Il Vaticano indaga su Medjugorje. E si affida a Ruini

[photopress:ruiniok.jpg,full,alignleft]Sul Giornale di oggi parlo della notizia confermata ieri dal portavoce vaticano padre Federico Lombardi, che ha annunciato l’inizio dei lavori della commissione sulle apparizioni di Medjugorje guidata dal cardinale Camillo Ruini. Lombardi non ha detto nulla sulla composizione del gruppo guidato dall’ex Vicario di Roma. Secondo quanto apprende Il Giornale, tra i membri della commissione vi sono i cardinali Vinko Pulijc, arcivescovo di Sarajevo; Josip Bozanic, arcivescovo di Zagabria; Julián Herranz, già presidente del Pontificio consiglio per l’interpretazione dei testi legislativi. È stato chiamato a farne parte il Prefetto delle cause dei santi, l’arcivescovo Angelo Amato, come pure Tony Anatrella, gesuita e psicologo francese, insieme ad altri esperti. Tra i membri vi sono pure dei laici. Ma la notizia più significativa è l’assenza, nell’elenco delle circa venti persone scelte guidate dal cardinale Ruini, dell’attuale vescovo di Mostar, Ratko Peric, fermamente contrario al riconoscere l’autenticità delle apparizioni e convinto che nulla di soprannaturale accada nel paesino dell’Erzegovina. Non è possibile fare previsioni sui tempi necessari per raggiungere un verdetto, ma l’intenzione di Ruini è quella di non perdere tempo e di arrivare a una prima sintesi alla fine del 2010. L’ex Vicario di Roma non ha posizioni pregiudiziali sul caso Medjugorje: il suo segretario – oggi vescovo – Mauro Parmeggiani, vi si era recato con alcuni pellegrini, e lo stesso cardinale ha vicino a sé persone emotivamente coinvolte nel fenomeno. Il punto di partenza imprescindibile è però quello della contrarietà espressa da entrambi i vescovi che si sono succeduti alla guida della diocesi di Mostar dall’inizio delle apparizioni, al contrario di quanto accadde ad esempio a Lourdes, dove fu proprio il vescovo diocesano a riconoscere l’autenticità delle visioni di santa Bernadette Soubirous. Il vescovo di Mostar all’epoca delle apparizioni, Pavao Zanic, era arrivato a definire Medjugorje «la più grande truffa nella storia della Chiesa». Ma nell’aprile 1991, la Conferenza episcopale jugoslava era stata molto più cauta e aveva utilizzato nella sua dichiarazione la classica espressione prudenziale, non essendo in grado né di approvare né di bocciare, segno che se non vi erano elementi sufficienti per dire «sì», non vi erano nemmeno prove che si trattasse di una truffa come sostenuto invece dal vescovo: «Sulla base delle ricerche sin qui compiute, non è possibile affermare che si tratta di apparizioni e fenomeni soprannaturali». Secondo diverse testimonianze, invece, Papa Wojtyla sarebbe stato personalmente convinto dell’autenticità.  

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

282 risposte a Il Vaticano indaga su Medjugorje. E si affida a Ruini

  1. ANGELO POLI scrive:

    Ho letto alcuni libri sull’argomento, ho sentito o visto testimonianze dirette di tre dei veggenti,sono stato per un periodo di tre giorni nel 2007 in un pellegrinaggio organizzato in quei luoghi e, per esperienza diretta, posso dire di concordare con quanti affermano che lì si prova, tra l’altro, un piacevolissimo senso di serenità e di amore verso tutto il mondo. Quello che mi aveva incuriosito inizialmente era stato il fatto che le apparizioni fossero avvenute a ben sei ragazzi (+2), in uno stato a regime comunista( tradizionalmente non troppo tenero verso queste cose) e che continuassero per anni. Il Vaticano fa bene ad organizzare questa commissione d’inchiesta.

  2. carlo scrive:

    Carissimo Dott. Tornielli.

    Questa è una notizia che fa risplendere in modo particolare questa giornata.

    Io faccio parte di coloro che credono fermamente all’appello della Regina della pace di Medjugorje. Rispondiamo anche noi e contribuiamo al lavoro della Santa Sede nel modo indicato dalla Madonna di Medjugorje, cioè:
    Preghiamo, preghiamo, preghiamo!!!

    P.S. credetemi, è tutto vero!!!

    Carlo

  3. FIADINO VINCENZA scrive:

    io sono andata due volte a Medjugorje, e vi ritornerò finché vivrò. Portero quest’anno anche persone che vivono all’estero. c’era un parroco con noi che non credeva a Medjugorje, anche se ci ha accompagnato. Si é ricreduto quando ha visto il fenomeno del sole, visto da tutti, Normalmente il sole non si riesce a vedere perché ci acceca. Ebbene, a Medjugorje, abbiamo visto il sole che roteava veloce e si formava a scadenza un alone colorato a volta celeste, a volta rosa, e pulsava come il cuore.
    ha cambiato parere dopo questo. Eravamo un cinquantina di
    persone. Mia madre 81 anni era caduta si era fatta male alla gamba e si era fatto un livido nero al braccio, Ha detto, non vi preoccupate offro tutto alla Madonna. il tempo che finisse di scendere non aveva più nulla. Questo non é niente in confronto alle conversioni e guarigioni.
    Li si respira pace e fede, tutti pregano contemporaneamente in tutte le lingue del mondo. Sono Felice che almeno Papa Woytila credeva in queste apparizioni.

  4. annarita scrive:

    Ciò che mi stupisce è il fatto che i francescani che gestiscono il luogo delle apparizioni, siano dei disobbedienti conclamati. Non si confà la disobbedienza con Maria e questo mi mette dei dubbi. Anche i veggenti mi appaiono un po’ come delle superstar che vanno in tournèè per l’Italia, ma i tempi sono cambiati e forse la Madonna non seglie più umili pastorelli che si consacrano a lei, ma divi della TV. Comunque sia, truffa o non truffa il buon Dio trae benefici ovunque (anche dal male) infatti si parla di molte conversioni.
    Però mi chiedo: la Madonna si scomoderebbe per tanti anni per dire sempre le solite cose? “Digiuno e preghiera!”
    Forse che non basta la Chiesa, con i suoi sacramenti e la sua dottrina a dirci ciò?
    Attendiamo il resoconto della Chiesa o la rivelazione dei 10 segreti…non bastavano i tre di Fatima? Per altro non ancora ascoltati visto che la Russia resta ancora li da consacrare al Cuore Immacolato con la formula richiesta da Maria.
    Attendiamo e preghiamo che presto trionfi il Cuore Immacolato di Maria come ci è stato promesso.

  5. peccatore scrive:

    Sono molto felice della costituzione di questa qualificatissima commissione di studio.
    Sono altresì favorevole all’esclusione del vescovo di Mostar, per il semplice fatto che lui, come il suo predecessore, non ha mai osservato onestamente i fatti, preferendo manifestare orgoglio, invidia e pregiudizio, con una sicumera molto autoreferenziale viste le cautele della stessa conferenza episcopale nazionale e più di un’apertura (o per lo meno la non chiusura) vaticana.
    Sono anche fresco di lettura del vangelo di oggi di Giovanni, che pone come criterio di discernimento quello dei “frutti”: Medjugorje da questo punto di vista è un fenomeno che va ormai per la trentina (l’età giusta per le “cose di Dio”), come i suoi sei principali testimoni, che hanno trascorso tre decenni trasformandosi da bambini ed adolescenti in coniugi e genitori integerrimi pur tra mille possibilità di contraddirsi, litigare, tradire ed altre tristi specialità dell’umanità quando si è da due esseri in su.
    Chi incontra le tracce di Dio nella storia può stupirsene o preferire le comode routine di un sacro-depotenziato o di una religiosità-secolarizzata.
    Chi “tocca” il mistero non è che magicamente entri in un mondo fatato dove non ci sono più morte, malattia e dolore. Nemmeno nostro Signore Gesù Cristo, morto crocifisso, ha inteso questo, anzi, lasciandoci il segno della croce come distintivo.
    Ebbene chi va e torna da Medjugorje cerca anche la guarigione, a volte la trova, rafforza la speranza di tutti, ma questa speranza è più forte perché dà senso alla sofferenza, sa accettarla ed offrirla, volgendo lo sguardo altrove rispetto alle vanità del mondo, dove purtroppo a volte guarda anche qualche uomo di chiesa.
    Il frutto di Medjugorje è buono, perché lo sguardo è convertito a Dio.
    Ben venga una commissione che se ne occupi e dia ai fedeli il proprio competente parere.
    La Verità non teme la verità.

  6. bo.mario scrive:

    Tornielli che i tempi della chiesa siano esagerati l’ho già detto. Adesso cosa vogliono fare? Se in quel luogo c’è stata mistificazione bisognava intervenire presto, subito. Adesso la cura è peggiore del male. La macchina organizzativa è andata ben oltre il fatto spirituale e cosa fai adesso sbagli. La credulità popolare ha sempre un limite che non andrebbe superato. Non vorrei essere nei panni di Ruini perchè siamo nel duemila e non si possono raccontare cose non vere. L’impero commerciale creato doveva essere stoppato e lasciare solo il fatto spirituale per chi ci crede. Verità e interessi non vanno d’accordo.
    Questo è il mio pensiero, ovviamente. Un saluto

  7. Flamy scrive:

    Sono felice di questa iniziativa, è ora di dissipare dubbi e quant’altro!!!!! Io sono stata in moltissimi Santuari nel mondo e sono stata benissimo, ma devo testimoniare che Medjugorje nonostatnte i miei dubbi iniziali mi ha aperto il cuore, non ho visto apparenti segni, ma ho provato una pace del cuore, mi sono sentita veramente amata dalla Madonnina come una figlia!!! Neella mia vita ho fatto bellissimi viaggi non religiosi, ho vissuto esperienze bellissime e ne ringrazio Dio, ma ciò che ho vissuto nella mia interiorità a Medjugorje non l’ho mai vissuta, è splendida ed auguro a tutti di cuore di poter vivere quest’esperienza io la chiamo di “rinoscita del cuore”. Grazie Madre che ci ami così come siamo!!!!

  8. xagena scrive:

    @bo.mario concordo con te anche se non so se leggerai questo post visto che se si parla di megiugorie e dell’incredibile iconografica madonna croata vengo sistematicamente cassata.
    Fra una 50ina d’anni , quando saranno morti tutti i protagonisti e le apparizioni cesseranno la commissione dirà e farà quello che farà piu’ comodo al momento.
    Noi non disperiamo però, aspettiamo il “segno” ed i dieci segreti segretissimi che, se li deve rivelare un 62enne c’è speranza di vederli….e , visto che trattasi di tremende punizioni, di sentirli sulla nostra pellaccia!

  9. bruno scrive:

    Ho letto molto sull’argomento. io stesso con mia moglie mi sono recato a Medjugorje per una visita e con l’occasione mi sono confessato dopo oltre 30 anni che non mettevo piede in un confessionale (sempre stato cattolico ma con venature protestanti, critiche) .Avevo gia’ visitato altri santuari mariani,tra i quali Luordes, Fatima, Loreto.
    Non mi consider un bigotto ma solo un cristiano attratto dal fascino della madre di DIO che ha una curiosita’ pazzesca di vedere come andra’ a finire con i dieci segreti custoditi dalle veggenti. Dice il Signore che l’albero lo si giudica dai frutti. Dopo 25 anni chi in buona fede puo’ dire che questi 5 ragazzi, avendo avuto la possibilita’ di conoscere tutto della loro vita, possano essere considerati dei millantatori?
    Comunque su Medjugorje resto sempre d’accordo con Padre Livio di Radiomaria.

  10. raffaele savigni scrive:

    Credo che di fronte a fenomeni del genere dobbiamo assumere l’atteggiamento di Gamaliele di fronte ai primi cristiani: aspettare e verificare poi i frutti. Per ora sono perplesso: la disobbedienza nei confronti del vescovo non è certo un elemento positivo; e non mi piacciono i megaraduni con diecimila persone e un cantante di grido; non mi piace vedere catechisti che ai ragazzi parlano esclusivamente (o quasi) di Medjugorje e del diavolo, piuttosto che di Gesù Cristo (succede in diocesi di Lucca), e c he invece di seguire i corsi di formazione previsti dalla loro diocesi partecipano con grande coinviolgimento emotivo ma con scarsissimo senso critico alle adunate dei movimenti che sostengono le apparizioni. Infine non mi piace la strumentalizzazione politica che alcune forze (di destra) stanno tentando nei confronti di questo fenomeno di massa.
    Detto questo, nessuna demonizzazione nei confronti di chi si sente spiritualmente “ricaricato” da questi incontri: purché l’essenziale resti la Parola di Dio e la patrtecipazione alla liturgia ordinaria, senza rifiutare la riflessione razionalwe che, mi pare, sta a cuiore anche all’attuale pontefice.

  11. vittoria scrive:

    sono contenta perchè la verità salterà fuori e metterà a tacere qualche vescovo esorcista in contatto col maligno

  12. Francesco73 scrive:

    E’ uno dei tipici casi in cui bisogna affidarsi alle istanze più qualificate della Chiesa.
    No i livelli locali, no i religiosi coinvolti, no i veggenti, no i loro direttori spirituali.
    E’ ottimo che se ne occupi il Vaticano, ottimissimo che ci sia una persona seria ed esperta come Ruini a coordinare il tutto.

  13. Garlyc scrive:

    Era tempo, comunque vada. Bene.

  14. Reginaldus scrive:

    benissimo: la falsa chiesa ecumenica dell’abbracciamoci tutti che l’unico dio tutti ci salva, indaga sulla madonna ecumenica che tutti tiene per suoi figli senza calcolare se essi credono e adorano, o no, il suo figlio…

  15. Paola Marconi scrive:

    “L’uomo può essere guarito di dentro e può essere risanato definitivamente nel corpo solo da un miracolo di Dio. Cos’è una conversione interiore se non un miracolo? Cos’è la resurrezione dei morti che aspettiamo se non un miracolo? Le durezze umane, l’oscurità del cuore, i pregiudizi, gli egoismi, il dolore profondo che avvolge le anime e consuma i corpi da chi possono essere risanati se non da Dio? In fondo tutta la storia biblica è un miracolo continuo di Dio.” Questo è quanto diceva Don Andrea Santoro quando parlava di miracoli. Nella Vita quotidiana tutto questo accade di continuo; perchè Medjugorje dovrebbe essere diversa? in quel paesino si vive … LA PREGHIERA… e nelle celebrazioni liturgiche nella parrocchia non ho mai visto nulla che fosse meno di canonico. che male c’è a cercare un luogo spirituale nel quale fare un ritiro, pensare un pò alla propria anima, parlare un pò con Dio… ASCOLTARE ciò che Lui ha da dirci? Ci sono le bancarelle? beh a me piace portare un piccolo ricordo ai miei cari, e le famiglie del luogo hanno un lavoro. Proviamo tutti a rimuovere le nostre sovrastrutture, a non pensare agli altri e … COMINCIARE DA NOI
    pAOLA

  16. Tradizionalista scrive:

    Finalmente questo inganno verrà smascherato!
    Aveva ragione il defunto vescovo di Mostar, Medjugorje è la più grande truffa subita dalla Chiesa in tutta la sua storia!
    La mendacità di queste apparizioni, oltre che nel tenore di vita degli pseudo veggenti, sta nel fatto che sì, è vero, in quel luogo avvengono conversioni, ma conversioni a chi e a quale religione?
    la risposta è purtroppo semplice: conversione ai ‘veggenti’ di Medjugorje ma non a Cristo!
    Conversioni al ‘medjugorismo’, non al cristianesimo!
    Provate a parlare con un fedele di Medjugorje e a dirgli che in tanti sono scettici su questi fenomeni in Vaticano…
    Sapete cosa vi risponderà?
    Che nessuno, nemmeno il Papa, è al di sopra della ‘Gospa’!
    In realtà, satana si è insuinato nelle menti e nei cuori di questi pseudo veggenti per creare una chiesa parallela, fatta di seguaci di un nuovo ‘vitello d’oro, la Gospa, appunto, che non dice nulla di teologicamente valido e che da quasi 30 anni appare a domicilio e in giro per il mondo, dovunque si trovino questi sei ‘millantatori’!
    Ecco, allora, tutti a guardare al cielo in attesa di un segno della ‘Gospa’, mentre le Chiese si svuotano, mentre nessuno adora più il Tabernacolo!
    Si preferisci accorrere in quella terra sperduta per venerare qualcosa o qualcuno che non si vede, mentre l’Eucaristia viene dimenticata e oltraggiata nelle Chiese, eppure l’Eucaristia è il Corpo stesso di Nostro Signore Gesù Cristo!
    Noi cattolici adoriao la nostra Mamma celeste, Maria Santissima, e perciò sappiamo che non farebbe mai nulla per attirare l’attenzione solo su di sè, facendo trascurare Cristo Gesù.
    Questo il link di una recente intervista del Cardinale teologo José Saraiva Martins:
    http://www.papanews.it/dettaglio_interviste.asp?IdNews=13702

  17. Cristiana scrive:

    Mi associo a peccatore che ha espresso benissimo quello che è anche il mio pensiero, e per quel poco che può valere
    posso testimoniare (avendo vissuto di persona l’esperienza di Medjugorje) di aver trovato una Mamma che non ha fatto altro che prendermi per mano e portarmi da Suo Figlio.
    Suo Figlio Gesù.
    Questo fa la Madonna quando abbiamo bisogno di conversione, e quando ha raggiunto il suo “obbiettivo” si “ritira” in disparte in punta di piedi tenendoci d’occhio con discrezione.
    Ad Annarita vorrei dire che non sono affatto stupita di ciò che scrive, io ci ho messo ben 26 anni a comprendere nel cuore cosa significava chiudere i messaggi con
    - grazie per aver risposto alla mia chiamata.
    L’ho capito nel 2007, e non esprimo pareri sul “metodo” di comunicare di Maria, credo che siamo noi, che prima di giudicare quello che fa o che dice dobbiamo rispondere alla domanda:
    Dio è al primo posto nella mia vita?
    Quanti di noi possono sinceramente rispondere SI? io nonostante abbia cambiato vita ancora non ci riesco, e allora bene venga una Mamma che ci ricorda ogni giorno cosa dovremmo fare.
    Mi affido con serenità alla Chiesa, e non dubito del risultato, anche se l’avversario ha fatto, fa, e farà di peggio nel miserabile tentativo di contrastare i piani di Dio.
    - La Verità non teme la verità -

  18. Cristiana scrive:

    @ Tradizionalista
    Noi cattolici adoriao la nostra Mamma celeste, Maria Santissima, e perciò sappiamo che non farebbe mai nulla per attirare l’attenzione solo su di sè, facendo trascurare Cristo Gesù.

    Noi cattolici VENERIAMO, Maria, venerare non è adorare, pur mettendoci tutto l’amore di cui siamo capaci.
    E riguardo ai frutti di Medjugorje sono bel lieta di dimostrare l’esatto contrario di quello che hai scritto.
    E’ terribile, ma che gente ha visto??????

  19. Jadranka scrive:

    Rispondo al tradizionalista. Io sono parrocchiana di Medjugorje e non sono d’accordo con lei quando scrive “Provate a parlare con un fedele di Medjugorje e a dirgli che in tanti sono scettici su questi fenomeni in Vaticano…
    Sapete cosa vi risponderà?
    Che nessuno, nemmeno il Papa, è al di sopra della ‘Gospa”
    Caro signore noi rispettiamo e amiamo Santo Padre. Qualunque decisione sarà presa dalla commissione, sarà accettata. Nostro popolo Croato e sempre stato fedele al Papa.Se lei ha avuto da qualcuno una risposta del genere le posso assicurare che quella persona non ha capito niente e di sicuro non conosce i messaggi della Madonna che chiama al rispetto e amore per il Santo Padre e i sacerdoti.

  20. P.Danilo scrive:

    A me, queste storie di conversioni che avverrebbero presso santuari mariani non mi convincono. Né mi convinceranno dopo la risposta della Commissione vaticana. La Chiesa ha in attivo decine di iter per la conversione e sembra che nessuno si converta. Poi ci sono dei pellegrini che per essere stati ad un santuario dicono di essersi convertiti. Mi pare che Gesù abbia catechizzato per ben tre anni i suoi discepoli… e che qualcuno poi si sia convertito. In altre parole, all’istantaneità della conversione faccio fatica a credere. Dicono di essere disposti ad accettare la risposta della commissione, ed allora perché non hanno accettato le risposte dell’altra commissione e di due vescovi locali?

  21. Reginaldus scrive:

    quanto devo aspettare perché la ‘moderazione’mi consenta il passaggio??? nel frattempo, una domanda: dicano i devoti di medjugorie quando mai la loro madonna ha chiamato gli uomini a convertirsi al suo Figlio Divino per avere la Salvezza?— sui miracoli e conversioni se ne possono raccontare di tutte le fatte, di miracoli e di prodigi sappiamo bene che anche il diavolo è maestro, ma di conversione a Cristo, Unico Salvatore, solo chi ascolta la (vera) Madonna, la Mater Dei, ne è capace!

  22. Reginaldus scrive:

    …Papa Wojtyla sarebbe stato personalmente convinto dell’autenticità…. — E te lo credo…

  23. Antonino scrive:

    Mi sà che qualcuno è stato mai a Medjugorje,quindi non puoi capire :-)
    Se chiedete ad un convertito cos’è che sente di più come impatto a Medjugorje,bè vi risponderà:”la fede vera nella chiesa”.
    A Medjugorje ho imparato a confessarmi,eppure ero cristiano,ho capito cos’è la S.Messa,eppure ero cristiano,ho capito cos’è l’adorazione al S.S.Sacramento,eppure ero cristiano,ho imparato chi è e cosa rappresenta il papa,eppure ero cristiano,ho capito che le mani dei sacerdoti sono mani speciali,eppure ero cristiano,ho capito che la Bibbia è Dio che parla,eppure ero cristiano,ho capito che senza preghiera non c’è difesa,eppure ero cristiano,ho capito che il digiuno salva tante anime,eppure ero cristiano,ma soprattutto ho capito che Dio è Amore e mi ama immensamente.
    Sono arrivato a Medjugorje che andavo nei locali di scambisti,bestemmiavo come un diavolo,adultero dal giorno del mio matrimonio,fino a separarmi da mia moglie e dai miei 2 figli…e mi fermo quì (è meglio).
    Grazie alla Regina della Pace sono rinato e con me la mia famiglia.E sono solo uno dei tantissimi salvati nel cuore e nell’anima.
    ps. in un messaggio Maria ha detto:”Cari figli se dovete scegliere tra una mia apparizione e una santa Messa,scegliete sempre la santa Messa,poichè in essa c’è mio figlio Gesù.” (questo per me è il messaggio che risponde a tutti quelli che offendono Medjugorje)
    Viva Maria e viva il nostro Amore eterno Gesù!!

  24. Sal scrive:

    @ Cristiana

    lei scrive at 1.07pm
    “Noi cattolici VENERIAMO, Maria, venerare non è adorare, pur mettendoci tutto l’amore di cui siamo capaci. ”

    Potrebbe spiegare quali sono le differenze tra adorare e venerare, come si adora senza venerare e come si venera senza adorare ? Grazie

  25. Sal scrive:

    @ p.Danilo
    scusi se le faccio notare che usa i termini errati.

    Gesù non ha catechizzato nessuno. Lei è in errore.

  26. Vincenzo scrive:

    Voglio solo rispondere a P. Danilo (che mi auguro tanto non significhi “Padre” Danilo) di andarsi a rileggere il Vangelo. Lei dice: “all’istantaneità della conversione faccio fatica a credere”. Rispondo con: “E subito, lasciate le reti, lo seguirono” (Mc 1,18) e “Gesù vide un uomo, seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì” (Mt 9,9).
    Accetti il mio consiglio: 1) legga la Bibbia; 2) vada a Medjugorje. Come disse Gesù : “Vieni e vedi” (Gv 1,46). Poi ne riparleremo. Cordialità.

  27. john coltrane scrive:

    Non sono in grado di intervenire in merito alla veridicità o meno delle apparizioni in Bosnia, tuttavia, poichè una obiezione alla loro autenticità che ho sentito alcune volte (non mi pare in questo blog) è l’”incredibile” durata di esse, c’è da dire che le apparizioni del LAUS, in Francia, riconosciute dalla Santa sede, durarono qualcosa come 54 anni.
    Posto di seguito un breve testo che le riguarda.
    Buona giornata-
    A un tiro di schioppo, soltanto alcune decine di chilometri dalla frontiera con il Piemonte, sulle Alpi Marittime del Delfinato, c’è un santuario avvolto di misteriosi profumi.
    È il santuario di Notre Dame di Laus dove, per ben cinquantaquattro anni, la Madonna scelse una povera pastorella del luogo, rozza e analfabeta, Benedetta Rencurel, la educò poco alla volta alla fede per farne uno straordinario strumento della grazia divina.
    Quello di Notre Dame di Laus è un messaggio spirituale di profonda speranza rivolto all’intera umanità, che merita di essere conosciuto ed apprezzato più di quanto lo sia stato fino ad oggi.
    Non soltanto a Lourdes, infatti, è apparsa la S.Vergine, ma sul territorio francese questo accadde molto prima, negli anni che andarono dal 1647 fino al 1718, quando l’avventura umana e spirituale della veggente del Laus si concluse qui sulla terra, per aprirsi agli spazi infiniti del Cielo.
    Benedetta Rencurel era una pastorella di 16 anni quando nel maggio 1664 ebbe, sopra il villaggio di St. Etienne, in una località chiamata Vallone dei forni, la prima apparizione della Madonna, che teneva per la mano un bellissimo bambino.
    A quella apparizione presto se ne aggiungono delle altre, ma tutte silenziose. Maria non parla, non dice nulla. Sembra quasi, la sua, una precisa “pedagogia”, volta a educare, attraverso la strategia spirituale dei piccoli passi, una rozza e ignorante pastorella.
    Gradatamente, un po’ alla volta, la bella Signora prende confidenza con Benedetta e la coinvolge in domande e risposte, la guida, la conforta, la rassicura, le chiede di fare qualcosa per lei, l’aiuta a capire meglio gli altri e ad amare di più Dio.
    Pur esortata dalla bella Signora a farsi ancora più umile, la giovane veggente non può nascondere ancora per molto quanto le sta accadendo. Presto anche le autorità ne vengono coinvolte ed esigono delle spiegazioni.
    La Madonna, perché ormai è chiaro che è della Vergine Maria si tratta, al Vallon des Fours domanda una processione di tutto il popolo e al punto di arrivo rivela finalmente il suo nome: “Mi chiamo Maria!”, per poi aggiungere: “Non riapparirò più per un certo tempo!”.
    Difatti, trascorrerà circa un mese perché riappaia nuovamente, questa volta al Pindreau. Ha un messaggio per Benedetta: “Figlia mia, salite la costa del Laus.
    Là troverete una cappella dove sentirete profumo di violetta.”
    L’indomani Benedetta parte alla ricerca di questo luogo e scopre, dai profumi promessi, la piccola cappella dedicata a Notre Dame de la Bonne Rencontre. Benedetta apre con trepidazione il portale e trova la Madre del Signore ad attenderla sopra l’altare polveroso.
    La cappella infatti è deserta e piuttosto abbandonata.
    “Desidero far costruire qui una chiesa più grande in onore del mio adorato Figlio”, le annuncia Maria.
    “Esso sarà il luogo di conversione per numerosi peccatori. E sarà il luogo dove io vi apparirò molto spesso.”
    Cinquantaquattro anni durarono le apparizioni al Laus: nei primi mesi esse si verificarono tutti i giorni, poi ebbero una cadenza pressocchè mensile. Migliaia di pellegrini cominciano ad accorrere al Laus.
    Una devozione che non si interruppe mai e sopravvisse a molte alterne vicende, come la furia della Rivoluzione francese e la soppressione della diocesi di Embrun.
    Il santuario di Notre Dame de Laus (in lingua occitana “Nostra Signora del Lago”) conserva tuttora al suo interno la cappella primitiva, detta de La Bonne Rencontre, dove la Vergine apparve a Benoîte Rencurel. Nell’abside della cappella, davanti al tabernacolo dell’altare maggiore, arde la lampada nel cui olio i pellegrini usano intingere le dita della mano destra per farsi devotamente il segno della croce.
    In piccole fiale questo stesso olio viene poi spedito in tutta i paesi della Francia e dovunque nel mondo è diffuso il culto di Nostra Signora del Laus.
    È un olio dalle capacità portentose. Come la Madonna stessa aveva promesso alla sua veggente, se fosse stato utilizzato con un profondo atteggiamento di fede verso l’onnipotenza del suo Figlio, esso avrebbe provocato prodigiose guarigioni non solo fisiche ma anche spirituali, come in effetti puntualmente avviene da oltre due secoli.
    Una lunga serie di vescovi hanno riconosciuto la soprannaturalità dell’apparizione incoraggiando i pellegrinaggi verso al santuario.
    La Madonna apparsa in quel lembo di Francia volle anche lasciare un segno tangibile della sua amorosa presenza in quel luogo benedetto: un soavissimo profumo.
    Chiunque infatti sale al Laus può sentire con il proprio naso questi misteriosi effluvii, che danno a tutti consolazione spirituale e una profonda serenità interiore.
    I profumi del Laus sono un fenomeno inspiegabile, che la scienza ha provato a spiegare ma senza effettivamente venire a capo di nulla.
    È un po’ il mistero ed il fascino di questa cittadella mariana incastonata su un solitario altopiano delle Alpi francesi, che attira ogni anno un gran numero di pellegrini da ogni parte del mondo.

  28. azzurra scrive:

    Caro Padre Danilo, qui l’unico che ha detto la cosa più sacrosanta che ci sia è Lei!! Non sono credibili le conversioni istantanee, é vero non SONO CREDIBILI!!!

    Io ci sono stata a medjugorje un sacco di volte e devo dire CHE SONO STATA INGANNATA!! Credevo di sentire, credevo di vedere, credevo di essermi convertita e come una droga ci dovevi sempre ritornare, fin che un giorno ho COMINCIATO A DUBITARE E HO DETTO BASTA, infatti finalmente mi sento più libera e finalmente posso gustarmi Gesù davanti a qualsiasi Tabernacolo di ogni Chiesa, prima invece eri convinta che Gesù e la Vergine Santissima fossero solo la’, a medjugorje, grazie alla moltissima propaganda che circonda quel luogo.

    NON SI è MAI VISTA PRIMA IN NESSUNA APPARIZIONE NEMMENO QUELLE APPROVATE, CHISSA’ IL PERCHE’!!!

    Poi mi sono documentata e ho scoperto delle cose MAI DETTE e sentite PRIMA, la TOTALE DISOBBEDIENZA DEI FRATI in primis di quel Jozo, e del Vlasic (il quale ha avuto un figlio da una suora, ora è stato ridotto allo stato laicale, e tanto alro ancora!)

    Per quanto riguarda Jozo, nessuno delle migliaia di pellegrini che andavano ad ascoltarlo e farsi imporre le mani erano al corrente della sua sospensione a divinis…tutto appariva normale! Complici tutti gli organizzatori di quei pelleggrinaggi.

    Lo sa caro Padre Danilo perchè tutti li si sentono bene? Perchè fanno il classico love bombing di massa e a farlo sono i carismatici, infatti loro con i loro strani riti di gioia collettiva portano all’estasi le masse e il gioco è fatto!!!

    TUTTO STUDIATO A TAVOLINO!

    Carissimo Padre Danilo la Saluto e che Dio la Benedica!!

  29. P.Danilo scrive:

    Caro Sal, possibile che lei debba sempre cercare il pelo nell’uovo? Comunque questa volta sbaglia: se prende in mano il testo greco, troverà anche il termine “catecheta” e “catechizzare”, riferentesi a Gesù e alla sua opera di predicazione.

  30. P.Danilo scrive:

    Cara Azzurra, la sua testimonianza conferma tante altre testimonianze di persone che sono state diverse volte a Medjugorje e che credevano alla conversione istantanea, ma poi si sono tutte ricredute… perché come lei ben sa, la conversione è lunga e faticosa.

  31. john coltrane scrive:

    Anche le apparizioni di Amsterdam (“la Signora di tutti i popoli”) hanno avuto una certa durata: dal 1945 al 1959.
    Qui di seguito la posizione attuale della Chiesa.

    Il 1° luglio 1951 il Vescovo di Haarlem/Amsterdam, Mons. Huibers, diede l’imprimatur per la diffusione della preghiera della Signora di Tutti i Popoli.
    Acconsentì inoltre alla venerazione privata di Maria come Madre e Signora di Tutti i Popoli e rese pubblici gli scritti concernenti le apparizioni.
    La venerazione pubblica della Vergine sotto il titolo di “Signora di Tutti i Popoli” venne autorizzata il 31 maggio 1996 da Mons. Henrik Bomers e dall’allora Vescovo ausiliario, Mons Jozef M. Punt.

    Il 31 maggio 2002 il Vescovo Mons. Josef M. Punt, ha emanato una dichiarazione formale con la quale riconosceva il carattere soprannaturale delle apparizioni della Madonna col titolo di SIGNORA DI TUTTI I POPOLI, approvando
    coì ufficialmente le apparizioni.

    Il Vescovo nel documento dichiarava: “riguardo ai risultati di investigazioni precedenti e delle questioni e obiezioni derivanti da esse [...] ho richiesto il consiglio di diversi teologi e di psicologi.
    I loro pareri testimoniano che in ciò non ci sono fondamentali impedimenti teologici o psicologici, per il riconoscimento dell’autenticità soprannaturale.
    Ho anche richiesto, riguardo ai frutti spirituali e allo sviluppo successivo, il giudizio di un certo numero di confratelli nell’Episcopato che sperimentano, nelle loro Diocesi, una forte venerazione di Maria come Madre e Signora di tutti i Popoli.
    Considerando questi pareri, testimonianze e sviluppi, e ponderando tutto questo nella preghiera e nella riflessione teologica, tutto ciò, mi conduce alla constatazione che nelle apparizioni di Amsterdam vi è
    un’origine soprannaturale”.

    Monsignor Punt ha detto anche che la rivelazione privata è “un aiuto per comprendere i segni dei tempi e per vivere più perfettamente il Vangelo nella sua attualità. E i segni dei nostri tempi sono drammatici. E’ mia sincera convinzione che la devozione alla Signora di tutti i Popoli ci può aiutare, nella drammaticità del nostro tempo, a trovare la giusta via, la via verso una nuova e particolare venuta dello Spirito Santo, Lui che solo può sanare le grandi piaghe del nostro tempo”.

  32. Cristiana scrive:

    @azzurra
    “…infatti finalmente mi sento più libera e finalmente posso gustarmi Gesù davanti a qualsiasi Tabernacolo di ogni Chiesa, prima invece eri convinta che Gesù e la Vergine Santissima fossero solo la’, a medjugorje, grazie alla moltissima propaganda che circonda quel luogo.”

    Gustare Gesù davanti ad un Tabernacolo qualsiasi è la dimostrazione pratica di una crescita spirituale, è meraviglioso che tu l’abbia scritto. C’è gente che non riesce a farlo nonostante vada a Messa per tutta la vita!!
    Ebbene anch’io l’ho imparato, e ho iniziato a capire come si fa la vera Adorazione Eucaristica proprio grazie a quel visggio, poi crescendo pian piano, salendo uno scalino alla volta.
    Quello che ti è successo laggiù potrebbe essere stata semplice suggestione, ma è un tuo problema, non è la regola, io non sono andata là con nessun gruppo, non sono stata “abbindolata” nè manipolata e NESSUNO si è mai permesso di inculcarmi che Gesù o la Madonna siano solo là.
    Mi spiace leggere queste cose, ma ho ben chiaro che dove Dio costruisce una Chiesa, satana mette una tenda di fianco per creare confusione, Gesù stesso ci ha messi in guardia dalla zizzania che cresce assieme al grano, quindi di cosa dobbiamo stupirci? Abbiamo scoperto l’acqua calda????
    Vi rammento che la Chiesa stessa cerca di metterci in guardia dalle persone con facili carismi, ci sono gruppi di preghiera che partono con le migliori intenzioni ma si perdono primo perchè pregano poco o male, secondo perchè non hanno la capacità del DISCERNIMENTO.
    Ci sono gruppi che sembrano più sette, ma la colpa non è della Madonna, è della nostra miseria che si lascia abbindolare, e la miseria di cui sto parlando è conseguenza della nostra ignoranza in materia di Fede.
    Riguardo a padre Vlasic, faccio presente che anche gli uomini di Dio non sono esenti dal perdersi, Milingo che era uno degli esorcisti più bravi nè è la prova vivente.
    Scoperta l’acqua calda anche qui?
    facciamo il gioco dei media che approfittano della notizia isolata per schizzare di fango tutto quello che possono per fare sensazione??
    Per padre Jozo il discorso è diverso, avrei tanto da dire,
    ma mi limito a sottolineare che ha tutta la mia stima, che la sua persecuzione è permessa per fini ben più grandi e che prego per lui.
    In rete basta cercare e si trova tutto e il contrario di tutto, non è quella la strada, vi chiedo di cuore RISPETTO per chi prega fino a che la Chiesa non si pronuncierà definitivamente.
    Andrea grazie per aver postato questa discussione.

  33. P.Danilo scrive:

    No, caro Sal, Lei non ha ancora capito: in cattedra ci sono già io, e non accetto lezioni da nessuno, tanto più in materia di fede. Vuole invertire i ruoli?

  34. john coltrane scrive:

    CRISTIANA, le sue parole sono davvero belle, piene di saggezza e umiltà.
    La ringrazio di cuore.
    Buona serata.

  35. Sal scrive:

    @ p.Danilo
    dal dizionazio italiano, catechizzàre = 1 vtr istruire nel catechismo; 2 vtr adoperarsi per convincere qualcuno di un’opinione, di un’idea, ecc.

    Il greco paidèuo significa “istruire; educare; castigare; disciplinare”, mentre katechèo significa “insegnare oralmente; istruire”.

    La sottigliezza sta nel fatto che Gesù non si è mai adoperato per convincere qualcuno di un’idea, un opinione, anzi tutt’altro, (Matteo 6.36) “Ma ve l’ho detto: Voi mi avete perfino visto eppure non credete.”
    “Gesù rispose loro: “Ve l’ho detto, e non credete. Le opere che faccio nel nome del Padre mio, queste rendono testimonianza di me” (Giovanni 10.25)
    La differenza o sottigliezza sta nella responsabilità, se questa risposa su colui che istruisce, che deve fare molti sforzi per catechizzare, o su chi è istruito che si impegna e fa sforzi per capire.
    Nel significato italiano come da lei proposto, la responsabilità sta su chi insegna e fa molti sforzi per far capire e spiegare. Nel caso (katecheo) di Gesù la responsabilità stava in capo a chi accettava quell’insegnamento o era apatico, indifferenre.

    Si, caro Danilo, questo pelo nell’uovo sposta il tiro di 180° spero sia chiaro.

  36. Cristiana scrive:

    @ sal

    Ti adoro, mio Dio, e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio avermi creato, fatto cristiano e conservato in questo giorno. Perdona il male oggi commesso, e se qualche bene ho compiuto, accettalo. Custodiscimi nel riposo, liberami dai pericoli, La tua grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. Amen.

    Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu si benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

    Non ci provare, tanto nn attacca. :-)

  37. Francesco scrive:

    Una volta tanto l’intervento di Savigni a proposito dei fatti di Medjugorie sembrerebbe condivisibile, se non fosse per lo sputo finale (“non mi piace la strumentalizzazione politica che alcune forze – di destra – stanno tentando nei confronti di questo fenomeno di massa” che dimostra chiaramente, ove ce ne fosse bisogno, che il nostro esimio professore manca di lateralizzazione.
    Per lui infatti ” destra”, “sinistra”,”alto”, “basso”, ecc sono soltanto modi di dire.
    Sorge il dubbio che egli abbia trascorso tutto il tempo dedicato alla grammatica italiana ( poco in verità) dedicandosi esclusivamente a memorizzare la prima persona singolare dei pronomi personali.

