Netanyahu: nuove case negli insediamenti in Cisgiordania

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha annunciato che Israele continuerà a costruire case negli insediamenti esistenti in Cisgiordania, nonostante la richiesta di Obama affinché si interrompa l’espansione delle colonie. Sono state migliaia le nuove abitazioni costruite negli ultimi anni nei Territori occupati e sottoposti all’Autorità palestinese: come sapete, le colonie hanno strade proprie, interdette ai palestinesi, che comportano centinaia di posti di blocco negli stessi Territori. E’ del tutto evidente che il governo israeliano considera come propria la terra della West Bank, conquistata nel 1967 e non vuole che si giunga alla creazione di uno stato autonomo palestinese, quella “patria sovrana con confini certi” della quale parlava Benedetto XVI. Più crescono le colonie ebraiche nei Territori, più la possibilità di una soluzione concreta si allontana.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

224 risposte a Netanyahu: nuove case negli insediamenti in Cisgiordania

  1. Ester scrive:

    Premessa. Sottoscrivo tutto quello che ha detto Papa Benedetto: è giusto – è l’unica soluzione – che i palestinesi abbiano una “patria sovrana con certi confini”.

    ***

    Sembra che Tornielli sia risentito perché c’è qualcuno che ha trattato Obama per quello che è: un politicante inesperto e moralista, bravo solamente a fare demagogia. È un vero e proprio antimessia.

  2. Armando scrive:

    Credo che quelle terre le considerino proprie da prima della guerra del 1967, purtroppo il fondametalismo non c’è solo da una parte.

  3. Barbalbero scrive:

    nulla di nuovo sotto il sole…

  4. MARCO D. scrive:

    Giudicando con metro umano, direi che in Terra Santa, così come sono messe le cose oggi, non ci potrà mai essere pace.
    Solo un evento metastorico (leggasi intervento divino) potrebbe mutare la situazione. Sono secoli che noi cristiani parliamo un linguaggio di pace che gli altri 2 contendenti capiscono a modo loro. Penso se ne sia reso conto anche BXVI, che ingenuo non è.
    Quelli si odiano cordialmente, ed entrambi non ci amano. Come si fa a pensare che in pochi KMq si possa convivere pacificamente, lo sa (appunto) solo Dio.

  5. roberto scrive:

    Ester: Se Obama è l’antimessia….Berlusconi che è….satana in persona?

  6. bo.mario scrive:

    Mi dispiace che Tornielli non partecipi. Leggo che qualcuno parla di intervento divino per risolvere la questione. Una idea dovuta al grande caldo di questi giorni? L’intervento divino non ha risolto mai niente. Non confondiamoci con la mitologia e Giove che interveniva in qualsiasi momento. Due paesi, due stati. Lo vogliono? Mi pare di no perchè l’avrebbero fatto quindici anni fa quando c’erano le condizioni vere. L’accordo quasi fatto è stato mandato all’aria da Arafat con la richiesta su Gerusalemme. Aveva ragione, aveva torto? Purtroppo ci sono due interessi contrapposti e parecchia gente soffia sul fuoco sia da una parte che dall’altra. BXVI ha detto cose semplici che dicono quelli che vorrebbero pacificare la zona. Non esaltiamo il papa che ha fatto il suo compitino.
    Un saluto.

  7. Americo scrive:

    Rileggetevi l’opera dell’Abbé Raynal, lo stato d’Israele é l’ultima colonia europea in Asia, e fará la fine del regno di Gerusalemme perché, nonostante l’attuale superioritá militare, la tendenza demografica é, come allora, inarrestabile. La battaglia di Gaza é solo un preludio a quello che fu la battaglia di Algeri.

  8. roberto scrive:

    Un’altra dimostrazione che essere contro la politica imperialista di Israele non è essere antisemiti.
    Si può essere poi antisemiti se poi gli unici semiti che abitano la palestina sono i palestinesi?
    E’ notizia di ieri che negli usa hanno eletto rabbino una donna di colore…..ora mi chiedo un uomo o una donna di origine africana sono di razza semitica?…….La verità è che non bisogna attaccare israele e la sua politica razzista ed imperialista poichè israele è il guardiano dell’occidente in medio oriente…….A meno che l’occidente non si stufa e lo molla al suo destino.

  9. roberto scrive:

    Comunque per dimostrare che i semiti con israele c’entrano come i cavoli a merenda, Io di origine indoeuropea Sabino da generazioni, domani vado in Sinagoga e mi converto all’ebraismo, poi chiedo la cittadinanza israeliana, perchè in base alla costituzione di israele posso avere come ebreo la doppia cittadinanza……Così se a qualcuno sono antipatico lo potrò sempre accusare di antisemitismo.

  10. Ester scrive:

    Per ROBERTO:
    per lei, ovviamente, Berlusconi è Satana e Obama il messia. Benissimo. Obama, prima di tutto, ci libererà di Berlusconi (Satana); farà finire tutte le guerre; farà sparire la fame e la povertà; troverà la cura contro il cancro e tutte le malattie del mondo; eliminerà ogni forma di sofferenza; troverà il modo di rendere il corpo immortale. Infine, abolirà il Cristianesimo perché, avendo fatto della terra il nuovo paradiso, non servirà più quello celeste.

  11. gianbattista scrive:

    A questo punto se un politico o un giornale di destra o sinistra ha il coraggio di criticare “apertamente e duramente” gli israeliani cosa succede ? Verrebbe immediatamente tacciato di anti-sionismo ?? Penso proprio di si …. allora è una vera democrazia quella in cui viviamo ??
    Chi realmente comanda ???

  12. MARCO D. scrive:

    A bo.mario: la mia casa è freschissima. Posto che il Dio cristiano non è l’ente supremo e immobile massone, penso che senza il Suo intervento (attraverso i suoi fedeli) ora saresti cenere radioattiva. Non credo che oggi (domani chissà) la pace sia vicina. Tu puoi contuinuare a credere nella diplomazia, io credo nella preghiera.
    Sempre che poi nel disegno divino quella terra debba essere in pace…(leggi il pianto di Gesù su Gerusalemme).

  13. yochanan scrive:

    Cari amici, ho due domande da porvi.
    La cosa è molto semplice. Non voglio farvi perdere tempo prezioso.
    Chiedo “gentilmente” questo a Ester, Armando, Barbalbero, Marco D., Roberto, Bo.Mario, Americo e Gianbattista:

    1) Vi ritenete “cristiani”?

    A chi ha risposto “sì” è rivolta anche questa:

    2) Perché?

    Chiedo solo due righe di motivazioni essenziali.
    Scusate il disturbo.

    Shalom

  14. Gladiator scrive:

    Come cosiderare quella miriade di scienze pseudoumanistiche del post-concilio che si spacciano per scienze umane senza nessuna base scientifica anche con il contributo di professoroni eminenti e personalità eccelsiali ?
    Ci riferiamo alle scienze sociologiche , psicologiche, psichiatriche,psico-pedagogiche, psicanalitiche ,filantropiche , che ci hanno regalato miriadi di falsi maestri dell’uomo e della sua storia !! Quelle scienze che partivano dal dogma filosofico-teologico che diceva : “Proibito Proibire “,che mettevano alla berlina ogni norma morale ,causa , per loro, di tutte le psicopatie .
    Queste scienze romanzate vanno tutte misurate in base alla capicità razionale di scavare e avvicinarsi alla legge rivelata o naturale iscritta nell’animo dell’uomo . Esse hanno una base solo se sono davvero razionali e seguono la retta ragione .Se sanno vedere i conflitti interni all’uomo come conflitti di problemi morali interni deviati .

  15. Americo scrive:

    Per yochanan
    Non solo non sono cristiano, ma non sottoscrivo neanche a nessuna delle tre religioni monoteistiche. Infine é pur chiaro per me che tutte le religioni sono una massa di assurditá, figlie dell’ignoranza, del magico e del meraviglioso. In sostanza hanno vesti differenti ma sono tutte eguali a quelle praticate dagli stregoni, dagli auguri e dai shamani.

  16. bo.mario scrive:

    Yochanan sono cristiano per battesimo, se vale. Non l’ho chiesto io perchè avevo pochi mesi. Sono in questo blog perchè cerco di far ragionare chi pensa che la religione e chi l’amministra faccia sempre il bene di tutti, ci provo. Marco d. non ho niente in contrario che la metti sullo spirituale. In quell’area non serve e anzi peggiora la situazione. Se ognuno si abbarbica ai propri principi non se ne verrà a capo. Capito mi hai? Un saluto.

  17. Flavius scrive:

    Netanyahu fa bene e la storia è dalla sua parte: Per millenni i Palestinesi hanno popolato Gaza e la striscia, l’antica pentapoli filistea, ma la West Bank è sempre stata abitata da Ebrei che negli ultimi tempi vivono costantemente in stato d’assedio in quelle terre.
    La soluzione non è nei due stati, ma nell’unico stato ebraico, guidato democraticamente, in cui tutti, anche gli Arabi, hanno voce in capitolo. Per capirlo, basta confrontare gli stili di vita degli Arabi israeliani e dei Palestinesi, i primi benestanti, integrati e contenti di far parte di Israele, cresciuti con l’istruzione e non in scuole che insegnavano l’antisemitismo, i secondi poveri ed ignoranti, condannati ad essere usati come cavie da Hamas.

  18. Fabio scrive:

    Tornielli che ne pensa del nuovo libro “Vaticano s.p.a.” di G. Nuizzi? Me lo consiglia? L’ha letto? lo leggerà?

  19. NodalMolin scrive:

    Flavius Hasbarophilus…

  20. Armando scrive:

    Per #
    # yochanan:
    Se clicchi sul mio nome conoscerai anche di più su di me.
    Io cerco di seguire indegnamente l’ esempio del mio Maestro, il Servo sofferente, nella Speranza che tutti i popoli si radunino sotto il suo nome.
    Le ultime parole del premier israeliano ad Obama sono l’ espressa richiesta di creare un Bantustan autonomo, una riserva indiana dove mettere i palestinesi sopravvissuti.
    E sembra aver già fatto proseliti.

  21. bo.mario scrive:

    Armando ho scoperto che siamo paesani. Magari stiamo a 50 mt uno dall’altro. La riflessione sui palestinesi è giusta e non si può trovare soluzione adatta ai due popoli perchè c’è contrapposizione. Uno dei due dovrebbe fare un passo indietro. Chi comincia? Sono pessimista per quei poveri palestinesi che ormai da generazioni vivono questo stato di cose. Un saluto.

  22. frend scrive:

    idea….:e se li lasciassimo “scornare”senza intrometterci non sarebbe piu’ giusto? sportivamente parlando..che vinca il migliore!!!

  23. Armando scrive:

    Il fatto è che se i palestinesi fanno un altro passo indietro finiscono buttati a mare, non credo abbiano molti spazi di manovra e molto da offrire, per questo ormai non sono un partner adeguato per qualche dialogo, mentre stranamente prima lo erano.
    Per me l’ unico modo è che trovino più peso a livello internazionale organizzazioni come B’Tselem, di modo che giochino un ruolo rinnovatore all’ interno di uno stato israeliano che nonostante i privilegi diplomatici che ha avuto rimane abbstanza sordo.
    Forse pensi che siamo vicini perchè hai visto il segnalatore di posizione che indica il “tuo” luogo di connessione. Avevo trovato pure quello che riporta l’ Id, ma l’ ho trovato poco simpatico, anche perchè poteva portare le persone alla paranoia di essre spiate, che comunque su internet è una possibilità tutt’ altro che remota.

  24. silvio scrive:

    Mi sembra ormai chiaro. Gli ebrei, approfittando della maggior forza che hanno, vogliono rubare quanta più terra possibile agli arabi. Invece di cercare compromessi che
    rendano vivibili le contraddizioni e le disgrazie dei secoli passati, ne creano altre e sempre meno risolvibili.
    E si dimenticano anche che più territorio non significa
    nulla quando si ha una crescita demografica ebrea che è un
    decimo di quella araba. Che ci fanno con i mq se tanto
    verranno fagocitati dalle formiche arabe. D’ora in poi
    per me sarà un ‘non problema’ Israele, nel senso che non
    mi importerà più la sua esistenza.

  25. Yusuf scrive:

    Concordo con Armando quando dice che se i palestinesi fanno un altro passo indietro finiscono buttati a mare : ed aggiungo che se vanno in mare vengono mitragliati dalle vedette israeliane. E comunque, in attesa che “qualcuno faccia un passo indietro”, col permesso di Tornielli recensisco questo libro di Ilan Pappe :

    http://salaam-ragazzidellolivo.blogspot.com/2009/02/ilan-pappe-la-pulizia-etnica-della.html

  26. Marina scrive:

    Ad ogni albero che sradicheranno
    un altro di noi arriverà in Palestina
    e con voi pianterà un altro olivo.

    Ma dopo la raccolta
    è subito tempo di torchiatura.
    e – non lo dimenticheremo -
    solo spremuto
    il frutto diventa olio.

  27. bo.mario scrive:

    Il riferimento “passo indietro” non era per i palestinesi. Si riferiva a chi comincia per primo. Secondo me possono solo essere i palestinesi fino a che decideranno di essere un popolo vivo e non autolesionista. Integrazione tra i due popoli, perchè no! Meglio che ammazzarsi di continuo. Armando caso mai sono vicino al comune vecchio. Un saluto.

  28. gianbattista scrive:

    SOLO OGGI LEGGO IL SITO E VEDO LA DOMANDA DI “YOCHANAN” : ..SIETE CRISTIANI ???

    SCUSA , YOCHANAN … MA CHE COSA C’ENTRA ?? LA MIA ERA UNA SEMPLICE …FORSE SUPERFICIALE RIFLESSIONE DI CARATTERE POLITICO ??? PERCHE’ RISPONDERE CON UN’ALTRA DOMANDA … DI QUESTO TIPO POI …. CODA DI PAGLIA ???…..
    COMUNQUE … NESSUNO DEL BLOG MI HA RISPOSTO ….

  29. roberto scrive:

    yochanan:
    Ti rispondo:
    1) Mi ritengo cristiano, ma anche musulmano, ma anche ebreo, ma anche ateo e positivista, ma anche greco ed anche romano.
    Sono un Italiano figlio di tutte queste culture e sedimentazioni, quindi un vero bastardo inteso come figlio di più madri, non credo quindi agli stati che ergono la purezza della razza o la religione a base della loro costituzione.
    Israele è uno di questi stati, con l’aggravante che vuole essere considerato una democrazia quando democrazia non è.
    A mio avviso inoltre i due popoli ed i due stati sono una emerita stupidaggine, meglio sarebbe un’unico stato dove però Ebrei e Palestinesi contassero allo stesso modo come in tutte le democrazie.

  30. roberto scrive:

    Ester: vedo che non comprendi l’ironia!

  31. Armando scrive:

    …Ma se Liebermann (quello accolto con tutti gli onori a Roma) vuole il giuramento di fedeltà allo Stato ebraico d’ Israele (lo ha detto ieri, ma pochi lo riportano); considerando poi che la Religione ebraica è per lo più etnica (anche se si convertì in passato un’ intera nazione, la Kazaria), si possono capire gli sviluppi per gli arabi, che vivono nello Stato d’ Israele.
    La cosa particolare d’ Israele è che pur vivendo d’ integralismo veterotestamentario ha dentro di sè i germi della modernità corrotta. Telaviv a quello che so è all’ avanguardia per il cinema omosessuale, per i Rave e lo spaccio di ecstacy.

  32. xanto13 scrive:

    Ragazzi il bisinis “ò bsnis’” americano,mettiamo il caso che nel mondo finissero le guerre,l’economia del gigante come è impostata oggi,regerebbe?

  33. Giuseppe D. scrive:

    noto che l’”hasbara” palestinese è sempre molto attiva…

    hamas ringrazia.

    più storia e meno menzogne, accolita di seguaci di meshal.

  34. Armando scrive:

    @ Giuseppe:
    E’ disonesto non rispondere nel contesto (io riporto fatti di cronaca recenti) e portare accuse generiche agli interlocutori.
    Mi dispiace che abbia assurto a rango di nemico metafisico i palestinesi, non so se è funzionale per qualche coesione interna, in fondo molti regimi hanno fatto e fanno così, ma sicuro non lo è per il dialogo tanto sbandierato e il prestigio internazionale.

  35. Marina scrive:

    Scusate una curiosità,in questi giorni mi sono venuti in mente gli Assiri,popolo crudele e guerrafondaio,che si appropriava sempre della terra altrui dopo aver fatto strage delle popolazioni native.Attaccabrighe a tutti gli effetti che non lasciava in pace nessuno.Non è per caso che i sionisti sono gli eredi degli Assiri?
    Gli ebrei veri il sionismo non lo riconoscono e non ne vogliono sapere di loro,perchè non tengono conto della religione.
    Un cordiale saluto

  36. Marina scrive:

    tutti possono esprimere liberamente la propria opinione quì dentro e solo io vengo messa in moderazione.Perchè??

  37. Marina scrive:

    Anche gli assiri avevano il pallino della purezza della razza. Mah

  38. Marina scrive:

    La cultura degli assiri era basata sull’imperialismo, sulla conquista e sulle arti belliche,
    Mah

  39. Armando scrive:

    L’accostamento è curioso, ma in parte pertinente. E mi permette di precisare che i leader d’ Israele per me non si possono minimamente definire ebrei religiosi, casomai utilizatori della religione come instrumentum regni o peggio istrumentum belli.

    Si crede il Sionismo come un movimento religioso, ma non lo è per nulla, per questo uno Stato laico non risolverebbe (anzi in teoria è gia la premessa di quello che c’è ora)la situazione. Mi viene da dire che l’ ebraismo sta al sionismo come Mosè sta al vitello d’oro.

  40. S.Banjine scrive:

    gli Assiri conoscevano l’astronomia meglio di noi.

  41. S.Banjine scrive:

    Tutti i commenti vngono messi in moderazione, anche i miei, per la miseria.

  42. S.Banjine scrive:

    gli Assiri vivevano in una regione della Mesopotamia, lungo le rive del Tigri. Ai prigionieri tagliavano anche la testa. No, non sembrano gli Israeliani i loro discendenti.

  43. S.Banjine scrive:

    “Gli assiri conoscevano l’astronomia meglio di noi”. Pardon, è una scemenza. In realtà quelli connessi con le Stelle erano i SUMERI, anche loro antico popolo mesopotamico. Li avevo confusi.

  44. Marina scrive:

    è sconcertante la somiglianza con il dio della bibbia.
    e del corano.
    Le truppe assire attaccavano nel nome del loro dio Assur e con la sua approvazione (indicata da presagi favorevoli), portando il suo sacro simbolo nella mischia. I loro re attribuivano le vittorie “all’aiuto di Assur

  45. Marina scrive:

    Un libro afferma: “Era dovere della nazione combattere, e i sacerdoti fomentavano incessantemente la guerra. Essi vivevano in gran parte del bottino della vittoria, di cui una percentuale fissa era sempre attribuita loro prima che gli altri se lo dividessero, perché quella razza di predoni era estremamente religiosa”. —.

  46. Marina scrive:

    Ma è mai possibile che le religioni tutte ce l’hanno a morte con le donne? O,non l’ho mica capita questa poi neh.

