Suor Lucia, il Papa accorcia i tempi per aprire il processo

[photopress:suorlucia.jpg,full,alignleft]Il cardinale José Saraiva Martins, Prefetto della Congregazione delle cause dei santi, ieri sera, al termine della messa celebrata nella cattedrale di Coimbra in occasione del terzo anniversario della morte di suor Lucia Dos Santos, la veggente di Fatima scomparsa il 13 febbraio 2005 all’età di 97 anni, ha fatto un annuncio inatteso: Benedetto XVI ha concesso una deroga alla norma canonica che prevede l’attesa di cinque anni dalla morte per aprire un processo di beatificazione, dando il via libera al vescovo di Coimbra che potrà ora avviare la fase diocesana della causa. E’ la terza volta che accade, da quando sono entrate in vigore le norme canoniche del 1983: la prima avvenne per Madre Teresa di Calcutta (morta nel settembre 1997, il cui processo si aprì nell’aprile 1999 grazie alla decisione di Giovanni Paolo II), la seconda per Papa Wojtyla, il cui processo è stato iniziato nel giugno 2005, tre mesi dopo la sua scomparsa. Unica sopravvissuta dei tre pastorelli che nel 1917 videro la Madonna e ricevettero il famoso “segreto” composto di tre parti, suor Lucia ha trascorso tutta la vita in convento, prima tra le suore dorotee e poi in clausura, con le carmelitane. La “visione” del cosiddetto Terzo Segreto di Fatima – in cui si parlava di un “vescovo vestito di bianco” che viene ucciso dopo essere passato in mezzo ai cadaveri dei martiri, attraversando una città semidistrutta – è stata resa nota nel 2000, subito dopo la beatificazione dei primi due veggenti, Francesco e Giacinta Marto, cugini di Lucia e scomparsi poco dopo le apparizioni del 1917. Com’è noto, ci sono gruppi fatimisti i quali ritengono che il Terzo Segreto non sia stato rivelato integralmente e che ci sia una profezia riguardante il futuro. Ipotesi smentita categoricamente in un libro-intervista con il cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, scritto dal giornalista Giuseppe De Carli.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

68 risposte a Suor Lucia, il Papa accorcia i tempi per aprire il processo

  1. annarita scrive:

    Tarcisio Bertone, non è lo stesso cardinale, che trovandosi difronte la veggente, non pone mai le domande che avrebbero interessato qualsiasi persona? Es: c’è un seguito alla frase della Madonna:” In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede, etc..?”; La consacrazione della Russia, come voluta da Maria è stata effettuata? Poi mi par strano che la Madre di Dio si disturbi a rivelare dei segreti, che non servano a nulla. Perchè il terzo segreto doveva essere svelato negli anni 60, se poi riguardava solamente il ferimento(e non la morte) di Giovanni Paolo II? Cosa accade negli anni 60, che la Madre, vuole metterci all’erta? L’apostasia della Chiesa? Infatti inizia un processo che porta la Chiesa ad una forte crisi, al relativismo. Che centri un po’ il gettare alle ortiche la messa di sempre? Gli incontri intereligiosi? Il progressismo e il protestantesimo entrati nella Chiesa, con il CVII? Sarebbe stato opportuno chiederlo a suor Lucia, ma non è stato fatto. Perciò nel dubbio è lecito poter pensare, che ci può essere dell’altro, oltre quella spiegazione del terzo segreto un po’ deludente.

  2. Mauro W. Fuolega scrive:

    Il Card. Bertone, beato lui, sicuramente la sa lunga e di cose ne sa più di noi. Personalmente, credo che il segreto pubblicato nel 2000 sia completo, cioè che quella stesura sia stata rivelata nella sua integralità. Non credo invece che siano stati rivelati altri memoriali precedenti di Suor Lucia, in cui si spiega e si scrive a chiare lettere come in “Portogallo si conserverà il dogma della fede, ecc., ecc.” Cito a memoria.
    Se la suora ne fa menzione, significa che li ha scritti a qualcuno che li ha letti. Perciò è più che lecito domandarsi dove siano finiti, ed è senza dubbio legittimo da parte del Signor Cardinale cercare di smentire qualcosa che, se rivelato, potrebbe essere di scandalo per i fedeli.
    In ogni caso tutta l’opera di Papa Benedetto XVI, e del Card. Ratzinger prima, sembra andare nella direzione di porre rimedio ai guasti del CVII, ed avvalora indirettamente l’ipotesi che nella Chiesa attuale non si sia conservata la fede di sempre. Non è una certezza ma un ragionevole dubbio, mi pare.

  3. Veritas scrive:

    ma quando la smetterete di gettare fango sulla Chiesa ? pseudo-tradizionalisti che la Tradizione si mettono sotto i piedi … non è lo stesso Benedetto XVI che ha nominato Bertone Segretario di Stato vaticano, un ruolo che richiede fede provata, fedeltà certa alla Chiesa e non indifferenti qualità umane e spirituali ? O forse il Papa ha sbagliato discernimento ? e di contraddizioni come questa nei vostri vaneggiamenti ce ne sono molte.

  4. Veritas scrive:

    e non è lo stesso Benedetto XVI che ha fatto eccezione alla norma dei 5 anni anche per Papa Paolo Giovanni II – segno di essere convinto della sua Santità – il quale ha detto che il Vaticano II«resta l’avvenimento fon-damentale della vita della Chiesa contemporanea; fondamentale per l’appro-fondimento delle ricchezze affidatele da Cristo; fondamentale per il contatto fecondo con il mondo contemporaneo in una prospettiva d’evangelizzazione e di dialogo ad ogni livello con tutti gli uomini di retta coscienza» (Discorso del 30-5-1986 ai partecipanti al colloquio organizzato dall’Ecole Francaise a Roma sul Vaticano II: Insegnamenti di Giovanni Paolo II, vol. IX, 1, 1986, p.1724.).
    Quando lo faranno Santo quale altra diffamazione (attenti perchè è un reato) riuscirete a inventarvi ?