  38. Giuliano scrive:

    La nostra Cristiana scrive : “….Ti ringrazio avermi creato e fatto cristiano”.
    Riflette Meis : noi cristiani siamo pochini, rispetto alla globalità della popolazione mondiale. Vien da chiedersi, e tutti gli altri miliardi di esseri umani che cristiani non sono? Sono essi oggetto di una odiosa discriminazione da parte di Dio?
    Di cosa possono ringraziare Dio codesti esclusi?
    Di essere buddhisti o mussulmani?
    E tutti gli altri, ancor più numerosi, vissuti prima del cristo?

  39. Francesco scrive:

    Posto meglio ( mi era sfuggita una parentesi)
    _______

    Una volta tanto l’intervento di Savigni a proposito dei fatti di Medjugorie sembrerebbe condivisibile, se non fosse per lo sputo finale (”non mi piace la strumentalizzazione politica che alcune forze – di destra – stanno tentando nei confronti di questo fenomeno di massa” )che dimostra chiaramente, ove ce ne fosse bisogno, che il nostro esimio professore manca di lateralizzazione.
    Per lui infatti ” destra”, “sinistra”,”alto”, “basso”, ecc sono soltanto modi di dire.
    Sorge il dubbio che egli abbia trascorso tutto il tempo dedicato alla grammatica italiana ( poco in verità, a quanto pare) dedicandosi esclusivamente a memorizzare la prima persona singolare dei pronomi personali.

  40. Sal scrive:

    @ Cristiana
    ti assicuro che non ci sto provando, e non importa se attacca o no, avevo posto una domanda ma non hai risposto, è una tua facoltà.

    Ma avrei un’altra cosa da dire commentando il tuo post.
    Tu ripeti un ringraziamento imparato a memoria, ma del quale non conosci la profondità né le implicazioni e questo mi dispiace.

    Potresti spiegare perchè mai Dio ti avrebbe fatta ‘cristiana’ e tanti altri no ? Essi non sono “cristiani” ma sono devoti alla loro divinità più e meglio di te, perchè allora la differenza ? Perchè Dio ti avrebbe fatta cristiana e loro no ?

    Loro fanno sacrifici e offerte più impegnative e difficili di una semplice invocazione come la tua e tu dici che Dio non li fa cristiani. Come mai ?

    E gli ebrei, sono cristiani ? Se no perchè mai il papa ci va a pregare insieme ? E i luterani ?
    Un saluto

  41. Giuliano scrive:

    Nella mente di Azzurra si è, dunque, aperto un microscopico spiraglio di buonsenso… (“NON SI è MAI VISTA PRIMA IN NESSUNA APPARIZIONE”)– Chissà, speriamo che continui per questa strada, guarendo definitivamente dal morbo dell’immaginario.
    Auguri!

  42. io sono stata a Megegorie e ci tengo che venga riconosciuta dalla Santa Sede…perchè i Santuari mariani vanno sempre difesi e ci credo.Pace e bene.
    Comm.Giuliana Bufarini

  43. Messaggio annuale a Mirjana
    18 Marzo 2010
    “Cari figli,
    oggi vi invito ad amare
    con tutto il vostro cuore
    e
    con tutta la vostra anima. Pregate
    per il dono dell’amore
    perché quando l’anima ama, chiama a sé mio Figlio.
    Mio Figlio non rifiuta quelli che lo chiamano e vogliono vivere a sua immagine.
    Pregate
    per quelli che
    non capiscono l’amore,
    che non capiscono
    cosa vuol dire
    amare.
    Pregate che Dio diventi Padre per loro, e non il loro giudice. Figli miei,
    siate i miei apostoli,
    siate il mio fiume dell’amore.
    Ho bisogno di voi.
    Vi ringrazio”.

    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/22423136/quelli+che+non+capiscono+l%27A+M

  44. ANGELO POLI scrive:

    “3.Sal” Ho l’impressione che lei abbia le idee un poco confuse in fatto di religioni e religione cristiana. Secondo lei perchè Gesù Cristo si è preso la briga di farsi uomo e venire a fare la fine che ha fatto se tutto andava così bene con le religioni esistenti e il suo intervento era superfluo?

  45. peccatore scrive:

    Bravo Cosimo.
    Il messaggio a Mirjana di oggi spiega tutto.
    Maria una volta era la madre di Gesù (cioè di Dio fatto uomo). E’ stata con Lui fin sotto la croce.
    Adesso è Madre della Chiesa.
    La Chiesa è sposa di Cristo.
    Ti ringrazio Signore di avermi creato e fatto cristiano.
    Ti ringrazio perchè la Tua mamma mi coccola e mi cresce, raccomandando la preghiera, il digiuno e la penitenza.
    Ti ringrazio per la sua umiltà che dice, del Figlio di Dio:
    “fate tutto quello che vi dirà”. Conversione. E pace.
    Lei, incoronata regina del cielo, è regina della pace.
    Madre di tutti i popoli. Anche di quelli che ancora non hanno conosciuto, in Gesù, la pienezza dell’amore di Dio.
    Salvàti comunque dalla Sua Croce.
    Con le stesse prospettive aperte dalla risurrezione.
    L’Immacolata, Assunta in cielo, una di noi, ce lo dice.

  46. Marina scrive:

    P.Danilo Scrive: March 18th, 2010 at 6:21 pm No, caro Sal, Lei non ha ancora capito: in cattedra ci sono già io, e non accetto lezioni da nessuno, tanto più in materia di fede. Vuole invertire i ruoli?

    Padre Danilo la presunzione e la superbia sono peccato. E la convinzione di non aver nulla da imparare dagli altri è segno di immaturità.
    Nella vita mai si è finito di imparare c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire per raggiungere la piena maturità.

  47. Antonino scrive:

    Quanti dottori…….mi sento così povero….Come quel pubblicano mi batto il petto e grido:”O Dio abbi pietà di me peccatore”…che crede fermamente e ringrazia con tutto il cuore Maria a Medjugorje.

  48. P.Danilo scrive:

    Marina sono d’accordo con quanto scrive, ma io mi riferivo a qualcosa di ben specifico: esegesi del testo sacro in greco, ma di un greco arcaico sacro, che quasi più nessuno studia.

  49. “Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio!”. Poi disse al discepolo: “Ecco la tua madre!”.

    Fortunatamente il compito di giudicare tocca alla Chiesa “Mater et Magistra” nella Virtù Prudenza e nel discernimento, nonche Maestra di una Virtù che va cercata col lanternino, assai più rara e molto più preziosa dell’oro…
    L’ U M I L T A’ !!!!!!!!!!!!!!!

    Umiltà, la Virtù di Maria.

    “In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse: “Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così a te è piaciuto. Ogni cosa mi è stata affidata dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare”.

  50. azzurra scrive:

    in attesa della VERITA’ sul caso SCOTTANTE e di DISUBBEDIENZA di medjugorje altro che problema mio cara cristiana si leggano le:

    DEVIAZIONI DI MEDJUGORJE sito della Curia di Mostar

    http://www.cbismo.com/index.php?mod=vijest&vijest=526

    Oh! certo non pretendo che voi fissati di medjugorje lo comprendete ci mancherebbe ma credo che chi ha Dottrina certa e VERO AMORE per Maria Santissima che è la Nostra Chiesa, cominci a farsi qualche domandina a proposito.

    Grazie Padre Danilo Lei ha detto una Sacrosanta Verità e grazie perchè difende la Chiesa dai continui attacchi, che si fanno in questo blog da parte di personaggi che non meritano risposta, tanto sono volgari e ripieni di odio come un tacchino farcito!!

  51. In attesa di…..tante cose, non guasterebbe provare a leggere qualcosa, scritta da chi è stato TESTIMONE fin dagli inizi.
    E’ naturale che ringraziamo il Cielo per la istituzione della Commissione INTERNAZIONALE (ricordo a me stesso -ed a tutti- che il Vescovo di Roma ha il potere DIRETTO E IMMEDIATO su tutta la Chiesa e che i Vescovi locali governano le Diocesi in nome del Papa, con il Papa e sotto il Papa) che non potrà far altro che ribadire quanto la Commissione di Zara ha già detto (nel 91)e cioè che “non si esclude il Soprannaturale, che i pellegrinaggi sono permessi e che deve essere garantita la presenza di Sacerdoti per amministrare i Sacramenti e guidare i pellegrini”. Del resto che il vescovo di mostar parlasse a titolo personale [ci sono vecchie ruggini contro i Francescani: miserie umane, insomma, che sfigurano la realtà e fanno perdere il senso della obiettività e del buonsenso] non lo dico io o padre Livio ma il Segretario di Stato. Tutto nero su bianco.

    http://www.facebook.com/topic.php?topic=14246&post=85446&uid=74751461512#post85446

  52. ps: scuso l’ennesimo post, ma è una cosa TROPPO importante per non dirla:

    attendersi “un timbro di autenticità” è vana illusione: sarebbe come pretendere che la Chiesa beatificasse una persona che è in vita.
    Quello che, ipoteticamente, potrebbe esserci è una sonora sconfessione [detto fuori dai denti: E' QUELLO CHE ALCUNI AUSPICANO] perchè se si riscontrassero palesi inganni o eresie o altro SAREBBE DOVERE della Chiesa “Mater et Magistra” salvaguardare i suoi fedeli e proibire ogni forma di culto pubblico eccetera.
    Ma, oggettivamente,questa ultima è una ipotesi che ha una probabilità che accada molto vicina allo 0,5% (che è pure la percentuale di forza nuova).

    Sia lodato Gesù Cristo

    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/18255798/cosa+dice+la+CHIESA+di+medjugo (è un link AUDIO, riguardante la Santa Sede e medjugorje: buon ascolto)

  53. Sal scrive:

    @ Angelo Poli,
    rispondo con piacere alla sua domanda e cercherò di farlo con le parole stesse di Gesù e della scrittura in modo che non debba contestare me. Io sono solo il portalettere a lei le conclusioni.

    Perché Gesù Cristo si è preso la briga di farsi uomo – (Giovanni 7.28-29) “ io non sono venuto di mia propria iniziativa, ma colui che mi ha mandato è reale, e voi non lo conoscete….Egli mi ha mandato”.

    (Giovanni 12.49) “perché non ho parlato di mio proprio impulso, ma il Padre stesso che mi ha mandato e mi ha dato comandamento su ciò che devo dire e di che devo parlare…Perciò le cose che dico, come il Padre me le ha dette, così le dico”

    Io non ho mai detto che il suo intervento (di Gesù) era superfluo, né che con le altre religioni esistenti tutto andava bene, lo dice lei. Il punto è perché è venuto, cosa è venuto a fare ?

    Come ho spesso ripetuto la storia della Bibbia è la storia dell’inganno. Cominciando con Eva e Adamo che furono ingannati dal serpente, sotto quelle spoglie mise alla prova la capacità umana di essere fedele e razionale; capaci di non farsi ingannare.

    Dio aveva dato disposizioni all’uomo per cui essi sapevano di dover essere ubbidienti e sottomessi ma prevalse lo spirito di ribellione e indipendenza.

    Dunque Dio aveva fatto una creazione fallata, difettosa ? Sarebbero stati tutti così incapaci e creduloni ? Qualcun altro doveva dimostrare che non era così e Gesù venne a dare quella risposta. Fu tentato e messo alla prova fino alla morte per dimostrare che ci possono essere persone integre e fedeli e persone credulone la cui razionalità è un regalo inutile.

    Persone logiche e razionali e persone che credono ai misteri, persone che credono a ciò che è scritto e persone che credono a storie di uomini. (Salmi 49.20) “ L’uomo terreno, quantunque in onore, che non comprende,In realtà è paragonabile alle bestie che sono state distrutte.”

    Legga il libro di Giobbe 1.7-12 – Ti amano solo per i soldi e perchè li proteggi dice Satana – e 2.2-6 – ti amano solo perchè (io – Satana) non posso far loro niente ma se ne va della loro vita ti rinnegheranno. (Fino al suo osso e alla sua carne)

    Tutto qui. Forse io capirò poco, ma lo trovo molto più ragionevole di tanti dogmi. Una storia semplice e facile che tutti possono capire sopratutto i bambini “perché hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali e le hai rivelate ai bambini.” (Matteo 11.25)

    (Matteo 13:15) Poiché il cuore di questo popolo è divenuto ottuso, e con gli orecchi hanno udito con indifferenza, e hanno chiuso gli occhi; affinché non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi e non ne afferrino il significato col cuore e non si convertano, e io non li sani’. – Tornano ad essere indipendenti e a voler fare e credere a ciò che preferiscono e che fa più piacere anche se irragionevole e misterioso.

    (1 Corinti 1:27) ma Dio scelse le cose stolte del mondo, per svergognare i saggi; e Dio scelse le cose deboli del mondo, per svergognare le forti;

    Ora che la contesa è risolta e la Verità è rivelata, l’uomo è tornato alla condizione di Adamo, ha il libro, conosce i principi che sono alla base delle giuste esigenze di Dio fra cui la Giustizia. (I giusti stessi possederanno la terra, E risiederanno su di essa per sempre”(Salmi 37.29) – I Giusti non i buoni – (Matteo 13.43) “ In quel tempo i giusti risplenderanno così fulgidamente”

    Le religioni non hanno più scopo, non servono più perchè l’uomo non ha bisogno di nessun’altro mediatore che si frapponga fra lui e il suo Creatore, “Poiché c’è un solo Dio, e un solo mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, “ (1Timoteo 2.5) L’uomo deve solo tornare ad essere un seguace della via (Atti 2.1-30) e dimostrare che vuol conoscere il suo Creatore, cercarlo farsi istruire da Lui a prescindere dalla località e della lingua e del colore.

    “Quattro principi fondamentali devono soprattutto valere per quanto riguarda Dio: fede, verità, amore, speranza. Bisogna infatti credere, perché l’unica salvezza è la conversione verso Dio: chi ha creduto deve quanto più è possibile impegnarsi a conoscere la verità su di lui; chi l’ha conosciuto amare colui che è stato conosciuto; chi l’ha amato, nutrire di buone speranze l’anima tutta la vita.  » (Porfirio, Lettera a Marcella, 24)

    Porfirio fu il primo censurato dalla Chiesa.
    Saluti

  54. Antonino scrive:

    Cari fratelli in Cristo Gesù,propongo per le Sante Piaghe del nostro Signore e per il Suo Preziosissimo Sangue, di fermarci quì..siamo in piena Quaresima,facciamo silenzio e offriamo a Gesù le nostre domande e le nostre incertezze.Non facciamo confusione,meditiamo la nostra miseria.La zizzania ci sarà sempre,fino alla fine….buona Quaresima a tutti

  55. Francesco scrive:

    Se non fosse per quell’amabile sorriso a denti stretti che vediamo nella foto che illustra questo nuovo post di Tornielli, l’atteggiamento di Ruini ( mani sui fianchi alla maniera….del duce)sembrerebbe sottintendere la ferma volontà dell’emerito e dell’uomo di portare al più presto a compimento la missione affidatagli.
    Ma lui, come sappiamo, è uomo da tempi lunghi,anzi lunghissimi.
    Campa cavallo…!

  56. Ciao Cosimo, sei in linea?
    Volevo dirti che sei molto generoso oggi!
    0,5 è tanto, TROPPO!!!

  57. azzurra scrive:

    Cari Reginaldus e Tradizionalista non avevo letto i vostri post….partiti in ritardo?…forse, oppure messi in moderazione… l’argomento medjugorje SCOTTA SCOTTA!

    Ebbene gustiamoci questo bel filmato….uno dei tanti che mostra se ce ne fosse bisogno, qual’è la fede show costruita a medjugorje!!!

    http://www.gloria.tv/?media=59511

  58. Sono in linea, caro Ubi, fratello in Cristo e caro amico.
    Mi attengo alle GIUSTE direttive mattutine di Andrea (a proposito: domani compie 46 primavere. Dico l’età perchè non è una donna e poi perchè non è vanitoso. Ricordiamoci di fargli gli auguri e dire una Ave Maria per Lui e tutti i suoi cari)e pure al saggio consiglio di Antonino.
    Le Sante Piaghe….
    Pensa che ho iniziato da un pò di giorni (per una intenzione personale/familiare)la Corona delle Sante Piaghe, insegnata da Gesù alla Suora Visitandina Suor Maria Marta Chambon (nata al Cielo il 21 marzo).
    Il sangue Preziosissimo di Gesù….
    Tesori divini, tesori di autentiche devozioni, tesori di tradizione.

    Sono un pò mesto Ubi, e non solo per vicissitudini di salute: sta lasciando questo mondo -questione di ore, di giorni- mons.Chenis, Vescovo di Civitavecchia. Un santo sacerdote, Salesiano, poco più che cinquantenne. Da appena tre anni era alla guida della Diocesi laziale, e gia era AMATISSIMO. Ma ha “amici” ovunque: basta dare uno sguardo a questa pagina di facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=249488428922
    per rendersene conto.
    E’ ora al “Gemelli”.
    Invito gli amici del blog a stringerci virtualmente attorno al suo letto e a pregare san Giuseppe, patrono degli agonizzanti e della buona morte, acchè il suo transito sia lieve e luminoso.
    E del resto, nascere al Cielo nel giorno di San Giuseppe significa molto.
    Ciao don Carlo.
    A Dio!

  59. azzurra scrive:

    Francesco quotato!!

    “Bello” il nuovo messaggio proveniente da medjugorje….

    peccato per un ” piccolo ed innocuo ” passaggio dell’entità, che mostra un altro Cristo, ecco la chicca:

    Pregate che Dio diventi Padre per loro, e non il loro giudice.

    Figli miei, siate i miei apostoli, siate il mio fiume dell’amore. Ho bisogno di voi.
    Vi ringrazio”.

    Ecco, per chi è ancorato al Deposito della Fede queste frasucce non passano innosservate, vediamo dove l’entità ha fatto cilecca:

    S. Giovanni Cap. 16 vers.7-10

    ” Tuttavia io vi dico in verità, è utile per voi che me ne vada, perchè se io non vado, il Paraclito non verrà a voi; ma se io me ne andrò ve lo manderò.

    E quando sarà venuto, accuserà il mondo di peccato, di giustizia e di GIUDIZIO; di PECCATO perchè non hanno CREDUTO in me; di GIUSTIZIA perchè vado al Padre e non mi vedrete più; di Giudizio perchè il principe di questo mondo è già giudicato.”

    Ancora:

    Matteo Cap. 11 vers.20-24

    “Allora Gesù cominciò a rinfacciare alle città, nelle qualiaveva compiuto il maggior numero di Miracoli, che non avesserofatto penitenza:
    Guai a te Coroazin! Guai a te Betsaida! Perchè se in Tiro e Sidone fossero stati fatti i Miracoli compiuti in mezzo a voi, avrebbero già fatto da molto tempo penitenza in cenere e cilicio. Perciò vi dico che nel giorno del GIUDIZIO sarà usato minor rigore a Tiro e a Sidone che non a voi.”

    Ancora:

    Credo in Dio Padre Creatore del Cielo e della Terra il quale VERRA’ A GIUDICARE I VIVI E I MORTI!!!

    Ma evidentemente l’entità che manda messaggini ha voluto togliere la parola GIUDIZIO proprio come la chiesa modernista di adesso, che in tempo di Quaresima si fanno canti di gioia con alleluia ammessi!!!

  60. Reginaldus scrive:

    –La medjugorje proclama:
    *« per Dio tutte le religioni si equivalgono: In Dio, non ci sono né divisioni né religioni, siete voi, nel mondo, che avete creato le divisioni» (R. Faricy – L.Rooney, Medjugoje, Marie Reine de La Paix, ed. Téqui, 1984, pag. 51). –Domanda :
    * questa sarebbe la Madonna???

    –La medjugorje sentenzia:
    *«Voi non credete, se non rispettate le altre religioni, musulmana e serba. Voi non siete cristiani se non le rispettate». (R. Faricy – L.Rooney, op. cit., pag. 68).
    –Domanda:
    * e questa sarebbe la Madonna???

    –La medjugorje si schermisce e supplica:
    * Io non posso guarirvi. Dio solo può guarire. Pregate. Io pregherò con voi. Approfondite la vostra fede. Digiunate, fate penitenza. Io vi aiuterò per quello che è in mio potere di fare. Dio viene in aiuto di tutti. Io non sono Dio [sic]. Io ho bisogno che le vostre preghiere e i vostri sacrifici mi aiutino.» (S. Kraljevic, Les apparitions de Medjugorje, Ed. Fayard, 1984. op. cit., pag. 86)
    –Domanda :
    * e ancora, questa sarebbe la Madonna?

    —-Sì, la medjurgorje parla… di un suo ‘figlio’, ma di che tipo di figlio parla? Anche gli ebrei, anche i musulmani anche …parlano di un figlio di Maria…e con ciò???
    - E che poi la madonna ‘ringrazi’ ogni volta per l’ascolto che le prestiamo, assomiglia tanto alle Signore dei TG che alla fine del telegiornale ringraziano gli ascoltatori e danno loro l’arrivederci…

    —-…

  61. LIBERAMENTE scrive:

    Ascolti P. Danilo quel che scrive o è una battuta di spirito oppure è vera arroganza e prepotenza oltre che di superbia e ciò non la qualifica come imitatore di Cristo, anche perchè, come dice Sal, Cristo affermò d ricevere dal Padre autorità nel predicare e non venne per propria iniziativa ed inoltre chi è colui che stabilisce chi e coloro che possono o non parlare di cristo? Lei per caso? Ma per favore! Sia più umile se vuole che anche gli altri lo siano nei suoi confronti.

    P. Danilo scrive:
    “No, caro Sal, Lei non ha ancora capito: in cattedra ci sono già io, e non accetto lezioni da nessuno, tanto più in materia di fede. Vuole invertire i ruoli?”

  62. Tradizionalista scrive:

    azzurra, sappi che quoto in pieno ed approvo totalmente ciò che scrivi su Medjugorje.
    l’ultima pseudo apparizione, come hai ben spiegato tu, è l’ennesima dimostrazione della mendacità e dell’inconsistenza teologica dei messaggi.
    Dio abba pietà di questi millantatori!

  63. P.Danilo scrive:

    Tra le tante cose che si possono dire, a me pare che ci sia stato un errore fin dall’inizio: l’aver pubblicato il primo messaggio… e poi tutti gli altri. Con quale criterio lo si è pubblicato? Con il permesso di chi? Il padre spirituale, secondo una prassi tradizionale, non doveva imporre il silenzio? Perché non lo ha fatto? Tutto il resto è venuto di conseguenza.

  64. john coltrane scrive:

    Il libro “Mistero Medjugorie”, di Antonio Socci, è particolarmente curato nei dettagli, profondo, scritto con la consueta capacità dall’autore, e dunque, a mio avviso, chiunque desideri approfondire la questione farebbe bene a leggerlo.
    Buona giornata

  65. peccatore scrive:

    O buon Giuseppe, o mio tenero padre,
    fedele custode di Gesù,
    casto sposo della Madre di Dio,
    io ti supplico e ti scongiuro
    di presentare a Dio Padre
    Suo Figlio crocifisso per i peccatori.
    Nel nome tre volte Santo di tuo figlio Gesù,
    ottieni per noi dal Padre Eterno, il favore che sollecitiamo

    e cioè che la Chiesa riceva il dono del discernimento sui fatti di Medjugorje
    e che i cattolici cessino di utilizzare, anche sui blog, atteggiamenti, parole ed
    asprezze tanto immotivati quanto distanti dalla Verità, dalla misericordia e dalla giustizia di Dio.

    Domandagli misericordia per i tuoi figli.
    Tra i tuoi splendori eterni,
    ricordati delle tristezze della terra;
    ricordati di quelli che soffrono,
    di quelli che pregano,
    di quelli che piangono.
    Attraverso le Tue preghiere
    e quelle della tua Santa Sposa,
    Gesù ci risponde
    e giustifica la nostra speranza.
    Amen.

  66. Cristiana scrive:

    @ sal

    Io ho risposto alla tua domanda sal, ma nn col dizionario in mano come forse speravi, ti ho scritto 2 preghiere semplici che ben spiegano da sole ( se uno le legtge ) la differenza di porci nei confronti di Dio e Maria Santissima.
    Se non cogli la differenza mi spiace, il problema è tuo, io nei tuoi giochetti luciferini volti solo a mettere in cattiva luce il cattolicesimo, non mi ci voglio più mettere. ;-) buona gionata

  67. MatteoC scrive:

    è incredibile la violenza di certi tradizionalisti nello scagliarsi contro queste apparizioni. La trovo una somma manifestazione d’insicurezza. Io mi ritengo un cattolico tutt’altro che aperto, venero la Madonna di Lepanto e festeggio le crociate come la piu’ grande guerra di sopravvivenza mai combattuta dalla Cristianità, ma non sento il bisogno di ritagliare frasette (chiedo venia) dalle Scritture per confutare un Fenomeno piu’ grande di me.
    Questo accanimento ricorda tanto l’ostilità per Maria Valtorta, il cui messaggio tanti cassano con altrettanta supponenza. Peccato che poi gli stessi ignorino bellamente le affermazioni di Santa Brigida, che scrisse le stesse cose.
    Insomma, quanti ve ne sono, anche tra noi Cristiani, a mostrarsi forti coi deboli e deboli coi forti.

  68. john coltrane scrive:

    MatteoC, con l’eccezione del riferimento alle crociate, condivido in pieno il suo post.
    Grazie.

  69. Chissà…..
    forse è l’appellativo “Regina della Pace” che ad alcuni da fastidio…..

    certo se avesse usato “Mater Boni Consilii”…..
    quì ci sarebbero molti esultanti…..

    Un augurio a tutti i Giuseppe, a tutti i papà e ad Andrea Tornielli.

    Ps per quanto riguarda Medjugorje, attendo il giudizio della Chiesa….. e non ho alcuna fretta a dire vero o falso….. il giudizio non spetta a me fortunatamente…..
    però credo, nel frattempo.

  70. Marina scrive:

    Come mai la madonna non appare mai in vaticano? Non hanno fede,oppure Lei non osa entrare perchè le si raddrizzerebbero i capelli dallo spavento?
    Una buona giornata.

    Ps.Forse non hanno fame,hanno la pancia troppo piena.

  71. Vincenzo scrive:

    Di certo non mi faccio venire il mal di fegato a leggere i motivi di chi è “contro” perché, alla fin fine, sono tutte persone che a Medjugorje non credono. E io le rispetto tutte e prego per loro. Perché, dopo essere stato moltissime volte a Medjugorje, posso affermare che credere (e andare) a Medjugorje è una grazia. La grazia è si per tutti ma non tutti sanno riconoscerla e prenderla al volo. E poi non si sa quando e se si ripresenterà un’altra occasione…
    Invito chi non crede a una seria riflessione: è innegabile che evangelizza più Marja Pavlovic (la veggente che ogni 25 del mese riporta i messaggi della Madonna) da sola che tutti i sacerdoti e vescovi del mondo messi insieme (notare che sono centinaia di milioni le persone che ogni mese aspettano e si “nutrono” dei messaggi della Madonna e li mettono in pratica e pensare che siano tutti allocchi è un’offesa al semplice buon senso).
    E se Medjugorje è un falso, quindi opera di satana, allora il demonio si è fatto un autogol clamoroso e senza precedenti, perchè a parte qualcuno che dopo essere tornato nel gregge scavalca il recinto per scappare di nuovo, sono milioni i convertiti VERI (basterebbe frequentarne qualcuno che si conosce) e che quindi hanno orientato la loro vita verso il Cielo.
    La verità è che la gente ha fame di Dio, e quelli che sono “contro” Medjugorje (o contro la Chiesa, le apparizioni in generale, ecc.) sono quelli che più Dio ama e sta chiamando ma, come si dice, “non c’è peggior sordo…”. Andate a Medjugorje, poi giudicate. E chi c’è andato e si è perso, si ricordi dell’amore sentito e non si lasci ingabbiare dai pregiudizi di questo mondo: satana non vuole la nostra conversione e farà di tutto per farci abbandonare la retta via intrapresa. Resistere con umiltà e riconoscersi deboli con Dio unico vero aiuto, solo questo serve.
    Concludo dicendo che io ci credo. Dio e Maria vi benedica.

    P.S. Riporto uno stralcio di un libro che mi auguro possa far riflettere:
    “Nelle ondate di attacchi contro Medjugorje bisogna saper sorridere e un lettore ci aiuta con queste parole: «Poiché non c’è effetto senza causa, restano due ipotesi: o la menzogna organizzata ha portato migliaia di persone alla conversione (il che pone seri problemi teologici e metafisici), oppure le conversioni si spiegano mediante una causa sconosciuta, di origine divina, e che per pura coincidenza si esercita dal giorno stesso in cui l’impostura è iniziata!».
    Come diceva l’umorista Alphonse Allais: «Shakespeare non è mai esistito. Le opere che gli sono attribuite sono state scritte da un falsario che del resto si chiamava anch’egli Shakespeare»”.
    “Il bambino nascosto di Medjugorje”
    Sr. Emmanuel Maillard – Editrice Shalom

  72. bo.mario scrive:

    Devo esprimere il mio pensiero soft perchè sarei messo in moderazione. Il fatto Medjugore è chiaro e si fà sempre della ginnastica culturale per spiegare fino al limite, essemdo ripetitivo, di giustificare. La chiesa ha lasciato che il fenomeno andasse avanti per miopia gestionale o tutto fa brodo? Salvare capra e cavoli in questa situazione ci vuole del coraggio. In quel luogo è stata sfruttata la credulità popolare e di questo non me ne vanterei. Lì si parla di soldi e la spiritualità è un accessorio. Qualcuno, che non è più sulla cresta dell’onda, cerca di sfruttarlo andando in giro a dire che il luogo l’ha convertito. P.Danilo siamo alla metafisica becera o tutto fa brodo? Un saluto.

  73. Gabriella scrive:

    Auguro una Buona Giornata a tutti i Giuseppe e a tutti i papà :)
    Che Dio vi benedica!

  74. Giuliano scrive:

    Chi si attende che la chiesa si pronunci in modo definitivo su Medjugorie, è uno che non ha capito le metodologie operative della chiesa stessa. Uno degli assi portanti di tali metodologie è la prudenza : la prudenza elevata a sistema, il celebre “caute” del motto ufficiale. E’ il “sopire e troncare” di manzoniana memoria, (e Manzoni era uno che se ne intendeva).
    Anche se le commissioni pontificie di indagine si trovassero, cioè, di fronte ad una evidenza inoppugnabile di falsità, non ci si dovrebbe attendere alcun pronunziamento ufficiale, teso a smontare e smentire l’edificio medjugoriano, in tempi brevi ed in forme chiare.
    La chiarezza non fa parte dell’armamentario delle religioni e men che meno della chiesa cattolica, (e la fretta ancor meno). I fenomeni negativi e controproducenti vanno fatti sgonfiare da soli, lentamente, col passare dei decenni, con la complicità del silenzio e della dimenticanza.
    Il chiasso, il rumore, i riflettori accesi sono scenari nocivi, da cui la chiesa rifugge. In tutti i casi, il silenzio ed il tempo lavorano a favore : una eventuale smentita futura diluirà la brutta figura; mentre una eventuale non-smentita consoliderà nel tempo una favola divenuta tradizionale e le cui radici , perdute nel tempo, saranno sempre più difficili da documentare… .

  75. annarita scrive:

    Antonino lei da una bella testimonianza di sincera conversine, ma forse che il Buon Dio non possa convertire in ogni luogo anche dove potrebbe esserci un inganno? E’ risaputo che Dio trae il bene anche dal male. Dunque ringraziamo Dio che sempre ci assiste e tanto ci ama da volerci trarre a Lui anche quando tutto pare perduto. Per quanto riguarda Medjugorje attendiamo risultati più certi da chi ne ha la competenza. Ribadisco comunque che dove si propaga la disobbedienza c’è lo zampino del diavolo più che della Madonna. Ma staremo a vedere.

  76. Squilpa scrive:

    Vincenzo scrive una efficace frase : “La gente ha fame di Dio”. In questa piccola-grande verità, sono contenute le molle psicologiche di base che fanno prosperare tanti fenomeni dubbi e tanti eventi di impronta misteriosa.
    Questo, tuttavia, spiega anche l’esaltazione, spiega la carica emotiva che luoghi ed eventi acquistano, e spiega i comportamenti irrazionali per cui si è pronti ad abbracciare convinzioni che sottraggano i disgraziati esseri umani dalla disperazione esistenziale.
    Questo è sempre accaduto, caro Vincenzo; anche al tempo degli dei falsi e bugiardi, c’erano i santuari, le guarigioni “miracolose”, i fanatici delle divinità pagane e via discorrendo.
    Anch’io –se andassi a Medjugorie, sarei contagiato dai condizionamenti sacrali del luogo; come anch’io, quando un medico mi dirà “mi dispiace, è un tumore maligno”, guarderò con più inclinazione un ritratto di padre Pio; ma questo non proverà la verità di Dio, proverà solo la mia incipiente disperazione.
    La religione non spiega o legittima Dio, caro Vincenzo,spiega solo come è fatto il cervello umano.

  77. Simon de Cyrène scrive:

    Ottima questa dell’umorista Alphonse Allais: «Shakespeare non è mai esistito. Le opere che gli sono attribuite sono state scritte da un falsario che del resto si chiamava anch’egli Shakespeare»”. Grazie Vincenzo.

    Personalmente non sono un grande fan di Merdjougorie essenzialmente per la questione dell’obbedienza che è il tratto distintivo di Maria, “fiat voluntas Tua”, virtù che non appare in modo oltremodo vistoso in questa faccenda.
    Non potrei che consigliare chiunque di attenersi scrupulosamente in queste materie a chi ha carica pastorale e di insegnamento.

    Da un punto di vista personale, molto onestamente, trovo la contemplazione del nostro mondo, delle sue leggi, gli eventi piccoli e grandi della nostra vita un libro davvero aperto sull’esperienza personale e diretta con Dio-con-noi.

    Realtà percepibile a chi è “semplice”: cioè retto, onesto, schietto, innocente. Ad esempio, a chi è sposato è bene ricordarsi che tramite lo sposo/sposa, segni efficaci, sacramentalmente lo Spirito Santo è addirittura lì, quasi fosse “materializzato”, e che attraverso lui/lei Dio ci parla e ci accompagna molto concretamente, nella nostra storia personale.

    Visioni ed altre esperienze “straordinarie” non raggiungeranno mai il livello di certezza ed efficacia spirituale che abbiamo tramite l’incontro quotidiano che Dio stesso ci propone con Lui attarverso gli altri ed i Suoi sacramenti.

    In Pace

  78. E’ bello constatare -in molti commenti- la medesima alta considerazione di quanto accade dal giugno del 1981 in quel villaggio sperduto.
    Mi ritrovo in moltissime parole, espressioni, considerazioni.
    Ed è il “segno” che io (e qualche decina di milioni di persone) abbiamo le stesse “allucinazioni”. :)
    Scherzi a parte: mi fa piacere che son stati citati alcuni libri, in particolare son contento del riferimento al libro si suor Emmanuel (oltre al “bambino nascosto” vi è il precedente “il trionfo del cuore” -entrambi editi da SHALOM): è semplicemente bellissimo. Nel mio piccolo ne ho regalati tanti e TUTTI mi hanno ringraziato dopo averlo letto e apprezzato(nessuno mi ha detto “ma che razza di libro è!!!”).
    Non guasterà ricordare -oltre ai libri di padre Livio, in particolare è molto significativo “Satana nei messaggi di medjugorje” Ed. sugarco- quello che al momento resta lo studio piu completo ed aggiornato, ossia “Maria, alba del terzo millennio” scritto da Riccardo Caniato e Vincenzo Sansonetti per le edizioni Ares.
    (lo stesso Sansonetti ha curato gli speciali di “Oggi” e mercoledi 24 sarà in edicola un dvd)

  79. OTELLO D. scrive:

    … a me personalmente sfugge un concetto… per i non cristiani, sapere se le apparizioni sono autentiche o meno, cosa cambia… continuino pure per la loro strada! Se i cristiani ci credono e vogliono continuare a pregare anche per i non credenti, mica li offendono o li costringono a credere… Penso che a Medjugorje si possa dire con certezza non tanto che la Madonna appare, ma che i miracoli certamente accadono, e sono quelle migliaia e migliaia di conversioni sincere che continuamente fanno cambiar vita a tante persone, che li aiutano a trovare un senso alla loro vita, a capire la croce che portano sulle spalle ed accettarla, a sentire che veramente Dio ci è vicino e ci ama, a vivere con la gioia vera del cristiano… Io per capire queste cose ci ho impiegato quarant’anni con tutti gli studi che ho compiuto e dopo avermi tormentato interiormente… mia nonna, semianalfabeta, muta e paralizzata, lo aveva capito da sempre e ha vissuto nella pace, nella serenità e nella certezza della sua fede per tutta la vita donando gioia e speranza a tutti! Per me i miracoli sono anche questi.
    Buon cammino a tutti!

  80. Ospite scrive:

    Non nutro precise opinioni circa il fenomeno in questione, ma delle due l’una: o le citazioni riportate da Reginaldus sono state erroneamente riferite all’apparizione mariana di Medjugorje, o assolutamente queste apparizioni non possono essere riferibili alla Santa Vergine.

    In questa seconda ipotesi, a mio modesto avviso, ben poco varrebbe a contrastare la concludenza dell’assunto la copiosità delle conversioni manifestatesi in quel luogo, giacché (anche qualora si fossero effettivamente operate) non sarebbe certo la prima volta che Iddio mostra di saper ineffabilmente trarre Grazia, anche dallo stesso male.

  81. john coltrane scrive:

    Sì, anche i libri di suor Emmanuel sono bellissimi; prima di sparare a zero contro Medjugorie (altroche aspettre con obbedienza il giudizio della Santa Sede), è corretto informarsi, e cercare di mettere un pò da parte pregiudizi ideolgici.
    Pace e bene.

  82. Riguardo la DISOBBEDIENZA (vero o presunta) vanno dette alcune cose:

    vero, verissimo che “è il tratto distintivo del cornuto” -non serviam!- non ci piove. Inoltre per un Religioso che ha fatto voto di obbedienza vi è una notevole aggravante! Tuttavia:

    -se disobbedienza vi è stata essa NON tange minimamente i veggenti;

    -tale disobbedienza (vera o presunta) da parte di alcuni Frati si inscrive nel notissimo -e tristissimo- contrasto fra i Francescani Croati e gli Ordinari Diocesani;

    -”soffiare” su quest’ultimo aspetto porta , paradossalmente, il dossettiano savigni ed i lefreviani nostrani, a dire le medesime cose che dissero subito i COMUNISTI di fronte alla presenza della Madre di Dio: “è un complotto degli ustascia nazionalisti fascisti croati in combutta coi frati”, questo sanzionò la polizia politica comunista e questo oggi ripetono i militanti nazifascisti integralisti: SINGOLARE, NO?

    Fatte queste doverose puntualizzazioni restano i MILIONI di pellegrini che incessantemente si recano lì, restano le confessioni fatte, con le lacrime agli occhi dopo venti o trenta anni di vita “senza-Dio”, da innumerevoli persone, restano le numerose guarigioni, restano i presti che si erano “spogliati” che tornano al Sacro Ministero, restano le famiglie che si riuniscono, restano i drogati guariti(nel corpo e nell’anima!), restano i FRUTTI che è arduo ipotizzare provengano da un “albero cattivo”.

    Qualcuno ha ricordato le azzardate parole di un vescovo “a medjugorje non appare la Madonna ma il demonio” (parentesi: questa clamorosa “sentenza” non l’avrebbe conosciuta nessuno se non ci fosse stata un certo “amplificatore virtuale” che si è prestato per qualche clic in più).
    Costui non dimostra neppure la piu elementare prudenza, e non sarebbe neppure da prendere in considerazione.(gossip per gossip allora forse val la pena ricordare che quando guidava la diocesi piu piccola d’italia aveva nominato ben SEI esorcisti! Quando si dice “vedere il diavolo ovunque”!!! Oppure ricordare che parla dai microfoni di una radio “cattolica” che raduna tutti i “nemici” di padre Livio. Solo pettegolezzi?).
    Ed infatti non si può prendere in considerazione una affermazione di quel tipo. E non lo faremo.

