La radiografia delle emergenze mondiali nelle parole del Papa

[photopress:PapaSinodo_1.jpg,full,alignleft]Ieri Benedetto XVI ha incontrato il corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede e ha parlato dello stato del mondo e delle emergenze che preoccupano il Vaticano. Questo l’articolo che pubblico oggi sull’argomento. Un paragrafo importante è stato dedicato alla situazione di Gaza. Parlando della Terrasanta, «dove, in questi giorni, assistiamo ad una recrudescenza di violenza che provoca danni e immense sofferenze alle popolazioni civili», il Papa ha affermato che la guerra in corso «complica ancora la ricerca di una via d’uscita dal conflitto tra israeliani e palestinesi, vivamente desiderata da molti di essi e dal mondo intero». Ha ripetuto che «l’opzione militare non è una soluzione e che la violenza, da qualunque parte essa provenga e qualsiasi forma assuma, va condannata fermamente», chiedendo che, «con l’impegno determinante della comunità internazionale, la tregua nella Striscia di Gaza sia rimessa in vigore» per «ridare condizioni di vita accettabili alla popolazione» e per rilanciare «i negoziati di pace rinunciando all’odio, alle provocazioni e all’uso delle armi». Poi Benedetto XVI ha auspicato che dalle urne – elezioni sono programmate in Israele ma si attendono anche nei Territori palestinesi – escano vincitori non i falchi, ma le colombe: «È molto importante che, in occasione delle scadenze elettorali cruciali che interesseranno molti abitanti della regione nei prossimi mesi, emergano dirigenti capaci di far avanzare con determinazione questo processo e di guidare i loro popoli verso la difficile ma indispensabile riconciliazione». Una riconciliazione che, secondo la Santa Sede, sarà possibile soltanto attraverso «un approccio globale ai problemi di quei Paesi, nel rispetto delle aspirazioni e degli interessi legittimi di tutte le popolazioni coinvolte». Ma è importante ricordare anche altri passaggi del discorso, che aveva come filo conduttore la povertà materiale e quella spirituale: ad esempio quelli dedicati alla crisi economica, all’Africa, alle persecuzioni contro i cristiani e all’ostilità verso di loro che si registra anche nel mondo occidentale. Infine il Papa ha ricordato che «gli esseri umani più poveri sono i bambini non ancora nati».

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

99 risposte a La radiografia delle emergenze mondiali nelle parole del Papa

  1. bo.mario scrive:

    Qualcosa di buono ha detto. La vittoria dei falchi sulle colombe, inanzitutto. Utopia? speriamo di no. Quello che non sento dire è che su questo pianeta siamo troppi e nonostante le malattie, la fame, le guerre falcidiano sempre i più poveri. Essendo troppi e le risorse poche ritengo che sia inevitabile tutto quanto detto. Da questo orecchio pare che non ci senta. Il bene dell’umanità non si fà a parole ma con le macrostrategie tutte votate al miglioramento della situazione. Mettere al mondo bambini che possano vivere, loro non hanno nessuna colpa. Cercare di isolare, nei consessi internazionali, chi mette al mondo bambini che utilizzano poi come carne da macello. Dialogo interreligioso fondato su strategie utili all’umanità e non contrapposizioni ideologiche. La Cina lo ha già capito da tempo e pur con sistemi, a volte poco ortodossi, cerca un equilibrio che potrà avere un futuro. Se il ns papa non l’ha capito glielo ricordo io qual’è il problema di fondo. Un saluto.

  2. Alessandro Consonni scrive:

    Israele-Palestina: popoli che da 60 generazioni portano nel loro DNA odio e discriminazione razziale!

    Carissimi Amici, in terra d’Israele e Palestina dall’anno zero nulla è cambiato!

    La diplomazia internazionale cerca utopisticamente di mediare tra etnie che da oltre 60 generazioni nascono e muoiono in guerra tra loro; Israeliani e Palestinesi da duemila anni portano nel loro DNA odio e discriminazione razziale reciproca! La territorialità è solo un pretesto non la causa principe del dissidio!

    La striscia di Gaza, parrebbe il pomo della discordia tra questi popoli ma se così fosse, mediare da parte della diplomazia sarebbe semplice, purtroppo i motivi sono più complessi e radicati!

    Per secoli, tra occidente ed oriente è stata intolleranza religiosa, con conseguente occupazione territoriale e sottomissione delle popolazioni conquistate alla propria Fede! Gli stessi Cristiani sono stati barbari per interi secoli! In nome di Dio, Maometto e Allah milioni di uomini sono morti inutilmente per assecondare la follia di Patriarchi invasati che in nome del BENE e dell’AMORE creavano vere e proprie macchine da guerra e sterminio!

    Ieri Benedetto XVI, imbellettato come una velina, avvolto in elegante e preziosa mantella rossa bordata di prezioso ermellino ha lanciato un appello al mondo per la pace e la tolleranza!? Ma proprio Lui Patriarca di quella Chiesa Cristiana che per milleseicento anni in nome e per conto di Dio ha perseguitato, giudicato e crudelmente massacrato tutti coloro che NON credevano nella Santa Romana Chiesa Cristiana ???

    Questo Benedetto XVI, parla di tolleranza ??? Questo Papa integralista ed omofobo che discrimina gay ed omosessuali, come facevano i nazisti, invita la diplomazia del mondo alla tolleranza ??? Si VERGOGNASSE!!!!

    Nessuna diplomazia del mondo riuscirà mai a mettere pace in Israele!
    Chi crede e conosce le Sacre Scritture sa che il popolo di Israele è stato maledetto da Dio stesso come «Ebreo errante»!
    Chi invece cavalca l’ateismo, sa perfettamente che esistono fondate MOTIVAZIONI ECONOMICO FINANZIARIO affinchè, le guerre che da duemila anni insanguinano la terra d’Israele e Palestina, continuino senza alcuna tregua!

    Morale,il popolo d’Israele è ancora alla ricerca di quella terra promessa che i Palestinesi, pare, non hanno nessuna intenzione di cedere!

    Ps.”Anche contro di me si adirò il Signore per causa vostra, e disse: Neanche tu vi entrerai…” (Deut. 1,37-38)

  3. MARIA scrive:

    MA FINIAMOLA ANCHE NOI DI PARLARE SEMPRE MALE CONTRO TUTTI………MUOVIAMOCI FACCIAMO QUALCOSA, ALZIAMO POLVERONI PER QUESTA PACE CHE VUOLE VENIRE E NOI NON VOGLIAMO , E’ VERO?

  4. Artefice1 scrive:

    Bo-Mario
    Rivedi pure il tuo programma da boss, tanto la Libertà non me la tocchi.
    Ti va bene?
    Che ne sai tu se le risorse non sarebbero sufficienti?
    Credo piuttosto che ogni crisi sia dovuta alla mancanza di Senso!
    Dunque.
    Pensa allo spazio, che si recupera disponibile, per spaziare.

    Il Senso è come lo spazio, quando si riempie di significati e monumenti, entrambe CON-Seguenze di CON-Flitti, soffocano l’esistenza.

  5. Alessandro Consonni scrive:

    Carissimi Amici, in merito alla chiusura «Infine il Papa ha ricordato che «gli esseri umani più poveri sono i bambini non ancora nati».» Consiglio il Santo Padre una lettura molto interessante di Luigi Pirandello tratta dalle Novelle « La Trappola » potrebbe capire tantissime cose normali ed ovvie ad un laico ed incomprensibili ad un Cattolico!