    “A parte le sanzioni previste per una donna sposata che sono incise sulla tavoletta, un uomo può frustare la moglie, strapparle i capelli, spaccarle o danneggiarle gli orecchi. Legalmente questo non costituisce reato”. —

  47. roberto scrive:

    Giuseppe D.: Le menzogne sono le tue e quelle dell’esercito israeliano che ancora non ha chiesto scusa per i morti civili di Gaza.
    Se Hamas è terrorismo spiegami inoltre cosè israele che applica gli stessi metodi di Hamas sulla popolazione civile di Gaza.
    Se hamas è integralismo spiegami cosè l’attegiamento di Lieberman

  48. Alvise scrive:

    Una cosa disgustosa sono i sionisti fanatici che esultano dopo che le case palestinesi sono state demolite :

    http://www.jerusalem-holy-land.org/

  49. S.Banjine scrive:

    Marina, ti rendi conto che queste cose, contro le donne, capitano quotidianamente, al giorno d’oggi, in irak, Iran, Afganistan e nella maggior parte dei paesi islamici? A parte la questione specifica israelo-palestinese, nei paesi islamici le donne sono trattate veramente male, è una vergogna. In alcuni posti si vieta a loro cose che qui in occidente sono ormai da un bel pezzo conquiste indiscutibili: cosucce come studiare, uscire da sole senza chiede permesso, guidare la macchina ecc……… Vengono ammazzate per delle scemenze………. sfigurate con l’acido……………… basta non dico altro.

  50. NodalMolin scrive:

    La hasbarah sionista non aveva messo in conto che esistono molti ebrei che sionisti non sono. Immagini inequivocabili :

    http://www.youtube.com/watch?v=ysIaQUJWBdk&eurl=

  51. laurentinum scrive:

    Cara Marina
    La risposta sul discorso delle donne è semplice, le religione monoteiste attuale sono nate dentro dei sistemi sociali tribali patriarcale e dunque rifletono il loro tempo, tuttavia perciò è necessario leggere con l’esegesi tutto quello che riguarda la donna e estrarlo dal contesto storico, nel sistema tribale ognuno aveva il suo posto ben definito ed era ben difficile prenderne un altro perché era tutta la sopravivenza della tribue che poteva essere in gioco.
    , il nostro sistema sociale e economico non é certo quello tribale ci sono dunque delle modifiche da fare, che devono prendere in conto tutte le realtà professionale e le nuove responsabilità della donne di oggi nel mondo occidentale.

  52. luca cardinali scrive:

    L’AQUILA. Nel campo base – sulla strada provinciale per Monticchio – sono tutti al loro posto. I vigili del fuoco hanno uno strano modo di protestare: lavorano, se possibile anche di più. Il giorno dopo la proclamazione dello stato di agitazione c’è rabbia ma soprattutto amarezza. Non si aspettavano il colpo basso da parte del governo che ha negato loro nuovi mezzi, assunzioni e incentivi.

    C’è chi li ha definiti gli angeli del terremoto, sono stati presi ad esempio per sacrificio e abnegazione. Hanno lasciato per settimane la casa e la famiglia per venire in Abruzzo ad aiutare i terremotati e rischiare la vita (un vigile del fuoco è morto nelle prime ore dei soccorsi e un altro è rimasto gravemente ferito). Si aspettavano un minimo di attenzione e invece per tutta risposta hanno avuto solo promesse che non sono state mantenute. In una nota i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto: «Le intenzioni del Ministro dell’interno Maroni esplicitate nell’a udizione alla Camera ed orientate a potenziare le risorse umane del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco nonché ad implementarne le risorse economiche per l’ammodernamento dei mezzi e per gratificare il lavoro della categoria dopo l’eccezionale sforzo compiuto in occasione del recente sisma abruzzese, sono miseramente naufragate al Senato. Il governo non ha voluto, collegialmente, far propri gli impegni più volte assunti dal ministro dell’interno e da altri autorevoli esponenti governativi. Il risultato è che tutti i proclami fatti non hanno prodotto alcun effetto pratico, i “ pompieri” vedono peggiorare le proprie condizioni organizzative ed economiche, alla faccia degli attestati di tutti i politici della maggioranza di governo che si sono succeduti a visitare le zone disastrate. Si è trattato quindi dei soliti “spot”; se questo è accaduto a noi, nutriamo forti dubbi anche sugli impegni relativi alla ricostruzione. A fronte di tale comportamento del Governo, che nei fatti ha contraddetto un proprio autorevole Ministro e dell’e nnesima beffa mediatica, la categoria non può restare inerme anche perché dall’adeguamento delle condizioni del servizio dipende il grado di tutela del cittadino. Pertanto viene proclamato immediatamente lo stato di agitazione ed annunciamo l’intenzione di ricorrere ad una prima giornata di protesta, che interesserà tutti i lavoratori del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. Si intende attivata anche la procedura di conciliazione dei conflitti prevista dalle vigenti norme sul diritto di sciopero».

  53. Marina scrive:

    Guardando il sito messo da Alvise mi sono venuti in mente i racconti del mio papà prigioniero nel campo di concentramento nazista e costretto ai lavori forzati 12 ore al giorno,a costo zero per le aziende,neanche cibo a sufficenza(solo perchè si era rifiutato di combattere a fianco dei nazifascisti),quando lo hanno liberato pesava 37 KG.In questi racconti il mio papà diceva sempre che tutti i giorni i bambini tedeschi(indottrinati per bene)andavano davanti al recinto sventolando sotto il naso dei prigionieri affamati il pane e li deridevano pure.
    Ecco, vedendo gli askenazi ridere per l’abbattimento della casa palestinese ho pensato:sono nazisti!
    Idem i bambini dei coloni israeliani che prendono a sassate i palestinesi,sotto lo sguardo indifferente dei soldati.
    Buona giornata a tutti,specialmente a quelli che mi aiutano a capire.Grazie

  54. silvio scrive:

    Questo ha ormai toccato il fondo. Gli altri premier prima di lui avevano un minimo di pudore, ma lui ha proprio una
    bella faccia di bronzo. A questo punto penso sia giunto il
    momento di fregarcene di israele e rifiutare le prossime
    sicure rotture di scatole che ci darà. Confidare nelle
    capacità ed intelligenza degli arabi è speranza vana, quindi meglio fare finta che non esiste nessuno dei due
    rompiscatole..

  55. Marina scrive:

    Per Alvise,Yusuf,NodalMolin

    ho visto alcuni video,sono senza parole..
    una domanda:qualche persona di buona volontà può fare i video con i sottotitoli in italiano?
    L’unico modo che abbiamo noi persone Umane di fermare la violenza è proprio quello di informare l’opinione pubblica,per farlo bisogna però mettere in condizioni di capire anche chi non conosce l’inglese,l’arabo o la lingua israeliana.
    grazie e buona giornata

  56. S.Banjine scrive:

    I palestinesi, sono decenni che gioiscono per le morti e le distruzioni in Israele. Questi video non vi interessano?. Io sono passata dalla parte di israele grazie alle vostre menzogne ed alle vostre appropriazioni indebite della storia. Non siamo tutti bamboccioni da indottrinare a vostro piacimento ed in senso anti-israeliano. Gli arabi sono decenni che auspicano la distruzione di Israele. Il fatto che non ci siano ancora riusciti (e gli auguro di non riuscirci mai), non è sufficente a fare di loro delle povere vittime innocenti. Se gli dispiacesse così tanto per i (loro) bambini morti, dovrebbero incominciare a pensare seriamente alla pace. A loro i morti fanno comodo, poiche li possono usare come arma psicologica contro gli israeliani e non a caso, la propaganda anti-israeliana trova anche qui un terreno molto fertile. Erano proprio i palestinesi che volevano “ricacciare” gli ebrei in mare. In psicologia questo si chiama “proiezione”, si attribuisce all’altro ciò che sta nella nostra testa. La storia rifatta attribuendosi i meriti dell’altro e scaricando sull’altro le proprie miserie. Che schifo.

  57. S.Banjine scrive:

    Qualunque “Piano di Pace” che non preveda la cancellazione di Israele, è inaccettabile per i palestinesi. Chi lo dice? Loro stessi, dicendo no a qualunque piano gli venga proposto e rimanendo fermi sulle posizioni da sempre sostenute.

  58. S.Banjine scrive:

    Nelle scuole palestinesi si insegna ad odiare gli Ebrei. Si insegna che gli Ebrei non hanno alcun legame storico nè religioso con la Palestina. Si nega la presenza secolare ed ininterrotta degli Ebrei in Palestina. Anche Hebron è sempre stata abitata da comunità ebraiche. Forse a qualcuno, in grado di riflettere e porsi delle domande, verrà in mente di chiedersi: ” Ma perchè i Sionisti, se non hanno alcun legame con la Palestina, hanno pensato di
    venire ad invadere noi Arabi e non hanno invece optato per terre più ospitali e rigogliose ad esempio qualche Isola Caraibica dove la gente, tra l’altro, è anche più allegra e simpatica di noi”? Quelli che vengono indottrinati alla negazione, avranno abbastanza cervello per porsi questa semplicissima domanda? E che risposta pensano di darsi?

  59. NodalMolin scrive:

    per Marina :

    questo è un video-testimonianza di Vittorio Arrigoni che, mentre sta pescando con alcuni palestinesi alcuni gentlemen sionisti gli sparano addosso. Qualche parola in italiano la dice…dopodichè chiede ai gentlemen perchè gli sparano addosso : poche parole, ma dense di significato :

    http://www.youtube.com/watch?v=ocTY5G8Sy8k

  60. S.Banjine scrive:

    Sono molto curiosa perciò sono subito andata a vedermi i video intitolati alla “guerriglia palestinese” postati da NodalMolin. Commento: ma allora, i Palestinesi, qualche Sionista sono riusciti a riccacciarlo in mare. :-)

  61. Yusuf scrive:

    Mi permetto di contrinuire anch’io a mostrare un altro video sempre di Arrigoni . Sparano mentre si raccoglie l’insalata e per un pelo non lo hanno beccato. Il link è da infopal (con il commento di Vittorio) dove a sua volta si rimanda al link di youtube per il video.

    http://www.infopal.it/leggi.php?id=10743

  62. Yochanan scrive:

    Cari amici,
    ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto, “cristiani” e non.
    L’unica considerazione che voglio e posso fare a quest’ora è che mi aspettavo che i “cristiani” dimostrassero di avere almeno una vaga idea di quello che la bibbia dice su Israele mentre dai non credenti che almeno sapessero un po’ di storia della terra e del popolo di Israele (haheretz israel).
    A presto.
    Shalom

  63. Marina scrive:

    Ve l’immaginate la faccia degli “eletti” popolo di DIO se dopo morti venissero a scoprire che Dio è nero o arabo o cinese? Cosa potrebbe succedere a loro dopo tutto il male che hanno fatto all’umanità proprio in nome e per conto di un dio che pensano solo ebreo o occidentale?
    E se Dio fosse invece il “Grande Spirito” degli Indiani delle Americhe???

  64. roberto scrive:

    Yochanan: La storia di israele la conosciamo tutti, Ti voglio raccpmtare però la storia del Kossovo che è un pò l’israele dei serbi.
    Solo che lì la comunità internazionale ha deciso che ad avere ragione fossero gli albanesi (sottolineo a ragione) , ovvero i palestinesi del Kossovo .
    Poi ci sarebbe la questione Curda, oppure la questione Armena, anche qui guerre di conquista e genocidi, non mi sembra però che le due questioni siano trattate allo stesso modo della questione tra israele e palestinesi.
    Caro Yochanan finchè gli Iraeliani ed i palestinesi si affideranno a mezze tacche di Leader il cui unico fine è essere eletti per fare i loro comodi (il tasso di corruzzione in Israele credo sia pari o superiore a quello Italiano), cavalcando le pulsioni razziste , nazionaliste e sopratutto le paure della ggente (con due g), allora sarete condannati a guerreggiare in eterno. Però se è a questo che mirate (ebrei e musulmani e cristiani) , lasciate in pace l’europa , non rompeteci più le scatole, e tenetevi terrorismo e guerra senza lamentarvi, tanto abbiamo capito tutti che la ragione non l’avete (nè i palestinesi nè gli israeliani) , e sopatutto non tacciate in continuazione tutti quelli che criticano israele di antisemitismo e razzismo…..anchè perchè gli unici veri semiti di israele sono gli arabi.

  65. bo.mario scrive:

    C’è qualcuno che non capisce o non vuol capire. Quella zona è uno dei cancri del mondo. Che ci siano le religioni è tutto dire. Asservite a scopi poco spirituali. Marina non c’è bisogno di andare a cercare testimonianze che quelle si sanno. Il problema è come uscirne. Israele continua a fare di tutto e adesso che hanno un governo, da loro stessi eletto, speriamo, poco amichevole con gli arabi non fa che accentuare il problema. Mi sono convinto che si consideri un fatto locale a cui non interessarsi più di tanto. Vogliono vivere una vita tragica e ammazzarsi tra loro fino a che rimane un popolo solo. Affari loro. Un saluto.

  66. Marina scrive:

    Bravo Roberto!
    Yochanan la bibbia può dire tutto quello che vuole, e anche il corano e pure il talmud.
    Non sono libri di dio,nè tanto meno libri ispirati da dio.Altrimenti non si spiegherebbe il fatto che prima dio dice:quinto comandamento NON uccidere e poi ordina i genocidi e le vendette.
    Sono libri scritti da crimunali in preda alle allucinazioni.Per questo vedevano dio!

  67. Armando scrive:

    La ringrazio della considerazione Yochanan, perchè non mi illumina lei su come la dovrei pensare?
    S. Banjiine si è data una diagnosi perfetta.

    Per quanto riguarda la democrazia israeliana questa sembra fuori controllo da parte della Comunità interenazionale che non riesce neanche a redarguirla e un pò di responsabilità la hanno anche politici come Frattini.

    @ bo.mario, quella terra dovrebbe essere di pellegringgio e di preghiera, ma il fatto che volente o nolente sia comunque l’ ombelico del mondo sta a significare che lì 2000 anni fa è successo qualcosa e che prima o poi tutti ci dobbiamo confrontare con uell’ Evento.
    http://todikaion.splinder.com/post/20645125/I+sogni+di+Tempi

  68. S.Banjine scrive:

    Armando, solo da Dio può arrivare l’Illuminazione. Nel frattempo, mi spieghi, secondo lei, quale diagnosi mi sarei data. Grazie.

  69. S.Banjine scrive:

    Una piccola illuminazione potrebbe, intanto, essere la seguente: Dio è Puro Spirito, è la più Grande Intelligenza Creatrice dell’Universo. Pertanto non può appartenere, nello specifico, a nessuna “razza” umana.

  70. roberto scrive:

    S.Banjine: Diagnosi perfetta… se dio esiste nessun umano può spiegarlo e tantomeno arrogarsi il diritto di rappresentarlo…….figuriamoci poi considersi popolo eletto…..eletto da chi?

  71. Yusuf scrive:

    Tutti a parlare di religione su questo blog.
    Voi italiani dovreste imparare un po’ di sana laicità. Imparatela da questo prete, per esempio.

    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=25182&PHPSESSID=f3cd87eb7d45e553963e667768ec5247

  72. Marina scrive:

    Dio è la più grande intelligenza creatrice
    dell’universo,ma davvero? E allora come mai ordina alle sue creature illuminate da lui di distruggerne altre,ma non solo uomini,anche animali e piante.

  73. S.Banjine scrive:

    Roberto, non sono gli ebrei quelli che pretendono di rappresentare Dio in terra (anche perchè sono monoteisti): per gli Ebrei, il significato di Elezione, non è un banale “essere cocchi de mamma”. Questo è il significato che, mi sembra, venga attribuito (con un pizzico di invidia, forse), da altri. Fatti spiegare, se puoi e se vuoi, da un Rabbino che cosa significa questa elezione.

  74. S.Banjine scrive:

    Ha ragione Yusuf, parliamo di altre cose. Allarghiamo la nostra mente. Vi consiglio (non impongo, sia ben chiaro), la visione di una serie di filmati sui Cerchi nel Grano.

    http://www.altrogiornale.com

    Noi stiamo qui, a scannarci tra di noi (in Terra), ma c’è chi ci osserva e forse ha compassione di noi e cerca di inviarci messaggi positivi ed evolutivi di pace e fratellanza. Sapremo dargli ascolto?

  75. roberto scrive:

    Yusuf: a parlare di religione?….mi sembra che in questo blog si confrontano giacobini sfegatati, atei impenitenti, cattolici di varia natura, discepoli di filosofie orientali, ed anche qualche ebreo .
    Si si parla di religione ma in modo laico e libero, ognuno esprime le proprie opinioni con veemenza , si parla di religione ma sopratutto di temi etici e dei problemi politici che sono anche di carattere religioso, o (o comunque si ammantano di essa coprendo in effetti la mera lotta per il potere ) scontrandosi ed a volte incontrandosi…Cosa c’è di più laico e liberale in questo?

  76. NodalMolin scrive:

    Non si può certo definire “laico” il metodo ideologico con cui si procede in questa discussione da parte di molti, caro roberto.
    Del resto tiri in ballo i giacobini, ideologici per definizione.
    Mi permetto stavolta anch’io di indicare, oltre all’esempio di padre Musallam indicato da Yusuf, anche Vittorio Arrigoni come esempio. Non so se sia di “destra” o di “sinistra”, “cattolico” od “ateo”. Non me ne frega niente. Personalmente mi testimonia un amore alla dignità della persona e questo mi basta.
    Quando si sapranno mettere in soffitta le varie contrapposizioni e si saprà rischiare in prima persona come lui (e come p. Musallam) allora si potrà anche avere libertà di giudizio.
    Poi se si vuole continuare a discettare (laicamente???) sul Talmud piuttosto che sulla Bibbia o sul Corano (peraltro non è uno scherzo saperli leggere correttamente, tenendo conto del loro contesto storico-culturale) senza sapere una mazza su Theodor Herzl, sulla dichiarazione Balfour, sui Lubavitcher, sulla banda Stern, su Deir Yassin od altre cose simili, si faccia pure. Ma non so quanto ci si azzecchi poi sulla situazione medio orientale.

  77. Giuseppe D. scrive:

    Roadmap, “Phase I: Ending Terror And Violence, Normalizing Palestinian Life, and Building Palestinian Institutions …In Phase I, the Palestinians immediately undertake an unconditional cessation of violence …Palestinians and Israelis resume security cooperation based on the Tenet work plan to end violence, terrorism, and incitement through restructured and effective Palestinian security services. Palestinians undertake comprehensive political reform in preparation for statehood…”

    stiamo ancora aspettando. Agli arabi “palestinesi” (mai esistiti come popolo tantomeno nazione) la pace non conviene proprio. Meglio farsi mantenere dagli allocchi europei con milioni di euro e giocare vigliaccamente con i razzi qassam e gli attentati suicidi. Finanziamenti ai “pallestinesi”? Not in my name.

  78. Armando scrive:

    @per S.Banjine”In psicologia questo si chiama “proiezione”, si attribuisce all’altro ciò che sta nella nostra testa.”
    Questa è la sua diagnosi e la ha data avendo però cura di proiettare i video che erano stati presentati contro gli israeliani.
    La ringrazio per la risposta, ma l’ avevo sollecitata ad un altro utente che ha lanciato un sasso senza spiegarsi.
    Io credo che Yusuf stesse scherzando quì nessuno ha parlato di Bibbia o di Corano ancora, anche perchè di solito quando se ne parla se ne parla male.
    Comunque c’è un nuovo ddl alla Knesset è stato presentato il divieto di commemorare la Nakba…la memoria a senso unico?
    “Laicamente” come lo definireste?