    Infine una cosa: qualcuno qui dentro ha parlato di aver avuto una “dipendenza” da medjugorje. E che “non poteva fare a meno di andarci”. Ora,di grazia: è talmente evidente che trattasi di un comportamento non molto equilibrato. Ed è altrettanto evidente che nessuno gli dicesse di tornare ogni mese, ma si trattava di un disturbo della persona (e tale problema non è stato risolto, semplicemente spostato.)
    Personalmente sono stato a medjugorje nel 2004
    (e non ho ricevuto nessun “love bombing”: MA POI, CHI LO DOVREBBE FARE? Suor Cornelia, che passa la sua vita a fare del bene con gli orfani? Chi? Chi fa questo “love bombing” a medjugorje?)
    dopo che, da anni, seguivo le vicende da lontano.
    E’ stato un pellegrinaggio bellissimo.
    Ci tornerò volentieri.
    Ma NON HO NESSUNA DIPENDENZA.
    E non cantavo e ballavo lì, ma pregavo ed adoravo il Santissimo Sacramento.

    Per chiudere(almeno per ora): non trovate curioso il “saldarsi” di persone che fin poco prima letteralmente si scannavano?
    Non è una “riconciliazione”.
    E’ un coalizzarsi contro un nemico comune.
    E non è mai inopportuno ricordare che “da quel momento erode e pilato divennero amici”.

  83. P.Danilo scrive:

    Bo.Mario, questa volta sono d’accordo con lei. Tuttavia, la Chiesa ufficiale è già intervenuta più volte e ha già dato il suo responso (discorso del Vescovo locale nell’omelia del Corpus Domini del 2006), ignorato dai più. Ora vi è una Comissione vaticana, con a capo il Card. Ruini. Per nostra fortuna, o grazia, è un buon metafisico (uno dei pochissimi), speriamo in bene. Correlati al Santuario mariano ci sono anche altri problemi; ad esempio, le sette comunità religiose che sono là senza permesso ufficiale, che sfornano vocazioni religiose e seminaristi. Che dire? Non dico niente, lascio a lei immaginare che preti saranno un domani.

  84. Repetita juvant:

    -il Papa ha potere diretto ed immediato su tutta la Chiesa;

    -la Santa Sede ha avocato a sè gli eventi di medjugorje;

    -i vescovi locali governano le loro diocesi in nome del Papa, CON il Papa e SOTTO il Papa;

    -il Segretario di Stato ha (da tempo!) chiarito che quanto sostiene l’Ordinario del luogo relativamente alle apparizioni è da considerarsi “A TITOLO PERSONALE”;

    ricordato ciò: MA DI COSA SI STA’ PARLANDO ANCORA? Di una omelia? Ah, reverendo: se dovessimo prendere per oro colato certe omelie…..

    Stia bene!

  85. maxx scrive:

    Devo essere sincero, fino a qualche tempo fa, ero propenso a credere nella veridicità delle apparizioni di Medjugorje, ma oggi, francamente nutro molti dubbi su queste presunte apparizioni. Mi auguro sinceramente, che questa commissione presieduta dal cardinale Ruini, possa chiarire tutti gli aspetti più controversi di questa vicenda e si possa giungere finalmente alla verità.

  86. Dubbiosa scrive:

    Secondo diverse testimonianze, invece, Papa Wojtyla sarebbe stato personalmente convinto dell’autenticità.

    Bè se per questo avevano attribuito le stesse cose al a Papa benedetto … smentite da lui attraverso una lettera. Bisogna vedere chi mette in giro le voci, tanto Papa Giovanni Paolo II non può più smentire nulla.

  87. Considerata la sacrosanta attesa dei lavori della Commisione
    e considerato che taluni utenti han riferito di una “inchiesta luuuuuuuuuuuuuuunghissima”
    (chissà perchè, e chissà perchè appaiono felici di una inchiesta lunga et “interminabile”? Bò!)
    spero si troveranno venti minuti per ASCOLTARE
    -ripeto: cliccare ed ascoltare.Non c’è neppure da leggere!-
    quello che ORA la Santa Sede dice:

    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/18255798/cosa+dice+la+CHIESA+di+medjugo

  88. john coltrane scrive:

    Vi furono alcuni vescovi, in passato, che si dicevano certi, certissimi, che la Sindone fosse un falso; e già, mica basta essere vescovi x essere liberi da interessi di parte; se non si vive x conoscere DIO, a nulla serve la tonaca.
    Dunque, il fatto che alcuni religiosi della zona “garantiscano” di avere le prove (mai viste) della inautenticità delle apparizioni, dovrebbe come minimo non essere preso come oro colato, no?
    Ma se si è accecati da ideologia, se ci si vergogna di cambiare idea, buonanotte. Ma il Cristianesimo è un’altra cosa.

  89. “Secondo diverse testimonianze, invece, Papa Wojtyla sarebbe stato personalmente convinto dell’autenticità”

    Togli pure il condizionale, gentile dubbiosa:
    Giovanni Paolo II ERA assolutamente convinto.
    Di recente Mirijana ha reso pubblico, con maggiore dovizia di particolari, la circostanza in cui Papa Wojtyla affermò che “se non fosse Papa sarebbe già lì a Confessare” (NOTARE: “a confessare” dice il Papa. I Sacerdoti che vanno lì dovrebbero mettersi a confessare -padre Livio, fra il serio ed il faceto, dice che i membri della Commissione dovrebbero passare almeno una settimana a confessare LI’- proprio perchè E’ CONFESSANDO che che si ascoltano dalla viva voce dei pellegrini le meraviglie operate dalla Madre di Dio).

    Questa testimonianza di miriana è negli atti del Processo di Beatificazione: Giovanni Paolo II è Venerabile e quella -ed altre affermazioni riguardo medjugorje- non hanno minimamente ostacolato l’iter.

    Che poi Giovanni Paolo II (e la sua Beatificazione)non sia gradita…bè, è un discorso a parte.
    Ma, purtroppo per costoro, non comanda econe, ma il Vescovo di Roma :)

  90. Si John, persino il Cardinale Ballestrero dopo aver appreso quei noti risultati (poi clamorosamente smentiti, e tuttavia il clamore mediatico attorno fù tale che per molti divenne una certezza il fatto che la Sindone nient’altro fosse che “una cosa fatta dai preti nel tetro medioevo per gabbare i fedeli e fare soldi”)si pronunciò -avventatamente in quel modo.
    E stiam parlando di un OTTIMO VESCOVO!

  91. Essendo ora di pranzo (in genere telefonicamente si chiama a quest’ora) RI-faccio gli auguri ad Andrea per il suo compleanno.

    Nella sua sterminata bibliografia non mancano pubblicazioni su medjugorje ed anche -e qui volutamente introduco questo argomento INEVITABILMENTE CORRELATO- su civitavecchia.

    Ovviamente anche la statuina dei gregori è un clamoroso falso, vero? E le lacrime di sangue(comprese quelle sgorgate mentre la statuina era nelle mani di Mons. Grillo)un trucco del demonio, no?
    (PS: per civitavecchia due indicazioni. 1)il libro di Riccardo Caniato; b)questa pagina su fb: http://www.facebook.com/pages/LACRIME-DI-SANGUE-fatima-medjugorje-civitavecchia/316828634930 )

  92. Reginaldus scrive:

    A proposito di storia e di prodigi e di fenomeni ‘soprannaturali’e di apparizioni…penso di fare un buon servizio alle persone in buona fede sottoponendo alla loro riflessione due casi emblematici di inganno diabolico per via di orchestrato camuffamento:
    — quello di : Maddalena della Croce,
    famosa fra tutte le visionarie del tempo.
    Fattasi religiosa tra le Clarisse di Cordova, nel XVI secolo,cominciò a meravigliare la Spagna con prodigi,
    profezie e responsi in ogni genere discienza. Ingannò con i suoi “carismi” i più grandi teologi, vescovi e cardinali del tempo durante ben 38 anni. Profetizzò la prigionia di Francesco I e il sacco di Roma. Durante
    le maggiori solennità si faceva vedere elevata da terra con in braccio un grazioso bambino, mentre i suoi
    capelli crescevano a vista d’occhio
    avvolgendola fino ai piedi.
    Imperatori, Re, Regine andavano
    a gara nel corteggiarla; e Isabella di
    Portogallo volle che le prime fasce
    del futuro Filippo II fossero benedette
    da lei..” ( a onore della monaca falsamente veggente bisogna dire che ebbe poi la grazia di ravvedersi e di confessare l’inganno diabolico….)

    – e il caso di Nicole Tavernier
    che, a Parigi, sempre nel XVI secolo, “aveva reputazione di essere una santa e di operare miracoli”.
    “Era capace di prevedere il futuro ed aveva
    visioni e rivelazioni. Digiunava spesso e
    “parlava senza posa della necessità di fare
    penitenza per uscire dalle condizioni in cui
    (Parigi allora) si trovava. Ella annunciava
    che, se ci si fosse pentiti dei propri peccati,
    si sarebbe vista la fine delle calamità pubbliche.
    Dietro suo incitamento la gente si
    confessava e comunicava. In diverse città
    della Francia si ordinarono persino delle
    processioni. Ed ella stessa ne fece fare una
    a Parigi alla quale assistette il Parlamento
    accompagnato dalla corte e da un gran numero
    di cittadini. Fu smascherata solo dalla
    Beata Acarie, che dimostrò come, quanto si
    vedeva in Nicole Tavernier, fosse opera del
    demonio “IL QUALE SAPEVA PERDERE UN PO’ PER GUADAGNARE MOLTO” [la falsa verità della Religione Universale che annulla l’opera salvifica di Cristo e quindi Dio stesso nella sua Natura e Opera Trinitaria ] (H. Bremond, Histoire du sentiment réligieux, T. II, p. 69
    REGOLA:
    “Se vi dicessero cose contro la fede, la Sacra Scrittura e sostenessero la loro dottrina con il prestigioso di fatti soprannaturali,disprezzate le loro visioni con effetto di demenza e i loro rapimenti come arrabbiamenti” (San Vincenzo Ferreri, De vita spirituali)

    # Ospite mentre trae correttamente dalle mie citazioni il suo aut-aut – spetta allora ai medjugoriani stabilire, con prove, la falsità delle citazioni… – non mi sembra che sia nel giusto quando afferma la positività del fenomeno medjugorje appellandosi al principio che “ Iddio sa trarre il bene anche dallo stesso male”. Principio in se sacrosanto , ma non certamente valido quando riferito sullo stesso piano alla stessa persona…Dal tradimento di Giuda Dio ha tratto il Bene della Salvezza – diversità di persone; dal male fisico Dio può trarre il bene dell’anima – diversità tipologica di male: ma uno non può trarre bene dallo stesso male – in questo caso di natura dottrinale, che concerne la fede- che si consente di lasciare invadere la propria anima e la propria mete…

  93. P.Danilo scrive:

    Caro Cosimo de Matteis, mi riferivo all’omelia del vescovo locale Peric, tenuta il giorno del Corpus Domini, 15 giugno 2006, nella parrocchia di Medjugorje; dice cose serie, serissime, gravi e gravissime. Quindi finché non ci sarà un pronunciamento superiore a quello del vescovo locale, come sacerdote obbedirò alle sue disposizioni: disposizioni a cui dovrebbero attenersi anche tutti gli altri, altro che storie. Se, metti il caso, Padre Livio pubblicizza i messaggi, ebbene Padre Livio è un disubbediente, non un devoto mariano. Non riporto per esteso tale omelia, per non suscitare ulteriori controversie; tra l’altro essa è facilmente reperibile su Internet.

  94. Miserie umane, reverendo, miserie umane. Sordi rancori contro i frati, nulla più.
    Si è visto come TUTTI siamo miserabili creature fatte di terra e saliva.
    E lei si attacca ad una biliosa omelia di una creatura?

    Interessente la definizione di padre Livio disubbidiente(perchè diffonde ciò che la Vergine dice). Ebbene sì, lo confesso: sono un disubbidiente pure io. E svariati milioni di cattolici in tutto il mondo.

    Si quieti, Reverendo.
    E da quella omelia IMPARI a non andare all’ambone pieno di risentimenti e pregiudizi(caso mai le capitasse).

    Stia bene.
    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/18255798/cosa+dice+la+CHIESA+di+medjugo

  95. Vincenzo scrive:

    Caro P. Danilo, leggendo i suoi interventi dubito sempre più che lei sia un sacerdote. E secondo me non lo è affatto.
    Comunque sia, lei può dire quello che vuole, e il suo sarebbe l’ennesimo effetto di un traballante caso di “panico sociale”, così definito da Massimo Intriovigne ieri sull’Avvenire: “In primo luogo, problemi sociali che esistono da decenni sono ricostruiti nelle narrative mediatiche e politiche come «nuovi», o come oggetto di una presunta e drammatica crescita recente. In secondo luogo, la loro incidenza è esagerata da statistiche folkloriche che, benché non confermate da studi accademici, sono ripetute da un mezzo di comunicazione all’altro e possono ispirare campagne mediatiche persistenti”.
    Al riguardo riporto qualcosa di circa due anni fa che potrebbe interessarle anche se, qualora lei fosse un sacerdote, dovrebbe per forza sapere.

    “Cari amici, il 25 Giugno 2008 è stato il 27° anniversario delle apparizioni della Madonna a Medjugorje. Lo scorso anno  sono affluiti nella celebre parrocchia dell’Erzegovina 2 milioni di pellegrini da ogni parte del mondo, di cui 600.000 italiani, e circa 35.000 sacerdoti.
    È importante, sotto il profilo pastorale, che i pellegrini conoscano le direttive della Santa Sede su questo evento,  di fronte alle quali eventuali posizioni contrarie sono da considerarsi opinioni personali.
    La posizione della Santa Sede, esplicitata in vari Documenti è stata recentemente sintetizzata da Sua Eminenza il Card. Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, nel libro “L’ultima veggente di Fatima” – Ed Rai-Rizzoli – pag 103-107. Sua Santità Benedetto XVI ha voluto avvalorare il libro con una sua personale prefazione.
    Al riguardo il Card. Bertone ha affermato:
    «Le dichiarazioni del vescovo di Mostar riflettono un’opinione personale, non sono un giudizio definitivo e ufficiale della Chiesa». Questa dichiarazione taglia le gambe a tutti coloro che si avvalgono delle dichiarazione del Vescovo di Mostar per attaccare Medjugorje in nome della Chiesa.
    «Tutto è rinviato alla dichiarazione di Zara dei vescovi della ex Jugoslavia del 10 Aprile 1991, che lascia la porta aperta a future indagini. La verifica deve, perciò, andare avanti». È la Santa Sede che a suo tempo non ha accolto il giudizio della commissione nominata dal Vescovo e ha deciso di affidare il caso alla Conferenza Episcopale della ex Jugoslavia. Quest’ultima ha lasciato la porta aperta a future indagini, essendo le apparizioni ancora in atto. Non è vero dunque che la Conferenza episcopale della ex Jugoslavia abbia espresso un giudizio negativo.
    «Nel frattempo sono permessi i pellegrinaggi privati con un accompagnamento pastorale dei fedeli». I pellegrinaggi privati sono quelli organizzati privatamente dai fedeli, o da agenzie laiche, e si specifica che è bene che siano accompagnati dai sacerdoti. Questa precisazione è molto importante, soprattutto per il servizio delle confessioni.
    «Infine, tutti i pellegrini cattolici possono recarsi a Medjugorje, luogo di culto mariano dove è possibile esprimersi con tutte le forme devozionali».
    Viene qui ribadita l’assoluta libertà dei pellegrini di recarsi a Medjugorje, specificando che la Chiesa lo ritiene un luogo di culto mariano, dove è possibile partecipare alla Santa Messa, Confessarsi, fare la Via Crucis, l’Adorazione al Santissimo Sacramento e così via.
    Questa, cari amici, è la posizione ufficiale della Santa Sede su Medjugorje e queste sono le sue direttive, espresse dal Cardinale Segretario di Stato e avvalorate dal Santo Padre in persona.
    Mentre esprimiamo nostra gratitudine, assicuriamo loro  la nostra preghiera alla Regina della Pace, augurandoci che da parte di tutti ci sia obbedienza e umile sottomissione.
    Vostro Padre Livio

    Se la faccenda su esposta – verificabilissima – non è di suo gradimento, allora mi permetta di dire che lei (e tutti quelli che la pensano come lei) sono forse un po’ troppo legati a ideologie secolari e del tutto riottosi agli iinsegnamenti della Chiesa e al comune buon senso che imporrebbe, quantomeno, di verificare prima ciò che si ha da dire.
    Cordialmente.

  96. Francesco scrive:

    Mi pare veramente acuta e degna di nota e di riflessione l’osservazione di Marina che si chiede con angoscia:

    “Come mai la Madonna non appare mai in vaticano? Non hanno fede,oppure Lei non osa entrare perchè le si drizzerebbero i capelli dallo spavento?
    Una buona giornata.
    .

    Io personalmente non saprrei fornire una risposta a tale domanda.

    Che ne dice, SAVIGNI, di darla cortesemente Lei, specificandom ove possibile, se, secondo Lei, la Madonna è di destra o di sinistra e se nel Vaticano prevalgano gli atteggiamenti di destra o di sinistra?

  97. Reginaldus scrive:

    #nell’osservazione a Ospite ho dimenticato di precisare un’altra condizione che rende invalido il principio in questione, ed è quella di carattere temporale:nello stesso tempo Dio non può trarre il bene dal male nella stessa persona…Fuori discussione che c’è sempre il tempo della conversione, per la Grazia di Dio, e lo smarrimento antecedente può dimostrarsi provvidenziale per il ravvedimento successivo…

  98. Reginaldus scrive:

    il cardinal Ballestrero ottimo vescovo??? Sì, certamente, nell’ottica massonica…

  99. P.Danilo scrive:

    Cari Cosimo e Vincenzo, non è così che si fa, ho solo parlato di una omelia del vescovo locale, che, devo presumere voi non avete letto, né mai leggerete; io non ho finora espresso nessun giudizio sui fatti, né ho espresso pubblicamente la mia opinione, quindi perché dire tutte quelle cose insensate? Non è così che si ragiona tra gente matura.

  100. Sal scrive:

    @ p.Danilo
    rispondo in ritardo perchè la battuta, che mi ha fatto notare Liberamente mi era sfuggita.

    Se lei vuole restare in cattedra, io non ho nessuna obiezione, può rimanere i farsi omaggiare dai mille baciapile del momento che sono sempre molto apprezzati in certi alti luoghi.

    Le lascio volentieri la cattedra, ma le ricordo che non è la cattedra che fa il professore, è il professore che fa la cattedra.

    La Bibbia insegna che “Gli scribi e i farisei si sono seduti sul seggio di Mosè…. Legano gravi carichi e li mettono sulle spalle degli uomini, ma essi stessi non li vogliono muovere neppure col dito. Tutte le opere che fanno le fanno per essere visti dagli uomini; poiché allargano gli astucci [contenenti le scritture] che portano come salvaguardia, e allungano le frange [delle loro vesti]. A loro piacciono il luogo più eminente ai pasti serali e i primi posti nelle sinagoghe, e i saluti nei luoghi di mercato e d’essere chiamati Rabbi dagli uomini.” (Matteo 23.2-7) – e in altro luogo dice “Dichiarano pubblicamente di conoscere Dio, ma lo rinnegano con le loro opere “ (Tito 1.16)

    Quindi, catechizzi pure dal suo podio ma si ricordi di rispondere alle curiosità degli allievi è un dovere e le spiegazioni devono essere vere, comprensibili e ragionevoli, non misteriose o esoteriche.

    Vede Danilo, non c’è bisogno della cattedra per “continuare a parlare delle cose che convengono al sano insegnamento” – (Tito 2.1). Gli alunni che vogliono imparare si accorgono subito da quale pulito viene l’insegnamento e ogni prof. è valutato pù o meno credibile.

    Ciascuno di noi che scrive viene giudicato da chi legge e il punteggio viene assegnato a tutti.
    Siamo tutti in qualche modo sotto giudizio, l’importante è sapere se ciò che viene detto è ragionevole, pratico, comprensibile, e quali sono le fonti in modo che tutti possano verificare .

    Tutti riceveremo un voto alla fine perché “IN QUEL TEMPO quelli che avevano timore di Geova parlarono gli uni con gli altri, ciascuno col suo compagno, e Geova prestava attenzione e ascoltava. E si cominciò a scrivere dinanzi a lui un libro di memorie per quelli che avevano timore di Geova e per quelli che pensavano al suo nome. E certamente diverranno miei”, ha detto Geova degli eserciti, nel giorno in cui produrrò una speciale proprietà. E di sicuro mostrerò loro compassione, proprio come un uomo mostra compassione al figlio suo che lo serve.  E voi certamente vedrete di nuovo [la distinzione] fra il giusto e il malvagio, fra chi serve Dio e chi non lo ha servito”. (Malachia 3.16-17)

    Cominci col dirci quando sarà “quel tempo” e…. auguri!

  101. cerchiamo -PROVIAMOCI ALMENO- di restare in tema. Si evitino eccessive digressioni (citazioni copincollate di sconosciuti ciarlatani franchi o iberici) e/o di buttarla in politica, banalizzando il tutto.
    Il tema è MEDJUGORJE.
    E, specificatamente, la istituzione della Commissione.
    E’ persino meglio ri-leggere le solite cose MA IN TEMA (fra poco fioccheranno i link che ben conosciamo, ma PAZIENZA)piuttosto che scantonare completamente.
    Ed allora: partiamo da qui, da medjugorje.
    La Parrocchia, la chiesa di San Giacomo.
    Già le inconsuete dimensioni di essa
    (sproporzionate rispetto al “bacino d’utenza”: cinque frazioni del comune di citluk, fra cui biakovici ed appunto medjugorje) sono un “segno”.
    La Vergine stessa ha anche detto che ANCHE la enorme croce in cima al krizevac(costruita con enormi sacrifici dalla locale popolazione nel 1933) rientra nel suo piano.

    E ancora: quanti conoscono il sito ufficiale?
    Perchè non si prova a dare uno sguardo?
    http://www.medjugorje.hr/it/

    (frallaltro vi è, ovviamente, riportata la notizia che da origine a questo thread)

  102. isideo scrive:

    Per fortuna che c’è ancora qualcuno che ragiona… mi riferisco a quelli che non partecipano…
    Le testimonianze di gente VIP miracolate non valgono nulla, gente che nella vita hanno sniffato, sempre ubriachi, partecipato a orge e che adesso sono in crisi esistenziale, non sono da prendere in considerazione
    isideo

  103. P.Danilo scrive:

    Sal, non continui a tergiversare, mi riferico al greco biblico. Chiuso il discorso.

  104. Reginaldus scrive:

    # Vincenzo, non vaneggiamo, scambiando visioni con effetti di demenza ( San Vincenzo Ferreri ). Grandi portenti e miracoli possono essere di natura tale da indurre in errore, se possibile, anche gli eletti” ( Mt 24,24)

  105. john coltrane scrive:

    Certo che questa insopportablità della possibilità che Medjugorie sia TUTTO VERO, mi sembra dello stesso tipo del livore che fa digrignare i denti, agli atei pseudo-scientifici-pseudorazionali, la Sacra Sindone.
    Interessante, questo connubio-
    Meglio ricordare alcune Parole del Signore Gesù: “verranno da oriente e da occidente e voi (n.b.: cosiddetto “popolo di DIO”) “sarete cacciati fuori, nelle tenebre esteriori”.
    Probabilmente la metà dei cristiani che vanno a Messa la domenica, conoscessero veramente cosa ha detto il Cristo, scapperebbero a gambe levate.
    D’altronde a mandare a morte il Signore furono persone “religiosissime” (si fa x dire).
    Saluti.

  106. Sal scrive:

    @ Francesco

    la risposta al quesito di Marina è semplice, la Madonna non può apparire in Vaticano perchè, – parola di Papa (Paolo VI e di esorcista (Amorth) – in Vaticano c’è Satana e non si può mischiare il Diavolo con l’Acqua santa.

  107. Francesco scrive:

    Egregio Sal, la Sua risposta è inquinata fortemente dal fatto che Lei, essendo testimone di Geova, è legato a doppio filo con certi “avversari” della Chiesa di Roma.
    Quindi non si dispiaccia se cestiniamo subito la Sua risposta.

  108. P.Danilo scrive:

    No, Cosimo, partiamo dall’omelia del vescovo locale Peric, tenuta il giorno del Corpus Domini, 15 giugno 2006, nella parrocchia di Medjugorje.

  109. La Regina della Pace è venuta sulla terra per RICORDARCI quanto è importante la pace e la riconciliazione. Pace fra l’uomo e Dio, e pace fra gli uomini.
    Non credo che sia ridondante ciò, nè che sia INATTUALE.
    Ora, caro p.danilo, “partire” da una omelia densa di accuse
    -oltretutto DA DIMOSTRARE, ma non è questo il punto-

    scagliate con sordo rancoro(durante la Celebrazione della Eucarestia cioè il Sacramento dell’amore)da un pastore, non mi sembra molto edificante. Tuttavia è, in effetti, significativo. Possiamo persino dire che assistiamo ad una sorta di “resa dei conti” del secolare “conflitto” fra i Frati ed il Clero Secolare, ma QUESTO NON HA NULLA A CHE FARE con la presenza della Santa Vergine!
    Di questi “contrasti”, purtroppo, ve ne sono parecchi nel mondo cattolico. Così come vi sono parecchi sporcaccioni.
    Ma questo NON RIGUARDA LA PRESENZA DELLA VERGINE SANTA.
    O meglio: inevitabilmente uno è portato (“indotto”, talora nella accezione peggiore del termine) a mischiare le cose.
    “SCOMUNICATO IL DIRETTORE SPIRITUALE DEI VEGGENTI DI MEDJUGORJE!” strillarono i media, un pò compiaciuti.
    Poi scopri che vlasic è uno sventurato che, fin dall’86!, aveva provato -fra una amante tedesca ed un altra- ad “impossessarsi” del gruppo dei veggenti, a “crearne” di nuovi, ad “autoproclamarsi” direttore spirituale dei veggenti(cosa non vera, ovviamente) ed altre porcherie.
    La Vergine aveva già detto -PER TEMPO!- ai veggenti: “satana vuole impossessarsi del mio piano”.
    Questo stava avvenendo.
    Non sapete forse di quella strana genovese ex miss liguria, ex suora, examante di vlasic, attualmente ufologa che gestisce più siti internet ed alcune pubblicazioni che “sfruttano” medjugorje e-ovviamente- ne snaturano l’autentico messaggio?
    Questo -QUESTO SI!- è opera di satana.
    E’ così evidente!

    Ma, di grazia: codeste miserie umane, per quanto odiose e poco edificanti, COSA C’ENTRANO CON LA REGINA DELLA PACE?

  110. john coltrane scrive:

    ISIDEO, lei ha ragione, certe persone non sono da prendere in considerazione, proprio come ci ha insegnato Gesù che ha preso in considerazione la Maddalena (ex prostituta), il buon ladrone (canonizzato direttamente da LUI) e che mangiava con i beoni, ed era vicino agli ultimi, ai più peccatori…non a caso è stato mandato a morte da chi “non entrava nel pretorio PER NON CONTANIMARSI, da chi era giusto perchè pagava la decima, osservava la Legge,ecc.
    Ha perfettamente ragione, Isideo.
    >Saluti

  111. John ha ironicamente (e compiutamente) “sistemato” isidoro ed i suoi pregiudizi (e pure i suoi giudizi/condanne sui peccatori (piu o meno)convertiti.
    Ed ha fatto bene.
    Gesù lo ha detto chiaro.
    Oltre ai passi già citati, il Signore è stato chiarissimo quando ha detto “sono venuto per i peccatori” e “sono i malati che han bisogno del medico”.
    Ma, insisto: non mischiamo troppe cose.
    Codesti “testimonial” sono rispettabili e da apprezzare.
    Ma non può essere il “metro di giudizio” per valutare il tutto.
    Al più sono, essi stessi, fra i “FRUTTI”.
    Dei pellegrini un pò piu famosi.
    Tutto qui.
    Andiamo alla ESSENZA.
    La P R E S E N Z A trentennale della Vergine Santa.
    I suoi messaggi.
    I suoi inviti alla Conversione.
    I suoi inviti alla Sacra Scrittura.
    I suoi inviti alla riconciliazione.
    I suoi inviti alla CONFESSIONE.
    I suoi inviti al digiuno.
    I suoi inviti alla PREGHIERA.

    Se poi questi sono inviti del demonio….

  112. azzurra scrive:

    Certo che a leggere certi commenti promedjugorje ti cascano le braccia….e quanto livore nei loro parafrando un po’ di quà e un po’ di la, si arrampicano sugli specchi, loro sport preferiti. Alcuni non riescono a capire altri invece lo fanno con estrema violenza, per interesse di partito…in troppi perderebbero allo smascheramento del PIU’ GRANDE INGANNO CHE LA SANTA MADRE CHIESA ABBIA MAI DOVUTO AFFRONTARE…per cui affondano le loro unghiette e si appigliano dovunque!

    Posti loro i messaggini deviati dell’entita’ medjugorjana?

    NON E’ VERO! ribadiscono Li hanno inventati i nemici di medjugorje, gli invidiosi…..se questo non E’ PLAGIO….

    Ottima l’Omelia con la O maiuscola del Vescovo di Mostar Ottima! Ho visto il video dove con grande dolore questo Vescovo spiegava perchè NON POTEVA CREDERE….e queste parole escono fuori da chi AMA la Vergine Santa.. altrimenti con tutte le umiliazioni che ha dovuto subire finora, se non amasse la Vergine Santa avrebbe già ceduto!

    @ coltrane ottimi libri quelli della “suora” emmanuel? Chi quella che crede agli ufo?…..bravo bell’esempio di ottima conoscenza di Dottrina Cattolica!!!

    Inoltre le prove schiaccianti ci sono basta volerle usare.

    I devoti medjugorjani tutti peace and love non potranno mai avere i lumi necessari per capire dove sta’ il bene e dove sta il male. Vergognoso sentir dire che Dio Padre non è venuto per giudicare e certi ringraziano di sentirsi amati così come sono anche se perseverano nel peccato!

    Ho sentito il brosio dire che si dispiace di aver rovinato il rapporto con sua moglie…ebbene se veramente fosse convertito non farebbe tanto odiens quale che fosse il S. Paolo di Tarso….se ne starebbe zitto cercherebbe di ricucire la sua famiglia, e sopratutto cambierebbe ambiente e lavoro, dato dove lui pratica è nientemeno che il mondo dello spettacolo e tutti sappiamo che mondo è!!

    p. Fanzaga? disobbediente anzi più di una volta disse:

    ” per fortuna radio maria è una radio privata che non è sotto le direzioni della Santa Sede altrimenti NON POTREBBE PARLARE DI medjugorje….”

    quindi vincenzo mi sa che deve dubitare più di un Fanzaga che di un Padre Danilo!!!

    Reginaldus grazie di aver postato la Storia di quella “suora” votata al demonio sin da piccola che RIUSCI’ AD IGANNARE ANCHE GLI ELETTI DI ALLORA per ben 38 anni….ma si sa’ forse queste cosette, sono state dimenticate perchè fanno parte dei periodi “bui” della Chiesa e che per questi periodi “bui” il GPII chiese scusa al mondo… e il principe di questo mondo è satana….

    S. Giovanni Cap. 16 vers.7-10

    ” Tuttavia io vi dico in verità, è utile per voi che me ne vada, perchè se io non vado, il Paraclito non verrà a voi; ma se io me ne andrò ve lo manderò.

    E quando sarà venuto, accuserà il mondo di peccato, di giustizia e di GIUDIZIO; di PECCATO perchè non hanno CREDUTO in me; di GIUSTIZIA perchè vado al Padre e non mi vedrete più; di Giudizio perchè il principe di questo mondo è già giudicato.”

    P.S. qualcuno qua’ dentro ha il coraggio di negare l’evidenza dei fatti e dei detti, e si vanta di essere migliore e più santo degli altri, SE SAPESTE QUANTO SIETE IN PERICOLO PIANGERESTE DI DOLORE…. invece l’entità medjugoriana vi fa’ piangere di gioia!!! contenti voi contenti tutti!!!

    N.B. Caro Padre Danilo ma lo sa’ Lei che domenica scorsa alle preghiere (e siamo in QUARESIMA), mi è toccao di sentire che Dio Padre perdona SEMPRE e COMUNQUE…eh! si quindi chi li avrebbe inventati i peccati mortali, il Santo Timor di Dio e i peccati contro lo Spirito Santo?
    Ah! si!dimenticavo li ha inventati la brutta Chiesa che c’era prima del pastorale vaticano secondo…che brutta chiesa cattiva…ma allora perchè mi chiedo che tipo di confessioni sono quelle che vengono praticate in quel di medjugorje, se il CHIARO MESSAGGIO medjugorjano è:

    “TANTO DIO PADRE PERDONA SEMPRE E COMUNQUE…NON GIUDICA…amore amore amore sempre e solo amore alla erosfideiforma…e i risultati si leggono in questo e in altri blog pro medjugorje!!

  113. ritaroma scrive:

    non diciamo stupidaggini, satana sta in S- Pietro come in qualsiasi altro posto, sta anche quì nel blog. Satana sta ovunque ci siano persone disposte a “cedergli” un orecchio, dove ci sono persone che godono nel parlare male del Papa e della Chiesa, dove ci sono persone che pur dicendosi cristiane sono come il lievito dei farisei!

    Sappiamo tutti che il vescovo di Mostar ha sempre “masticato male”in riguardo ai frati e ai veggenti, li avrebbe voluti sotto ” il suo manto”con tutti gli interessi del caso…così è passato da un “ni” ad un mai, dimenticando che il progetto della Madonna non è uguale al suo. Ecco un’ altra persona ed un altro posto dove circola liberamente satana!
    Sono certa che tutti i cristiani cattolici pregheranno lo Spirito Santo perchè Ruini e il suo gruppo lavorino obiettivamente e santamente!

    Oggi festa di S-.Giuseppe ,auguri a tutti i papà!

  114. ritaroma scrive:

    Azzurra, ma quali umiliazioni ! le umiliazioni e il carcere l’hanno avute gli altri non lui!
    Io gli chiederei solamente quante volte in tutti questi anni si è messo davanti al SS.mo sdraiato in terra come il giorno della sua ordinazione e si è ricordato delle promesse fatte…e quante volte ha messo da parte “mammona” per pensare veramente e solo alle anime!
    Cristo è venuto a salvarci prima di tutto da noi stessi e poi dagli altri!

  115. ritaroma scrive:

    Dio Padre è buono e perdona sempre- altrimenti saremmo già cancellati dalla faccia della terra- ma non porta scritto in fronte ” giocondo”…e siccome la sua giustizia non è come la nostra, non sappiamo fino in fondo chi avallerà il riscatto, nè come…a suo tempo l’ha fatto Cristo e lo ripete in ogni Messa, ma Gesù ha iniziato chiamando degli uomini, perciò l’umanità ha lo stesso compito, nessuno è esente! neanche lei!

  116. LIBERAMENTE scrive:

    Caro Matteo, sono d’accordo con te, io ho l’Opera Intera di Maria Valtorta e la trovo molto interessante, l’ho letta tutta anche se sono un laicista convinto, e quasi mi sento da certi tradizionalisti esagerati interdetto a parlare di dio.

    Poi un’altra cosa, se un cristiano cattolico si sente di parlare di gesù agli altri perchè la stessa libertà non viene riconosciuta a chi come me viene apostrofato come incompetente solo perchè non credo alla loro stessa maniera? Allora nel mondo esiste solo un certo tipo di credenti in gesù? Mi sembra molto assurdo che ci si arroghi il diritto di essere i soli competenti in fatto di religione cristiana nel cattolucesimo più intransigente.

  117. Francesco scrive:

    Avrei molte riserve sul “caso” Medjugorie, specialmente a causa delle straripanti ridondanze (anche editoriali) di Padre Livio Fanzaga e di certi suoi ” seguaci” paraocchiuti alla De Matteis.
    Tuttavia, poichè Don Gabriele Amorth è apertamente schierato a favore di Medjugorie e io sono ciecamente fiducioso in Padre Amorth, anche io credo a Medjugorie.

    Ciò non toglie che condanno ogni esagerazione dei gruppi innumerevoli che saono stati creati e ogni consumistico e adiposo lassismo di qualcuno tra i sei veggenti…

  118. Giusto per precisare
    (ed anche -mi duole dirlo, ma DEVO- per evidenziare la ignoranza, da parte di alcuni, di ciò di cui si parla e la relativa scarsa credibilità ed attendibilità delle affermazioni):
    orbene, suor emmanuel mailard è una Consacrata francese che, da anni, vive a medjugorje dove la sua Comunità Religiosa ha una Casa.
    Ho già detto dei suoi scritti.

    Per quanto riguarda l’altra donna-exmissliguria,exsuora- un pò confusa (anche lei credeva un pò a medjugorje, poi non più, poi a modo suo)che tanto male opera -in combutta col lussurioso e disubbidiente-LUI SI!- vlasic, che dire? Costoro NON C’ENTRANO NULLA con la Vergine Santa.
    Loro parlano di ufo e vendono libri erronei sul piano dottrinale.
    Non solo non c’entrano con medjugorje (e, di fatto, sono fra i principali “nemici” con la loro controtestimonianza)ma non c’entrano neppure con la Chiesa!
    Loro mischiano ufo e la Madonna.

    Ora:
    confondere costoro con suor emmanuel maillard
    mi pare un errore che denota
    davvero
    IGNORANZA RELATIVA ALLA QUESTIONE di cui qui si parla.

    Naturalmente la inopportuna presunzione con cui si parla di qualcosa che si “conosce” a quel livello di superficiliatà e pressapochismo

    (dettato da evidente “sindrome del fuoriscito”-giacchè parliamo di una persona che aveva la coazione a recarsi a medjugorje, tale da autodefinirsi “dipendente”- e sappiamo bene come costoro hanno il dente avvelenato, specie quando cascano in una sètta vera e propria che rifiuta il Magistero della Chiesa)

    è palese. Ed ovviamente rende assolutante infondato ogni discorso a riguardo.

    Normalmente -ma non è obbligatorio, per carità!-
    di ciò di cui non si conosce
    è bene tacere.

  119. LIBERAMENTE scrive:

    scrive Francesco: Tuttavia, poichè Don Gabriele Amorth è apertamente schierato a favore di Medjugorie e io sono ciecamente fiducioso in Padre Amorth, anche io credo a Medjugorie.

    Caro Francesco la tua non è logica critica ma un giro di parole che rigira la frittata in modo cerchiobottista.

  120. azzurra scrive:

    Caro Francesco tu non puoi credere a medjugorje solo per il fatto che hai fiducia di p. Amorth è una contraddizione, mi spiace…
    con questo sei ultralibero di credere a ciò che vuoi, Cristo ci lascia liberi è mica il maomettanesimo, che è schiavitù e sottomissione….ma sta anche scritto “maledetto l’uomo che confida nell’uomo”….

