Se di cristianesimo si muore…

[photopress:Cristo_20e_20croce_1141921734.jpg,full,alignleft]Siamo ormai alla vigilia della Settimana Santa. Vorrei invitarvi a non dimenticare i cristiani che oggi nel mondo soffrono e muoiono a motivo della loro fede, com’è avvenuto due giorni fa in Pakistan, dove un autista è stato arso vivo perché non si voleva convertire all’islam. Riporto le parole pronunciate lunedì dal cardinale Bagnasco nella sua prolusione al Consiglio permanente della Cei: Nelle ultime stagioni si registra una recrudescenza degli attacchi ai cattolici. Non sono finiti ad esempio in India, paese in cui nonostante tutto la comunità cattolica cresce grazie alla stima di cui gode, ma dove ultimamente si è giunti a manifestazioni blasfeme dell’immagine di Gesù, così da umiliare e forse anche provocare i nostri fratelli di fede, già sotto tiro con chiese bruciate e sacerdoti e credenti fatti oggetto di persecuzione. Ma pensiamo anche agli scontri molto gravi avvenuti in Nigeria e in precedenza in Malaysia, in Egitto e in Algeria. Nelle ultime settimane, in vista delle elezioni locali, era tornata a salire la tensione in Iraq, e i cristiani sono scesi in piazza per manifestare la loro mite resistenza a fronte di incursioni condotte a loro danno. A motivo delle perduranti discriminazioni, costituiscono oggi una ancor più ridotta minoranza, senza tuttavia che possa mutare lo status di componente religiosa certo non estranea a quella regione, avendo lì il cristianesimo radici quasi bimillenarie. La mitezza che contrassegna in generale la risposta cattolica non può essere però fraintesa: nessuno ha il diritto di farsi padrone degli altri in nome di Dio. Noi siamo effettivamente vicini a questi nostri fratelli di fede, solidali con il loro patire, ammirati della loro perseveranza, impegnati a far sì che la politica a livello internazionale voglia assumere con crescente autorevolezza iniziative urgenti ed efficaci per assicurare a tutti gli uomini, entro qualunque confine, il sacrosanto rispetto della libertà di credo e di culto.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

103 risposte a Se di cristianesimo si muore…

  1. raffaele savigni scrive:

    Credo che dobbiamo farci carico delle sofferenze dei nostri fratelli nella fede che vivono in Paesi in cui i cristiani sono una piccola minoranza: dobbiamo ricordarli nella preghiera liturgica, aiutarli economicamente, sostenerli sul piano politico appoggiando chi si batte per i diritti umani, senza machiavellismi furbeschi dettati da interessi economici.Ma questo compito non è certo agevolato da chi, in casa nostra, si mostra ostile nei confronti delle altre religioni, opponendosi alla costruzione di moschee ed alla stipulazione di intese con le altre confessioni religiose.

  2. annarita scrive:

    …Dove un autista è stato arso vivo perchè non voleva convertirsi all’Islam e la moglie violentata dinnanzi ai suoi tre figlioli. Ricordiamo anche la ragazzina di 12 anni violentata ed uccisa sempre in Pakistan per lo stesso motivo, quello di essere cristiana; e i 500 nigeriani, identica fine.
    Poi noi in occidente ci strappiamo le vesti per il crocifisso nelle aule che potrebbe offendere i poveri innocui e pacifici musulmani. Aspettiamo qualche anno, poi vedremo che fine faremo a casa nostra. La nostra debolezza è la loro forza e anche qui attendo un mea culpa di tutti i dialoghisti ecumenici, che in nome del dialogo, abbandonano i propri figli, senza per altro guadagnare altre anime.

  3. Simon de Cyrène scrive:

    Quel che non si dice circa qesto fratello pakistano bruciato vivo per rendere testimonianza della sua fede è che quando sua moglie, Martha Bibi, è andata dalla polizia pre denunciare il fatto, si è fata violentare dai poliziotti sotto gli occhi dei suoi tre bambini di età tra 7 e 12 anni.

    Anche se nessuna religione scampa totalmente alle persecuzioni, il cristianesimo in generale ed il cattolicesimo in particolare, è di gran lunga la religione la più persecutata al mondo.

    A chi interessano dati precisi consiglio di visitare il sito seguente:
    http://www.portesouvertes.fr/informer/cp_details.php?id=82

    Siamo persecutati principalmente nei paesi islamici e comunisti, ma non chiudiamoci gli occhi: gli attacchi che subiamo da anni dalle parti nostre, la cristianofobia e la cattofobia delle istituzioni europee che si esprime regolarmente e di cui abbiamo anche esempi concretissimi nelle prese di posizioni di certi partecipanti in questo blog sono solo un antipasto di quel che ci apsetta ed è qualcosa che continuerà a svilupparsi anche da noi.

    Già oggi chi si dice apertamente cattolico si trova meno facilmente lavoro, è messo d aparte a causa delle sue convinzioni non in linea con il pensiero unico dominante o è oggetto di dileggi varî: non c’è dubbio che siamo solo all’inizio della persecuzione anche in Europa.

    Quando si vedono i canti come “Satan my master” o “Tormentor of Christian Souls” del gruppo “Impaled Nazarenne” o “Sex, Meurtre, Art” del gruppo “Slayer”, o altri canti del gruppo “Haemorrhage”, tutti prodottosi al festival Hellfest 2009 ,FINANZIATO dallo stato e dai comuni francesi e che incitano tutti all’assassinio dei cristiani ed alla loro tortura fisica, non c’è dubbio alcuno di quel che ci aspetta anche in Europa.

    Il nostro fratello nella fede pakistanese morto davvero come martire nel proprio senso del termine è ormai un santo a cui possiamo e dobbiamo chiedere di intercedere per noi davanti al trono di Dio per ottenerci questa virtù della perseveranza finale che lui ha vissuto perfettamente malgrado l’odio di cui siamo oggetto per la nostra fede in Gesù Cristo, nostro Dio e nostro Salvatore.

    In Pace

  4. Sal scrive:

    Il bellissimo nuovo argomento è quasi un assist per l’esposizione di un punto di vista diverso e contrario, (come al solito) sulla religione già esposto, e il bel commento di raffaele savigni ci mette la ciliegina sulla torta.

    Sicuramente siamo tutti d’accordo che le religioni non sono esattamente il ponte che unisce le sponde opposte, piuttosto sono i recinti entro i quali si rinchiudono i più agguerriti sostenitori della diversità, e i più avidi approfittatori, ricercatori di privilegi, cercano di carpire, nel loro interesse, la buona fede di alcuni ignari e quante più ricchezze e vantaggi ad altri con la scusa della differenza, sfruttando l’idea del sospetto, sostenendo che non ci si può fidare, quindi il diverso è da escludere o sottomettere perché un pericolo. Le crociate insegnano.

    Chi promuove le religioni truffa il prossimo, come chi le sfrutta inganna il prossimo(a proprio vantaggio). Proprio per questo il cristianesimo non è una religione, e non ha una nome ma è una via. (Atti 22.4; 24.22) – Vedi la strada stretta di cui Gesù illustra. (Matteo 7.13-14)

    Per essere onesti, leali, generosi, amorevoli, sereni, felici, compassionevoli, altruisti,onesti, sinceri, dignitosi, premurosi, affettuosi, efficienti, disponibili, apprezzativi, coraggiosi, fedeli, tolleranti, pazienti, saggi e ragionevoli, non c’è bisogno di chiamarsi buddisti o cattolici. Lo si fa e basta. Non è detto che il cattolico lo fa meglio perchè è geneticamente modificato o vv., ma lo fa come può e come lo farebbe un qualunque animista o buddista se e quando decide di farlo. Come il sangue è sempre rosso in tutti i corpi anche se neri o gialli.

    Ecco il motivo per cui il Vangelo dice: “ Quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un’altra;” (Matteo 10.23) – “Ecco, vi mando come pecore in mezzo ai lupi; perciò mostratevi cauti come serpenti e innocenti come colombe” (Matteo 10.16). – “Ecco, vi mando come agnelli in mezzo ai lupi” (Luca 10.3). E’ bene ricordare che gli agnelli quando vedono il lupo, non stanno fermi a fare i martiri pasquali, ma se la danno a gambe e cercano di proteggersi, non fanno gli eroi che altri vorrebbero che fossero, per poter sfruttare l’argomento a proprio vantaggio rimpallandosi, ciascuno quanti di un tipo sono stati massacrati dalla parte avversa.

    E per chi non avesse ancora capito Ecclesiaste 9.4 ricorda: “Poiché riguardo a chiunque è unito a tutti i viventi esiste fiducia, perché un cane vivo è meglio che un leone morto. “

    Si è vero che i leoni sono pure coraggiosi, ma quando sono morti non servono a nulla forse solo a fare da tappeto nei salotti di chi li ha catturati e Dio ricorda ai coraggiosi che “nella morte non c’è menzione di te; Nello Sceol chi ti loderà?” (Salmi 6.5-6)
    E chi recita “meglio un giorno da Leone che 100 da pecora” non sa di cosa parla, è un semplice pappagallo senza perspicacia.

    Quindi farsi uccidere per la religione, non è martirio, è stupidità è ignoranza del vero senso della religione.
    E’ contrario alla religione stessa, perchè la religione serve a far conoscere per far accrescere questi valori (spirituali) e i sentimenti di cui sopra e quando sei morto non lo puoi fare, quindi sei inutile a te e a Dio.

    Ecco perchè la relgione non ha bisogno di simboli esteriori ma cresce nei cuori insieme all’amore per Dio che è solo amore per il prossimo.

    E per chi non ci credesse o non avesse ancora capito, “In quanto all’uomo che si allontana dalla via della perspicacia, riposerà nella medesima congregazione degli impotenti nella morte. (Proverbi 21.16) – “L’uomo terreno, quantunque in onore, che non comprende, In realtà è paragonabile alle bestie che sono state distrutte.” (Salmi 49.20)

    A chi piace fare l’agnello pasquale ? Si faccia arrostire allora, al forno, con le patate e tanto rosmarino. – Auguri !

  5. john coltrane scrive:

    SIMON, non dimentichiamoci cosa hanno dovuto subire (e ancora in parte subiscono) i Cattolici irlandesi da parte dei “lealisti” protestanti; il fatto che lì il persecutore abbia la forma della + antica democrazia del mondo, acceca ed ha accecato.
    Un autentico “apartheid” si è sviluppato nella avanzata Gran Bretagna in pieno XX secolo.
    La vergogna della carestia provocata nell’800 x farli emigrare negli States (o x farli morire di fame) ha poco da invidiare alla demoniaca carestia creata dai comunisti di Stalin in Ucraina negli anni ’30.
    Grazie Simon, buona giornata.

  6. Simon de Cyrène scrive:

    Sal,

    un uomo in Pakistan è stato bruciato vivo per testimoniare della sua fede e non abiurare e sua moglie è stata violentata davanti ai suoi bambini dai poliziotti sensati proteggerla e Lei scrive: “A chi piace fare l’agnello pasquale ? Si faccia arrostire allora, al forno, con le patate e tanto rosmarino. – Auguri !”

    Lei è un personaggio sconcio ed indecente.

    In Pace

  7. Sal scrive:

    Ecco Simon de Cyrene il perfetto esempio dell’agitatore politico, “il nostro fratello nella fede”…bella propaganda.

    Sai perché li odiano (i cattolici) ? Perché hanno sempre sfruttato, ucciso, depredato, violentato loro per primi i diversi. Troppo comodo ora che vi ritrovate a raccogliere ciò che avete per secoli seminato, gridare alla religione più perseguitata al mondo, a dimostrazione di quanto poco le scritture hanno regolato la vostra vita e condotto i vostri comportamenti; le sbandierate ma quanto poco le avete praticate.

    Pietro, quello vero dice: “In realtà, chi vi farà del male se divenite zelanti nel bene? “ (1Pietro 3.13) Se fosse stato messo in pratica non ci sarebbe tutto quest’odio in giro. Un antico proverbio recita: “un po’ di profumo resta sempre sulla mano che porge i fiori”, ma se anziché fiori porgi spade grondanti e bombe atomiche sulla testa, e non hai nessun rispetto, non puoi aspettarti che ti ricevano in casa e ti offrano il thé.

    “Non siate sviati: Dio non è da beffeggiare. Poiché qualunque cosa l’uomo semini, questa pure mieterà” (Galati 6.7) – Vedi che il Vangelo non si sbaglia ?

    Infatti anche Gesù diceva: “Da dove vengono le guerre e da dove vengono le lotte fra voi? Non vengono da questo, cioè dalle vostre brame di piacere sensuale che causano un conflitto nelle vostre membra? Voi desiderate, eppure non avete. Continuate ad assassinare e a concupire e non potete ottenere. Continuate a combattere e a far guerra. Non avete perché non chiedete. Chiedete e non ricevete, perché chiedete per uno scopo empio, per spendere nelle vostre brame di piacere sensuale.” – (Giovanni 4.1-3)

    La storia è scritta perchè malgrado i tentativi non si può cambiare. Che si può fare ora se non bere l’amaro calice ?

    E tanto per essere chiari in modo da saperlo in anticipo: “Geova degli eserciti stesso ha dato questo consiglio, di profanare l’orgoglio di tutta la bellezza, di trattare con disprezzo tutti gli onorevoli della terra.” (Isaia 23.9)
    E poi non dite che non lo sapevate !

  8. Sal scrive:

    Ringrazio di cuore Simon de Cyrene che certifica dall’alto del suo March 24th, 2010 at 10:36 am quanto ho sostenuto.

    Egli non propone, non argomenta, non illustra non spiega, non cita il Vangelo, ma si nasconde dietro un cadavere. Sfrutta il giusto sentimento di pietà per nascondersi e accusare. E’ il più grande campione, difensore e diffusore dell’impossibile.

    Quell’uomo, il pakistano, non testimoniava un bel niente mio caro era un ingenuo depredato e sfruttato nell’intelligenza e nel sentimento religioso. (Se li ricorda i cristiani del riso, vero ?)
    Se vuole fare cosa giusta, generosa e altruista, dato che la potenza del vostro stato è proverbiale, assuma una schiera di legali e faccia causa ai soldati che hanno violentato quella donna e li faccia punire è già che c’è ritiri l’ambasciatore in segno di protesta o avanzi una protesta ufficiale perchè un membro del vostro popolo ha subito un’ingiustizia.

    E mi chiedo anche, come mai un aderente alla fede cattolica non possa godere dei diritti di cittadinanza di uno stato estero (Vaticano) come parte dei suoi dirigenti.

    La Teocrazia prevede l’unificazione della religione con lo stato, tanto è vero che la legge di Israele era la legge di Dio, alla quale anche il Re era soggetto, e quando veniva incoronato doveva impararla e scriversela (Deuteronomio 17.18)

    Propongo di estendere a tutti cattolici la cittadinanza vaticana così da poter godere dei diritti legati all’extraterritorialità.
    Che ne dice ?

  9. Orsobruno scrive:

    Sapete perchè i blog, persino un buon blog come questo, diventano presto un obbrobrio?
    Perchè non rendono obbligatori questi dati: nome e cognome; foto; indirizzo mail; sito web.
    Si può avere un nickname, ma non AL POSTO DI nome e cognome verificabili.
    Altrimenti i soliti vigliacchi continueranno a parlare come camalli ubriachi a cui hanno rubato il carico, e non erano assicurati.

  10. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Lei nel suo vuoto spirituale non riesce proprio a tacere?
    Ha già finito di girare porta a porta per distribuire Torre di Guardia? e Svegliatevi! ?
    Deriso più volte da Luis sul suo modo indegno di riportare la Bibbia non è ancora sazio?
    Sal si vergogni e si rilegga il Catechismo e la smetta di scrivere idiozie o almeno le vada a scrivere sul blog dei suoi ridicoli compari.

  11. Sal scrive:

    Una semplice domanda ad Orsobruno

    Ma a che le serve sapere il nome o l’indirizzo ? se deve replicare può farlo nessuno le vieta di proporre una contro argomentazione o una spiegazione migliore, più convincente.

    Per farlo non le serve il nome di chi la riceve. Ciascuno giudica con la propria testa.

    Perchè vuole verificare chi le invia ? Non le basta sapere se l’argomento proposto è vero, plausibile, possibile ?

    Perché definisce vigliaccheria chi propone un punto di vista diverso ? Io lo definirei coraggioso come qualunque persona che rifiuta la droga è coraggiosa, non colui che passivamente l’accetta. Non le pare ?

    Perché vuole sapere quale asino le porta il biglietto vincente ? Si goda la vincita e se può sia grato.

  12. Simon de Cyrène scrive:

    Tutto questo odio inverso i cattolici che sprizza da tutti i Suoi pori, povero Sal !