  5. Mauro W. Fuolega scrive:

    a Veritas
    Non mi pare che nessun intervento precedente abbia insultato il Santo Padre, né abbia mancato di rispetto al Card. Bertone. Quanto al CVII è lì da vedere…

  6. Gianni B. scrive:

    Beh, ma LUI è la VERITAS, quindi ha ragione! :cool:

  7. Alberto - Udine scrive:

    A BXVI: well done!

  8. FRANCESCO scrive:

    Andrea,
    c’è un errore di trascrizione nell’anno di morte di Sr. Lucia, è stato indicato 2007 anzichè 2005.
    Cordialmente.

  9. Veritas scrive:

    le parole di annarita no sono offensive ?
    1) “Tarcisio Bertone, non è lo stesso cardinale, che trovandosi di fronte la veggente, non pone mai le domande che avrebbero interessato qualsiasi persona”, il che vuol dire: o non sa fare il suo mestiere o non lo vuol fare di proposito;
    2) “Cosa accade negli anni 60, che la Madre, vuole metterci all’erta? L’apostasia della Chiesa?” e questo non è offensivo verso non uno ma ben tre Papi (Giovanni XXIII, Paolo VI e Giovanni Paolo II) i quali avrebbero permesso una “cosuccio” di così poco conto ? Perchè le uniche offese che vi turbano sono quelle a Ratzinger ?

  10. Veritas scrive:

    Per Gianni B.: il sarcasmo è l’unica cosa che sai dire ? io, che non sono la verità ma la cerco in modo onesto, argomento le mie idee e rispetto TUTTI i Papi. Tu sai solo sfottere ? Evidentemente è il massimo che sai esprimere.

  11. Andrea Tornielli scrive:

    Grazie Francesco per la correzione…

  12. Gianni B. scrive:

    @Veritas
    Uno che si sceglie un nick così evidentemente ha qualche minidelirio di onnipotenza, o no? Veritas… perchè Veritas?
    Il mio quindi non è sarcasmo, solo psicologia, e poi avevo messo la faccina! Non litighiamo per una battuta. Ciao :)

  13. Garlyc scrive:

    “In ogni caso tutta l’opera di Papa Benedetto XVI, e del Card. Ratzinger prima, sembra andare nella direzione di porre rimedio ai guasti del CVII, ed avvalora indirettamente l’ipotesi che nella Chiesa attuale non si sia conservata la fede di sempre. Non è una certezza ma un ragionevole dubbio, mi pare.”

    No, è solo una tua pia illusione.

  14. Gianpaolo1951 scrive:

    Dal blog di Antonio Socci:
    Il 13 maggio del 2000 il Vaticano rivela al mondo, con una ufficialità senza precedenti nella storia della Chiesa, il Terzo segreto di Fatima: la visione di un ‘vescovo vestito di bianco’ che sale in mezzo ai cadaveri verso una croce, dove viene ucciso da alcuni soldati. Subito collegato all’attentato del 13 maggio 1981, l’annuncio tanto atteso delude molti. Possibile che un messaggio tenuto nascosto così a lungo, e con tanta cura, si riferisca a un evento già accaduto? Perché allora aspettare quasi altri vent’anni prima di comunicarne il contenuto? Chi è realmente il vescovo vestito di bianco? Perché quel lungo silenzio e quell’isolamento imposti a suor Lucia dal 1960? E come si spiegano certe sue parole? C’è un Papa martire nel futuro prossimo della Chiesa? Perché tanti particolari della ricostruzione ufficiale sono stati contestati? Pian piano le domande imbarazzanti cominciano ad accumularsi e molti indizi delineano un altro quadro, un’altra scottante verità: forse una parte del messaggio della Madonna non è mai stata pubblicata perché troppo sconvolgente. E’ la parte che inizia con una famosa frase della Santa Vergine che suor Lucia ha lasciato in sospeso. In questo libro si tenta di ricostruire quelli che possono essere i contenuti di questo discorso della Madre di Dio che tanto ha sconvolto chi lo ha letto e che rimane tuttora segreto.

  15. Veritas scrive:

    Caro Gianni B., sono stato il primo a ridere per la tua battuta, il punto è che oltre a quello non c’era altro. In quanto alla psicologia, non so se sei un addetto a questa scienza, io sì e insegno in pubbliche istituzioni a superare l’onnipotenza (che tra l’altro ho imparato a riconoscere e gestire lavorando per molti anni con disabili molto gravi).
    La verità che conosco e – indegnamente – porto è quella del Vangelo di Gesù, morto violentemente e risorto. La mia verità è la Buona notizia ed è mia non perchè l’ho fatta io, ma perchè l’ho ricevuta da QUESTA Chiesa e mi ferisce prfondamente vedere in giro tanta irriconoscenza verso di essa. Certo, devo imparare dal mio Signore a benedire coloro che maledicono e ad amare coloro che diffondono odio e disprezzo, per questo non mi ritengo affatto arrivato ma in cammino. Spero di incontrare anche te su questa strada di continua conversione al Vangelo.

  16. Gianni B. scrive:

    @Veritas
    …sarà difficile, però ti ringrazio per l’augurio :)
    In ogni modo considero le tue parole più sagge di quelle di tanti altri qui dentro, per cui hai tutta la mia approvazione. Ciao!

  17. Alessia scrive:

    @ Giampaolo 1951
    Ti stai riferendo al recente libro di Socci “Il Quarto Segreto di Fatima”, vero? Ha provocato parecchio trambusto e polemiche a non finire, a cui hanno risposto il Card. Bertone in collaborazione con De Carli. Di fatto, postula l’esistenza di un quarto segreto, mai svelato, e in cui si inserirebbe il martirio del “vescovo vestito di bianco” che Socci identifica in Benedetto XVI.
    Cosa ne pensi?

  18. Francesco Ursino scrive:

    Ciò che più conta è la conversione attuata mediante la preghiera e il digiuno… la Madonna chiama i fedeli cristiani alla penitenza e alla conversione, a riconciliarsi con Dio e a reimpostare la loro vita nell’ottica non dell’uomo ma di Cristo.