    Io non ho fiducia in p. Amorth per il semplice fatto che è di parte 1) è un estremo ammiratore dei carismatici,
    2) più volte l’ho sentito incoraggiare i gruppi di preghiera carismatici e fac simil per fare preghiere di liberazione da laici con l’imposizione delle mani da parte di questi….ma non diceva imposizione no, diceva appoggiare le mani sopra la persona….
    3) anche lui può aver preso un granchio…in fin dei conti milingo fu un grande esorcista e p.Amorth lo stimava molto.
    4) è un conduttore di radio maria da moltissimi anni

    @ Ritaroma ho ricordato solo quello che dice Gesù e nulla più…nonchè uno dei 12 Dogmi che ci sono nel Credo… verrà a giudicare i vivi e i morti!…se l’entità non lo ricorda mai, ma parla di terribili segreti (millenarismo)
    non è colpa mia….io uso la mia testa e assieme al Magistero di Sempre tiro le somme…pur essendo andata molte volte a medjugorje ed averci creduto per anni..mi sono liberata da una zavorra sentimentalista che soffocava la ragione e lo spirito critico, tanto utile per vagliare le cose specie se di fede, e credimi in questi momenti bui e pieni di confusione lo spirito critico a volte ti salva la vita!!

  121. Perdonami Francesco ma:

    -passi per la scarsa simpatia che nutri nei miei confronti(come diceva mons. Escrivà non siamo una moneta d’oro che piace a tutti);

    -passi che mi definisci uno coi paraocchi(su quali basi non lo so, ma pazienza);

    -passi per il tuo non sopportare padre Livio ed i suoi scritti;

    ma devi sapere che RADIO MARIA è uno dei frutti piu buoni di medjugorje.

    Se puoi ascoltare don Gabriele Amorth lo devi ANCHE a Radio Maria!

    http://www.radiomaria.it

  122. azzurra scrive:

    @ al de matti-is vedi se vuoi arrampicarti sugli specchi fallo pure tanto prima o poi ti ci spiaccicherai…e poi piangerai di dolore….

    quindi è un’altra “suora” emmanuel, non quella che crede agli ufo ma una che ha fondato una comunità a medjugorje….e sai anche se questa ha obbedito al Vescovo del luogo? Mi risulta che al Vescovo del Luogo NON ABBIANO MAI chiesto consenso …sono sorte come funghetti impazziti….poi se mi sbaglio mi correggerai,

    sai è da qualche anno che non respiro più l’aria “santa” in mezzo ai monti…e potrei anche sbagliare “suora”, ma dopotutto quando si parla si deve fare nomi e cognomi, non trovi? visto che a parlar dell’entità medjugoriana piangi sempre dalla gioia, ti chiedo di non piangere più ….le tue lacrime di gioia sono arrivata fino a casa mia..stà piovviginando…bravo de mattis…comincio a paensare che i devoti dell’entità acquistini sempre più poteri magici!!!

  123. john coltrane scrive:

    Caro Cosimo, bene lei ricorda:
    La P R E S E N Z A trentennale della Vergine Santa.
    I suoi messaggi.
    I suoi inviti alla Conversione.
    I suoi inviti alla Sacra Scrittura.
    I suoi inviti alla riconciliazione.
    I suoi inviti alla CONFESSIONE.
    I suoi inviti al digiuno.
    I suoi inviti alla PREGHIERA.
    E’ evidente che si tratta di opera satanica, solo gente col paraocchi non se ne accorge, o forse sono satanisti essi stessi…mah, non parlassimo della Santissima Madre di DIO, saremmo alla farsa.
    La ringrazio, Cosimo, buona giornata.

  124. Cherubino scrive:

    mi fa piacere che Francesco sia così “ciecamente fiducioso di padre Amorth” …

  125. annarita scrive:

    A parte che anche grandi santi non hanno avuto lumi su tutto, ad esempio il Santo Curato d’Ars era scettico verso le apparizioni della Salette, così anche padre Amorth, può essere illuminato in tante cose, ma ignorarne altre. Aspettiamo il verdetto della Santa sede o l’annuncio dei 10 segreti, se mai verranno annunciati.

  126. Ma, santo Cielo, perchè tanta ostinazione?
    Verrebbe da pensare che tanto “zelo”(diciamo così)sarebbe degno di miglior causa.
    Verrebbe anche da pensare che se c’è tanta avversione, tenace ed ostinata, c’è qualcosa di sospetto in essa.
    Verrebbe da pensare che, come tutte le opere di Dio, anche questa viene ostacolata.
    Verrebbe, insomma, da pensare che dietro l’avversione alla Regina della Pace vi sia l’avversario di sempre.
    Sono solo ipotesi, congetture, per carità: ma sono verosimili, ne convenite?

    In fondo, verrebbe da dire, CHE FASTIDIO TI DA?
    Non ti convince? Resta in silenzio.
    Perchè strepiti?
    (e tornano le ipotesi precedenti…)

  127. azzurra scrive:

    In fondo, verrebbe da dire, CHE FASTIDIO TI DA?
    Non ti convince? Resta in silenzio.
    Perchè strepiti?
    (e tornano le ipotesi precedenti…)

    ESATTO!!! Allora perchè mai voi devoti dell’entità medjugorina non restate in silenzio in obbedienza senza propagandare? i vostri annunci si trovano anche al supermercato e nei centri commerciali…tanto poco strillate!!! e non mi sembra (neanche a rivoltare come un calzino l’Apocalisse) che si parli di enormi folle di convertiti e di propaganda ma di un piccolo gregge….. remember? oppure l’entità medjugorina ha stravolto anche l’Apocalisse?…..eh! si! anche l’ Apocalisse!!!

    Perchè di Apocalisse? ma se sono 30 anni che l’entità parla di ultimi tempi e di ultima apparizione, senza contare i 10 terribili segreti….ma poi perchè mai dovrebbero essere così terribili se Gesù perdona sempre e comunque? allora perchè i 10 segreti? sarà mica rivolto a chi non crede all’entità spero…..visto che la stessa entità minacciò pure il Vescovo di Mostar perchè non credeva…..ohibò! mi sento stranamente chiamata in causa…..

  128. Di venerdì.
    All’ora della morte del Signore.
    (e l’ora della Misericordia).
    Il giorno di san Giuseppe(patrono della Santa Morte).

    Don Carlo, stò piangendo…ma di gioia.
    Sei nella Gloria.
    Ti voglio bene.Tanto.
    Prega per noi.
    A Dio!

    E’ morto Monsignor +Carlo Chenis
    Vescovo di Civitavecchia – Tarquinia

  129. annarita scrive:

    Poi, la Mater Boni Consilii la Virgo prudentissima, Colei che ha vinto tutte le eresie ,che dice a Medjugorje che tutte le religioni sono uguali davanti a Dio, non mi pare credibile. Insomma ci sono parecchie cosucce che inquietano.
    Le conversioni ci sono, ma bisogna vedere se chi si converte diventa un cattolico progressista e accetta le eresie post conciliari. Poi le foto dei veggenti che subito dopo l’apparizione si fumano una bella sigaretta, fanno pensare. A Casalecchio di Reno il 13 marzo i tre veggenti più importanti sono venuti in tournèe, cioè sono venuti a dare testimonianza, con concerto finale di Nek, un nuovo convertito. Mah! Come sono cambiati i tempi da Bernardette. Poi l’ex direttore spirituale dei veggenti era un eresiarca, disobbediente, perchè nonostante fosse stato sospeso continuava a dirigere gli incauti veggenti. Insomma di cosine contrarie ce ne sono, ma ribadisco il Buon Dio non rifiuta a nessuno la conversione e se uno va a Medjugorje con il cuore speranzoso e pronto a ricevere grazie, il Buon Dio non le nega, ma non grazie al luogo, lo fa ovunque, anche in luoghi meno popolati di Medjugorie.

  130. azzurra scrive:

    UN REQUIEM PER DON CARLO ANCHE SE NON LO CONOSCEVO!

  131. Marina scrive:

    Francesco io non sono testimone di Geova,sono cristiana,però penso anche io che il vaticano non sia mai stato il regno di DIO,ma di satana.A giudicare da tutto quel che è successo negli ultimi 2.000 anni Dio ci ha dimorato un gran poco.Però penso che forse la Madonna dovrebbe avere un pò più di coraggio,se vuol veramente bene ai suoi figli.Tutte le mamme cacciano fuori i denti quando si tratta di difendere i loro figli.Anche le leonesse e qualsiasi animale se gli tocchi i cuccioli si arrabbiano.Invece che apparire ai pastorelli e agli ingenui e poveri,perchè il comunismo li aveva lasciati poveri e ingenui gli Jugoslavi,e ingenui e poveri erano anche i ruandesi quando è apparsa la madonna di Kibheo,che preannunciava una carneficina,che puntualmente si è verificata.Che strane coincidenze,come diceva la mia mamma,quando appare la madonna ci scappa una guerra.Anche nel “17″,avvisava che la prima guera sarebe finita,ma che ce ne sarebbe stataun’altra se i russi non si convertivano al suo cuore immacolato.Io mi chiedo:i contadini ucraini morti nella carestia programmata da stalin,credevano già nella Madonna,Stalin no.Però sono morti i cristiani.Mah
    Un cordiale saluto

  132. Mauro W. Fuolega scrive:

    Se ne era convinto Papa Wojtyla allora possiamo star tranquilli: Maria Santissima non c’entra per nulla.

  133. Luisa scrive:

    Premetto che non ho letto tutti i commenti ma vorrei sapere se è vero che la Madonna avrebbe detto a Medjugorje che tutte le religioni sono uguali davanti a Dio e che Dio Padre perdona sempre e comunque e non giudica.
    Grazie.

  134. azzurra scrive:

    Se qualcuno pensa di farsi passare per cristiano e odiare la Chiesa e con essa dire che il Vaticano è sempre stato il regno di satana come fa qualcuno, allora siamo proprio alla frutta satana è entrato veramente in certe persone.

    satana è abile a travestirsi e i tdg si dicono cristiani ma neganio di essere tdg e così sperano di essere più credibili!!

  135. Marina scrive:

    La Madonna di la Salette quando apparve ai pastorelli disse loro:

    “Avvicinatevi figli Miei, non abbiate paura: sono qui per annunciarvi un grande messaggio. Se il Mio popolo non vuole sottomettersi, sono costretta a lasciar libero il braccio di Mio Figlio. Esso è così forte e così pesante che non posso più sostenerlo.

    Da quanto tempo soffro per voi! Poiché ho ricevuto la missione di pregare continuamente Mio Figlio, voglio che non vi abbandoni, ma voi non ci fate caso. Per quanto pregherete e farete, mai potrete compensare la pena che mi sono presa per voi.

    Vi ho dato sei giorni per lavorare, mi sono riservato il settimo, e non me lo volete concedere. È questo che appesantisce tanto il braccio di Mio Figlio!

    Non riesco a capire ,a chi il popolo doveva sottomettersi?
    Il figlio della madonna Gesù durante le sue predicazioni non ha mai detto a nessun popolo di sottomettersi a lui.Sbaglio?

  136. azzurra scrive:

    Si Luisa lo ha detto….tutte le religioni sono uguali davanti a Dio sono gli uomini che creano divisioni….

    il messaggino di ieri 18 marzo lo potrai leggere più sotto, prontamente postato da qualcuno quà dentro.

    dice che Dio è Padre e non è venuto per giudicare…se vai a ritroso ieri ho risposto con le parole di Gesù….

    Se ti fa’ piacere e se sei interessata ad affrontare questo argomento la Curia di Mostar ha il suo sito dove ha messo in evidenza alcune delle tante deviazioni medjugorjane.

    http://www.cbismo.com/index.php?mod=vijest&vijest=526

  137. Francesco scrive:

    @Azzurra

    Ho parlato di f i d u c i a in padre Amorth, non di fede in lui. Sicuramente tu ( al contrario di quanto dimostra qualcun altro) sei in grado di comprendere la differenza.
    Fiducia in padre Amorth significa fiducia in un grande esorcista e uomo di Dio, che può si essere ingannato, ma che ha più strumenti di noi per comprendere che i fatti di Medjugorie non possono essere un enorme inganno del Divisore.

    @Cosimino

    Credo che il peggior servizio a Medjiugorie lo rendano sfacciatamente coloro i quali sbavano in continuazione come padre Livio, prima ancora che la Chiesa si pronunci su eventi che sfuggono al metro e alla comprensione umani.
    Padre Livio ha detto e continua a dire e a scrivere tutto e il contrario di tutto.
    Ciò non toglie che Radio Mario sia un grande servizio per l’evangelizzazione, ma le intenzioni di chi la governa andrebbero drasticamente purificate…!

  138. Marina scrive:

    Apparizione della madonna a la Salette nel 1846,rivoluzione francese nel 1848.
    Come diceva la mia mamma.

    A chi dovevano sottomettersi i francesi per evitare il braccio appesantito del figlio della madonna? Sarei curiosa

  139. Francesco scrive:

    In tutta questa vicenda( parlo della nomina così tempestiva di una commissione di inchiesta su apparizioni che ancora continuano) un fatto è assai singolare: essa arriva a brevissima distanza della visita “privata” che l’arcivescovo di Vienna si è arrogato di fare a Medjugorie, comportandosi lì nè più nè meno che come un visitatore apostolico.
    La Santa Sede stavolta è cosra subito ai ripari.
    E’ vergognoso che Schonborn continui a comportarsi come un missus dominicus, scavalcando persino il Papa oltre che il sinodo dei vescovi in tante evenienze ( resta famigerato il proclama da lui firmato alla Domus Galilaeae 2 anni fa), proprio lui che fece esporre come suo biglietto da visita per il mondo l’orripilante quadro orgiastico nel museo diocesano di Vienna in cui Gesù è rappresentato in modo del tutto blasfemo.

  140. Luisa scrive:

    Grazie Azurra, e queste parole non suscitano nessun problema nei cattolici?

  141. Marina scrive:

    Sotto la sua guida, le condizioni di vita delle classi popolari si deteriorarono, le imposte aumentarono considerevolmente. Una crisi economica nel 1846-1848, legata alle azioni del partito repubblicano che organizzò la cosiddetta “Campagna dei banchetti” — riunioni politiche private — portò il popolo ad una nuova rivoluzione.

    Mi sembra che in Francia i principi regnanti erano cattolici,perchè aumentaronole tasse provocando l’impoverimento della popolazione? E la madonna non poteva punire il re e il suo governo per il fatto che sfruttavano il loro popolo?
    Dopotutto erano loro i disubbidienti ,loro che non credevano in Gesù cristo e non il popolo che era costretto a lavorare anche di domenica invece di pregare se volevano sopravvivere.
    Una buona serata

  142. john coltrane scrive:

    Bisogna vedere cosa intenda la Vergine x “religioni”; cioè bisona guardare le cose dal punto di vista di DIO:
    E DIO x “religione” intende la creatura che cerca di conoscerLO; se un buddista cerca DIO,cerca di conoscerLo, arriverà al CRISTO, perchè “nessuno viene al Padre se non x mezzo di ME”. Perchè, d’altronde, Gesù ha detto: “verranno da oriente e da occidente e voi resterete chiusi fuori”?.
    Il Cristianesimo non è “andare a Messa”, dire “io credo in Gesù”, ecc; il Cristianesinmo è la possibilità di accedere alla Conoscenza di DIO per ciò che EGLI è in Sè (GV 17,3).
    Questo è il grande rischio: credersi a posto perchè “siamo cristiani”…trasformando il Cristianesimo in riti, in beneficienza (la teologia della liberazione), e allora, il buddista, l’africano, che nel loro cuore hanno capito che la vita terrena ci è data x conoscere DIO, e che LO si conosce solo “in Sè stesso/da Sè stesso”, passa avanti a tanti pseudocristiani. Ecco lo “scandalo”; ma Gesù dice: “beato chi non si scandalizza di ME”.
    Il fariseo ringraziava DIO: “Signore, io sono giusto, io pago le decime, io osservo i comandamenti”; il pubblicano non osava alzare gli occhi, ma diceva: “Signore, pietà di me che sono un peccatore”.
    Gesù cosa commenta? Il pubblicano uscì dalla sinagoga giustificato, cioè camminava verso il Paradiso, mentre il fariseo non fu giustificato dal Signore: eppure era “religiosissimo”.
    La difficoltà a comprendere il messaggio della Vergine di Medjugorie è la difficoltà di capire cosa voglia dire essere cristiani.
    E allora, ricordiamolo ancora una volta: “sarete VERI miei discepoli SE RESTERETE NELLE MIE PAROLE”.
    Ecco il test.
    Buona notte.

  143. azzurra scrive:

    Caro Francesco come vorrei che fosse vero quello di cui sei convinto. E’ bello si aver fiducia in un uomo specie se anche un consacrato, ma credimi bisogna vagliare ogni cosa.

    satana è furbo molto furbo è puro spirito…egli riesce ad entrare per una micro di fessura….e riesce a scompigliare a far credere quello che non è…facciamo attenzione che la posta in gioco è molto alta!

    Vedi in fondo cadere nelle sue sgrinfie ridicolizza l’uomo lo rende ceco muto sordo ed ignorante….la tenebra dell’ignoranza….appunto!

    In questo blog ne abbiamo molti esempi e non serve andare tanto lontano, una di queste si è appena proclamata cristiana sottolineando di non essere tdg…..solo che questa, si fa presto a smascherarla ed è pure ridicola….medjugorje è diversa….è ben architettata… stai attento anche tu, e te lo dico affettuosamente.

    Si, radio maria potrebbe essere un’ottimo strumento ma è molto inquinato….

    @ il braccio di Gesù è molto pesante…speriamo che a quanti lo deridono adesso possano sentirne un briciolo quanto prima…dice il saggio…

    ” Solo chi ha fatto esperienza può guidare eed ammaestrare altri”

    vedremo poi se hanno ancora il tempo o la voglia di ridicolizzare in merito…e poi proclamarsi cristiani… facendo l’occhiolino al maomettanesimo che schiavizza l’uomo….

  144. john coltrane scrive:

    Bravissima CRISTIANA, questo si chiama mettere i puntini sulle “i”; qualcuno è arrivato a dire che non crede a Medjugorie perchè ha favorito la nascita di Radio Maria: siamo al delirio.
    La ringrazio, buona notte.

  145. Cristiana scrive:

    @ Luisa
    scusa se mi permetto, ma visto che frequentiamo qui da un bel po’, e ti stimo QUESTA NON LA LASCIO PASSARE!!!!

    Messaggio del 25 febbraio 1982 (Messaggio straordinario)
    Ad un veggente che le chiede se tutte le religioni sono buone, la Madonna risponde: “In tutte le religioni c’e’ del buono, ma non e’ la stessa cosa professare una religione o un’altra. Lo Spirito Santo non agisce con uguale potenza in tutte le comunita’ religiose.”

    Messaggio del 20 maggio 1982 (Messaggio straordinario)
    Sulla terra voi siete divisi, ma siete tutti figli miei. Musulmani, ortodossi, cattolici, tutti siete uguali davanti a mio figlio e a me. Siete tutti figli miei! Ciò non significa che tutte le religioni sono uguali davanti a Dio, ma gli uomini si. Non basta, per, appartenere alla Chiesa cattolica per essere salvati: occorre rispettare la volonta’ di Dio. Anche i non cattolici sono creature fatte ad immagine di Dio e destinate a raggiungere un giorno la salvezza se vivono seguendo rettamente la voce della propria coscienza. La salvezza e’ offerta a tutti, senza eccezioni. Si dannano solo coloro che rifiutano deliberatamente Dio. A chi poco e’ stato dato, poco sara’ chiesto. A chi e’ stato dato molto, sara’ chiesto molto. Solo Dio, nella sua infinita giustizia, stabilisce il grado di responsabilita’ di ogni uomo e pronuncia il giudizio finale.

    Abbi pazienza, ma dopo aver letto quello che ho letto, e che tra un po’ daranno del cialtrone a padre Amorth e a padre Livio vediamo di dire le cose per quello che sono.
    Chi diffonde maldicenza gratuita perchè ignorante come una capra (nel senso che ignora)si faccia un esame di coscienza.

  146. azzurra scrive:

    Buonanotte cristiana e coltrane buona notte…sogni d’oro…

    DEVIAZIONI DI MEDJOGORJE:

    6 – L’identità e la diversità delle religioni

    1. X. 1981. scrive lo stesso cronista: „Jakov e Vicka hanno avuto la visione ‘regolare’. La caratteristica della apparizione sono state le risposte date dalla Gospa alle domande poste dai veggenti, che qualcuno aveva scritto. Ecco le domande e le risposte:
    1. Tutte le fedi sono buone? Tutte le fedi sono identiche? „Davanti a Dio tutte le fedi sono identiche. Iddio le regge come un re nel suo regno… Nel mondo tutte le fedi non sono identiche, poiché la gente non osserva i comandamenti di Dio, ma li respinge e corrompe.“
    – Qui ci sono 2 domande: tutte le fedi o religioni sono buone? A tale domanda non c’è stata risposta. E riguardo alla seconda (se tutte le fedi o religioni sono identiche, uguali, al di là se siano buone o meno), la risposta è scolasticamente distinta: davanti a Dio tutte le religioni sono “identiche“, e tra gli uomini diverse. Come si sa? Dal fatto che „Iddio le regge come un re nel suo regno“. Se tutte le religioni sono uguali davanti a Dio – scintoismo, confucianesimo, sciamanismo, cristianesimo ecc. – allora perché siamo obbligati a credere „in Colui che ha risuscitato dai morti Gesù, nostro Signore, il quale è stato messo a morte per i nostri peccati ed è stato risuscitato per la nostra giustificazione“ (Rom, 4,24-25)? Se tutte le religioni sono uguali, dove sta la differenza? La differenza è in questo mondo, dicono i „veggenti“. Da che cosa si vede? Dal fatto che la gente „non obbedisce ai comandamenti di Dio, ma li rifiuta e corrompe“. La domanda non era affatto sulla sottomissione degli uomini ai comandamenti di Dio, poiché non dipende da ciò il giudizio se tutte le fedi o religioni siano „buone“ o „identiche“ davanti a Dio e davanti al modo. Si è cercata la risposta alla domanda se tutte le religioni, per il loro contenuto, carattere naturale o spirituale, secondo l’insegnamento morale e il rito, sono buone o identiche. A ciò si dà una risposta senza senso e si attribuisce ciò all’„apparizione“. E il cronista scrisse che questa è la „caratteristica dell’apparizione“!

    7 – E la non identità delle „chiese“

    La seconda parte della domanda si riferisce alle „chiese“ come comunità cristiane, ma i „veggenti“ non l’hanno capito, e hanno attribuito all’ „apparizione“ la loro risposta „fatta in casa“. Il 1 ottobre 1981 il cronista Vlašić trasmette i racconti dei ragazzi di Medjugorje:
    2. „Tutte le chiese sono identiche? ‘No. In alcune si prega più Dio, in altre meno. Dipende anche dal sacerdote che organizza le preghiere e dalla potenza che porta in sé.“
    – Neanche qui si risponde alla domanda „ecumenica“ scritta: se tutte le chiese sono identiche, cioè se tutte le Chiese (Cattolica, Ortodosse, alcune protestanti), come comunità cristiane, sono identiche. I „veggenti“ evidentemente non l’hanno capito e rispondono a bruciapelo, intendendo le chiese come edifici, e là con gli occhi naturali e fanciulleschi vedono alcune differenze, per es. in „alcune si prega più Dio, in altre meno“ – diciamo a Medjugorje, a Mostar, a Čapljina – e questo a sua volta dipende dalla „regia“ carismatica e „potenza“ del sacerdote! I „veggenti“ hanno attribuito la loro fallita risposta all’„apparizione“. E i fedeli ora dovrebbero essere edotti e contenti di questa risposta „rivelata“ e di questo „messaggio“ soprannaturale!

    8 – I matrimoni misti?

    L’anno dopo, il 18 agosto 1982, il cronista annota nella „Cronaca delle „apparizioni“ sulla „veggente“ Mirjana quanto segue: „Il matrimonio misto. Ha chiesto alla Gospa per una ragazza che si sposa con un ortodosso. La Gospa ha risposto: ‘Davanti ai miei occhi e davanti a quelli di Dio tutto è uguale. Non è uguale per voi che siete divisi. È meglio allora, se è possibile, che non lo sposi, poiché soffrirà lei e i bambini, difficilmente vivrà sulla via della fede…”
    – Se tutte le religioni o fedi in Dio sono „uguali“, allora a fortiori è uguale se qualcuno è cattolico o ortodosso? L’apparsa invisibile spiega ambiguamente e incredibilmente: „Davanti ai miei occhi e davanti a quelli di Dio tutto è uguale“. Ma non è uguale tra gli uomini dove sono sorte le divisioni. Perciò: È meglio, „se è possibile“, che la cattolica non sposi l’ortodosso, „poiché soffrirà lei e i figli; difficilmente vivrà sulla via della fede…“. L’“apparizione“ preannuncia che quella cattolica, se si sposa, avrà i bambini, e che soffriranno sia lei che i suoi figli a causa del matrimonio misto. Soffrirà anche il marito? Non soffrono forse tutte le cattoliche che sposano i cattolici in questa valle di lagrime? Sia esse sia i loro bambini? Per una tale risposta non sono necessarie rivelazioni giornaliere „soprannaturali“, segreti, messaggi e apparizioni!
    E ancora una cosa: di solito in questi „messaggi“ la Gospa presenta al primo posto sé stessa, poi Iddio e Suo figlio come sopra: „Davanti ai miei occhi e davanti a quelli di Dio tutto è uguale“. Così dirà:
    - Se il vescovo Žanić non accetta e non propaga i messsaggi di Medjugorje, cioè „Se non si converte o corregge, lo raggiungerà il mio giudizio e quello di mio figlio Gesù“ (19.VI.1983). Oppure:
    - „Desidero che sempre siate in un numero maggiore con me e con mio Figlio” (1.III.1984.)
    - “Poiché io e mio Figlio abbiamo un piano speciale con questa parrocchia” (12.IV.1984).
    - “Poiché io vi amo, anche nei momenti in cui siete lontano da me e da mio Figlio” (24.V.1984).
    - “Seguite me e mio Figlio Gesù” (4.X.1984). Etc. Quando si tiene conto dell’umiltà dell’Ancella del Signore che metterà anche il suo Sposo al primo posto: “Tuo padre ed io, angosciati, ti cercavamo” (Lk 2,48), allora questi “messaggi” in cui la Gospa mette se stessa prima di Dio e del Figlio suo, discordano dall’umile Vergine biblica.

    Questo è anche un segno che tali “messaggi” sono non solo presunti ma anche prodotto di una fantasia infantile, sorretta dalle intenzioni dei loro registi e promotori!

  147. Cristiana scrive:

    @ J.Coltrane

    Hai ragione, siamo al delirio puro. Ma non ce la possono fare.
    Buona notte, e grazie dei contributi

  148. Sal scrive:

    @ azzurra,
    il suo post azzurra Scrive: March 19th, 2010 at 7:52 pm potrebbe anche dire la verità, ma a questo punto l’onere della prova tocca a lei e le spiego perchè.

    Lei parla di odio per la chiesa, ma che il fumo di satana sia entrato nella chiesa lo ha raccontato il papa PaoloVI e lo ha confermato l’esorcista Amorth – che dentro la chiesa ci sia “tanta schifezza” lo ha detto il papa mica io. Faccia una ricerca in rete e troverà i siti.

    Io ho solo riferito commenti fatti da suoi rappresentanti uffciali. Mento se dico che il 5% dei preti si sono comportati da pedofili creando numerosi problemi alla religione ? Sono fatti che non possono essere negati né per fatti passare per odio per la chiesa. Non li può cancellare solo perché non le piacciono.

    E’lei che ha l’onere della prova contraria. Se lo farà le chiederò pubblicamente scusa.

    Lei vuole appiccicarmi un’etichetta che non ho e non posso avere per una serie di ragioni che lei neanche immagina, ma non ho mai negato di aver studiato con loro, ma mi dichiaro una voce indipendente che grida nel deserto a chi è interessato ad uscire dall’apatia e dalla superstizione e dall’ignoranza. Lo stesso motivo dovrebbe animare animare anche lei, perché la scrittura le dice che : “le armi della nostra guerra non sono carnali, ma potenti mediante Dio per rovesciare cose fortemente trincerate. Poiché noi rovesciamo i ragionamenti e ogni cosa alta innalzata contro la conoscenza di Dio; e conduciamo prigioniero ogni pensiero per renderlo ubbidiente al Cristo,” (1Corinti 10.4-5)

    Se quindi smascherare le bugie le contraddizioni, le superstizioni, per lei è odio, bèh una sua opinione ma la deve spiegare all’apostolo Paolo prima che a me. Lo faceva anche lui. Lo chieda agli Efesini che si sono arrabbiati molto più di lei. (Atti 19.23-28)

    Che dirle di più, se mento mi smascheri pubblicamente, farà bella figura e otterrà grande onore. Se ci riesce.
    Saluti

  149. Simon de Cyrène scrive:

    Certo che Lei mente caro Sal, ma questo lo sappiamo tutti su questo blog e Lei per primo.

    Si parla a livello Mondiale di 3000 casi su 50 anni, oggigiorno abbiamo 410′000 preti ma in cinquant’anni, di preti ce ne saranno ben stati almeno due generazioni, cioè a spanne tra 800′000 e 1’2 milioni. La percentuale quindi varia tra 0.3% et 0,25% al massimo.

    In Pace

  150. azzurra scrive:

    ToH!! ho appena finito di dire che satana quando entra in una persona oltre che a renderla tenebrosamente ignorante mentitore la rende anche ridicola…..se qualcuno ha notato mi sono rivolta alla tal marina e ha risposto sal….come mi fossi rivolto a lui….

    Come si vede sono la stessa persona….ma questo, in fondo…lo aveva capito qualcuno….

    Quà dentro ci sono molti nich name ma che in realtà sono al massimo 2 persone…e questa sera la gaffe di sal/marina ne ha dato conferma!!

    @ cristiana….oltre al messaggino del 20 maggio 82….sulla questione delle religioni…a quanto pare esiste anche il messaggio 1 0ttobre 1981…..buonanotte ancora….

  151. Cristiana scrive:

    matrimoni misti?
    ecco un altro esempio:

    Messaggio del 24 febbraio 1983
    A una veggente che le chiede consigli per una sua amica cattolica che vorrebbe sposare un ortodosso, la Madonna risponde: «Tutti siete figli miei, ma è meglio che lei non sposi quell’uomo poiché poi potrebbe avere molto da soffrire insieme ai suoi figli. Difficilmente infatti potrà vivere e seguire il suo cammino di fede».

    Azzurra, davvero, leggi qualcosa di più edificante, e CORRETTAMENTE RIPORTATO della robaccia che copi/incolli, fai solo brutte figure…almeno cambia cronista… :-)
    notte a te, io nn ho voglia di riprendere tutti i punti di cui sopra e a nanna ci vado davvero.

  152. P.Danilo scrive:

    Azzurra, mi scusi, volevo sapere se le risulta che, tra le tante cose dette qui, ne manchi ancora qualcuna. Ad esempio, sembra a qualcuno che le apparizioni dovevano finire dopo pochi giorni dalla prima; poi invece qualcuno le ha fatte continuare. Anche nel 1999 si era detto che dovevano finire nel 2000, poi invece sono continuate.

  153. Ubi humilitas, ibi sapientia. scrive:

    “Se il nemico non dorme per perderci, la Madonna non ci lascia un istante.”

    S. Pio da Pietrelcina

  154. azzurra scrive:

    @ ma allora è proprio un vizio il vostro livore contro il Vescovo di Mostar….infatti la robaccia che leggo…. l’ho presa proprio dal sito Ufficiale della Curia di Mostar…..ecco un’altro documento che comprova come il Vescovo di Mostar sia platealmente disobbedito…tanto da dover scrivere a questo p. Danko…che ogni 25 del mese attraverso radio maria trasmette i messaggi medjugorini.. ma a quanto pare non ne aveva il mandato, tanto che il vescovo ha dovuto scrivere una delle tante lettere di ammonimento…..ma puntualmente….

    La lettera del Vescovo a fra Danko Perutina, vicario parrocchiale di Medjugorje
    Mostar, 12 giugno 2009; Prot.: 649/2009

    Reverendo fra Danko!
    Dopo la Sua ordinazione sacerdotale nel 1999 e alla conclusione degli studi, io L’avevo nominato, su proposta dei Suoi Superiori religiosi, nel 2000, vicario parrocchiale di Humac. Poi, sempre su proposta del Suo Governo provinciale, nel 2001, vicario di Međugorje, nel 2005 nuovamente di Humac e nel 2007 a Međugorje. Nel frattempo, dal 2002 al 2005, Lei ha studiato e ottenuto il grado in mariologia a Roma.
    Le scrivo in riferimento ai Suoi commenti dei cosiddetti “messaggi“ ed “apparizioni“ del giorno 25 del mese. Nella visita ufficiale a Međugorje, il 10 giugno a. c., ne ho conversato con Lei, presenti anche il parroco fra Petar Vlašić e un altro vicario.
    Nella conversazione si è evidenziato che Marija Pavlović, sposata Lunetti, “veggente“ quotidiana che vive in Italia, e temporaneamente anche a Međugorje, invia a codesto Ufficio parrocchiale o a qualcuno di voi operatori pastorali nella parrocchia di Međugorje, il suo “messaggio“ del giorno venticinque del mese, che poi viene pubblicato sul sito web di Međugorje e negli altri mass media. E Lei regolarmente commenta tale “messaggio“ mensile, che è diffuso in varie lingue.
    Quando ho domandato come mai si trasmette solo il “messaggio” del 25 del mese e non gli altri “messaggi“, come se fossero “privati“, non ho sentito una risposta chiara e convincente. Non so chi ha posto e autorizzato Lei a commentarli e trasmetterli sul sito. Chi in genere si appropria del diritto di decidere che alcuni “messaggi“ siano omessi ed altri trasmessi e ciò tramite l’Ufficio parrocchiale e il sito collegato con la parrocchia di Medjugorje?
    Gradatamente siamo riusciti ad allontanare dalla chiesa parrocchiale e dagli ambienti ecclesiali, le “apparizioni“ e i “messaggi“ non riconosciuti, e la comparsa dei “veggenti“ e delle “veggenti“ prima o dopo la S. Messa. Nella conversazione ho ricordato di aver chiesto, anche nel 2006, e riconfermato nel 2009 dall’altare che “Nessun sacerdote che opera canonicamente in questa parrocchia di Međugorje o che sia di passaggio, è autorizzato a presentare la sua opinione privata, contraria alla posizione ufficiale della Chiesa sulle ‘apparizioni e messaggi’, né in occasione delle celebrazioni dei sacramenti, né durante i regolari atti di devozione, né nei mezzi di comunicazione cattolici” (omelie in allegato).
    Per evitare qualsiasi malinteso, con la presente dichiaro che Lei, con il mio decreto, non è autorizzato né a nome dell’Ufficio parrocchiale né come vicario parrocchiale a commentare e trasmettere i “messaggi“ del 25 o di qualsiasi altro giorno nel mese. Questi sono “messaggi“ privati di persone private per uso privato. E non possiamo permettere che ciò si formalizzi come messaggio dell’Ufficio parrocchiale, del parroco o di qualsiasi vicario parrocchiale o persino del “Santuario“ quando non è riconosciuto come tale a nessun livello: né diocesano, né della Conferenza Episcopale, né della Santa Sede.
    Mi aspetto pertanto con fiducia, senza altri ammonimenti, che d’ora in poi non trasmetta i Suoi commenti né a nome dell’Ufficio parrocchiale né sotto il Suo proprio nome, né sotto uno pseudonimo, né dopo il 25 del corrente mese e mai finché le cose stanno così.
    La saluto con devoti ossequi.

    Quindi certi messaggi a quanto pare vengono elusi… perchè?….Beh! certo perchè molti di questi hanno inchiodato medjugorje…..infatti io quando ne ho letti certi….mi sono messa le mani nei capelli!!

  155. Sal scrive:

    @ Simon de Cyrene

    caro Simon, lei è bravissimo e io non mi permetto di mettere in dubbio i suoi numeri, anche se sarebbe stato preferibile che non ce ne fosse stato nemmeno uno. Anche uno solo sarebbe stato grave.

    Il problema non è di pochi preti o di quante volte pochi preti hanno fatto molte volte ciò che non dovevano fare, la piega è quella di stabilire se sia più grave peccare a caldo, spinti dalla passione o dalla necessità, o peccare a freddo intenzionalmente volontariamente, coscientemente.

    Il povero prete spinto dalla passione è certamente colpevole, ma è infinitamente più colpevole colui che invece di punirlo lo ha coperto, lo ha protetto, ne è divenuto volontariamente complice. “Ha un maggior peccato”(Giovanni 19.11)

    Inoltre disubbidire al comando di quel Dio che dite di invocare ma del quale vi importa poco quando si tratta di decidere diversamente sull’onda, della convenienza che non vi ha permesso di seguirne le direttive dimostrate una veduta troppo corta.

    (Giacomo 1.21) – “allontanate ogni sudiciume e quella cosa superflua, la malizia” ; (Deuteronomio 13.5) – “devi togliere ciò che è male di mezzo a te.” ; (1Corinti 5.13) – “Rimuovete l’[uomo] malvagio di fra voi”.

    Dio stesso diede l’esempio cacciando i malvagi dal suo giardino, ma qualcuno che da voi ha autorità ha deciso, per decenni, freddamente, arrogantemente, contro ogni saggezza, che si doveva coprire, nascondere, mantenere segreto.
    Una protervia assurda, con una decisione fredda e calcolata non spinta dalla passione né dalla necessità, a dispetto di ogni ragionevolezza e di ogni giustizia, colpevolizzando gli innocenti e salvando i colpevoli.

    Questo è un peccato molto più grave del peccato stesso. Non ha nessuna scusante, nessuna giustificazione se non la pura mezogna, che ha dimostrato vere le parole di Gesù, (Matteo 23.27-28) – “Guai a voi perché somigliate a sepolcri imbiancati, che in realtà di fuori appaiono belli ma dentro son pieni di ossa di morti e di ogni sorta d’impurità. ”

    Aveva anche detto e lo dovevate sapere (Luca 12:2) – “Ma non c’è nulla di accuratamente occultato che non sarà rivelato, né di segreto che non sarà conosciuto.”

    (1 Timoteo 5:24) – “I peccati di alcuni uomini sono pubblicamente manifesti, conducendo direttamente al giudizio, ma in quanto ad altri uomini [i loro peccati] pure divengono manifesti in seguito.”

    Possibile che non conoscete queste cose ? O forse non ci credete ? Poi ha ragione lei, forse sono pure lo 0,25% o meno ma la responsabilità degli altri non viene meno, anzi si aggrava, e non è finita.

    (Geremia 49.12) — “Poiché Geova ha detto questo: “Ecco, benché non sia loro abitudine bere il calice, berranno immancabilmente. E tu stesso, sarai lasciato del tutto impunito? Non sarai lasciato impunito, poiché berrai immancabilmente”

    In pace.

  156. Sal scrive:

    @ Azzurra
    perdoni se sono intervenuto non interpellato, ma il suo post è riferito a “qualcuno” e non mi pare che marina sia “qualcuno” mentre sono stato spesse volte additato come TdG quindi l’equivoco è comprensibile pensavo che ce l’avesse con me.

    azzurra Scrive: March 19th, 2010 at 7:52 pm

  157. john coltrane scrive:

    Beh, Azzurra, anche se non sono x nulla d’accordo su come lei vede Medjiugorie (e non solo), desidero farle i miei complimenti x aver in un attimo rilevato l’unità di Sal/Marina, il simpatico onnipresente geovista che si sdoppia, addirittura cambia sesso…stia bene, Azurra, le auguro davvero buona notte.

  158. azzurra scrive:

    Caro Padre Danilo, a questa specifica domanda non so’ risponderle correttamente e quindi non vorrei dirle una cosa che non è.

    Quello che è certo è che più volte l’entità avrebbe minacciato di non apparire più se non si operava come lei desiderava.

    Una gravissima cosa avrebbe detto l’entità ancora nel lontano 1984 in uno dei messaggi straordinari (cioè uno di quelli che non sarebbero trasmessi dagli organizzatori)

    1 agosto 1984

    il 5 di agosto prossimo si celebri il secondo millennio della mia nascita. Per quel giorno Dio mi permette di donarvi grazie particolari e di dare al mondo una speciale benedizione. Vi chiedo di preparvi intensamente con 3 giorni da dedicare esclusivamente a me. In quei giorni non lavorate. Prendete la vostra corona del rosario e pregate. Digiunate a pane ed acqua. Nel corso di tutti questi secoli mi sono dedicata completamente a voi, è troppo se adesso vi chiedo di dedicare almeno 3 giorni per me?