  79. bo.mario scrive:

    Armando se ne leggono di fantasie. I testi sacri sono di difficile lettura?. Sono riferiti ai tempi che furono con visioni della vita solo concettuali. Dopo duemila anni il progresso ne ha smontato pezzo per pezzo. Derivati dalla mitologia che è il fondante di tutto. Mi sa che ha ragione Marina che erano poco più che visionari gli scribi e proporli ancora a senso? L’ombelico del mondo? Nel senso peggiore del termine? Ci dobbiamo confrontare con quello che è successo duemila anni fa, cosa è successo duemila anni fa che ci ha risolto i problemi? niente di positivo. Gli accadimenti successivi hanno dimostrato che non era niente di definitivo. Credere o non credere è un fatto soggettivo ma proporli come salvezza mi pare esagerato.
    Ciao paesano.

  80. Yusuf scrive:

    Diciamo che il mio commento era provocatorio , nel senso che in Palestina succedono determinate azioni riconducibili alla volontà di un gruppo ideologico-politico-religioso nato alla fine del secolo XIX di occupare un territorio a suo uso esclusivo con tutti i mezzi, genocidio compreso, e non mi pareva che la discussione centrasse l’argomento.
    Per carità, in un blog tutti possono parlare di tutto ed andare tranquillamente OT, però mi permettevo di richiamare all’argomento del blog.
    Detto questo preciso che certamente avere cognizioni, oltre che storiche e politiche anche religiose è importante ed aiuta a comprendere ciò che succede e perchè succede.
    Tuttavia trovo che in Italia dove il senso del sacro ormai si è perso e dove vi è una, per me incomprensibile ed irrazionale (sottolineo irrazionale – sine ratio), avversione priva di criterio per tutto ciò che parla di religione, parlarne con cognizione di causa, privi di odio ideologico verso di essa, è oltremodo difficile, si avesse pure una laurea in storia delle religioni.
    Prendete esempio da Giuseppe D : è molto più in linea con l’argomento. persegue tenacemente il compito che gli hanno dato : fare Hasbarah, punto. Poi dopo che abbia efficacia questo è un altro discorso :-)

  81. Armando scrive:

    Hai detto bene, ci si deve confrontare con tutto; purtroppo proprio la nostra società laicista ha i più severi tabù quando si parla di religione o al massimo cerca di darne una spiegazione di comodo; ma privare la società di quella è anche privare ogni diritto delle sue fondamenta, se no anche quelli diventano un fatto soggettivo, e si vede.
    Per quanto riguarda l’ argomento dell’ articolo mentre Obama chiede almeno la fine degli insediamenti Netanyau fa l’ indiano:
    http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/maggio/29_16n_obama.htm
    http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=120166
    nonostante Abbas abbia fatto un Raid contro Hamas (che si ricorda è la forza eletta in Palestina e si rischia una guerra civile, per un popolo già martoriato) Israele vuole una legge di cui solo in Italia non si parla:
    http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2009/may/28/israel-palestine-nakba-day

  82. Marina scrive:

    Yusuf,in Italia come penso nel resto dell’Europa abbiamo avversione verso tutto ciò che parla di religione perchè ne abbiamo piene le scatole di uomini ispirati da dio che non hanno fatto e non intendono fare niente per il bene dell’UOMO inteso come figlio di dio.
    Lo vogliono solo dominare e piegare ai voleri di uomini che nulla hanno di divino,ma usano dio per arricchirsi.
    2.000 anni di stragi ,guerre e genocidi hanno disgustato le persone dotate di umanità e di amore verso il prossimo e verso se stessi(base indispensabile per amare gli altri,da non confondersi con l’egoismo).
    Un cordiale saluto

  83. Yusuf scrive:

    @ Marina : credo che tu ce l’abbia non con Dio,ma con un modo di gestire la domanda sul senso dell’esistenza. Comunque credo bisogna considerare a chi ed a quali circostanze storiche,ti riferisci, a quali fonti storiche attingi eccetera. Non esiste mai solo bianco o nero, ma tanti grigi. Lo studio della storia è troppo appassionante ed interessante e complesso per lasciarlo nelle mani di politicanti, giornalisti prezzolati, pseudo-intellettuali ed affini ideologicizzati. Poi alla fine succede che su Gaza ti raccontano quello che vogliono e tu sei indifeso (tanto per fare un esempio). Un cordiale saluto anche a te.

    @Armando : sì ho letto anche io questa nuova novità dell’”unica-democrazia-del- M.O.-minacciata-nella-sua-stessa-esistenza”.
    E so anche che qualcuno dei vostri politici ha proposto la boiata pazzesca di fare entrare questa “unica democrazia” nella UE. Forse così in Europa ci sarà finalmente una democrazia a senso unico ??

  84. Artefice1 scrive:

    Amabile Marina……….Tu CON-Fondi proprio di Brutto.
    Meno male che non hai preceduto il parere di Yusuf.
    Perché hai proprio l’Intenzione di dichiarare il CON-Trario di quanto il Senso Determina e pure ogni svanito significato “storia” Manifesta.

    “””hanno disgustato le persone”””
    Fossero Persone il problema sarebbe già Risolto.
    Le Persone Non LO Rinnegano affatto il Senso, Essendo in Relazione. Lo fanno (come dire Inventano) solo gli Individui favoriti dai sensi!
    “””dotate di umanità “””
    Lo dicevo io che gli individui sono Dotati di Umanità Naturale. Che nulla ha a che fare col Senso Imprescindibile.
    “””e di amore”””
    Come potrebbero Mai degli Egocentrici Individui, Dedicati alle Cose e affezionatissimi alle Passioni: Amare? Come dire: Donare il Tempo CON Religiosa Misericordia.
    “””verso il prossimo “””
    Chi sarebbe il Prossimo? Mi pare che tu quando Vuoi sai fare tutto un fascio col Venturo, come fanno anche i Figli che disprezzi, perché non s’Identificano alle tue passioni, ma PER-Seguono le loro.
    Una cosa in comune l’avrei trovata. Ti pare?
    “”e verso se stessi”””
    Appunto!
    Questo sarebbe l’Alibi che porta ad Ignorare il PROSSIMO (In nome dell’Autonomia, NATURAL-MENTE). Come fanno Regolarmente i Figli. Che stravolgono la Religione.
    “””(base indispensabile per amare gli altri,da non confondersi con l’egoismo).”””
    Ma ti pare forse che mi sono perso? Oppure assomiglierei a quello che porge la borraccia al naufrago?

  85. Artefice1 scrive:

    Yusuf……Dovrei dirti che avresti ragione.
    Nell’Auspicabile CASO (improbabile) che la tua lo Fosse.

    L’Armonia é Democrazia!
    E basta.

    Voglia e Passione servono al trombone.

  86. bo.mario scrive:

    Marina Artefice ha capito il senso del discorso. In risposta ha elencato la strategia per inondare di fumo la vicenda in maniera che si è perso il senso originale della cosa. Fa sempre così. Capirlo è sempre difficile ma la tattica si capisce bene. Ciao.

  87. Artefice1 scrive:

    Bo Mario Caro…..io rispetterei la Natura, fossi in te.

    Non era Fumo. Ma nebbia.
    La tua.
    L’avevo detto che occorre dipanare la Prospettiva, per Vedere chiaro.
    Dipende da te.
    Io non posso Sentir-LO al posto tuo.
    La natura è spietata.
    Dove stai tu io non ci posso stare. Non ti sei accorto?
    Altrimenti
    Mi costringeresti a stare di qua. (della nebbia)
    In tal caso non avrei nulla da dire.
    Rischierei di promuovere le bufale.

    Va la che capisci.

  88. Marina scrive:

    Artefice1,una volta ti avevo mandato a quel paese ,ma mi hanno censurato.Posso mandarti ancora?
    Amare il prossimo vuol dire rispettarlo nella sua persona e nelle sue idee.E vuol dire anche che se qualche volta non ci si capisce e ci scappa una parolina un pò volgare,la si può accettare senza fare tanto gli schizzinosi e gli offesi.Non ci si scandalizza di fronte ai genocidi e alle guerre di religione e ci si scandalizza per una parola volgare,che male non fa.
    Quando ero piccola mi dicevano:fa finta di niente ,tanto le parolacce non fanno altro che ingrassare il sedere.

  89. roberto scrive:

    NodalMolin: leggi tutti i miei blog…..probabilmente ti accorgerai che abbiamo la stessa opinione.

  90. roberto scrive:

    YOUSSUF: secondo te in Italia si perso il senso della religione?…….Io dico magari fosse……ma a parte gli scherzi….purtroppo la religione è ancora usata come base ideologica ed etica per costruire leggi dello stato, ed a volte come sostegno a questo o quest’altro partito politico, l’italia come liberal democrazia europea è ancora lontana dal conquistare il completo affrancamento dalla religione. In questo non dico che la religione non abbia importanza nella vita del singolo individuo che deve poterla esercitare e manifestare liberamente e senza nessun vincolo (per esempio non sopporto quegli italiani che si scandalizzano se vedono una donna musulmana velata o che fanno risatine se vedono un ebreo con la kippa o un sik col turbante, come mi fà ridere l’assurdo iperlaicismo francese che pretende che nelle scuole non si possano indossare simboli religiosi) l’importante è che nessuno dico nessuno si arroghi il diritto di avere una verità e che sopratutto pretenda con mezzi pacifici o peggio di imporla agli altri con la forza, così per me è assurdo che in un’aula di tribunale o in un ufficio della repubblica si espongano crocifissi (non tutti quelli che usufruiscono di quegli uffici sono cattolici).
    Tornando poi a parlare di Israele e Palestina, la lotta di liberazione del popolo palestinese data dal 1948 e non c’entra niente con la religione, (almeno fino ad oggi) prova ne è il fatto che uno dei leader di Al Fatha era un tale George Habbash , cristiano e leader del fronte popolare (comunista), sono stati i paesi arabi confinanti IRAN ed Arabia Saudita in testa a voler trasformare una lotta laica e nazionale di occupati contro occupanti in uno scontro tra civiltà e religioni. Hamas è la quintaessenza di questa trasformazione da lotta politica e militare per la terra e la nazione a lotta di religione per imporre un punto di vista anche contro i propri connazionali laici o cristiani o atei (conosco palestinesi con cultura europea che sono socialisti ed atei ma non hanno il coraggio di dirlo).

  91. Giuseppe D. scrive:

    Yusuf se la mia è hasbarah la tua è assolutamente una causa persa… non è con le bugie storiche e le menzogne che aiuterai i tuoi amati pallestinesi.

    A tal riguardo:

    Lo scrittore libanese Farid Salman il 6 maggio a OTV: “La Giordania è un’invenzione. La Trangiordania, che era un emirato e poi divenne il Regno Hashemita, è parte della Palestina. Venne creata dagli inglesi per dare una corona a uno dei figli di Hussein, dalla Penisola Arabica, su una parte della Grande Siria, sulla Palestina. Finché non si scioglie questo noto, la questione palestinese è irrisolvibile. Oggi non so se ridere o piangere quando sento uno della Giordania dire di essere un Giordano e che vi sono campi di profughi palestinesi in Giordania. Si dimentica di essere lui stesso un palestinese. Cosa vuol dire ‘giordano’? La sponda orientale (East Bank) è esattamente come la sponda occidentale (West Bank). La monarchia giordana è dietro alla guerra (civile) in Libano, è lei che ha mandato i palestinesi in Libano. Non si dimentichi il ruolo giocato dalla Giordania in Libano”.

  92. Giuseppe D. scrive:

    è antica usanza araba scannarsi fra fratelli… prendi sunniti e sciiti, migliaia di morti senza senso… i “pallestinesi” non sono da meno, solo a Gaza i vostri eroi di hamas hanno ammazzato a sangue freddo circa 200 affilaiti a fatah…

    su questo non avete niente da dire? Ah sì colpa dei maledetti sionisti.. va bene…

  93. Artefice1 scrive:

    Senti senz’altro Roberto….. Aspirando, ce la fai.

    Non ti pare che le richieste che fai.
    Non sarebbero Salari?

    In tempo di crisi, ne sciupi di energie però.

    Ma sarei interessato capire
    Se da fiero socialista, ti resta la solita nostalgia tangentizia.

    Soddisfare i desideri, sarebbe un diritto?

    Dovrei dirti, a questo punto che avrei sentito, proprio da tuoi compagni, questa novità.
    Avrebbero sostenuto che la prima tessera socialista spetta proprio al Crocifisso.
    Tu che ne dici?
    Volevate forse assicurarvi……….?

  94. roberto scrive:

    Artefice1: stai uscendo dal seminato, non ti permetto di darmi del tangetista .
    Io sono socialista perchè credo alla suddivvisione delle risorse in modo perequativo tra gli umani. Perche credo nella giustizia sociale e nella libertà di pensiero.
    Le tangenti le lascio agli pseudo socialisti ed agli atei devoti.
    Caro Artefice Tu non conosci la mia storia , quindi non puoi permetterti di dare giudizi sulle mie intenzioni, Tu non sai cosa ero e cosa sono, Tu non sai cosa ho costruito e cosa ho disfatto…….Tu non sai ……ma credi come tutti coloro che credono di essere illuminati di sapere…..dei tuoi giudizi e delle tue sentenze per fortuna non sò che farmene……..A proposito di tangenti , se vuoi saperne qualcosa chiedi ai Tuoi amici di oltretevere ed alla buon anima di monsignor Marcincus.

  95. Artefice1 scrive:

    Amicale Roberto………se proprio lo desideri non mi disturba chiederti scusa, ma non era nelle intenzioni accusarti.
    Lo sai che io non Voglio e disdegno la Voglia. Perché?

    “””stai uscendo dal seminato, non ti permetto di darmi del tangetista .
    Io sono socialista perchè credo alla suddivvisione delle risorse in modo perequativo tra gli umani.”””

    Come chiameresti quella “distribuzione” Priva di Merito?
    Ti parla una ruota, sempre ultima, del carro, abbandonata sul ciglio della strada. Mi capisci?

  96. NodalMolin scrive:

    “nessuno dico nessuno si arroghi il diritto di avere una verità”

    La Verità (con la maiuscola come si vede) non è “di qualcuno”, ma è totalmente “Altro”. E tutti, dico tutti, hanno, più che il diritto, la convenienza di interessarsene. E guarda caso i paesi che il Nuovo Ordine Mondiale ha avuto l’interesse a far fuori sono quelli dove la convivenza tra culture, etnie e fedi diverse era pane quotidiano.

    La Palestina è un esempio tra i tanti. Ed è interessante vedere il modo con cui viene gettato fango sul suo passato. Vero Giuseppe? Devi essere un homo hasbarophilus giovane e devi ancora farti le ossa. Lo vedo dal modo ancora inesperto con cui fai propaganda. E’ rozzo, rabbioso, confuso. Sei ancora lontano dal modo raffinato dei sionisti “moderati”, quelli “de sinistra”. Coraggio, ti farai, Ma sbrigati. Lo Stato di Israele scricchiola sempre di più.

  97. Giuseppe D. scrive:

    nodalmolin guarda che non attacca.

    di quale “Palestina” stai cianciando? Dimostrami che questa “Palestina” sia mai stata nazione o stato innanzitutto. Tanto meno popolo, se non dal 1967.
    Io non sono rabbioso, è che quando si leggono certe idiozie viene da sorridere. Come le tue. Ma per quanto e a chi ancora la darete a bere sulla “Palestina”?

  98. Giuseppe D. scrive:

    nel 1977, Zuheir Muhsin, ex capo del Dipartimento Militare e membro del Comitato Esecutivo dell’Olp, dichiarava al quotidiano olandese Trouw: “Non c’è differenza fra giordani, palestinesi, siriani e libanesi: siamo tutti parte di una nazione. È solo per ragioni politiche che sottolineiamo accuratamente la nostra identità palestinese… L’esistenza di un’identità separata palestinese serve solo a scopo tattico. La creazione di uno stato palestinese non è che un nuovo strumento per continuare la battaglia contro Israele”.

  99. Giuseppe D. scrive:

    riguardo agli insediamenti, tutte bufale. Non sono gli insediamenti il problema: prima del 1967 non vi era nessun insediamento e non mi sembra che i “palestinesi” fossero così ben disposti verso gli israeliani…

    il vero problema è che per i “palestinesi” (o meglio arabi) non vi è nessun desiderio di giungere ad una pace. Lo dimostrano i costanti rifiuti a tutte le proposte di pace degli ultimi 60 anni. Per ultima quella di Olmert, che per l’appunto proponeva uno swap, Gerusalemme est agli arabi e circa il 95 per cento dei territori. Niet, Nada, Lo. Niente da fare, era “troppo poco” e avrebbero dovuto accordarsi con Hamas… cioè uccidersi fra di loro.

  100. Marina scrive:

    Scusi Giuseppe
    è antica usanza degli arabi scannarsi a vicenda,tu dici.
    E i cristiani ed ebrei che hanno fatto in Europa? I comunisti in URSS non erano per caso ebrei? E che hanno fatto? E i nazifascisti???

  101. Yusuf scrive:

    Anch’io penso che Giuseppe D farà carriera (finchè dura Sion naturalmente) : nonostante sia stato sbugiardato dai documenti segnalati lo zelo per la causa sionista lo divora. Forte probabilmente del detto “Calunniate, calunniate. Qualcosa resterà”. Gli ricordo tuttavia che Gesù Cristo dice che la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata. Veda un po’ lui…

  102. roberto scrive:

    Artefice1:
    Accetto le tue scuse!
    E per tornare alla nostra discussione ed alla tua domanda:
    Come chiameresti quella “distribuzione” Priva di Merito. ……Artefice è facile la risposta, “Da ciascuno secondo le sue possibilità, a ciascuno secondo i suoi bisogni.
    Secondo te è giusto che tornando a parlare di Palestina , le risorse di quelle terre (acqua, terra fertile, mare) siano in mano ad una sola parte di popolazione mentre l’altra non può più coltivare neanche i propri campi di olivo?……oppure che immense ricchezze siano in mano a pochi mentre moltitudini umane vivono nella miseria più nera?…od ancora è giusto che ci siano oggi in Italia lavoratori che se perdono il posto di lavoro , non perdono solo il loro reddito ma perdono anche tutti i loro diritti divenendo di fatto dei criminali ? (è la legge contro gli immigrati votata dalla destra italiana, quella stessa destra che si stracciava le vesti assieme agli atei devoti per Eluana Englaro e per il suo diritto ad una morte dignitosa).

  103. roberto scrive:

    Giuseppe D.: RISPONDI: un africano di razza bantu può essere considerato un semita?
    Un medio orientale cristiano di gerusalemme cosa è un indo europeo o un semita?
    Giuseppe D. i veri razzisti medio orientali sono gli Israeliani (molto amici del sud africa razzista) che si considerano gli eletti ed essendo tali non vogliono sottostare alle leggi internazionali …..Lo stesso atteggiamento dei Serbi con i Kosovari ‘pulizia etnica’ solo che lì l’occidente li ha ridotti a più miti consigli con i bombardieri.