    In cosa La disturba così tanto il fatto che dei cristiani siano capaci di mantenersi fedeli al Cristo al costo della loro vita, purchè non abiurare ? Forse perchè Lei ha abiurato la fede che i Suoi genitori Le avevano trasmessa e ne risente la cocente ferita nella Sua anima ?

    Col Suo continuo citare di (pseudo) Scritture, Lei mi fa tanto pensare in questo tempo di Santa Quaresima, a satana che provava a tentare N.S. Gesù Cristo proprio (mal)usando le Scritture per ben tre volte ; oppure agli scribi e farisei, sempre colle Scritture in bocca, e trattati dal nostro Signore e Salvatore di sepolcri imbianchiti.

    Invece di scrivere schifezze, vada in una Chiesa, si metta in ginocchio, si confessi e torni al Santo Ovile.

    In Pace, comunque

  13. Utnapishtim scrive:

    @ Sal

    Che cosa la rode?

    Il suo è il tipico lessico rancoroso di amante deluso.

    Ci faccia capire qual è EFFETTIVAMENTE il suo problema; forse qualcuno potrà aiutarla.

  14. Sal scrive:

    Toh, sorpesa, riciccia Lotharius ?!

    ho sentito la sua mancanza, dov’è stato tutto questo tempo ? Bentornato ! Vede, ciascuno ha la porta che si merita a me è toccata questa porta e come dice Gesù:
    “ Ecco, sto alla porta e busso. Se uno ode la mia voce e apre la porta, entrerò nella sua [casa] e prenderò il pasto serale con lui ed egli con me.” (Rivelazione 3.20)

    E’ sorprendente, davvero, mi accusa di vuoto spirituale e mi degna della sua attenzione ? Troppo onorato, di solito i nobili non si mescolano con la plebe e di solito non vale la pena lavare i somari perchè si perde l’acqua e il sapone.

    Comunque eccomi qui ancora pronto a farmi deridere nuovamente, come Giobbe che : “rispondeva e diceva: “Ascoltate attentamente la mia parola,E sia questa la vostra consolazione. Sopportatemi, e io stesso parlerò; E dopo che avrò parlato ciascuno di voi potrà deridere.  In quanto a me, è la mia preoccupazione espressa all’uomo? O perché il mio spirito non diviene impaziente? Volgete a me le vostre facce e stupite, E mettetevi la mano sulla bocca.  E se mi sono ricordato, mi sono anche turbato, E i brividi hanno preso la mia carne.  Perché i malvagi stessi continuano a vivere, Sono invecchiati, sono anche divenuti superiori in ricchezza” (Gb 21.1-17) – “Quale uomo robusto è come Giobbe, [Che] beve la derisione come acqua?” (Gb 34.7)

    E la mia preghiera si può riassumere in questo caro Lotharius,: “Mi hai ingannato, o Geova, così che sono stato ingannato. Usasti la tua forza contro di me, così che prevalesti. Divenni oggetto di derisione tutto il giorno; si fanno tutti beffe di me. Poiché ogni volta che parlo, grido. Grido violenza e spoliazione. Poiché la parola di Geova mi divenne causa di biasimo e di burla tutto il giorno.  E dissi: “Non Lo menzionerò, e non parlerò più nel suo nome”. E nel mio cuore ci fu come un fuoco ardente chiuso nelle mie ossa; e mi stancai di contenerlo, e non [lo] potevo [sopportare]. Poiché udii la notizia malevola di molti. C’era spavento tutt’intorno. “Denunciatelo, affinché noi lo denunciamo”. Ogni uomo mortale che mi dice “Pace!” guarda se zoppico: “Forse si ingannerà, così che prevarremo contro di lui e ci vendicheremo su di lui”. Ma Geova era con me come un terribile potente. Perciò i medesimi che mi perseguitano inciamperanno e non prevarranno. Certamente proveranno molta vergogna, perché non avranno prosperato. La [loro] umiliazione di durata indefinita non sarà dimenticata.” (Geremia 20.7-11)

    Sia benigno con me Lotharius, “l’Amore copre una moltitudine di peccati.” (1 Pietro 4.8)
    L’Amore vince sempre sul male.

  15. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Sal lei è penoso ancora cita la Bibbia? Vergogna zero eh!
    Mi chiama nobile senza sapere nemmeno a cosa è riferito il mio nick.
    Provo grossa pena per lei…
    Finirà all’inferno Sal se proseguirà su questa strada, non andrai nel paradiso sulla terra delle villette con giardino che v’hanno promesso a forza di lavaggi di testa…

  16. Sal scrive:

    Grazie Simon de Cyrene

    grazie per i consigli e le domando, ma tra i suoi e quelli del Maestro, quali devo scegliere ? Il Maestro sarebbe contento se scegliessi suoi consigli al posto di quelli da Lui suggeriti ?

    Perchè vede , Lui (Il Maestro) ha detto: “Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
    Pregando poi, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno ancor prima che gliele chiediate. “ (Matteo.6.6-8 – CEI)

    Non so se questa anche è una pseudo Bibbia, è marcata CEI, che dice la posso usare ? Ma qui dice di andare in camera e chiudere la porta, lei mi dice di andare in chiesa, e lì si dicono i rosari mentre qui mi dice di fare poche parole. Lei che dice che devo fare ? A quale consiglio devo dare la precedenza ? – Sa che faccio per non sbagliare li seguo ambedue, ma poi che dice ? Il Maestro se la prenderà a male ? Mi consigli lei che è così saggio…e poi perchè mi parla di odio, io parlo di amore, non sarò mica comunista anche lei ? Io voglio solo tenermi fedele al Cristo, ma come faccio se lei mi dice cose diverse ?
    E poi, scusi , ma “schifezze”, suvvia, ho solo citato dei versetti della Bibbia, perchè le chiama schifezze ?

    Sempre in pace, si in pace….”ma se non lo merita, la vostra pace ritorni a voi. “ dice (Mt.10.13) e prosegue

    “Dovunque qualcuno non vi riceva o non ascolti le vostre parole, uscendo da quella casa o da quella città scuotete la polvere dai vostri piedi.  Veramente vi dico: Nel Giorno del Giudizio sarà più sopportabile per il paese di Sodoma e Gomorra che per quella città.” (Mt.10.14-15)

  17. Sal scrive:

    Lotharius, nobile Lotharius,

    ma che deve fare un cattolico se non citare la Bibbia ? Se per averla citata devo finire all’inferno, così sia, ma allora il Vangelo,…. secondo lei tutta una bufala ?

    E pensare che credevo il contrario e ci sono anche quelli che per divulgarlo si sono statti martirizzare. Poveri Lutero, Wycliffe Jan Hus, eppure ci fu qualcuno che disse: “Apprendere la verità biblica è come uscire da un tunnel tetro e tenebroso ed entrare in una stanza dove tutto è chiaro, luminoso e piacevole” forse stava citando Il Salmo 118.5-6 “In circostanze angustiose invocai Iah;Iah rispose e mi mise in luogo spazioso.”

    Sapeva che il 25 gennaio 1985 papa Giovanni Paolo II sorprese il mondo cattolico convocando un sinodo straordinario che si sarebbe tenuto dal 24 novembre all’8 dicembre. Un soggetto di grande interesse trattato sotto l’intestazione “La parola di Dio” dove si legge: “La chiesa in religioso ascolto della parola di Dio ha la missione di proclamarla con fiducia (cf. [Dei Verbum] 1). Di conseguenza la predicazione del Vangelo rientra fra i principali doveri della chiesa e innanzitutto dei vescovi, ed oggi riveste la massima importanza (cf. [Lumen Gentium] 25)”.

    Tutta una bufala allora ? Va beh, non avrò la villetta con giardino ma almeno all’inferno non dovrò pagare il riscaldamento.

    C’è sempre il lato positivo della cosa.

  18. Orsobruno scrive:

    Quando si esce allo scoperto, con il proprio nome e cognome verificati, l’indirizzo mail, la propria faccia… e chi più ne ha più metta, si dicono meno stupidaggini, ma soprattutto si è meno villani, cafoni, aggressivi, insultanti.
    Così è su facebook, dove infatti le offese sono infinitamente minori di qui.
    E’ di una difficoltà tecnica mostruosa attrezzarsi con questi strumenti? E’ questo il problema? O il problema è che al leader del blog non interessano questo 20-30% di utenti che parlano come tenutari di un bordello?

  19. Sal scrive:

    Caro Orsobruno,

    lei fa riferimento al politically correct, dove tutti si fanno e rifanno i salammallecchi. Ritengo quindi che sia persona che non ama la verità e non apprezza la sincerità, ma fa parte di quella schiera di cui l’Apostolo Paolo dice: “ Poiché ci sarà un periodo di tempo in cui non sopporteranno il sano insegnamento, ma, secondo i loro propri desideri, si accumuleranno maestri per farsi solleticare gli orecchi; e distoglieranno i loro orecchi dalla verità, mentre si volgeranno a false storie.” (1 Timoteo 4.3-4)

    Se ora per lei, citare i passaggi delle Bibbia è linguaggio da bordello, i casi sono 2 o non conosce il vero linguaggio da bordello, o non conosce la Bibbia.
    Perdoni sempre la sincerità, ma decida quale dei due preferisce. Propendo per la poca conoscenza della Bibbia. Se poi non crede che i versetti citati siano autentici può sempre verificare e rinfacciarlo, e le chiederei scusa per l’errore.

    Fino a che non avrà argomenti concreti, dovrò ritenere che il suo sfogo e solo quello di chi è sorpreso di scoprire che la Bibbia rivela cose diverse da ciò in cui era stato convinto a credere e che si ritiene offeso della propria ignoranza.
    Le cose proposte non sono frutto di ignoranza, e se lei invece di lamentarsi avesse argomenti potrebbe facilmente ribaltarle.
    Non si preoccupi del somaro, si cucchi l’oro, glie l’ho già detto.

  20. peccatore scrive:

    Siamo nel 2010

    E’ morto Arshed Masih, 38enne cristiano pakistano. Egli è stato bruciato vivo da un gruppo di estremisti musulmani, con la connivenza della polizia, perché si è rifiutato di convertirsi all’islam. Fonti locali rivelano che la moglie “è stata stuprata dagli agenti”.

    Un sacerdote sotterraneo della diocesi di Mindong (Fujian) è stato arrestato il 19 marzo scorso. P. Liu Maochun, 36 anni, è stato preso dalle forze di sicurezza il giorno dopo la liberazione di un altro sacerdote, p. Giovanni Battista Luo Wen, rilasciato dopo 15 giorni di detenzione.

    Nuova esecuzione mirata contro un cristiano irakeno a Mosul, nel nord dell’Iraq. Un commando armato ha ucciso un commerciante di 55 anni, Sabah Yacoub Adam, 55 anni, sposato e padre di un bambino.

    In Uzbekistan è in atto una diffusa e capillare campagna di sterilizzazione delle donne nelle zone rurali, voluta dal governo per diminuire la crescita demografica.

    La stampa avrebbe altro di cui parlare… ma tace. E tacciono, in merito, anche i vescovi del mondo occidentale, così attenti al “dialogo” con questo mondo ipocrita ed ostile al cristianesimo, ma prodigo di complimenti a chi è sì cristiano, ma secondo gli stilemi dettati dalla “dettatura” del relativismo…

    Grazie ad Andrea per aver lanciato questo tema.
    Che pena pensare che pure su un tema come questo Sal pensi innanzitutto a parlare d’altro… Che pena…

  21. Simon de Cyrène scrive:

    Cercando di dimenticare l’osceno Sal che usa del nome di Dio invano contro il secondo comandamento citando le Scritture a vanvera per insultare chi è morto bruciato per testimoniare della sua fede in Cristo, vorrei comunicare due notizie positive che potete risontrare nel sito citato nel mio primo post su questo thread.

    1)In Iran dove ogni anno si imporgionano sempre più cristiani per il semplice fatto di esserlo, (85 nel 2009), il numero dei cristiani è aumentato a 150’000 di cristiani di origine musulmana e questo numero aumenta malgrado il rischio di persecuzione e di morte personale nelle cosietà islamiche

    2) In Mauritania, che è ormai l’ottavo paese tra quelli che persecutano i cristiani, ammazzandoli e torturandoli a decine, il numero di cristiani locali, anch’essi provenienti dall’islam è salito a 4’000.

    In Pace

  22. Orsobruno scrive:

    Chi ti ha detto, Sal, che io ce l’abbia solo o principalmente con te?
    In realtà, il mio non è affatto il primo di una serie di messaggi destinati, in ultima istanza, al “padrone della vaporiera”.
    Il quale però, a parte un fervorino ogni tanto, che veramente lascia il tempo che trova, non fa niente di concreto per cambiare le cose, neanche dire a un giovane di redazione: seguimi un po’ il blog, da’ un’occhiata qualche volta al giorno.
    Io sono un po’ stanco di fare il grillo parlante e concludo dicendo: “Faccia come vuole, abbia almeno la decenza di non andare in giro a dire che lui ha un ‘bel’ blog”.

  23. john coltrane scrive:

    LOTHARIUS, se mi permette un consiglio lasci perdere: lotterebbe contro i mulini a vento; i babbei di geova sono non solo lavati, ma centrifugati, un pò come l’elettroshok di una volta.
    Lasci le loro deliranti invenzioni/barzellette (“144000 in Paradiso, il resto qui in villete/Simpons”), in fondo se (r)esistono è perchè DIO ci vuol dare una grande lezione: guardate a non approfondire la Bibbia, ad accontentarvi di Messe e Rosari, capita il momento giusto (cioè, sbagliato) e potete finire a credere alle idiozie di Russell, l’uomo condannato da vari tribunali, l’uomo che vendeva il “grano magico”, l’uomo che asseriva che DIO abita nelle Pleiadi…in fondo sono divertenti nel loro delirio.
    La saluto, buona giornata.

  24. Simon de Cyrène scrive:

    Per chi legge il francese consiglio di andare a leggere l’intervista di Mohammed Moussaoui, un discendente di Maometto, convertitosi al cristianesimo. Le motivazioni sono interessantissime.

    http://www.famillechretienne.fr/agir/temoignages/mohammed-moussaoui-descendant-de-mahomet-raconte-sa-conversion-au-christianisme_t11_s72_d56028.html

    In Pace

  25. john coltrane scrive:

    dal siro online del quotidiano “Europa”
    Nei paesi islamici è ormai cristianofobia
    L’allarme del World Watch list: la persecuzione dei cristiani sta dilagando
    Il 2009 si è concluso con un bilancio tragico per le minoranze cristiane che vivono in paesi musulmani. L’ultimo episodio in ordine di tempo in Egitto, dove l’altro ieri sei cristiani copti ortodossi sono stati uccisi all’uscita dalla messa di Natale, che per le chiese orientali che seguono il calendario giuliano si celebra il 7 gennaio.
    In Pakistan a giugno scorso cento case sono state messe a ferro e fuoco in un pogrom anticristiano nel villaggio di Bahmani Wala.
    Pochi giorni dopo, a luglio, in Iraq si è registrata una catena di attacchi contro le chiese di Bagdad, Mossul e Kirkuk. Si tratta solo di pochi esempi per ricordare quanto sia drammatica la condizione delle piccole comunità dei cristiani che vivono nei paesi a maggioranza musulmana. E di come stia con evidenza peggiorando il sistematico tentativo di allontanarli dalle terre in cui sono nati. Una realtà che trova pochissimo spazio nelle cronache dei giornali. Ma che sta diventando così preoccupante da far scrivere a The Wall Street Journal di “cristianofobia islamica”.
    Ora un rapporto aggiornato sulla libertà religiosa arriva dall’associazione non profit Open Doors Usa.
    Nel suo annuale World Watch List passa in rassegna i peggiori persecutori dei cristiani. Tra i dieci paesi in capo all’elenco otto sono musulmani – Iran, Arabia Saudita, Somalia, Maldive, Afghanistan, Yemen, Mauritania, Uzbekistan – due sono governati da regimi comunisti: la Corea del nord – che guida questa drammatica classifica – e il Laos. E tra gli altri cinquanta stati presenti nella lista trentacinque sono a maggioranza musulmana.
    Prendiamo il caso Iran, secondo in classifica.
    Il rapporto di Open Doors descrive un paese che nel 2009 ha arrestato a causa della fede 85 persone, molte delle quali sono state anche torturate in prigione. Chi viene rilasciato viene controllato e continuamente minacciato. Nel 2009 le autorità iraniane hanno chiuso diverse chiese cristiane, soprattutto per evitare il rischio di nuove conversioni di musulmani al cristianesimo.
    In questo paese l’apostasia è punita con la pena di morte.
    Stessa sorte per chi abbandona l’islam nello Yemen.
    In Arabia Saudita, come è noto, è proibito professare pubblicamente una fede che non sia quella islamica.
    In sostanza non esiste libertà religiosa.
    Lo stesso accade nelle Maldive. Anche qui sono proibite le chiese, non è permesso portare oggetti di culto cristiano.
    Prendiamo la Somalia come misura dell’islamizzazione dell’Africa. Il rapporto parla di un peggioramento della situazione.
    I cristiani sono tenuti in stretto controllo dal governo e dalla milizia islamica.
    Nel 2009 ci sono state undici persone uccise a causa della fede; molte altre sono state costrette a fuggire, altre ancora sono state torturate e soggette a veri e propri lavaggi del cervello. C’è una tendenza che ricorre nella radiografia del World Watch List 2009 e che deve fare riflettere: in tutti i profili dei singoli “campioni in persecuzione” si rileva che, rispetto al 2008, la situazione non è cambiata, anzi in molti casi è notevolmente «peggiorata».
    Colpevoli di essere cristiani.
    E dunque, come ai tempi delle persecuzioni dei romani, costretti a vivere nelle catacombe del terzo millennio.
    Un altro autorevole osservatorio del livello di libertà religiosa nel mondo, l’Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), in questi giorni ha fatto sapere che quest’anno in Pakistan la gente ha avuto paura di andare a messa. Alle celebrazioni natalizie ha partecipato il 40 per cento dei fedeli in meno rispetto al solito.