    5 agosto 1984

    Figli cari! Oggi sono felice, tanto felice! NON HO MAI PIANTO DI DOLORE NELLA MIA VITA COME QUESTA SERA PIANGO DI GIOIA! GRAZIE!

    Caro Padre a me sono venuti i brividi…..la Vergine Santa che è caduta morta dal dolore sotto la Croce…e il Suo Cuore è stato trafitto da mille spade di dolore…. può dire questo?

  159. caro p.danilo, sei totalmente fuori strada. NESSUNO ha mai parlato di “scadenze” o altro.
    O è una cosa che ti stai inventando adesso
    (magari per un ipotetico gioco delle parti in cui un altro utente ha già la risposta pronta: Pare che stè cose accadano ma io non voglio pensarlo)
    oppure stai facendo confusione con chissà quale guru/santone/ciarlatano di cui l’italia è piena
    (MA ANCHE QUESTA IPOTESI NON TI GIOVEREBBE: DIMOSTREREBBE INFATTI LA SOLITà conoscenza superficiale Di medjugorje).

    Ripeto: evitiamo di parlare di cose che non conosciamo bene. A meno che non si faccia i provocatori “di professione” o vi siano orribili PRE-giudizi che accecano il ragionamento.

    Ho già detto che tale “accanimento” contro medjugorje (e contro radio maria)è quantomeno sospetto.

    Azzurra: la “quaestio” vescovo/frati abbiamo già detto di che si tratta. Non è che ripetendoci le loro “scaramucce” rendi meno luminosa la PRESENZA della Regina della Pace.
    Ella, del resto, non si stanca di ripetere di “PREGARE PER I VOSTRI PASTORI”: insomma davvero MATER ECCLESSIE!

  160. Nel salutarvi e darvi la buona notte di questo 19 marzo(che ricorderò a lungo per tanti motivi, in primis per la morte di mons. Carlo Chenis, Vescovo di Civitavecchia)volevo ricordare che, a proposito di padre Livio, oggi è il suo Anniversario della

  161. (scusate: è partito il commento involontariamente prima che avessi terminato di comporlo interamente)

    Dicevo: ricorre oggi, 19 marzo, l’Anniversario della Ordinazione Sacerdotale di padre Livio Fanzaga,Sacerdote Scolopio, direttore di Radio Maria e fra i massimi conoscitori mondiali di medjugorje (o forse è proprio colui che la conosce meglio: del resto la Vergine Santa HA SCELTO proprio lui).

    Rinnovo l’invito ad informarsi su medjugorje con notizie di “prima mano”, ed un ottimo metodo è la consultazione periodica del bel sito ufficiale:
    http://www.medjugorje.hr/it/

    E tanti auguri di BUON LAVORO ai componenti della Commissione(chissà che qualcuno di loro non legga questo blog)e soprattutto che la Vergine Santa, Madre della Chiesa, li assista oggi e sempre.

  162. P.Danilo scrive:

    Caro Cosimo, prima di tutto io non mi invento nulla; conosco bene quanto è accaduto in quella Parrocchia fin dal 1981, conosco anche certe trame di certi movimenti cattolici, che spero usciranno alla luce nella prossima inchiesta, ho manifestato certe perplessità, e non credo che questo significhi mancanza di rispetto verso la Madre di Dio. Ho anche svolto una ricerca sulla simbologia presente sia nelle apparizioni come nei messaggi che potrebbe concorrere positivamente nella autenticazione dei fenomeni accaduti in quella Parrocchia; quindi non sono sostanzialmente contro come lei suppone, sono, invece, contrario a tutto il pettegolume che si continua a scrivere a destra e a sinistra.

  163. azzurra scrive:

    Padre Danilo ho visto che ha risposto a Cosimo….io però le avevo posto una domanda alla quale mi piacerebbe che lei da sacerdote mi rispondesse….perchè se è vero che lei ha trovato qualche cosa che concorre al riconiscimento, veramente mi piacerebbe che fosse così gentile da spiegare com’è possibile che la Santa Vergine possa fare o dire certe cose…..ad esempio oltre ai molti strani messaggi può la Vergine la Tutta Santa farsi toccare da tutti i presenti durante una “apparizione”…. credo che questa sia una simbologia alquanto sibillina… non crede?
    Si è fatta toccare dalla spalla ai piedi e da molte mani.

    Io credo che lei ami la Vergine e per cui credo che saprà darmi una risposta esauriente. La ringrazio sin d’ora.

  164. LIBERAMENTE scrive:

    dice Sal:…… ma mi dichiaro una voce indipendente che grida nel deserto a chi è interessato ad uscire dall’apatia e dalla superstizione e dall’ignoranza.

    A me invece lei Sal non appare né superstizioso né ignorante, conosce benissimo la Bibbia a quanto vedo.

    Se non erro anche i demoni si racconta nel vangelo erano capaci di riconoscere Gesù e vedere Dio pur temendoli, infatti Gesù non solo intimava di uscire dalle persone ma anche impediva loro di riconoscerlo apertamente.

    Poi più volte afferma che satana è l’autore dell’inganno, quindi, a prescindere dal nome diabolico, l’inganno esiste realmente e oggi lo tastiamo con il nostro senso critico, non lasciandoci convincere che dio si sia rimangiato la parola e abbia promosso tali apparizioni idolatrate.

    Se davvero i cristiani cattolici hanno letto bene la Bibbia e l’hanno capita, quello che ha fatto e sta facendo la Chiesa cattolica è totalmente in contraddizione con ogni parola e significato del Sacro Testo.

  165. No Danilo, per favore.
    Non cambiare le carte in tavola.
    Questo messaggio :
    ***Azzurra, mi scusi, volevo sapere se le risulta che, tra le tante cose dette qui, ne manchi ancora qualcuna. Ad esempio, sembra a qualcuno che le apparizioni dovevano finire dopo pochi giorni dalla prima; poi invece qualcuno le ha fatte continuare. Anche nel 1999 si era detto che dovevano finire nel 2000, poi invece sono continuate***
    non è di una persona che conosce (così dici tu)cosa è avvenuto fin dall’81.
    Vi sono allusioni che tendono ad irridere il tutto (“dovevano finire,poi non piu, poi nel 2000″…MA QUANDO MAI????Te le sei sognate queste cose!”)manco si trattasse della più sgangherata sètta.
    Quanto al “pettegolume” (“di destra e di sinistra”: E CHE C’ENTRA DI DESTRA E DI SINISTRA?)mi pare che sono proprio tali allussioni(o simili) avventate ed infondate a creare “pettegolume”.

  166. P.Danilo scrive:

    Cosimo, controlli meglio nelle sue informazioni e vedrà che troverà anche ciò che ho detto.

  167. Garantito. Non vi è traccia di “scadenze” o altro. Ripeto: o sei in malafede e/o vuoi provocare/infangare (non sto dicendo che è così: stò dicendo però che è VEROSIMILE) oppure hai preso lucciole per lanterne (mischiando don gobbi con crosìa e chissà cos’altro ancora)ed in tal caso NON SEI ASSOLUTAMENTE un “conoscitore fin dall’81″(ammesso che nell’81 tu eri nato).
    Non uscire piu stà storia di scadenze o altro o se proprio vuoi farlo a stò punto cita qualche fonte(PER QUANTO SGANGHERATA ESSA SIA).
    Nessuna scadenza, ripeto, o ancora peggio, scadenze date e poi non rispettate.

  168. LIBERAMENTE scrive:

    Cosa è l’inganno per la fede? forse che non esista dio o il diavolo?

    No! Perchè in questo caso la fede sarebbe tentata di mettersi sulla difensiva retorica e fanatica verso ogni discorso contrario a dio, mentre invece chi ha fede davvero ha già chi lo giustifica nel momento della verità, e non ha bisogno di preparare prima la propria difesa o inventarsi cosa dovrà dire per testimoniare Dio nel momento della prova, perchè in quel momento sarà il suo Spirito a parlare per lui.

    Questo atteggiamento del semplice fedele, anche se agnostico in un certo senso, potrebbe dissipare l’inganno o l’autoinganno fatto di teologie rompicapo su Dio, credute o obbedite come catechetiche infallibili, le quali sono elaborazioni della mente umana e non possono dirsi discernimento ispirato da Dio.

    Quindi dubito che il discernimento di Ruini possa essere ispirato da Dio, se esso deve ancora essere fatto di disquisizioni teologiche umane su rompicapi inerenti a parole dette da presunte apparizioni a …..ecc..ec…, anzi mi risulta lontano dalla semplice fede in Dio tutto questo discernimento cattolico fatto di domande e risposte che si danno per scontato o per ovvie in materia di mistici e mistiche assai enigmatiche quanto ingannevoli.

  169. Simon de Cyrène scrive:

    Caro Sal,

    mi riferisco al Suo al Scrive: March 19th, 2010 at 10:30 pm.

    1) d’accordo con Lei, anche uno solo è uno di troppo: Lei non fa che ripetere quel che ho già scritto, praticamente ogni volta, su questo soggetto.

    2)Lei poi afferma “quella di stabilire se sia più grave peccare a caldo, spinti dalla passione o dalla necessità, o peccare a freddo intenzionalmente volontariamente, coscientemente. Il povero prete spinto dalla passione è certamente colpevole, ma è infinitamente più colpevole colui che invece di punirlo lo ha coperto, lo ha protetto, ne è divenuto volontariamente complice”.

    Qui non siamo d’accordo per niente visto che Lei si lascia, ancora una volta, andare ad una pura sloganistica anti-clericale senza nessuna più lontana nozione di scienza morale o di buon senso: non si può mettere sullo stesso piano chi si è lasciato andare lungo la brutta china dei propri vizi coltivandoli e nutrendoli forse per decenni sapendo perdipiù l’esatta qualità morale di quel che faceva visto che ne aveva piena informazione, con chi, invece, aveva la volontà di risolvere situazioni scabrose con un’ottima intenzione.

    3)Quando Lei guarda ad un atto morale , Lei deve osservarne tre dimensioni: la motivazione, l’atto stesso e le consequenze.

    Nel pedofilo le tre sono corrotte al più alto livello, ed anche se alla fine del suo percorso è talmente schiavo del suo vizio che non può più controllarsi, è un’aggravante essersi lasciato andare a tale vizio e non una scusante. Se Lei commette un’incidente stradale e per di più Lei è un ubriacone questo fatto è un aggravante.

    Chi invece ha cercato di “risolvere” questi problemi lo ha fatto con un intento buono cioè di evitare che chi ha subito quegli atti si ritrovi davanti al suo molestatore spostando il colpevole e cercando di proteggere la reputazione della Chiesa e dei suoi rappresentanti. Intento buono anche se maldestro; accettabile socialmente 30, 50, 100 anni fa, questonon lo è più oggigiorno; era probabilmente basato su una parziale conoscenza di quei meccanismi psicologici ed avvenivano in una società molto meno libertaria che quell’attuale, la quale influenza maggiormente sugli spiriti già più inclini ai vizi, come lo si vede coll’aumento spaventoso dei crimini sessuali nelle nostre società.

    4)Non c’è nozione di complicità diretta perchè l’intento dei responsabili non era di certo di permettere al delinquente di continuare e l’atto di punirlo canonicamente senza denunciarlo alle auorità civili, come la sensibilità odierna comanda, non è di per sè perversa, ma può anche essere vista come rispettosa della capacità che ognuno ha di redimersi, il famoso “ognuno ha il diritto ad una seconda chance”.

    5) Abbiamo visto quindi che l’azione dei responsabili non era immorale dal punto di vista dell’inenzione ne dell’atto intrinseco stesso, ma, purtroppo, le consequenze di tali decisioni sono però state nefaste probabilmente perchè trattate a livello diocesano, cioè locale senza vera comprensione del fenomeno lungo il tempo e lo spazio, il cristiano essendo un viscerale ottimista circa la capacité di redenzione dei peccatori.

    6)Il caso negli USA ha mostrato al Vaticano che il problema era tale che non poteva più essere lasciato alla discrezione delle diocesi ma trattato centralmente fin dal 2001 grazie all’azione dell’allora Cardinale Ratzinger.

    7)Quindi no, i responsabili diocesani benchè responsabili dei loro non sono infinitamente più colpevoli dei preti pedofili, perchè la loro fu probabilmente più un’imprudenza associata ad una concezione antiquata della disciplina in questi campi che volontà di lasciare un criminale in giro.

    La smetta di sempre “accusare”, caro Sal: quante volte Le ho già detto che questo è segno di satana, nostro (e Suo) accusatore presso il Trono di Dio, nemico dello Spirito Santo, nostro Paracleto, nostro Avvocato della difesa.

    In Pace

  170. P.Danilo scrive:

    Cosimo, prima di tutto si moderi. Lei non è l’unico esperto di Medjugorje, o della Madre di Dio, che può sentenziare su tutto e su tutti. Dato poi che si tratta di una rivelazione privata non la faccia diventare un dogma di fede, ché altrimenti da devoto mariano diventa un fanatico madonnaro. Poi rispetti, per favore, quanto hanno detto i due vescovi di Mostar e la Conferenza episcopale. Inoltre, legga anche altri libri e non soltanto quelli di Padre Livio. Ascolti anche altre campane e non solo Radio Maria. Ascolti anche altri sacerdoti locali e non solo i francescani, paerticolarmente quelli che sono stati sospesi a divinis. Dato che lei si reputa il massimo esperto, risponda a queste domande: la Vergine Maria è apparsa almeno una volta con il Bambino in braccio, sì o no? Se sì, lo tratteneva col braccio destro o sinistro? Alle primissime apparizioni erano presenti anche altri giovani maschi sedicenni, poi che fine hanno fatto? Di che colore era il vestito della Vergine alla prima apparizione? Le mie fonti non sono su Internet, ma le ho tratte dalle prime relazioni scritte, dai primi libri pubblicati. Nel 1981 avevo già ben 31 anni, ero già prete da anni, ho seguito molto da vicino tutto il fenomeno, più di quanto lei possa anche solo immaginare. Confermo; le apparizioni dovevano terminare nel luglio 1981; confermo: i messaggi dovevano terminare nel 2000. Confermo: lo studio della simbologia potrebbe aiutare a confermare positivamente l’autenticità delle primissime apparizioni. Detto questo, il discorso per me si chiude qui.

  171. P.Danilo scrive:

    Cara Azzurra, ho risposto anche a Lei, indirettamente, parlando delle “primissime apparizioni” (giugno-luglio 1981). Sono quelle che vanno tenute in conto. Se le cose fossero andate come dovevano andare, allora il giudizio sull’autenticità delle apparizioni sarebbe stato diverso. Ma ad un certo punto, il tutto è stato pilotato. E la Vergine Maria è stata tirata giù dal Cielo, messa al nostro livello, trattata come una creatura qualsiasi. Stia certa che la Vergine Maria non si fa toccare da nessuno. Semmai è Lei che, eccezionalmente, tocca qualcuno. Per quanto riguarda il mio studio sulla simbologia mariana presente nel fenomeno Medjugorje, nelle primissime apparizioni, non posso dire nulla qui.

  172. Simon de Cyrène scrive:

    Circa Merdjougorie, lo so che mi ripeto ma non posso che consigliare di nuovo chiunque di attenersi scrupulosamente in queste materie a chi ha canonicamente ed effettivamente carica pastorale e di insegnamento.

    Ciò non toglie il diritto di ognuno ad avere una propria opinione, ma nell’agire mostriamo sempre l’obbedienza filiale ed adulta di figli di Dio a chi ha mandato e carica delle nostre anime.

    In Pace

  173. ritaroma scrive:

    P. DANILO, mi costringe a tirarle la tonaca… ma che fa vuole mettere limiti alla Madonna? Maria appare quando e come e con chi vuole! Se i prini veggenti erano di numero maggiore e poi ne sono rimasti solo 6,non mi sembra un problema; anche Cristo aveva 72 discepoli e quelli rimastigli più vicini non erano tanto i 12 quanto i tre( Pietro, Giacomo e Giovanni)!
    Inoltre non mi sembra che dall’81 ad oggi siamo migliorati di molto ….sicuramente la presenza di Maria ha evitato tragedie mondiali…basta vedere le situazioni tremende che ancora capitano quà e là… MAria, come Madre vuole salvare i suoi figli ,vuole evitare che si rompano la testa, ma se proprio la vogliono sbattere che non si facciano male, anche perchè ” la ferita” può risultare incurabile!anche xchè il detto di Gesù chi crederà sarà salvato e chi no…. vale sempre!
    Inoltre vorrei chiarire una cosa ( e questo vale x tutti)
    spesso si confronta il vescovo di Mostar con quello di Lourdes. Scusate ma non c’è confronto: il vescovo di Lourdes cambiò parere e credette solo quando Bernadette gli riportò che ” la Signora aveva detto di essere l’Immacolta Concezione” titolo che conosceva solo la Chiesa,solo i sacerdoti! Xciò è inutile il confronto cosi come lo sono certi cavilli…che colore era il vestito, ma se io fossi daltonico, non corrisponderebbe mai con il colore degli altri!!!
    e finisco quì. buon fine settimana

  174. Marina scrive:

    Nessuno che risponde al perchè quando appare la madonna lo fa solo per minacciare disgrazie e guerre ,che però vanno a colpire sempre i poveri e chi già crede nella Madonna?
    Perchè la Madonna non interviene mai per bastonare chi truffa il popolo ,lo tiene povero,schiavo e ignorante,pena l’impiccagione,il rogo o le guerre se questo poi stanco dei soprusi si ribella?

    I russi (intesi come popolo)e non il politburo e i Lenin vari,credevano in Cristo e nella Madonna,basta vedere le numerose Icone che i russi avevano.
    Perchè la Madonna ha minacciato di querra un popolo che se non si convertiva al suo cuore immacolato lo avrebbe punito,se già questo popolo(a parte i Lenin vari)la venerava?
    Questo io non riesco a capire,non poteva punire i Lenin e il politburo e gli aguzzini dei gulag e gli affamatori dei contadini cristiani dell’Ucraina?

    Azzurra,Cristiana e altri cattolici vari potreste darmi una risposta?
    Grazie.

    Anche in Francia il popolo credeva in Dio e se ha smesso di pregarlo era perchè i governanti cattolici li opprimevano obbligandoli a patire la fame(con l’aiuto e il sostegno del vaticano),perchè la madonna di la Slette ha minacciato il popolo francese dicendogli si sottomettersi altrimenti il suo figliolo li avrebbe puniti?

    Il suo figliolo(della Madonna)che sarebbe stato Gesù Cristo,aveva moltiplicato il pane e i pesci per dar da mangiare agli affamati,mica gli ha detto :continuate ad essere sottomessi a chi vi tiene schiavi,anzi aveva condannato i ricchi epuloni e gli scrbi e i farisei e gli ipocriti.
    Era dalla parte dei deboli.
    Buona giornata

  175. P.Danilo scrive:

    RitaRoma, anzitutto non porto la tonaca, quindi non me la può tirare, porto solo la camicia nera col coletto. Sono d’accordo con quanto lei dice, eccetto per alcuni dettagli. Dettagli che per me sono importanti al fine di valutare le apparizioni, che non mirano assolutamente a svalutare la vera devozione e venerazioni mariane. Ci mancherebbe. Sono d’accordo che la Madre di Dio può apparire dove vuole, a chi vuole e per quante volte vuole. Ma dato che è apparsa tantissime volte soprattutto dal 1830 ad oggi, la cosa avrà pur un significato; il modo in cui appare in un luogo avrà pure delle consonanze con il modo in cui appare in un altro luogo. Le comunicazioni tra il Cielo e la Terra non avvengono con un filo diretto, ma si servono di certi simboli, di certe persone, di certe comunicazioni verbali e no.

  176. Sal scrive:

    @ Simon de Cyrene

    capisco la sua volontà di di giustificare, tutta indirizzata a minimizzare e a trovare il lato buono delle cose anche in quelle cattive. Tutto ciò le fa onore e dimostra la sua capacità dialettica e di organizzazione mentale che mi fa pensare a quegli apostoli “ sopraffini” di cui parla Paolo (2Corinti 11.5)

    Che posso dirle, Qualcuno giudicherà le cose nascoste (Deuteronomio 29.29) non sono io a doverlo fare. Mi limito a segnalarle, ma non sono l’unico e l’eco è ormai così vasto che non c’è più nemmeno bisogno di riparlarne.

    Mi permetto solo ricordale un pensiero di Paolo: (1 Timoteo 1.8-11) – “Ora noi sappiamo che la Legge è eccellente purché sia usata lecitamente, sapendo questo fatto, che la legge non è promulgata per il giusto, ma per gli illegali e gli insubordinati, gli empi e i peccatori, quelli privi di amorevole benignità e i profani, patricidi e matricidi, omicidi, fornicatori, uomini che giacciono con maschi, rapitori di uomini, bugiardi, spergiuri, e qualsiasi altra cosa che sia opposta al sano insegnamento secondo la gloriosa buona notizia del felice Dio, che mi fu affidata.”

    Io non faccio l’avvocato difensore né il pm, ma solo il rammemoratore. Una piccola voce in questo deserto che dice : Qualunque cosa l’uomo semini questa mieterà (Galati 5.6)
    In pace

  177. Squilpa scrive:

    Molto bella la lucidità di Marina e profondamente istruttiva la cecità intellettuale di Ritaroma….
    “La madonna appare come e quando vuole” dice quest’ultima…
    Certo,per chi non vuole assolutamente ragionare, va bene anche così…

  178. Vincenzo scrive:

    @azzurra

    ““suora” emmanuel? Chi quella che crede agli ufo?”… Azzurra, azzurra… Suor Emmanuel Maillard è della Comunità delle Beatitudini, quella a cui si riferisce lei è tale suor Stefania Caterina che agiva sotto la guida del “Sig.” Vlasic, ex sacerdote che ha svolto il suo ministero per un breve periodo a Medjugorje più di vent’anni fa e ridotto allo stato laicale qui in Italia dove ormai si trova da allora. Se vuole davvero fare bella impressione, si informi e non inventi: è stata la stessa Chiesa, attraverso la Congregazione per la Dottrina della fede ad avere interdetto il Vlasic “per divulgazione di dubbie dottrine, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza ad ordini legittimamente impartiti ed addebiti contra sextum”. Tutto documentato.
    Wilde diceva che è meglio stare zitti e fare la figura degli idioti che aprire bocca e togliere ogni dubbio.
    Io non voglio essere così drastico e offensivo e pertanto insisto sul dire che esporre opinioni personali basate su pregiudizi e fentasie è bene studiare e informarsi da fonti serie e certe altrimenti si rischia di fare figure tutt’altro che belle.
    Cordialità.

  179. Squilpa scrive:

    Inoltre, scrive la Nostra Ineffabile R. che la madonna ha sicuramente evitato tragedie mondiali…
    Bene, peccato che manchi assolutamente qualsiasi controprova possibile! Come facciamo, infatti, a saperlo? Come possiamo sapere come sarebbero andate le cose,in assenza di apparizioni? Anche io posso sostenere ogni mattina che la terza guerra mondiale non è scoppiata perchè io,ogni notte alle tre, faccio un potentissimo incantesimo.
    Inoltre, se quello che si vede è il risultato dell’amore mariano nei problemi del reggimento mondano…ohibò!!

  180. alfonso scrive:

    Ma perchè la propaganda pro Medjugorje afferma che
    Tomislav Vlasic non è MAI stato la guida spirituale dei veggenti? visto che
    lo storiografo ufficiale di queste “apparizioni”, padre René Laurentin, che frequentava Medjugorje già dal dicembre 1983, in un paragrafo di uno dei suoi libri, Racconto e messaggio delle apparizioni di Medjugorje, significativamente intitolato “Una nuova guida spirituale”, scriveva:
    “Fra Tomislav […] si mette in contatto con i veggenti […] Ne diventa il “direttore spirituale” e sarà questo il titolo che manterrà nella parrocchia” [R. Laurentin, Racconto e messaggio delle apparizioni di Medjugorje, Queriniana, 1987, p. 90].

    Il 28 febbraio 1982 la Madonna dice ai “veggenti”:

    “Ringraziate tanto Tomislav. Egli vi guida così bene”
    [Corpus Chronologique des Messages, cit., pag. 173, messaggio tratto dal Diario di Vicka]

  181. Vincenzo scrive:

    @ isideo
    “Le testimonianze di gente VIP miracolate non valgono nulla, gente che nella vita hanno sniffato, sempre ubriachi, partecipato a orge e che adesso sono in crisi esistenziale, non sono da prendere in considerazione”.
    Insomma, i potenziali San Paolo ante litterm “non sono da prendere in considerazione”…
    Cordialmente.

  182. Vincenzo scrive:

    @ azzurra
    “perchè mai voi devoti dell’entità medjugorina non restate in silenzio in obbedienza senza propagandare?”
    “Gesù disse loro: “Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura (Mc 16,15)”.
    “Grida a squarciagola, non aver riguardo;
    come una tromba alza la voce;
    dichiara al mio popolo i suoi delitti,
    alla casa di Giacobbe i suoi peccati (Is 58,1)”.
    Azzura, lei ha figli? Se li ha, non li richiama e rimprovera se necessario? Beh, è quello che Maria fa a Medjugorje. Nulla di più. Correzione fraterna, mia cara…
    Azzura, una curiosità: è mai stata a Medjugorje? Se si, ci torni, se no, si informi prima di parlare.
    Cordialmente.

  183. john coltrane scrive:

    SQUILPa, solo xchè la ritengo un non credente intelligente, la invito a leggere “MISTERO MEDJUGORIE”, di Antonio Socci, validissimo anche sotto il profilo storico di quei terribili anni nell’ex Jugoslavia.
    E la pregherei, x correttezza (formale, se non altro) di scruivere Madonna con la maiuscola.
    Grazie.

  184. Vincenzo scrive:

    cara azzurra, ho letto tutti i suoi post e sorrido di gioia. E sa perché? Perchè il suo “furioso” ardore anti Medjugorje l’ha portata… a leggere i messaggi della Madonna! La cosa che mi piace, quando ci sono questo tipo di discussioni, è che più si accendono gli animi, più gli “anti”, i “contro”, si informano e documentano. Se non è sete di Dio questa, se non è chiamata della grazia questa… Rispondete cari anti e contro, rispondete…

    E ora, poiché so per esperienza che discutere serve a ben poco, vi prometto che pregherò per voi e continuerò ad andare a Medjugorje, a messa ogni giorno, a cercare di amare tutti, in famiglia e fuori, ricchi e poveri, cristiani e non, a perdonare tutti, a far bene il mio lavoro con onestà e serietà, ecc. ecc., insomma, quello che Gesù Cristo ci chiede da 2000 anni e che io prima non facevo.
    Amici miei, il sottoscritto, a Medjugorje è rinato, e dovete credermi se vi dico che ero a un passo dall’inferno mentre adesso la mia speranza è solo il paradiso. Credo fermamente in Medjugorje perchè vedo i suoi frutti, in me stesso prima, nella mia famiglia poi e a seguire tanti miei amici.
    Le chiacchiere su un blog sono buone solo per scannarsi inutilmente, cominciamo ad agire. Che vi piaccia o no, i frutti di Medjugorje sono buoni ed evidenti e sapete anche che in mezzo al grano cresce anche la zizzania per cui inutile stupirsi di certe “pecore nere”. Ciascuno di noi non ne conosce nelle proprie famiglie, nel proprio ambiente di lavoro, tra i propri conoscenti? Pensate quindi che il demonio non si faccia in quattro per dividere il suo popolo che si converte? Avete dimenticato cosa hanno fatto a Padre Pio? Forse che Medjugorje si ribella? O fa come Padre Pio che pazientemente e in UBBIDIENZA aspetta e PREGA?
    Questo è il mio ultimo post, per voi posso “solo”, ripeto, pregare. Spero che qualcuno lo faccia anche per me.
    Cordialmente, mir i dobro.

  185. azzurra scrive:

    Innanzitutto ringrazio Padre Danilo per la risposta e per la pazienza. CERTO! La Vergine Santa NON si fa’ TOCCARE da NESSUNO E NEMMENO CAMBIA LA DATA DELLA SUA NATIVITA’, E MANCO CHE MAI PIANGE DI PIU’ DALLA GIOIA PER IL SUO NUOVO COMPLEANNO CHE DAL DOLORE…..Che Dio la Benedica.

    @ Vincenzo caro, vedi voi devoti medjugorjani amate usare sempre le solite cartucce spuntate…detto questo è inutile che vi appigliate ai tanti si informi meglio o andate a medjugorje prima di parlare oppure se non credete è perchè avete il cuore chiuso e via via sempre nuovi slogan.

    Detto questo le posso assicurare che la tal suor emmanuel non è assolutamente in sintonia ne’ con l’obbedienza alla quale è DOVEROSAMENTE LEGATA nè con il Magistero.

    Suor Emmanuel Maillard

    Nata a Parigi nel 1947, laureata alla Sorbona nel 1969 in lettere e archeologia. Fino al 1973 lavora e viaggia facendo una profonda esperienza di spiritismo, divinazione e astrologia in India. Nel 1973 incontra il Rinnovamento carismatico in Francia che cambia completamente la sua vita, nel 1975 segue la chiamata del Signore ed entra nella Comunità del Leone di Giuda, pronunciando i voti solenni nel novembre 1978. Dopo un soggiorno in Israele di 7 anni, torna in Francia e sente una forte chiamata a evangelizzare attraverso i mass media (cassette audio). Nel 1989 viene invitata dalla sua comunità, che nel frattempo ha cambiato nome in Comunità delle Beatitudini, a Medjugorje allo scopo di diffondere i messaggi della Madonna. Nel 1990 fonda l’associazione Children of Medjugorje e sistematicamente invia due volte al mese un notiziario che viene tradotto nelle principali lingue del mondo. Nel 1996 l’associazione inizia il programma televisivo settimanale Medjugorje: l’ultima chiamata della nostra Mamma, nello stesso anno Suor Emmanuel è stata ricevuta dal Santo Padre che l’ha incoraggiata e benedetta entusiasticamente. Nel 1997 uno spettatore americano dopo aver visto il programma televisivo l’ha invitata a parlare davanti al Congresso degli Stati Uniti. Suor Emmanuel ha registrato 22 cassette audio, 50 programma TV e radio e pubblicato vari libri. Tutte le sue registrazioni e pubblicazioni hanno avuto il Nihil obstat.

    Aggiungo:

    E se è così esperta di medjugorje la tal “suora”, e se è da molto tempo che si dedica a medjugorje tanto da fondare proprio li e senza permesso del Vescovo una comunità, (come non si conoscessero…tanto è “grande” quel paesello bosniaco, e se non ha MAI PROFERITO PAROLA sull’altra “suora” che in combutta con il padre spirituale dei 6 “veggenti” ha scritto ERESIE UFOLOGICHE….non c’è che dire…chi TACE ACCONSENTE…..poi si sa’ lo spirito medjugorjano fa’ roteare il sole ma aprire gli occhi non sia mai!!

  186. john coltrane scrive:

    Liberamente che si complimenta con Sal: o sono la stessa persona o fanno parte (probabilmente) del “gruppo di lavoro geovista” che si sviluppa in vari “caratteri”: il TdG che però nega di esserlo, la TdG Marina, che però nega di esserlo, il finto ateo…una bella squadra (o un solo personaggio).
    Confermano che il Cattolicesimo è la religione che piu dà fastidio a satana.
    Ma in fondo anche i fantozzi di geova, hanno la loro funzione: spingere i Cattolici ad approfondire le Parole dl CRISTO.

  187. john coltrane scrive:

    VINCENZO, grazie di cuore della sua bellissima testimonianza.
    DIO la benedica.

  188. alfonso scrive:

    Se qualcuno vuole approfondire il discorso Medjugorje, propongo questo blog:
    http://www.marcocorvaglia.blog.lastampa.it/mcor/

  189. Squilpa scrive:

    Ringrazio John, terrò presente la piccola rampogna….
    Una piccola difficoltà personale: che bisogno ha un credente, (che già dispone della parola di Cristo scritta nei vangeli), di supplementari veicoli esteriori (e quasi succedanei di fede), quali la sindone, le apparizioni, le reliquie etc?
    Se John mi aiutasse a capire, gli sarei grato.

  190. Simon de Cyrène scrive:

    Caro Sal,

    mi rifeirsco al Suo Sal Scrive: March 20th, 2010 at 9:49 am.

    Non cerco di minimizzare niente, ma solo evitare affermazioni sloganistiche iperboliche gratuite che possono essere associate a maldicenza o calunnia gratuita.

    Ho utilizzato una serie di argomenti, ma sono aperto a contro-argomenti: mi sa che è sempre meglio che impacchettare una risposta da due soldi.

    Detto ciò, penso che molti sono i preti che si ritrovano in inferno, forse anche statistiscamente parlando più che i laici cattolici “medi”: perchè il peccato del pastore incide direttamente su quello del gregge. Ci si salva assieme a chi abbiamo amato, ma siamo citati al giudizio di condanna da chi abbiamo scandalizzato ed indotto al peccato del nostro, satana accusando.

    In Pace

  191. Ubi humilitas, ibi sapientia. scrive:

    Bella la testimonianza di Vincenzo.
    La conversione del cuore è il più grande miracolo!
    E bella è questa sua frase:
    “Amici miei, il sottoscritto, a Medjugorje è rinato, e dovete credermi se vi dico che ero a un passo dall’inferno mentre adesso la mia SPERANZA è solo il paradiso.”

    Vincenzo umilmente usa la parola “speranza”.

    Leggano e intendano coloro che credono già di esservi, che sembrano di averne la certezza e credono loro di poter giudicare chi vi entrerà e chi no.

  192. Non credo di aver mai detto di essere il maggior esperto o l’unico conoscitore (se lo avessi detto mi sarei autoricoperto di RIDICOLO,ovviamente!). Ho, anzi, indicato altri nomi come esperti qualificati ed attendibili. Sicchè, sgombriamo il campo da superbia e presunzione che, per Grazia di Dio, non rientrano nei miei commenti.
    Quanto al viscerale ed ostinato attacco a medjugorje (di cui i commenti che appaiono qui dentro ne sono il velenoso frutto)ho già indicato una verosimile spiegazione.
    Ognuno sa chi è il peggiore nemico della Vergine Santa.

    Nello speciffico di medjugorje: la Vergine Santa aveva PIU VOLTE e PER TEMPO avvertito i veggenti sui pericoli incombenti sia quelli più legati al contigente (ad esempio avvisandoli di ostacoli posti in essere dalla polizia comunista) che quelli di più larga portata.
    Riguardo questi ultimi la Madonna aveva detto chiaramente che “satana avrebbe provato ad impossessarsi del mio piano” o cmq di parte di esso.
    Ed è quello che PUNTUALMENTE è avvenuto.
    La Vergine conosceva (e come poteva non conoscere?)quanto fomentavano menti insane e sobillate dal cornuto.
    Questo è oggi visibile in modo plateale (ho indicato piu volte, dando anche link audio relativi a codesti personaggi) ed alcuni commenti hanno detto chiaramente chi ed in che modo satana sta cercando di creare movimenti “paralleli” (anche molto potenti economicamente.e non solo). Lo scopo? Ovvio: creare confusione e quindi screditare MEDJUGORJE.
    iN DEFINITIVA IL CORNUTO HA UN PIANO CHIARO “satana vuole distruggere anche il pianeta dove vivete”, che è guerra, morti, disperazione, distruzione totale (alzi la mano chi non vede il pericolo di degenerazioni belliche MONDIALI tali da compromettere l’esistenza stessa della umanità).
    La Vergine è qui PER SCONGIURARE TUTTO QUESTO!
    Lei è MAMMA, e vuole salvare i figli, TUTTI i figli.
    (e questo elimina in un colpo solo tutte le obiezioni cavillose -ammantatesi di rilievi dottrinali e teologici- secondo le quali la Vergine dovrebbe chiedere il certificato di Battesimo per provare a salvare un’anima).
    Il pericolo è reale: e non è una fissa di cosimino. Due Pontefici (il Papa è il Vicario di Cristo)hanno detto più volte che il mondo è a rischio auto-distruzione.
    Il Servo di Dio Giovanni Paolo II , nell’ATTO DI AFFIDAMENTO DI QUESTO MILLENNIO ALLA MADONNA, ha detto che “l’umanità è ad un bivio:può fare di questo mondo un giardino oppure un cumulo di macerie”.
    Anche persone (studiosi, politologi, sociologi) ESTRANEE alla Chiesa hanna detto e pure scritto che l’umanità si trova ad affrontare una situazione senza precedenti.

    Riepilogando: di fronte ad una situazione oggettivamente ad alto rischio (ed ancora siamo a niente. Amici: non è fare i profeti di sventura o millenarismi catastrofistici-quello lo lasciamo alle sètte ed alla cinematografia spettacolaristica) la Vergine viene e RESTA CON NOI per preparare l’umanità.

    Senza scomodare gli “ultimi tempi” (nessuno, salvo isolati esaltati che parlano a titolo parsonale, ha mai parlato di ciò, e men che meno di “fine del mondo”)è difficile non pensare alle parole di san Luigi Maria Grignon di Montfort.

    Ma la Vergine, come ha detto a Fatima, vuole salvare l’umanità e vuole il trionfo del Suo Cuore Immacolato.
    Lei sta preparando al mondo un futuro di pace.
    Noi andiamo verso la Civiltà dell’Amore (di cui la Chiesa ed i Pontefici hanno piu volte parlato), quindi il Cristiano è pieno di speranza, altro che catastrofismi o “profeti di sventura”, ripeto.

    Tuttavia la umanità ha da affrontare queste dure prove e la Chiesa non ne sarà risparmiata. In realtà la Chiesa ha sempre subito attacchi, ma essi saranno piu violenti. Ma non nel senso indicato da guerards -che, senza mezzi termini, pecca di mancanza di FEDE NELLA POTENZA DEL PARACLITO CHE ASSISTE ED ASSISTERA SEMPRE LA CHIESA DI CRISTO- che ha portato, paradossalmente, dei cattolici a demonizzare la Chiesa.

    Mi fermo qui (è mezzogiorno e debbo pregare: ANGELUS DOMINI….)

  193. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Squilpa,

    mi permetto di intromettermi nella Sua domanda a John che Le risponderà certamente in tempore opportuno, ma il soggetto mi interessa.

    Come già discusso più sotto in Simon de Cyrène Scrive: March 19th, 2010 at 10:34 am, mi permetto di ricordarLe che visioni ed altre esperienze “straordinarie” non raggiungeranno mai il livello di certezza ed efficacia spirituale che abbiamo tramite l’incontro quotidiano che Dio stesso ci propone con Lui attraverso gli altri ed i Suoi sacramenti.

    Ovvio che tutta la Rivelazione divina si conclude colla morte dell’ultimo discepolo testimone della vita, morte e resurrezione di Cristo Gesù. Ovvio anche che questa Rivelazione tramandata e spiegata attarverso i secoli per Grazia dello Spirito Santo attraverso l’insigne regalo all’umanità che è la Chiesa, sono largamente sufficienti al servizio delle anime per la loro salvezza.

    Ma Cristo essendo stato un personaggio storico è anche normale che qualche reperto Suo sia rimasto, come la Sindone, il sudario di Oviedo, la Tunica di Argenteuil: niente di male quindi a considerarli, anche se non aggiungono niente alla Fede che è giustificata e tramandata da nostra Madre la Santa Chiesa.

    Quanto alle visioni ed altri fenomeni soprannaturali, esse non aggiungono niente alla fede, non vi è quindi alcun obbligo a riconoscerle dal punto di vista del cattolico. Le vedrei piuttosto come un atto di sovrabbondanza tipica della “psicologia” divina, che dà sempre più del necessario a chi desidera accogglierLo.