  104. Giuseppe D. scrive:

    suvvia Yusuf nodalmolin e agli altri fanatici della “Palestina”, rispondete a queste domandine:

    1) quando fu fondato lo stato di palestina e da chi?
    2) quali erano i suoi confini?
    3) qual’era la sua capitale?
    4) quali erano le maggiori città?
    5) nominatemi qualche altro leader palestinese prima di arafat.
    6) qual’era la lingua dello stato di palestina?
    7) qual’era la religione dello stato palestinese? 8) scegliete qualsiasi periodo per raffrontare la moneta dello stato palestinese con dollaro, euro, rublo yen o altre monente.

    attendo con ansia le vostre risposte… vediamo se la menzogna “palestinese” continua.

  105. roberto scrive:

    Non sono gli insediamenti il problema: prima del 1967 non vi era nessun insediamento e non mi sembra che i “palestinesi”……….ed allora i terroristi della banda stern? (per inciso armati dai sovietici in funzione anti inglese ed anti araba?) …….ricordati il principio della fisica ad ogni azione corrisponde una reazione…….se tu con la prepotenza occupi la mia terra dove produco ciò che serve alla mia famiglia, Tu puoi avere tutte le ragioni di questo mondo , ma Io ti prendo a fucilate.

  106. Giuseppe D. scrive:

    roberto invece di farneticare rispondi alle domandine semplici semplici…

  107. Yusuf scrive:

    Una recensione per chi vuole approfondire la storia della Palestina. Giuseppe ne può fare a meno visto che sa cosa deve dire , come deve dirlo e cosa non deve dire.

    Storia della Palestina moderna -
    di Ilan Pappe – ed. Einaudi

  108. Giuseppe D. scrive:

    certo che voi antisemiti/sionisti siete veramente monotoni… ma avete un copione prestabilito e ve lo passate via e mail? Terre rubate? Se mai comprate. A caro prezzo e desolate. E rimesse a nuovo, mentre gli arabi giocavano a “getta in mare l’ebreo”

    disonesti eh… aggiornatevi.

  109. Giuseppe D. scrive:

    ilan pappe?

    lo storico bugiardo di professione?

    ma per cortesia… ora mi tirerete fuori pure chomski 8ampiamente sbugiardato) … e il repertorio continua.
    complimenti davvero!

    rispondete alle domandine invece di farneticare sui palestinesi.

  110. Giuseppe D. scrive:

    lo storico Ephraim Karsh ha criticato tutta la corrente degli ebrei antisionisti come pappe e company, che non disdegnano la menzogna e le inchieste truffa pur di sputare su Israele. Per esempio pappe ha avvalorato una ricerca falsa e pagata dall’Olp (che accusava di crimini mai commessi la “Brigata Alexandroni”). Molto credibile… proprio come voi.

  111. Yusuf scrive:

    Interessante notare i meccanismi di cui si serve la hasbarah. Un esempio : se io domandassi quando mai è esistito il popolo italiano prima del 1870, allora la risposta è mai. Le città ? Beh c’era Venezia….No no no ! Venezia era Repubblica veneziana. Sì , ma….Roma….Ma siamo impazziti ? Roma era Stato Pontificio….etc etc…
    Un classico esempio di imbroglio che conta sulla ignoranza storica media e sulla decontestualizzazione dei fatti.
    Giuseppe è rozzo, ma del resto è all’inizio del suo mestiere di Informatore Scorretto. Deve fare carriera, è giovane, si farà….

  112. roberto scrive:

    Giuseppe D.: Stai dicendo corbellerie. Non è mai esistito uno stato, fino al 1918 esisteva il governo Turco erede dell’impero Bizantino che si estendeva dai balcani alla palestina passando per iraq ed arabia saudita, dopo il 1918 ci fù la spartizione del medio oriente tra le potenze occidentali vincitrici la prima guerra mondiale, quella parte di mondo fù suddivisa in sfere di influenza francesi ed inglesi e fù data in gestione a famiglie locali.
    In tutto questo le popolazioni che abitavano quella parte di mondo erano palestinesi di fede ebrea, palestinesi di fede cristiana, palestinesi di fede araba, il casino è stato determinato dall’immigrazione dei reduci europei dai campi di sterminio nazista, massa di disperati che si sono riversati su quelle terre con il sogno di creare uno stato ebraico cancellato dalla storia dai Romani duemila anni fà .
    In tutto questo non esisteva lo stato di palestina, esiste il diritto per persone che hanno sempre abitato quei luoghi di vivere in quei luoghi e se per farlo devono per forza avere uno stato……allora ben venga lo stato Palestinese.

  113. Yusuf scrive:

    Solo una cosa su Pappe : credetemi è attendibile per due ragioni.
    La prima è che compare sulle liste di proscrizione dei fanatici di masada2000
    http://www.masada2000.org/list-NOP.html
    La seconda è che lo “sbugiarda” Giuseppe :-)

  114. Giuseppe D. scrive:

    Yusuf, non hai risposto alle domande, non avevo dubbi.

    Guarda che i tuoi insulti o le tue accuse non mi tangono, com’è, qualcuno rompe il vostro sogno palestinese e questo vi infastidisce? Ah ma voi leggete Ilan Pappe… e ve lo bevete tutto. Alla fiera del libro di Torino (ero presente) un giornalista lo ha fatto tacere per ben tre volte sui suoi argomenti deliranti.

    guarda che qui non si tratta di propaganda… qui si tratta che questi “storici” raccontano palle e ve le bevete tutte.

  115. Giuseppe D. scrive:

    beh Yusuf, hai fatto la tua degna figura.

    ad ogni modo, pappe è un revisionista storico mica da ridere. proprio come te.

  116. roberto scrive:

    Giuseppe D.: RISPONDI TU A QUESTA DOMANDA:
    Se Io domani mi converto all’ebraismo , posso chiedere la cittadinanza di Israele?

  117. roberto scrive:

    Giuseppe D.: Farneticatore ci sarai…..come del resto farneticano tutti i fanatici oltranzisti della tua pasta….sei comunque in buona compagnia …..Iran, Hezzbolla , Hamas …….non fate altro che farneticare del vostro diritto a discapito del diritto degli altri, accecati dalla dottrina e dalla fede…….Ecco perchè non sono un credente!!!!!

  118. Giuseppe D. scrive:

    In Israele mica ci vivono solo gli ebrei… e se ti converti all’ebraismo puoi chiedere la cittadinanza israeliana, se non ti converti puoi chiederla ugualmente, infatti in Israele ci vivono pure degli stranieri non ebrei, pure arabi, pensa te che apartheid…

  119. Giuseppe D. scrive:

    roberto capisco che l’antisemitismo/sionismo ti faccia un pò agitare, ma per cortesia, calmati, pensa alle coronarie…

    beh come vogliamo chiamare le continue menzogne su palestinesi e palestina che diffondi? Farneticazioni è un termine elegante…

  120. Yusuf scrive:

    Io caro Giuseppe rispondo alle domande che hanno un senso logico. Ti ho fatto il paragone con l’Italia al quale tu sì non hai saputo rispondere.
    Come non hai saputo replicare qualche tempo fa alle foto che testimoniavano l’esistenza di una Palestina viva e vitale prima dello stato sionista. I documenti storici caro Giuseppe vanno oltre i tuoi deliberati sofismi.

  121. Artefice1 scrive:

    Roberto…parli di Giustizia o di tangenti?
    Non t’ho chiesto scusa perché non mi sembrava necessario. Prova a rileggere bene, visto che é scritto.

    “””Da ciascuno secondo le sue possibilità,””” questa proposizione COM-Porta la valutazione del Merito. (Sarebbe il Compito CON-Ferito al Mercato. Come dire all’insieme dei “Bisogni”)

    “””a ciascuno secondo i suoi bisogni.””” Se come detto i “Bisogni” hanno il compito di definire preliminarmente il Merito, Proprio PER Determinare la Giusta Assegnazione, ti sembra Sensato introdurre la Pretesa come soluzione?

    La Genericità porta all’Abuso, più che al ristoro. Ti pare?

    Ad esempio, per dirne una a caso
    L’Italia è stata Condannata dalla Corte di Giustizia in merito alla Golden Shares, perché nel decreto,non venivano specificati i criteri di esercizio di tale speciale potere. La CON-Fusione impedisce, di fatto, la Libera Manifestazione. (Come dire che io pendo dalle tue labbra o forse dalla tua benevolenza.)
    Analogamente, tu parli di rivendicazione dei Bisogni, senza specificare di che si tratta, e per giunta ignorando chi li produce.

    La tua formula soddisfa i bisogni “della televisione” volta a PER-Suadere Individui difettosi, non a risolvere i Bisogni della Persona!

    La CON-Fusione favorisce i Figli non il Padre. (I Furbi Tangentari, non il Merito.)

  122. Yusuf scrive:

    “di quale “Palestina” stai cianciando? Dimostrami che questa “Palestina” sia mai stata nazione o stato innanzitutto. Tanto meno popolo, se non dal 1967.”

    Ecco cosa scriveva Theodor Herzl fondatore del sionismo nel 1896 in “LO STATO EBRAICO”:

    “E’ da preferire la Palestina o l’Argentina? La Societa’ prendera’ cio’ che le verra’ dato, tenendo conto della pubblica opinione del popolo ebraico.”

    “Se invece sua Maesta’ il Sultano ci concedesse la Palestina, ci potremmo impegnare, per sdebitarci, a risistemare le finanze della Turchia.”

    Questo Herzl era poco informato dall’Informatore Scorretto evidentemente…

  123. Marina scrive:

    6.000.000 di bambini muoino di fame e malattie ogni anno.

  124. Giuseppe D. scrive:

    Yusuf, vedo con paicere ceh ti stai impegnando a fondo per la tua causa, bravo. ti aggiorno un secondo però: la Palestina viva e vitale coem dici tu, è giusto ina qualche fantasia dichi malsopporta lo stato ebraico, o nelle testimonianze “finte” che amate propinare all’opinione pubblica. Non vedo perchè dovremmo credere a tutto quello che dici o riporti, come tu non credi minimamente a quello che dico io.

    quindi, la tua tattica alquanto puerile non attacca con me: non è mai esistita una palestina dei palestinesi, al massimo un territorio che non apparteneva a nessuno (a parte le terre comprate dagli ebrei a caro prezzo) dove vivevano aarabi provenienti dai luoghi circostanti ed ebrei 8meno in confronto agli arabi ma sai forse ti sei dimenticato che la maggioranza di Gerusalemme è sempre stata ebraica nei secoli).

    dare del propagandista agli altri quando tu per primo ometti verità storiche inconfutabili (come la risoluzione Onu che decretava la nascita dei due stati e la guerra di aggressione araba) non ti fa fare certo una bella figura.

    ti saluto yusuf, non ha senso continuare a discutere con chi mistifica come te. ciao ciao

  125. roberto scrive:

    Giuseppe D.: Ribadisco il concetto farneticatore ci sarai.
    Antisemita pure , infatti i palestinesi sono semiti mentre i falsha sono etiopi di fede ebraica……Spiegami come può uno stato che si dice democratico fondarsi sull’appartenenza ad una religione, ne più e nè meno come l’iran fondamentalista (se l’iran non è una democrazia secondo i nostri standard europei, neanche israele lo è). Spiegami perchè i non ebrei sono reputati cittadini di serie B esentati dal servizio militare, per quanto riguarda i famosi arabi di palestina spigami perchè a questi cittadini israeliani è impedito restaurare le loro case a gerusalemme est.
    Perchè poi tacciarmi di antisionismo non lo capisco……Io non ho nulla contro i sionisti parto però dalla constatazione che risarcire cittadini europei perseguitati per la loro appartenenza religiosa facendo un torto altrettanto grande a cittadini mediorientali non sia un gran metodo per ripare ad una ingiustizia, rispondere ad un odioso genocidio ad un’altrettanto odiosa e decennale occupazione militare vuol dire fomentare odio distruzione e guerra, questo è quello che Israele lo stato di Israele ed i suoi corrotti politicanti stanno facendo da decenni, sfruttando nè più nè meno come fà hamas la retorica della guerra della terra e del sangue per soggiogare il loro popolo e le sue speranze……fammi il piacere Giuseppe guardati nello specchio vedrai riflessa l’immagine di Abd al-Aziz al-Rantissi.

  126. Marina scrive:

    Giuseppe
    si dice che la Palestina è la terra in cui nacque Gesù,e si dice anche che non è mai esistita la nazione Israele.La bibbia parla di popolo di israele ma senza dimostrarlo,perchè non ci sono mappe.Come la mettiamo? Perchè non mette lei una mappa antica che dimostra che Israele esisteva prima della Palestina?

  127. Marina scrive:

    Giuseppe a allora come mai le coppie israeliane che vogliono adottare un bimbo orfano palestinese non possono perchè la legge glielo impedisce? Se tutti possono vivere in Israele dovrebbe essere permessa l’adozione,non trova??

  128. Armando scrive:

    E’ normale che debba essere portata avanti l’ idea di una terra senza un popolo, per questo vogliono vietare il ricordo della Nakba.
    Al tempo di Gesù si chiamava Palestina e comprendeva le regioni della Giudea, Galilea, Samaria…etc.
    Dopo il mandato britannico che aveva previsto la creazione di una Palestina indipendente (libro bianco)dove potevano convivere sia gli arabi che gli ebrei che avevano avuto un notevole incremento grazie ad una massiccia immigrazione, l’ Onu decise per la creazione di due Stati, uno non si è fatto mai, la situazione è in stallo da allora.
    Per quanto riguarda gli insediamenti c’è una svolta incredibile; Israele bloccherà quelli illegali…ma quelli naturali continueranno…che finezza politica; non era meglio dire famo come ***** ce pare?
    E intanto per cementare l’ unità e i consensi una bella esercitazione militare di tre giorni che coinvolgerà tutta la popolazione.

  129. NodalMolin scrive:

    Credo abbia ragione a questo punto Paolo Barnard quando dice che è estremamente importante che la gente conosca la storia della Palestina prima del 1948. Solo così gli agit-prop dell’hasbarah sionista si troveranno disarmati.
    Una precisazione : la “maggioranza ebraica” di Gerusalemme si ebbe solo verso la metà del XIX secolo come incidentalmente ci informa Marx in un suo scritto, nel quale tra l’altro afferma come questi ebrei (asakhenaziti) non fossero autoctoni, ma provenienti da diverse terre lontane (in realtà una piccola percentuale di autoctoni sefarditi era presente in alcuni centri della Palestina, tra cui Gerusalemme)

  130. S.Banjine scrive:

    Si fanno paragoni che proprio non c’entrano un fico secco: Kosovo/Albania/Serbia, l’Italia prima dell’unità. Ogniuno ha la propria storia, la propria genesi. Fare paragoni inutili è fuorvianta e significa solo buttare fumo negli occhi. Significa solo parlare, parlare, parlare di……nulla.

  131. Artefice1 scrive:

    Roberto……..parli di Giustizia o di tangenti?

    “””Secondo te è giusto che tornando a parlare di Palestina , le risorse di quelle terre (acqua, terra fertile, mare) siano in mano ad una sola parte di popolazione mentre l’altra non può più coltivare neanche i propri campi di olivo?……oppure che immense ricchezze siano in mano a pochi mentre moltitudini umane vivono nella miseria più nera?…”””

    Fossi in te chiederei come possa Essere successo tutto questo.
    Senza collaborazione?

    Io penso che da soli, (come tutti i lavoratori) avrebbero potuto accumulare ben poco.
    Senza collaborazione.

    Ora staresti perorando la Libera partecipazione aall’ideale progetto che disdegni oppure ad uno tuo, CON-Trario?

    Non sei forse un sostenitore PER-Suaso delle Libere Scelte?

    Questa dai socialisti non l’ho mai capita sai?

    Rifiutano decisamente le scelte CON-Dizionate!

    Ma sostengono come fossero dei padreterni, che le scelte Praticamente devono sembrare Libere!

    Forse
    Come soluzione, io vedrei solo questa.

    Le cose quando sono Fatte, restano quello che sono senza speranza.

    Se si vogliono cambiare perché non piacciono.

    Sarebbe opportuno DETERMINARNE di Migliori!
    Che ne dici?

    Assomiglio ad un Rispettoso “Svogliato” Incurante?

  132. Yusuf scrive:

    “La richiesta americana di impedire la “crescita naturale” degli insediamenti è irragionevole, e fa venire in mente ciò che disse il Faraone: ogni figlio nato (dagli ebrei) lo getterai nel fiume” : così ha replicato il ministro della scienza Daniel Herschkowitz alla richiesta di Obama di mettere fine all’espansione degli insediamenti illegali in Cisgiordania.

    Niente male da parte di un “ministro della scienza” !
    Forse un po’ di ragionamento in più dal ministro della filosofia ? :-)

  133. Marina scrive:

    Se la Palestina è sempre stata degli ebrei come dice la bibbia,forse allora è ebrea pure la Calabria e il resto del meridione,perchè il fondatore pare sia stato Askenaz,discendente dei figli di Noè(che diede origini agli askenazi),questi arrivò in Calabria dopo il diluvio universale popolando l’intero mezzogiorno di ebrei.Allora che facciamo? Stacchiamo il mezzogiorno e lo diamo a Israele?
    Perchè questo stà succedendo in Palestina.
    Ragionare gente,ragionare!

  134. Giuseppe D. scrive:

    una cosa e vi saluto, perchè la verità è che qui siete alla follia:

    - il nome palestina fu dato nel 70 dc dall’imperatore Vespasiano Tito dopo aver distrutto il Tempio a Gerusalemme, massacrato un milioncino di ebrei e scacciato i rimanenti. Quella regione si chiamava Regno di Israele, che ne dica Marina che pare sbavi ogni volta che vede un bel guerriero di Hamas.

    Se dobbiamo metterla sul revisionismo storico, io non vi seguo. State inventando tutto di sana pianta, peccato, vi consideravo più intelligenti ed onesti, mi sbagliavo.

  135. NodalMolin scrive:

    “il nome palestina fu dato nel 70 dc dall’imperatore Vespasiano Tito”

    Praticamente da ieri…:-D

  136. Armando scrive:

    Mettetevi daccordo però, digli a questo che la nuova versione della storia, che passa il ministero della disinformazione generale antirevi-sionista(Mindisgenant) deve essere riveduta con l’ aggiunta del capitoletto su Tito
    http://www.nntp.it/cultura-ebraica/1390822-palestinesi-o-israeliani.html

  137. Marina scrive:

    Almeno il bel guerriero di Hamas combatte per una terra libera dagli oppressori.E comunque non va in giro a terrorizzare i bambini con i carriarmati, gli aerei super moderni che lanciano bombe al fosforo sopra le teste di chi non ha la contraerea.Come lo chiama questo comportamento Giuseppe? Chi sono gli eroi senza macchia e senza paura come i cavalieri di una volta,che combattevano ad armi pari?