  6. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Ciao Alex!!!
    Sempre sul pezzo, eh?!
    Un abbraccio affettuoso…

  7. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Artefix, l’emotività conduce al pregiudizio, ed al risentimento…
    Firmato: un ciclista

  8. matteoc scrive:

    A proposito di occupazioni abusive, credo che anche lo Stato Pontificio sia stato invaso e rinchiuso in una striscetta di pochi chilometri, abusivamente, nel senso che sicuramente era auspicabile un processo di unificazione dell’Italia e un ridimensionamento del potere temporale ma il problema è il modo nel quale ciò è stato fatto 150 anni fa. Ma forse quella era una guerra santa?

  9. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Sapete cosa vi dico?
    La prossima guerra USA sarà contro l’Afghanistan!
    Che c’azzecca questa premonizione…?
    Gaza, Israele, Libano…
    La religione NON conta nulla.
    A muovere le guerre, oggi, sono gli INTERESSI.
    Scagli la prima pietra chi non si muove per interessi, Papa compreso, le cui parole ultime non sono mai libere dai propri interessi (anche se celate dietro il bene comune): bambini che devono nascere, pillola anti-concezionale, mozione francese all’ONU…
    Ogni proposizione che cela INTERESSI è una dichiarazione di guerra!
    Iniziasse qualcuno ad essere veramente pacifista, ovvero tollerante dell’altrui posizione…

  10. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Matteoc: sì, va beh…
    Ci mancava questa, adesso!

  11. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Il Papa si dice preoccupato dei poveri.
    Ebbene, visto che parla su tutto, ma proprio TUTTO, come mai tace lo scempio del ratto ALITALIA?
    Soldi regalati ad un manipolo di imprenditori italiani e sottratti, ad esempio, al sostegno di coloro che sono stati beneficiari della “social card”, l’atto più stigmatizzante e meno efficace degli ultimi 50 anni di governo…
    Si sono regalati milioni di Euro (3.000) a un gruppetto di fortunati imprenditori, con l’ausilio di una banchetta compiacente, e si lamenta l’impossibilità di sostenere i bisognosi VERI…
    Perchè il Papa non alza i propri scudi su QUESTO?
    Ad esempio…
    Paura che gli tolgano privilegi altrettanto ingiusti ed anti-costituzionali?

  12. Artefice1 scrive:

    Ciao Magnani
    Sei in gamba.
    Vero che tutti Reagiscono, non riSentendoSi?
    Mentre se si Ri-Sentono, Godono!
    Il Sentire Spazia….molto di più dell’udire.

    Se ti guardo non ti capisco, ma quando mi sintonizzo, Sento anche il vuoto del tuo respiro.
    Tutta un’altra cosa.
    Dillo tu anche a Mario.

  13. Magnani dott. Riccardo scrive:

    A Privitera, Pucci, Filiberto: potreste gentilmente disquisire sui danni permanenti derivanti dall’uso di psico-farmaci?
    Credo ci aiutereste a capire Artefix…
    Ciao Già, tangenziale Già

  14. Artefice1 scrive:

    Magnani
    Se eri scombussolato e ti ho facilitato nel trovare un indizio, fermati e festeggia almeno un po.
    Non buttarti immediatamente in tangenziale altrimenti continui, e t’adegui al traffico di prima.

  15. Artefice1 scrive:

    Magnani …sai ormai che dico cio che Sento, Vero?

    Non uso farmaci!
    Neppure ho mai Sognato il così detto spinello.
    Da quando ho capito Lui.
    Non lascio avvicinare il medico.
    Spazio e recupero tutto quanto ho disponibile.
    Spaziando sono Felice.
    Proprio per questo dovresti capirmi, quando ti dico che sono guarito.
    Prima ero normale.

  16. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Lo dicevo che eri un testimone di Geova…
    Replica sulle discussioni pratiche e di attualità, con praticità e linguaggio “quotidiano”, come fanno “quasi” tutti…

  17. Artefice1 scrive:

    Alessandro…..La Trappola….
    “”
    No, no, come rassegnarmi? E perché? Se avessi qualche dovere verso altri, forse sì. Ma non ne ho! E allora perché?
    Stammi a sentire. Tu non puoi darmi torto. Nessuno, ragionando così in astratto, può darmi torto. Quello che sento io, senti anche tu, e sentono tutti.
    “”
    Qui vedo, dalle parole, il Sentimento di Pirandello. Sarebbe in sintonia con me, non col laicista che tu supponi.

    Dammi eventualmente altre coordinate precise e ti rispondo puntualmente.

  18. Reginaldus scrive:

    il papa mi sembra la madre superiora dell’ asilo che in mezzo a tanti bambini che si picchiano l’unica cosa che sa dire:su bambini, basta picchiarvi, datevi un bel bacio!Basta con le madri badesse di questo genere, vogliamo la Chiesa che torni a predicare l’UNICA salvezza nel Nome di Gesù!

  19. Artefice1 scrive:

    Magnani….sbagliata pure questa…non Senti!
    Neppure di Genova sono.

  20. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Replica sulle discussioni pratiche su cui tutti ci confrontiamo, non accontentarti di descrivere il tuo ego e comunicarlo ora all’uno ora all’altro…
    Confrontati su quanto è dibattuto, ed avrai risposte.
    Se continui nel tuo monologo incomprensibile ed egocentrico, giustamente, non troverai replica adeguata.
    Dico ciò ad Artefice1 per rispondere a Reginaldus: non è predicando l’UNICA SALVEZZA NEL NOME DI GESU’(che giàdi per sè è una dichiarazione di conflitto, poichè non contemperante la diversità di credo ed opinione) che se ne esce, ma recuperando e dibattendosi per un senso comune, pratico e civile di tolleranza delle diversità che si può innescare un processo di pace.
    Attribuendo ad ognuno la libertà in casa propria e la tolleranza rispettosa in casa d’altri, si instaura un clima civile di convivenze.
    Negando tale libertà i casa d’altri, si innesca il prodotto della prepotenza, ovvero conflitto e criminalità

  21. Emiliano scrive:

    Penso che dietro le parole del Papa, ci sia un messaggio molto importante per la pace nel mondo. Sono convinto che Lui ci stia avvisando che abbiamo imboccato una strada rovinosa. Se continueremo così, aumenterà la corruzione, le calamità e le guerre. Tuttavia se tutti ci impegniamo a convertirci e a pregare (il male è forte perchè preghiamo troppo poco), tutte le calamità (finanziarie, economiche, sociali, politiche, etc.) possono essere benissimo evitate. Anzi, vi invito (me compreso) a pregare la preghiera del Rosario e della Signora di tutti i popoli di Amsterdam.

  22. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Ecco, appunto…!

  23. Artefice1 scrive:

    Magnani…io rispondo sempre nel merito……saresti tu che sei incollato al ramo, atteggiandoti predicatore, standard.

    “”che se ne esce, ma recuperando e dibattendosi per un senso comune, pratico e civile di tolleranza delle diversità che si può innescare un processo di pace.””

    Il Senso sarebbe comune Ritenendovicisi UNICO!
    Non è affatto pratico, tranne dopo le tue manipolazioni.
    Il Senso non è affatto Civile. Non proviene dalla civilem cittadina. Verrebbe prima la Città appunto edificabile CON-Senso.
    Le diversità sono contemplate Originariamente dal Senso. Mentre piuttosto è la tua sconosciuta Civilem cittadina che per necessità organizzativa viene costretta a negarle.
    Vorresti la Pace senza CON-Senso e col COM-Promesso? Dimenticala.