    Per terminare, mi permetto di ripetere che da un punto di vista personale, molto onestamente, trovo la contemplazione del nostro mondo, delle sue leggi, gli eventi piccoli e grandi della nostra vita un libro davvero aperto sull’esperienza personale e diretta con Dio-con-noi.
    Realtà percepibile a chi è “semplice”: cioè retto, onesto, schietto, innocente. Ad esempio, a chi è sposato è bene ricordarsi che tramite lo sposo/sposa, segni efficaci, sacramentalmente lo Spirito Santo è addirittura lì, quasi fosse “materializzato”, e che attraverso lui/lei Dio ci parla e ci accompagna molto concretamente, nella nostra storia personale.

    In Pace

  194. LIBERAMENTE scrive:

    caro john coltrane, non sono un finto ateo, ho solo esposto alcni significati del vangelo dove si parla di ispiraizone e discernimento, ma visto che solo voi credete di poter parlare di dio (presunzione), a me questo appare discriminazione nei confronti di chiunque ne voglia parlare e di certo non deve chiedere a lei, caro john coltrane, il permesso di trattare argomenti religiosi.

    E poi cosa è questa storia che gli atei non debbano intendersi di religione? Mica siete solo voi qui nel blog che potete vantare una perizia infallibile su argomenti religiosi e similari.

  195. Cristiana scrive:

    @ Azzurra
    abbi pazienza, se scrivi di aver preso dal sito della curia ufficiale di Mostar il materiale che hai postato,
    e in quel materiale viene falsato nella data e soprattutto nel CONTENUTO un messaggio, scusa ma qualcosa non torna.
    Visto che cerchi il pelo nell’uovo, spiegami perchè questo fantomatico cronista precisissimo e detentore di verità assoluta attribuisce al 1982 un messaggio dato l’anno successivo con contenuto FALSATO rispetto all’originale.
    Basta prendere una frasetta quà e là per fare disastri, e sappiamo bene come lavora un certo tipo di stampa, ma
    se si parla di documenti ufficiali non ci devono essere ERRORI, sennò è la solita aria FRITTA.
    Anzi, è il noto metodo Nietzsche, nei paesi comunisti lo conoscono bene ( pare sia di moda anche qui )
    Meglio lasciar lavorare la Commissione di Santa Madre Chiesa, ;-)

  196. Marina scrive:

    Per John Coltrane
    è sicuro che il cattolicesimo dia fastidio a satana? Secondo me no,anzi…Quella frase di Ignazio di Loyola:Perinde ac cadaver…Docili come cadaveri,così il cattolicesimo ci vuole.Mi sembra più una frase proveniente dalla mente del luciferino diabolico.Un bel gregge muto obbediente ,cieco e facilmente manovrabile per portare a compimento il suo piano,che è quello di distruggere il messaggio del Cristo.Messaggio che dava fastidio ancora allora ai potenti e magari a satana.
    Ci pensi su e mi faccia sapere cosa ne pensa.
    Un cordiale saluto

  197. Squilpa scrive:

    Ringrazio Simon..
    Non riesco, tuttavia, a superare l’impressione che l’autentico valore morale del messaggio di Cristo (e la sua applicazione) finiscano per essere largamente trascurati nella disciplina spirituale; laddove,nella pratica corrente cattolica, questi atti formali di omaggio alle reliquie, di estasi per le apparizioni, di pellegrinaggi per pezze di stoffa e di baciamano alle Gerarchie, acquisiscano valore prioritario e totalizzante.

  198. ADRIANO MEIS scrive:

    Leggo, in “Squilpa” , argomentazioni inerenti a certa pratica religiosa deteriore , e le condivido.
    Basterebbe vedere,in questo blog, quanto poco si parli di religione e spiritualità vere e quanto si discute di teli di lino ed apparizioni mariane. (Per non parlare degli scandali).
    Tutto questo distrarsi su temi collaterali, avvicina davvero al cristo?

  199. ———————————————————–
    Tema del thread:”Il Vaticano indaga su Medjugorje. E si affida a Ruini.”
    ———————————————————–
    Cerchiamo di attenerci all’argomento.
    (PS: chi non è interessato è pregato di andare negli altri NUMEROSI e variegati thread di cui questo blog è ricco. Se si resta in un thread e si va continuamente offtopic -con le solite “argomentazioni” monocorda- è leggittimo pensare che non interessi l’argomento ma SOLTANTO le proprie affermazioni, e cioè invettive/attacchi/insulti alla Chiesa. Ciò non è corretto.)

  200. azzurra scrive:

    @ cosimo

    innanzitutto il tuo parlare è un pieno di contraddizioni .

    1) ti sei sempre erto come un fanatico sostenitore di medjugorje sin dall’inizio e quando qualcuno come la sottoscritta, ti ha sempre messo di fronte alla realtà dei fatti, ti sei scagliato con ogni tuo mezzo a disposizione e mi hai sempre tacciato di ignoranza in materia….quindi ti sei ERETTO da esperto!

    2)dici:

    -Quanto al viscerale ed ostinato attacco a medjugorje (di cui i commenti che appaiono qui dentro ne sono il velenoso frutto)ho già indicato una verosimile spiegazione.
    Ognuno sa chi è il peggiore nemico della Vergine Santa.-

    Quale sarebbe la tua verosimile spiegazione? tutti posseduti a parte te e quelli come te? Si! satana è il nemico della Chiesa che è la Nostra Madre, e Madre della Chiesa è la Santa Vergine (nome più CONSONO che la regina della pace…. suona molto da pacifismo, inventato la lenin), satana per distruggere la Chiesa si veste anche da angelo da sacerdote e da madonna…quindi in campana!

    3)dici:

    -Riguardo questi ultimi la Madonna aveva detto chiaramente che “satana avrebbe provato ad impossessarsi del mio piano” o cmq di parte di esso.
    Ed è quello che PUNTUALMENTE è avvenuto-

    Ebbene…vedi mi fai anche un po’ di tenerezza perchè proprio non riesci a capire..(causa superbia ed accecamento )….ma non ti è mai venuto in mente che la vera Vergine Santa NON PUO’ DIRE DI AVERE UN SUO PIANO MA E’ LA SERVA FEDELE?

    4) medjugorje si è già screditata da sola….e certi messaggi straordinari accreditati, stampati ovunque e messi in vendita nelle migliori librerie medjugorjane del luogo…nonchè le registrazioni audio degli interrogatori e le pagine del diario di alcuni “veggenti” conservati nella Curia di Mostar, DOVE li metti secondo te non fanno testo??

    5)dici:

    -N DEFINITIVA IL CORNUTO HA UN PIANO CHIARO “satana vuole distruggere anche il pianeta dove vivete”, che è guerra, morti, disperazione, distruzione totale (alzi la mano chi non vede il pericolo di degenerazioni belliche MONDIALI tali da compromettere l’esistenza stessa della umanità).
    La Vergine è qui PER SCONGIURARE TUTTO QUESTO!-

    La scoperta dell’acqua calda….quindi l’ entità medjugorjna si è accorta di tutto questo solo dopo che in yugoslavia stava per incominciare una guerra, tra l’altro già nell’aria vista l’area? mi sembra proprio una chiaro veggenza abbastanza ridicola….che non può essere detta dalla Sede della Sapienza! E che forse la Vergine Santa non abbia a cuore anche le altre Nazioni che da decenni e decenni, ancor prima della bosnia sono martoriate da guerre e da varie intifade?…per favore è come per il messaggio dei matrimoni misti…..la scoperta dell’acqua calda e pure piena di contraddizioni. Prima dice che davanti a Dio le fedi quindi le religioni sono tutte uguali….(meglio prima lo dice e poi lo nega), poi CAMBIA anche la data della FESTIVITA’ di Maria festeggiata da secoli dalla Chiesa, quindi sta entità è staccata dalla Chiesa e dal suo calendario liturgico!

    6)poi dici, non anzi è p. Fanzaga che lo ripete da mattina a sera e da sera a mattina:

    -la Vergine viene e RESTA CON NOI per preparare l’umanità-

    Eh! si prepararla….ma questa entità invece di parlar di pace amore e amore e pace e perdono e non giudizio…ha mai chiarovisto in che condizioni è il Deposito della Fede? Ha mai detto che i Dogmi sono stati minati dalle sue fondamenta? e lo sa’ l’entità medjugorina che i DOGMI PROCLAMATI DALLA CHIESA PROVENGONO DA DIO PADRE del quale ella dovrebbe essere la sua serva più fedele?…e intanto questa entità si fa toccare da tutti…..mi ricorda tanto il Dogma dell’Immacolata Concezione Colei che non Conobbe Uomo colei che E’ la Tutta pura la tutta Santa!!!

    7) ED ECCO LA PERLA MILLENARISTICA….che tanto “bene” fa’ all’umanita’…in fondo le stesse parole di GXXIII all’apertura del pastorale vaticano secondo, il quale tacciò il Segreto di Fatima che doveva essere letto al mondo, nel 1960 per ORDINE della Vergine Santa a Fatima….bollandolo appunto come profeti di sventura!

    -Noi andiamo verso la Civiltà dell’Amore (di cui la Chiesa ed i Pontefici hanno piu volte parlato), quindi il Cristiano è pieno di speranza, altro che catastrofismi o “profeti di sventura”, ripeto.-

    E certo in tempi in cui si fanno confessioni di gruppo e si canta alleluia e si balla e si batte le mani in chiesa, durante la Quaresima…..e si prende la Santa Eucarestia come fosse una merendina…..andiamo incontro sicuramente ad una “civiltà dell’amore”….quale?

    E i 10 segreti medjugorjani di cui il 7 è il più terribile….dove li mettiamo? certo che deve avverarsi ancora il primo il secondo il terzo…(segno bellissimo sulla montagna)….intanto finchè aspettiamo speriamo che il terremoto ci risparmi…..altrimenti sparisce il foglietto magico dove sono scritti i 10 segreti. Tra l’altro scritto con inchiostro visibile SOLO ai “veggenti”….ohibò!!!

  201. john coltrane scrive:

    @SQUILPA-Il discorso non è facile da affrontare su un’arena virtuale, comunque provo a dirle ciò che mi fa comprendere il buon DIO.
    Inannzitutto: siamo creati PERCHE’? Per conoscere DIO, e cioè -non è male specificarlo sempre- conoscere “ciò che DIO è in Sè”, al di là dlla creazione, “prima che il mondo fosse”, come dice Gesù.
    La mèta è dunque altissima: conoscere DIO, l’Essere Assoluto, che è pure Uno in Tre Persone.
    L’uomo perde questa capacità perchè cade nel pensiero dell’io autonomo: a quel punto il recupero è possibile solo attraverso DIO che si faccia uomo… ma che parli -sempre- come DIO.
    E’ il CRISTO.
    Dovrebbe bastare?
    Certo, ma vede, Squilpa, quando ci si mette alla scuola del CRISTO, delle Sue Parole, si scopre che DIO parla in tutto, anche nel filo d’erba, anche nel più “banale” avvenimento di ogni istante.
    Dunque, le parole di Gesù ci portano piano piano a contemplare la Realtà Divina nel mondo materiale; meglio, ci “ri”portano lì.
    Con tutto ciò, la strada è lunga e difficile, ed allora DIO supporta l’uomo con altre, diciamo, “incarnazioni”, che possono essere le Apparizioni, che può essere la Sindone; qualcuno ha definito quest’ultima “la seconda resurrezione del CRISTO”, un aiuto x questa epoca che ha fatto della scienza un idolo, allora poroprio la scienza viene condotta davanti all’inspiegabile, cioè davanti al Divino.
    Comunque, la base essenziale, indispensabile, sono le Parole di Gesù, i Vangeli; tutto il resto è un aiuto ulteriore di DIO che ben conosce la nostra povertà; noi veniamo dal nulla e siamo chiamati a rimanere per l’Eternità con l’Essere Assoluto, che genera Suo Figlio, che è novità continua; non bisogna dunque disprezzare gli ulteriori aiuti di DIO, ma certo, non bisogna pensare che sia sufficiente venerare reliquie o apparizioni e non applicarsi alle Parole di Gesù, le quali hanno fondamentalmente lo scopo di (ri)rendere il nostro pensiero così puro (“se non tornate come bambini non entrerete nel Regno dei Cieli”)da poter portare la Presenza di DIO.
    Per portarla, è necessaria conoscerla; la definizione “definitiva” la dà proprio il Signore Gesù: “Questa è la Vita Eterna, conoscere TE, Unico Vero DIO, e Colui che TU hai mandato, Gesù Cristo”.
    Mi fermo qui, spero di esserle stato d’aiuto.
    In ogni caso, buona giornata.

  202. john coltrane scrive:

    Marina, Sal, ecc.: il Cattolicesimo è perfetto nella sua dogmatica, perchè DIO ha voluto che fosse -ovviamente- la religione nata dagli apostoli a perfezionare la parte dottrinale che si può definire a parole del Mistero di DIO.
    Il CREDO che si legge a Messa è la perfezione assoluta, a livello di linguaggio umano, di ciò che DIO è (sempre siamo a livello di parabole, ovvio) e di ciò che DIO ha fatto “fuori di Sè” (la creazione).
    Ma credo che lei abbia imparato la “verità” nelle sale del regno, demenziali parodie del Cristianesimo, da gente che impone di credere che DIO abita nelle Pleiadi, e barzellette simili.
    Viva dunque con le sue serene certezze: e tanti saluti.

  203. Ubi humilitas, ibi sapientia. scrive:

    “nome più CONSONO che la regina della pace…. suona molto da pacifismo, inventato la lenin”

    … come si vede chi non pratica certe preghiere e litanie…

    … ne le scritture e la loro esegesi…

    Poiché un bambino è nato per noi,
    ci è stato dato un figlio.
    Sulle sue spalle è il segno della sovranità
    ed è chiamato:
    Consigliere ammirabile, Dio potente,
    Padre per sempre, “Principe della pace”

    Isaia 9,5

  204. Ubi humilitas, ibi sapientia. scrive:

    @ azzurra

    il collegamento al SITO DEL VATICANO,
    dove poter leggere le Litanie Lauretane, da recitare al termine del Santo Rosario.

    L’ultima invocazione è: REGINA DELLA PACE

    http://www.vatican.va/special/rosary/documents/litanie-lauretane_it.html

    poscritto… e che figur che fatt!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  205. Ubi humilitas, ibi sapientia. scrive:

    Questo è il mio testamento e la mia eredità:
    «Amate la Madonna e fatela amare. Recitate sempre il Rosario».
    San Pio da Pietrelcina.

    Maria, a Lourdes e a Fatima ha sempre esortato a recitare il Santo Rosario.

  206. azzurra scrive:

    @ ubino caro….ma dove ti vai a piglia’?…altre cartucce da spara’?….perchè esiste SOLO regina della pace?…ma guarda un po’…e Vergine Santa? NO EH!!
    Perchè voi devoti dell’entità non dite mai Vergine Santa molto più CONSONO RIPETO, SPECIE adesso che la Vergine Santa è trattata come una qualsiasi donna terrena…tanto terrena che si fa’ toccare da tutti e fa’ anche i capricci.

    Mi spiego ci sono certi messaggini straordinari che mostra questa entità come una che minaccia di non apparire più se non si fa’ coma dice lei…la quale ha un piano, lei ha un suo piano e vuole che si compia quel suo piano…TOH! ma il PIANO non è sempre stato di Cristo ovvero Dio Padre?….e poi il titolo regina della pace che, per caso ha sostituito tutti gli altri titoli? Litanie?…ma guarda un po’….Sede della Sapienza? Santa Vergine delle vergini? Specchio di Perfezione? Regina Concepita sena peccato originale? Madre Purissima? Madre Castissima? Madre Immacolata?….mai sentiti li in quel de medjugorje? Ecco vedi ubino mi duole il cuore constatare come si proclami l’ultima litania prendendola come dogma mariano medjugorjano e si TRALASCINO i BEN PIù ALTI E BEN PIU’ CONSONI TITOLI ALLA SANTA VERGINE…che ci son problemi?….vai a ripassarti le Litanie coraggio e imparane delle altre che son più consone alla Santità della Madre di Dio…pace…. pacifisti…. lenin…. ohibò!!…..cheee figuraaaaaaa!!!! la mia o la tua?

  207. Americo scrive:

    Come Gesu sempre si rifiutó a fare miracoli in presenza di persone colte cosí tutte le presunte apparizioni sono solo testimoniate da persone semplici o meglio semplicissime, usualmente pastori o minori d’etá.

  208. Squilpa scrive:

    Caro John, apprezzo sinceramente la ottima volontà, caritatevole e ben disposta, che traspare in ogni parola del Suo scritto. E la ringrazio, anche per il consiglio circa il lavoro di Socci.
    Mi rendo anche conto che ,solo ad essere capaci di sintonizzarsi sulla Sua lunghezza d’onda, tutto dovrebbe venire facile ed automatico, tutti i particolari dovrebbero subito comporre un magnifico quadro, e la via della Fede sarebbe aperta e facile da percorrere.
    E, tuttavia, la mia mente non è aperta a tale fortuna… Se Le facessi l’elenco delle mie perplessità, Lei inorridirebbe. Ad esmpio, nessuno dei grandi miti fondanti delle religioni, mi ha mai convinto.
    Non ho mai trovato davvero chiare le interpretazioni ufficiali sul “perché” Dio avrebbe creato l’Universo. Non ho mai capito in cosa mai consisterebbe l’amore insito in questo gesto della creazione; la vita è tragedia per tutti i viventi e attribuire “amore” al gesto creativo ricalca un sentimento troppo umano , (così come l’attribuire a Dio sentimenti quale ira, pentimento e simili).
    Vedo, inoltre, nell’atteggiamento di chi crede negli oltremondi (come qualcuno li ha chiamati), il desiderio di creare ,piuttosto, dei “contromondi”, creati sulla misura dei desideri e del bisogno di auto consolazione, -a riscatto di questo–, né capisco perché mai un Essere potentissimo ,eterno ed infinito, oltreché infinitamente buono, non avrebbe potuto dare alle proprie creature il benessere da subito, senza sottoporli a prove terribili nella vita terrena. E misero mi pare, da parte dell’Altissimo, l’espediente delle reliquie e delle apparizioni (che ,invece, mi paiono comprensibilissime alla luce del disperato artificio umano). Né si capisce, ancora, il perché del dolore di tutte le altre creature viventi ,escluse dai progetti di felicità eterne, né il perché di tante, diverse letture religiose che fanno ammazzare gli uomini tra loro…
    Insomma, stimato John, io frequento questo forum alla ricerca di risposte, come ho già scritto, nella speranza che il credente le abbia trovate; invece, vedo che il credente ha risolto i problemi evitando di porseli. E lo capisco benissimo, naturalmente: sono io lo stupido.
    Senta, comunque, La saluto e La ringrazio davvero, per la Sua evidente, ottima inclinazione verso il prossimo. Ecco, che questa ce l’abbiamo entrambi, mi pare un’ottima cosa!

  209. Ospite scrive:

    Per Reginaldus:

    Sono perfettamente d’accordo con Lei sui principi: sull’esplicita premessa di non nutrire alcuna certezza riguardo a Medjugorje – e, quindi, nulla volendo giustificare o condannare, trovandomi, fra l’altro, assolutamente carente della relativa competenza funionale – quel che intendevo affermare è che Iddio, anche nella costanza di un fenomeno falsamente preternaturale posto in essere da certi soggetti, può comunque far derivare un’occasione di Grazia in favore di quei terzi che, indotti in errore dalle macchinazioni di quei soggetti agenti, abbiano incolpevolmente prestato loro fede .

  210. Simon de Cyrène scrive:

    Concordo con Ospite: abbiamo, ad esempio, il caso dei Legionari di Cristo, dove malgrado un fondatore alla morale scopertasi disgustosamente libertaria e perversa, abbiamo una fioritura di bellissime vocazioni sacerdotali ed una cammino di santità per i laici che ha già dato le sue prove.

    In fin dei conti è sempre il miracolo della Croce che si ripete: dal supremo male, che è l’atto deicida ed omicida della crocifissione, Dio ha fatto la sorgente unica di ogni bene per tutti i tempi.

    In Pace

  211. Simon de Cyrène scrive:

    Ecco il nostro Squilpa Scrive: March 20th, 2010 at 8:36 pm porre domande falsamente ingenue ma veramente sofistiche.

    1)Afferma “ nessuno dei grandi miti fondanti delle religioni, mi ha mai convinto”: ovvio, se è, a priori, considerato un “mito” cosa può mai convincere

    2)“Non ho mai capito in cosa mai consisterebbe l’amore insito in questo gesto della creazione”: ancora un sofisma che fa sorridere. Sia si ammette che la creazione sia un bene e dunque si percepisce direttamente cosa ci sarebbe di amorevole in crearla, sia si afferma che non è un bene ed allor anon so cosa aspetti il caro Squilpa a lasciare questa creazione al più presto

    3)Supremo sofismo nella costruzione stessa della sua frase quando scrive “la vita è tragedia per tutti i viventi e attribuire “amore” al gesto creativo ricalca un sentimento troppo umano”: affermando che la vita è tragedia (il pesce grosso che sbrana il piccolo, eccetera) in realtà è il nostro Squilpa che fa un antropomorfismo visto che è lui che dà una connotazione morale alle leggi della natura. Mentre quest’antropomorfismo morale è estraneo alle religioni di stampo giudeocristiano.

    4)Questa domanda poi mostra che l’amico Squilpa non legge i posts degli altri e solo ripete autisticamente sempre le stesse cose perchè, in realtà, non cerca la verità, come chi ama la saggezza, il filosofo: “ né capisco perché mai un Essere potentissimo ,eterno ed infinito, oltreché infinitamente buono, non avrebbe potuto dare alle proprie creature il benessere da subito, senza sottoporli a prove terribili nella vita terrena”.
    Perchè, caro amico, per essere nel benessere bisogna essere liberi di averlo scelto!
    E c’è gente, che, anche sapendo cos’è il benessere, cioè la Verità, la rifuggono volontariamente esprimendo (negativamente) questa libertà necessaria e presupposto ontologico al benessere.

    Lei, caro Squilpa, dice che è alla ricerca di risposte, ma onestamente, Lei ed io sappiamo che in realtà non è vero, sennò porrebbe vere domande e non sofismi e pseudo-trappoline.

    Buona domenica in Pace

  212. Luciana Cuppo scrive:

    Se il padrone di casa me lo consente: grazie, Azzurra, per gli interventi equilibrati in questo blog che assomiglia sempre piu’ a una gabbia di matti e per la documentazione su Medjugorje. Il demonio, scriveva Bernanos, e’ la scimmia di Dio, e Medjugorje, dove il demonio scimmiotta la Vergine, e’ la parodia di Fatima.

  213. azzurra scrive:

    Cara Luciana GRAZIE A TE che hai capito il pericolo che incombe sulla Chiesa e la cristianità ……GRAZIE!!

    Bernanos…..purtroppo, ormai in pochi se lo ricordano…. eppure è un romanzo PROFETICO!!! e dire che è solo un romanzo, ma scritto da uno che la Verità l’ha sempre amata e chi ama la Verità vede più lontano infatti a lui la parola pace gli faceva venire il prurito, come lo fa venire a me, perchè oggi la parola pace è dominante nel mondo e il padrone del mondo è satana!!!

    Un caro saluto!!

  214. azzurra scrive:

    Non solo Bernanos, ma consiglio di leggere anche i tre dialoghi dell’anticristo di Vladimir Soloviev.

    Suor Lucia di Fatima nel lontano 1957 disse al suo Padre Spirituale Agustìn Fuentes (durante una intervista pubblicata poi nel 1958 con l’imprimatur del Vescovo)

    Disse:

    “Padre il diavolo è in procinto di sferrare il suo attacco decisivo contro la Beata Vergine Maria. Ed il diavolo sa che è proprio questa la cosa che offende di più Dio e che gli porterà in breve tempo un numero enorme di anime. E’ per questo che il diavolo fa di tutto per corrompere le anime consacrate a Dio, perchè in questo modo riuscirebbe a fare abbandonare le anime dei fedeli dalle proprie guide spirituali e quindi le può assoggettare più facilmente.”

    Ed in un’altra occasione ripetè:

    ” il diavolo è dell’umore giusto per ingaggiare l’ultima e decisiva battaglia contro la Beata Vergine. E la battaglia decisiva è quella finale in cui una parte sarà vittoriosa e l’altra soccomberà. Da questo momento dovremmo scegliere da che parte stare, se stare con Dio o con il demonio. Non ci sono altre possibilità.”

    Alla luce di quanto detto da Suor Lucia e all’oggi, considero sempre più, che l’attacco decisivo contro la Vergine Santa è riuscire da parte del diavolo a scimmiottarLa…. far credere di essere la Vergine stessa e attirare così molte anime ingenue, che avendo tralasciato volutamente l’insegnamanto millenario della Chiesa, cioè la Tradizione sono le vittime eccellenti di questo grande attacco contro la Santa Vergine ovvero contro la Chiesa, perchè la Vergine Santa E’ la Madre della Chiesa!

  215. Libera scrive:

    Azzurra pare una sorta di invasata….Queste favole medievali sulla lotta del diavolo e la beata vergine!! Ma cosa sono, barzellette?
    Ma a te,poi, che te ne importa ,cara amica? Tu stai dalla parte della vergine, o no? E che hai da temere,allora?
    Quanto alla chiesa, ma se sulla chiesa veglia lo spirito santo!! Davvero dio ha paura di perdere la guerra con satana? Ma su che dio avete puntato?

  216. Squilpa scrive:

    Simon, in realtà io La ringrazio di essere intervenuto tra me e John Coltrane, perchè -come ho detto- sono alla ricerca perenne di chiarimenti circa le mie idee, e qualunque intervento e/o tentativo di chiarirmele è benvenuto. Però, devo dire che il Suo tono irridente, polemico ed improntato ad una sorta di supponenza (da primo della classe che ha già capito tutto) non è il mezzo migliore per fare del proselitismo, ed è privo di caritatevole attenzione (per così dire). Inoltre, mi scusi, io non sono bravo ad impiegare “sofismi”; ciò che dico, lo dico perchè rappresenta l’opinione che a me pare giusta, e non per esercitare sofismi. Devo dire, al contrario, che ho sempre trovato in molti uomini di chiesa e di cultura cattolica una abilità sorprendente a divincolarsi tra gli argomenti, smontare opinioni, fare equilibrismi tra concetti, esser capace di dire tutto ed il contrario di tutto (e così far risultare gli interlocutori). Credo che ciò accada in forza di un sapiente uso delle parole, di studi di retorica, di preparazione teorica adeguata, questi sì davvero degni di scuole di sofistica. D’altra parte, sappiamo bene quanto è raffinata l’arte di vincere la guerra delle parole; gli alti prelati hanno una vita intera per impararla, sono riccamente mantenuti agli studi per acquisirla, sono istruiti senza sosta a perfezionarla. Le parole (e la Parola) sono appunto la merce che essi vendono da secoli. Vuole, caro Simon, che Lei e quelli come Lei non sappiano fare il gioco delle tre carte con le parole?
    Niente “trappoline”, dunque, caro Simon; i miei dubbi sono ,purtroppo, assai solidi e ben motivati. Inoltre, sono assai chiaramente espressi, senza giri di parole fumigatorii. Se Lei vuole davvero aiutarmi, provi a trovare repliche chiare, precise, trasparenti, fatte di poche ed indubitabili verità, come le domande che io pongo (e mi pongo).
    Ma Lei non lo farà; Lei non lo sa fare (e non lo può fare). Perchè le presunte verità non ci sono; meglio dunque le fumigazioni, che -già così come sono- bastano a convincere tanti ingenui. “Se la religione fosse chiara, avrebbe pochissimo fascino per gli ignoranti”, ha scritto d’Holbach, e aveva ragione.

  217. azzurra scrive:

    libera, ma a te che te ne importa? sei contro la Chiesa sei atea sei uar team fans club…tranquilla stellina…. tranquilla i morti si contano sempre alla fine…coraggio oggi è il primo giorno di primavera rincorri le rondinelle sopra i tetti…

    P.S. attenta a non cadere però …altrimenti ti fai la bua… povera stellina…..

  218. Libera scrive:

    Strana risposta di Azzurra; anzi, la solita risposta senza risposta, direi. Inoltre, da donna a donna, ti dico che non è corretto replicare ad una domanda con un’altra domanda.
    Circa l’UAAR, non me li nominare, ti prego! Sono troppo infarciti di metafisica, per i miei gusti.
    Ultimo mistero, connesso al tuo tentativo miserando di impiegare sarcasmo : che c’entrano le rondinelle?

  219. Sal scrive:

    Guadalupe, Fátima e Lourdes sono tre dei più famosi santuari mariani del mondo. Nel 1982, circa 4 milioni affluirono a Lourdes, e ancor + a Guadalupe.
    La Chiesa non si pronuncia ufficialmente in merito alle apparizioni né obbliga i fedeli a crederci. Ma papa Giovanni Paolo II bevve acqua proveniente da Lourdes. Un chiaro segno dell’approvazione ufficiale del papa (e della chiesa). Inoltre durante i suoi viaggi il papa non ha mancato di andare a visitare i santuari, come il santuario della Madonna Nera di Częstochowa in Polonia.
    La chiesa ha anche approvato alcuni altri santuari più modesti, come quelli di Beauraing e Banneux in Belgio. Talora il culto è consentito solo a livello locale, come alle Tre Fontane, a Roma, e nel caso di Marienfried in Germania.

    I MIRACOLI sono considerati una sorta di garanzia che il messaggio è divino. Le apparizioni devono soddisfare 2 condizioni.1 devono essere in armonia con gli insegnamenti della chiesa 2 viene considerata la condotta di chi ha visto l’apparizione. Infatti il vescovo di Tours dichiarò: “La chiesa ha creduto alle apparizioni [di Lourdes] a motivo della santità di Bernadette”

    “la Prima esigenza è che il messaggio trasmesso sia in armonia con la rivelazione del Vangelo e con la tradizione dottrinale della chiesa”. “Nessuna nuova rivelazione può modificare la rivelazione iniziale”. Inoltre papa Giovanni Paolo II ha spiegato che “il messaggio comunicato a Fátima nel 1917 contiene l’intera verità del Vangelo”. Tutto questo significa che, al di sopra di ogni altra cosa, il messaggio trasmesso con tali apparizioni deve conformarsi alla “rivelazione”, le Sacre Scritture.

    Quali conclusioni dalle visioni di un inferno di fuoco avute dai pastorelli a Fátima? Le Scritture mostrano chiaramente che i peccatori non vengono puniti in questo modo alla loro morte. Lo stesso Gesù dichiarò che dovremmo temere Colui che può distruggere sia ‘l’anima che il corpo,’ mostrando così che l’anima può morire.

    La Bibbia insegnano chiaramente che alla morte ogni consapevolezza finisce e che la speranza di vivere di nuovo si basa sulla promessa biblica della risurrezione futura. — Matteo 10:28; Ecclesiaste 9:5, 10; Giovanni 5:28, 29.

    L’Immacolata Concezione di cui parlò Bernadette? è una flagrante contraddizione delle scritture. Le Scritture mostrano che Maria, come tutti i discendenti di Adamo, fu ‘concepita nel peccato’ ed ereditò la morte. (Salmo 51:5; Romani 3:23) Se Maria fosse stata concepita senza peccato, perché dopo la nascita di Gesù presentò un’offerta per il peccato? (Levitico 12:6; Luca 2:22-24) Non c’è un solo versetto che indica che Maria sarebbe stata preservata dal peccato originale. Visto che il culto di Maria non ha nessuna base scritturale, è logico chiedere se le sue apparizioni siano opera di Dio.

    Studiosi della Bibbia sanno che non tutti i segni miracolosi provengono da Dio. Dopo aver citato i miracoli compiuti dai maghi egiziani davanti a Faraone e a Mosè, un dizionario biblico (Dictionnaire de la Bible, a cura di F. Vigouroux) osserva che “negli ultimi giorni, falsi profeti e falsi Cristi, compiranno molti miracoli fino al punto di ingannare gli stessi fedeli discepoli di Gesù Cristo”. — Matteo 24:24; Esodo 7:8-13.

    Se, come nel caso di Fátima, l’apparizione invita l’umanità a pentirsi e chiede ai credenti di pregare per la conversione dei peccatori? È interessante che un libro favorevole alle apparizioni, intitolato Fàtima — Merveille du XXe siècle, cita il sacerdote che a quell’epoca si trovava a Fátima il quale avrebbe espresso dei dubbi sull’origine di questi messaggi nonostante il loro contenuto. Egli disse: “Potrebbe trattarsi benissimo di un inganno demonico”. In effetti la Bibbia mostra che Satana “si maschera da angelo di luce” e che “i suoi ministri si mascherano da ministri di giustizia”. (2 Corinti 11:14, 15, CEI) Perciò, che un messaggio sia ragionevole non è la prova che l’apparizione sia veramente opera di Dio.
    Questa è anche la conclusione a cui perviene un dizionario biblico cattolico (Dictionnaire historique de la Bible, di Calmet) che dice: “Miracoli e prodigi non sono sempre un segno sicuro che chi li compie sia santo o che la sua dottrina sia giusta, né sono una prova sicura che il veggente abbia ricevuto una missione”.

  220. Luisa scrive:

    Sì Azzurra, a loro che importa? Sono cattolici? No! Eppure trovano modo di mettere i loro artigli avvelenati anche in un thread consacrato alla Madonna che forse appare, forse no, a Medjugorje.
    Lascia perdere cara Azzurra, non vale la pena di arrabbiarsi, tanto è l`astio di certe persone contro la nostra Fede e la Chiesa che sembrano disporre di riserve inesauribili, tutto fa brodo, anche Medjugorje.
    Piuttosto Azzurra, dimmi, la Madonna a Medjugorje, ha parlato della Croce, del Sacrificio redentivo di Suo Figlio?
    Non mi sono mai interessata da vicino a questo fenomeno, dunque non dispongo delle informazioni sufficienti e necessarie per esprimere un eventuale giudizio, o anche solo avere un`opionione, ammetto però che molte risposte che leggo qui mi lasciano più che perplessa, come del resto il fenomeno in sè, e tutto quello che si è costruito attorno.

  221. Squilpa scrive:

    Circa la replica di Azzurra su Libera (“A te che te ne importa?”), mi pare sia opportuno tener conto di una cosa, che tutti siamo interessati a certi argomenti. Inoltre, in questo Paese, si respira chiesa cattolica mattina, mezzogiorno e sera; basta solo contare gli interventi del papa in televisione e l’intera legislazione più o meno sotterraneamente ispirata dal vaticano (insieme a tutte le scelte politiche e sociali che vengono fatte).
    Dire, quindi, “ma a te che te ne importa” è indizio o di miopia o di malafede; proprio, come è già stato detto qui nel forum, se si dicesse ad un disgraziato non fumatore, completamente immerso nel fumo dei fumatori, “ma a te che te ne importa, tanto tu non fumi!”

  222. Squilpa scrive:

    Ciò che ho scritto ad Azzurra vale anche per la forumista Luisa, evidentemente.
    Inoltre, vi informo che sono a Vs disposizione per convertirmi. Se ci riusciste, fareste un ottimo dono a me ed alla mia inquietudine e guadagnereste anche meriti per l’aldilà.
    Abbandonate la spocchia, dunque, e datevi da fare ; io sono una prova che Dio vi manda, ma non lo capite, accidenti? Vi devo dire tutto io??

  223. ADRIANO MEIS scrive:

    >>>ALLA SIGNORA LUISA.
    Non c’è astio, Luisa; la Sua è una diagnosi frettolosa ed inesatta, mi consenta.
    E’ vero, certamente, che la chiesa viene sottoposta continuamente a critiche; ma Lei non deve risentirsi di questo.
    Innanzitutto, è lo spirito critico dell’uomo occidentale, che è una sua prerogativa insopprimibile (e non è detto che sia un male, anche per l’oggetto delle critiche. Pensi,ad esempio, se il mondo islamico fosse parimenti critico verso la propria fede…Ne guadagnerebbe il mondo intero!)
    Ma c’è altro, se mi permette: c’è che la chiesa ,nel bene e nel male, si è comportata e si comporta non solo e non sempre come centro e come lievito della vita spirituale; ma -purtroppo- molto più spesso come Istituzione vincolata all’esercizio di un potere che è mondano, economico, finanziario ed anche politico. Sebbene molto ridimensionata rispetto ai secoli scorsi, questa attitudine è tuttora operante, e -dunque- chi scende nell’agone politico e si dimostra perfettamente sintonizzato con i modi del potere economico e finanziario, deve ,poi, anche aspettarsi di suscitare le animosità che possono essere connesse con quel tipo di prassi, molto bassa e terrena.
    Aggiunga che il carattere e le coscienze del nostro popolo si sono, per secoli, largamente formate sotto la volta del potere cattolico e clericale; e questo può legittimamente essere ritenuto responsabile della povertà interiore, dello scarsissimo rigore morale e del bassissimo livello civico dell’italiano medio. Senza contare che la chiesa ha fallito nel diffondere una vera conoscenza della parola di Cristo, la salda introiezione di essa nella profondità delle coscienze, nonche’ la sua applicazione nella vita socio/spirituale d’ogni giorno; e la serietà stessa della vita spirituale è stata danneggiata da una Istituzione che ha pensato a creare più fedeltà ad essa stessa che a Dio, più omaggio al clero che al Signore, più devoti che devozione, più amore alle creature che al Creatore, dando l’impressione perpetua che una adesione formale alle regole fosse sufficiente per la salvezza e privilegiando riti e cerimonie sui fatti della coscienza.
    Questi sono fatti importantissimi, cara signora Luisa, e restano veri anche se scritti (più d’una volta!) da un non credente come me. Non si può non tenerne conto nella valutazione che vien data dell’Istituzione e Lei non deve limitarsi al risentimento; se la religione deve creare amore per la Verità (e non solo obbedienza al Magistero papale!), Lei dovrà ammettere che il sottoscritto non si sbaglia. La ringrazio.

  224. Simon de Cyrène scrive:

    Eh no, caro Squilpa,

    in Squilpa Scrive: March 21st, 2010 at 2:22 pm è Lei che fa piroette verbali, e non di certo io.

    Lei ha sprecato una trentina di linee che non hanno niente a che fare nè colle Sue domande nè colle mie risposte, cercando di fuggire la mia analisi invece di chiarificare le sue idee.

    Lei mi chiede ancora : “Se Lei vuole davvero aiutarmi, provi a trovare repliche chiare, precise, trasparenti, fatte di poche ed indubitabili verità, come le domande che io pongo (e mi pongo)”.

    Ma allora, Lei non mi ha neance letto, perchè avrebbe capito che per rispondere in modo chiaro, preciso e trasparente bisogna ancora che le domande da Lei poste lo siano dapprima altrettanto!

    Ora come dimostrato, le Sue domande sono tuttaltro che chiare, precise e trasparenti, ma bensì addirittura contradditorie nella loro propria formulazione.

    Se Lei veramente cercasse qualche verità, comincerebbe con riformulare le Sue domande, tenendo conto dei miei commenti, il che mi permetterebbe di darle una risposta, se ne avessi una qualunque competenza.

    Il prezzo da pagare per cercare la verità è di non aver paura di porre le buone domande. Ma lì mi sembra che ci voglia più impegno da parte vostra.

    Quanto alla supponenza, non è niente di personale rispetto a Lei, ma solo rispetto alle idee del pensiero unico dominante ateistico, che è molto labile dal punto di vista della ragione, perchè basato su presupposti irrazionali, ascientifici, a prioristici e contraddittori. Peraltro, si tranquillizzi, non sono un TdG, non ho nessun intento proselita, solo quello di inquadrare per bene le fandonie teosofistiche. Il proselitismo si fa con il cuore ed il faccia a faccia non con discorsi su un blog.

    In Pace

  225. Squilpa scrive:

    Va bene , Simon.
    mi ha convinto, viva il papa.
    E’ contento?