  138. Marina scrive:

    Per Giuseppe

    Dal 1800 a.C la Palestina subisce le prime migrazioni di popoli nomadi provenienti dalla Caldea e dalla Mesopotamia e di un popolo marinaro proveniente da Creta, I Filistei I quali si stabiliscono lungo la costa, dando vita alla “pentapoli filistea”. Gli Ebrei, una popolazione nomade e dedita prevalentemente alla pastorizia proveniente da Ur in Caldea,si stabilisce nel deserto del Negev, nel Sinai e nel deserto arabo ma, in seguito ad una carestia, si sposta nel vicino Egitto dove, sotto gli Hyksos, raggiunge una certa prosperità. Caduti in disgrazia presso I successori degli Hyksos e ridotti in schiavitù, intorno al 1250 a.C, gli Ebrei ritornano in Palestina, dando inizio ad una serie di aspre lotte con gli indigeni Cananei e con I Filistei, civilta’ cittadine e molto piu’ sviluppate, che mal sopportano l’arrivo in Palestina di queste tribu’ nomadi. Sotto Saul e David, le tribu’ israelitiche sembrano trovare una certa unita’, e, per la prima volta nella storia ebraica, si forma il regno di Israele, un piccolo regno tribale, a giudicare dalla scarsita’ di documenti storici e di reperti archeologici ritrovati, subito divisosi in due piccoli tronconi, il regno di Giuda e di Israele, stanziatisi in parte dell’entroterra palestinese. Nella Palestina costiera e collinare, i popoli del mare e gli indigeni cananei danno vita ad una serie di citta’ stato che, vivificate dall’incontro con i Fenici, fanno del commercio marittimo e dell’agricoltura la fonte della loro prosperita’. Nel 722 la Palestina viene conquistata dagli Assiri, che deportano gli Ebrei in Mesopotamia. Sotto il dominio persanio di Babilonia, gli Ebrei godono di diversi privilegi : gli si consente di tornare in Palestina, ma molti scelgono di restare in Mesopotamia; in Palestina rappresentano una minoranza. Nel 333 a.C il Medio Oriente viene conquistato da Alessandro Magno, che crea un impero comprendente sia la Mesopotamia che la Palestina.

  139. NodalMolin scrive:

    “massacrato un milioncino di ebrei”

    Allora…le statistiche dicono che la Roma imperiale era praticamente la città più popolosa del mondo antico e che raggiunse il milione di abitanti (cifra probabilmente mai raggiunta prima). Un po’ la New York di quel tempo, con gente da ogni parte del mondo conosciuto.
    Ora mi chiedo : ma dove li hanno trovati così tanti ebrei a quel tempo ? E poi il rapporto romani/ebrei era di 1:1 avrebbero dovuto richiamare tutti, ebrei romani compresi. Oppure usare armi di distruzione di massa. Che so…catapulte-katyuscia, testudo-merkawa, balestre-qassam, freccie all’uranio impoverito, lancie con punte al fosforo bianco, bighe caterpillar. Ma mi fermo qui sennò passo pure per negazionista di Masada.

  140. roberto scrive:

    Giuseppe D…..A Giusè alla follia ce state Voi in medioriente …..e pure da n’sacco d’anni…….
    Sono anni che vi scannate in nome di Dio della patria e del sangue, sono anni che imbecilli imbottiti di tritolo in nome di halla si fanno saltare in supermercati in cinema in scuole ed in fermate di autobus, sono anni che giovinastri invasati vestiti da militari di uno stato che si dice democratico ma democratico non è , ammazzano donne e bambini per colpire ogni tanto l’invasato di turno,…….sono anni…..sono anni che signori arrivati dal nord america si insediano in terre che non sono le loro, recitando campi e sorgenti di altre persone e pretendendo protezione ed ammirazione dal mondo ……e la gente ti posso assicurare che è stufa……stufa delle farneticazioni di un tipo chiamato Liberman ……stufa del fanatismo religioso di hamas…..stufa di fanatici come te……stufa del fondamentalismo ebraico capace di uccidere l’unico uomo realmente di pace che israele abbia mai avuto……..stufa dei continui negoziati al rilancio…….siete solo degli incapaci alla pace…..stufa di un idiota che per accaparrarsi i voti di fanatici oltranzisti come te , gratuitamente senza alcun motivo và alla spianata delle moschee e provoca la rabbia araba, con seguito di morti e distruzioni……..volete ognuno il tutto a discapito del niente che volete lasciare all’altro……state rimanendo soli e non ve ne accorgete……SIETE SOLO CAPACI DI BLATERARE ANTISEMITA a chi critica la VOSTRA POLITICA ANTISEMITA E RAZZISTA o di minacciare sfracelli di Kamikaze fanatici verso CHI CERCA IL DIALOGO CON L’AVVERSARIO…….Caro Giuseppe guarda il volto di israele allo specchio e vedrai riflesso il volto di Hamas ……siete uguali fatti della stessa pasta di odio e fanatismo religioso.

  141. Marina scrive:

    Per Giuseppe

    Il dirigente sionista Ben Gurion dichiarava nel 1938 al comitato politico del suo partito,il Mapai:”Quando affermiamo che gli arabi sono gli aggessori e che noi ci difendiamo,è solo una mezza verità.Riguardo alla sicurezza ed alla vita,ci stiamo difendendo.Ma il combattimento è solo un aspetto del conflitto che è essenzialmente politico.E politicamente noi siamo gli aggressori e loro si difendono.”

    PS.quando è che comincerete a lasciare da parte le armi e comincierete invece a pensare che la vita è più bella se ci si dedica al canto,come abbiamo noi i cori a partire da quelli degli alpini,EH???

  142. Armando scrive:

    Per non buttarla sul personale come al solito (è il limite dei Blog)riporto un pò di storia da wikipedia, ma le fonti sarebbero numerose, tra cui come dimostrato prima anche supersionisti:
    Con Regno di Israele si può intendere:

    * il regno formatosi, secondo quanto dice l’Antico Testamento attorno al 1030 a.C. nell’attuale Palestina e abitato prevalentemente da Ebrei. Ebbe come re Saul, Davide e Salomone. Più propriamente viene indicato col nome di “Regno di Giuda e Israele”. Ebbe fine nel 933 a.C.

    Oppoure quello nato in contrapposizione a quello di Giuda finito nel 722 a.c.

    Casomai allo scoppio della terza rivolta giudaica ci fu l’ unificazione della provincia di Siria-Palestina (poi Palestina1, palestina2, palestina3), e il nome non è che se lo sono inventato…
    Ma il nome passò anche come distretto con la conquista Omayade.
    Casomai vorresti parlare della provincia romana di Giudea: che era una prefettura interna alla provincia di Siria, rimasta un poco autonoma prima della conquista di Pompeo (Erode il grande costruì il Tempio sotto il protettorato romano) e sotto Claudio con Erode Agrippa.

  143. laurentinum scrive:

    Saluto il coraggio di Obama nell’aver ripreso la posizione dell’Europa e della chiesa per due Stati e due popoli anche se già Bush aveva cominciato in quella strada poiché fu il primo presidente USA in assoluto a parlare di Stato Palestinese.
    L’America è consapevole che se vuole, continuare ad avere influenza in questa parte del mondo e dunque difendere i sui interessi strategici deve apparire come equidistante e neutrale.
    Di più dalle elezione, Obama ha ricevuto un mandato del popolo di arrivare a un accordo di Pace serio e stabile nel medio oriente. Ogni popolo e ogni essere umano della terra devono avere le loro possibilità di vivere in Pace. Insomma il popolo americano si è stufato del conflitto permanente e non ci sta più di essere sempre in guerra.

  144. A. scrive:

    E chi ti dice che a noi convenga la pace, in Medio Oriente ? Sai cosa significa la pace fra Arabi e Israeliani ? Significa l’integrazione di tecnologie militari avanzatissime (gli israeliani sono un bel pezzo davanti a noi in nanotecnologia, la base delle armi del XXI secolo), risorse minerarie immense, una popolazione di quattrocento milioni di negatori della divinità di Cristo piena di rancori e di odio per tutto ciò che è cristiano (e non pensare lontanamente che in questo israeliani e maomettani siano molto differenti).

    Come al solito, voi figli del suffragio universale non capite che per l’Europa (degli Stati Uniti, non ce ne può fregar di meno) è, oggi, ESSENZIALE che Israele e gli Stati Arabi continuino a scannarsi per generazioni. Almeno finché non ci saremo svegliati dal torpore per riprendere il posto che ci spetta.

    La pace o la si impone, o la si subisce. Guai a chi la subisce.

  145. Marina scrive:

    Per A.
    I veri negatori di Gesù Cristo sono proprio gli israeliani e gli ebrei.Mai letto il talmud? Cosa dice di Gesù e della Madonna? Che è una prostituta!

    Per quanto riguarda l’odio che i (come dice lei)negatori di Cristo hanno nei confronti dei cristiani è dovuto a secolari dominazioni e schiavizzazioni da parte dell’occidente cosiddetto cristiano.Tutto quì!
    Decenni e decennidi sopraffazione non di insegnamenti cristiani,che dicono: Ama e rispetta il prossimo tuo come te stesso!
    Vorrei ricordarle inoltre che mai a nessuno arabo o cinese o indiano o africano è venuto in mente di schiavizzare l’oocidente,anche perchè non le abbiamo noi le miniere di oro,diamanti,minerali,gas e petrolio.

    PS.Rguardo ai musulmani che secondo lei sarebbero i negatori di Cristo,legga attentamente il corano e vedrà che scoprirà che invece credono in Gesù,nella Madonna e nell’arcangelo Gabriele che annuncia la nascita di Cristo.

  146. Marina scrive:

    I musulmani rispettano e riveriscono Gesù (la pace sia su di lui). Essi lo considerano uno dei più grandi messaggeri di Dio al genere umano. Il Corano conferma la sua nascita virginale e un capitolo del Corano è intitolato ‘Maryam’ (Maria). Il Corano descrive la nascita di Gesù come segue:

    Quando gli angeli dissero: “O Maria, Dio ti annuncia la lieta novella di una Parola da Lui proveniente: il suo nome è Messia, Gesù figlio di Maria, eminente in questo mondo e nell’altro, uno dei più vicini. Dalla culla parlerà alle genti e nella sua età adulta sarà tra gli uomoni devoti.” Ella disse: “Come potrò avere un bambino se mai uomo mi ha toccata?” Disse: “È così. Dio crea ciò che vuole. Se decide una cosa dice solo ‘Sii!’ ed essa è.” (Corano, 3:45-47)

    Gesù nacque miracolosamente per comando di Dio che creò Adamo senza un padre. Dio disse:

    In verità, per Dio Gesù è simile ad Adamo. Egli lo creò dalla polvere, poi disse: “Sii!” ed egli fu. (Corano, 3:59)

    Durante la sua missione profetica, Gesù attuò molti miracoli. Dio ci disse che Gesù disse:

    “In verità vi reco un segno da parte del vostro Signore. Plasmo per voi un simulacro di uccello nella creta e poi vi soffio sopra e con il permesso di Dio diventa un uccello. E prendo la morte per la vita con il permesso di Dio. E vi dico quel che mangiate e quel che accumulate nelle vostre case….” (Corano, 3:49)

  147. A. scrive:

    Chiunque nega che Gesù e Figlio di Dio, per quanto possa riverirlo, lo offende in quanto Dio ed è ribelle a Dio stesso. Cristo stesso ammonisce in tal senso.

    Ma se i maomettani ti piacciono tanto, Marina, va da loro, fatti dei loro e combatti gli israeliani. Più lottate tra voi, più ci fate un favore. Solo i fessi, in Europa, non sanno che quando Israele e gli Stati Arabi si rappacificheranno, gli uni e gli altri assieme ci salteranno alla gola.

  148. laurentinum scrive:

    Si A. sono figlio del suffragio universale, invece tu, non ho capito di chi sei il figlio.

  149. roberto scrive:

    certo che di farneticatori il blog è ricco…..ieri il fanatico sionista giuseppe, oggi il fanatico cattointegralista A………ma il mondo è bello perchè è vario ed io ringrazio la fortuna di essere nato nella europa della rivoluzione francese , e nella pacifica italia, dove il fanatismo religioso (almeno quello) non è di casa e dove tutti possono essere quello che gli pare….atei, massoni, liberali, socialisti, omosessuali, cattolici, musulmani ebrei sik buddisti induisti o zoroastriani e finanche adoratori di satana, fascisti e nazisti .
    Vale sempre il principio liberale che la tua libertà finisce dove inizia la prevaricazione del tuo vicino.
    Quindi finchè tali oltrazzisti parlano, non fanno male a nessuno…….l’importante è che se ne stiano buoni in un cantuccio e non pretendano di prevaricare chi non la pensa come loro (per fortuna la maggioranza)

  150. NodalMolin scrive:

    A.A.A….pianeta perfetto vendesi dove i vari fondamentalisti paranoici dalla A. alla Z sono liberi di scornarsi a vicenda per dimostrare l’uno all’altro chi è più tollerante.

  151. Yochanan scrive:

    Cari amici,
    Questa discussione è decisamente interessante perché si fronteggiano tanti luoghi comuni, quanti ne esistono al mondo. E siccome io sono un giocherellone, mi sto divertendo un mondo (YHWH mi perdoni). In realtà tutto quello che riguarda Israel (popolo e/o terra) scalda gli animi dei Goyim (Gentili) perché il problema non è politico e umano, ma ha ben altre dimensioni. Proprio dal modo in cui vi state scannando dovreste capire (se vi fermate un attimo) che c’è qualcosa che non va (in voi stessi, dico) indipendentemente dallo schieramento di cui fate parte. Per esempio bo.mario scrive: … I testi sacri sono di difficile lettura?. Sono riferiti ai tempi che furono con visioni della vita solo concettuali. Dopo duemila anni il progresso ne ha smontato pezzo per pezzo. Derivati dalla mitologia che è il fondante di tutto…….

    Peccato che non sia vero, anzi più la scienza progredisce, più scopre che la bibbia ha ragione, più l’archeologia avanza più la bibbia ha ragione (ricordatevi di Ninive, tanto per fare un esempio). Non solo, ma anche eventi dei giorni nostri dimostrano che la bibbia ha ragione, ma soprattutto, se la conosceste e la leggeste in modo serio, scoprireste che non è affatto un libro religioso e che non riguarda il passato, ma il futuro.

    Più corretta Marina che scrive: ……….. nel resto dell’Europa abbiamo avversione verso tutto ciò che parla di religione perché ne abbiamo piene le scatole di uomini ispirati da dio che non hanno fatto e non intendono fare niente per il bene dell’UOMO …… ma usano dio per arricchirsi. 2.000 anni di stragi ,guerre e genocidi ……………

    Infatti, invece di guardare ai parrucconi del Vaticano, sarebbe ora che tu guardassi a Yeshua, quello che è descritto nel B’rit Hadashah (nuovo testamento) e cercassi di conoscerlo di persona (è possibile). Allora capiresti tante cose. Con affetto per te.

    Poi ci sono le farneticazioni di roberto che scrive: ……… rispondere ad un odioso genocidio ad un’altrettanto odiosa e decennale occupazione militare vuol dire fomentare odio distruzione e guerra, questo è quello che Israele lo stato di Israele ed i suoi corrotti politicanti stanno facendo da decenni ….. …… ecc. ecc.

    Beh, amico mio, credo che dovresti toglierti i paraocchi e usare la testa un po’ di più. Sei vittima (volontaria?) di disinformazione. Oppure farti un giretto in Israel: ti basterebbe poco per capire. Se vuoi ho qualche nominativo da darti…….

    Ma il più esaltante è stato A. che scrive: …… Sai cosa significa la pace fra Arabi e Israeliani ? Significa l’integrazione di tecnologie militari avanzatissime ……… risorse minerarie immense, una popolazione di quattrocento milioni di negatori della divinità di Cristo piena di rancori e di odio per tutto ciò che è cristiano ……… per l’Europa ………… è, oggi, ESSENZIALE che Israele e gli Stati Arabi continuino a scannarsi per generazioni. ….. La pace o la si impone, o la si subisce. Guai a chi la subisce.

    Fantastico, originale. Abbastanza ben calcolato. Devo dire che qui si vede uno che usa la propria testa. Sinceri complimenti. Ma c’è un ma. Come ho detto prima, la bibbia racconta la storia in anticipo e la tua opinione non è l’evoluzione prevista e nemmeno le vere alleanze. Israel un giorno perderà la sua ultima guerra (tipo Berlino nel ’45). Messianici gentili nel mondo ed ebrei messianici in Israel saranno massacrati senza tanti complimenti, ma sul più bello ………….. Andatevelo a leggere il finale (sta nella bibbia ovviamente ma non vi dico dove).

    E poi sempre A. scrive: Chiunque nega che Gesù è Figlio di Dio, per quanto possa riverirlo, lo offende in quanto Dio ed è ribelle a Dio stesso. Cristo stesso ammonisce in tal senso.
    Bravo, ci hai preso, infatti la bibbia dice che chi ha il Figlio, ha la vita e chi non ha il Figlio, non ha la vita. E Yeshua disse anche: “nessuno giunge al Padre se non per mezzo di Me”.
    Sono d’accordo con Roberto: il mondo è bello perché è vario.
    Ma a tutti dico: leggete e studiate le Scritture, se volete sapere come stanno le cose. Dovete nascere di nuovo. Dimorate nella Parola di YHWH, costruiteci la vostra tenda e mettetela in pratica. Solo così conoscerete la Verità e la Verità vi farà liberi. E non avrete paura del futuro e sarete in grado di amare anche i vostri nemici.
    Shalom

  152. bo.mario scrive:

    Yochanan credo di aver capito che la bibbia viene considerata un testo sacro e infallibile. Non una serie di racconti che, ripeto, derivano dalla mitologia. Se puoi, convincimi che ho torto. Un saluto.

  153. Marina scrive:

    Ha ragione Bo.Mario ,i racconti della bibbia sono tutti copiati da altre religioni pagane precedenti all’avvento del cristianesimo-ebraismo.
    La storia lo dice .

  154. Marina scrive:

    Bella questa NodalMolin

    NodalMolin Scrive: June 4th, 2009 at 10:03 pm

    A.A.A….pianeta perfetto vendesi dove i vari fondamentalisti paranoici dalla A. alla Z sono liberi di scornarsi a vicenda per dimostrare l’uno all’altro chi è più tollerante.

    Magari ci fosse..Dove spedirli tutti quanti!

  155. roberto scrive:

    Yochanan: E dalle con le faneticazioni……Dove è la farneticazione?…..Forse è farneticare dire che la maggior parte degli abitanti europei di fede ebraica di Israele non ha visto la palestina prima del 1948?
    Forse è farneticare dire che un primo ministro israeliano tanto per ribadire il suo potere si fece una passaggiata nella spianata delle moschee, provocando l’intifada araba?
    Forse è farneticare ribadire che gli europei di origine russa recentemente emigrati in israele hanno in un tale Lieberman noto razzista il loro campione politico?
    Forse è farneticare dire che i governanti Israeliani sono politicanti corrotti, ed usano la guerra e la paura per i loro fini di potere? (un pò come i nostri di politici che usano la paura per il diverso per i loro fini di potere)
    Forse è farneticare dire che in israele ci sono cittadini pienamente ricosciuti dalla legge ed altri invece che per la loro religione vengono discriminati?
    Forse è farneticare dire che israele è uno stato autoritario che imprigiona chi non vuole essere complice delle operazioni militari contro i civili?
    Mio caro Yochanan fatti l’esame di coscienza Ti accorgerai che per un atteggiamento molto simile a quello tenuto dagli israeliani nei confronti degli arabi, Gli Europei e gli Americani hanno punito e sottolineo giustamente i nazionalisti serbi…..