  26. Lotharius scrive:

    @ John
    Grazie del consiglio cercherò di seguirlo per quanto difficile sia, specie in presenza di mistificatori della Parola di Dio…
    Forse è meglio ricordare Sal nelle nostre preghiere, non sà ciò che l’attende dopo…

  27. idea3online scrive:

    ***Pietro, quello vero dice: “In realtà, chi vi farà del male se divenite zelanti nel bene?***

    Ricordo a tutti che i veri cristiani devono essere perseguitati, anche se si fa del bene si è perseguitati, oppure la Bibbia iniziamo a consegnarla nelle mani del Diavolo? Un vero cristiano deve essere “odiato”, Pietro era odiato e pur faceva tanto bene, le scritture non devono essere mai usate come ingredienti da usare in una ricetta per ottenere il piatto religioso o spirituale self service!
    Certamente i veri cristiani saranno perseguitati proprio perchè Gesù che fece tanto bene e fu perseguitato. Se un cristiano strizza l’occhio ai re del mondo forse galopperà insieme alla bestia come cavalca Babilonia. Ogni cristiano può diventare una piccola Babilonia se strizza l’occhio al potere. Gesù disse: osservate quello che dicono ma non fate quello che fanno!

  28. il maccabeo scrive:

    Sal, solidale nel disprezzo dei cattolici con gli assassini di cristiani, stupratori di cristiane e violentatori di bambini, quésta volta non posso ignorarti come ho fatto per mesi…Vergogna!… Sal, comunque complimenti. Una gran bella Pubblicitá per i TdG, esempio luminoso e eclatante di… COM-PASSIONE.
    Iddio, perdonalo, che non sa quel che dice…

    “Sant´Arshed Masih, che hai sconfitto la paura del fuoco terrestre con l´ardore della tua fedeltá a Gesú, Sole di Salvezza, prega per i persecutori della fede, affinché possano vedere l´abisso del loro errore, e per noi peccatori, affinché possiamo essere perseveranti e ardenti nella fede come tu lo sei stato. Per lo stesso Signore Gesú Cristo che vive e regna nei secoli dei Secoli. Amen.”

  29. annarita scrive:

    Povero sal, che miseria.

  30. john coltrane scrive:

    MACCABEO, grazie x la Sua bellissima preghiera.
    Buona giornata.

  31. john coltrane scrive:

    dal sito ASSOCIAZIONE LUCI SULL’EST

    CINA: il Natale di persecuzione dei cristiani protestanti cinesi

    Notizia del 13/01/2010

    Nello Xinjiang e nell’Hubei, fra Natale e l’Epifania, sono stati arrestati 55 fedeli delle chiese non ufficiali. Continua la campagna di repressione anti-cristiana da parte del governo centrale.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie 11-01-2010) – Il governo centrale cinese ha intensificato negli ultimi giorni la repressione contro i cristiani protestanti non ufficiali. Sono almeno 44, infatti, gli arresti effettuati contro gli esponenti di tali gruppi nella provincia centrale dell’Hebei e in quella settentrionale del Xinjiang.

    Nel primo caso, la polizia di Handan ha circondato lo scorso 8 gennaio un edificio dove si era riunito un gruppo di studio della Bibbia.
    Insieme a membri del governo locale, gli agenti hanno arrestato 30 cristiani, fra cui un pastore e un uomo molto anziano. Lo conferma il presidente dell’Alleanza delle chiese domestiche cinesi, il pastore Zhang Mingxuan, che è stato raggiunto via telefono da uno degli arrestati.

    Il giorno prima, 7 gennaio, la polizia dello Xinjiang ha arrestato 14 cristiani del distretto di Aksu.
    Chen Xiaolong, capo della stazione di polizia di Nongwushi, conferma: “Sono stati fermati perché il loro incontro era illegale. Abbiamo detto loro di unirsi a una chiesa registrata”.
    Di questi, 11 sono stati trattenuti per più di 12 ore. Ora, secondo il poliziotto, “sono tutti liberi”.

    Sempre nello Xinjiang, fra Natale e Capodanno, si è scatenata un’ondata di repressione che ha colpito i cristiani di etnia han e uiguri.
    Il giorno di Natale la polizia ha spaccato le finestre della casa di Wang Qiyue, una vedova di 71 anni, ed ha sciolto la funzione che si stava celebrando all’interno. Lo stesso giorno si è verificata un’irruzione nella casa dell’emiplegico He Cuiying, 69 anni, dove alcuni cristiani stavano pregando.
    Gli agenti hanno arrestato cinque anziani presenti, rilasciato soltanto dopo il pagamento di 5mila yuan a persona.
    Inoltre, hanno confiscato le Bibbie presenti.

  32. Mauri scrive:

    Sono testimone di Geova, e come tale credo (e penso sia mio diritto, come è diritto di ognuno pensare il contrario) di avere aderito all’unica vera fede. Pertanto IMHO Arshed Masih era ingannato nella sua convinzione di aver aderito al vero cristianesimo. Ripeto, è una mia opinione che enuncio con rispetto per le convinzioni contrarie.
    Questo non toglie che come cristiano (cristiano senza dubbio nel suo cuore) quest’uomo sia stato un esempio per tutti coloro che si troveranno nella sua situazione. Sal, correttamente, cita le parole di Gesù che esortano alla prudenza, e non si può negare che Gesù non si presentò ad affrontare la morte finchè non fu l’ora stabilita dal Padre (non aspettò che lo lapidassero prima, tanto per chiarire). Potrebbe essere una forma di orgoglio mettersi in mostra per cercare inutilmente il martirio: ma forse quell’uomo coraggioso non aveva più via d’uscita. Immagino che non sarebbe mai andato a fare pernacchie nella moschea, ma davanti alla necessità di confessare la sua fede non si è tirato indietro. Spero di avere lo stesso coraggio se sarò messa davanti alla stessa necessità.
    Al signor John Coltrane dico che sono fiera di essere una babbea di Geova. Diversamente rischierei di essere una saggia del mondo: per carità!

  33. Gabriella scrive:

    Eh si, caro Mr. Andrea, di Cristianesimo si muore. Oggi. Nel 2010!
    Ma davvero noi Italiani siamo impegnati a far sì che la politica a livello internazionale voglia assumere con crescente autorevolezza iniziative urgenti ed efficaci per assicurare a tutti gli uomini, entro qualunque confine, il sacrosanto rispetto della libertà di credo e di culto? Ho i miei dubbi.

    Questi Cristiani che muoiono per la loro fede quasi tutti i giorni in tutto il mondo sono la vera chiesa militante e il loro sangue versato dovrebbe essere per noi una spinta rinnovata verso Cristo.

    Se un fatto del genere dovesse capitare a noi, con tutte le nostre belle parole e citazioni dal vangelo, al momento della verita’ avremmo avuto il coraggio di dare la vita per Nostro Signore, per la nostra fede?

    A volte mi vergogno per la mia pochezza di fronte a tanta santità e tanto coraggio.

  34. Simon de Cyrène scrive:

    Grazie, Il Maccabeo per questa bellissima preghiera che chiede l’intercessione di questo nuovo Santo Martire.

    In Pace

  35. Gabriella scrive:

    Oooops! Non è apparso il link – ci riprovo:

    http://www.youtube.com/watch?v=OXjlkaM-ikY

  36. Sal scrive:

    @ Lotharius, Simon e John Coltrane con Annarita i 4 dell’Apocalisse.
    la trinità del blog, i Golia del blog contro il povero Davide con la sola fionda.
    Più che chiacchiere e amichevoli insulti non sanno fare. Niente argomenti, niente proposte, solo finta umiltà . Caro John, io non mi chiamo Russel, e le Pleiadi non so neanche dove siano. Perchè se chiedo “che ora è” mi rispondete “bene grazie” ? Cos’è la nuova tattica dell’indifferenza, il sofisma della fallacia ?

    @ Idea3online
    mi permetto notare che ciò che lei afferma March 24th, 2010 at 3:01 pm non è proprio vero.
    “Gesù che fece tanto bene e fu perseguitato “ – La sua affermazione non trova conferma nella scrittura, perché dice che più volte vennero per farlo RE su di loro ma egli non accettò l’investitura e si ritirò sul monte tutto solo. (Giovanni 6.15) Inoltre quando fu arrestato, egli volle farsi arrestare e volle farsi uccidere perché questa era la missione che lui aveva accettato di compiere. Infatti quando gli dissero che lo avrebbero potuto uccidere la sua risposta fu “credi che non mi possa appellare al Padre mio perché mi provveda in questo momento più di dodici legioni di angeli?  In tal caso, come si adempirebbero le Scritture secondo le quali deve accadere così” (Matteo 26.53-54).

    Quindi il termine perseguitato non è appropriato nel suo caso perché la persecuzione è verso qualcuno che cerca di evitarla, non chi le va cercando. E divenire Re, sebbene privilegio rifiutato non è propriamente una persecuzione.

    Provi a rivedere i suoi concetti magari osservando chi è che strizza l’occhio al potere e capire chi invita a votare per chi e perchè !

  37. Sal scrive:

    @ Gabriella

    grazie del link, serve a ricordare quello che faceva la chiesa non troppo tempo fa. Ora le parti sono invertite anche se la musica è la stessa.

    Che dirle se non che suscitano tanta pena, sia quelli di ora che quelli di prima, ma la ragione è sempre la stessa, “la presunzione” di essere migliori degli altri. La presunzione e l’arroganza dell’ignoranza o l’arroganza di alcuni presuntuosi e ignoranti che prima avevano le alabarde oggi il mitra.

    Le religioni sono armi in mano a gente senza scrupoli per trarne un profitto. Le religioni dividono non uniscono. Le religioni sono la superstizione dell’ignoranza di coloro che dicono sempre “Dio è con noi” come dice Paolo : “Poiché rendo loro testimonianza che hanno zelo verso Dio; ma non secondo accurata conoscenza; poiché, siccome non conoscevano la giustizia di Dio ma cercavano di stabilire la propria, non si sono sottoposti alla giustizia di Dio” (Romani 10.2-3)

    e Gesù aggiunge:

    “Viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà immaginerà di avere reso sacro servizio a Dio. Ma faranno queste cose perché non hanno conosciuto né il Padre né me.” (Giovanni 16.2-3)

    Vede come la Bibbia non sbaglia mai ? La storia si ripete ma la musica è sempre la stessa.

    E Gesù dice ancora : “quando scorgerete la cosa disgustante che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo (il lettore usi discernimento), allora quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti. Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa;  e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello.  Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni!.. poiché allora ci sarà grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora, no, né accadrà più.  Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti quei giorni saranno abbreviati.” (Matteo 24.15-19)

    Basta sapere dove stanno i monti altrimenti puoi pure strillare al martirio, ma l’avvertimento è stato dato, e se i cristiani non vogliono ascoltare la tromba, che dire,…. Paolo la mette così, (1Corinti 14.8-9) – “Poiché veramente, se la tromba dà un suono indistinto, chi si preparerà alla battaglia? E nello stesso modo, se con la lingua – “voi” – non pronunciate una parola facilmente comprensibile, come si saprà ciò che viene detto? Infatti, parlerete all’aria. “ Proprio come fanno i meravigliosi cavalieri della notte di questo Blog, gli intrepidi che parlano parlano ma dicono solo parole e si lamentano sempre senza proporre mai nulla di chiaro.

    Si fidi della Bibbia e del suo cuore, lasci perdere il canto delle sirene Gabriella dia retta.

  38. john coltrane scrive:

    Scommetto, Sal (o Marina, se preferisce) che lei non sa nemmeno cosa sia la teoria dei 144000 in Cielo e tutti gli altri sulla terra x l’eternità: giusto?
    Allora gliela dico io: secondo i 12 tizi di Brookling, 144000 persone andranno a vivere con DIO (forse nelle Pleiadi) e gli altri vivranno x sempre sulla Terra, in stile american way of life.
    Cosa ne pensa? Una baggianata, vero?

  39. john coltrane scrive:

    Ah già, sal, marina, ecc, dimenticavo che lei manco sa chi siano i cosiddetti testimoni di geova: trattasi di una ridicola setta, una classica americanata, che ha stravolto in modo psicopatico la Bibbia, soprattutto i Vangeli.
    Dunque, le preciso in cosa consiste il loro delirante credo dei 1440000:

    Secondo i Testimoni dopo l’apostasia della Chiesa cristiana primitiva – in cui si sarebbero insinuati elementi pagani – diversi precursori esaminarono attentamente gli insegnamenti e le profezie della Bibbia preparando il ministero di Charles T. Russell e la restaurazione dell’organizzazione di Geova sulla Terra. La “visibile organizzazione di Dio”, ossia la setta, è divisa in due classi: quella degli “unti”, che fanno parte del “piccolo gregge”, e quella delle “altre pecore”. Gli “unti” sono destinati a regnare in Cielo dopo la morte e sono in numero fisso di 144.000, mentre le “altre pecore” vivranno per sempre su una terra paradisiaca.

    Ecco, così potrà esprimersi, se vuole, su queste baggianate.

  40. john coltrane scrive:

    Per rimanere in tema del thread, posto questo articolo, anche se di 2 anni fa, xchè si parla poco (credo) delle persecuzioni indù contro i Cristiani e soprattutto xchè centra bene la questione.

    Piero Gheddo
    il Giornale, 27 ago 2008

    L’India è lo specchio del mondo. Quello che accade qui vale anche altrove. Accade in Pakistan, Iran, Arabia Saudita, Algeria. Sudan, ultimamente anche in Egitto. È un attacco pesante, che ha radici forti e non risparmia nessuno.

    Le comunità cristiane locali danno fastidio perché con la loro stessa esistenza diffondono una religione, una cultura e un sistema di vita fondati sul valore assoluto della persona umana, quindi sulla libertà, l’eguaglianza di tutti di fronte allo Stato, la donna con gli stessi diritti dell’uomo, la democrazia, la giustizia sociale.
    Ecco perché le persecuzioni anti-cristiane dovrebbero interessare molto di più giornali, televisione, programmi culturali e università.
    Questa violenza non riguarda solo una religione, quella cristiana, ma un intero sistema di valori, visto che il cristianesimo è alla radice del nostro modo di vita occidentale.
    Non illudiamoci, oggi la persecuzione anti-cristiana è contro l’Occidente democratico e dei diritti dell’uomo e della donna.
    Se nei Paesi altri risultassero vincenti l’ideologia induista e il fondamentalismo islamico, o anche il comunismo del boom economico di Cina e Vietnam, sarebbe in pericolo non il cristianesimo (noi crediamo per fede che non corre questo rischio), ma l’Occidente stesso. È questo il problema. Questo è il dramma.
    L’indutva, cioè l’ideologia religioso-culturale-politica del nazionalismo indiano, ha molte radici tra cui anche quella religiosa e non è facile per il Paese liberarsene. E la cronaca lo conferma.
    Il fatto grave degli assalti ai cristiani nello stato di Orissa è la continuità di queste manifestazioni d’intolleranza indù, strumentalizzata dal Bharatiya Party, verso le minoranze religiose: i musulmani (circa il 13% degli indiani), ma questi rispondono colpo su colpo, mentre i cristiani (2,5%) si difendono, ma senza odio e senza sentimenti di vendetta e di rivalsa.
    L’opinione pubblica occidentale è abituata a pensare che i cristiani sono perseguitati soprattutto nei Paesi islamici o a regime comunista.
    Ma sta venendo alla ribalta il fondamentalismo indù, che le autorità di un Paese democratico come l’India tollerano o non riescono a dominare.
    Quel che preoccupa la Chiesa indiana, e dovrebbe ottenere maggior attenzione nei mass media occidentali, non sono i singoli casi di persecuzione, ma l’atmosfera generale d’intolleranza che sta crescendo nei confronti dei cristiani.
    È bene anche conoscere i motivi di questa persecuzione. Un volantino, distribuito a Bangalore nel Natale 2007 elenca i «crimini» dei cristiani: TRATTARE TUTTI ALLO STESSO MODO, EDUCAZIONE DELLE DONNE, RIFIUTO DEL SISTEMA DELLE CASTE.
    Nel testo, firmato da gruppi nazionalisti indù, si legge che i cristiani dello Stato meridionale del Karnataka «devono abbandonare immediatamente il territorio indiano, oppure tornare alla religione madre dell’induismo». Altrimenti «dovranno essere uccisi da tutti i bravi indiani». In questo elenco dei «crimini» cristiani manca il principale. Le chiese, le loro scuole e opere di promozione umana, lavorano soprattutto fra i più poveri, che sono i «paria» (fuori casta), circa 130 milioni su un miliardo e 60 milioni, ancor oggi discriminati. Grazie alle scuole missionarie si è creata nei «paria» una coscienza nuova dei loro diritti e questo dà fastidio sia ai rigidi custodi della tradizione religiosa (che considera i paria «intoccabili» per motivazioni religiose), sia a tutti quelli (specie proprietari terrieri) che li hanno sempre considerati come servi della gleba. È questo che fa paura: la libertà cristiana e occidentale.