  226. Squilpa scrive:

    Non comprendo l’incomprensione di Simon : è difficile fare domande più chiare delle mie.
    Provo, comunque, a chiarire ulteriormente…1) Tutti i miti fondanti dei popoli sono, appunto, miti. Se a Lei piace dare al nostro un altro nome, questo non è affar mio (nè prova che la Sua versione sia giusta).
    2)No, non credo che la creazione sia un disegno benefico. Nè credo che la vita sia necessariamente un bene per i viventi.
    E’ vero, invece, che tutti i viventi sono avvinghiati alla vita da una inclinazione potente, geneticamente fissata, che si chiama istinto di conservazione e sopravvivenza. Questo non vuol dire “amare la vita”,in senso stretto; vuol dire esser biologicamente ed acriticamente forzati a conservarla. Ed è la stassa cosa che dire che siamo geneticamente obbligati ad temere la morte. Inoltre, sopprimere la vita costa dolore, sarebbe più saggio non crearla.
    Questo risponde anche al “perchè non mi ammazzo” di Simon.
    3)Inoltre, lamentare la tragedia della sopravvivenza e la lotta spietata cui i viventi sono obbligati, non significa fare dell’antropomorfismo. Anche se non umane, tutte le prede fuggono davanti ai predatori e a nessun vivente piace essere sbranato vivo. Anche i non uomini provano terrore e dolore e fuggono la morte e la sofferenza; il disegno naturale è oggettivamente privo di qualsiasi misericordia.
    4)La libertà di scegliere di cui Lei parla ,Simon, è pia illusione. Intanto, io parlo di un benessere chiaro e tangibile, Lei parla di un benessere immaginario ed intangibile, legato a chissà quali destini oltremondani non verificabili (e già questa mi pare malafede). Ma,poi, chi non sceglierebbe il benessere ,se solo potesse? La verità è che i viventi sono tutti immersi in un sistema che supera da ogni parte la loro volontà, da quella di nascere o non nascere, al sesso che si riceve, alla società in cui si nasce, al livello sociale e via dicendo. Per non parlare dei mille condizionamenti culturali che si trovano già operanti al nostro apparire nel mondo. Inoltre, Dio non da’ alcuna libertà: dice “tu sei libero di fare il male, ma se lo fai, ti scaravento all’inferno”. Che libertà è questa?
    Infine, Lei pare ritenere che il benessere sia la famosa “vita eterna”. Bene, c’è gente come me che non è minimamente interessata alla vita eterna. Sono altri che la vogliono imporre per forza sul mercato! A me basterebbe,piuttosto, essere gratificato di quel poco che mi basta in questi pochi decenni che devo passare nel basso mondo, non per mia scelta. La religione, che ci spinge a riprodurci, poi non ha molto altro da offrire ai disgraziati viventi, se non promesse vacue, come questa della vita eterna. Bien, a me non interessa. Perchè devo essere per forza obbligato a sedermi a questo crudele tavolo di giuoco, giocare ad ogni costo a tale gioco, giocare con regole che non ho stabilito io, e via dicendo? Perchè devo scegliere tra l’ammazzarmi (come Lei beffardamente suggerisce) o giocare per forza? Per quale gloria di Dio? Dio ci tiene tanto alla Sua gloria da obbligarci a giocare?
    5) Non so cosa sia un presupposto ontologico. Non mi interessano i presupposti ontologici. So solo che la materia vivente è condannata alla sofferenza, e questo vale più dei Suoi paroloni.
    Sono più chiare, adesso, le mie domande?
    Sarò contento se vorrà rispondermi, purchè sia qualcosa di chiaro.

  227. Simon de Cyrène scrive:
  228. Giuliano scrive:

    Mi son recato sul sito consigliato da Simone di Cirene, che continua ad aiutare il cristo a portare la croce.
    Sul sito degli amici del papa, la prima cosa che ho visto, in alto a sinistra, è una richiesta di denaro.
    Sono rimasto colpito, ma meravigliato non potrei dire. Forse, la meraviglia m’ha preso per le tecnologie aggiornatissime relative al pagamento; poi, mi son dato dell’ingenuo….
    Ma vabbe’, sorvoliamo su questo.
    Il ritornello che più è presente in tutti gli articoli è questa “intransigenza per il peccato e indulgenza per le persone”
    E mi son detto : accidenti, sono imbattibili! Ne hanno messa a segno un’altra!
    Infatti, cosa è questo se non un ennesimo, fortunato slogan che vuole dire tutto e, in realtà,non dice niente?
    Come è possibile mediare tra questi due concetti se a peccare è per forza il peccatore? Come si può colpire il peccato ed essere, allo stesso tempo, indulgenti con chi pecca?
    Nel migliore dei casi, saremo in presenza di un rigorismo di facciata, fragile ed inefficace.
    Mai chiarezza, signori miei, mai! Un’altra formula equivoca, un’altro sforzo mediatorio, un altro compromesso, altro fumo, altre nebbie…..
    La Casa Madre sta per sfornare un altro dei suoi prodotti di successo magniloquenti e nullafacenti, fatto di molte belle parole e quasi totale assenza di fatti.
    Quando si tratta di bollare gli omosessuali o fare investimenti sui mercati finanziari, la chiesa si muove -duole dirlo- con tutt’altra efficienza!

  229. peccatore scrive:

    Giuliano,
    lo scrivo solo per la stima che ho della sua intelligenza: non le viene il sospetto che forse non la pensiamo allo stesso modo, ma non per questo noi (dico i cattolici) siamo tutto fuorchè imbecilli?
    Ed allora, visto che lei insiste a scrivere su un sito frequentato da gente sinceramente interessata al cattolicesimo, perchè non inizia rispettare le idee altrui, anzichè porsi come l’unico in grado di capire senza nemmeno sapere di che cosa parla?
    Ripeto: lo scrivo per rispetto alla sua intelligenza, come ultimo rappresentante della schiera di mestatori sordi ad ogni approfondimento logico… tanto più che si ritiene illogico chi non eclude la fede (nel Dio rivelato da Gesù Cristo) nel proprio bagaglio di conoscenza e senso del vivere. Tanto più che questi circa due millenni di fede cristiana hanno disseminato di cultura e umanità la storia. Certo, bisogna prima conoscere… ma conoscere è da umili. Infatti farsi discepoli, pecore, sposi, tralci e servi inutili è tutt’altro dell’orgoglio di bastare a se stessi. Con tutti i danni che provoca. Anche i cristiani sbagliano, macchiandosi di qualche malefatta. Ma chi li accusa può dirsi cristallino? Chi punta il dito contro la peccatrice adultera, lo fa per “giustizia” o solo per acredine ed invidia del Dio che sa perdonarla? Facciamocele queste domande. Perchè l’ipocrisia è una brutta bestia. Ha a che fare con la bestia, il cornutazzo che tanto imbroglia e seduce, mentre i “giusti” puntano il proprio dito, sentendosi “a posto”. Purtroppo sono in compagnia di chi, peccando, anche essendo cristiano non manca di fare altrettanto, detestando i peccatori quanto il peccato. Scelta sbagliata: il peccatore, persino nemico, va amato. Il peccato detestato. Domanda: che cosa è il peccato? Giuliano & C, perchè non vi fate qualche domanda invece di darci degli imbecilli?

  230. Simon de Cyrène scrive:

    Caro Squilpa,

    La ringrazio per la Sua risposta che ha almeno l’onestà di essere quella che è: una lista dei Suoi atti di fede.

    Ovviamente tutte le Sue domande sono sparite e rimangono solo affermazioni di idee preconcette, con scarso fondamento razionale.

    Non essendoci più domande aperte, penso che Lei riconosce che non c’è più necessità di risponderLe.

    Grazie per lo scambio.

    In Pace

  231. Simon de Cyrène scrive:

    Bello il commento di Giuliano circa l’articolo del Dott. Tornielli.

    Come sempre con Lui, ben centrato e diretto al punto.

    In Pace

  232. Marina scrive:

    che continua ad aiutare il cristo a portare la croce.

    Chissà che mal di schiena che avrà Simon.

  233. Simon de Cyrène scrive:

    Nessun mal di schiena, cara Marina, perchè quando si porta la Croce con buon cuore alla lunga è Essa stessa che vi porta.

    In Pace

  234. peccatore scrive:

    Simone di Cirene, quello del vangelo, fu costretto a portare la croce. Non fu una sua iniziativa.

    Non di meno effettivamente la portò, alleviando almeno quel supplizio che poche centinaia di metri dopo sarebbe culminato, per Gesù e non per il cireneo, nell’innalzamento della croce ove era stato inchiodato mani e piedi, come ci conferma la sindone.

    Quella croce ha ottenuto il massimo: la redenzione dell’umanità peccatrice. Gesù ha ottenuto il massimo quando -apparentemente- non poteva fare più nulla.

    Che onore, riletta dopo la vicenda, è stato quello che per Grazia, non per progetto, nè per esplicito assenso, un immeritato dono, ha messo Simone di Cirene nella condizione di essere un aiuto per il Cristo avviato al Calvario.

    L’aiutante forse accusa un po’ di mal di schiena, mentre Gesù patisce tutto il male ed il dolore generato dal peccato degli uomini. Come è entrato nella scena, chi non riconosce la Provvidenza direbbe “per caso”, Il Cireneo esce di scena appena raggiunto il Golgotha.

    Eppure… eppure la sua figura è un monito ed un compito, per le nostre insolenti disattenzioni, per il nostro ignorare la posta in gioco.

    Il Cireneo si è “sporcato” con il preziosissimo sangue che c’è sulla Sindone. Una sola goccia è più preziosa di ogni nostra ipocrita vanagloria e pretesa. Chi è stato bagnato da questo sangue ha ricevuto una grazia immensa. Non è il mal di schiena, a tormentarlo, ma l’accorgersi di quanti non abbiano ancora capito nulla dell’accaduto in cui si vide coinvolto, senza merito, se non d’essere stato lì.

    Dio ci ama per quel che siamo. Non aspetta che noi si sia santi, o perfetti, per amarci. Noi invece non solo non amiamo Dio, ma deridiamo chi Lo ama. Ci fa ghignare chi porta con Lui il peso della croce, senza magari capirne ancora il senso. Così non entriamo nel mistero che ci salva. Parliamo a vanvera.

  235. Simon de Cyrène scrive:

    Bellissime parole caro Peccatore,

    la ringrazio per questa meditazione sul mistero del Cireneo, che amo tanto nella sua semplice umanità, che ci rappresenta tutti, anche noi nolenti, ma, da allora, sempre benedetti dal porto della Croce.

    E’vero, quella volta, il Cireneo non ebbe da lasciarsi portare dalla Croce: questa via doveva essere prima aperta dal Figlio dell’Uomo, Sacerdote Supremo, Vittima Sacrificale, Altare Pontificale.

    Ma, da allora, la Croce porta tutti i Cirenei, crocifissi volenti e nolenti, se solo si abbandonano ad Essa con fiducia ed umiltà colla certezza che Essa li accompagnerà attraverso la loro morte e la loro resurrezione.

    In Pace

  236. Sal scrive:

    @ Squilpa,
    caro Squilpa, se mi permette mi inserisco nella sua conversazione con Simon, per cercare di illustrare come la vedo io in relazione alle sue profonde e meditate considerazioni/domande.

    Condivido il suo concetto di amore per la vita quale “istinto” di conservazione al quale è molto difficile sottrarsi, infatti a ben vedere, la vita umana non sappiamo da dove viene né perché c’è, può essere definito solo un incidente casuale, perché se un diverso spermatozoo fra i milioni avesse fecondato quell’ovulo ne sarebbe derivata una una persona diversa da me. Inoltre, non avendo chiesto di vivere non è comprensibile perché ‘mi devo sedere a questo tavolo da gioco’ spesso nella sofferenza e nell’infelicità tutte cose che denoterebbero un “Creatore” malvagio in un viaggio di cui non conosciamo a destinazione né lo scopo Ma rischiamo di cadere vittime di “un’attività fine a se stessa”, per usare le parole dello scrittore Stephen R. Covey. Egli parla di coloro che “si trovano a ottenere vittorie prive di significato, successi ottenuti a spese di cose che improvvisamente si riconoscono come di gran lunga più preziose”.
    Ed è anche vero che viaggiare più velocemente è inutile se non si sta andando nella giusta direzione. Allo stesso modo, cercare il senso della vita incrementando ‘attività fini a se stesse’ lascia solo un senso di vuoto, non appaga.

    Non credo che siamo geneticamente obbligati a temere la morte perché se così fosse non ci sarebbero tanti inutili incoscienti che la sacrificano per il solo gusto di apparire eroi, o coraggiosi mettendola inutilmente a repentaglio con una serie di sciocche motivazioni e circostanze. Al contrario la Bibbia sostiene: “Anche il tempo indefinito ha posto nel loro cuore, affinché il genere umano non trovi mai l’opera che il [vero] Dio ha fatto dall’inizio alla fine” (Ecclesiaste 3.11).

    E’ non penso che i viventi sono immersi in un sistema che supera la loro volontà, per quanto detto sopra,(so che non le piace, ma non è beffardo); “perché c’è qualcosa anziché niente ? “ La vita c’è e qualcuno deve averla iniziata, e anche se sappiamo quasi tutto dal punto di vista biologico ne sappiamo meno dal punto di vista “spirituale” del perché e spesso le situazioni vengono giudicate dalla nostra mente assegnando significati diversi, ciascuno alla stessa situazione; e se mi chiedo perché, devo riconoscere che siamo dipendenti da fattori accidentali casuali (razza, latitudine di nascita, genitori )

    A ben vedere non ha nessun senso una vita di 70-80 anni pure vissuti male, ma come qualcuno disse, “se gli uomini e vogliono il bello e il buono non hanno che da realizzarlo.” Ciascuno di noi come una formichina si forma una sua idea ma contribuisce anche a formare una coscienza collettiva che ci ha fatto passare dal clan familiare, all’unione di stati, e ha fatto presagire un governo mondiale.
    Manca solo ancora un po’ di tempo. Anche i ciechi si sono accorti che senza aria pulita non si può vivere e senza pesci nel mare nemmeno. Queste realtà, faranno cambiare idea anche ai più avidi e ai più pervicacemente attaccati all’egoismo. Basterà un piccolo inizio e poi tutto diverrà come una valanga in una progressione esponenziale.

    Lo scopo ? Fare della vita ciascuno qualcosa di degno, dignitoso, apprezzabile, come un’artista che sa fare cose stupende con umili attrezzi rudimentali, tutti possiamo trarre da un male, un bene, trasformare una cosa che non piace in una che piace, ciascuno ha percezioni che prendono forma e significato nella mente e siamo noi che assegnamo il valore e il senso. E per evitare di fare errori di valutazione ci è stato pure fornito il manuale d’uso.

    Spesso notiamo che alcuni pur vivendo in miseria sono più felici di altri che benchè ricchi. Cosa li rende diversi ?

    Importante è la libertà affinché ciascuno possa fare personalmente le sue valutazioni, darsi delle spiegazioni che magari sono valide solo per lui e solo in quel momento (perché tutti cambiamo idea) ma non si può copiare in questa scuola, né imitare altri, né avere insegnanti o guru o guide spirituali, possiamo avere solo amici con cui condividere idee le nostre conclusioni, le nostre esperienze, e poiché siamo tutti casualmente diversi, tutti riceveremo la laurea non importa se qualcuno ha fatto di più perché lo scopo è la maturazione di tutti, chi prima chi dopo in un percorso che non può che terminare in una perenne crescita a beneficio di tutti quelli che lo voglio, com’è scritto, “perché afferrino fermamente la vera vita.” (1 Timoteo 6.19) in un viaggio senza fine.

    Non so se mi sono avvicinato alla coscienza orizzontale di cui parla Ruskin invece di una verticistica, ma in fondo non è un idea molto diversa.

    E’ vero che la vita è come condannata alla sofferenza e che alcuni contribuiscono ad aumentarla, ma
    è la sofferenza che fa accrescere i muscoli, la resistenza. Ci sono alcuni che vanno in palestra e soffrono ma acquistano vigore , altri che stanno in poltrona e si afflosciano, provi a vederla così. Poi anche se non ci sarà nulla dopo, almeno avremo dato un senso.

    “Poiché tutti i nostri giorni sono giunti al loro declino nel tuo furore; Abbiamo finito i nostri anni proprio come un bisbiglio. In se stessi i giorni dei nostri anni sono settant’anni; E se a causa di speciale potenza sono ottant’anni, Tuttavia la loro insistenza è sull’affanno e sulle cose nocive; Poiché deve presto passare, e voliamo via.” (Salmi 90.8-10)

    Non è argomento facile, ci sarebbero molte altre cose da dire e perdoni la lunghezza.

  237. LIBERAMENTE scrive:

    caro americo, tu scrivi: Come Gesu sempre si rifiutó a fare miracoli in presenza di persone colte cosí tutte le presunte apparizioni sono solo testimoniate da persone semplici o meglio semplicissime, usualmente pastori o minori d’etá.

    Ma i semplici non fanno domande sui miracoli, ne usufruiscono e basta, come quei disoccupati pagati 100 euro a testa da Berlusconi per manifestare ieri in piazza s.G. (fra l’altro ho visto le foto e i video e non c’erano fole oceaniche, la questura ha ragione ma il nostro ministro G. l’ha insultata con parole gravi per essere un ministro del governo). A Te Americo piace che la gente creda e basta, non faccia troppe domande ed obbedisca al papa? Magari usufruisca dei miracoli e stia zitto se è vittima magari di preti pedofili, pena la scomunica o l’inferno?

    C’è qualcosa nel tuo discorso che da una parte plaude all’ignoranza della gente semplice che crede, ma critica d’altro canto invece il senso critico della gente colta che non si lascia abbindolare o incantare da presunti miracoli che oggi fan guadagnare l’idolatria della chiesa cattolica.

  238. LIBERAMENTE scrive:

    Scusa cara libera, ma non sono d’accordo sul tuo giudicare l’UAAR, non siamo infarciti di metafisica, anzi, se la trattiamo dal punto di vista filsoofico è perchè ha un suo valore filosofico imprescindibile alla stessa ricerca della verità, che non è verità dogmatica assoluta, anzi lascia sempre spazio a tutti per un porprio cammino personale.

    Ovviamente sei stata male informata sull’UAAR, come capita spesso a chi ne parla in modo superficiale e in altri siti con disprezzo e questo non è corretto da parte tua.

  239. Rosy scrive:

    Avete visto la foto del cardinale Ruini? E’ eloquentissima.
    Lui sta dicendo allegramente:
    “ARIECCHIME!!!! TREMATE, TREMATE, LE STREGHE SON TORNATE!!!!!!!!!!!!”

  240. azzurra scrive:

    Cara Luisa scusami tanto se ho acceso adesso il pc, vedo con piacere che sei intervenuta….una delle pochissime perle in mezzo a questo mare…

    Comunque alla tua domanda ti rispondo che in quasi 35 mila e passa messaggi, qualche volta ha parlato anche di Croce e di Sacrificio. Però devo dirti che molti messaggi molto ambigui sono spariti dalla circolazione ma da quello che so, sono conservati dalla Curia di Mostar, insieme agli interrogatori che sono stati fatti ai “veggenti”. Poi nei primi messaggi straordinari dati al gruppo di preghiera ce ne sono di molto curiosi. Insomma un’insieme di verità miste a stravaganze pazzesche in bocca alla Sede della Sapienza….basterebbero quelli.

    Ma a riprova se i messaggi non bastassero a convincere che li NON APPARE la Vergine ma qualcos’altro, ci sono le INNUMEREVOLI contraddizioni dei “veggenti” e dei frati a loro vicini, di questi poi 1 è stato sospeso a divinis per motivi gravi, mentre un’altro che era il loro padre spirituale addirittura ridotto allo stato laicale, per motivi gravissimi. Pensa che di quest’ultimo certo Vlasic l’entità che parla aveva detto in un messaggio al gruppo di preghiera: ” ringraziate tanto padre Tomislav Vlasic che vi guida così bene” e questo è agli atti, anche se si cerca di nasconderlo!

    A tale riguardo ti rimando ad una pagina del sito dove sono raccolta molte prove:

    http://marcocorvaglia.blog.lastampa.it/mcor/e-la-gospa-disse-ringrazi.html

    Poichè non posso inviare più di un link alla volta ti invio dell’altro materiale da leggere in due parti e spero ti possano dare l’idea. Ciao E grazie!!!

  241. Cristiana scrive:

    Questi sono solo alcuni messaggi NON TAROCCATI!!!
    che parlano di Gesù e della Croce.
    Da parte mia ogni ulteriore commento è superfluo, buon proseguimento di Quaresima a tutti.

    messaggio del 20 marzo 1990 (Messaggio dato al gruppo di preghiera)
    Cari figli, desidero che sentiate tutti, in voi stessi, la Resurrezione, che voi tutti sentiate la libertà di fronte ai problemi e alle difficoltà che spesso vi legano. Cari figli, dovete aprire completamente i vostri cuori per poter lodare Dio in mezzo alle difficoltà e poter portare le vostre croci con amore. Gesù ha portato la Croce per il mondo intero, ed Egli era pieno di pace e d’amore, è resuscitato ed è salito al Cielo. Per questo, cari figli, anche voi, portate le vostre croci con amore! La Croce è salvezza, e dopo la Croce, c’è la Resurrezione!

    Messaggio del 25 marzo 1997
    Cari figli, oggi vi invito in un modo speciale a prendere la croce nelle mani e a meditare sulle piaghe di Gesù. Chiedete a Gesù di guarire le vostre ferite, che voi, cari figli, avete ricevuto durante la vostra vita a causa dei vostri peccati o a causa dei peccati dei vostri genitori. Solo cosi capirete, cari figli, che al mondo è necessaria la guarigione della fede in Dio creatore. Attraverso la passione e la morte di Gesù in croce, capirete che solo con la preghiera potete diventare anche voi veri apostoli della fede, vivendo nella semplicità e nella preghiera la fede che è un dono. Grazie per avere risposto alla mia chiamata.

    Messaggio del 25 novembre 1999
    Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. In questo tempo di grazia, che la croce sia per voi il segno indicatore dell’amore e dell’unità attraverso le quali viene la vera pace. Perciò, figlioli, pregate in questo tempo specialmente perché nei vostri cuori nasca il piccolo Gesù, Creatore della pace. Soltanto attraverso la preghiera voi potrete diventare i miei apostoli della pace in questo mondo senza pace. Per questo pregate fin quando la preghiera diventi per voi gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

    Messaggio del 25 novembre 2007
    Cari figli, oggi, quando festeggiate Cristo Re di tutto il creato, desidero che Egli sia il re della vostra vita. Solo attraverso la donazione, figlioli, potete comprendere il dono del sacrificio di Gesù sulla croce per ciascuno di voi. Figlioli, date del tempo a Dio, affinché Egli vi trasfiguri e vi riempia con la sua grazia, cosicché voi siate grazia per gli altri. Io sono per voi, figlioli, un dono di grazia d’amore che viene da Dio per questo mondo senza pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

    Messaggio del 2 ottobre 2009 (Messaggio straordinario dato a Mirjana)
    Cari figli! Mentre vi guardo, il cuore mi si stringe dal dolore. Dove andate, figli miei? Siete così immersi nel peccato che non sapete fermarvi? Vi giustificate col peccato e vivete secondo esso. Inginocchiatevi sotto la croce e guardate mio Figlio. Lui ha vinto il peccato ed è morto affinché voi, figli miei, viviate. Permettete che vi aiuti perché non moriate, ma viviate con mio Figlio per sempre! Vi ringrazio!

  242. azzurra scrive:

    questo è il sito ufficiale della Curia di Mostar, da un0′occhiata….ciao!

    http://www.cbismo.com/index.php?menuID=99

  243. P.Danilo scrive:

    Cara Azzurra, da un superficiale esame dei presunti messaggi della presunta Gospa, si nota che chi li scrive usa lo stesso linguaggio che viene usato negli incontri di certi gruppi di preghiera.

  244. Marina scrive:

    Simon la croce è sempre croce,che la porti con buon cuore o meno,lascia sempre il segno nel corpo e nella mente.

    Buona giornata

  245. Simon de Cyrène scrive:

    Parole verissime Marina,

    infatti il Cristo Risorto ne portava ancora le stimmate!

    Buona giornata in Pace

  246. Luisa scrive:

    Grazie, Azzurra. Prenderò il tempo di leggere tutti gli articoli sul sito della Curia di Mostar.

  247. Simon de Cyrène scrive:

    Scusate l’O.T.: eccellente articolo di don Luigi Verzé sul Giornale:

    http://www.ilgiornale.it/interni/lintelligenza_viene_dio_e_vita_scienza/22-03-2010/articolo-id=431396-page=0-comments=1

    In Pace

  248. Squilpa scrive:

    —SIMON DE CYRENE—-
    In verità, in verità, io avevo precisato le mie domande (perchè domande sono)al solo scopo di chiarirle ed ottenere da Simon una replica (a sua volta, un pò più chiara della precedente).
    Simon decide semplicemente di lavarsene le mani e non replicare per nulla.
    Mancanza di chiarezza nella prima replica; mancanza di risposte nella seconda.
    Sottopongo tale stato di cose all’intelligenza dei forumisti più svegli; ciò che fa Simon è esattamente ciò che fa la religione: fornisce risposte, a patto che tu non faccia domande.
    In caso qualcuno insista con richieste di chiarimenti, volge le spalle altrove; il prete dice Figliolo, se non hai fede non è colpa mia e se ne va; Simon (che pare prete non sia), si tuffa nell’olio e sguscia via….
    Ai forumisti il compito di trovare una parola per definire quanti credono senza fare domande.

  249. Giuliano scrive:

    Peccatore, La ringrazio per l’attenzione e la risposta; temo , però, che Lei mi giudichi un po’ male.
    Dunque, frequento il sito perché lo trovo oltremodo interessante (ed ho capito ed imparato diverse cose); Le aggiungo che –prima di intervenire scrivendo, ho passato molte settimane di sola lettura.
    Resta, dunque, il problema del perché scrivo ; la risposta è che ho cercato di porre qualche mia domanda più precisa , in cerca di ulteriori chiarimenti, e non potevo farlo altro che intervenendo.
    Mi sorprende il Suo riferimento alla mancanza di senso logico; molte delle mie domande (e delle mancate risposte) erano proprio motivate dal rilevare l’assenza di logica –in senso stretto- presente in tante affermazioni di Fede. La quale si chiama, appunto, Fede proprio perché può permettersi di essere esente da considerazioni di ordine logico/razionale.
    Rispetto molto il senso del sacro presente nell’animo umano, anche se condivido l’idea di quanti ne trovano un fondamento puramente biologico evolutivo; esso, infatti, è universalmente presente in tutti gli uomini di tutte le società, in tutte le epoche. Credo che tale tensione verso il sacro sia un prodotto del nostro istinto di sopravvivenza.
    Condivido l’idea che siamo immersi in un mistero immenso : il mistero del nostro esistere, del trovarci in un tempo ed in uno spazio indecifrabili e comprendo l’ irrimediabile angoscia esistenziale che una forma di vita più evoluta (quale l’Uomo) concepisce a fronte di tali misteri. Non credo affatto, tuttavia, che la soluzione di questo mistero si trovi nel credere all’impianto dottrinale proposto dalla chiesa di Roma, né nei Suoi schemi, nelle Sue procedure, nelle Sue liturgie, né nelle reliquie, nei miracoli, nei pellegrinaggi e così via.
    Sono abbagliato, tuttavia, dal senso elevatissimo della parola di Cristo; ma non penso che –per obbedirvi- bisogna omaggiare il clero o credere in San Giovanni da Capestrano o in Pio da Pietrelcina.
    Perché, dunque, chiede Lei, rompe l’anima in un blog cattolico? Semplice, Peccatore, la risposta è che io cerco il dialogo con tutti coloro che professano una fede. Contatto i cattolici perché in questo blog ne trovo molti – e che , inoltre, hanno tempo e voglia per discutere (il che non è frequente)–; ma,oltre che qui, io cerco di discutere con tutti gli altri esponenti di tanti altri modi di credere che mi capita di incontrare in altri ambiti.
    Avrei altre cose da aggiungerLe in risposta alle Sue domande; ma temo d’esser già stato assai lungo….Spero che la replica sia valsa a spiegarLe le mie ragioni principali, spero d’essere stato esauriente e spero che ciò valga in risposta anche ad analoghe critiche ricevute nel Forum.

  250. john coltrane scrive:

    SQUILPA, quello che posso dirle è che le risposte ci sono, e si trovano nelle Parole di Gesù. “Domandate e vi sarà risposto”.
    Il punto (il problema) è che se io le dico ciò che ha fatto capire a me, non conta nulla, capisce? Perchè io non conto nulla, logico.
    Ma di x sè, le sue domande sono corrette: se sono in buona fede, ovvio, xchè la stessa domanda può essere fatta x sincero (e doveroso) desiderio di capire, oppure come alibi x affermare che DIO non esiste; questo lo può sapere solo lei.
    Ma la domanda: “xchè DIO ci ha creati con queste tribolazioni mentre invece, essendo onnipotente, ci poteva creare già direttamente in Paradiso?”, non creda che non sia passata nella mia testa; posso dirle questo: prima di tutto, se lei (come credo) è davvero alla ricerca della risposta, approfondisca TUTTE le Parole di Gesù, a cominciare dalla Sua Morte in Croce: possibile che DIO si debba incarnare (già lì c’è un bel perchè) e soprattutto possibile che debba morire in quel modo?
    Ebbene, solo lì c’è la risposta alla sua legittima domanda sul dolore innocente.
    Le dico sinceramente che prima di dirle la luce che mi ha dato il Signore, lei deve essere estremamente corretto con sè stesso: intendo dire, solo lei può sapere se è pienamente puro desiderio di capire o se in realtà desidera trovare “motivi x non credere”.
    Ciò detto, le ripeto che le sue domande sono legittime, e Gesù non ha mai detto “credete senza capire”; anzi: “bussate e vi sarà aperto, cercate e troverete”.
    La saluto, buona giornata.

  251. Squilpa scrive:

    @@ a SAL 9:22
    Non so risponderLe bene, caro SAL….
    Può darsi che la vita sia una risposta a sé stessa, punto e basta. Può darsi che il bello ed il buono si possano realizzare ottimamente, in mancanza di qualsiasi riferimento a scenari metafisici. Esattamente come può fare un artista o un artigiano ( cui Lei fa cenno); costruire un bell’oggetto può essere gratificante anche se dovesse servire a poco o a nulla. Se,poi, serve a sé medesimi o al prossimo, tanto meglio. C’è già soddisfazione nell’essere “homo faber”; tutto può essere limitato a scenari terreni e non ad altri. Non serve guardare al cielo sopra di noi, per essere sani, onesti e soddisfatti sulla terra sotto di noi, secondo me.
    Credo che l’Uomo sia afflitto dal delirio di darsi importanza e non sopporta il vedere che l’intera dinamica della esistenza universale, Cosmo compreso, sia totalmente indifferente al suo esistere; [già la spaventosa infinità del Cosmo stesso sembra dirgli che non è nulla e non val nulla, e che la sua esistenza è irrilevante..]. A tale constatazione, allo sgomento che ne segue, al proprio orgoglio offeso, l’Uomo reagisce con costruzioni metafisiche che –allo stesso tempo–gratificano la sua supponenza e medicano la sua vigliaccheria..
    McCovey parla di “attività fine a sé stessa”? Bene, non credo che questa debba essere una “bocciatura” delle attività vitali o che questo tolga loro elevatezza. Non è detto –ripeto- che la realtà non sia proprio questa (un po’ come gli animali, che sono totalmente liberi dall’idea di Dio e non paiono risentirne). E non mi si venga a dire che gli animali sono, appunto, animali : essi non meritano alcun disprezzo, meritano la massima stima, hanno una grande dignità e sopportano (senza consolazioni!) tutte le loro orribili sofferenze. Inoltre, la massima parte degli uomini si comporta, appunto, come animali : attenti,cioè, solo alla soddisfazione dei propri bisogni e dei propri istinti. Anche quando pare dedicarsi ad attività elevate : un uomo che prega, in fin dei conti, è attento solo alla gratificazione del suo istinto di sopravvivenza, non facciamoci illusioni. Anche il martire che si fa sbranare dal leone, in quel momento, è attento al suo guadagno : la vita eterna (per chi ci crede, non è poco…) E questo risponde anche al nostro essere geneticamente programmati a temere la morte: tutti i viventi lo sono, se teniamo presenti i grandi numeri. Qualche singolo disilluso, nella specie umana, è senz’altro presente; ma anche chi si espone a rischi, come Lei scrive, lo fa in modo per quanto possibile calcolato e sempre in vista di qualche guadagno o affermazione nel proprio gruppo sociale. E tale affermazione si traduce sempre nel “comprare vita”, perché l’affermazione altro non è che mettere più cose possibile sotto il proprio controllo.
    Infine, perché l’Universo si dà la pena di esistere? Perché c’è qualcosa, anziché niente? Non lo so, ovviamente, né so se la Fisica potrà darci risposte. In ogni modo, non so se questo ci legittima a ritenere vera la risposta ufficiale delle religioni. Primo, perché non credo che il teologo sia più qualificato a rispondere dello scienziato; e ,secondo, perché –se è vero che la “soluzione/Dio” risponde a qualche domanda—è pur vero che ne crea molte altre. Tant’è vero che , a tutte queste domande irrisolte, la fede oppone la risposta : “Mistero!”…..

  252. Squilpa scrive:

    Caro John, ringrazio anche Lei per la replica.
    Le dico questo : non ho tesi preconcette, nel modo più assoluto. Ciò che mi interessa è cercare di chiarirmi le idee, per quanto possibile. Non cerco, dunque, motivi per non credere (anche se credo che, come si dice, le ragioni per credere travalicano la ragione e –forse- lo stesso vale per il contrario!)
    Con “spirito scientifico” (male applicato, in questo caso), Le dico che , se un giorno trovassi motivi per credere, non esiterei a gettare a mare tutte le mie attuali, numerosissime perplessità.
    Circa il resto, Le posso solo aggiungere che stimo enormemente alcune grandi figure del passato come Cristo, (ma anche Buddha o Socrate ad esempio). La mia opinione attuale è che il cristo fosse un uomo di elevatissimo senso morale ed ottimamente motivato; circa la Sua esistenza storica c’è ,tuttavia, un ventaglio di interpretazioni che va da Gesù/finzione fino a Gesù/figlio di Dio; ed io non so che pesci pigliare, al riguardo.
    Constato, comunque, che si parla di una epoca travagliata, inquieta , che brulica di profeti furiosi, di illuminatissimi folli, di esaltati convinti dell’eccellenza delle proprie verità e di annunciatori di apocalissi, come in tutte le fasi storiche caratterizzate da angoscie, paure ed incertezze. Il vecchio scricchiolava e minacciava di crollare e le scomparse annunziate provocano spesso paure a cui alcuni individui rispondono con proposte irrazionali; le milizie romane dovettero occuparsi di parecchi casi di genere analogo. Si aggiunga che era fortissima la volontà degli Ebrei sottomessi di abbattere il potere romano con l’unica forza che avessero : l’arma del discorso religioso, mistico, millenaristico e profetico. L’idea di brandire il vessillo spirituale davanti al massiccio impiego di forza bruta che Roma operava era una idea comprensibile ed –a ben vedere- non è stata priva di esattezza. Posso, dunque, credere che Gesù compendiasse una certa isteria della sua epoca insieme alla credenza che l’azione tentata in nome di Dio potesse dare vittoria in questo mondo ed anche nell’altro (sbaglio, o lo stesso nome “Gesù” vuol dire “Dio salva” o “salverà”?). Un nome, una strategia, un destino. Se è così la storia si limita,in questo caso, a rendere possibile la rivelazione di una idea giorno, dopo giorno, escatologicamente.
    Perché sono incline a credere questo, John? Perché continua a sembrarmi che un eventuale Dio buono non potrebbe esimersi dall’agire diversamente da come la Tradizione pretende che abbia agito.
    Creare…, poi pentirsi…., poi assistere al peccato…., mandare a morire il proprio Figlio (Lui stesso), diventando Artefice, Vittima e Giudice allo stesso tempo…?
    Per la mia modesta competenza è troppo complicato e strano! Mi pare più una idea frutto della disperazione umana….

  253. john coltrane scrive:

    Fatto stà, caro Squilps, che ciò che a lei sembra strano e complicato è avvenuto nella vita di Gesù, dunque dovrebbe interessarsene a fondo, prima di decidere che è troppo complicato,
    Dio le offre la vita, le parole, la morte e resurrezione di CRISTO, come possibilità di risolvere i misteri dell’esistenza , delle sue tante sofferenze.
    A lei la scelta di approfondire o meno.
    Da parte mia, non posso che ribadirle che se rifiuta a priori la proposta/GESU’, non c’è nulla da fare: “nessuno viene al PADRE se non x mezzo di ME”.
    Fuori di CRISTO non ci sono risposte al mistero della vita, della morte, di DIO.
    Cordialmente.

  254. Sal scrive:

    @ squilpa
    neanch’io so risponderle bene perché non possiamo scambiarci le scarpe, io non saprei stare nelle sue e vv. perché ciascuno di noi ha fatto percorsi diversi e raggiunto spiagge diverse.

    Mi colpiscono questi suoi pensieri :
    “Credo che l’Uomo sia afflitto dal delirio di darsi importanza e non sopporta il vedere che l’intera dinamica della esistenza universale, Cosmo compreso, sia totalmente indifferente al suo esistere; [già la spaventosa infinità del Cosmo stesso sembra dirgli che non è nulla e non val nulla, e che la sua esistenza è irrilevante..]” – Mi viene in mente il fatto che la vita proviene solo da altra vita esistente e noi non sappiamo da dove viene la vita ma sappiamo che c’è, di conseguenza chi ha originato la vita, non credo che l’abbia fatto senza scopo pertanto è rilevante se non so ancora perché ma so che se non valesse nulla non l’avrebbe fatta. Nessuno fa qualcosa che non sa a che cosa serve, ma se c’è avrà uno scopo e se non lo conosco essendo razionale e indagatore dovrei cercare di capire. Quindi non indifferente ma parte in causa di un progetto ancora non compreso.

    “un po’ come gli animali, che sono totalmente liberi dall’idea di Dio e non paiono risentirne e sopportano (senza consolazioni!) tutte le loro orribili sofferenze.” – Anche il mio cagnolino si fa consolare ed è contento quando gli do da mangiare, vero che non ha l’idea di Dio, ma non sa nemmeno parlare e poiché il paragone non è della stessa specie non possiamo paragonarci agli animali pur essendo animali, un po’ diversi con una maggiore libertà di scelta – volendo.

    “Perché c’è qualcosa, anziché niente? Non lo so, ovviamente, né so se la Fisica potrà darci risposte. In ogni modo, non so se questo ci legittima a ritenere vera la risposta ufficiale delle religioni.” – La risposta vera è quella che riuscirà a darsi lei, da solo, autonomamente, cercando meditando, esaminando, è questo lo scopo, cercare di sapere, trovare le sue risposte non quelle di altri anche se dovessero essere simili. Che ne sa se il mio colore blu è uguale al suo o se l’intensità dei sentimenti è uguale a quella degli altri ? – Perchè mai la fisica dovrebbe dare risposte, ci sono solo fisici che interpretano dei risultati e danno un significato, e spesso non sono d’accordo fra loro ma lei può essere uno di loro che sviluppa una sua idea.

    “a tutte queste domande irrisolte, la fede oppone la risposta : “Mistero!” – Se la fede dice Mistero, non è fede è dubbio, è incertezza, è mancanza di conoscenza, la fede è certezza non ancora realizzata, è la forza che spinge verso l’obiettivo alla ricerca per trovare ciò che magari abbiamo sotto gli occhi e che non riusciamo ancora a vedere.
    “E ha fatto da un solo [uomo] ogni nazione degli uomini, perché dimorino sull’intera superficie della terra, …perché cerchino Dio, se possono andare come a tastoni e realmente trovarlo, benché, in effetti, non sia lontano da ciascuno di noi.” (Atti 17.26-27)
    “ecco, io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose”. (Matteo 28.20)

  255. azzurra scrive:

    Cari Padre Danilo e Luisa questi invece sono “messaggi” straordinari ORIGINALI ( Mah! guarda un po’ non sapevo che ce ne fossero di taroccati….infatti sono presi tutti dalla raccolta monumentale di siti promedjugorje e su certi libri raccolta, molti li hanno fatti sparire infatti uno di questi siti, ha fatto sparire quello dove la gospa chiedeva di festeggiare il suo nuovo compleanno….)