    “Anche quando lascerò il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. E’ ora il tempo di convertirsi e di fare penitenza!” (19-07-1981)

    “Affrettatevi a convertirvi! Quando si manifesterà sulla collina il segno promesso sarà troppo tardi. Questo tempo di grazia costituisce per voi una grande possibilità per convertirvi e approfondire la vostra fede” (02-09-1982)

    “Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà. Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, è un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi” (23-12-1982)

    “Il mio cuore brucia d’amore per voi. La sola parola che desidero dire al mondo è questa: conversione, conversione! Fatelo sapere a tutti i miei figli. Chiedo solo conversione. Nessuna pena, nessuna sofferenza mi è di troppo pur di salvarvi. Vi prego solo di convertirvi! Voi non potete immaginare ciò che accadrà, nè ciò che Dio Padre manderà sul mondo. Per questo vi ripeto: convertitevi! Rinunciate a tutto! Fate penitenza! Ecco, qui c’è tutto ciò che desidero dirvi: convertitevi! Portate il mio ringraziamento a tutti i miei figli che hanno pregato e digiunato. Io presento tutto al mio divin Figlio per ottenere che egli mitighi la sua giustizia nei confronti dell’umanità peccatrice” (25-04-1983)

    “Soffro molto per i non credenti. Anche loro sono figli miei! Non sanno quale tremendo castigo li aspetta! Tutto quello che ho confidato si realizzerà. Anche gli ammonimenti al mondo si verificheranno. Però non dovete pensare per questo che Dio abbia un cuore duro. Guardatevi intorno e vi renderete conto di quanto siano immersi nel peccato gli uomini d’oggi. E così non direte più che Dio ha un cuore duro. Piuttosto, voi dovreste pregare di più per i non credenti e per i peccatori” (25-10-1985)

    “Bisogna annunciare al mondo la realtà, cioè la serietà degli eventi futuri. Però non bisogna togliere la speranza perché Dio ha un suo programma e ciò che realmente conta per la gente è la conversione e la vita di fede” (13-09-1983)

    “Quelli che fanno predizioni catastrofiche sono falsi profeti. Essi dicono: in tale anno, in tale giorno, ci sarà una catastrofe. Io ho sempre detto che il castigo verrà se il mondo non si converte. Perciò invito tutti alla conversione. Tutto dipende dalla vostra conversione” (15-12-1983)

    “Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta, ma quando lo si vorrà sapere, sarà tardi! Ritornate alla preghiera. Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarirvi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a lui. Quando avete rinunciato l’ultima volta a qualcosa per il Signore?” (28-01-1987)

    “Figlioli, io sono vostra Madre e desidero che ognuno di voi si salvi e sia con me in paradiso.” (25-08-1998)

    Medjugorje completerà il cerchio… . Scusate la lunghezza.

    Buone cose a tutti. :cool:

  19. Francesco Ursino scrive:

    C’era qualcuno che cercava “testimonianze dall’aldilà”. Col permesso di Andrea, vorrei suggerire a chi interessa di dare un’occhiata a questo video… Di seguito, l’intro al video.

    Vicka: sono stata in Paradiso

    Attraverso un linguaggio “umano”, la veggente racconta in questo video la sua esperienza soprannaturale. Per la cronaca Vicka è stata, negli anni, la veggente più studiata ed esaminata da un punto di vista medico, psicologico e scientifico e mai nulla di anormale o patologico gli è stato riscontrato anche da equipe di studiosi atei. La sua testimonianza sull’Aldilà è perfettamente simile a quella dei più noti mistici canonizzati dalla Chiesa Cattolica.

    http://www.youtube.com/watch?v=Rhpn4qogTqc&eurl=http://segretidimedjugorje.splinder.com/

    Saluti. :)

  20. Francesco Ursino scrive:

    Il sito da cui l’ho preso – tra gli altri – è questo:

    http://segretidimedjugorje.splinder.com/

  21. Mauro W. Fuolega scrive:

    Macché quarto segreto! Il segreto è solo uno e consta di tre parti, diverse per contenuto: teologico, storico, simbolico-apocalittico. Non facciamolo diventare un serial. Molto probabilmente, ma è solo una mia congettura, alla fine della seconda parte, in cui si scrive della guerra e dei castighi in arrivo sotto il pontificato di PIO XI, la menzione del Portogallo chiude in un certo modo la parte storica; sia stata essa, altrove, ulteriormente descritta e sviluppata non è dato sapere ma me lo immagino; lo sguardo umano di Suor Lucia sembra sia stato predestinato ad abbracciare, vivendolo, tutto il dramma del secolo passato, crisi della Chiesa compresa.
    E’ solo l’ultima parte rivelata, la terza, che utilizza un linguaggio mistico e simbolico, e non è più precisa come la seconda: non fa nomi, non indica circostanze, né tempi.
    E’ però una visione apocalittica, in senso stretto che si affida all’immaginario, indica persecuzioni, sofferenze e la morte di un vescovo vestito di bianco. Non parla sicuramente del passato e non sembra che sia in qualche modo evitabile, o che sia stata evitata come ci hanno voluto spiegare e far credere.
    Con la terza parte del segreto, penso in tutta sincerità, saremo chiamati a confrontarci in futuro, forse anche prossimo, sempre che la preghiera e la conversione dell’umanità ce ne risparmino la realizzazione.

  22. Gianpaolo1951 scrive:

    @ Alessia post 17
    Cara Alessia, penso semplicemente che non ce l’abbiano raccontata giusta anzi, per correttezza, che non ce l’abbiano raccontata tutta come teorizzato da Socci. Per quale strano motivo poi, certa Chiesa continui in questo atteggiamento alquanto ambiguo, solo i più diretti coinvolti lo possono sapere.
    Da militare ho fatto l’accompagnatore di un grande invalido per fatto di guerra – un inesauribile pozzo di saggezza – che tra le tante cose che mi ha trasmesso, ce n’è una che penso calzi a pennello con il caso in questione:
    “Bugie mai, ma la verità, non sempre, non tutta e non a tutti”!!!

  23. annarita scrive:

    Nessuna diffamazione, Veritas, solo qualche dubbio, lecito, visto che non si sta parlando di verità di fede e pertanto non si mette in dubbio ne il magistero, ne i dogmi. Un cattolico secondo te non deve avere mai perplessità verso alcuni atteggiamenti di uomini di chiesa? Dunque dovrei anche apprezzare le messe show? Lo stesso Gesù si domanda se troverà ancora la fede sulla terra, alla sua venuta. Forse era antipapista?