  41. Marina scrive:

    John coltrane
    Lasci stare i cani che dormono.
    Che se comincio…

  42. Sal scrive:

    John Coltrane,
    visto che siamo in tema di persecuzioni di cristiani, noto che lei sta gratuitamente mettendo in pratica la stessa persecuzione senza nessuna spiegazione alternativa. Il solito insulto e la solita gratuita di ironia
    Poiché le piace tanto criticare le Scritture, ed è un suo legittimo diritto, lo faccia, però per essere credibile dovrebbe fornire una spiegazione alternativa e più credibile ai versetti altrimenti rimane solo una critica fine a sé stessa che non produce nessun risultato nessun merito.

    Cominciamo con i 144.000
    (Rivelazione 7.4 ) – “ E udii il numero di quelli che erano suggellati, centoquarantaquattromila, suggellati da ogni tribù dei figli d’Israele…..Dopo queste cose vidi, ed ecco, una grande folla, che nessun uomo poteva numerare, di ogni nazione e tribù e popolo e lingua, che stavano in piedi dinanzi al trono e dinanzi all’Agnello” Saprebbe dire perché in questa visione ci sono 2 distinti gruppi di cui uno identificato con il numero e l’altro indefinito ? Ha qualche spiegazione credibile ? Secondo lei cosa significa questa visione ?

    (Rivelazione 14.1) – “E vidi, ed ecco, l’Agnello stava sul monte Sion, e con lui centoquarantaquattromila che avevano il suo nome e il nome del Padre suo scritto sulle loro fronti. “ Ha per caso qualche spiegazione credibile sul fatto che solo costoro hanno un nome scritto sule fronti ? Sa dire Perché ?

    (Rivelazione 14.3) – “Ed essi cantano come un nuovo cantico dinanzi al trono e dinanzi alle quattro creature viventi e agli anziani; e nessuno poteva imparare quel cantico se non i centoquarantaquattromila, che sono stati comprati dalla terra..Questi son quelli che continuano a seguire l’Agnello dovunque vada. Questi furono comprati di fra il genere umano come primizie a Dio e all’Agnello, e nella loro bocca non fu trovata falsità; sono senza macchia.”

    Secondo lei, il numero è letterale, simbolico? perchè mai la rivelazione ci fa conoscere questo numero e queste cose ? qual’è il significato che lei attribuisce a questa visione ?

    Vede, ironizzare e criticare è sempre facile come insultare.Proporre è più difficile. Ci convinca con le sue spiegazioni, siamo tutto orecchi. Si dimostri un valoroso che sa fare di meglio che solo criticare.

    Di Russel non me ne importa niente non sono interessato alle scritture si,

  43. russo scrive:

    In Russia ormai nessuno ci perseguita. I protestanti sono perseguitati, perche continuano a parlare, a organizzare centri per educazione, giornali, radio… Ma ai cattolici nessuno ci perseguita. Semplicemente ci hanno fatto tacere. Questo fa commodo a tutti: alla nunziatura, al Vaticano, magari ai nostri vescovi, chi lo sa… al goberno, al patriarcarto ortodosso di Mosca… E intanto continua il processo di annientamento della Chiesa Cattolica a Russia. Annientamento non per morte violenta: semplice innanizione.

  44. ADRIANO MEIS scrive:

    Caro John, a costo di farla arrabbiare Le diro’che non condivido le Sue teorie circa i meriti del cristianesimo: i progressi civili che Lei elenca sono storicamente dovuti ai progressi del mondo laico,della cultura laica e della coscienza laica (a partire dalla Rivoluz.Francese). Non dimentichiamo che la Dichiarazione dei diritti dell’Uomo, a Roma fu strappata in pubblico da un cardinale (pensi un po’!)
    Inoltre, direi, ingenuamente, ma perche’ non lasciare agli induisti le loro idee ed i loro sistemi ed i loro valori? Vanno avanti da migliaia di anni cosi’, perche’ dobbiamo per forza intervenire a modificarli?
    Stiamoci al nostro posto e nessuno ci ammazzera’.

  45. Sal scrive:

    @ Utnapishtim

    mi era sfuggita la sua richiesta, non l’avevo notata e le rispondo in ritardo.

    Non so dirle in verità se il mio lessico è rancoroso, può essere, perchè non amo i cantastorie, non amo i bugiardi e quelli che cercano di vendere lucciole per lanterne. Non amo i sofisti e non amo i furbastri e nemmeno il politically correct, coloro che non sanno mai dire la verità o ammettere le colpe ma trovano sempre scuse le più macroscopiche solo per farti passare da scemo non rendendosi conto che si rendono ridicoli.

    Guardi che fuoco di sbarramento c’è su internet di mistificatori e mescolatori che cercano solo di minimizzare nascondere confutare rinnegare, sono capaci pure di sostenere che sono figli di un’oca sperando che qualcuno ci creda. E’ vergognoso. Pensano di essere ritornati al 1100 ev.

    Non so dire se è il linguaggio di un amante deluso, posso assicurare che è un linguaggio sincero che esprime quello che sento e dico quello che mi sembra logico non pretendendo di avere la Verità assoluta, mi limito a citare la fonte da cui traggo quell’idea e non so quanti la condividono o meno, ma è un discorso logico, sincero facile, ragionevole, se poi sembra esagerato, non so so dire ma lascio ad altri il diritto di critica.

    Vuol sapere qual’è il mio EFFETTIVAMENTE problema ? Le dirò iniziando con gli anni, mi piacerebbe tornare indietro almeno una 20ina, poi la moglie, la vorrei meno oca ( mi scusino le signore che sono spesso molto più intelligenti di tanti uomini, meno le monache, quelle sono come i preti, assurde, ci ho fatto le elementari) La mia legge solo Diva, Eva2000, Di più, Chi, e mica posso stare sempre a ragionare sul grande fratello e sull’isola dei famosi, non crede ? Così mi rode un po’ il fatto che se potessi non avere moglie e solo compagne casuali, sarei più contento perchè il dubbio che non ho ancora risolto è sapere come si fa a trovare la compagna giusta, la vera serratura che si apre con la chiave che io possiedo, e ogni donna mi ripropone il dubbio, vorrei proprio sapere qual’è la vera mezza mela che completa la mia mezza.

    Poi vorrei che la ragionevolezza divenisse più comune e la logica più pressante nella mente di tanti specialmente americani con i quali spesso mi chiedo, ma con questo che ci parlo a fare, se fai una battuta non capisce, una sottigliezza non la coglie, un bambinone troppo cresciuto ma solo di gambe o di pettorali.
    Ecco questo mi angustia, capisce credono al crocifisso e all’immacolata e mi dispiace disilludere. Comprende ? Ecco le ho detto qualcosa di Effettivamente, mi dica lei qualcosa di Effettivamente, non ho mai letto suoi commenti, sentiamoci più spesso.

    Saluti

  46. LIBERAMENTE scrive:

    “Ma pensiamo anche agli scontri molto gravi avvenuti in Nigeria e in precedenza in Malaysia, in Egitto e in Algeria.”

    Lei difende i cristiani cattolici nel mondo, è ovvio, ma dimentica l’Irlanda e la lotta armata tra cristiani cattolici e protestanti per il potere politico, dove anche la fede abdicava alle ragioni macchiavelliche della politica, seppur in nome dello stesso dio ma impugnato per ragioni prettamente materialiste e di egemonia.

    In Nigeria la questione non è il cistiano che viene ucciso dal mussulmano, anche il vaticano ha parlato di una guerra che non ha niente a che vedere con la guerra di religione.

    Si generalizza troppo sul presunto martirio dei cristiani, spesso sono guerre per ragioni politiche ed economiche, nulla a che vedere con l’odio a dio o ai cristiani cattolci.

  47. xagena scrive:

    Questo poveraccio sapeva che Bertone e ,quando era cardinale, il papa hanno coperto un prete usa che ha abusato di 200 bambini xchè la priorità era tutelare la chiesa?
    Speriamo che il suo sacrificio non sia stato vano!
    PS:Non sopporto l’islam

  48. annarita scrive:

    Caro Meis, mica gli induisti ammazzano noi europei che andiamo li per convertirli, fanno prima ad ammazzare i loro vicini di casa cristiani, dunque cosa dovrebbero fare i cristiani africani, pakistani, cinesi, palestinesi, etc? Riunirsi tutti in vaticano e fare una riserva protetta dal WWF? Magari come gli indiani d’america?
    Non mi pare che noi ci mettiamo a bruciare vivi quegli islamici che qui da noi non si convertono al cattolicesimo, o all’ateismo-laicistico. Chiedere la stessa tolleranza non mi pare un reato, o i cattolici hanno sempre colpa anche quando sono perseguitati ed uccisi, cioè si meritano sempre il peggio? Provi a dire che gli ebrei nella storia, visto che non erano proprio degli angioletti si sono meritati i lager, poi vediamo cosa salta fuori. La solita ipocrisia caro Meis che non sapete più nascondere e che da sempre vi fa dire che ci sono morti di serie A da commemorare per secoli e secolorum in piazza, nelle scuole, nei libri e ci sono morti di serie D che è bene che siano morti perchè se lo meritavano, dunque nessuna commemorazione, ma infangamento totale.
    Più vi ascolto e più comprendo come siano nate le idee totaliterie antiumane del XX secolo.
    I laici (intesi come li intendete voi: gente senza credo e libertina) caro Meis a parte portare terrore e morte (si rilegga meglio la Rivoluzione francese, altrochè diritti umani!), non hanno saputo fare di più. Mi elenchi qualche bella opera d’arte laicista, qualche bella legge per i diritti umani uscita dalla mente di un laicista: forse il divorzio? L’aborto? l’eutanasia? Il diritto ad avere i condom gratis, ovunque anche nelle scuole? Il diritto a fare sesso con i bambini e gli animali, come proponeva il partito pedofilo in Olanda? La libertà di parola o di stampa purchè non dici la verità?
    Ringrazi Dio che ci ha dato la civiltà cristiana, che ha fatto sbocciare le arti, il pensiero, la scienza e i santi, preghi Dio che non ci faccia cadere ancora più nella barbaria che il laicismo e l’ateismo hanno portato sulla terra. Altrochè diritti umani, mi dica dove sono rispettati i diritti umani? In Cina?, In Pakistan? In Africa? In Europa?

  49. xagena scrive:

    Vi posto la replica del Vaticano
    In sintsi quando uno è “molto malato” va perdonato!!!!Tecnicant tutti i serial killer sono “malati”……………..

    REPLICA DEL VATICANO – Interpellato dal New York Times, il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha spiegato che la salute precaria di padre Murphy e la mancanza di nuove accuse nei suoi confronti sono stati elementi determinanti nella decisione di non punirlo. Il sacerdote, è detto nel comunicato di padre Lombardi, ha certamente abusato di bambini «particolarmente vulnerabili» e violato la legge. Si tratta di «un caso tragico» ha aggiunto. Lombardi ha però sottolineato che il Vaticano è stato messo a conoscenza del caso solo nel 1996, anni dopo la fine delle indagini. Sui motivi per i quali padre Murphy non sia mai stato punito riducendolo allo stato laicale, il portavoce ha risposto che «il diritto canonico non prevede punizioni automatiche».

  50. Marina scrive:

    Per Annarita

    Altrochè diritti umani, mi dica dove sono rispettati i diritti umani? In Cina?, In Pakistan? In Africa? In Europa?

    Si è dimenticata il vaticano.Diritti umani in vaticano vengono rispettati?

    Se può rispondermi sinceramente ,le sarei grata.

  51. UDC, raduna sotto di se angeli e demoni

    Carissimo Dott.Andrea Tornielli, vorrei porLe un quesito:
    Quando si parla di coerenza ed etica morale si parla di Perferinando Casini dell’UDC !?
    D’altra parte, da un Cattolico divorziato e bigamo per la Santa Romana Chiesa, è del tutto normale candidare nel proprio schieramento in Umbria la Paola Binetti, nota teodem dell’Opus Dei e la Mercedes Bresso, abortista in Piemonte !?!?

    Mi chiedo ma come è possibile dare fiducia ad un partito come l’UDC ???

    Sono sempre più convinto di ASTENERMI dal mio diritto-dovere di elettore il 28 e 29 prossimo, contro l’ipocrisia e l’incoerenza generalizzata, comune a tutti gli «uomini» dei diversi schieramenti politici che, avrebbero la pretesa di insegnare a noi poveri sudditi, ad essere coerenti, onesti e leali !!!

    http://blog.panorama.it/italia/2010/03/24/regionali-ludc-in-umbria-presenta-binetti-in-piemonte-appoggia-bresso-pro-aborto/

    Che altro dire !!!???
    Angeli e Demoni, un solo programma un unico obbiettivo !?!?
    UDC, un vero partito democratico, liberale ed emancipato !?!?

    Pierferdinando Casini, avrà una logica, razionale e morale giustificazione!

  52. igor traboni scrive:

    Che bel pensiero Andrea: preghiamo per tutti loro

  53. john coltrane scrive:

    Egregio Sal, le devo delle scuse: ero davvero convinto che lei facesse parte dei testimoni di geova.
    Solo ora, finalmente, ho capito (almeno spero): lei non centra nulla coi testigos, ma ne condivide sostanzialmente tutte le dottrine: giusto? stavolta ho capito bene?
    Noto una cosa: io le avevo semplicemente chiesto cosa ne pensava della (secondo me) delirante dottrina escatologica dei simpatici geovisti, e lei mi fa capire che è cosa buona e giusta in quanto “è secondo e Scritture”, ma non ha detto: “sì, il mio pensiero, casualmente, coincide con quello dei torreguardisti”; come mai?
    La mia scarsa intelligenza mi suggerisce un’ipotesi: non vuole far sapere chiaro e tondo quele sia la sua visione dell’aldilà, in modo da potersi presentare come battitore libero, non legato ad alcuna religione, ricevendo così il plauso degli amici laicisti del blog: se sbaglio mi corregga.
    Ricordo che aveva detto che lei è contrario alla trasfusioni di sangue, un altro cardine della dottrina geovista, ma anche in questo caso, se comprendo bene, si tratta di un puro caso: sbaglio?
    Per quanto riguarda la mia (cioè: ciò che il Maestro Divino mi fa capire) idea sui 144000, è ovvio che lo veda come numero simbolico; prima di tutto DIO non fa preferenza di persone, poi Gesù mai parla di questa pseudo divisione, poi ci sono tante parole circa il passare di questo mondo (“affrettatevi, xchè passa la scena di questo mondo”), ma soprattuto Gesù definisce bene in cosa consista la Vita Eterna: “CONOSCERE TE, UNICO VERO DIO, E COLUI CHE TU HAI MANDATO, GESU’ CRISTO”.
    Conoscere DIO: x questo siamo creati, dice il Signore.
    A meno che Lei utilizzi (casualmente) una Bibbia stravolta dai testonidigeova (perdoni l’ironia: ma a Lei di Russell nulla importa, dunque non credo che le importi qualcosa se si fa un pò di ironia sui divertenti mattacchioni di Brookling), dove il versetto citato (GV 17,3) sia eventualmente completamente cambiato.
    La parola “simbolismo” “metafora”, forse è troppo difficile da digerire x lei e anche per i tdg: faccia lei.
    BENE, prosegua pure nelle sue idee; anche quando scrive quello che scritto sul martire cristiano bruciato vivo, solo lei ne è responsabile: chi legge, nella propria sensibilità, darà il proprio giudizio.
    Adios.