  24. Sante parole quelle del Papa, sante parole!!!

    P.S. @ bo.mario
    Abbiamo (e vogliamo ancor di più) troppo è questo il problema, non è che siamo in troppi, anzi.

  25. Artefice1 scrive:

    Ubi
    Ritieni che il Creatore abbia posto dei vincoli?
    Come puoi dire ciò senza Forzare?

    L’uso che hai fatto della Forza nel dire quella sciocchezza, direi CON Ragione sia appunto l’ABUSO che tu intendi imporre come fosse una cura, ad altri, appassionatamente PER PRE-dilezioni fatte PER eccezioni.
    CON-Vieni?

  26. Cherubino scrive:

    mi sembra che le parole del papa rivelino quanto profonda sia la sua preoccupazione. L’elemento che lo rivela è l’accenno alle prossime elezioni israeliane, che costituisce un’eccezione alla linea generale della Santa Sede di non interferire nelle votazioni democratiche. Quando il papa o i vescovi danno più o meno velatamente dei “consigli” di voto è perchè sono in gioco valori etici di grande rilevanza. Ad esempio in relazione ai temi della vita e della bioetica.
    Ciò ha per conseguenza l’interessante risvolto che una guerra ingiusta viene considerata allo stesso livello dell’aborto, e degli altri temi ad esso connessi.
    Benedetto XVI sembra ora avvicinarsi al suo precedessore per nome, Benedetto XV … ma su questo i nostri esperti storici ne sanno certamente più di me.

  27. Alessandro Consonni scrive:

    Caspita ma qui esistono personaggi che fumano cose pesanti? Attenti, da quello che state disquisendo mi sa che avete fumato roba tagliata male!

  28. Artefice1 scrive:

    Dott. Tornielli……sinceramente.

    Nel discorso del papa richiamato, risulta la chiara e ribadita condannata alla Violenza.
    Il Papa chiede venga affrontata e attribuisce il termine “determinante” a chi non può onorarlo.

    Questo passo per ciò ritengo sia un errore Essenziale.

    “”«con l’impegno determinante della comunità internazionale, la tregua nella Striscia di Gaza sia rimessa in vigore»”"

    Non intendo certo negare il significato auspicabile e necessario, finalizzato ad una azione naturale, per la quale, Responsabili istituzioni preposte si sarebbero impegnate ad assolvere per mandato come specifico dovere.

    Piuttosto per il fatto che tale Sentimento (per altro verso, per parole già abusate) venga espresso dal Papa.

    L’impegno Determinante sarebbe, ben altro.
    In una parola Collettivo.
    Sembra ancora tutto da Riconoscere.
    Anche da chi lo dovrebbe Favorire, CON-Sentendo al popolo capire chiaramente.

  29. Reginaldus scrive:

    io ho citato San Paolo,e allora si dica che è san Paolo il creatore dei conflitti, anzi Colui che disse Non sono venuto a portare la pace ma la spada (della verità certo, e arma a doppio taglio ( e qui sempre san Paolo ). Comunque lei, dott. Magnani, e il suo papa e i vostri consimili, continuate pure a ‘recuperare’ e a ‘dibattervi’ – Chi e che cosa? Mah!

  30. Artefice1 scrive:

    Alessandro Consonni…Essendo in possesso delle piene facoltà, al punto da COM-Prenderti e capirti chiaramente, mi Sento di chiederti:

    Se mi sono perso, come sott’intendi, perché non faresti niente per salvarmi?

    Gimmi la tua insomma.

  31. Artefice1 scrive:

    Reginaldus
    Sei sicuro d’aver Capito San Paolo e coloro che la S.Scrittura hanno significato chiaramente, prendendoli INTERI?

    Io ti direi che ti saresti fermato ai significati, che definirei a questo punto INUTILI.
    Avendo ignorato il Sentimento ORIGINALE (dunque né mio, né di San Paolo, né di nessuno, ma del CREATORE!
    RICONOSCIBILE DA TUTTI!
    ANCHE DAGLI ULTIMI.

    L’ultimo.

  32. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Il mio Papa…?!
    Qualcuno spiega qualcosa a Reginaldus, per favore?
    Alex, anch’io lo credevo, ma dev’essere incontinenza logorroica soltanto.

  33. Artefice1 scrive:

    Magnani….credevo che ti preoccupavi solo di prostate.

    Mettiti d’accordo con te stesso.
    Prima dici che non capisci (perché sintetizzo troppo e non mi faccio capire)
    Aggiungi che disdegno PER-Suadere (come ripeturo)
    Adesso spari che sono un ciarliero prolisso loquace chiacchierone.

    Quando potrò crederti?
    Ce ne diresti una giusta?

  34. bo.mario scrive:

    Si continua a dire che bisogna pregare. Bisogna essere fuori dalla realtà per proporre cose che servono a poco. Se si vuole il bene di questo pianeta e i suoi abitanti sono altre le cose da fare. Un miliardo di persone non riesce a mettere il pranzo con la cena. La colpa non è ns che vogliamo di più perchè anche per noi il conto è stato staccato. Se continuiamo a fare filosofia sui grandi problemi non andremo da nessuna parte, comunque preghiamo..
    Un saluto.

  35. bruno volpe scrive:

    Caro Andrea e naviganti: permettetemi di segnalare che su http://www.pontifex.roma.it da ora è on line una intervista di appartenenete alla fraternità San Pio X che smentisce la firma da parte di Monsignor Lefebvre di tutti i documenti del Vaticano II BV

  36. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Ermetico e logorroico non sono in contraddizione.
    Più che di prostata, grazie a te, orchite, caro Giancarlo…
    Te lo ripeto, supportando appieno Mario: praticità, non filosofia o preghiere!

  37. raffaele savigni scrive:

    Refinaldus e Alessandro Consonni hanno una cosa in comune: non ghanno capito nulla della Scrittura. Che, correttamente interpretata, non predica affatto la violenza, anche se racconta la rivelazione divina ed il dialogo uomo-Dio come una storia immersa in un mondo di rapporti spesso violenti.Pur con i suoi limiti, può essere utile leggere “Un Dio violento?” di Barbaglio, o comunque un buon commentario dell’Antico Testamento.
    Raccontare la storia delle religioni come una storia di mera violenza è mistificante (così come insistere sull’”unica verità” dimenticando glòi episodi biblici che parlano di incontrio tra persone di culture diverse: Rut la moabita, Naaman il sioro, la samaritana del vangelo di Giovanni, l’eunico etiope degli Atti degli Apostoli…).Così come lo sarebbe raccontare la storia degli ultimi duie o tre secoli ricordando solo il Terrore giacobino, i gulag staliniani e simili: la cultura moderna “laica” non ha prodotto solo questo, ma anche i diritti dell’uomo (già impliciti nel Cristianesimo) e il progresso sociale. Essa è fatta di chiaroscuri, così come la storia delle chiese e delle religioni, in quanto fatta dagli uomini.

  38. raffaele savigni scrive:

    Reginaldus, Origene ed i Padri della Chiesa utilizzavano la metafora della bella schiava “lavata e ripulita” per illustrare il rapporto tra Cristianesimo e culture precristiane: una volta depurata dagli errori del paganesimo, la cultura classica può essere “recuperata” in molti suoi aspetti.E Giustino parlava di “semi del Logos” sparsi nelle diverse culture, che non erano quindi totalmente negative.