  24. Pipìta Del Monte scrive:

    Gentilissimi tutti,

    mi giunge nuova circa l’imminente pubblicazione dell’ennesimo libro del conte Soccino Della Bufala in cui egli racconta di quando,recatosi a Coimbra, rivelò in un orecchio a Suor Lucia l’ottavo segreto,aspettandosi che ella sobbalzasse sulla sedia per la sorpresa.

    La carissima suora restò invece impassbile, pur col sortriso sulla bocca e in seguito, rivolgendosi a una consorella pare abbia detto: “Ma chi è costui?”

    Carissimo marchese Tornielli,

    ed Ella non ha nessun segreto da rivelare magari in un orecchio?

    Graziosi saluti

  25. aldo ameri scrive:

    Carissima Pipita Del Monte, mi posso permettere con Lei questa confidenza: A Genova è vissuto un grande veggente Padre Bonaventura Raschi ofmc, fondatore del SAntuario Mariano Maria Fonte della MIsericordia, figlio spirituale di Padre Pio, di Madre Speranza del Divin Amore grande estimatore di Maria Valtorta ebbene questo umile eroico Toscano ripetè più volte che il terzo segreto di Fatima riguardava la Chiesa e che le scatenate forze SATANICHE non avrebbero prevalso contro di ESSA mai come oggi assistiamo agli attacchi furiosi che Vengono rivolti al Papa, ai Cardinali, ai fedeli a volte in nome di una “illuminata Ragione”. Anche la Ragione deve piegarsi e spiegarsi altrimenti è Superbia.

  26. Pipìta Del Monte scrive:

    Carissimo Aldo (De’ marchesi Ameri del Tigullio,suppongo),

    com’Ella avrà ben capito, la mia precedente corrispondenza circa l’ottavo segreto del conte Soccino è stata….diciamo…un incidente di percorso,essendo la scrivente pienamente convinta non solo della validità e della santità dei segreti rivelati dall’amabilissima Suor Lucia Dos Santos, ma anche della Grazia che ci arrecano le opere dei mistici come San Pio da Pietrelcina o persino il Padre Bonaventura di cui Ella parla, che non ho avuto la grazia di conoscere.

    Gli è, caro marchese, che a fronte dei tanti uomini e donne di fede che il buon Dio ci mette accanto affinchè possiamo vedere in essi la Sua orma santa, sono altrettanti e anche di più i giornalisti che con la scusa di studiarfe codeste sante persone, imbastiscono storie, inventano litigi cartacei e fanno di tutto per farsi pubblicità.

    Un po’, per farLe capire, come ha fatto ieri il conte Bertino degli Otti, il quale con squisita eleganza nel suo paletot color cammello, ha preferito, affinchè si parlasse della sua originalità, presentare il suo nuovo partito in un bar del centro nell’Urbe, dove ha rivelato che il suo padrino Karl (dei duchi germanici di Marx) gli aveva predetto che un giorno dalla sua bandieva savebbero scompavsi la falce e il mavtello,lasciando il posto al suo amabile sigavo.

    Gvaziosi saluti.

  27. Eufemia Budicin scrive:

    Gentile Nobildonna Pipita, nel “suo” studio nel palazzo Montecitorio, fatto costruire da Innocenzo X quale dimora per i principi Ludovisi, il conte Bertino può ammirare una tela di Sironi. Sono certa che tali opere d’arte hanno contribuito ad elevare il di lui spirito a vette più eccelse delle natie montagne e ciminiere, valicando confini imposti da barbari invasori. Un saluto speranzoso.

  28. Silvano scrive:

    “… Il fatto che si affrettino i tempi per iniziare un processo non significa di per sé che lo stesso processo avrà una corsia preferenziale. Di certo però la deroga è il segno di una particolare attenzione e della consapevolezza che esiste una fama di santità che ha circondato la veggente. Non è difficile immaginare che un ruolo significativo, accanto al vescovo che si è fatto latore della richiesta … ” AVETE LETTO BENE “… si è fatto latore della richiesta… ” !!!!!!!!!!!!!! Quando dico che “il padrone di casa” scrive come un funzionario di prefettura, sono il selvaggio abitatore dei boschi, sempre censurato e con “attese di moderazione” che durano mezzegiornate. SUOR LUCIA ERA UNA SANTA DONNA CHE HA VISTO E PARLATO CON NOSTRA SIGNORA, come Dante. Non si possono raccontare i fatti “con parole più semplici” e “con un pò di cuore in mano” ????????????

  29. Pipìta Del Monte scrive:

    Carissima contessa Eufemia (post 27),

    Ella dunque non sa che il conte Bertino degli Otti ha disposto che di fronte alla tela di Sironi,da Lei richiamata, venisse appesa una gigantografia rimaneggiata del “Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo?

    Vada a vederla,contessa, per disposizione del medesimo conte la tela volpediana,opportunamente rimaneggiata, presenta il conte Bertino in primo piano, in cappotto color cammello nell’atto di raccogliere il fumo sparso dal suo sigaro e di spargerlo a piene mani alla plebe che avanza alle di lui spalle: SUBLIME!!!

    Ma torniamo a Suor Lucia : a lei, a Francesco e a Giacinta e alla loro intercessione voglio offrire stamane indegnamente il sacrificio dei nuovi possibili martiri,dei nuovi testimoni, quei bambini iracheni che ieri a Bagdad non hanno abiurato alla loro fede cristiana anche se pesantemente minacciati ( riporto la notizia di oggi:

    “…Baghdad, 14. “Siamo pronti a morire per la nostra fede”: queste le parole pronunciate da tre giovani studenti iracheni rivolgendosi ai loro rapitori, un gruppo non identificato di fondamentalisti islamici. L’episodio è stato riferito da Louis Sako, arcivescovo di Kirkuk, a un inviato dell’agenzia Sir. Il prelato, però, ha subito precisato che la vicenda ha avuto fortunatamente un epilogo non tragico. Il rapimento, ha riferito monsignor Sako, è avvenuto la settimana scorsa in un quartiere di Baghdad: mentre un folto gruppo di ragazzi si recava a scuola, un gruppo di fondamentalisti ha sequestrato quaranta di loro tra cui anche i tre studenti cristiani. Sottoposti a stringenti interrogatori subito dopo la cattura, i giovani hanno dovuto anche dichiarare la loro appartenenza religiosa. Ai tre giovani cristiani, i fondamentalisti hanno chiesto subito di abiurare la loro fede; richiesta rafforzata da pesanti minacce. Da qui l’eroica risposta che li ha esposti al concreto rischio di essere uccisi. Fortunatamente – ha aggiunto l’arcivescovo – tutti i ragazzi sono stati rilasciati dai fondamentalisti che hanno permesso loro di ritornare incolumi alle famiglie.
    “Quello che è accaduto ai tre giovani cristiani – ha proseguito monsignor Louis Sako – significa che, pur tra tante difficoltà i nostri fedeli non perdono la fede e la speranza. Anzi le rafforzano”.

    Dai bambini abbiamo ancora da imparare, compresi i tre pastorelli di Fatima.

    Lode e Gloria a Te, Signore Gesù!

    Graziosi saluti e buona giornata a tutti.

  30. NATAN scrive:

    Fatima, Medjugori, passando per Siracusa.
    Perchè Siracusa? Perchè lì la Madonna ha pianto.
    Nel radiomessaggio di PIo XII alla Chiesa di Sicilia il Pontefice afferma:” Riconosceranno gli uomini, l’arcano linguaggio di quelle lacrime?”.
    Pare di no.
    Giovanni Paolo II° durante il rito solenne della dedicazione della nuova Basilica Santuario ebbe a dire che le lacrime di Maria furono lacrime per gli errori e gli orrono della dottirna materialista che andava diffondendosi nel mondo e purtroppo anche in Italia.
    Sappiamo tutti che la dedicazione del Santuario avvenne non nella giornata stabilita ma alcuni mesi dopo, poichè il giorno della partenza per la Sicilia il Pontefice cadde e si fratturò la gamba. Su quella caduta sono andati avanti negli anni tante chiacchere tra le quali quella che il viaggio in Sicilia fu impedito proprio da Satana. Durante un esorcismo , infatti, alcuni giorni prima, il diavolo avrebbe detto che quel viaggio per la dedicazione di quel Santuario non sarebbe iniziato. Cosa che puntualmente avvenne.
    Ora dunque se Dio vorrà per l’umanità un momento di prova, ma sappiamo che in quei momenti Maria non ci lascerà e che come madre e Sorella sarà la vera Condotiera contro le forze del Maligno. A noi semplicemente tocca il compito di essere perseveranti nella fede , con le preghiere e possibilmente con digiuni e opere di carità. Quello che Benedetto XVI° raccomanda per questa Quaresima.

  31. Pipìta Del Monte scrive:

    Concordo pienamente,caro Natan!

  32. annarita scrive:

    Hai ragione Pipìta, mica per niente il buon Dio ci esorta ad essere come bambini. Buona giornata anche a te.

  33. Serena scrive:

    @Francesco
    vado molto fuori tema ma volevo comunicarti che aspetto un maschietto….
    Ciao

    P.S.
    Non mi sono fatta sentire molto ultimamente…ma devo ammettere che sono un po’ stanca di discutere in questo blog: a parte pochi come te, c’è troppa intolleranza e voglia di mettersi realmente in discussione; troppe certezze, troppe sicurezze, io invece sono stata cresciuta, abituata a discutere sempre su tutto, a dubitare di tutto, a cercare le mie risposte…
    Cmq, vi leggo sempre con molto interesse :-)

  34. Francesco Ursino scrive:

    A SERENA

    Ma…che bello!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Complimenti!!!!!!!!!!!!! Bellissima notizia, grazie :D

    Ti capisco, anch’io sono tentato di lasciare… se non fosse che mi piace discutere – entro certi limiti – . Non smettere di cercare cmq… Spero che tu possa trovare le risposte che cerchi… .

    A presto!!! :cool:

  35. annarita scrive:

    Cara Serena, ti faccio anch’io le mie congratulazioni, hai gia pensato il nome?

  36. Serena scrive:

    Si chiamerà Romeo

  37. Serena scrive:

    Ed è già un gran scalmanato…tira certi pestoni da lasciarmi senza fiato! Di certo sarà un gran polemico e bisbetico come la sua mamma :-)

  38. annarita scrive:

    Un bel nome di origine medioevale: si chiamavano romei i pellegrini che si recavano in pellegrinaggio a Roma. E’ di buon auspicio dunque. :D Un saluto al piccolo Romeo e alla sua mamma!

  39. Serena scrive:

    @Annarita
    ….già, è per chi ha desiderio di imparare e di scoprire, di cercare la sua strada…e poi significa anche cittadino dell’impero romano ( che io amo molto e ho studiato con passione) :-)

  40. Francesco Ursino scrive:

    @ Serena

    Nel caso avessi una femmina la chiamerai Giulietta? :) Bello, bel nome davvero… . Avrà il temperamento della sua mamma!!! Lo stesso spirito battagliero :cool:

  41. Serena scrive:

    Spero solo di insegnargli a combattere dalla parte giusta…quella del cuore

    ………..omammamia che sdolcinata che sto diventando… :-)

  42. Francesco Ursino scrive:

    Ah quello non sbaglia mai… garantito! A volte è incomprensibile, ma mai fallace :)

    ……….saranno gli ormoni, non farci caso…….:cool:

  43. annarita scrive:

    Posso passarvi un’orazione da fare ogni venerdì dell’anno davanti ad un crocifisso, a beneficio delle anime del purgatorio?
    “Adoro te Croce preziosa, che con le venerabili membra del mio Signore Gesù Cristo foste adornata, e col suo preziosissimo sangue tinta.
    Adoro te mio Dio, posto su quella croce per amor mio.
    Dire: un Pater. Ave, Gloria e Requiem.
    Con approvazione ecclesiastica.
    Con questa preghiera si liberano tre anime del purgatorio ogni venerdì che si recita e 33 al venerdì santo.
    Ve l’ho scritta tale e quale come l’ho trovata.
    Un caro saluto a tutti.