  54. Lotharius scrive:

    @ Savigni

    Capisco che Lei sia allergico al “vecchio” magistero ma il punto centrale è sempre il solito, ovvero, il potere e la sua provenienza (che dovrebbe esercitarsi dall’alto verso basso e non viceversa con risultati disastrosi come vediamo oggi).
    Su questo punto non credo che la dottrina cattolica sia cambiata, anche se a vedere il Concordato del 1984 siamo ufficialmente un paese Ateo dove anche i vergognosi Testimoni di geova hanno liceità ed esistenza e sono posti sullo stesso piano nostro.
    San Tommaso oggi benedirebbe questa Costituzione nostra? Per favore non bestemmiamo.

  55. Lotharius scrive:

    Chiedo scusa ho sbagliato 3d

  56. Sal scrive:

    @ John Coltrane
    felicissimo del suo post e sopratutto felicissimo che finalmente dialoga. Ci si capisce meglio. E’ vero, avendo conosciuto molte dottrine incluse quelle dei Tdg, mi soffermo su quelle che maggiormente soddisfano la mia razionalità. Io cerco di capire e devo dare alla mia razionalità delle spiegazioni di ciò che leggo, e spesso le conclusioni a cui i Tdg arrivano sono coerenti con il mio modo di “capire” altre no.

    Non ho nulla in contrario che lei sostenga che il numero possa essere simbolico, anzi, confesso che anch’io penso che sia simbolico come molte altre volte la Bibbia indica numeri che sono solo riferimenti e lei certamente conosce la numerologia meglio di me.

    Non mi voglio soffermare su un dibattito teologico con lei in questo momento, perchè ritengo che ciascuno abbia diritto alle proprie opinioni e debba giungere alle proprie conclusioni lei alle sue, io alle mie, e fino a che ci sarà un dialogo aperto ci si potrà scambiare pensieri pur rimanendo ciascuno nell’ambito del proprio convincimento.
    Infatti la Bibbia stessa inviata a fare così “ Tutto ciò che non è dalle fede è peccato” (Romani 14.23) oppure “ciascuno sia pienamente convinto nella sua propria mente” (Romani 14.5) Se dovessi solo accontentare lei sarei un buffone di corte o un lecchino, (scelga lei )

    Certamente non pretendo di avere sempre ragione e se lei o qualcun altro riesce a presentare una proposta diversa più convincente, proprio poiché devo essere ragionevole e non credulone, accetterò ciò che potrebbe convincermi cammin facendo. (Anche le pesche maturano col tempo solo Gesù se la prese col fico che non era ancora maturo pur non essendo ancora la stagione giusta, lei sa perché ?) – Mt. 21.19; Mr 11.14

    L’ironia non ha mai fatto male a nessuno ed è ancora la Bibbia a dire di essere sempre allegri, (1Tessalonicesi 5.16) sono gli altri che hanno usato le alabarde e la ruota o la vergine di Norimberga.

    Quindi se le va ci possiamo fare 4 risate. Ricordavo i “Cristiani del riso”, ma non per ridere perchè spesso essere cristiani (nominali) vuol dire poter mangiare non dover credere. E’ triste che per poter mangiare si debba morire, l’ironia non era sull’uomo che soffre, ma su chi lo costringe a soffrire perché anche dovendo essere cristiano per mangiare e non per convinzione è una forma di schiavitù che porta alla morte non è martirio è fame.

    Si legga il Diuturnum illud di Leone XIII – E’ molto istruttivo proprio su questo versante.
    Adios

  57. Francesco scrive:

    GRAZIE PER QUESTO THREAD, TORNIELLI: di Cristianesimo si muore ancora, eccome,proprio mentre i saputi di sempre c i ammanniscono le loro usuali ciance pesudoprogressiste(non si tratta nemmeno di progressismo vero,che sarebbe rispettabile).
    Peccato che il nuovo (doveroso threrad) abbia “sommerso” in qualche nmodo questo.
    La pregheremmo (siamo in tanti) di riproporlo quanto prima. Grazie!

  58. ADRIANO MEIS scrive:

    >>>>Alla squisita Annarita….
    Cara Annarita, a leggere I Suoi scritti , si capisce che vuol dire la parola ‘’demonizzazione’’.
    Lei esagera enormemente, io sono ormai senza parole….Per Lei ‘’laico’’ e’ equivalente di demoniaco, e questo fa parte di un armamentario intellettuale cattolico superficiale e narcotizzante, totalmente frettoloso e privo di ogni approfondimento concettuale. La prova migliore e’ che ho gia’ risposto molte volte ai Suoi argomenti, uno per uno, ma vedo che Lei continua a proporli ogni volta tali e quali come se mai niente avessimo detto….
    Forse, il mio errore e’ che dico le cose con sommessa e dimessa semplicita’, laddove per essere creduti bisogna arrampicarsi su una finestra alta alta e parlare con un cappellone prezioso in testa. Cosi’ si viene subito creduti, a prescindere da cio’ che si dice….

  59. Squilpa scrive:

    Tutte le arti erano gia’ ampiamente sviluppate nel mondo pagano, compresa la letteratura ed il teatro, Annarita.
    La chiesa ci ha solo messo sopra il proprio cappello, le ha sponsorizzate (avendo Essa sola immensa disponibilita’ finanziaria), le ha finalizzate ai propri scopi di pubblicistica religiosa ed in piu’ ha tappato la bocca a tutti gli artisti non allineati ed ha bruciato o proibito i testi sgraditi.
    Annarita, siamo pieni di opere d’arte? Ha mai pensato che ,forse, senza la chiesa, oggi ne avremmo il triplo e non vedremmo solo iconografia sacra e promessisposi?
    Dica, Annarita, ci ha mai pensato? O la sto turbando con riflessioni troppo audaci?

  60. john coltrane scrive:

    Posto volentieri un articolo sulla persecuzione continua, anche se non è + sui media, dei monaci buddisti della Birmania, da parte della giunta militare nazional-comunista, sostenuta dalla Cina.

    26/11/2009 09:39
    MYANMAR
    La giunta birmana continua la persecuzione dei monaci buddisti
    Il regime minaccia i familiari dei religiosi che hanno partecipato alle rivolte del 2007, impone restrizioni ai viaggi e vieta le preghiere.
    Oltre 270 i monaci detenuti nelle carceri per la loro presunta attività politica. Movimento buddista ha “scomunicato” il generalissimo Than Shwe.

    Yangon (AsiaNews) – La giunta militare continua a perseguitare i monaci buddisti birmani, nel silenzio della comunità internazionale. Il regime – ancora in cerca di vendette per le proteste del 2007, poi represse nel sangue – minaccia i familiari dei religiosi che hanno preso parte alla rivolta pacifica, impone restrizioni ai viaggi dei monaci e a molti di loro vieta anche di condurre le tradizionali preghiere.

    Ashin Thavara – segretario generale del Comitato rappresentativo di tutti i monaci birmani (Abmrc) con sede in India, gruppo in prima linea nelle proteste di due anni fa – racconta al quotidiano The Irrawaddy:
    “I miei genitori devono andare a registrarsi tutti i mesi presso le autorità locali, che esigono anche di essere informate su ogni contatto che hanno con me. Non solo: hanno fatto pressioni sui datori di lavoro dei miei genitori perché li licenziassero”.

    Il 27 settembre 2007 la giunta militare, che da 60 anni regge il Myanmar, ha ordinato la repressione del movimento dei monaci, che chiedeva solo diritti umani e maggiore democrazia nel Paese: monasteri perquisiti, monaci arrestati, molti uccisi o costretti all’esilio.

    Ashin Issariya – uno dei fondatori dell’Alleanza di tutti i monaci birmani (Abma) – denuncia: “I generali non hanno smesso di reprimere e insultare i monaci e la religione buddista.
    Sono oltre di 270 i religiosi ancora detenuti per la loro presunta attività politica”.

    Il ministero birmano per gli Affari religiosi cerca di controllare la comunità attraverso il Sangha Maha Nayaka Committee, un’organizzazione di monaci parastatale, che ha diramato l’ordine di limitare i viaggi dei monaci e impedire loro di recitare il dharma (il tradizionale discorso pubblico tenuto da un maestro buddhista, sugli insegnamenti del Buddha stesso).
    É successo, ad esempio, a Nya War Sayardaw, il rettore dell’Università buddista di Yangoon. Due anni fa, inoltre, il regime aveva confiscato le proprietà dei monaci ritenuti “riottosi” e ad oggi non le ha ancora restituite.

    Secondo la testimonianza dell’abate di un monastero di Mandalay, “agenti della sicurezza in borghese controllano da vicino e spiano le attività dei monasteri tutti i giorni”.
    Lo stesso abate racconta che “quattro giovani che erano in contatto con i monaci di Mandalay sono stati arrestati a settembre e se ne sono perse le tracce”.

    Lo scorso ottobre, l’Alleanza di tutti i monaci buddisti (che nel 2007 aveva promosso le manifestazioni pacifiche, partite da Yangon) ha di fatto “scomunicato” il generale Than Shwe, il leader della giunta, per non aver chiesto scusa delle violenze inflitte ai monaci e alla religione buddista.

    Secondo dati ufficiali, oggi in Myanamr sono 400mila i monaci e la loro comunità – Shangha – è una delle istituzioni più rispettate nel Paese.

  61. Sal scrive:

    A proposito di morte per cristianesimo, la domanda che pongo agli esperti di diritto canonico che abbondano e sono certamente molto esperti:

    “che ne sarà dell’anima di coloro che si sono suicidati per la vergogna dopo essere stati violentati da un prete, ? “ – l’anima della povera vittima, avrà accesso al paradiso o andranno all’inferno come Giuda ? Forse al purgatorio ?

    Si accettano argomentazioni: “possono questi piccoli abusati, violentati, essere considerati martiri morti per il cristianesimo e martiri sacrificati dal cristianesimo ?

    Come la vedete ?

  62. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Ma come Sal non era cattolico prima? Non serviva la Santa Messa? Dovrebbe quindi sapere la risposta…
    Ma comunque proverò a dare una risposta anche per chi legge da fuori.
    Il suicidio è un peccato gravissimo perchè è il rifiuto della vita che Dio ci ha donato, anche se c’è da distinguere tra il suicidio deliberato e il suicidio procurato contro la volontà.
    E’ un peccato grave che in condizioni normali merita l’Inferno (il Signore dà sempre la forza a chi la chiede con fede e non abbadona mai le sue pecore) tanto è vero che prima non si facevano nemmeno i funerali ai suicidi; ma, il giudizio inappellabile spetta sempre al Cristo Giudice.
    C’è da tener conto però di una bella frase di San Filippo Neri il quale disse una volta che: “tra una persona sul ciglio di un ponte con un cappio legato al collo con una grossa pietra legata e l’acqua profonda sottostante…in mezzo, c’è sempre la grazia di Dio”.

  63. Sal scrive:

    Leggendo, leggendo qui e là, tra le giustificazioni che i buoni mussulmani elencano a giustificazione del tremendo atto del povero cristiano fatto oggetto di tante attenzioni sul forum di rawalpindidi si notano le seguenti:

    (3w) topix.com/forum/in/rawalpindi/T712Q70VIM0DHD7KS
    Essi citano queste scritture:
    (Deuteronomio 17.12) E l’uomo che agirà con presunzione non ascoltando il sacerdote che sta lì a
    servire Geova tuo Dio o il giudice, quell’uomo deve morire; e devi togliere ciò che è male da Israele.
    (Esodo 22.18) “Non devi conservare in vita una strega”
    (Levitico 20.13) E nel caso che un uomo giaccia con un maschio come si giace con una donna, entrambi hanno fatto una cosa detestabile. Devono essere messi a morte immancabilmente. Il loro proprio sangue è su di loro.
    (Levitico 20.27) “‘E in quanto all’uomo o alla donna in cui si trovi uno spirito medianico o spirito di predizione, devono essere messi a morte immancabilmente. Li dovete colpire a morte con pietre. Il loro proprio sangue è su di loro’”.
    (Levitico 20.10) “ “‘Ora l’uomo che commette adulterio con la moglie di un altro uomo commette adulterio con la moglie del suo prossimo. Dev’essere messo a morte immancabilmente, sia l’adultero che l’adultera”

    Allora mi sono chiesto come mai i buoni mussulmani si prendono il fastidio citare la Bibbia ? Vuoi vedere che i bravi cristiani non sono tollerati perchè il cristianesimo invece tollera il peccato e spesso lo giustifica e lo perdona mentre loro no ?

    Vuoi vedere che i malvagi mussulmani non vogliono che i bravi cristiani permettano l’instaurarsi di cattivi comportamenti ?

    Vuoi vedere, che si fruttano sotto elezioni certi episodi per un verso e quell’altro ? E cristiano in questo caso vuol dire cattolico. ?

    Vuoi vedere che il povero cristiano come al solito diventa carne da macello per un gioco politico di più vasta portata dove alcun furbacchioni si fanno sempre i propri interessi sulle spalle dei poveracci senza cervello ? Chi fosse interessato ad approfondire

    ((3w) pakistanchristiancongress.org/contactus.php) e si accorgerà che il partito è cosa diversa da organizzazione religiosa. E la politica si sa è una brutta bestia alla faccia degli allegri forumisti cattolici nostrani dalle idee troppo corte.

    Visto che le religioni dividono e soo lo scudo dietro il quale i furbacchioni vestiti di bianco si nascondo per farsi gli affari propri ?

    Leggete leggete Diuturum illud di Leone XIII un esempio di proposta di accordo tra mafiosi.
    (3w) intratext.com/IXT/ITA0298/__P1.HTM

    Mica bau bau micio micio, roba seria.

  64. Francesco scrive:

    Buongiorno. Parlo in quanto cattolico appassionato amante dell’arte a Squilpa: la Chiesa non solo ha prodotto arte sublime, ma, nella difesa della Ortodossia ha persino protetto l’arte dagli iconoclasti bizantini come Leone Isaurico, e pure da quelli protestanti e liberali. si faccia un giretto in Francia, dove le devastazioni di ugonotti e rivoluzionarii si sono “sovrapposte” spogliando una molteplicità di templi sacri, dove nelle sommosse del 1830 libri miniati e paramenti antichi furono gettati nell’acqua della Senna dal Palazzo archiepiscopale, dove un laico come Proust dovette scrivere sui giornali in favore del ripristino al servizio liturgico delle cattedrali gotiche sconsacrate, mentre i governi antireligiosi volevano farne squallidi musei.

  65. Sal scrive:

    @ Lotharius,

    bravo Lotharius, ma lei dimentica la faccende della macina da mulino al collo. Che non è più Cattolico ? Non conosce il vangelo ?

    “Ma chiunque fa inciampare uno di questi piccoli che ripongono fede in me, sarebbe più utile per lui che gli si appendesse al collo una macina da mulino come quella che viene fatta girare da un asino e che fosse affondato nell’ampio e aperto mare.” (Mt. 18.6)

    “Non farà il Giudice di tutta la terra ciò che è giusto?”” (Genesi 18.25) – Secondo lei chi è più colpevole b16 o Ruini ?

    Il cupolone schricchiola, si tolga da lì, sta venedo giù, già la CNN ore 16 si chiedeva e le giro la domanda, il papa può dare le dimissioni ? Lei che dice ?

  66. Lotharius scrive:

    Sal lei parla così solo perchè non conosce lo strumento della Grazia essendo un ignorante e citando sempre il Vangelo (traduzione del nuovo mondo, sic! che poi nuovo mondo di che?) a sproposito.
    Con sincero pentimento la Grazia è concessa a tutti coloro ne faranno richiesta con cuore contrito.
    Ah già, ma lei conosce solo lo stroncamento eterno…

  67. annarita scrive:

    Caro Meis, per me laico significa semplicemente colui che non è nè sacerdote nè religioso, ma sicome per voi laico significa colui che in sostanza è ateo, e combatte contro la Chiesa, io mi adeguo alla vostra visione di laicato, che non è altro che laicismo cioè una corrente che va contro la legge naturale, per proporre leggi anti umane spacciandole per diritti umani. Poi lei dica ciò che vuole, ma l’evidenza non si cambia. La saluto cordialmente.