  39. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Prof. Savigni, è sempre più il mio mito!!
    Allora nel libro non ho scritto poi tutte le bestiate di cui mi si accusa ingiustamente…
    In effetti, ciò che lei dice ora ne è la sintesi, e la motivazione del perchè il pluralismo ha diritto al pari del cristianesimo.
    Non c’è che dire, lei è il mio modello di “fedele” DOC

  40. Artefice1 scrive:

    Caro Magnani….mi stai prosciugando.

    Dimmela.
    Dimmela, Dimmela.
    Dimmepa per davvero.
    Ti prego io…Dimmela
    Se c’é…Dimmla!

    Più Concreto del Sentimento, cosa c’é?

    Rispondi.
    Almeno una volta.
    Basta un Si o un No

  41. Artefice1 scrive:

    Magnani….sei un por-Tento.

    Fenomenale, ascolta.
    Avremmo due componenti.
    Una Positiva +
    e Un’altra Negativa – INSIGNIFICANTE!

    Tamto per non smentirti, cosa fai tu?
    Ignori quella Importante, di cui peraltro avresti urgente bisogno, e tratti quella INUTILE tanto per puntellare la tua baracca marcia.
    Il Laicismo é stato smascherato, non lo capisci?

    Gli aspetti positivi che il Prof Savini evidenziava, non sarebbero affatto da imputare al Laicismo.
    Perché se malauguratamente il Laicismo avesse avuto mano libera, e tali Valori fossero stati degli umani, li avrebbero rinchiusi in colonie marine.

  42. Artefice1 scrive:

    Magnani …. Non saprei più cosa fare.
    Ma ti rispondo.
    “””……praticità, non filosofia…..”””

    Vana Clemente Pratica
    Natura Posseduta.
    Generi solo Drammi tu
    Tangibile Teoria!

    L’avrei intitolata Il Tormento
    Se la vuoi tutta, la mando.

  43. Magnani dott. Riccardo scrive:

    “Più Concreto del Sentimento, cosa c’é?

    Rispondi.
    Almeno una volta.
    Basta un Si o un No”

    Se mi fai una domanda che presuppone il sì o il no, magari ci provo, ma così…

    Riguardo il prof. Savigni, non parla di laicismo, ma di contaminazione tra le varie religioni, il che presuppone che non ce ne sia una superiore e assoluta, come tu vorresti che sia…

    Smettila di provocare, e parla un pochino anche dei temi proposti in spunto di confronto da Tornielli

  44. Artefice1 scrive:

    Magnani
    Guarda bene che l’ho fatto.
    Se non leggi o non capisci, affari tuoi.

  45. Marina scrive:

    quella frase del papa che dice che i bambini più poveri sono quelli non nati.
    Ma dico io, è mai andato a fare un giro nelle favelas brasiliane,magari portando con sè un bel mucchio di soldi da usare per costruire case decenti, fabbriche dove i giovani padri possano trovare lavoro e vivere così una vita dignitosa? Dopotutto non è il proprietario di una grossa banca che ha diverse associate anche all’estero?
    Non paga tasse riceve un sacco di soldi da parte dei Cavalieri di Colombo,non ha l’obolo di san pietro,se anche si privasse di qualche miliardino non sarebbe un male.
    Gesù Cristo quando vide che la folla era affamata non fece la moltiplicazione dei pani e dei pesci,ed era un povero diavolo,non aveva niente se non una tunica e un paio di sandali.
    Buona sera

  46. Fiorellino Blu scrive:

    Gentile Marina,

    il papa dice che i bambini più poveri sono quelli non nati. Per un semplice motivo: li hanno fatti fuori!

  47. Magnani dott. Riccardo scrive:

    Marina, è solo un’inciso volto a discriminare l’aborto, ed un pochino alla questione della pillola anti-concezionale…
    Artefix, ma ce l’hai con me?
    Forse forse perchè sono uno dei pochi che, di tanto in tanto, ti replica?
    Basta, non credi?!

  48. Artefice1 scrive:

    Cara Marina
    Ha proprio Ragione il Papa quando dice: “””«gli esseri umani più poveri sono i bambini non ancora nati»”””
    La Sola ricchezza dell’Umanità è la Vita, non l’esistenza!
    La Vita sarebbe proprio il Valore che tu per loro intendi impedire, ovvero sotto mettere alle tue/vostre Passioni Periture!
    La cosa più Concreta che esiste è il Sentimento, perché è proprio Lui che DETERMINA Tutto In Verità!!! E CON-Sente l’Esistenza Felice.
    Non credo che il tuo sentimento abbia supportato il commento che hai scritto.
    Lo hai fatto Forzatamente imponendoti la passione, che trovo proprio nei tuoi significati prodotti.
    Rivendicare il sostegno all’esistenza Bannando la Vita è un Crimine, l’unico che mette in ginocchio appunto l’Umanità. Considera almeno il dubbio che potresti essere la causa delle miserie altrui.
    La causa Prima di tutti i Conflitti.
    Mi sono spiegato?

  49. Artefice1 scrive:

    Magnani….te lo debbo ripetere una volta al giorno, altrimenti ti dimentichi?
    TI VOGLIO BENE.
    Addirittura ti offrivo una mia “poesia”
    Dimmi cosa dovrei fare?
    Compromettermi? Assaggiare i tuoi errori?
    Potrei provare, ma per quale scopo?

  50. anniballo scrive:

    Finchè ci saranno persone che dimostreranno l’acutezza di Marina e la sua lucidità nel valutare gli atteggiamenti e le politiche vaticane, c’è speranza -per questo paese- che il sudario del potere clericale non ci soffocherà tutti.

  51. bruno volpe scrive:

    Cari amici vi annuncio interviste del professor Bruno e del generale Soeciale su http://www.pontifex.roma.it saluti cari bv

  52. Artefice1 scrive:

    Anniballo….. fosse il caso credi che me la scuaglio?
    Oppure mi mandi?
    Al circolo dell’Enal?

  53. Reginaldus scrive:

    Savigni, le culture, non le religioni! Legga per esempio ‘Contro i Giudei’ di san Giovanni Crisostomo e poi mi dica che dialogo era quello…E’ ora di smetterla di turlupinare la gente.

  54. Reginaldus scrive:

    #artefice e Magnani, logorroico non direi, forse di testa dura . E quanto ai maestri, so da me a chi rivolgermi, e non certo ai dottori o professori qui presenti.

  55. Artefice1 scrive:

    Reginaldus…..fermati e Rifletti.
    Sei già Dotato e Capace.
    Ergo potenzialmente Autosufficiente.

    Altra storia é l’apprendimento PER
    Fare
    Produrre e
    Partecipare

    Quale delle due capacità prevale?

  56. Mario D'Alfonso scrive:

    Aveva ragione Marx, nella frase resa memorabile “…le religioni, sono l’oppio dei popoli…”. In pratica una droga micidiale dalla quale scaturiscono guerre, genocidi, sterminii di gente che neppure volendo disinteressarsene ne sono implicitamente coinvolti. E muoiono. In fine mi piacerebbe sapere con assoluta certezza da quale governo siamo governati: da un qualunque governo italiano democraticamente eletto o dal Vaticano. Che troppo insistentemente – come non mai – interviene negli affari dei governi italiani. Qualunque esso sia. Io, non approvo.

  57. anniballo scrive:

    Non comprendo l’espressione italiana (?) “fosse il caso credi che me la scuaglio”? E neppure comprendo i due segmenti di frase successivi, spezzati da due punti interrogativi. Lei, per caso, “Artefice1″ è un ecclesiastico? Non so che altro concludere, la Sua prosa (da me già definita oscura), stavolta è oscurissima.