  44. NATAN scrive:

    Che coraggio, con i tempi che corrono mettere al mondo dei figli……
    Perchè parlarne?
    Forse sarebbe il cAso che le “Donne” scendessero in piazza per difendere la maternità…..
    FATE ATTENZIONE A FRANCA RAME…………….

  45. Serena scrive:

    @Natan
    Cosa intendi? Non mescoliamo il desiderio di maternità ( che nessuno difende, ne destra ne sinistra) con il desiderio, e il diritto per quel che mi riguarda, di gestione del proprio corpo e della propria sessualità.
    Vorrei che si abbaiasse meno sulla 194 e si parlasse di più delle donne che non possono fare figli perchè: 1) sono precarie e verrebbero licenziate ( quanti di quei datori di lavoro sono cattolici praticanti anti.abortisti?)
    2)perchè non ce la fanno a tirare alla fine del mese
    3)perchè sul lavoro verrebbero ostacolate, messe da parte, sottopagate
    4) perchè sono rimaste sole e non hanno nessun che le iauti
    5) Perchè non sanno, se ritornano al lavoro, a chi affidare il bambino, e se lo sanno molto probabilmente non se lo possono permettere…
    6) Lo vorrebbero tanto ma hanno gravi problemi di salute e devono ricorere alle tecniche di fecondazione assistita ma, a parte quelle pochissime concesse in Italia, non hanno i soldi nè per l’adozione nè per andare in qualche altro Paese per cercare di diventare madri…
    Mi piacerebbe tanto che tuttp questo sfoggio di forza e di carattere venisse impiegato su questi temi e non sulla 194.

  46. Francesco Ursino scrive:

    Io ho sentito addirittura che una donna è stata licenziata perché aveva avuto un figlio e il suo datore di lavoro le ha tolto il posto… .

    Ma anche una piccola revisione della 194 ci sta dai, non credi? :)

  47. Serena scrive:

    @Francesco
    Dipende da cosa si intende per revisione.
    Io sarei propensa ad una massiccia campagna di sensibilizaazione sul tema attraverso la scuola e i media.
    Promuovere l’educazione sessuale nelle scuole e nei consultori dove possano rivolgersi anche le immigrate; la liberazzazione della pillola del giorno dopo in farmacia.
    Per quanto riguarda il cosiddetto “aborto terapeutico” la questione è più spinosa, anche i numeri però sono numericamente molto inferiori; se si deve attendere il risultato di esami che non possono essere svolti prima della 20°/21° settimana il probelma è di difficile risoluzione. D’altrocanto non è possibile, oltre che non è consigliabile, un ricorso di massa a tecniche invasive, anche se precoci, come la villocentesi o l’amniocentesi.Ma pensiamoci bene prima di restringere troppo il campo: purtroppo il risultato “reale” sarebbe una fuga delle più abbienti verso altri paesi dove effettuano l’aborto terapeutico più in là nel tempo, mentre le altre, le poveracce per intenderci, ricorerebbero prima o poi a sedicenti “dottori” in studi malfamati…So che è triste, ma il fenomeno è sempre esistito, pensare di eliminarlo è come pensare di eliminare la prostituzione: un’utopia

  48. NATAN scrive:

    Cara Serena,
    tanti auguri per te ela vita che porti in grembo.

    Conosco perfettamente le problematiche delle donne legate alla salvaguardia del posto di lavoro e a voler conciliare a tutti i costi con grande sacrificio l’essere mamme e portare in famiglia quel calore e quella serenità che solo la donna può dare .

    Per questo penso che invece di sparlare in continuazione della legge 194, e delle conquiste si parlasse di più del lavoro silenzioso di tante mamme. la stampa nazionale ignora, i politici pure. Già veltroni e Berlusca hanno fatto un grande patto non trattare questioni etiche in campagna elettorale.
    PERFETTO.

    Per noti il punto di riferimento rimane MARIA Ee la sua stupenda maternità. Riporto così il discorso su MARIA E L’UMANITA’
    A proposito, pare che alcuni cardinali si sia fatti promotori per la proclamamzione del dogma mariano di Maria Corredentrice dell’umanità.

  49. annarita scrive:

    Questa è una spina nel cuore dell’umanità, quanti Romeo Francesco, Anna, …non nasceranno, perchè è mancato il coraggio alle loro mamme o perchè si è scambiato il diritto alla vita per un oltraggio alla propria libertà, o per altri cento falsi motivi dettati dalla poca disponibilità del mondo ad accettare il diverso, il non perfetto, di accettare i piccoli, perchè non producono, non comprano, ma al contrario hanno bisogno di quell’amore, quella dedizione, quel tempo, che ci sembra, nella frenesia delle nostre giornate, impossibile da dedicare, anzi inconciliabile con i nostri bisogni di “libertà”, divertimento, carriera. E’ una grande ferità all’umanità, che razza di civiltà elimina i propri figli? Non amiamo nemmeno la parte più tenera di noi stessi e pretendiamo di parlare di pace, amore, concordia tra i popoli?

  50. Alberindo Grimani scrive:

    Io credo che il Santo Padre Benedetto XVI ci stia svelando giorno dopo giorno il Terzo segreto di Fatima, già pubblicato negli anni ’30 del secolo scorso (e che non è quello del 2000); ma non l’hanno voluto vedere.
    Comunque, il Terzo segreto non annuncia la fine del mondo: riguarda avvenimenti passati che, da allora, si ripercuotono e si ripercuoteranno sulla Chiesa.

  51. forzajoseph scrive:

    Salve a tutti! Qualcuno saprebbe per caso dirmi a quale santo appartiene la massima “hai molte ragioni ma non hai ragione”? Grazie mille!

  52. Eremita scrive:

    Il “Terzo Segreto” rivelato pubblicamente nel 2000 tuttavia non mi sembra così destabilizzante o pericoloso anche per il carattere prettamente simbolico ed astratto. Anche se fosse stato rivelato 20, 30 o quarant’anni non credo ci sarebbero state reazioni differenti a quelle che poi ci sono state dal momento della sua rivelazione.
    Ho letto il libro di Socci che attraverso la raccolta di una cospicua documentazione da evidenza a quelle che sembrerebbero contraddizioni ed incongruenze su diversi aspetti dell’intera vicenda. A questo penso si possa rispondere con altrettante argomentazioni e confutazioni logiche e documentali invece che con il disprezzo, l’invettiva o la censura.