  68. annarita scrive:

    Beh cara Squilpa, preferisco molto di più la più misera cattedrale cristiana, che il colosseo. Come pittura poi il paganesimo non ha dato un granchè. Certo che l’arte c’è sempre stata, ma non vorrà dirmi che non ha notato uno sbocciare con il cristianesimo. Poi diciamocelo, i pagani pre cristiani erano molto migliori dei neo pagani, visto che non avevano prosciutti davanti agli occhi, ma erano in cerca della Verità e trovandola l’hanno abbracciata, facendo fioreire l’arte e il pensiero. Oggi i neo pagani rifiutano la verità e fanno fiorire mostruosità, tra cui molte orrende chiese.

  69. john coltrane scrive:

    Anche in Vietnam, x quanto nulla appaia sui grandi media, i monaci buddisti non se la passano bene. Siamo sempre lì: l’io autonomo non sopporta che gli venga ricordato che c’è qualcosa di + importante della materia.

    LA POLIZIA ANTISOMMOSSA VIETNAMITA COLPISCE I SOSTENITORI DEI MONACI BUDDISTI

    LA POLIZIA ANTISOMMOSSA VIETNAMITA COLPISCE I SOSTENITORI DEI MONACI BUDDISTI
    La libertà religiosa del Vietnam è messa a dura prova mentre i monaci e le monache affermano di essere maltratti.

    Centinaia di allievi di un maestro buddista impegnato stavano cercando rifugio in un tempio in Vietnam, mentre la Polizia tentava di farli evacuare in quello che si sta rapidamente configurando come una momento di prova per l’impegno assunto dal paese comunista verso il rispetto della libertà religiosa.
    Circa 380 tra monaci e monache fedeli a Thich Nhat Hanh, un monaco che ha contribuito a diffondere il buddismo in occidente, sono stati assediati in un tempio, dopo essere stati costretti, dalla polizia antisommossa e da una folla inferocita, a lasciare il proprio monastero domenica scorsa.

    I seguaci hanno riferito che la polizia ed i manifestanti li hanno picchiati e trascinati fuori dai loro dormitori, mentre stavano cantando e meditando, presso il monastero di Bat Nha nella provincia centrale del Lam Dong.
    La folla, apparentemente armata di bastoni e martelli, ha infranto porte e finestre, mentre le autorità hanno tolto l’alimentazione elettrica al monastero.
    I monaci e le monache, la maggior parte dei quali hanno tra i 18 ed i 25 anni, affermano di essere stati assaliti in quanti il loro leader spirituale, che ora vive in esilio in Francia, aveva fatto appello affinché cessassero le persecuzioni per motivi religiosi e venisse smantellata la polizia religiosa vietnamita.
    “Ora è chiaro che la polizia ed il governo non sono ancora soddisfatti dalla chiusura forzata e dalla evacuazione forzata dei monaci e della monache dal monastero di Bat Nha, ma intendono continuare con le aggressioni a questo gruppo di persone”, hanno affermato i monaci .

    Gli allievi, che hanno descritto il loro monastero come “ il più radicale e quello che cresce più rapidamente” del Vietnam, affermano che le autorità ritengono anche che Nhat Hanh possa essere una minaccia al loro rigido controllo della osservanza religiosa.

    La polizia, nel frattempo, insiste nell’affermare che l’evacuazione è da ricollegarsi ad una disputa in atto tra gli allievi di Nhat Hanh ed una fazione buddista rivale.

    Informazioni locali riportano che la polizia avrebbe avviato la propria campagna da domenica scorsa, ponendo i monaci sotto un controllo di 24 ore ed ordinando loro di lasciare il tempio di Phuoc Hue, distante diverse miglia dal monastero.

    Apparentemente, i monaci avevano ottenuto l’autorizzazione a stare nel tempio stesso dalla Chiesa Buddista del Vietnam, ufficialmente riconosciuta dal governo.

    Nhat Nahn, il quale ha ottenuto la nomina al Premio Nobel per la Pace da parte di Martin Luther King , è stato costretto ad abbandonare il Vietnam del Sud negli anni 1960, in conseguenza della sua opposizione alla guerra del Vietnam.

    Egli ha venduto milioni di libri ed ha portato la filosofia buddista ad un nuovo pubblico occidentale, grazie ai suoi insegnamenti Zen ed al suo impegno per la pace.

    Il suo ritorno in Vietnam nel 2005 – avvenuto con l’approvazione del governo – dopo 39 anni d’esilio ha risvegliato le speranze per una nuova fase di libertà religiosa nel paese.

    I suoi sostenitori hanno in realtà giustificato il gesto del governo come un tentativo di convincere gli USA a cancellare il Vietnam dalla lista dei paesi che non rispettano la libertà di religione, ottenere così l’ingresso nel WTO (organizzazione mondiale del commercio) ed attirare di conseguenza investimenti dall’estero.

    I sostenitori di Nhat Hanh erano stati invitati a trovare sistemazione presso il monastero di Bat Nha dalle stesse autorità ufficiali buddiste e da allora hanno investito circa un milione di dollari per ampliare il sito, compresa una sala meditazioni che può contenere fino a 1.800 persone.

    L’intervento per bloccare le loro attività è invece iniziato circa un anno fa. All’inizio di questa settimana, circa 15 monaci hanno lasciato il tempio cedendo alle pressioni della polizia, mentre altri due monaci anziani si sono visto ritirare i documenti d’identità e si dice che siano agli arresti domiciliari.

  70. Sal scrive:

    @ Lotharius
    Veramente non la capisco, io cerco di aiutarla a ragionare e lei continua a dirmi che io sono ignorante. (sic!) . Lotharius lei non mi vuole bene se la prende pure con una traduzione che è migliore della sua, ma perché ce l’ha tanto con la Parola di Dio ?

    Dovrebbe essere il suo faro, la sua guida, dovrebbe, come dice Paolo “rimanere nelle cose che hai imparato e sei stato persuaso a credere, sapendo da quali persone le hai imparate e che dall’infanzia hai conosciuto gli scritti sacri, che possono renderti saggio per la salvezza” (2Timoteo 3.14) e lei mi contesta la traduzione.

    E’ vero che le persone dalle quali le ha imparate non si sono distinte per moralità, non si sono rivelate così degne, tra pere, ruote, annodamenti scorticamenti e simili, (tutte dimostrazioni di amore) ma un piccolo sforzo lo può fare per apprezzare il Libro dei Libri no ?….e si tolga da lì, il cupolone scricchiola, dia retta, si tolga da lì, poi non dica che non era stato avvertito.

    “Ma il mio popolo non ha ascoltato la mia voce;E Israele stesso non ha mostrato buona volontà verso di me. E li lasciai dunque andare nella caparbietà del loro cuore; Camminavano nei loro propri consigli.” (Salmi 81.10.12)

    “Se egli non ascolta… ti sia proprio come un uomo delle nazioni e come un esattore di tasse.” (Matteo 18.17)

  71. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Lei è troppo gentile, cerca di erudirmi e di salvarmi.
    Le cito la sua Bibbia perchè se fa ricerche veloci noterà (ma lei questo lo sà bene) che è sbugiardata da tutti, per via dei grossolani errori di traduzione nonchè per l’interpretazione che ne viene data.

    Una domanda: lei crede veramente che per 2000 anni tutta la gente ha interpretato in maniera diabolica la Bibbia e solo ora che sono nate (chi la tradotta scusi? perchè i nomi dei traduttori del nuovo mondo sono segreti se non sbaglio) le traduzioni del nuovo mondo la gente ha la possibilità di salvarsi?

    Eppoi Sal io non cito le Sacre Scritture perchè non le sò, ma semplicemete perchè me ne guardo bene non essendo un grande esperto anche se la conosco bene.
    Sal cerchi di non mentire a se stesso, magari qui vuol fare il gradasso però in cuor suo rifletta…”…se vi sdegnate almeno non peccate, riflettete sui vostri giacigli e quietatevi…”.

    Lei dice: “si sbrighi perchè il cuppolone scricchiola”, ma ha una vaga idea di quante volte ha scricchiolato? Eppure è ancora lì e son passati 2000 anni, e pensi che siamo partiti con un manipolo di persone per di più dalle Catacombe e vuole che qualche complotto mondialista massonico, qualche sacerdote che ha ceduto ad obbrobbri satanici e qualche Tdg che girano porta a porta con “Svegliatevi!” farà crollare il Cuppolone?
    “Io dico a te, che tu sei Pietro, e sopra questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell’inferno non avran forza contro di lei.” (Mat. 16, 18)
    Aspetti e speri Sal, però faccia attenzione perchè intanto alla morte lei sarà giudicato e: “è terribile cadere nelle mani del Dio vivente” (Eb. 10,31)

    Mi tolga una curiosità Sal, lei parla tanto ma alla fine cita sempre gli stessi passi biblici imparati a memoria, ma mi spiega cosa avverrà secondo Lei dopo la morte?

  72. Francesco scrive:

    Annarita, La prego, non è vero che i pagani non abbiano creato buona pittura: basti pensare agli affreschi pompeiani. Poi sono il primo ad affermare che molte piccole chiese romane sono più belle del colosseo o del pantheon o dell’altare della patria, che a mio parere è un esempio di neopaganesimo statalista e patriottico.

  73. Sal scrive:

    @ Lotharius,
    confesso che la temo di più quando è così mellifluo e sottile ma cercherò di rispondere intanto facendo una notazione da esperto di critica. Quando un critico d’arte dichiara un’opera falsa o fatta male, fa un lavoro a metà perchè non puo’ pretendere che tutti credano alla sua dichiarazione se non la sostiene con dei fatti o prove o evidenze che permettano anche agli ascoltatori di verificare o se per caso quella critica deriva solo da una convenienza o per personale tornaconto.

    Quindi la invito a sottomettere al giudizio pubblico le sue affermazioni critiche intorno a quella traduzione con dei fatti e delle precise indicazioni del dove e quali versetti sono tradotti male ecc.
    Sa, è cambiata un’epoca e non si condanna più senza prove anzi anche quando ci sono si cerca sempre di demolirle: Ci faccia capire dove è tradotta male. Non basta dire che non sa chi è il traduttore, un bel quadro o è bello o è brutto a prescindere da chi l’ha fatto, le pare ?

    Ma detto questo, citandomi il (Salmo 4.4-5) “Agitatevi, ma non peccate. Abbiate il vostro dire nel vostro cuore sul vostro letto, e tacete. “ Vuole per caso invitarmi al silenzio pur essendo scontento di questa religione ?

    La ringrazio, ma ha dimenticato il versetto successivo che dice :” Sacrificate i sacrifici di giustizia” e svelare che (Efesini 2.20) dice che la “pietra” non è pietro ma Gesù, è un sacrificio alla Giustizia, dovrebbe saperlo. “siete stati edificati sul fondamento degli apostoli e dei profeti, mentre Cristo Gesù stesso è la pietra angolare. “ e lo aveva capito anche pietro che dice: ““la stessa pietra che gli edificatori hanno rigettato è divenuta [la] testa dell’angolo” (1Pietro 2.47)

    No Lotharius, non sarà qualche TdG con la Svegliatevi in mano a far crollare il cupolone, crollerà perchè è vecchio, perché è fuori dalla storia, perché raccoglierà ciò che ha seminato; e poiché mi dice che scrivo sempre gli stessi versetti, oggi cambio, gliene mando uno nuovo più adatto alla circostanza, chissà che non riuscirà a farle riflettere: “Ed egli mi dice: “Le acque che hai visto, dove la meretrice siede, significano popoli e folle e nazioni e lingue. E le dieci corna che hai visto, e la bestia selvaggia, queste odieranno la meretrice e la renderanno devastata e nuda, e mangeranno le sue carni e la bruceranno completamente col fuoco. Poiché Dio ha messo nei loro cuori di eseguire il suo pensiero” (Rivelazione 17.15-17)

    Vede on sarà qualche TdG con la svegliatevi in mano, sarà Dio stesso a darvi una svegliata.
    IN pace

  74. LIBERAMENTE scrive:

    Lotharius, per quanto io possa ver studiato presso istituti cattolici, le posso garantire che le traduzioni e la diffusione della Bibbia a tutti, prima furono diffuse da parte di Valdes (anche se le sue traduzioni erano poi state, come dire, requisite dalla chiesa cattolica di allora), poi però vi furono con Gutenberg i protestanti che tradussero e diffusero i sacri testi in molte lingue e così, per controbilanziare tali traduzioni protestanti, anche la chiesa cattolica dovette diffondere le proprie che ritenne più giuste.

    Ma in questo ambito di traduzioni della Bibbia, vi è molto campanilismo formale e canonico che a volte storpia il vero significato del messaggio di Cristo e si finisce per temere le verità emerse anche dagli apocrifi di Qumram e dell’Egitto, quindi, se manca la vera conoscenza dei fatti di allora, si finisce oggi per avere moltissime relative e pressapochiste visioni della Bibbia senza avere l’unanimità almeno su quello che di canonico possa ver detto quel poverio cristo di 2000 anni fa.

  75. Squilpa scrive:

    Annarita, non capisce che le opere d’arte dell’epoca classica sono assai piu’ lontane nel tempo, peggio conservate, in gran parte distrutte, finanziate con meno mezzi di quelli della chiesa cattolica e via dicendo?
    Inoltre, non capisce che una religione ed una fede non si misurano col metro delle opere d’arte prodotte? Questo modo di giudicare da’ la misura esatta di quanto i cattolici hanno svilito la fede cristiana. Pensi solo a quanto era seria la fede cristiana, quando i fedeli erano nascosti nelle catacombe ed a tutto pensavano tranne che a finanziare capolavori con i decadenti denari della corrotta corte papale.

  76. Francesco scrive:

    Sal dovrebbe ricordare che la Chiesa Romana ha vissuto momenti ben peggiori di quello presente, e non cadde. Per questo il cupolone non cadrà. Se la Chiesa è edificata sul fondamento degli Apostoli e dei Profeti, e Pietro principe degli Apostoli afferma che la pietra angolare è Cristo, egli stesso quindi si appoggia su Cristo, allora la Chiesa è comunque fondata su Cristo, pur colla mediazione degli Apostoli e Profeti di cui Pietro è principe. Mi si perdoni la grammatica.

  77. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Perchè dovrebbe temermi? Mica siamo ad una gara! Sicuramente ho un certo fastidio quando cita in maniera spiccia le Sacre Scritture oppure quando denigra gratuitamente le encicliche papali che non ha mai letto e probabilmente accecato d’odio nemmeno capisce.
    Sono curioso di sapere cosa le ha fatto la Chiesa per riversargli addosso tutto quest’odio…

    Comunque non m’ha risposto: cosa sarà di noi dopo la morte e in base a cosa ci sarà il giudizio?…attendo risposta.
    Sulla vostra traduzione (vostra perchè lei la segue) mi sono (ci siamo) espresso più volte e anche l’ottimo Luis più volte l’ha smentita.

    Eppoi Sal il fatto di non aver mai rivelato gli autori denota da parte geovista una certa insicurezza o volontà di nascondere gli autori dalle critiche.
    E comunque lei ha ragione quando dice che una cosa per esser classificata brutta deve aver dei riscontri ma è pur vero che ci sono giudizi soggettivi (che si prestano a critiche variegate) e giudizi oggettivi di fronte ai quali il giudizio è unanime per l’evidenza.
    Ora, tralasciando la bellezza e la bruttezza, sulle traduzioni geoviste ci sono evidenti forzature per nascondere (guarda caso) quelli che sono i dogmi della Chiesa Cattolica, l’Inferno su tutti, per non parlare della Santa Croce. (la prego non vorrà rimetterci tutti ad evidenziare tali forzature e storpiature?).
    Quanto alla frase di San Paolo (2, 20) appunto il Cristo è la pietra (roccia) dove è edificata la Chiesa sulla base dei suoi insegnamenti e Pietro ne è il Vicario che sarà appunto deputato a fare le veci del Signore.
    Ma su questo punto è già stato scritto tanto, quindi…

    Sal ancora, sulla base di cosa identificate il Cristo con l’arcangelo Michele?
    Mi spiega anche perchè se esiste un Paradiso non può esistere un Inferno? Cioè come chiedevo prima cosa c’è per lei dopo il giudizio alla morte?
    Sia chiaro.
    Saluti

  78. john coltrane scrive:

    Da parecchi anni in Cina è aperta persecuzione del gruppo “falun Gong”, una sorta di pratica new age, a metà tra ginnastica yoga e spiritualità.
    Al di là del giudizio sulla loro ideologia, bisogna riconoscere che non si sono tirati indietro a sfidare il regime comu-capitalista che governa Pechino, pagandone salati risultati.