  156. roberto scrive:

    Yochanan: Comunque Io non ho nemici…non mi frega niente chi sei e di che colore sei, espongo solo quello che penso di una guerra imbecille che dura da più di 60 anni, e di cui non si vede la fine…..dico solo che se questa guerra dura da tanto tempo la responsabilità è dei due contendenti che sono incapaci alla pace ed alla convivenza…..dico solo che essere vittima di uno dei più atroci ed odiosi crimini della storia non giustifica l’occupazione di terre e la sottomissione di altri popoli…..Spiegami perchè non dovremmo allora risarcire gli Zingari e gli omosessuali con uno stato apposito. Anche queste categorie di persone sono state oggetto di genocidio.

  157. roberto scrive:

    Per inciso i serbi del Kossovo anche se minoranza erano lì da almeno 400 anni,….ed oggi subiscono da parte dei Kosovari Albanesi lo stesso trattamento di pulizia etnica…..con la differenza che nessuna potenza alza la voce……anche lì due popoli incapaci alla pace e gente imbecille che invece di buttare a mare i propri leader si lascia infinocchiare da dio dalla patria e dal sangue.
    Forse sarebbe ora di ripristinare l’antico detto Italico ‘Franza o Spagna purchè se magna’ e lasciare i vari nazionalisti accecati dai loro dei dai loro pregiudizi dai loro interessi economici all’interno di un recinto , armati di tutto punto, liberi di scannarsi, liberi di credere che chi vince potrà governernare, mentre il popolo lasciato in pace finelmente sarà libero di sganasciarsi dalle risate , vedendo gli illusi al potere credersi gli ‘eletti’…….sarebbe ora che tutti comincino a pensare a leader seduti su una tazza del gabinetto……forse allora ognuno di noi darà meno retta alle farneticazioni dell’invasato di turno.

  158. marina scrive:

    Scusa Roberto,non ho capito bene,i serbi sono stati bombardati perchè facevano pulizia etnica in Kossovo a danno degli albanesi(penso),ora sono i kossovari a fare pulizia etnica ai danni dei serbi e nessuno fa niente,è così?

  159. roberto scrive:

    marina; e sì Marina è proprio così, la vicenda del Kossovo è molto simile a mio avviso alla vicenda della Palestina, due ragioni che si scontrano in eterno con l’incapacità di smetterla……a questo porta l’imbecillità dei popoli e la loro necessità di essere greggi manipolate dal pastore di turno.

  160. roberto scrive:

    Marina: In tutto questo c’è poi l’ipocrisia delle grandi potenze che si schierano ‘per motivi umanitari’ con l’uno o l’altro dei contendenti, creando ancora più odio ed astio in un circolo infito che ha il solo scopo di perpetuare il potere sulle masse.

  161. Marina scrive:

    è sparito il mio commento.Bene

  162. Yochanan scrive:

    Caro b.mario, tu scrivi: … Credo di aver capito che la bibbia viene considerata un testo sacro e infallibile. Non una serie di racconti che, ripeto, derivano dalla mitologia…..

    Ti sarei grato se tu potessi mostrarmi un esempio di un testo della bibbia che sia tratto dalla mitologia (e poi quale mitologia?). Shalom

    cara Marina, tu scrivi: … i racconti della bibbia sono tutti copiati da altre religioni pagane precedenti all’avvento del cristianesimo-ebraismo.La storia lo dice.

    Carissima, tu sai che ti stimo per il fuoco dei tuoi interventi, ma dovresti essere un po’ più precisa: puoi farmi qualche esempio pratico? Quale storia lo dice?

    Caro Roberto, vedo che non hai capito il senso di fondo del mio intervento. Tu vuoi veramente vedere cessare questa stupida guerra? E magari tutte le guerre? Lo vuoi veramente?
    Scusami se dubito della tua buona volontà, ma che ci posso fare? Sono così …..

    Vedi quello che cercavo di far capire anche chi non conosce le scritture è che il proprietario della terra in questione (e di tutta la terra) è YHWH. Ed Egli stabilisce i confini di ogni popolo. Il popolo o i popoli che non riconoscono questo (anche il popolo di Israel non lo ha fatto) incappano in una grossa serie di problemi. Nella fattispecie ad Avraham, Ytzak, Yaakov e alla loro discendenza è stata promessa da YWHW quella terra. Né più né meno. Per quanto questo discorso possa sembrarti blasfemo, finché gli Arabi (discendenti di Ishmahel e non di Ytzak) non accetteranno ciò, sarà proprio YWHW a non permettere la pace, anche se il popolo di Israel cedesse tutti i territori e la stessa Yerushalayim. Sarà quello che voi chiamate Dio a non permettere la pace. Ogni domenica voi cattolici, senza sapere quello che dite, recitate: “Sia fatta in terra la Tua volontà così come è fatta in Cielo”. E la Sua volontà per quanto riguarda questo argomento è che quella terra (dal Sinai e dal Mediterraneo fin quasi all’Eufrate e dal Mar Rosso fin quasi a Damasco; quindi molto più grande dell’odienro Israel) è del popolo di Israel.
    Tu puoi anche dirmi che non credi in Yeshua, che non credi in YWHW, che preferisci Allah (che non esiste) o Buddah o che sei ateo o quello che ti pare, ma così stanno le cose e gli uomini non possono cambiarle e non possono combattere contro YWHW e pensare di vincere. Noi uomini abbiamo due possibilità: obbedire a YHWH e a Suo Figlio Yeshua HaMashiach (Messia Gesù o Gesù Cristo) o disobbedire. Ma alla fine sarà realizzata solo la Sua volontà. L’importante sarà stare dalla parte giusta.
    Allora quale è la soluzione per la pace? Gli Arabi devono semplicemente
    1) riconoscere questa volontà divina (non lo faranno mai per tanti motivi),
    2) ritirare tutte le pretese, compresa quella di avere uno stato palestinese nella terra di Israel,
    3) accettare di restare come minoranza nello stato di Israel
    4) oppure tornare a vivere con le altre popolazioni arabe. (C’è tanto spazio a disposizione e anche molte ricchezze)
    5) permettere la demolizione e ricostruzione in altro luogo delle due moschee sul monte del tempio, in modo che possa essere ripristinato il culto mosaico (cosa prevista comunque dalle Scritture per breve tempo prima del ritorno di Yeshua).
    Io so, caro Roberto, che tutto ciò ti sembra farneticazione o fantascienza, ma le cose stanno così, ti piaccia o no. Non dipende da te e da me, ma neanche da Obama,Putin, Berlusconi o Liebermann cambiarle. Chi comanda è uno solo, l’Elohim di Israel ed il suo Messia.
    Tu, da che parte vuoi stare? Ti auguro la pace interiore intanto. Fa’ luce dentro di te e se non trovi luce, chiedila a Yeshua.
    Shalom

  163. Yochanan scrive:

    Cari amici,
    errore è ovviamente YHWH e non YWHW.
    Shalom

  164. bo.mario scrive:

    Jochanan mi pare che ti piace raccontare le favole. Il dio, quale dio?, non è mai intervenuto perchè non c’entra niente con le cose terrene. Se ha creato il mondo com’è che non è ancora finito? Quell’entità si è voluta vedere sin dalla notte dei tempi, giocoforza, viste le poche conoscenze dei fenomeni, molto prima della bibbia. Un testo che non pone niente di nuovo che già avveniva da tutte le parti abitate. In quanto ad Israele esiste una soluzione terrena e prima la troveranno sarà meglio per tutti. La tua soluzione drastica non avrà mai attuazione perchè è illogica oltre che favoleggiante. Un saluto.

  165. ako scrive:

    per Yochanan.
    Sei un ebreo messianico?

  166. Yochanan scrive:

    Mi scuso,
    nella fretta ho sbagliato: non è YWHW, ma YHWH.
    Shalom

  167. Yochanan scrive:

    Caro bo.mario,
    non hai risposto! E ciò dimostra oltre che cattiva educazione, poco rispetto per l’opinione del prossimo e senza rispetto per il prossimo non ci sarà mai pace. Vedi , la pace gli uomini non la faranno mai perché non hanno pace dentro di loro, come te dal resto. Gli uomini in tutti questi secoli hanno preferito le tenebre alla luce, anche dopo che Yeshua è venuto, e per questo le guerre sono continuate. Quello che è cambiato è solo la loro dimensione, le armi con cui sono combattute e la quantità di morti direttied indiretti. E l’uomo senza YHWH continuerà così e sempre peggio fino al momento in cui (tu non lo sai perché la bibbia non l’hai mai letta e riferisci solo opinioni di altri) questo ignoto Essere Supremo (per palare come voi) non si manifesterà ancora. Solo che questa volta non sarà umile e povero, ma verrà come re dei re e sarà un giorno tremendo per i Suoi nemici (che sono e saranno tanti). Vedi, YHWH prima ha provato con le buone, ma poi passerà alle cattive. Chi ha orecchi, bo.mario, intenda…..
    Shalom a te, lo stesso.
    Caro Ako,
    sono messianico.
    Shalom

  168. bo.mario scrive:

    Jochanan ti ho risposto. Quando leggo qualche pezzo mi soffermo sui concetti espressi. Non li leggo con il mio pensare. Tu fai questo, non è un offesa, ti si può dire tutto ma tu usi dei filtri interni che ti impediscono il ragionamento. Ti sei accorto che ho scritto anche di Israele? La bibbia è un testo che andava bene nelle società di duemila e passa anni fà. Crederci ora mi pare un gioco per ginnastica mentale. Si sono fatte molte guerre per motivi religiosi e questo non depone a tuo favore nel ragionamento. Un saluto.

  169. roberto scrive:

    Yochanan : permettimi …..le tue non sembrano farneticazioni…..lo sono!
    Tu parli di popoli eletti e promesse fatte da dio, tu parli di pulizia etnica, e di sottomissione alla razza eletta….Ora capisco e comprendo addirittura quei fanatici imbecilli di Hamas…….Spero però che gli Israeliani non la pensino tutti come la pensi Te.
    le tue sono le stesse teorie che hanno portato milioni di europei di fede ebraica di etnia Rom di fede comunista socialista liberale o con gusti sessuali eterodossi, a morire gasati nei lager nazisti.
    Io da parte mia ringrazio i padri Illuministi che hanno spazzato via dalla mia Europa tutti i totalitarismi pseudo religiosi come i tuoi.

  170. roberto scrive:

    Yochanan: Tu dici : il proprietario della terra è dio ed egli stabilisce i confini di tutti i popoli………ma ci fai o ci sei?
    Secoli di migrazioni e mescolanze tra le culture, decenni di studi paleontologici che stabiliscono l’origine della razza homo sapiens in africa e la successiva espansione in tutto il globo terraqueo, evidenti sincretismi tra religioni attuali e religioni e culture antiche, tutto ciò per te non è nulla poichè non è scritto nella bibbia……mi sembri uno dei miei vecchi compagni di sezione che riconoscevano come vero solo quello che usciva come verità dal comitato centrale…….Torno a ripetere che non c’è differenza tra le tue farneticanti teorie razziste ed gli organizzatori di autodafè Spagnoli o peggio gli organizzatori dell’olocausto……Mio caro Yochanan se il tuo dio è quello , lo ringrazio per il mio ateismo…..

  171. Yochanan scrive:

    Caro bo.mario,
    Dove mi hai risposto? Ti fermi sui concetti espressi? Ma quando mai? Non li leggi col tuo pensare? Hai scritto di Israele? Dove? Quando?

    Hai detto (è vero): “La bibbia è un testo che andava bene nelle società di duemila e passa anni fà”.

    Chi l’ha detto che va bene nelle società di 2000 anni fa? Ma spiegami allora perché questa società che ignora (come te) il 99% di quello che c’è scritto è ancora così violenta e oscena. Non è per caso che l’ignoranza della bibbia ne è la causa principale ? ti è mai venuto il dubbio? Direi di no a quanto scrivi. Vedi il problema è che tu affermi, ma non dimostri, non ci ragioni su. Non ci spieghi. (e come potresti?).

    Esempio: tu dici: “quale dio?, non è mai intervenuto perchè non c’entra niente con le cose terrene”.
    Ah è così? YHWH non è mai intervenuto nella storia? Questo popolo di schiavi liberati che ogni anno da 4000 anni ricorda questa liberazione (bada bene: senza interruzioni) non dovrebbe esistere. O no? Oppure il popolo di Israel, che è stato per secoli vittima delle più perfide aggressioni e persecuzioni è fatto tutto da masochisti schizofrenici? Che dire poi di questo popolo di sfigati pastori che doveva conquistare una terra abitata da società perverse che facevano sacrifici umani molto più avanzate e armate fino ai denti e nonostante tutto ci è riuscita e l’ha mantenuta guarda caso fino a che non ha Rinnegato YHWH? E che dure del Figlio di YHWH, il Messia Yeshua. Non è venuto forse sulla terra? Non è intervenuto? Come conti gli anni tu, se non a partire dalla Sua nascita? (voi Gentili avete sbagliato anche questo semplice conto). Pensa prima di scrivere ‘ste fregnacce!

    Ti ho anche detto che la bibbia è il libro del futuro, non del passato. Già, tu sei quello che non legge col tuo pensare……
    Tu sei quello che non legge proprio! Impara a leggere prima di dire che io non leggo correttamente. Quelli come te mi circondano e so benissimo come ragionate. Mi confronto ogni giorno con voi. Sei tu che non hai ancora capito dove voglio andare a parare. E pensare che mi pareva di essere stato molto “gentile” e chiaro.
    Hai due possibilità: YHWH ti ama e tu puoi amare YHWH nel Suo Figlio Yeshua oppure fregartene di Lui, ma alla fine farai comunque i conti con Lui. Tu sei un uomo libero, ma se in questa tua vita non vuoi stare con Lui, dopo non potrai pretendere che Egli debba tenerti in casa Sua per sempre.

    Shalom

  172. bo.mario scrive:

    Jochanan visto che insisti. Io non sono contro ne a favore. Il dio o come lo chiami tu è intervenuto sulle cose terrene? Ti piace raccontare favole, sei rimasto a Giove che quando gli prendeva scatenava l’inferno. Dio ha creato l’uomo?, quando mai se è frutto di una evoluzione millenaria. Che cosa ha creato? il batterio portatore della vita? Rimani sul fantastico e non scendere nel concreto che non ne vieni fuori. Un saluto, comunque.

  173. Armando scrive:

    Mi scusi Yaochanan se la importuno, ma mi preme solamente un confronto sereno di modo che eventualmente io le possa dissipare qualche dubbio o contraddizione.
    Il sionismo nasce come movimento laico, nazionalista, proprio sull’ onda delle liberazioni nazionali dopo l’ illuminismo. Guardi ai suoi padri fondatori; il sionista revisionista Jabotinsky era addirittura in combutta con fascismo e nazismo.
    La Bibbia sì, è stata usata per legittimare tutto ciò, ma come un mito fondatore.
    Questo testo sacro merita molta più riverenza, il suo significato trascende dei confini nazionali, e non è solo un seguace di quel Yeshua, che lei tenta di arruolare a dirlo. Scommetto che conoscerà i Naturei Karta, i guardiani della città (Santa), che al contrario di tutti gli ebrei improvvisati (basta vedere il tipo di società che c’è a Tel Aviv, addirittura ebrei nazisti)sono in Israele da generazioni. Ebbene loro sono contrari al Sionismo proprio perchè forza la volontà di Dio, in questo caso la prospettiva si ribalta e gli scenari apocalittici prospettati le si rivolgono contro. Se non conosce questa posizione si informi, anche se non ho capito se lei è ebreo o evangelico, ma se crede veramente che Gesù è il Figlio di Dio (in quel caso è Cristiano) saprà che disse: “il mio regno non è di questo mondo.” (GV 18, 36)

  174. Marina scrive:

    I sionisti,cioè i fondatori di Israele,sono Askenazi.Uomini del centro europa che si sono convertiti successivamente all’ebraismo.Sono gli “inventori”del Talmud.Non sono ebrei veri.Quelli sono rimasti in Palestina(che non era e non è mai stata Israele).Esisteva solo la tribù di israele che ha fondato si il suo piccolo regno,ma di questo non c’è traccia,non c’è cultura millenaria che lo dimostri,non c’è proprio traccia.Sono stati cacciati e il regno distrutto(questo è vero),perchè erano arroganti,prepotenti e violenti,proprio come il talmud insegna.E come erano gli Assiri.

  175. Marina scrive:

    Il tuo commento è in attesa di moderazione.
    Ma ce l’avete proprio con me allora? Che male vi ho fatto??

  176. roberto scrive:

    Yaochanan: che fai non rispondi…..allora sei consapevole che le tue sono farneticazioni millenaristiche, simili alle farneticazioni di fascisti , nazisti e Talebani (il confronto con i teocrati Iraniani non regge, essi sono di idee più liberali delle tue)

  177. Yochanan scrive:

    Caro bo.mario,
    se vivessimo nel 1800 non avresti colpe, ma siccome siamo già nel 21° secolo e tu credi ancora alle favole dell’evoluzione (sic) allora sei doppiamente colpevole. Informati e soprattutto studia: fisica, biologia, genetica, biochimica ecc. ecc. Tutte cose che sono state per anni il mio pane quotidiano.
    Evidentemente tu sei uno dei tanti fuoriusciti dalle scuole medie superiori italiane e dalle università italiane dove la vera scienza e i veri valori sono ormai banditi.
    Quanto al mio presunto silenzio, io sono da solo contro tutti, mi pare di capire. E devo anche lavorare e non posso certo rispondere in tempo reale a tutti, ma siccome sono educato, cercherò di rispondere a tutti. Solo che dovrete sviluppare una certa virtù che si chiama pazienza.
    Quanto alle “grane” io non le evito come fai tu.
    Ti faccio notare ancora che non hai risposto sul fatto che il popolo di Israel esiste da più di 4000 anni (checché ne dica Marina) e che Yeshua è venuto sulla terra. Quindi YHWH esiste ed interviene.
    Alla prossima per le risposte spicifiche.

    Shalom

  178. Yochanan scrive:

    Caro bo.mario,
    se vivessimo nel 1800 non avresti colpe, ma siccome siamo già nel 21° secolo e tu credi ancora alle favole dell’evoluzione (sic) allora sei doppiamente colpevole. Informati e soprattutto studia: fisica, biologia, genetica, biochimica ecc. ecc. Tutte cose che sono state per anni il mio pane quotidiano.
    Evidentemente tu sei uno dei tanti fuoriusciti dalle scuole medie superiori italiane e dalle università italiane dove la vera scienza e i veri valori sono ormai banditi.
    Quanto al mio presunto silenzio, io sono da solo contro tutti, mi pare di capire. E devo anche lavorare e non posso certo rispondere in tempo reale a tutti, ma siccome sono educato, cercherò di rispondere a tutti. Solo che dovrete sviluppare una certa virtù che si chiama pazienza.
    Quanto alle “grane” io non le evito come fai tu.
    Ti faccio notare ancora che non hai risposto sul fatto che il popolo di Israel esiste da più di 4000 anni (checché ne dica Marina) e che Yeshua è venuto sulla terra. Quindi YHWH esiste ed interviene.
    Alla prossima per le risposte specifiche.

    Shalom

  179. Marina scrive:

    C’era una volta Abramo…

    Abramo ebbe 2 figli
    1)Ismaele
    2)Isacco

    Da Ismaele discese la religione musulmana

    Isacco ebbe 2 figli:Esaù e Giacobbe
    Esaù fù il progenitore degli antichi romani
    Giacobbe aveva un secondo nome Israele
    Giacobbe ebbe 12 figli,chiamati figli di Israele che fondarono le tribù di Israele.
    Da una di queste nacque Mosè,quello dei 10 comandamenti,uno dei quali dice “non uccidere”,e un’altro dice “non rubare”.