  58. Artefice1 scrive:

    annibaldo…sai che mi spiace proprio di questo tuo stato?
    Sul piano letterario hai perfettamente ragione tu, e ti chiedo scusa.
    Fossi in te non mi preoccuperei affatto trattandosi di naturale imperfezione incolmabile.
    Piuttosto mi preoccuperei del fatto che tali spunti non ti CON-Sentano il Senso, proprio quanto io riconosco anche rileggendomi ma che non posso trasmetterti io.
    Se lo facessi rischierei di PER-Suaderti.
    Non ho affari in corso né sono un ecclesiastico.
    Rileggi pure se puoi i miei commenti coerenti, essendo frutto dell’unico Senso che Riconosco, e mi auguro d’aver soddisfatto la tua perplessità.
    Dovessi riformulare lo stesso senso puntualmente, ripeto, rischierei di persuaderti.
    Fossi in errore, bene direi chi mi fornisce un significato utile a correggere la mia insipienza, favorendo la Relazione.
    Prova.

  59. La Regina della pace all’inizio del nuovo anno ci ha invitato a deciderci per una vita nuova “con il nome di mio Figlio sulle labbra”. “Con mio Figlio – ci ha assicurato – la vostra anima sarà indirizzata verso le mete più nobili e non vi perderete mai. Anche nella tenebra più fitta non perderete la strada”.

    Nel messaggio di Natale ci ha maternamente richiamato dicendo: “Voi non pregate”. Una settimana dopo l’ammonimento è stato ancora più severo: “Cari figli, mentre la grande grazia celeste si spande su di voi, il vostro cuore rimane duro e senza risposta. Figli miei, perché non mi date completamente i vostri cuori?”

    L’impressione è che il mondo stia entrando in una grande tenebra nella quale “satana mette se stesso al posto di Dio”. In questo buio la Madonna ha bisogna che risplenda la luce dei suoi figli. Ha bisogno della nostra fedeltà e della nostra testimonianza.

    Riprendiamo il fervore della preghiera e l’entusiasmo della fede. Non facciamo come gli apostoli nel Getzemani che si addormentarono mentre si avvicinava l’impero delle tenebre. Accogliamo l’invito della Madre a donarle completamente i nostri cuori.

  60. REPETITA JUVANT……

    L’impressione è che
    il mondo
    stia entrando in una grande tenebra

    nella quale “satana mette se stesso al posto di Dio”.

    In questo buio la Madonna ha bisogna che risplenda la luce dei suoi figli. Ha bisogno della nostra fedeltà e della nostra testimonianza.

    http://piangerestedigioia.splinder.com/

  61. Tradizionalista scrive:

    De Matteis, ancora con queste farneticazioni sulle presunte apparizioni in Bosnia Erzegovina? Ma lo vuole capire che Maria è portatrice e annunciatrice di speranza e di gioia e non di terrore e sventura? Non ha letto cosa ha pubblicato http://www.papanews.it nei giorni scorsi a tal riguardo? Beh, guardi, di sicuro ha letto la neweletter di Radio Maria, visto che ha pubblico pari pari la lettera agli iscritti di Padre Livio.
    Buon Cosimo, faccia come me: citi sempre la fonte…
    Ma faccia attenzione: a me hanno detto di essere Barile, a Lei potrebbero dire di essere Padre Livio. E chissà chi starebbe meglio, o peggio, tra noi due…
    Comunque, per non intossicarci, da buon estimatore e pubblicizzatore di Petrus, Le consiglio di leggere un articolo sul salutare programma di vita scritto da Monsignor Andrea Gemma (guarda un po’, anch’egli contrario alle apparizioni di Medjugorje) sempre su http://www.papanews.it
    Ps: Dottor Tornielli, quando potremo trovare in libreria la Sua opera su Paolo VI? Grazie

  62. senti, ma guarisci ancora?
    esorcizzi?
    funziona ancora il tuo anello?
    vai a trovare quello in galera?
    come avete fatto a far pace con quell’altro?nuovi businnes assieme?si mette a fare il guaritore pure lui?

  63. bruno volpe scrive:

    Caro De Matteis,non ho la coda di paglia ma da pugliese come lei ho scarpa grossa e crevello fino. Se il quell’altro sono io, le assicuro che da cristiano non faccio guerra a nessuno tanto meno sono stato in galera. Quindi prima di approfondire il discorso in altre sedi, La invito a specficare meglio a chi alludeva. Sappia che ho la querela facile. IN quanto a Medjugorie sappia che la penso esattamente come Lei e differisco dalle idee di barile, ma questo non mi impone di combatterlo in maniera animalesca saluti cari BV

  64. bo.mario scrive:

    Mi intrometto, di striscio, sulle vs elucubrazioni. Una delle tante madonne dice.. Voglio pensare che non ci crediate. Se ci credete sono vs problemi. Dalle mia parti c’è una madonna, nera? Ognuno è libero di credere quello che vuole, naturalmente. Riversare su questo post che parla di cose serie mi pare una presa in giro per Tornielli. Sarà anche cattolico ma non credo apprezzi cotanta confusione. Un saluto.

  65. Artefice1 scrive:

    Tradizionalista…..secondo me Cosimo cita se stesso.
    Prima le dice e poi si richiama.

  66. anniballo scrive:

    Il continuo invito alla preghiera da parte della madonna serve a coltivare (e moltiplicare) il senso di colpa negli ingenui credenti.
    Il senso di colpa è un trucco antico, efficace per consolidare ogni potere.
    Inoltre, mi pare che la nostra teologia definisce Dio come immutabile. Si può seriamente pensare ad un Dio ragioniere che tiene il conto delle preghiere di ognuno per andare modificando,di volta in volta, i propri decreti?
    Sono non credente, ma invidio molto la maturità spirituale degli evangelici. In Italia abbiamo il doppio danno della fede e del cattolicesimo.

  67. Artefice1 scrive:

    Anniballo…si capiva bene, senza dichiararti.
    Prova a disdegnare i significati del tutto, compresi i tuoi.
    Poi, quando non sai come girare quello che ti trovi tra le mani, guarda, o riproponiti tua madre, Sentendola come era quando neppure la distinguevi.

  68. Francesco Ursino scrive:

    …prendete un BO.MARIO che apre la discussione bacchettando il Papa e suggerendogli cosa fare e cosa dire perché secondo lui, Benedetto XVI, davvero non ce la fa. Dicevo, prendete un BO.MARIO e fatelo sfrigolare nell’olio della polemica; poi aggiungete un MAGNANI DOTT. RICCARDO – una spezia abbastanza comune e un tantino indigesta -, sempre alla ricerca di nuove conferme e verifiche alle sue ipotesi circa l’autenticità della fede crtistiana… prendete il tutto e ficcatelo dentro un ARTEFICE1, una sorta di pentolone pieno di parole che ribollono tutte insieme all’IM-pazzata, dove ogni parola rispecchia un PEN-siero ma siccome ribollono come IM-pazzite il senso resta oscuro. Lasciate bollire il BO.MARIO con il MAGNANI per qualche minuto nell’ARTEFICE1.

    Quando il BO.MARIO è evaporato – non temete, impiastriccerà la cucina di TORNIELLI ricomparendo sotto forma di vapore unto e appiccicoso -, lasciate il MAGNANI a ribollire con l’ARTEFICE1 e andate pure a farvi un giro, perché prima che smettano di bollire, ce ne vuole.