    » 28/04/2009 12:23
    CINA
    I seguaci del Falun Gong commemorano 10 anni di persecuzioni in Cina
    Manifestazioni pubbliche in Asia e nel mondo contro il Partito comunista cinese. Nel 1999 il gruppo aveva oltre 70 milioni di seguaci in Cina e fece una manifestazione di protesta. Da allora il culto è vietato e i membri puniti con carcere e tortura.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Ci sono state dimostrazioni in molte grandi città in Asia e nel mondo, ma non a Pechino, il 25 aprile 2009 per commemorare i 10 anni della persecuzione in Cina contro i seguaci del movimento Falun Gong. Nel decennio ci sono state decine di migliaia di arresti e migliaia di morti in carcere.

    A Yokohama (Giappone) circa 300 seguaci hanno sfidato una forte pioggia per protestare CONTRO LE TORTURE PRATICATE DAL PARTITO COMUNISTA CINESE.
    A Taipei (Taiwan) circa mille adepti hanno dimostrato in Freedom Square domandando la fine della persecuzione in Cina.
    A New York si sono radunati in oltre 3mila.
    A Hong Kong, dove il culto è consentito, centinaia di seguaci hanno marciato in modo pacifico dal Victoria Park al palazzo del governo, accompagnati da tre bande musicali, indossando camice gialle e mostrando striscioni con scritto “SCIOGLIETE COMPLETAMENTE IL PARTITO COMUNISTA CINESE”, o “50 milioni di eroi hanno lasciato il partito” in ricordo dei circa 53 milioni di membri della setta che sono usciti dal Pcc per protesta.

    Solo in Cina non ci sono state manifestazioni. A Pechino le strade erano presidiate dalla polizia, pronta a reprimere qualsiasi dimostrazione.

    Il gruppo, fondato sui principi di buddismo, taoismo e confucianesimo, predica “verità, compassione e tolleranza”, nonché una regolare pratica di meditazione e di esercizio fisico per ottenere una miglior salute.

    Il 25 aprile 1999 oltre 10mila membri Falun Gong hanno circondato il quartiere generale del Pcc a Pechino per protestare contro il divieto per il loro culto.
    All’epoca contava oltre 70 milioni di seguaci, tra cui molti membri del Pcc e funzionari di governo.
    In risposta Pechino ha iniziato una persecuzione sistematica, con il carcere per chiunque pratichi il culto o ne diffonda il materiale.
    Secondo i dati dello stesso Falun Gong, nei 10 anni oltre 3mila seguaci sono morti in carcere per le torture e le percosse e ci sono stati oltre 63mila casi documentati di torture, ma gruppi per i diritti umani parlano di “solo” un centinaio di morti in detenzione e di circa 8mila arrestati.
    Il gruppo lamenta che di recente le autorità hanno iniziato a perseguitare con minacce, percosse e arresti anche gli avvocati che li difendono.

    Il 23 aprile Jian Yu, portavoce del ministro degli Esteri, ha ripetuto in conferenza stampa che questo gruppo è vietato perché è “malvagio” e “ha violato i diritti umani tramite un controllo mentale della gente che causa malattie, infermità e anche la morte di molti seguaci e innocenti” e che le autorità non hanno violato alcuna legge

  79. Mauri scrive:

    @ Lotharius

    Scusi l’intromissione, toglierò presto il disturbo, ma mi colpiscono queste sue parole

    coerenti con l’esemplare amore e rispetto che emergono da queste altre:

  80. john coltrane scrive:

    Perfino i Mussulmani, in Cina, hanno l’”onore” di subire violente persecuzioni.

    Minoranza musulmana in Cina. La Situazione attuale degli Uiguri
    “La politica del governo cinese verso gli uiguri è molto simile a quella verso il popolo tibetano.
    Uiguri e tibetani soffrono sotto la stessa occupazione, entrambi sono repressi e dominati e devono sopportare le stesse umiliazioni”.

    È il commento di Urgen Tenzin, direttore esecutivo del centro tibetani per i diritti umani e la democrazia (Tchrd) ad AsiaNews, sulla e la repressione della polizia cinese verso le manifestazioni di Urumqi e in altre città dello Xinjiang.

    L’unica differenza – spiega Tenzin – è che “a differenza degli uiguri, il popolo tibetano ha una guida spirituale e morale nel Dalai Lama che di continuo sottolinea e invita tutti i tibetani a risolvere il problema del Tibet in modo non violento”.

    Le manifestazioni e gli scontri di questi giorni ricordano molto da vicino quanto è successo lo scorso anno in Tibet. Manifestazioni a Lhasa e in altre aree tibetane si sono trasformate in rivolte e violenze contro l’esercito e la popolazione han.
    Pechino ha accusato i tibetani di terrorismo e di voler minare le Olimpiadi con la violenza.

    “Questo giudizio [sulla violenza ] è una voce della propaganda ufficiale cinese.
    Nel marzo 2008 vi è stata una protesta generale, ma seguendo le indicazioni del Dalai Lama, ispirate al Mahatma Gandhi, essa doveva essere non violenta. Purtroppo, la macchina della propaganda cinese ha usato ogni manipolazione per mostrare le proteste come violente. Gli incidenti successi il 14 marzo – dove alcuni negozi di cinesi sono stati bruciati e alcuni di etnia han sono morti – sono scoppiati da una aspra provocazione.
    Ma la propaganda cinese ha mostrato a tutto il mondo “la violenza” dei tibetani. Ma tutto il mondo ha potuto vedere ovunque manifestazioni non violente di tibetani”.

    Secondo Tenzin, dalle manifestazioni e dalle violenze a Urumqi la Cina dovrebbe imparare una lezione: “La frustrazione dei tibetani aumentano; diveniamo sempre più stufi davanti alla mancanza di sincerità della Cina nel voler risolvere il problema tibetano.
    Pechino dovrebbe cercare di negoziare con il Dalai Lama e trovare una soluzione mentre egli è vivo. Nessuno di noi può prevedere cosa succederà alla sua morte.
    Fino ad ora egli predica e chiede la non violenza, ma in seguito…”.

  81. john coltrane scrive:

    Probabilmente la Cina, non fosse altro che x la sua estesione geografica, si propone come “leader” delle persecuzioni di chi sa che la vita non è “materia e nulla subito dopo”.

    Cina, i martiri dell’era moderna
    La famiglia di mons. Jia Zhiguo, vescovo della provincia cinese dell’Hebei, ha chiesto per mesi il suo rilascio, ma non ha ottenuto risposta.
    Mons Zhiguo ha quindi passato le feste del capodanno cinese in prigione.
    Il prelato è stato sequestrato lo scorso 30 marzo, proprio durante un incontro della Commissione vaticana sulla Cina. Fonti di AsiaNews affermano che vi sono decine di sacerdoti fedeli al Papa nei laogai e altre decine di vescovi in isolamento.
    La persecuzione dei cattolici in Cina è iniziata già nel ventennio prima della conquista del potere da parte di Mao Zedong nel 1949.
    Nel novembre del 1927 le guardie rosse massacrarono 600 persone nel piccolo villaggio di Jiesheng nel Guangdong, QUASI TUTTI CATTOLICI.
    Nel febbraio del 1940 le truppe di Mao trucidarono 12 religiosi cinesi della Congragazine di S. Giovanni.
    Nel 1947, 36 monaci del Monastero di Yanjiping vennero assassinati.
    Migliaia sono i martiri della Chiesa Cattolica cinese, fra questi S.E. il Cardinale Kung Pin Mei, detenuto per 32 anni nei laogai, Padre Beda Zhang, che morì per le TORTURE ricevute dopo 94 giorni di carcere, Padre Saverio Tsai che passò 35 anni della sua vita nei laogai.
    Padre Mathew-Koo ha trascorso 10 anni della sua vita in carcere e 19 nei laogai.
    LA SUA CONDANNA FU PROLUNGATA PERCHE’ TROVATO A PREGARE MENTRE ERA DETENUTO.
    Quanti dei nostri peggiori criminali hanno scontato una pena così lunga?
    La persecuzione continua ai giorni nostri: padre Lu Xiaozhou venne arrestato nel 2003 mentre stava per dare l’estrema unzione ad un moribondo, mons. Han Dingxian, dopo aver passato almeno 35 ANNI DELLA SUA VITA nei laogai, è morto in ospedale nel 2007.
    La sua salma è stata immediatamente cremata X NASCONDERE LE TORTURE.
    Mons. Liu Difen, morto in prigione; il corpo venne consegnato ai parenti che poterono notare due buchi alla schiena, in cui si poteva infilare il dito, segno di torture.
    Ancora oggi, non si hanno notizie di molti prelati nelle mani della polizia, fra questi mons. Giacomo Su Zhimin, 76 anni, arrestato dal 1997.
    Non si hanno sue notizie dal novembre 2003. Mons. Cosma Shi Enxiang, 87 anni, venne arrestato il 13 aprile 2001, dopo aver precedentemente passato 30 anni in carcere.
    È possibile che tutti questi martiri, passati e presenti, possano essere sacrificati agli interessi economici del regime comunista cinese e delle imprese che fanno affari con Pechino?
    Toni Brandi

    Eh sì, caro Brandi, è perfettamente possibile: in un mondo che vuole far fuori DIO, il nuovo idolo sostitutivo è il businness, l’economia “di mercato”: questa è la /amara/ realtà.

  82. Sal scrive:

    @ Lotharius
    Vado con ordine – Non è odio è l’adempimento di Giolele 2.29-32 richiamato in Atti 2.28 e 1Corinti 12.4-11

    Cosa sarà dopo la morte. – nulla ! Proprio nulla. Si ritorna da dove si è venuti. Dove stava prima della nascita ? Lì ritorna.

    Il giudizio ? – Se la gomma è bucata e non gira più come dovrebbe, lei che fa si arrabbia con la gomma, la punisce perchè si è bucata o la sostituisce ? Dio sarebbe meno intelligente di lei ?

    Critiche per gli autori ? – Qualunque capolavoro è sottoposto a critiche, mille teste mille opinioni, alcune pro alcune contro, alcuni presuntuosi alcuni intelligenti, alcuni abili, alcuni scarponi è la storia del bianco e del nero, dei giusti e degli ingiusti, dei buoni e dei cattivi all’interno della quale va valutato perché alcuni cambiano idea o se la sono formata così.

    Forzature per nascondere i dogmi – Implicitamente ammette che potrebbero esserci state anche forzature dall’altra parte per sostenere i dogmi le pare ? Due fazioni in Campo, la luce e le tenebre ciascuno tira l’acqua al suo mulino; si tratta solo di verificare chi è in buona fede, chi è onesto, chi mette gli interessi della Verità di fronte ai propri. (Leone XIII insegna)

    L’identificazione del Cristo con Michele è una deduzione supportata dal confronto di molte scritture – L’unico chiamato arcangelo, (Giuda9), uno dei primi principi che va in aiuto al popolo (Daniele 10.13,20,21,-12.1) – (Rivelazione 12.7-10-12; 19.11-13) l’unico menzionato per nome oltre Gabriele (angelo)

    Se esiste il Paradiso esiste anche l’inferno ? – Non sono gli opposti. Sono luoghi ma non opposti.
    Paradiso = Giardino riferito all’Eden dove c’era il fiume che si divideva i 4 rami Pison, Ghion, Iddechel, Eufrate

    Inferno = Tomba sotto terra. Luogo dove si mettono i cadaveri, odierna cremazione.

    Il Giudizio ? – (1Pietro 3.13) “chi vi farà del male se divenite zelanti nel bene?”

    (Romani 2.14-15) “Poiché tutte le volte che quelli delle nazioni che non hanno legge fanno per natura le cose della legge, questi, benché non abbiano legge, sono legge a se stessi. Essi sono i medesimi che dimostrano come la sostanza della legge sia scritta nei loro cuori, mentre la loro coscienza rende testimonianza con loro e, nei loro propri pensieri, sono accusati oppure scusati”

    (1Corinti 8.7) “Tuttavia, non in tutti è questa conoscenza; ma alcuni, essendo finora abituati all’idolo, mangiano il cibo come qualche cosa sacrificata all’idolo, e la loro coscienza, essendo debole, è contaminata. “

    La coscienza infatti è stata definita “la presenza di Dio nell’uomo”, “la nostra natura originale” e perfino “la voce di Dio”. “Il giudice interiore” non va messa a tacere.

    Ma la coscenza va edificata, addestrata, coltivata.
    Coscenza = Con conoscenza. (No con ignoranza, no con suprestizione, no con arroganza)
    In pace

  83. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Ma che dice? In Gioele (2. 29-32) la profezia si rifà a Gerusalemme rea di aver crocifisso Dio (Gesù Cristo) e quindi di non averlo riconosciuto come Messia…e nel verso (32) è evidente che il monte di Sion rappresenta la Chiesa di Cristo (infatti al di fuori di essa non v’è salvezza), mica si riferisce alla torre di Guardia!
    Sal che mi combina? Smetta di interpretare alla lettera ogni singolo pezzo biblico…

    Andiamo avanti…i dogmi: essi vengono dallo studio secolare delle Scritture (e in esse sono riportati)…nessuna fazione, noi (la Chiesa Cattolica) siamo nati dal martirio di Pietro e degli altri Apostoli e dal Protomartire Stefano morti per testimoniare Cristo Re (seconda persona della SS Trinità)…non sono certo morti come precursori della Watch Tower…

    Avanti…la morte: ecco uno dei pezzi che vi rende in assoluto imbarazzanti ovvero dopo la morte il niente…niente…Dio ci fa dal niente per poi stroncarci (termine a voi molto caro) tranne alcuni che vengono ricreati per vivere in Paradiso (quello dei tdg, sempre guarda caso)…

    Poi l’arcangelo San Michele (primo esempio d’umiltà e obbedienza) identificato con il Cristo (in base a deduzioni) è quanto di più ridicolo (mi perdoni) possa esistere…
    La battaglia in cielo con Lucifero avvenne per la superbia di quest’ultimo che non volle accettare che il Cristo si sarebbe fatto uomo attraverso una Vergine che sarebbe diventata la Regina di tutte le creature celesti, lui non volle e Michele (quis ut Deus?)lo sconfisse spedendolo all’Inferno giusto luogo di sofferenze eterne dove ora dimora e dimorerà per sempre insieme alle anime dannate (eppure è così semplice!).

    Sal impari a conoscere bene Cristo e i suoi insegnamenti…non si lasci trasportare dalla torre di guardia.

  84. Sal scrive:

    @ Lotharius,
    si ,come le piace. Se è contento così, sono contento per lei, rimanga lì,sotto il cupolone e si faccia fare un miracolo dalla beata di Madjugore per fermare il blocco che le sta arrivando sul testone.

    Ha ragione lei su tutta la linea, siete la meraviglia delle meraviglie, siete sempre stati casti e puri, siete i cervellotici più raffinati che l’universo mondo storicamente ha riconosciuto.

    Siete gli amati da Dio e fratelli di Cristo. Siete i santi della storia e gli invincibili della fede. Siete il meglio dell’universo.

    Che vuole che le dica di più il vostro è tutto bello giusto casto esente da errore e da imperfezione. Gli altri non capiscono niente, vede che quei semi di verità si sono seccati e ammuffiti.

    Il vostro germogliare sarà per la felicità e la serenità, per l’ordine e la legge, senza di voi il mondo non esisterebbe e non potrebbe conoscere felicità e gioia.

    E’ contento così ? O non le va bene neanche questo, si tranquillizzi e me lo dica cambierò versione secondo ciò che le aggrada di più. Contento ? – Attento al cupolone !

  85. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Guardi che io mica ho detto che i cattolici sono tutti perfetti!
    Anche i cattolici vanno all’inferno (e non sono pochi, ahimè) e solo lei che sostiene che per piacere a Dio bisogna seguire alla lettera la Bibbia del nuovo mondo.

    Io quello che non capisco è, perchè Dio avrebbe aspettato 1900 anni per salvare qualcuno permettendo a tutti di credere che è morto su una croce invece che su un palo ecc…fino a quando Russel (per quanto a lei non la riguardi deve a lui la Bibbia che tanto le stà a cuore le cui traduzioni ed interpretazioni la salveranno dalla Chiesa apostata).
    Ci ha mai pensato?
    Risponda seriamente, in maniera logica e non sparando miriadi di versetti.
    Grazie
    Saluti

  86. john coltrane scrive:

    SAL, dunque lei si aspetta di tornare nel nulla; e non ci vede alcuna contraddizione con il fatto che DIO ci abbia creati, ci faccia girare un pò di volte attorno al sole, e poi, appunto, tutti nel nulla?
    Solo x capire bene il suo pensiero escatologico, xchè sinceramente non è facile, dopo mesi e mesi di sua presenza giornaliera, capire cosa lei pensa.
    In pace.