  53. toscanaccio scrive:

    io credo che bisogna leggere attentamente il libro di De Carli e Bertone fidarsi e non ipotizzare più l’esistenza di un 4 segreto di Fatima che secondo me non esiste…il messaggio di fatima è altro non possiamo ridurre tutto alla ricerca di un 4 segreto…come fa Socci
    La Madonna confida dei segreti ma dice anche:
    “ascolta figlio mio,riponilo nel tuo cuore.NON TEMERE,e non affliggerti.Non si turbi il tuo cuore e non preoccuparti nè di questa nè di qualsiasi infermità.
    Non
    sto forse qui io,che sono tua Madre?
    NON STAI FORSE SOTTO LA MIA PROTEZIONE?
    NON SONO FORSE IO LA FONTE DELLA TUA GIOIA? NON SEI FORSE NEL CAVO DEL MIO MANTO,NELLA CROCE DELLE MIE BRACCIA?
    COSA VUOI DI PIU?”
    DOPO UN INCORAGGIAMENTO COSI CHE BISOGNO C’è DI CERCARE ALTRI SEGRETI….E MAGARI DI PREOCCUPARSI PER QUELLO CHE DICONO?

  54. Gianpaolo1951 scrive:

    @ toscanaccio
    D’accordo, il 4° segreto non esiste!
    Mi sa dire allora perché il 3° non è stato rivelato nel 1960 come espressamente chiesto dalla Madonna, ma solo ben 40 anni più tardi?
    Lei poi – cristianamente parlando – dice di “fidarsi”…, però la saggezza popolare suggerisce che “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio” e qui ripeto quanto già scritto nel mio post 22:
    “Bugie mai, ma la verità, non sempre, non tutta e non a tutti”!!!

  55. toscanaccio scrive:

    giampaolo dammi del tu sono giovane…
    io ovviamente non so perchè sia stato rivelato cosi tardi posso ipotizzare che si credeva che la gente non era pronta a certe rivelazioni…il messaggio è gia grave e serio non mi sembra il caso di trovarne una quarta parte con toni più chiari .Non abbiamo bisogno di un segreto che parli ad esempio di montagne che franano di acque che inondano San Pietro perchè cercare di piu? mi chiedo solo perchè la maggior parte delle persone cerca qualcosa di più grave……si parla di una via crucis di sacerdoti laici ecc ecc non è abbastanza grave questo?
    L’angelo dice penitenza penitenza accogliamo questo invito.
    una cosa che mi piacerebbe è sapere di piu dei Segreti de la Salette ma questa è solo una curiosita quello che è scritto nei segreti a me non cambia nulla….
    Chi ha fede nel Signore non teme nulla tantomeno…i segreti …

  56. Eremita scrive:

    Socci non riduce tutto alla questione del Segreto ma attribuisce anzi a Fatima la massima importanza. Rilevando alcune incongruenze si pone, limitatamente alla a questo punto qualche domanda rimasta senza riposta conseguente.
    Poi il martirio dei cristiani è una cosa che ha segnato l’ultimo secolo e quelli precedenti per cui se il Segreto fosse stato reso pubblico poniamo nel 1950 o ’60 non credo avrebbe avuto un impatto diverso all’interno e all’esterno della Chiesa.
    Detto questo i segreti rientrano in quelle che la Chiesa ritiene rivelazioni private con quel che ne consegue.

  57. toscanaccio scrive:

    Credo che il segreto di Fatima se fosse stato rivelato nel 60 avrebbe avuto un grande impatto……i tempi erano diversi la mentalità verso queste cose era diversa
    comunque visti i risultati con polemiche varie ecc ecc avrebbero fatto bene a rivelarlo nel 60 sicuramente c’erano piu persone mature che in questi tempi

  58. Gianpaolo1951 scrive:

    @ toscanaccio
    Caro toscanaccio, concordo sull’affermazione che “chi ha fede nel Signore non teme nulla tantomeno… i segreti…”, ma nel caso in questione non si tratta di un segreto qualsiasi confidato da una persona qualsiasi, bensì di un “segreto-monito” nientemeno che della Santa Vergine Maria che aveva espressamente chiesto di rivelarlo nel 1960!!!
    E pazienza se ai giorni nostri certi vescovi o cardinali si permettono il lusso di disobbedire al Santo Padre Benedetto XVI, anche se incarna Pietro sulla terra (vedi Motu Proprio Summorum Pontificum), ma che si sia arrivati a disattendere una richiesta specifica della Madonna, la dice lunga…!
    Ora io mi chiedo, con quale autorità chi di dovere si è permesso un tale sgarbo alla Santa Vergine? E ripeto alla Santa Vergine Madre della Chiesa stessa?
    E se effettivamente il 3° mistero consistesse in quanto rivelato nel 2000 (nulla di così particolare), perché ritardarne la divulgazione di ben 40 anni?
    E cosa poteva mai giustificare la gravissima mancanza di cui sopra?
    E potrei continuare, ma mi fermo qui per non diventare noioso e monotono.