    Ma perchè Dio dovrebbe aver privilegiato solo i figli di Israele ,perchè erano i più belli ????
    Un cordiale saluto

  180. bo.mario scrive:

    Jochanan ti ringrazio del tempo che mi dedichi. La teoria dell’evoluzione nessuno la rinnega. Con il DNA siamo andati avanti e, penso, che anche le Vs remore pseudo religiose vanno abbandonate. Ci sono testi che dicono la verità e testi che la manipolano facendo la famosa cortina fumogena per disorientare la gente e tanto passano gli anni.. Dipende sempre che scuola uno frequenta. Tu hai fatto quella che la Inquisizione(santa?) era una cosa giusta e meritevole di encomio? Sembra che gli israeliani non sono esistiti negli anni citati ma andando così indietro nel tempo ognuno può dire la sua, di scientifico non ci può essere niente di sicuro. Un saluto.

  181. Armando scrive:

    E ti sei mai chiesta perchè proprio in quel momento, Marina, erano tutti più belli?
    L’ Antico Testamento è la storia di una Rivelazione progressiva, sempre più piena, sempre più circoscritta, per poi espandersi ed abbracciare tutto il mondo, nel Nuovo Testamento.
    Ma l’ opera di Dio continua ancora oggi, tuttavia Dio è giustizia infinita non ci sono privilegiati, ma un popolo particolare che mantiene effettivamente la sua Fede monoteista tra i popoli politesiti, consegnandola di generazione in generazione anche a noi.
    Bo.mario, ma perchè la teoria dell’ Evoluzione (e l’ hai chiamata guistamente teoria)dovrebbe rinnegare la Fede?
    Perchè “crede nel caso”? Non tutti gli evoluzionisti lo fanno

  182. Marina scrive:

    Perchè non avevano lo specchio! Per questo erano più belli,non si vedevano.

  183. Armando scrive:

    Rebecca era molto bella d’ aspetto e vergine (Ge 24, 15)…
    Sara molgie di Abramo era così avvenente che i avevano messo gli occhi i faraoni (Ge12)…Rachele era di forme bella di forme e avvenente di aspetto e a Giacobbe gli prende uno sturbo quando la vede (Ge 29) ;-)
    Se ti interessa ti segnalo questo
    http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/cti_documents/rc_con_cfaith_doc_20090520_legge-naturale_it.html#1.1.%20Le%20sapienze%20e%20le%20religioni%20del%20mondo

  184. Marina scrive:

    Quando vicino al mio nome non ci sarà più:”il tuo commento è in moderazione” vado avanti.Così è inutile.Tempo sprecato scrivere su un blog che può cancellare quello che tu scrivi se questo non gli fa comodo.
    La censura è una cosa stupida,e ancora più stupido chi la attua,è inutile e non ferma le idee,anzi,rafforza ancora di più nelle persone la voglia di combattere per amore della Libertà e della Democrazia,solo che vanno nei luoghi dove si può parlare liberamente!

    Potete ingannare tutti per un pò
    Potete ingannare qualcuno per sempre
    Ma non potete ingannare tutti per sempre.
    Abramo Lincoln

  185. bo.mario scrive:

    Armando hai scritto una cosa non giusta. Non è l’evoluzione che prescinde dalla fede, la scienza non lo ha mai fatto, và per conto suo e cerca sempre prove. La fede generata dagli scritti, a volte fantasiosi, che non ne vuole parlare. Si smonterebbero tutti i castelli creati. Il ragionamento è semplice perchè lo volete complicare con assurdità? I dogmi sono contrari anche a uno più fa due? Un saluto.

  186. Armando scrive:

    I dogmi non possono essere contrari alla ragione perchè entrambe vengono da Dio, sono su due piani diversi. E’ giusto che la scienza cerchi prove, ma per l’ evoluzione dove sono?
    NOn mi dire l’ utlima scoperta Ida strombazzata come anello mancante tra unomo e scimmie…
    Ah..ida, come sei bella…cantava Rino Gaetano

  187. bo.mario scrive:

    Armando la scoperta di Ida non è l’anello mancante di quello che dici tu, informati. Prendete sul serio le semi favole e la scienza la trattate come un di più, non necessaria allo scopo anzi è contraria al fine delle idee che la chiesa Vi propina. Confondere la scienza con la fede non è da te. Due verità? Lascia perdere. Un saluto.

  188. Armando scrive:

    Scusa ma non lo dico io che Ida è l’ anello mancante è stato sbandierato così per due giorni interi, adesso National Geografic farà un documentario per dirci la “verità”.
    Io non ho detto che ci sono due Verità, ma che non entrano in conflitto. La ragione è molto importante e non solo le scoperte non entrano in conflitto con la Fede, ma spesso la suffragano, guarda le scoperte archeologiche fatte in Israele/Palestina. Io non confondo nulla, non ti preoccupare, ci sono fior fiore di scienziati cattoici e pure preti alcune volte. Un saluto a te bo. mario

  189. bo.mario scrive:

    Armando ti invito ad informarti meglio. Ida è un altra cosa. L’anello mancante tra la scimmia e l’uomo è stato chiaramente dimostrato come è avvenuto. Fattori ambientali e necessità di usare il cervello hanno fatto sì che da animali si è passati, attraverso secoli, ai primi ominidi e poi il resto. Sono cose semplici e se non foste chiusi su certi argomenti sarebbero di facile lettura. Un saluto.

  190. Artefice1 scrive:

    Armando……….devo dirti che lodo questo tuo CON-Cetto.

    Tu dici
    “””La ragione è molto importante e non solo le scoperte non entrano in conflitto con la Fede, ma spesso la suffragano,”””

    Io direi
    La Ragione è Tale quando assume il Senso, Così non solo le scoperte non entrano in conflitto con la Verità, ma a ogni piè sospinto questa Riconosce l’Ispirazione.
    Ispirazione = Relazione Coincidente tra i due Piani.

    Significato a mio modo come ti sembra.
    PER poter-LO Riconoscere Essenzialmente insomma.

    Bo Mario ………..I piani sono due uno sopra e l’altro sotto.
    Assolutamente CON-Vergenti.
    Dunque il Piano Vero è la metà del complesso.
    Se pensi di ristrutturare il piano terra ignorando il piano superiore, collassi il COM-Plesso.

  191. Yochanan scrive:

    Carissimi,
    mi sorprendete. Avete veramente tanto tempo da passare davanti al computer. Io faccio solo delle toccate e fughe. Sono stato lontano due giorni e vi siete scatenati.
    Complimenti. Ho visto la piega che hanno preso i discorsi, ma vorrei ritornare al tema di fondo e cioè a una di quelle frasi per cui bo.mario passerà alla storia:

    “La teoria dell’evoluzione nessuno la rinnega. Con il DNA siamo andati avanti”.

    Mi piace soprattutto la seconda parte: la prima, infatti, è puro qualunquismo mentre la seconda significa: cavolo, io so bene tutto dell’acido desossiribonucleico e compagnia e di tutte le mutazioni puntiformi e non. Sono superiore a tutte queste cose.
    Ma c’è qualcosa che mi dice che hai la coda di paglia, perché subito dopo dici: “Ci sono testi che dicono la verità e testi che la manipolano facendo la famosa cortina fumogena per disorientare la gente e tanto passano gli anni…. Dipende sempre che scuola uno frequenta. Tu hai fatto quella che la Inquisizione(santa?).

    Qui uno psicologo ci andrebbe a nozze, ma a me interessa più prosaicamente vedere quali testi e quale scuola hai frequentato tu, dialogando su qualche concetto di fisica, di biologia, di biochimica, biologia, biologia molecolare ecc.ecc.
    Questo per evitare le schermaglie che ho letto dopo il mio ultimo intervento. Mi auguro che tu non ti sottrarrai al compito (facile del resto visto che hai ragione su tutto e che tutto quello che dici è stato ampiamente dimostrato dalla scienza, vero?).
    A dire il vero sarebbe interessante anche parlare di come l’evoluzionismo fu introdotto nel mondo accademico e poi religioso fino ad oggi, ma credo che questo sarebbe oltre le tue possibilità ed estremamente noioso per chi ci legge.

    Prometto di non essere troppo tecnico e specialistico nella nostra discussione e di usare sempre espressioni comprensibili ai più.
    Da dove cominciamo? Scommetto che tu pensi che tutto è cominciato con una bella botta: il big bang. Domande:
    1)Quando è successo?
    2)Che cosa è successo dopo? (in poche frasi)
    3)Quali sono le tre leggi della dinamica?
    4)Quali sono le tre leggi della termodinamica?
    Credo che questo possa bastare per ora.
    Sono, come vedi, domande molto semplici e basilari. In base a come risponderai, vedremo se quello che pensi è farina del tuo sacco o se tu sei solo un pappagallo.

    Shalom

  192. bo.mario scrive:

    Jochanan è difficile capire quello che scrivi. La famosa cortina fumogena per confondere la gente. Mi pare di capire che sei un fondamentalista religioso e mettersi a parlare con te di scienza è tempo perso. Se sei uno scienziato e sei religioso le cose non vanno d’accordo. Tu capisci quello che vuoi capire. Evoluzione o evoluzionismo a chi vuoi prendere in giro?, forse a qualche sprovveduto. Il dialogo è difficile , provabilmente impossibile. Le leggi della fisica e altro. Non ti ricordi di Galilei? Considerato uno destabilizzatore delle fandonie che si andavano raccontando. Non ho problemi a continuare il dialogo senza interpretazioni dogmatiche, perchè lì veramente c’è bisogno dello psicologo. Un saluto.

  193. Armando scrive:

    “Fattori ambientali e necessità di usare il cervello hanno fatto sì che da animali si è passati, attraverso secoli, ai primi ominidi e poi il resto.”
    Se era una necessità quella di mutarsi, come mai esistono le scimmie, specie inferiori?
    Io una giraffa dal collo corto non la vedo…non so se mi capisci bo.mario ;-)
    Anche a me piace il tuo Ri-capitolare artefice1
    Le domandi di Yochanan sono un pò toste, ma tutte rigorosamente scientifiche, per porre il discorso su basi razionali.
    Per quanto riguarda Fede e ragione ne parla molto bene il nostro Papa, ti consiglio di leggerlo senza pregiudizi:
    In esso la fede suppone la ragione e la perfeziona, e la ragione, illuminata dalla fede, trova la forza per elevarsi alla conoscenza di Dio e delle realtà spirituali. In questo senso la secolarizzazione non favorisce lo scopo ultimo della scienza che è al servizio dell’uomo, “imago Dei”.
    Questo per quanto riguarda il dialogo, ma le competenze rimangono separate come dice più in là.
    Galileo era cattolico e credeva appunto nella medesima fonte e della Natura e della Scrittura, il Creatore

  194. bo.mario scrive:

    Armando se mi chiedi perchè le giraffe hanno il collo lungo vuol dire non aver capito di cosa si parla. Come dire perchè ci sono i bianchi e i neri. In quanto alla fede che aiuta la ragione, il razionale, hai fatto una gaffe storica. Galileo era uno scienziato e non diciamo eresie che la chiesa lo ha rimproverato. Le cose non stanno così e lo sai anche tu. Un saluto.

  195. Artefice1 scrive:

    Armando Caro…..Non trovo di meglio perché non ti conosco e sono imperfetto.
    Per questo disdegno i Significati che PRE-Cludono la COM-Prensione del Senso.

    Amo Gesù Cristo solo per la Sua Testimonianza .
    Non perché gli hanno strapazzato la pelle, inutile Illusione.

    La Testimonianza Alimenta la Ragione.
    Mentre i Fatti che svaniscono alimentano la Fantasia.

    “””In esso la fede suppone la ragione e la perfeziona, e la ragione, illuminata dalla fede, trova la forza per elevarsi alla conoscenza di Dio e delle realtà spirituali.”””

    Dico subito che la Ragione è Tale quando sintetizza Individuali Percorsi altrettanto Ragiobevoli.
    Ma se di Cervello ne funziona uno solo, quello che Teorizza anche per l’altro, al quale non rimane che assume per Fede, la Sintesi che ne deriva Ritengo non possa definirsi né ritenersi Ragionevole, anche se si può CON-Figurare come Aiuto oppure Surroga autorizzata.
    La Fede è un significato che Annulla la Ragione.
    Come dire che la Fede NON HA SENSO, tranne che in CON-Dizioni di Emergenza. CON-Dizioni che La Giustificano.
    Ho già avuto modo di dire, perché LO Ritengo CON-Vinta-Mente, che “Fede Speranza e Carità,” Suggerite da Gesù al Proprio Tempo, tanto Emergente da Richiedere la Sua Venuta, (dunque il suggerimento NON CONTRADDICE il Padre,) non Corrispondono al SENSO RICONOSCIBILE. UNICA E SOLA VOLONTA’ DEL PADRE CREATORE, GIA’ ONORATA DAL FIGLIO!
    Il Senso Suggerisce Oggettivamente: “ Riconoscenza Certezza e Misericordia” quali “strumenti” PER la Normalità.

    Una serie di motivi non mi permette scrivere a lungo.
    Sopra al resto, per il Fatto che senza aiuto puntuale e peculiare, la Ragione si stanca e rischia di dare pure i numeri.
    Non mi preoccupo. L’UNICITA Ricuce sempre le Buone Intenzioni.

    Spero di leggere quattro righe per volta anche da Yochanan (al quale chiederei se ha letto il mio passato) alle quali risponderei Più Volentieri se CON-Catenate al solo dettaglio da definire.

    Ricapitolando
    La Fede Emancipa l’Animale!
    Ma non basta affatto al Creatore, ESSERE CON(per Noi il CON è Lui mentre in questo caso siamo Noi)-SAPEVOLE
    La sua Misericordia(Dedizione Operosità e PRESENZA COSTANTE) esige CON-Sapevolezza.
    Paradossalmente la Fede Impedisce al Creatore Pre-Valere nello svolgimento della Propria “Funzione”

  196. Armando scrive:

    no vabbè io non ho detto proprio così, comunque…Galileo era uno scienziato (vero, anche cattolico, vero pure questo, su l’ eresia che ho detto prima leggiti la sua lettera a Don Castelli http://www.liberliber.it/biblioteca/g/galilei/lettere/html/lett11.htm), che si rifaceva alle teorie di Copernico (che trovarono poi conferma solo con Newton e non con Galilei)che come sai era un prete. Ti saluto ancora

  197. Armando scrive:

    “La Fede è un significato che Annulla la Ragione” Non sono d’ accordo la Chiesa vuole una Fede ragionata da ognuono e la Fede che è basata sulla Testimonianza è basata su fatti, non fantasie.
    E’ proprio l’ essere alimentata da un fatto che rende ragionevole la Fede perchè si pone in relazione oggettiva con l’ uomo e soggettiva con ognuno di noi.
    La Fede (la certezza della sua venuta -fatto- e parola) , la Speranza (in Gesù Misericordioso) e la Carità (frutto della riconoscenza nel Signore) sono per ogni tempo.
    Spero di aver interpretato bene, non vorrei aver equivocato e confondere, una Buona Domenica a tutti

  198. Artefice1 scrive:

    Armando…….non credo che questo tuo significato sia frutto della tua Ragione!
    Ma della Fede che non ti serve più.

    “”” “La Fede è un significato che Annulla la Ragione” Non sono d’ accordo la Chiesa vuole una Fede ragionata da ognuono “”” Cerco appunto di dimostrarti la mia, Frutto della mia Vita.
    Ti è sfuggita la distinzione che ho richiamato alla tua attenzione, distinzione fra Animale ed Emancipato?

    “””e la Fede che è basata sulla Testimonianza è basata su fatti, non fantasie.”””
    Si direbbe che non conosci affatto la Vita!
    La Vita Parte dai Fatti (Libere Scelte) Indiscutibilmente.
    Questi Fatti, Belli o Brutti COMUNQUE SVANISCONO, Essendo Puri Significati.
    Una volta metabolizzati questi Fatti Svaniti, che succede?
    Resta qualcosa?
    Le tue PER-Suasioni sarebbero in assoluto il frutto della Fede ovunque riposta.
    Il mio CON-Vincimento, come il tuo, sarebbe in assoluto e basta.

  199. Artefice1 scrive:

    Armando ./.

    “””E’ proprio l’ essere alimentata da un fatto che rende ragionevole la Fede perchè si pone in relazione oggettiva con l’ uomo e soggettiva con ognuno di noi.”””

    Non siamo noi imperfetti che alimentiamo l’Essere (che Governa)
    Ma è l’Essere (da ignorare perché Ingovernabile?) che Ci alimenta!

    Mi spieghi perché anche tu come la “Chiesa” Ignorate, Abbandonate, NON CON-Siderate il SENSO?
    Pur di prevalere lo rifiutate sdegnosamente come fosse un doppio triplo o triplo avvitato Significato?

    NON SONO AFFATTO I FATTI, TANTO ININFLUENTI DA IMPORRE IL PERDONO, LA FONTE DELLA RAGIONEVOLEZZA!!!
    LO (PROPRIO LUI: DIO PADRE CREATORE) E’ IL SENSO!!!!!!!!!!!!!
    Abbandona i Significati come Testimoniato da Gesù Cristo e ci troviamo.

  200. Armando scrive:

    Dall’ Angelus di oggi:
    “Cristo che si e’ fatto pane nell’Eucaristia ci dice che ”l’amore esiste, e poiche’ esiste, le cose possono cambiare in meglio e noi possiamo sperare”.
    ”E’ la speranza – ha spiegato il Papa nell’Angelus per l’odierna celebrazione del Corpus Domini – che proviene dall’amore di Cristo a darci la forza di vivere e di affrontare le difficolta”’. Per la Chiesa, ”il pane eucaristico e’ il segno visibile di Colui nel quale cielo e terra, Dio e uomo sono diventati una cosa sola”. ”
    La Fede è il presupposto di tutto ciò. Sottolineo il verbo “esiste”, perchè è la chiave di tutto il discorso, la sua esistenza è testimoniata dal Fatto, a cui corrisponde la mia Fede che è tutt’ altro esaurita, come l’ Eucarestia sempre si rinnova nel suo rendere grazie.

    “Si direbbe che non conosci affatto la Vita!”

    Questo è certo ;-)

  201. Armando scrive:

    Il Fatto vero a cui mi riferisco è la Crocifissione Morte e Resurrezione di Nostro Signore Gesù

  202. Marina scrive:

    armando la chiesa vuole le persone “perinde ac cadaver”,docili come cadaveri!Altro che fede ragionata.
    Ps.scometto 100,00 che sono in moderazione.

  203. Marina scrive:

    Scommessa vinta!

  204. Artefice1 scrive:

    Armando…………ti vedo confuso.
    Vedi che non stai usando la Ragione?
    Prendi qua e la.

    “”” ”E’ la speranza – ha spiegato il Papa nell’Angelus per l’odierna celebrazione del Corpus Domini – che proviene dall’amore di Cristo a darci la forza di vivere e di affrontare le difficolta”’.”””

    Non manifesto il termine adeguato ………. per Rispetto.
    Posso dirtelo, perché appartiene alla mia Vita, dunque non temo smentite.
    Non esiste nell’Universo una cosa CERTA ed ETERNA.
    LO è CERTA ed ETERNA solo l’AMORE!!! (L’AMORE NON E’ AFFATTO UN FATTO!!!)
    Sarebbe la manifestazione che dimostra l’Esistenza della Relazione Vera.