  87. Simon de Cyrène scrive:

    Ottime notizie oggi: il Santo Padre ha firmato i decreti che ricoscono le virtù eroiche di 7 nuovi Venerabili, i miracoli di una beata che sarà quindi proclamata santa, e di 5 venerabili che saranno quindi nominati beati prossimamente, ma anche i Martirî di un Vescovo, di un Sacerdote e di un Laico che sono quindi anch’essi ormai considerati beati.

    - il martirio del Servo di Dio Szilárd Bogdánffy, Vescovo di Oradea Mare dei Latini; nato a Feketetó (Romania) il 21 febbraio 1911 e morto nel carcere di Nagyenyed (Romania) il 2 ottobre 1953;

    - il martirio del Servo di Dio Gerardo Hirschfelder, Sacerdote diocesano; nato a Glatz (Germania) il 17 febbraio 1907 e morto nel campo di concentramento di Dachau (Germania) il 1° agosto 1942;

    - il martirio del Servo di Dio Luigi Grozde, Laico, Membro dell’Azione Cattolica; nato a Gorenje Vodale (Slovenia) il 27 maggio 1923 e ucciso, in odio alla Fede, a Mirna (Slovenia) il 1° gennaio 1943;

    Tutti e tre in Cristo Gesù assieme a Arshed Masih, 38enne cristiano pakistano, morto bruciato per la sua fede questa settimana.

    Nuovi santi che possono intercedere per aiutarci a mantenerci nella Fede del Cristo, senza mai abiurare anche a costo della nostra vita e senza mai mancare alla Carità.

    (http://www.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=367816)

    In Pace

  88. Sal scrive:

    @ John Coltrane
    mi incuriosisce il fatto che lei voglia sapere cosa ne penso io.
    lei conosce le scritture dovrebbe sapere cosa dicono a lei.
    Lei sa dove stava prima di nascere ? Ecco tornerà dove stava. Non le piace ? Si trovi un’altra risposta. Cosa le dice la Bibbia ? Può darsi che a lei suggerisca una versione diversa visto che l’amico Lotharius contesta perfino la Bibbia.

    Se dico il paradiso non piace, se gli dico l’inferno è tradotta male, se gli dico il purgatorio dice che non esiste più perchè qualche papa l’ha cancellato, se dico torna dov’era non piace neppure.

    Eppure il cattolicesimo è la religione fatta apposta per accontentare tutti anche i pedofili l’importante è stare dentro come diceva Squilpa, ha insegnato che bastava confessarsi e fare come si vuole, allora probabilmente andrete dove vi fa più piacere che ne so la madonna già ci sta con il corpo probabilmente ci andranno pure gli amici cattolici forumisti e apriranno un nuovo blog per chattare con gli angeli e magari li vorranno pure contestare per non essere stati così bravi da punire velocemente con le pere le ruote e i roghi.

    Mi interesserebbe invece sapere cosa pensa lei del Tartaro, cosa sono le fosse di dense tenebre di cui parla Pietro. Chissà forse Lotharuius e Symon andranno lì a farsi la scopetta, ma non so come faranno al buio magari con LeoneXIII e B16 potranno farsi un tresette , a perdere si intende a perdere. Per conto mio ciascuno può andare dove gli piace di più.
    “Date a chi [chiede] la tassa, la tassa; a chi [chiede] il tributo, il tributo; a chi [chiede] timore, tale timore; a chi [chiede] onore, tale onore. Non siate debitori di nulla a nessuno” (Romani 13.7-8)
    Come vede eseguo.

  89. Sal scrive:

    @ Lotharius,
    che i cattolici non sono tutti perfetti, lo dice pure il Salmo 14.3 “Tutti si sono sviati, tutti sono similmente corrotti; Non c’è chi faccia il bene, Nemmeno uno.” quindi come vede è una storia che viene da lontano, già scritta.

    In quanto all’inferno, non ci vanno solo alcuni, essendo la tomba a meno che lei non pensi di fare come L’immortale – ne rimarrà solo uno, Lotharius, colui che non muore mai.

    Se è morto cristo lei vuole essere diverso ? Ognuno ha diritto alle proprie idee, anche lei, anche se sono un po’ stravaganti, i figli della vergine, il corpo in paradiso, e la vita eterna, Lotharius, via sia serio eterna,….. ma dove, si annoierebbe e poi scusi da solo o con una donna, magari in due riesce meglio ci si annoia meno, ma sempre da solo magari un po’ vecchiotto, pensi alla beffa; da prete sempre da solo, nella vita eterna sempre da solo, c’è da consumarsi le mani, dai Lotharius, sia serio. Ha ragione Xagena allora.

    Vede, se lei non capisce, è un suo problema, e se vuole stare da solo è anche quello un suo problema (basta che non siano ragazzini- spero che sia una raccomandazione iutile), io ci ho provato , ma è senza speranza, peccato che non capisca, davvero un peccato il Salmo 49.29 le ha già fornito la risposta: “ L’uomo terreno, quantunque in onore, che non comprende, In realtà è paragonabile alle bestie che sono state distrutte.” E’ la Bibbia che risponde alle sue parole mica io, proprio un peccato che lei non capisca.

    Almeno Russel la moglie l’aveva ma lei che vuole andare in carrettino a mano per l’eternità,…. sia serio se no fa ridere tutto il forum fino sul colle e poi ci fa brutta figura.

    Almeno si faccia un bel sogno.

  90. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Lei si fa portavoce degli atei su questo forum facendo proselitismo spiccio, ma guardandosi bene dal dire cosa pensa veramente di loro o come la pensano i geovisti o similari come lei, si fa ammirare parlando male della Chiesa e dei Papi e quei 4 fessi tutti contenti…

    Ma che le diranno quando dovrà dire loro (ai vari Meis, squilpa, xagena, marina ecc) che per non essere stroncati (sic!) devono iniziare a leggere “Torre di Guardia”?.

    Che strano Sal prendete tutta la Bibbia ma per differenziarvi dovete per forza di cose negare le verità cattoliche…ci ha mai pensato?

    Eppoi non mi ha ancora risposto…Possibile che Dio abbia aspettato 1900 anni per creare una Bibbia che con le sue interpretazioni salvasse l’uomo? Prima di questa tutti stroncati?????

    Attendo risposta, max serietà, no perditempo, no lenzuolate di versetti biblici tradotti a proprio uso e consumo.

    Saluti

  91. john coltrane scrive:

    Egregio Sal, non è curiosità, si sta parlando di religione, di DIO, e del suo contrario, ateismo, agnosticismo; quando leggo Squiilpa, so di parlare con un non credente, così come con Bo.Mario, Meis, ecc.
    Dunque ho visto come una novità la sua convinzione che dopo la morte, il nulla.
    Ne implica, credo, che lei citi le Scrittture con un fine di dimostrare che DIO non esiste.
    Nessun problema: basta saperlo.
    Saluti

  92. Sal scrive:

    @ Lotharius,
    amico mio, lei si scopre troppo facilmente, non credevo fosse così ingenuo. Lei è invidioso. Però, non male per essere un cattolico.

    (Marco 15.10) – dice che “Gesù sapeva che lo avevano consegnato per invidia.” e guarda caso è stato condannato proprio dai “sacerdoti” ; il lupo perde il pelo ma non il vizio. – Universale senza luogo senza tempo.

    Che le importa se alcuni qui sul blog condividono ciò che scrivo ? Se è la verità dovrebbe esserne contento no ? E invece, voi volete l’esclusiva, l’inchino, il privilegio “i primi posti ai pasti serali” (Matteo 23.6) allora è vero quello che ipotizza qualcuno che vi state sbranando a vicenda per mantenere un privilegio, che è una guerra al papato
    .
    Vedi che guaio ha combinato la globalizzazione, ora ciascuno vuole tornare ad essere il gestore del suo piccolo pollaio. Il Sud America tornerà alla dottrina della liberazione, gli Usa torneranno all’indipendenza, l’Europa tornerà all’ateismo e fine dei giochi ognuno per se Dio per tutti e Lotharius andrà a rosicare (consumandosi ) i gomiti nell’aldiquà e continuando a restare scapolo.

    La credevo più saggio. “Gli uomini dediti al male non possono capire il giudizio, ma quelli che cercano Geova possono capire ogni cosa” (Proverbi 28.5)

    Non c’è bisogno della Torre di Guardia si capisce con il cuore. (Filippesi 1.18) “essendo stati illuminati gli occhi del vostro cuore,”

  93. Mauri scrive:

    Pardon, vedo che su un mio post non sono comparse le citazioni che avevo fatto del sig. Lotharius.
    Forse non funziona il copia-incolla, quindi rimedio scrivendo tutto ex novo. La frase che mi creava perplessità era questa:

    Sono curioso di sapere cosa le ha fatto la Chiesa per riversargli addosso tutto quest’odio

    scritta qualche tempo dopo questa:

    siamo ufficialmente un paese Ateo dove anche i vergognosi Testimoni di geova (nota mia: perfino agli dèi pagani si concede il privilegio dell’iniziale del nome maiuscolo, lo si mette minuscolo al nome del vero Dio!) hanno liceità ed esistenza e sono posti sullo stesso piano nostro.

    Beh, in effetti qui non c’è solo odio, ma disprezzo e superbia. Grande coerenza!

  94. Lotharius scrive:

    @ Sal

    Ma guardi che a me non me ne frega un’ acca di piacere agli agli altri…se dico questo lo faccio esclusivamente per salvarvi l’anima.

    Vede Sal, lei è così accecato d’odio e di livore che non s’accorge nemmeno che io tutto ciò non lo faccio per proselitismo spiccio (io parlo chiaro non faccio accordi come fa lei con gli atei mentre in cuor suo li disprezza perchè non leggono le traduzioni del nuovo mondo) ma semplicemente perchè si ravveda con cuore contrito (anche nell’ultimo minuto della sua vita) mentre lei è un disco rotto: preti cattivi, pedofili, ladri ecc.

    Sal, la Carità si fa nella Verità senza compromessi o interpretazioni grossolane di cose sacre (alla Russell o chi l’ha fatte per lui).
    E si ricordi: che come uno dei ladroni pentiti si salvò all’ultimo ed entrò con Dio in Paradiso ci fu l’altro che cadde invece all’inferno raggiungendo Giuda…ed è la fine che potrebbe fare lei se non si ravvederà…
    Il ravvedimento è la Grazia che le auguro (a lei e a tutti gli atei e Tdg scriventi su questo blog) in questo giorno delle Palme.
    Saluti

  95. Lotharius scrive:

    @ Mauri

    Le rispondo con sincerità, geova lo scrivo con la minuscola (come tutti gli altri falsi dei) perchè inteso nel modo dei Tdg non è il vero Dio Uno e Trino.
    Eppoi scusi, l’unica vera Fede rivelata bimillenaria alla pari con 4 o 5 avventisti?
    Sia serio, io non conosco l’umano rispetto quando si tratta di difendere Dio (Padre, Figlio e S.Santo).
    Adesso per i primi che si alzano e che diventano adoratori delle zucchine gli dobbiamo rispetto scrivendo Zucchine con la maiuscola o permettendo di insultare la Chiesa perchè al posto di santo (sulla Bibbia) traducono zucchina?
    E’ richiesta serietà ma soprattutto intelligenza.
    Saluti

  96. Francesco scrive:

    Egregio Sal, se Vossignoria vede col cuore, getti al fuoco, oltre alla Torre di Guardia, anche la Sua Bibbiaccia. Mi chiedo: Che Se ne fa Lei, tanto saggia e sapiente, illuminata e soave, della Legge e dei Profeti, quando il Verbo di Dio è scritto nel Suo cuore beato? Se ho ben capito, Ella usa la Bibbia solo per convincere dei pagani come noialtri cattolici. Mi creda: lasci perdere! Siamo già tutti dannati! Peraltro, voglia cortesemente ricordare che anche il diavolo cita i versetti biblici per i suoi sporchi fini. Legga Matteo 4 (le tentazioni di Cristo). O forse questo è un brano interpolato da qualche falsario gesuita?

  97. Francesco scrive:

    Ovviamente egregio significa: “che sta fuori dal gregge”, quel gregge di cui Cristo è Pastore nella persona vicaria di Pietro e dei Suoi successori.

  98. Sal scrive:

    @ Francesco

    lei che è nel gregge, dovrebbe sapere che Gesù dice che il “suo” gregge non avrebbe ascoltato i falsi pastori o lupi. Di che si preoccupa, forse che la sua fede vacilla ? Di che ha paura ?
    Io non voglio convincere né cristiani né pagani. Come dice la “sua” Bibbia, io suono una tromba. Se a qualcuno piace il suono lasci che sia ciascuno a decidere e non sia scontento se faccio la brutta figura che faccio, andrà tutto a suo favore.

    Così ciascuno potrà capire qual’è la tromba stonata. Certamente la mia.

    Io non le ho mica chiesto di zittirsi anzi il contrario, la invito a farci conoscere i suoi pensieri a riempire il blog dei suoi commenti. Tutti abbiamo sempre qualcosa da imparare dagli altri, certo che se le spara grosse o troppo difficili da capire per la mia povera mente, non pretenderà che la seguo.

    Non capisco tutta questa avversione per la Torre di Guardia, se sono scemenze, le sarà più che facile smascherare le bugie e tornerà a suo vantaggio e gloria.
    Certo che anche il Diavolo cita i versetti, mica lo nego anzi, ha sempre fatto di tutto per vietare la conoscenza delle scritture, ha tormentato e torturato i traduttori, le ha bruciate nel fuoco come dice lei, (vede che è pratico) tutte le bibbia che erano n circolazione e bruciava non solo i traduttori ma anche i possessori anche se erano ciechi. Anche il Diavolo ha una forte avversione per la Bibbia e la conosce. Ma la conosce male perché la applica sempre in modo Misterioso o al contrario.

    Sia clemente, sia benigno, sia generoso, porga l’altra guancia e lasci che ciascuno dica la sua. Mica è lei a condurre i giochi, o la sua fede non è così sostanziosa ?
    Dio sa gestire le sue cose, non crede ? Lasci che sia Lui a giudicare. Lei si limiti a fare la pecora e ce la fa.

  99. ritaroma scrive:

    Sal (29 marc. ore 3,53) Quandoho letto il suo post x Francesco mi ero quasi convinta della sua sincerità, ma la frase finale mi ha fatto ricordare che ” il lupo, perde il pelo ma non il vizio”…. cos’ le ricordo – nel caso avesse confuso “la PORTA stretta” con gli ovili della sua zona- che noi cristiani cattolici, non siamo “pecore”, ma le “pecorelle del Signore” che è tutta un’altra cosa! Buona Santa Pasqua!

  100. mauro scrive:

    Caro Lothatius, mi ha incuriosito tanto il suo modo di ragionare che sento il bisogno di rispondere, non invitato, al suo commento indirizato a Mauri, che non sono io.

    Le religioni monoteiste hanno un unico Dio che, benchè sia lo stesso, viene chiamato in modi diversi. Vogliamo metterci idealmente al posto di Dio (alias Allah, Geova etc.) e vedere e comprendere ciò che vede lui? Si trova ad aver piu’ religioni che dicono ognuna di essere quella vera. Non le sembra una baggianata? sembrano tutti adoratori di zucchine perchè Lui, Dio, viene conteso, non a furor di popolo (l’intera umanità come sarebbe suo desiderio) ma di eresie, scomuniche, fatue etc.

    Certo che bisogna usare l’intelligenza ma è evidente che sia diventata un optional non piu’ richiesto sulla terra da molto tempo.

  101. Francesco scrive:

    @ Sal; io non intendo farLe fare brutta figura, deriderLa, offenderLa (come prova a fare Lei, ma ormai è difficile che io me la prenda per un’insulto alla mia persona): solamente cerco di praticare, laddove necessario, quella che si chiama correctio fraterna. Mi permetto di ritenerLa in bisogno di essa. Capisco che questo luogo pubblico non è l’ambiente più adatto, tuttavia non vedo altro modo di consigliarLa, sempre per quanto è nelle mie limitate possibilità. Voglia infine cortesemente scusarmi l’ironia del mio vecchio post, ma con ironia Lei ha replicato: siamo pari e ciò mi fa piacere.

  102. Pasquale scrive:

    cari blogghisti non affannatevi ad affermare la moneta dalle facce credente ed ateo, perchè dio non esiste. Una rimostrazione per dimostrazione : Padre nostro dovrebbe essere psicofisicamente scritto e pronunciato sempre secondo la formula di parole: Padre universale, che sei nei cieli, vena il regno tuo, sia santificato il tuo nome, sia la tua volontà fatta, così in cielo come in terra. Dispensa oggi il nostro pane quotidiano, e rispunti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci in tentazione, ma liberaci dal male.

    Questo è quello esatto scritto.

    VA:F [1.9.3_1094]