    Mentre il BO.MARIO aleggia su di voi come vapore unto, se non volete star male ecco venirvi in soccorso MARINA L’ASPIRINA(scaduta) e allora state certi che starete male sul serio… . Predete allora qualche pillola contro il mal di pancia, l’A-ThEA dicono faccia miracoli… ma perché invece sembra peggiorare la situazione?

    Non resta che consolarsi con l’ottimo pranzo appena cucinato… buon appetito, oggi si mangia un po’ di niente, trito e ritrito perché sia ben assimilabile… Se non ne fossimo già saturi.

    Saluti. :roll:

    f.u.

  69. Marina scrive:

    QUELL’ASSEGNO DA 2,5 MILIONI FIRMATO DAI CAVALIERI DI COLOMBO
    Per il 25esimo anniversario di pontificato, Giovanni Paolo II il 25 ottobre 2003 ha ricevuto un assegno da 2,5milioni di dollari, la rendita di un fondo d’investimento americano da 20milioni di dollari dedicato a lui, il Vicarius Christi Fund. Il denaro è gestito dall’ordine cavalleresco cattolico più grande del mondo: The Knights of Columbus, i Cavalieri di Colombo, che conta su 1,6milioni di membri tra Stati Uniti, Canada, Messico, Porto Rico, Repubblica Dominicana, Filippine, Bahamas, Guatemala, Guam, Saipan e Isole Vergini. Alla Congregazione per le cause dei santi stanno vagliando la canonizzazione di Michael McGivney, che ha fondato l’ordine 122 anni fa nel Connecticut. Un omaggio a un’associazione che da anni vanta legami molto stretti con la Santa Sede.
    Il suo cavaliere supremo, Virgil Dechant, è uno dei 9 consiglieri dello Stato Città del Vaticano e anche vicepresidente dello Ior. Mentre gli utili del Vicarius Christi Fund, nato nel 1981, sono consegnati ogni anno a Giovanni Paolo II nel corso di un’udienza riservata ai cavalieri americani. Con i 2,5milioni di dollari regalati a Karol Wojtyla il 9 ottobre 2003, il totale delle donazioni dell’ordine cavalleresco al vicario di Cristo ha superato i 35milioni di dollari. Nulla, in confronto ai 47miliardi di dollari del fondo assicurativo sulla vita gestito dai Cavalieri di Colombo, al quale Standard & Poor’s assegna da anni il rating più elevato.
    L’ordine investe nei corporate bond emessi da più di 740 società statunitensi e canadesi e solo nel 2002, piazzando polizze sulla vita e servizi di assistenza domiciliare ai suoi iscritti attraverso 1.400 agenti, ha incassato 4,5 miliardi di dollari (il 3,4% in più rispetto al 2001). Una parte delle entrate, 128,5 milioni di dollari, è stata girata a diocesi, ordini religiosi, seminari, scuole cattoliche e, ovviamente, al Vaticano che nel 2002, tra la rendita del fondo del Papa, gli assegni alle nunziature apostoliche di Usa e Jugoslavia, il contributo alla Santa Sede nella sua missione di osservatore permanente all’Onu e quello per il restauro della basilica di san Pietro, ha ricevuto dai Cavalieri di Colombo 1,98milioni di dollari.
    ——————-
    Non era meglio se quei soldi venivano investiti per creare benessere nelle nazioni povere?
    A cosa servono i richiami del papa a questo punto,quando lui non fà niente per alleviare le sofferenze umane,mentre invece si ricopre di oro??
    Quanti poveri bambini brasiliani ,colombiani ,africani possono permettersi di comperare un paio di scarpe che costano 250 euro e mettersi al collo crocifissi d’oro e anelli al dito pure d’oro? E vivere nel lusso del vaticano?
    Per questo è nato Gesù?
    Buona giornata

  70. Marina scrive:

    Francesco Ursino,scaduto sarai tu e pure avariato e pieno di muffa,(per non dire qualcos’altro).

  71. Artefice1 scrive:

    Specillo Francesco Ursino
    Mi sono invitato.
    Aspettavo la tua pieta-nza.
    Mi son trovato su pietiche.
    Non ostante l’abbia pure ripetutamente scritto, che tutti i significati, come i tuoi SONO INUTILI, tu marini.
    Dunque se non capisci, almeno rabbrencia un dubbio, astenendoti dalle fatasime che potrebbero Essere anche tue colpe!

  72. Francesco Ursino scrive:

    Che persone tristi… non siete nemmeno capaci di ridere di voi stessi… . Siete rimasti in quattro gatti a parlare, non ve ne siete accorti? E ognuno recita il suo monologo… il suo ridondante, inutile, monologo. Naturalmente chi non è della cerchia dice cose inutili, oppure è ammuffito, oppure bla bla bla… . Coltivatevi degli interessi: stare troppo tempo davanti allo specchio a bearsi di se stessi ha effetti collaterali devastanti… . E, soprattutto, RIDETECI SU!!! AHAHAHAHA :cool:

    Svegliaaaaaaaaa!!!

    f.u.

  73. se non sei stato in galera perchè ti preoccupi tanto?

    il riferimento- fin troppo ovvio- era alle recenti e note condanne di celebri personaggi che-in qualche modo- rientrano nell’entourage dei vostri benedetti quotidiani online.
    (che poi la condanna non implichi la galera è un’altro fatto, ma la stampa ha strombazzato gli anni di pena dati non io)
    Quanto al litigio fra voi due: non è stata certo una guerra(ma chi ha parlato di GUERRA????)ma avete svolto sulla pubblica piazza(ergo questo blog)una animatissima discussione senza esclusione di colpi(LINGUISTICI)CHE RAMMENTANO TUTTI. Se poi sia tornato il sereno fra voi, io non posso che essere lieto e augararvi una lunghissima amicizia.
    ma stia sereno e non veda il diavolo ovunque: per questo tipo di apparizioni c’è già un’altra persona che lo vede ovunque, ed ultimamente lo ha avvistato in bosnia fra le pietre slave. ed il bello che nessuno, salvo padre livio, gli ha tirato ben bene le orecchie.
    e ha fatto bene, secondo me.

  74. bo.mario scrive:

    Che dire Ursino, io parlo di cose serie e la si butta in burla. Se non hai niente da dire di serio non facevi meglio a evitare uno scritto indefinibile. Simpatico, ma che non c’entra con il post. Da militare sono stato un anno a Taranto con un Ursino. Speriamo non sei tu. Mi potevi spiegare perchè c’è una madonna nera, tanto per cominciare. Un saluto.

  75. Tradizionalista scrive:

    Francesco Ursino: condivido pienamente, e seriamente, il Suo ultimo commento e mi impegno a farne tesoro.
    Artefice1: per una volta (riguardo al commento su de matteis), concordo con Lei.
    A bruno volpe: stringiamoci la mano e andiamo avanti.
    A tutti i naviganti: oggi i Neocatecumenali verranno celebrati in Vaticano dal Papa. A me non stanno particolarmente simpatici, ma mi permetto di invitare tutti ad unirsi in preghiera con questi fratelli e sorelle che, con i loro pregi e i loro difetti (soprattutto liturgici), hanno sempre dimostrato di amare Cristo ed hanno sempre operato nella Chiesa e per la Chiesa.
    In tal senso non ho mai condiviso la ferocia nei confronti del Cammino da parte di Petrus e del suo direttore.
    E ora continuate pure a dire che sono Barile.

  76. Artefice1 scrive:

    Traadizionalista
    Non ti voglio per una battuta Insensata.
    Trovane una Sensata.