    Le Fantasie sono bugie e hanno le gambe corte. Svaniscono poco dopo.

  205. Artefice1 scrive:

    Armando ……… pensavo avessi già letto tra le mie righe le mie risposte alle tue osservazioni.

    Io Ragiono dopo aver Sentito così.

    IL DONO.

    Unico,
    Per tutta la Vita,

    Impiegato personalmente.
    Senza il Potere, il cedere o il trasferire.

    Sola dote che il Vivente ha da offrire,
    Dona l’Eterno a ciascuno il suo Tempo.

    Gesù ci ha redenti: spirando per noi.
    Esempio d’Amore: messaggio da capire

    Il prezzo del riscatto fu il Suo Tempo da apprezzare.
    Donato per sempre a noi, dall’Amore Purificato.

    Coraggioso donarlo tutto in un botto.
    Faticoso, difficile, oneroso Donarlo Costantemente.

    L’Amore da tutti invocato, è CON-cedere il Tempo.
    Cessare di offrirlo dissipa il dono.

    Il Tempo é come una rete che tutto contiene.
    Strappata, finisce la Sua funzione.

    Disperde e vanifica ogni sforzo compiuto.
    Muore l’Amore e chi lo ha concepito.

    Chi la rete non lacera e tiene le cime.
    Garantisce l’Amore, anche dopo il corpo, giunto al Fine.

    Il tempo continua. Ignora il passato.
    Lo spirito resta. Consola il prostrato

    La prova non manca.
    L’amore non cessa.

    L’Eterno perpetua la propria Esistenza.
    Forse aggiunge il dono della Sua Presenza.

    Una presenza che come riscatto
    Dissolve d’incanto finanche il decesso

  206. Armando scrive:

    L’AMORE NON E’ AFFATTO UN FATTO!

    Osserva un Crocifisso, il Cristo
    Ciao Artifex

  207. Artefice1 scrive:

    Armando caro………..Naturalmente potrei dirti che col tuo aiuto saprei fare tutto.
    Ma equivarrebbe ad una scemenza, anche se ricevessi la tua soddisfazione.

    “Si direbbe che non conosci affatto la Vita!”

    “”"Questo è certo “”"

    Allora ci provo ad aiutarti, perché meriti il poco che ho Riconosciuto.

    “””La Fede è il presupposto di tutto ciò. Sottolineo il verbo “esiste”, perchè è la chiave di tutto il discorso, la sua esistenza è testimoniata dal Fatto, a cui corrisponde la mia Fede che è tutt’ altro esaurita, come l’ Eucarestia sempre si rinnova nel suo rendere grazie.”"”

    Be, I Fatti sono CON-Trad-Detti e si CON-Trad-Dicono da soli, altrimenti si dissolverebbe la Libertà.

    Se il Verbo, avesse come dici tu, il primato delle chiavi, in sostituzione del Sentimento Determinante, non si capisce perché il Creatore Dio Padre, Essere Perfetto, non abbia dotato l’Individuo dell’Idioma.

    Io molto semplicemente dico che la Parola é una Convenzione inventata Naturalmente dallo stesso Individuo Dotato del Sentimento capace di Determinare.

    La Relazione passa attraverso il Sentimento non alle frottole Verbali. anche se PER-Suadono.
    Quando il CON Vince, la Relazione é Eterna.
    Il CON-Vincimento La Mantiene.
    Dopo questo Significato non chiedermi il Senso Intrasmissibile che posseggo.
    Perché il Creatore ritengo abbia PRE-Disposto dal Principio la Propria Esclusiva Assegnazione.
    Devi RiconoscerLO Personalmente insomma.

    Il rischio dimostrato da questo tuo significato è che in tal modo Irragionevole Credi e t’Affidi pure ai significati privi di Senso!

    La Fede obbliga all’uso delle Orecchie. Bisogna Ascoltare, PER AdeguarSI. Giusto?

    La Ragione CON-Senso obbliga all’Uso del Sentimento.
    Bisogna Sentire PER Essere.
    Recettori d’Ispirazione?

  208. Artefice1 scrive:

    E NO Caro Armando………Quando la Natura Partecipa sono solo Fatti! Non Questioni.
    E neppure “Essenze”

    “””L’AMORE NON E’ AFFATTO UN FATTO!
    Osserva un Crocifisso, il Cristo”””
    Anche se guardo la Resurrezione.
    Il Tempo Naturale li Significa!
    Amare è Donare il Tempo!

    Buona Serata.

  209. bo.mario scrive:

    Armando mi hai fatto leggere una lunga lettera che conferma quello che vo dicendo. Si osava mettere in dubbio le sacre scritture. Visto il potere temporale era reato. Il perchè era semplice: la gente non deve domandarsi niente, deve obbedire. Se oggi lascio passare questo chissà, domani, dove finiremo, un classico della mentalità della chiesa. Come scrive Marina? “docili come cadaveri” Erano altri tempi? mettiamola così. Un saluto.

  210. Armando scrive:

    vabbè Galileo non metteva in dubbio la Scrittura come non ispirata da Dio, se ti fa piacere pensarlo accomodati, lui da scienziato non poteva interpretarla, doveva fornire prove del suo assunto e per lui le prove erano le maree che come sappiamo sono false. Diciamo che sono altri tempi ora, si sfrutta tutto pur di passare l’ idea di un contrasto tra Fede e Ragione, questo perchè il culto della Ragione non ammette concorrenze…un saluto ancora e buona serata

  211. Artefice1 scrive:

    Armando Frena……….Galileo avrebbe messo in dubbio Giustamente la Scrittura! PUNTO.
    Anche se la Parola è Imprescindibile, Indispensabile PER PRODURRE!
    L’Epoca e la Tradizione NON HANNO SMENTITO IL SENSO, CHE HA PERMESSO CON-VENZIONARLA.
    In Fatti
    Come Dimostrato. (che Fortuna)
    Galileo Ha Riconosciuto IL. (SENSO VERO ISTITUITO? E Impresso nell’Universo.) Da chi?

    “””vabbè Galileo non metteva in dubbio la Scrittura come non ispirata da Dio,”””

    Ma chi MAI potrebbe mettersi in Dubbio la Vita?

    Quella che tu chiami “Parola di Dio”, perché esce dalla bocca di ogni significato, sarebbe proprio Sentimento Determinante, UNICO ED UNIVERSALE.
    Se non LO Riconosci è proprio un guaio.

    Due Puri Significati si COM-Promettono (Promesse Insolvibili, Sempre!)

    Due significati CON-Senso nascono CON-Vinti (neppure necessitano delle CON-Venzioni)

    Un Puro Significato e un Significato CON-Senso, CON-Fliggono (fino alla Fine)

    Direi che Questo Sentimento Determinante è L’UNICA COSA CAPACE DI RELAZIONARE, ESSENDO COMUNE, UNICO ED UNIVERSALE.
    L’aspetto deludente sarebbe semplicemente Sostanziale. Sarebbe fuori dalla portata della Forza e della Voglia, dunque da Ogni Potere.

    Ti dispiace?

    “””lui da scienziato non poteva interpretarla, doveva fornire prove del suo assunto e per lui le prove erano le maree che come sappiamo sono false.”””
    Guarda Armando, sai benissimo che siamo Imperfetti.
    Anche le migliori Intenzioni non si possono Dimostrare MAI.
    Aldilà del numero di prove e argomenti portati come spunto (tu diresti sostegno)q.
    Tranne nel CASO Fortunato, che tu da SOLO, oppure aiutato dagli spunti ricevuti LO Riconosca finalmente, VERA-MENTE.
    Sarebbe la stessa ed UNICA COSA!
    L’UNICITA’ del SENSO tollera anche quella ostinazione finalizzata ad inchiodare il sole, perché l’Unicità la Comprende.

    Sarebbe proprio il CON-Trario la tua PRE-Tesa richiesta (come dire che tu non dovresti dimostrare l’assurdo? Come dire il Nulla che non esiste)
    Purtroppo lo Facciamo grazie all’Educazione Ricevuta PER Fede, quando spupazziamo significati capaci d’Inchiodare il Padreterno. Ignorando il Sentimento (che Trasmette la Soluzione da Riconoscere?)
    l
    Se tu PER loro non Riconosci e Pigramente mantieni l’Esistente Tradizione (spunto Utile), Impedisci inevitabilmente il CON-QUI-STA’, che come sappiamo ha Creato la Terra Pianeta, e pure la Mente di chi PER Onorarla a colpi di significati avrebbe INCHIODATO PURE IL SOLE, pur di DOMINARE.
    Penso sia meglio Rischiare di Capirci tralasciando ogni CON-Venzione. Quando non produciamo panettoni PER Natale.

  212. roberto scrive:

    Notizia dalla Palestina…..il governo di destra concede ai palestinesi il loro batustan……hanno imparato bene la lezione dai loro ex alleati sud africani razzisti.
    Forse però non si rendono conto che non sarà oggi non sarà domani ma lo stato di israele è destinato alla liquefazione se non darà una svolta concreta alla sua politica di razzismo e segregazione in base all’appartenenza religiosa.
    I sud africani lo capirono per tempo ed oggi le varie culture pur con le difficoltà oggettive convivono in pace.
    Spero che gli europei ebrei lo capiscano e rinsaviscano per tempo, prima che gli Sciiti Iraniani comincino a fare breccia definitivamente nei cuori degli opressi di Palestina.

  213. Armando scrive:

    Si e no Artefice, anche se posso condividere una conoscenza totalizzante, ci sono piani e gerarchie e competenze (questa è poi una conquista della scienza moderna). Non mi piace il sapere parcellizzato a compartimenti stagni, ma nemmeno quello che prevarica e vuole correre troppo in là. I tempi della Chiesa è vero saranno biblici, ma chi va piano…
    …..
    La chiave di questa “concessione” potrebbe essere quì:
    19:46 – ESTERI- 14 GIU 2009
    Stato ebraico entrerebbe in rotta di collisione con Washington
    Roma, 14 giu. (Apcom) – Israele entrerà in rotta di collisione con gli Stati Uniti se non accetterà la soluzione dei due stati sostenuta da Washington e dall’intera comunità internazionale. E’ quanto ha sottolineato l’ex presidente Usa, Jimmy Carter, in un’intervista concessa al quotidiano Haaretz alla vigilia del discorso programmatico di politica estera del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Carter ha spiegato che il presidente americano Barack Obama non rinuncerà in alcun modo alla sua posizione e continuerà a sostenere la tesi della necessità di uno stato legittimo per i palestinesi. “Obama si è impegnato davanti al mondo” a porre fine alla politica coloniale israeliana che ha definito “il principale ostacolo a ogni accordo di pace”, ha sottolineato Carter. “Obama si è impegnato per un accordo di pace definitivo prima della scadenza del suo mandato, nel 2012″, ha aggiunto Carter. “Una cosa che abbiamo in comune è che io ho cominciato a lavorare sul medio Oriente sin dal primo giorno del mio insediamento. E lui ha promesso a me e ad altri che avrebbe fatto altrettanto. Sta mantenendo la promessa. Questa è la drammatica differenza tra Clinton, l’amministrazione Bush e Obama”, ha commentato ancora Carter. Coa

  214. Armando scrive:

    L’ Occidente in Medioriente:

    (ANSA) – TEL AVIV, 12 GIU – Trentamila persone hanno preso parte oggi a Tel Aviv alla 11/a edizione della Gay Parade. Quest’anno la manifestazione e’ dedicata al centenario della fondazione della citta’ da parte dei padri del sionismo.Per l’occasione diverse delegazioni sono giunte da Paesi esteri, fra cui l’Italia.In un clima carnevalesco,la manifestazione ha preso il via in un parco nel centro della citta’.La polizia ha sedato sul nascere ogni tentativo di contestazione.

    …La polizia ha sedato sul nascere ogni contestazione, come, sparando sulla folla?

  215. Artefice1 scrive:

    Arnaldo……non guardare né valutare la mia Vita.

    Fallo CON la Tua.

    Totalizzerebbe anche la mia, se Determini la Relazione.

    Cosa manca agli Israeliani?

  216. yochanan scrive:

    Caro bo.mario,
    non è difficile capire quello che scrivo e non devi nemmeno preoccuparti di chi sono o quale è la mia professione. Dovresti solo rispondere alle domande, che non mi sembrano affatto toste, ma basilari.

    Se qualcuno vuole parlare di evoluzionismo o creazionismo, deve avere un minimo di conoscenza, altrimenti è meglio che stia zitto.

    Tu invece continui a scappare.

    Se giocassimo a poker, ti avrei già stracciato, perché il tuo bluff è evidente. Tiri in ballo anche Galilei. Io ho presente il suo caso. Sei tu che non ne hai la minima idea.

    Tu avrai capito che io non sono certo un papista. Il nocciolo del problema di Galileo è che si scontrò con L’INTERPRETAZIONE della bibbia della religione cattolico-romana (di cui peraltro faceva parte).

    In realtà il problema non sta nella bibbia (come vi fanno credere), ma nella scarsa conoscenza che ne hanno i vostri preti, papi e teologi. Sarebbe bastato leggere il profeta Yeshayahu (Isaia): “Egli siede sul globo della terra” oppure ‘Iov (Giobbe): “Egli tiene la terra sospesa sul nulla”, per evitare tanti errori nel passato e capire che la terra non è piatta né ferma. E’ scritto che la terraferma una volta era un tuttuno e poi è stata divisa e sono scritte tante altre cose.

    Una regola elementare da ricordare è che la bibbia è scritta con precisione, ma spesso usa il cosiddetto linguaggio apparente. Del resto anche noi diciamo ogni giorno che il sole sorge e tramonta, ma sappiamo bene che non è così.

    Quindi ti rivolgo ancora le domande dell’altra volta:
    1)Quando è successo il big bang?
    2)Che cosa è successo dopo? (in poche frasi)
    3)Quali sono le tre leggi della dinamica?
    4)Quali sono le tre leggi della termodinamica?

    Non pretenderai mica che sia io a scrivere le risposte? Dimostrami una volta almeno che sai ciò di cui stiamo parlando.

    Shalom

  217. bo.mario scrive:

    Jochanan non è un gran dialogo così impostato. Se sei un prof. mi auguro che i tuoi allievi siano trattati diversamente. Se ci inoltriamo nei discorsi dal big bang in poi non credo saremo apprezzati dagli altri. Se voui parlare di fisica accetto. Se vuoi mescolare la fisica con la fede interrompo subito perchè non ha senso. Un saluto.

  218. roberto scrive:

    yochanan: falla finita di filosofeggiare e rispondi a Tu a delle domande:
    è giusto che europei o neri americani convertiti all’ebraismo sia automaticamente considerati israeliani mentre persone che abitano le terre di palestina da qualche secolo vengono sistematicamente defraudate dai loro averi?
    RISPONDI A QUESTO E NON FARE IL PANEGIRICO DELLA BIBBIA PRETENDENDO CHE ESSA SIA LA PAROLA DI DIO.

  219. yochanan scrive:

    Caro bo,mario,
    ti ho forse detto di parlare di fede? Parliamo di fisica. Comincia, su. Rispondi alle domande.

    Caro Roberto,
    visto che scrivi questo:” persone che abitano le terre di palestina da qualche secolo vengono sistematicamente defraudate dai loro averi?”…..

    Rispondi a questa domanda: quando si perde il diritto alla propria terra? Dopo quanti anni?

    La risposta è facile da dare, ma stai attento, potrebbe essere usata contro di te. E fa’ presto perché io sarò in ferie da sabato 27 e poi non parteciperò più al forum per almeno due settimane.

    Così avrete entrambi tutto il tempo per prepararvi in fisica, storia e diritto internazionale.

    Shalom

  220. roberto scrive:

    yochanan; per la legge dopo 25 anni (istituto dell’usocapione).
    Caro yochanan, con le tue farneticanti giustificazioni (uso il termine farneticante che ti è caro), Io discendente degli etruschi rivendico il possesso delle terre sottratte dai Latini, per questo fondo lo stato di Etrusconia caccio gli odierni abitanti di Roma e li rinchiudo in un Batustan e poi non contento nel batustan ci faccio sorgere delle colonie di americani che si sono convertiti alla etruschesità.
    yochanan, non nasconderti dietro la parola del tuo dio (anche perchè di dei ce ne sono molti su questa terra ed il tuo è uno dei tanti) per giustificare il colonialismo e lo sfruttamento.
    Io non ci casco.

  221. Yochanan scrive:

    Caro Roberto,
    per prima cosa un saluto fraterno dopo le ferie,

    Il nome Palestina fu inventato dai Romani, subito dopo la distruzione di Yerushalayim da parte di Tito nel 70 d.C. Il nome di quella terra prima (e anche dopo) è Israele, come il popolo che ora la abita. Quanto ai negri americani, mi pareva che fossero provenienti dall’Etiopia. Ma forse tu hai un atlante geografico medievale.

    Ho capito: tu hai la soluzione per l’annoso problema degli Europei e tutti gli altri simili (finti discendenti di Abraham) che abitavano anche nelle nazioni arabe fino ad una certa data. In poche parole dovrebbero tornarsene nei loro paesi di (vera) origine, dove erano amati e reveriti.

    Peccato che ogni 50 anni succedeva qualche evento magari casuale con susseguente piccola strage (cosa vuoi) 10mila qua, 10 mila là. Una tortura lì e un’altra qui. Sempre però per eccessivo affetto. Forse hai ragione: perché non andarsene da Israele e consegnarlo definitivamente a quel miscuglio di etnie arabe che si definisce popolo palestinese, in modo che tale terra possa finalmente avere riposo e sassi e deserto possano tornare dove erano prima. E così in quella regione ci sarebbe finalmente la pace.

    Nel frattempo i finti Ebrei, soprattutto quelli russi e quelli che stavano nei paesi arabi potrebbero avere pace (sempre che non si ostinino a dire di discendere da Abraham) perché non è vero. Tu che sai tutto, lo puoi confermare, vero?

    E poi che senso ha insistere per tenere quella piccola striscia di terra e dormire col fucile nel letto tutta la vita, quando si potrebbe stare benissimo in un Lager, seguendo un adeguato regime dietetico contro l’ipercolesterolemia, l’ipertensione e l’obesità, senza avere preoccupazioni inutili riguardanti i figli ed il futuro?

    Già, tu hai proprio capito tutto. Meglio calare le braghe, no?

    Errori:
    1) io mi riferivo al diritto di un popolo, quindi al diritto internazionale.
    2) Hai detto bene, da qualche secolo, ma i figli di Israele sono lì da più di 4000 anni e per tua informazione in Israele e a Yerushalayim ci sono sempre stati Ebrei anche dopo la distruzione del tempio. Ad Hebron l’unica interruzione ci fu con la guerra del ’48 quando quella comunità fu tutta massacrata o costretta a scappare. Tornarono circa 4000 persone dopo la guerra dei sei giorni del ’67. 19 anni di interruzione. E tu di sicuro quelli li chiami in modo dispregiativo “coloni”. Vero?
    3) Tu ci caschi eccome. Ci sei cascato finora. Vedi di darti una svegliata.

    Shalom

  222. Yochanan scrive:

    Caro Roberto,
    ti ho risposto.
    Shalom

  223. Yochanan scrive:

    Caro Roberto,
    puoi leggere, se ti va, qui sotto.
    Shalom