  59. 3598 scrive:

    Certo è strano: c’è chi si lamenta che “vescovi o cardinali si permettono il lusso di disobbedire al Santo Padre Benedetto XVI”, ma ritiene legittimo disobbedire a quelli precedenti, insinuando che essi abbiano peccato di mancanza di discernimento, falsità se non addirittura finalità cattive e patti massonici … IPOCRITI

  60. Alberindo Grimani scrive:

    Il testo del 1879 del Segreto di La Salette non è accettato dalla Chiesa perchè contiene una grande maledizione su Sacerdoti e religiosi, ed è riferita agli
    apostati ed eretici che si sono infiltrati nella Chiesa quale legione satanica di demolizione della stessa. Non risparmia i i governanti delle nazioni corrotte per aver abbandonato la religione, seguendo il falso mito della Rivoluzione francese del 1789 ed il conseguente periodo del Terrore. A Padre Giraud, superiore dei missionari di La Salette, che aveva espresso a Pio IX il desiderio di sapere qualche cosa, se era possibile, riguardo al segreto, il Papa rispose: – “Volete conoscere il segreto di La Salette? Ebbene! Ecco il segreto di La Salette: Se non fate penitenza, perirete tutti” -.
    Il Terzo Segreto di Fatima non è stato svelato nel 1960 (come aveva chiesto Suor Lucia) per il semplice motivo che, essendo strettamente legato a La Salette, interessava la Chiesa; e, come dissero (più o meno con identiche parole) sia Giovanni Paolo II che Benedetto XVI, se fosse stato divulgato nel 1960 non sarebbe stato compreso dai fedeli e avrebbe scatenato una reazione mondiale a dir poco catastrofica. Tornielli, nel suo libro “Fatima il segreto svelato”, p. 56, scrive: “”Sebastiano Masala, “promotore di giustizia” al Sant’Uffizio, collaboratore del cardinale Ottaviani, parlerà molti anni dopo con un amico della riunione durante la quale venne letto il segreto…: “Masala mi disse che nel segreto c’era scritta una cosa che sta sotto gli occhi di tutti”".
    Cosa stava sotto gli occhi di tutti nel 1960? Ai posteri l’ardua sentenza.

  61. toscanaccio scrive:

    “se non fate penitenza ,perirete tutti….” è il riassunto del segreto di Fatima o di la Salette? come vedi è sempre la stessa zuppa niente di nuovo da aggiungere al messaggio evangelico che mi possa impressionare per
    quanto riguarda il fatto di aver disubbidito alla Vergine per la rivelazione del segreto la cosa non mi impressiona piu di tanto alla madonna è anche stato chiesto di non apparire più…..e lei ha obbedito!
    si disubbidisce alla vergine gli si chiede di non apparire più voglio dire ……mah…..
    nella via crucis del terzo segreto possiamo metterci tutti
    dalla chiesa che soffre per l’apostasia e l’eresia a che ne so alla sofferenza di persone come Emanuela Orlandi e Mirella Gregori è un segreto cosi aperto che possiamo metterci chiunque

  62. Francesco Ursino scrive:

    @ Toscanaccio

    Niente di nuovo? Credi forse che la conversione dei fedeli e dei non credenti al Signore sia roba vecchia e superata? Caro mio, è la fede in Nostro Signore che salva… la penitenza e la conseguente riconciliazione con Dio per gli uomini è vitale… Gesù stesso dice nel Vangelo “Convertitevi o perirete tutti allo stesso modo”.

    Il messaggio evangelico è molto semplice ma nella sua semplicità – convertitevi, fate penitenza, pregate, riconciliatevi con Dio – sta la complessità ad aderirvi totalmente.

    E cmq rivelare i segreti costituisce anch’essa una prova: non è fondamentale conoscere i segreti, ma metterne in pratica il messaggio di fondo. E cioè: pregate, fate penitenza e convertitevi! La rivoluzione di Dio deve avvenire prima di tutto in noi stessi, per poter così darne esempio al prossimo come Cristo per primo ne diede esempio a noi.

  63. toscanaccio scrive:

    non credo affatto che la conversione dei non fedeli e dei non credenti sia cosa superata dimmi dove ho scritto questo e allora mi correggerò io ho detto “niente di nuovo da aggiungere al messaggio evangelico ” magari leggere meglio prima di intervenire…l’espressione solita zuppa e per capire che non c’è niente da aggiungere al vangelo quindi inutile cercare di più …. inutile cercare il 4 segreto
    gentilissimo francesco….magari prima di intervenire si legge anche…
    “ma metterne in pratica il messaggio di fondo”
    ho detto ” il messaggio di fatima è altro non possiamo ridurre tutto alla ricerca di un 4 segreto
    “L’angelo dice penitenza penitenza accogliamo questo invito”
    credo che queste espressioni non sono in contraddizione con quello che hai detto tu

  64. Francesco Ursino scrive:

    Toscanaccio

    Forse ho interpretato male il “tono” – se si può dire – della frase iniziale con quel “niente di nuovo” e il mah un po’ dopo… scrivendo certe “sfumature” si perdono… .

    E rileggendo credo di essermi perso il riferimento al quarto segreto… ehm ops chiedo scusa… la mia vista e memoria non è più buonissima, nonostante la mia giovanissima età… ahimé! :cool:

    Codialmente

  65. Francesco Ursino scrive:

    uff… volevo dire la mia vista e la mia memoria non SONO più buonissime… scusate :D

  66. toscanaccio scrive:

    tranquillo sei perdonato… si in effetti il tono …è quello che è…

  67. Reginaldus scrive:

    Quale Suor Lucia verrà beatificata? Quella chiusa in Convento di Clausura da Giovanniventitré (perché tacesse? …) o quella sempre sorriso stampato delle apparizioni in pubblico e delle pronte conferme ad ogni affermazione vaticana, da Paolosesto in poi? Perché paiono inconciliabili, di VOLTO e di CARATTERE… Io sono rimasto sconvolto da uno studio trovato a questo indirizzotp://www.traditioninaction.org/HotTopics/g11htTwoSisterLucys_Horvat.htm. Ma, devo dire, PIACEVOLMENTE sconvolto, perché vi ho trovato la giustificazione di un mio disagio nei confronti della suor Lucia dell’era vaticanseconda e che mi impediva di accettarla come la Veggente di Fatima. Come conciliare il peso tremendo delle rivelazioni avute con quella leggerezza un po’ vanesia della Lucia del dopo 60, tutto va bene signora marchesa? ( quando quel peso doveva, magari, aver raggiunto il limite della tollerabilità )? Mah. Quanti misteri intorno a Fatima! E adesso vengono fuori, prepariamoci, altri messaggi di suor Lucia, quelli sul giudaismo…Ma quali messaggi e quale suor Lucia? Aspettiamo quest’estate.

  68. Reginaldus scrive:

    bene. nessuno risponde.Il silenzio come prova di imbarazzo o di insofferenza? La domanda resta: quale suor Lucia, quella che ha visto la Madonna o quella che ci ha fatto vedere Paolosesto?