  77. bruno volpe scrive:

    cari amici suggerisco leggere su http://www.pontifex.roma.it intervista a don Mazzi sul tema guerra in terra santa e ingiusta proposta, fortunatamente scartata, di balzello per gli extracomunitari saluti cari bv

  78. anniballo scrive:

    Temo che i primi a meravigliarsi su quanto denaro si possa incassare lucrando sulla buona Fede degli sciocchi siano proprio gli alti prelati.

  79. Vincenzo scrive:

    ..certo, con 2,5 milioni di pur svalutati dollaroni dei Cavalieri di Colombo, si possono curare anche tante malattìe… a cominciare dalle patologìe neurologiche di certe menti, fissate con la Chiesa Cattolica, vista e dipinta ogni due per tre, come causa ed origine di tutti i mali del mondo… per questo Blog, sarebbe un bel regalo…anche se noto e stranoto, come… l’Uovo di Colombo… .

  80. anniballo scrive:

    A Vincenzo si può fondatamente replicare che accusare la chiesa “ad ogni due e tre” è forse eccessivo; ma chi lo fa?
    Qui, se e quando si accusa la Chiesa, lo si fa con motivate argomentazioni (che -mi pare- vengono regolarmente prodotte dai vari interlocutori).
    La difesa aprioristica della Chiesa stessa,invece, può essere indice di fanatismo!

  81. Vincenzo scrive:

    @Anniballo…”chi lo fa?” (di accusare al Chiesa… etc etc)…due nomi a cas? Marina lo fa… e Magnani lo fa.

  82. Marina scrive:

    Sig. Vincenzo dire che il vaticano ha protetto e continua a proteggere i religiosi coinvolti nel genocidio in Ruanda,è una accusa gratuita secondo lei?
    Guardi che è verità, se lei non la vuol vedere o 1)ha le fette di salame sugli occhi
    2) o è complice.
    Chi pur sapendo tace caro mio si rende complice,se questo non lo sà glielo dico io,che sarò pure matta ma la realtà la sò vedere benissimo.

  83. Gladiator scrive:

    ECCO IN CHE CONSISTE LA DIFFERENZA IDEOLOGICA TRA LA VDR E LE PSEUDODESTRE ITALIANE.

    Vogliamo qui esporre alcuni concetti base delle radici ideologiche che differenziano la Destra e
    Le pseudodestre italiane . La prima ha le sue radici nel cuore dei secoli e dell’umanità ,in tutte le storie dei popoli perché ogni popolo ha alla base un insieme di famiglie e tradizioni su cui è costituito il sistema sociale con le sue sovrastrutture necessarie alla convivenza dei gruppi sociali all’interno di quel popolo .
    La VDR individua come colonna portante della sua politica non l ‘adesione a proclami sulla razza o a fattori esclusivi della cultura di una nazione , che pure hanno il loro posto e la loro importanza in ogni sistema sociale . La VDR non parte dalle teorie marxiste di lotta di classe per affermare i diritti di una sola classe e non ha alla base del suo sistema filosofico il credo darwiniano della legge del più forte , dove la classe più unita e più forte sottometterebbe tutte le altre considerate parassitarie e dannose e avrebbe un ruolo di guida nel nuovo ed evangelico , anzi egualitario ( si fa per dire ) sistema sociale . No ! ma la Vera Destra Radicale parte da un idea molto semplice tra le parti . La GIUSTIZIA che parte dall’interno delle famiglie con il matrimonio monogamico ed indissolubile ; la giustizia tra famiglia e famiglia ,tra villaggio e villaggio, tra polis e polis ; la giustizia e l’ordine tra tutti i corpi sociali ,la giustizia tra popolo e istituzioni , tra popolo e popolo, cultura e cultura !
    E per capire cosa sia la giustizia onde orientarsi nel governo , non parte da un vago egualitarismo livellatore che assegnerebbe ai capibastore o potestà ogni potere su tutto il corpo sociale, reso alla fine una massa proletarizzata e informe che debba solo ubbidire ai vari lacché di partito e prolificare per la nazione . Per capire la giustizia bisogna rifarsi a delle leggi oggettive, riscontrabili nella natura umana , le quali debbono orientare ogni grado del sistema sociale . Amen .

  84. Gladiator scrive:

    bisogna tenere presente , comunque , che la cultura europea e l’italia in particolare , è una cultura che ha alla base il cristianesimo, anzi il vangelo ,ora la società prospettata dal vangelo non è nemeno socialista ma comunista .
    ma il comunismo del vangelo è rivolto alle comunità di fede , alle comunità benedettine , alle comunità religiose , non è un messaggio per la società naturale , anche se alla fine c’è pure quello . Ecco che abbiamo avuto eserciti di cattocomunisti in tutta europa nel dopoconcilio.
    La società naturale,laica , si basa su valori tipo la giustizia ,sinonimo di occhio per occhio dente per dente ,non sull ‘egualitarsimo o il fratenalismo solidale . Questo fraintendimento alla base della cultura europea ha portato a grosse deviazioni .
    La paga ad un operaio la si da per carità o per giustizia ? Ecco il cattolico crede che si da la paga per carità , per solidarietà .La politica è solidarietà ! Un pensiero del genere è semplicemente satanico .

  85. ma questo perchè lo fate parlare?

  86. destra libertaria
    destra radicale
    la destra
    fiamma tricolore
    forza nuova
    fronte naziooale
    alleanza nazionale
    movimento idea sociale(rauti)
    e mille altri:

    a che servono?

    ho messo in cima quel movimento pèerche il loro lider maximo è riuscito ad entrare nella gabbia dei 100 che-dicono- faranno il pdl. Che poi se lo votano loro, ovviamente.
    Off topic per off topic:
    non mi convince l’egiziano, col partito ancora meno.

  87. Curioso scrive:

    senza parole

    http://news.antiwar.com/2009/01/12/israeli-sightseers-flock-to-border-to-watch-gaza-killings/

    censura pure Tornielli, ma quando sorella morte corporale ci metterà di fronte a Nostro Signore ti rifiuterai anche allora di guardare in faccia la verità ?
    ti auguro di no …

  88. Curioso scrive:

    Tornielli, le mie scuse per averla sfottuta per il suo viaggio prossimo-venturo in Is… Palestina e per il suo silenzio su Gaza. Qui sotto la motivazione per le scuse:

    http://stoptheism.com/

    p.s.: anche se mi ha censurato la tirata contro il pappagallo che continua a ripetere le bestialità sul “popolo eletto” tipo porrrrtobello di Enzo Tortora …

  89. anniballo scrive:

    Scusa il ritardo, Vincenzo.
    Ribadisco che le critiche che si muovono alla Chiesa sono basate su argomentazioni che vengono contestualmente sempre prodotte dagli interlocutori.
    Queste argomentazioni possono piacere o no e sono suscettibili di discussione. per questo,appunto, si discute.
    Mi spiace rilevare,invece, l’atteggiamento del cattolico che si limita a stigmatizzare negativamente e a condannare subito, tout court, qualunque forma di critica. Senza produrre contro-argomentazioni fondate.
    La Chiesa non è al disopra delle critiche. La chiesa può e deve eseere giudicata al pari di tutte le altre istituzioni. Se la sua condotta risulterà al disopra di ogni critica, vedrai, nessuno si permetterà di condannarla; ma perchè è innocente, non perchè è chiesa.