    Messaggio del 2 febbraio 1985
    Vorrei che tutto ciò che dite, lo diciate con sincerità di cuore. Desidero che il gruppo fiorisca. Desidero che brami ardentemente me (?) come la terra arida brama ardentemente l’acqua!

    Messaggio del 5 febbraio 1985
    Figli cari! Io vi amo! Io sono vostra madre! Desidero che preghiate tanto perché Satana agisce con molta forza specialmente in questi giorni in cui cerca in tutti i modi di allontanare il vostro gruppo da me.(?) Vuole fare in modo che ogni mia parola sia niente per voi. Non glielo consentite! Accogliete ogni mia parola (?) come un passo verso di me! Ogni mia parola (?) per voi deve essere vita. Siate preparati per ogni prova! Siate pronti a lottare contro Satana! Ma questo potete farlo solo con la preghiera! Perciò pregate, pregate, pregate!

    Messaggio del 14 febbraio 1985
    Ne ho abbastanza della vostra mancanza di serietà! Voglio che mi accettiate o mi rifiutiate.(?) Voi sapete com’è mangiare un gelato tiepido: non è più solido come il ghiaccio, nè ha ancora una forma completamente liquida. Perciò non siate anche voi tiepidi, ma apritevi o chiudetevi! Non è bello accogliere qualcuno che vuole entrare nella vostra casa aprendogli la porta a metà. Allora, quando io busso al vostro cuore, apritemi completamente la porta e lasciatemi entrare!(?)

    Messaggio del 19 febbraio 1985
    Questa sera non avremo la preghiera perché anche voi possiate divertirvi un po’ come gli altri ragazzi. Domani, mercoledì delle ceneri, cominceremo con la penitenza.

    Messaggio del 2 marzo 1985
    Figli cari! Desidero che in cinque minuti ciascuno di voi mi presenti con amore in silenzio le proprie debolezze e le proprie mancanze. Poi dieci persone possono esprimere ad alta voce le proprie debolezze così che tutto il gruppo preghi per loro. Quindi tutto il gruppo preghi per queste dieci persone un Pater Ave Gloria. Dopo dividetevi in piccoli gruppi di due persone dove ciascuno presenterà apertamente davanti all’altro le proprie debolezze. Ciascuno rifletta su che cosa può fare per l’altra persona e chieda aiuto a me per poter realizzare ciò che ha pensato. In questo modo potrete crescere nell’umiltà. Terminate infine pregando gli uni per gli altri.

    P.S. quindi la gospa insegna la confessione pubblica….
    il tutto mi ricorda certi riti delle pubbliche confessioni dei neocatecumenali….sbaglio?

    Messaggio del 6 marzo 1985
    Questa sera cantate di nuovo “Cristo, nel tuo nome”. E non meravigliatevi che vi faccio cantare “alleluia” in quaresima. Quaresima non significa periodo nel quale non si fanno canti allegri e gioiosi. Quaresima significa tempo nel quale bisogna impegnarsi a rinunciare ai piaceri, ai piaceri di questo mondo. Perciò siate pronti anche in questo tempo a cantare con gioia e con amore i canti spirituali. Io vi benedico.

    P.S. quindi la gospa insegna di cantare l’alleluia in tempo di Quaresima……

    Messaggio del 10 marzo 1985
    Figli cari! Forse vi sembrerà strano che io ora intervenga per interrompere il vostro rosario, quando voi avete appena finito di pregare il terzo mistero doloroso. Ma desidero farvi una proposta. Poiché molti di voi alla sera non pregano, fate così: la rimanente parte del rosario pregatela a casa prima di andare a letto. Lo stesso ardore che avete ora cercate di conservarlo anche nella preghiera che farete prima di addormentarvi. Provate, e sarete nella gioia.

    P.S: perchè interrompere proprio i misteri dolorosi? ma non vi sembra che sta gospa stia rigettando sottilmente il contemplare i dolori di Cristo? vi ricordate che disse nel messaaggio nel messaggio del 5 agosto 1984 che non ha mai pianto di dolore come piange ora di gioia per la nuova festa del suo compleanno?)

    EETTCCIU’!!….pardon ma a leggere certi messaggi mi sta’ venendo un’allergia…..

  256. Squilpa scrive:

    @@ SAL…..
    Io non ho certezze, SAL ; dunque non ne difendo. Se qualcosa difendo, questo è il dubbio, che mi pare l’unico moto dell’animo ad aver patente di legittimità. Se qualche volta impiego toni polemici è solo per spingere chi ha –invece- certezze a metterle in forse o, almeno, a spiegarmi ,se può, dove le fonda. Ecco, questo è il punto : io non vorrei togliere a nessuno le sue proprie certezze, vorrei solo capire le strade che ha seguito per acquisirle e crederle tali.
    Dal momento successivo all’inizio della Vita vale il motto “omne vivum e vivo”; ma questo non ci dice nulla sull’inizio stesso. Nulla ci autorizza a credere che vi sia un Progettista. Dunque, non possiamo dire che vi sia uno scopo. Tutto può essere; ma poiche’ non lo sappiamo, nessuna teoria presenta i requisiti per essere definitivamente classificata come “vera”.
    Circa gli animali, essi gradiscono senz’altro i moti di affetto : la mia gattina ne ha bisogno, ormai, più del cibo stesso; ma io –parlando degli animali– mi riferivo alle “consolazioni esistenziali” che l’Uomo ha immaginato come rimedio al male di vivere, nonché agli Altissimi Destini Ultraterreni che l’Uomo, nella sua autoesaltazione, si è assegnato.
    Circa la Fisica ed i suoi ritrovati….Caro SAL, Le assicuro che io non mi darò mai alcuna risposta, in merito a nulla. Sarebbe come sviluppare una Fede e commetterei lo stesso errore di coloro con cui polemizzo.
    Su fede e mistero, la Sua analisi è giustissima. Resta il fatto che le fedi ufficiali fanno continuamente ricorso al concetto di Mistero.
    La ringrazio.

  257. Sal scrive:

    @ Squilpa
    mi permetta con amicizia di dire che lei ha già dato risposta alle sue domande: “ Le assicuro che io non mi darò mai alcuna risposta, in merito a nulla. Sarebbe come sviluppare una Fede e commetterei lo stesso errore di coloro con cui polemizzo. “

    Non può rifiutare di innamorarsi e lamentare di non avere una compagna. Provi a cercare una compagna che sia secondo la sua misura secondo i suoi desideri, la metta alla prova e ragionevolmente la esamini. Non la deve sposare subito. Si fidanzi prima senza impegno, ma se rifiuta aprioristicamente di conoscerla non avrà mai una compagna.

    C’è un bell’esempio nella Bibbia – Gedeone era stato scelto per fare un’opera di liberazione (ma non voleva credere perché o non aveva certezza delle sue capacità o non voleva esporsi magari per troppa umiltà) così decise di chiedere a Dio una conferma: che il mattino successivo, il vello esposto nell’aia fosse bagnato e il terreno circostante asciutto, e così accadde, però non convinto chiese che il giorno successivo il vello fosse completamente asciutto mentre la terra intorno doveva essere completamente bagnata. E così accadde. (Giudici 6.36-40)

    Dio comprende le nostre sofferenze, incertezze, dubbi, non per nulla Tommaso è detto che mette il naso e toccò i segni dei chiodi. Gedeone non fu rimproverato per mancanza di fede ma fu lodato per la prudenza. Però c’è differenza tra un rifiuto a priori e la ricerca di conferme.

    Un conto è un rifiuto netto, deciso in base a che cosa ? di che cosa ? Un conto è una prudente investigazione per giungere ad un risultato. Se non conosce i motivi del rifiuto non potrà conoscere neanche l’eventuale rimedio.

    Dio disse a Mosè :”Siate coraggiosi e forti. Non abbiate timore né siate spaventati..” (De 31.6-7) e Mosè lo ripetè a Giosuè : “Sii coraggioso e forte,” e Dio lo ribadì a Giosuè “ “Sii coraggioso e forte . . . Solo sii coraggioso e molto forte”. (Gsè 1.6-7) e Gesù ricordò “Nel mondo avete tribolazione, ma fatevi coraggio! Io ho vinto il mondo”. (Gv 16:33)

    Perchè il timore ? E di che cosa ? Nell’uso comune, timore significa attesa di qualcosa di dannoso o doloroso, ed è in genere un sentimento angoscioso caratterizzato da ansia, paura, inquietudine. La Bibbia mostra che il timore può essere giusto o errato.

    Il timore può essere salutare, far procedere con la dovuta cautela di fronte a un pericolo, evitando così un disastro, oppure può essere morboso, far perdere la speranza e indebolire la resistenza nervosa, al punto da provocare la morte.

    Timore di che ? Di aver impreziosito la propria vita dandole uno scopo onorevole ? I suoi convincimenti dopo aver cercato e trovato non potranno che essere rafforzati in un senso o nell’altro.

    Se rifiuta di partire non arriverà mai a nessuna destinazione e sarà inutile dire che non conosce altri luoghi. Anche se non sa dove vuole andare cominci a camminare può sempre cambiare direzione man mano che avanza.

    “E’ meglio soffrire perché fate il bene, se la volontà di Dio lo desidera, che perché fate il male.” (1 Pietro 3.17) E aggiungo o “non fare niente.” !

  258. azzurra scrive:

    Mark Waterinckx mi ha fatto avere il suo ultimo articolo su Medjugorje (in lingua inglese).
    Mark Waterinckx, cattolico, belga, è un ex fervente devoto di Medjugorje ed è stato vicino a padre Jozo Zovko.
    Dopo essersi recato a Medjugorje 24 volte, nel 1997 ha cambiato radicalmente la sua posizione.

    Si tratta di un articolo di commento, in cui fa il punto sulla situazione, nel marzo del 2010.
    Qui è possibile scaricare il file pdf:

    http://marcocorvaglia.blog.lastampa.it/files/m.w.art.-med.-actual-situation-march-2010.pdf
    ______________________________________________________________
    Traduzione eseguita da Giuseppe:

    Sia all’interno che all’esterno della Chiesa Medjugorje resta un tema scottante, con le divisioni tra credenti e non credenti che si stanno facendo più profonde. I credenti tendono a vedere solo “i frutti dell’albero” (Matteo 15-20). Ma permetteteci di leggere ancora in Matteo: 21 “Non chi dice Signore Signore entrerà nel regno dei cieli ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli”. 22 “Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demoni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità”.
    I non credenti tendono a vedere in modo particolare la disobbedienza dei veggenti e dei francescani di Medjugorje, la ribellione contro il vescovo e il Papa, il fanatismo, le manipolazioni, le bugie, le contraddizioni, l’affarismo, gli scandali sessuali dei francescani, i francescani ribelli sospesi e i loro sacramenti illegali.
    Tra i non credenti vi sono sia persone deluse da Medjugorje, con conseguenti suicidi, divorzi, problemi pischici, sia coloro che hanno letto i numerosi libri critici e le pubblicazioni.
    I credenti si possono dividere in due gruppi: quelli interessati agli affari e quelli che non lo sono. I primi fanno un grande affare con la loro “miniera d’oro”, ad esempio i francescani di Medjugorje, i “veggenti”, gli organizzatori dei pellegrinaggi, i venditori di video, dvd, libri etc. Tra coloro che non sono interessati al denaro ci sono quelli che ingenuamente credono ad ogni cosa, che leggono solo libri, periodici e siti web pro Medjugorje e che sono fuorviati dalla loro ingoranza.
    In entrambi i gruppi ci sono molti credenti che mostrano evidenti segni di fanatismo e ossessione. Medjugorje è diventato per loro un dogma che comprende tutto e passa sopra ad ogni cosa. Questo fanatismo travalica ogni buon senso, spirito critico, onestà intellettuale, ogni amicizia e ogni cautela. Queste carattersitiche possono solo essere spiegate con l’influenza del diavolo, dello spirito diabolico, di una entità maligna che semina inimicizia e divisione.
    Nel giugno del 1981, quando frate Jozo Zovko interrogò a fondo tutti i “veggenti”, disse loro: “Voi non avete visto Maria: non c’è il segno, non c’è il messaggio. Voi avete potuto vedere solo Satana” Tuttavia si rifiutò di praticare un esorcismo quando un confratello glielo propose. Successivamente lui e Tomislav Vlasic iniziarono a manipolare e ad orientare i messaggi. Infatti, Jozo suggerì ai “veggenti” di lasciare formulare a lui le risposte della “Gospa” alle domande dei paesani. Tutto ciò è documentato e può essere letto nel libro “Quei primi 10 giorni che hanno fatto Medjugorje” di J.Bouflet e “Understanding Medjugorje” di D.Foley. Io sono in possesso di circa 100 pagine di trascrizioni di questi documenti. Coloro che hanno il coraggio e l’onestà di dire la verità vengono insultati da credenti fanatici (ho una lista di 100 insulti rivolti a me) e sono spesso demonivzati e perfino minacciati.
    Qual è la posizione ufficiale della Chiesa? Il parere dei vescovi di Mostar (Zanic e Peric) e della Commissione ufficiale di inchiesta è stato uniformemente negativo: “non constate de supernaturalitate (la soprannaturalità non è evidente). Quando il vescovo Zanic tentò di convincere Papa Giovanni Paolo II a condannare Medjugorje, il Papa fu influenzato dal mariologo René Laurentin, dal presidente degli Stati Uniti Reagan (che sostenva Solidarnosc ed era in contatto con Marija Pavlovic), da suor Emmanuel, dal vescovo Hnilica e dai promotori del movimento carismatico. In ogni caso il Papa era molto interessato ai risultati positivi di Medjugorje e non venne ottenuto nessun intervento.
    Il 27 giugno 1991, quando la conferenza episcopale jugoslava si apprestava a emettere una forte condanna di Medjugorje, la guerra civile era appena esplosa. Infatti, il 10 aprile 1991 la dichiarazione di Zara ha annunciato chiare linee guida pastorali le quali erano state predisposte da una speciale commissione liturgico-pastorale il 17 giungo 1991. Io sono in possesso della traduzione:
    1. I “veggenti” hanno il divieto di fare qualsiasi dichiarazione pubblica e di consegnare i loro messaggi solo al vescovo locale alla commissione competente.
    2. Al parroco di Medjugorje viene ordinato di assicurarsi che non venga fatta menzone delle “apparizioni” e dei “messaggi” in pubbliche occasioni o nelle pubblicazioni.
    3. I fedeli devono essere invitati a rispettare l’autorità del vescovo.
    Questa commissione era composta da quattro vescovi e da quattro teologi. I vescovi erano Komarica di Banja Luka nel ruolo di presidente, Stanbuk di Hvar, Puljic di Sarajevo e Zanic di Mostar. I teologi erano due francescani e due sacerdoti diocesani. Come luogo d’incontro fu scelto il seminterrato della canonica di Medjugorje. Era stato anticipato che quelle direttive sarebbero state approvate e presentate dieci giorni più tardi in occasione della sessione generale della Conferenza episcopale jugoslava del 27 giugno 1991. Il 25 giugno 1991, però, Slovenia e Croazia si dichiararono indipendenti dalla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia e il 26 giugno 1991 l’esercito serbo invase la Slovenia e iniziò una terribile guerra civile in Jugoslavia. Allo stesso tempo lo stato jugolsavo cessò di esistere e con lui la Conferenza episcopale jugoslava. La sessione generale della Conferenza episcopale del 27 giungo 1991 quindi non si tenne e le annunciate direttive non vennero emanate. In ogni caso è difficile proibire pellegrinagi in tempo di guerra.
    I “veggenti” di Medjugorje e i francescani continuarono a propagare i loro “messaggi” nel mondo intero. La guerra aveva salvato Medjugorje!
    Nel frattempo, la sconosciuta Medjugorje divenne famosa nel mondo e iniziò a competere con i famosi luoghi di apparizioni come Lourdes e Fatima. Che cosa fece Papa Giovanni Paolo II? Ufficialmente, nulla. Secondo qualcuno, parlò in privato dei buoni frutti di Medjugorje. Forse nel suo cuore sperava che fosse vero, ma era consapevole che potesse essere falso.
    In una lettera privata del 22 luglio 1998 il cardinale Ratzninger scrisse che tutti gli aspetti positivi di Medjugorje che erano stati riferiti a lui e al Papa da René Laurentin, dal vescovo Hnilica, da suor Emmanuel etc fossero “frei erfunden” (fantasie). Di fatto il Papa, un uomo profondamente pio e paziente, come un tipico polacco ferventemente credente nella venerazione mariana, consentì in buona fede a queste dubbie pratiche di continuare.
    Dopo la morte di questo Papa, toccò al cardinale Ratzinger, ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede, ora Papa Benedetto, prendere alcune risolute ma dolorose decisioni. Punì severamente frate Gino Burresi (un flaso stigmatizzato di San Vittorino Romano) e anche Marcial Maciel, il fondatore dei Legionari di Cristo. Frate Tomislav Vlasic di Medjugorje fu sospeso, ridotto allo stato laicale e dimesso dall’ordine francescano. I francescani ribelli di Assisi furano costretti ad obbedire al loro vescovo. La preghiera della Regina di tutte le genti di Amsterdam (che ebbe l’imprimatur da 70 vescovi) fu parzialmente condannata. Jozo Zovko è stato bandito da Medjugorje. I neo catecumenali sono stati fermati. Il direttore dell’infuente rivista statunitense “America” è stato costretto a dimettersi etc etc. Questa lista è tutt’altro che completa. Ciò solleva la questione del perché l’attuale decisionista Papa Benedetto XVI non ha ancora condannato Medjugorje??? Forse perchè questo può provocare uno scisma? Il Papa sta tentando di rafforzare il dialogo con la Fraternità San Pio X del defunto arcivescovo Lefebvre, con la Chiesa ortodossa, con i musulmani , con gli ebrei etc.
    Un certo numero di cardinali (penso all’eccentrico Schönborn of Vienna) e vescovi si sono lasciati persuadere dalcanto delle sirene di Medjugorje, e ciò ha causato un considerevole numero di controversie in Vaticano. Il problema di Medjugorje poteva e doveva essere risolto molto tempo fa, ma inizialmente fu l’influente mariologo René Laurentin e successivamente la guerra civile in Jugoslavia a salvare Medjugorje dal boicottaggio. Medjugorje è il capolavoro di Satana in questa epoca confusa. Lui incita i pii credenti contro il vescovo di Mostar perchè lui si rifiuta di riconoscere il loro “santuario”. Il rischio è che se il Papa non dovesse riconoscere Medjugorje, molti credenti fanatici potrebbero ribellarsi al Papa. In questo modo il piccolo gregge di pii credenti potrebbe separarsi da Roma diventando di fatto una setta. Lo scomparso frate Slavko Barbaric disse ciò in questi termini: “Noi francescani vogliamo restare qui”. La resistenza dei francescani ribelli è infatti la resistenza contro il decreto papale “Romanis Pontificibus” di Papa Paolo VI del 6-6-1975. Questo decreto impone che i francescani lascino il 50% della parrocchia ai sacerdoti della diocesi di Mostar. La conseguenza del decreto è stata una aperta ribellione di molte teste calde francescani. Questa ribellione contro roma è stata supportata dai messaggi della Gospa. In questo modo Medjugorje è diventata un “deus ex machina” contro Roma.
    Cosa è accaduto ai principali manipolatori di Medjugorje?
    1° Frate Slavko Barbaric morì il 24-11-2000 in disobbedienza sul Krizevac. Il vescovo Peric gli aveva priobito di risedere a Medjugorje. Il giorno dopo fu “canonizzato” in un messaggio della “Gospa” francescana.
    2° Tomislav Vlasic non è più un sacerdote né un francescano.
    3° Frate Jozo Zovko è già stato sospeso tre volte e ora è esiliato da Medjugorje.
    Cosa è accaduto ai “veggenti”? Milka Pavlovic e Ivan Ivankovic non hanno fatto più ritorno al monte Podbrdo dopo solo un’apparizione. Tutti gli altri vivono in case lussuose, hanno perso la loro “vocazione” e sono sposati. Qualcuno manda avanti un proprio albergo e lavora con una agenzia di viaggi americana.
    Cosa riuscirà ad ottenere la nuova commissione di inchiesa del Vaticano? Lasciateci sperare che sia capace di combinare una genuina attenzione pastorale per milioni di pellegrini ingannati con un sincero rispetto per la verità.

    Waterinckx Mark Bruges Belgium

  259. Cristiana scrive:

    a questo punto mi vien da ridere perchè, perchè nonostante tu abbia sottolineato di essere andata là molte volte e di conoscere bene il tutto, ogni volta ometti o glissi su qualcosa:
    questa volta non specifichi che si tratta di messaggi dati al gruppo di preghiera di Medjugorje, quindi non sono per tutti, e perchè abbiano un senso logico andrebbero letti dal primo del 28/5/83 in avanti.
    ( posso concordare sulla non necessarietà di pubblicarli)
    La Chiesa previdente sostiene che non è un dogma credere alle apparizioni Mariane, quindi se uno non ci vuole credere, sia sereno, anzi felice dello scampato pericolo eviti imprecisioni….e lasci vivere.
    Però potresti chiedere a Ruini di farti partecipare alla commissione…. :-) :-)

  260. azzurra scrive:

    Guarda Cristiana io non ce l’ho con te o con chi crede a medjugorje…ma mi dispiace che non si percepisca il pericolo…leggi con attenzione la testimonianza che ho trovato e ho copiato dal sito di Marco Corvaglia.

    La testimonianza non è la sua è firmata ed è di un cattolico belga che medjugorje la conosce come le sue tasche, molto vicino a Jozo…..rasettiamo la nostra ferrea convinzione e cominciamo a ragionare….in fondo ti capisco anch’io ero come te…convinta sostenitrice di medjugorje. Tu non sai quante statue di tutte le misure io e la mia famiglia abbiamo acquistato e non solo…e le abbiamo regalate tutte a chiunque…così senza pensare..
    ripieni come un bon bon rifarcito con lo zabaione del sentimentalismo….credere a Cristo aderire a Lui è tutt’altro che essere sentimentali credimi….

    Ciao!

  261. Salvatore scrive:

    Medjugorie , dubbi e perplessità….. La Multinazionale,forse, stavolta ha sbagliato il colpo: Medjugorie è un parziale flop.
    Sarà perchè non è più facile imbrogliare come una volta o la Madonna superstar non è più in forma come un tempo?
    Mah, abbiate fede, vedrete che riapparirà da qualche altra parte…..

  262. Cristiana scrive:

    Azzurra nemmeno io e l’ho con te, e mi pare di avertelo dimostrato…
    abbiamo avuto 2 esperienze diverse, ma entrambe con CRESCITA spirituale, questo è quello che conta e lo dimostra il fatto di aver imparato ad amare Gesù in modo diverso da prima e in modo molto più intenso e profondo.
    Io non sono un ‘esaltata di Medjugorje, ma Dio ha voluto per me una grazia particolare che probabilmente qui non avrei avuto gli occhi per vedere e mi spiace davvero che tu sia stata attorniata da quel tipo di persone.
    ciao a te e buon cammino, tanto su questo sentiero ci si ritrova spesso.

  263. azzurra scrive:

    @salvatore

    infatti medjugorje è stata inventata da quelli come te!
    Persone senza scrupoli che amano solo se stesse credendo di fare del bene all’umanità..proprio come quelli dell’uaar e come i tdg e vari movimenti …..ma vedrai salvatore che tutti gli imbroglioni verranno smascherati compresi te e quelli della tua combricola…..la Vergine Santa non ha nulla da temere e si fa riconoscere dai suoi!

  264. azzurra scrive:

    Grazie Cristiana e buon cammino anche a te, però ti prego fermati a riflettere. Gesù non ci vuole passivi e un giorno si lamentò dicendo che i figli delle tenebre sono più scaltri di quelli della luce! Vedi anche in questo spazio si fanno in quattro per dar contro alla S. Madre Chiesa e mi fanno spesso perdere la pazienza!

    Ciao!

  265. Salvatore scrive:

    Azzurra, se tu hai ragione, mi dispiace per tutti i miliardi di esseri umani non cattolici (che non si riconoscono nella vergine santa)….

  266. azzurra scrive:

    Infatti moltissimi sono inescusabili il Vangelo è stato portato anche a loro…ma lo hanno rifiutato, quindi sono inescusabili. Ma quì non si tratta di credere prima alla Vergine Santa si tratta di credere in Cristo, prima di tutto la Vergine è il tramite a Cristo! Leggi:

    “”E quando sarà venuto, accuserà il mondo di peccato, di giustizia e di GIUDIZIO; di PECCATO perchè non hanno CREDUTO in me;”" S. Giovanni Cap. 16

  267. Artefice1 scrive:

    Squilpa non sono bravo come te a spiegarmi, dunque supportami se puoi.
    “””Se qualcosa difendo, questo è il dubbio, che mi pare l’unico moto dell’animo ad aver patente di legittimità.””” Se fosse l’unico ci dovremmo rassegnare totalmente all’inconcludenza. Mi pare.
    Mentre nei fatti ciascuno può edificare la propria Vita….Tutt’altro che Esistenza. Per intenderci il Sentire NON è l’Udire.
    Dunque per farla breve, l’Esistenza dell’Individuo lascia nell’Intimo la propria “traccia”(come dire che la Vita è ciò che resta Dopo l’attimo chiamato Fatto) come il comandamento innato Imprescindibile per l’Autoconservazione c’è in ciascuno e questi manifesta il proprio effetto indubbiamente. Questo ritengo appartenga al Senso (Sentimento Originario UNICO ed UNIVERSALE impresso “dall’Artista” Creatore nella propria opera.
    Diremmo dunque che sarebbe possibile, in aggiunta al “Dubbio Esistente” Riconoscere Essenzialmente il Senso?
    Ritieni forse sia Illegittimo Riconoscere il Senso?
    Pensa che io ritengo appunto che Gesù abbia manifestato Il Senso del Padre Creatore, senza scrivere un significato. Dimostrando così che Riconoscere Individualmente il Senso è possibile. “Siate come me”
    Mt 7:21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che é nei cieli.

    Mt 12:50 perché chiunque fa la volontà del Padre mio che é nei cieli, questi é per me fratello, sorella e madre.

    Mt 16:16 Rispose Simon Pietro: Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio Vivente.
    Mt 16:17 E Gesù: Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli.
    (Come dire che la scienza non può spiegare proprio Niente della Vita. Mentre Lo potrebbe soltanto L’Essere di cui siamo dotati, il quale subisce la Passione: Forza attraente della natura?)

  268. Salvatore scrive:

    Non so se il vangelo è stato davvero portato dappertutto, come lei scrive, Azzurra.
    Certamente, esistono molte plaghe, nell’interno dell’asia o in cento zone di enormi continenti, dove i missionari non hanno saputo, o potuto, arrivare.
    Inoltre, assai spesso, costoro si sono scontrati con civiltà ed esperienze spirituali assai più antiche e funzionali a quelle organizzazioni sociali; intere organizzazioni statuali e familiari erano fondate sui valori tradizionali del confucianesimo o del taoismo (ad esempio). Non è così facile accusare quelle società di non aver saputo o voluto rinunziarvi. Si aggiunga che ,assai spesso, i portatori della “buona novella” venivano visti come agenti di penetrazione straniera, avanguardie di eserciti coloniali e premessa a sottomissione politica. Né quelle popolazioni, né le loro classi dirigenti possono essere così frettolosamente accusati di aver trascurato la comprensione del cristianesimo.
    Anche perché, i paesi che lo hanno,invece, fatto, si sono poi trovati per secoli prigionieri del sottosviluppo (figlio, appunto, del conseguente colonialismo). Guardi, ad esempio, le Filippine cattoliche o l’Indonesia (che accettò il colonialismo olandese) : sono paesi che non si sono mai più ripresi dall’avidità dell’uomo bianco. Guardi,invece, il Giappone o la Cina (che non si aprirono mai alla penetrazione occidentale ed alla sua ideologia, anche religiosa) : son paesi floridi o in via di sviluppo tumultuoso.
    Guardi –invece- l’America del Sud, preda della voracissima Spagna cattolica : ci sono regioni dove i contadini vivono ancora in condizioni di fame da età della pietra.
    Non facciamoci illusioni : il crocifisso è stato il braccio disarmato degli eserciti e la più efficace arma di soggiogamento dei popoli.

  269. Lotharius scrive:

    Affermare che la Madonna appare a Medjugorje è come asserire che Sal è cristiano.

  270. Vincenzo scrive:

    Avevo promesso di non rispondere più e l’ho fatto ma di tanto in tanto leggo qualche post e mi diverto a leggere quelli di azzurra farciti dalla sua inesauribile acredine! Non me ne voglia, azzurra, però una cosa proprio non riesco a trattenerla, e mi viene da ridere come ridevo mentre leggevo la traduzione del testo di quel signor nessuno, di cui il mondo intero sconosce l’esistenza, se non i suoi familiari e lei, cioè tale Mark Waterinckx: ebbene, sorvolando sulle fantastiche acrobazie oniriche già presenti nelle prime righe, il nostro, il delirio lo raggiunge quando afferma addirittura che Giovanni Paolo II (ripeto, Giovanni Paolo II) si sarebbe fatto “influenzare” da Laurentin, da Reagan, da suor Emmanuel, dal vescovo Hnilica e dai promotori del movimento carismatico… E mi sono fermato lì perchè non ce la facevo più dalle risate!
    Nessuna persona dotata di un Q.I. già pari a quello di un’ameba oserebbe pensare tanto, figurarsi poi affermare che quella è la verità.
    Guardi, azzurra, le fantasie del povero signor nessuno (Waterinckx) sono persino più ridicole e impalpabili delle barzellette di Dan Brown!
    Bene, teoricamente ho sprecato cinque minuti del mio tempo a discutere del nulla, praticamente spero di averla fatta sorridere un po’. Si, perchè dai suoi toni – non me ne voglia – mi pare che alla sua vita manchino colore e sorrisi e se così fosse mi dispiace.
    Lasci perdere i rancori e chieda al Signore di trasformare il suo astio in luce della mente: vedrà miracoli!
    Cordialmente.

  271. Messaggio a Mirjana
    2 Aprile 2010

    “Cari figli, oggi vi benedico in modo particolare e prego perché torniate sulla strada giusta a mio Figlio, al vostro Salvatore, al vostro Redentore, a Colui che vi ha dato la vita eterna. Pensate a tutto ciò che è umano, a tutto ciò che non vi permette di seguire mio Figlio, alla transitorietà, all’imperfezione e alla limitatezza e poi pensate a mio Figlio, alla sua immensità divina. Con l’abbandono e la preghiera nobilitate il vostro corpo e perfezionate l’anima. Siate pronti, figli miei. Vi ringrazio!”

    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/21059212/P+A+D+R+E+++L+I+V+I+O+ci+scriv

  272. “Commissione Ruini”: ecco tutti i membri.
    La Sala Stampa della Santa Sede ha reso pubblico questo martedì che la Commissione Internazionale d’inchiesta su Medjugorje si è radunata per la sua prima sessione il 26 marzo scorso.
    Il comunicato ha poi rivelato che la Commissione, presieduta dal Cardinale Camillo Ruini, Vicario Generale emerito di Sua Santità per la Diocesi di Roma, è composta dai seguenti membri:

    – Cardinale Jozef Tomko, Prefetto emerito della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli;

    – Cardinale Vinko Puljic, Arcivescovo di Vrhbosna, Presidente della Conferenza Episcopale di Bosnia ed Erzegovina;

    – Cardinale Josip Bozanić, Arcivescovo di Zagreb, Vicepresidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa;

    – ……

    (SEGUE SU: http://piangerestedigioia.splinder.com/post/22553881/Ecco+i+membri+della+Commissione+internazionale+di+inchiesta+su+medjugorje%3A+PREGHIAMO+PER+LORO )

  273. Isabella scrive:

    Non capisco da dove vengano tutte queste certezze -contro – e mi impressiona un pò questa veemenza nell’affermare di avere già un risposta su un fenomeno così importante da richiedere lo studio di una commissione apposita. Se è stato preso sul serio forse un momento di pausa e un sano dubbio nei detrattori così certi di possedere la verità farebbe bene no?
    Altra questione:bisogna vivere sul posto per conoscere anche le dinamiche che hanno portato a delle incomprensioni a livello di clero. Non spetta a me ne a nessuno giudicare ,ma credo e ribadisco che bisogna conoscere la storia locale ,le persone ,la lingua ecc…E molte altre cose prima di propagare certezze che non ci sono. Al contrario la gente che ritorna serena (mi spiace per quella Signora che dice di essere stata a Medjugorje)e che cambia in meglio la propria vita mi pare una cosa bella :ma che male fa? E a chi può dar fastidio? Bah!
    Ci andrei anche piano con il giudicare l’ordine francescano:sono accuse pesantissime e senza un minimo di prova.
    Parecchie inesattezze sono state scritte anche nei mesi passati troppe per essere elencate !
    Se si vuole parlare non lo si faccia solo per il gusto di demolire, questo alla fine vorrei che prendeste in considerazione. Ricordo tempo fa di una signora che accusò un frate di averla molestata pesantemente. Dopo aver partecipato anche ad uno speciale televisivo ,venne fuori che la signora aveva già altri procedimenti del genere in corso …
    Andiamoci piano con i giudizi perchè la verità è serenità e chi si scaglia così tanto -contro- mi da l’impressione di non essere così sereno. Pace e Bene

  274. stefano scrive:

    Sono contento che si sia istituita questa commissione. Comunque chredo che a Medjugorje ci sia l’ortodossia della fede. Nella tradizione ebraico-cristiana non conta tanto la visione, quanto la Parola di Dio; ma oggi chi fonda più la sua vita sulla Parola di Dio? O l’ordinamento sociale? Se così fosse non ci sarebbero divorzio, aborto, eutanasia, bestemmie e quant’altro. I messaggi di Maria sono in linea con il Vangelo: ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili… Se poi si vuole avere la sicurezza che i veggenti dicono la verità li si convochi in Vaticano, davanti al Papa come si faceva nei secoli passati quando la chiesa aveva più potere di ora. Medjugorje credetemi, è meglio dei nostri paesi dove magari dopo la Messa domenicale (approvata, ufficiale, canonica), si và a prendere un caffè al bar e si sentono le bestemmie più rivoltanti. Almeno lì si prega! Sia lodato Gesù Cristo.

  275. Miguel de Servet scrive:

    @ stefano [May 17th, 2010 at 5:21 am]

    “Sono contento che si sia istituita questa commissione. Comunque credo che a Medjugorje ci sia l’ortodossia della fede.”

    Sei proprio sicuro che “a Medjugorje ci sia l’ortodossia della fede”?

    Vatti un po’ a leggere cosa dice l’articolo “Le deviazioni di Medjugorje”, scritto dallo stesso Vescovo di Mostar-Duvno, della cui diocesi Medjugorje fa parte, in data 25 gennaio 2010 (http://www.cbismo.com/index.php?mod=vijest&vijest=526).

  276. emma scrive:

    i dubbi mi son nati con il fenomeno valtorta “evangelo” ripescato dai sostenitori di medjugorie (radio maria l ha letto tutto a puntate: tettamanzi afferma che è solo un romanzo nulla di rivelato, ma li si considera vangelo tale la convinzione che quando mi son rifiutata di continuare a leggerlo mi han detto che era il male che mi ostacolava);mi puoi dire esattamente come la Madonna può essere d accordo con la lettura di questo libro che non è “approvato” dalla chiesa se non come un romanzo? nessuno mi risponde con chiarezza. dicono che un papa in privato ha detto di leggerlo, etc.etc.. sempre contraddizioni in tutto. li mi pare sia il trionfo dei laici che si sentono più santi degli altri soprattutto dei preti e delle suore, cosa secondo me aberrante! altro dubbio: il riposo dello spirito!? ho fatto scuole cattoliche… mai sentito parlare di questo “dono”, è una novità? non si chiamava estasi? c’è molta confusione. e poi tutti gli altri dubbi che avete elencato. in più ho un senso di ossessione da quando son tornata da quel luogo, che si è cronicizzato nel tempo, un senso di paura e di ossessione che sinceramente mi rende spesso inattiva e confusa. mi date una mano a fare chiarezza. *per gli adepti di medjugorie: non parlatemi di frutti buoni, non ditemi che è il male che mi allontana etc.etc.grazie*

  277. emma scrive:

    altra domanda tra le mille: la madonna può benedire? non è sempre e solo Dio che benedice? la madonna può benedire persone ed oggetti?

  278. Pietro scrive:

    Molto interessanti le osservazioni di Azzurra che condivido in pieno! Attenti a Medjugorje.. davvero lì si stà consumando un colossale inganno che di certo non proviene da Dio!
    Io sono un cattlico con particolare devozione mariana..
    Ciao a tutti..

  279. luigi scrive:

    io mi reputo un cristiano cattolico e peccatore cioe’ un uomo qualunque con le sue paure,malattie,morte ecc.ecc.
    una persona come tante insomma…e che fa’ parte di un movemneto cattolico e come tale resto sempre allibito e costrenato da questi dibattiti…
    mi spiego.
    1)mi sembra che la preoccupazione principale dei sostenitori(e gia’ questo e’ a dir poco inquietante)

  280. P. Gerado scrive:

    Dal Msg del 25 Settembre 2010
    “….Vi esorto figlioli, a parlare di meno e a lavorare di più sulla vostra conversione personale affinchè il vostro testimoniare sia fruttuoso. E la vostra vita sia una preghiera incessante. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
    Chiaro no!
    Che la coscienza prevalga sulle nostre labbra.
    Vs
    Padre Gerardo

  281. Pietro scrive:

    Padre Gerardo.. un messaggio che può benissimo provenire da “chiunque” non può mettere a tacere i tanti punti oscuri, i tanti messaggi della presunta apparizione che sono in contrasto con le Scritture e con i pronunciamenti dogmatici e magisteriali della Chiesa, i ripensamenti, le bugie e la frequente contradditorietà manifestata dai sedicenti veggenti e l’evidente interesse e ritorno economico di cui costoro hanno beneficiato, l’inaccettabile divisione che la Chiesa si trova a dover vivere a livello locale e a livello globale sulla vicenda, l’atteggiamento di insubordinazione alle autorità ecclesistiche locali e centrali che veggenti e sostenitori spesso assumono, il discreto prudente scetticismo manifestato dal Vaticano.. Davvero in cuor suo ritiene che un “messaggio” possa essere sufficiente a dissipare ogni dubbio e a far chiarezza sulla faccenda?! Attendiamo l’esito dell’indagine.. poi ne riparliamo, ma non pretendete da chi non crede a queste apparizioni (e non a Nostro Signore o alla santità della Beata Vergine) un atto di fede! Fossero pure autentiche queste apparizioni, in quanto rivelazione privata il popolo cristiano non è chiamato obligatoriamente a farne atto di fede, non credervi cioè, non ci rende meno cristiani di chi vi crede.. è questo non sono io a dirlo ma i pronunciamenti magisteriali di Santa Romana Ecclesia! Cordiali saluti..

  282. ANCHE ISEGRETI DI FATIMA SONO IMPORANTI MA IL PAPA NON NE TIENE CONTO SPECIALMENTE LUTIMO L UOMOE ANCORA VIVO E COME DISE G.PAOLO 2 CHE NUSUN POLITICO GIURIDICO MILITARE O POPOLO ODEL CLERO LI DIA DISTURBO FINO ALLA SUA MORTE QUESTO DISE GIOVANNI PAOLO 2 AL MONDO