  90. Physikelly scrive:

    2009-01-16 20:04

    Bomba su casa mentre parla in tv
    Esplosione uccide tre figlie e due nipoti di medico palestinese

    (ANSA) – TEL AVIV, 16 GEN – Una cannonata israeliana uccide in diretta televisiva le figlie di un medico palestinese che sta rilasciando una intervista. L’esplosione ha ucciso tre delle figlie del medico e due sue nipoti. Le voce di Ezzeldin Abu el-Aysh, che ha rapporti di lavoro con un ospedale di Tel Aviv, si esprime in perfetto ebraico e vive nel nord della Striscia, e’ echeggiata in tutto Israele. Per lunghi minuti dagli schermi tv israeliani si sono sentiti solo i suoi singhiozzi disperati.

  91. Curioso scrive:

    Physikelly Scrive: January 16th, 2009 at 10:42 pm

    spaventoso …

    comunque, caro Tornielli, avvicinandosi il 27 gennaio le segnalo questo link

    http://www.normanfinkelstein.com/article.php?pg=11&ar=2510

    (invito i bigotti all’ascolto a non ammorbarci con le solite accuse di antisemitismo e pappagallate simili, l’opera che ho segnalato è di un ebreo)

  92. Curioso scrive:

    Questo link, invece, essendo lei scrittore di storia (dei papi) glielo mando a titolo informativo (sempre nell’ottica del 27 gennaio prossimo …)

    http://www.bryanrigg.com/hitlers_jewish_soldiers.htm

  93. fedenrico scrive:

    Il Catechismo della Chiesa Cattolica così recita:

    “La pace non si può ottenere sulla terra senza la tutela dei beni delle persone, la libera comunicazione tra gli esseri umani, il rispetto della dignità delle persone e dei popoli, l’assidua pratica della fratellanza”.

    “Si devono considerare con rigore le strette condizioni che giustificano una legittima difesa con la forza militare.
    Tale decisione, per la sua gravità, è sottomessa a rigorose condizioni di legittimità morale:

    - Che il danno causato dall’aggressore alla nazione o alla comunità delle nazioni sia durevole, grave e certo.

    - Che tutti gli altri mezzi per porvi fine si siano rivelati impraticabili o inefficaci.

    - Che ci siano fondate condizioni di successo.

    - che il ricorso alle armi non provochi mali e disordini più gravi del male da ELIMINARE.
    Nella valutazione di questa condizione ha un grandissimo peso la potenza dei moderni mezzi di distruzione.

    Questi sono gli elementi tradizionali elencati nella dottrina detta della “guerra giusta”.

    La valutazione di tali condizioni di legittimità morale spetta al giudizio prudente di coloro che hanno la responsabilità del bene comune.

  94. raffaele savigni scrive:

    “La valutazione di tali condizioni di legittimità morale spetta al giudizio prudente di coloro che hanno la responsabilità del bene comune” (Federico).
    Il giudizio esercitato da Bush non è stato per nulla “prudente”: L’Irak nel 2003, pur essendo una feroce dittatura, non minacciava gli USA, non aveva armi di distruzione di massa, e non erano stati utilizzati sino in fondo mezzi alternativi.Quindi quella guerra è stata ingiusta, come disse chiaramente Giovanni Paolo II.
    Inoltre anche la guerra, come l’aborto o l’eutanasia, viiola il diritto alla vita.

  95. raffaele savigni scrive:

    Una risposta di Israele ad Hamas era prevedibile e comprensibile, ma è stata data in modo veramente eccessivo, senza badare alle conseguenze, che sono state peggiori del male.Uno volta dato un segnale di risposta, si poteva avviare subito una trattativa diplomatica, senza bombardare le sedi dell’ONU… Quando certi errori (come colpire di fatto obiettivi civili) si ripetono spesso, sorge il sospetto che manchi un’attenta valutazione delle possibili conseguenze e che si sia disposti ad accettare la morte di civili (per quanto non voluta direttamente) pur di raggiungere un obiettivo militare.Quindi questo comportamento non è moralmente giustificabile, anche se va denunciato con forza il cinismo di Hamas, che mette le armi nelle moschee e negli ospedali per poter dire “hanno colpito obiettivi civili e ucciso bambini”.

  96. Artefice1 scrive:

    Raffaele…..scusa se da profano mi permetto puntualizzare.

    Se per guerra intendiamo ogni tipo di CON-Flitto, mi fermo e taccio per sempre.
    Ogni volta che eccepisco, produrrei tale effetto.
    Il Rabbino e la S.Sede ora sarebbero in guerra.

    Altrimenti se per guerra intendiamo quella cosa classica, dove la Forza entra e fa piazza pulita senza guardare in faccia a nulla e a nessuno, pur di piantare la Propria Bandiera, il termine sarebbe appropriato.

    Nel caso Irak alla luce dei fatti, come avrei avuto già modo di dire, ritengo più appropriato, definirlo un intervento preventivo.

    Diversamente, mantenendo il tuo significato, sarei Legittimato nel pensare che tu abbia a prediligere la dittatura dispotica di Saddam Hussein, rispetto al processo partecipativo in corso.

    Non credo che una operazione chirurgica riguardante una asportazione infetta possa far male al punto da doverla Disdegnare.

    Non vado bene?

  97. Gladiator scrive:

    Un testo come l’iliade non ci spiega l’origine dell’uomo e la diramazione della varie razze sulla terra con tanto di nomi e cognomi dei patriarchi delle varie stirpi e loro discendenti ; non si pone il problema del senso dell’uomo sulla terra, ma ci parla della guerra di Troia che a noi non c’è frega un’ emerita mazza ! Non ci parla di una legge morale ogettiva valida per tutti le stirpi della terra , una legge ogettiva generale che non va trascurata perchè la pena sarebbe la cessassione delle specie sulla terra . Ecco perchè la bibbia è il testo che dovrebbe essere studiato in tutte le scuole al posto della matematica , del francese , dell’inglese e dell’italiano , cacciando via a pedate gli insegnati di religione delle varie curie ! Essendo poi un testo che parte dalle origini dell’umanità , deve essere per forza antico e di vari autori ! Invece cosa ci viene insegnato a scuola oggi ? Le barzellette sulla scimmia che diventa uomo alle quali lo stesso darwin non ci credeva . Informiamoci quando ci sono state le prime tracce della scrittura , ebbene appena 1500 anni prima è apparso l’uomo , non prima ! Non credere alle fandonie dei millenni sull’uomo senza prove scientifiche , roba tutta costruita a tavolino da impostori di mestiere !

    http://www.noevolution.org./
    http://progettocosmo.altervista.org/

  98. carissimi amici del blog
    vorrei chiedervi una cosa, riguardo un programma televisivo.
    Ho sentito che la rai stà trasmettendo una fiction
    apparentemente innocua
    senza violenza
    senza sesso
    addirittura-dicono-divertente e brillante.
    ma che IN REALTA’
    lancia dei messaggi devastanti
    assolutamente diseducativi ed anticristiani.

    Addirittura mi han raccontato
    che in un episodio
    il padre
    parlando al proprio figlio
    della sua omosessualita(del padre)
    cerca di normalizzarla
    cerca di spiegare
    e
    si giunge ad una
    incredibile riconciliazione.
    Il messaggio è DEVASTANTE:
    il PADRE (che ha abdicato al suo ruolo ed alla sua identità)
    convince il figlio
    della leggittimità MORALE
    della “scelta”
    ed ottiene
    il “consenso” e “l’approvazione”
    dal figlio.

    Scusate se sono stato lungo, ma sono rimasto veramente scioccato.