Settimana Santa, due brani dell'omelia di Papa Benedetto

[photopress:papa_palme.jpg,full,alignleft]Dall’omelia del Papa per la Domenica delle Palme, estraggo questi due brani.
Ci troviamo, per così dire, in una cordata con Gesù Cristo – insieme con Lui nella salita verso le altezze di Dio. Egli ci tira e ci sostiene. Fa parte della sequela di Cristo che ci lasciamo integrare in tale cordata; che accettiamo di non potercela fare da soli. Fa parte di essa questo atto di umiltà, l’entrare nel «noi» della Chiesa; l’aggrapparsi alla cordata, la responsabilità della comunione – il non strappare la corda con la caparbietà e la saccenteria. L’umile credere con la Chiesa, come essere saldati nella cordata dell’ascesa verso Dio, è una condizione essenziale della sequela. Di questo essere nell’insieme della cordata fa parte anche il non comportarsi da padroni della Parola di Dio, il non correre dietro un’idea sbagliata di emancipazione. L’umiltà dell’«essere-con» è essenziale per l’ascesa. Fa anche parte di essa che nei Sacramenti ci lasciamo sempre di nuovo prendere per mano dal Signore; che da Lui ci lasciamo purificare e corroborare; che accettiamo la disciplina dell’ascesa, anche se siamo stanchi.
(…) La fede in Gesù Cristo non è un’invenzione leggendaria. Essa si fonda su di una storia veramente accaduta. Questa storia noi la possiamo, per così dire, contemplare e toccare. È commovente trovarsi a Nazaret nel luogo dove l’Angelo apparve a Maria e le trasmise il compito di diventare la Madre del Redentore. È commovente essere a Betlemme nel luogo dove il Verbo, fattosi carne, è venuto ad abitare fra noi; mettere il piede sul terreno santo in cui Dio ha voluto farsi uomo e bambino. È commovente salire la scala verso il Calvario fino al luogo in cui Gesù è morto per noi sulla Croce. E stare infine davanti al sepolcro vuoto; pregare là dove la sua santa salma riposò e dove il terzo giorno avvenne la risurrezione. Seguire le vie esteriori di Gesù deve aiutarci a camminare più gioiosamente e con una nuova certezza sulla via interiore che Egli ci ha indicato e che è Lui stesso.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

65 risposte a Settimana Santa, due brani dell'omelia di Papa Benedetto

  1. Sal scrive:

    (2Corinti 2.14) “Ma siano rese grazie a Dio che sempre ci conduce in trionfale processione in compagnia del Cristo e per mezzo nostro rende percettibile in ogni luogo l’odore della conoscenza di lui!”

    Aggrapparsi alla cordata citata dal papa, ha uno scopo preciso, a prescindere dall’accettazione, dal volerlo fare, dallo stare insieme, lo scopo non è la responsabilità della comunione o volontà di commuoversi ma la responsabilità di divulgare la conoscenza di Lui e per farlo è necessario sviluppare la mente di cristo. (1Corinti 2.16)

    Come si può sostenere che nella chiesa c’è la volontà di aggrapparsi, di farsi prendere per mano, se la storia ha dimostrato che sono chiacchiere, sono solo parole al vento e che i fatti dimostrano ben altro ? Come si fa a recuperare una credibilità già persa e non per qualche svista, ma perchè non c’è mai stata ?

    Il furto d’identità ! Come avviene ? Come si fa ? Molto semplice, basta che il truffatore riesca ad accumulare abbastanza dati per potersi spacciare per qualcun altro che in realtà non è. Alla base c’è la promessa che, facendo certe cose magari non difficili, non pericolose, si realizzerà un vantaggio incredibile.

    Come proteggersi ? Il suggerimento è sempre lo stesso, verificare che chi propone l’affare sia la persona giusta e che abbia una buona reputazione e che l’affare sia realistico. Proviamo a fare la prova:
    Chi propone cosa ? – La chiesa propone la salvezza. Ma non è la sola, anche molte altre religioni.
    Perchè sceglierla ? – Che reputazione ha ? – Terribile
    Cosa propone ? – Impossibile verificare il risultato. Il paradiso, forse, ma dopo la morte.
    Potrebbe essere un furto di identità ? Certo, i requisiti non combaciano. Loro sostengono se stessi nessun altro garante.
    Conoscono Dio o il suo progetto ? No! Dicono che è un Mistero.
    Il loro odore rende percettibile la conoscenza di lui ? No ! Lo hanno già dichiarato dicendo che “C’è una puzza di Satana”
    Sanno quando sarà la fine di cui parla Gesù ? Nemmeno questo.
    Sanno dov’è il paradiso ? NO ! Cosa si farà lì ? Nemmeno

    Perchè allora partecipare ad una cordata che non sa dove va e non sa quando arriva ? Specialmente se il successivo suggerimento del Vangelo è quello di non essere inegualmente aggiogati all’illegalità ? (2Corinti 6.14)
    Abbiamo prove di illegalità ? – Si anche storiche.

    Meglio seguire il suggerimento di Paolo, La vostra ragionevolezza divenga nota. Gesù ricorda: “ ? Abbiate sale in voi stessi – (Marco 9.50); Le cattive compagnie corrompono le utili abitudini.(1Corinti 15.33);
    “ Tutti quelli che sono venuti invece di me sono ladri e rapinatori; ma le pecore non li hanno ascoltati. (Giovanni 10.8)- “Poiché c’è un solo Dio, e un solo mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù,” (1Timoteo 2.5)

    Un solo Dio non tre, nessun intermediario nè per la messa, nè per la confessione, nè per la processione. Ed è anche strano che se l’unico mediatore è Gesù, Lui non appare mai, solo la madre, chissà perché.

  2. Salvatore scrive:

    SAL, ore 9:53 di oggi. Questa di SAL è la parola definitiva sull’argomento ed ancdrebbe letta in piedi. Tutto ciò che sarà scritto dopo questo post è totalmente superfluo.
    I posts di SAL ci fanno capire perchè la chiesa non ha mai incoraggiato la libertà di coscienza, di lettura e neppure il senso critico dei fedeli. Bravo SAL !

  3. Jacu scrive:

    Prima leggevo questo blog quasi quotidianamente, ora leggo solo i post di tornielli, perché gli altri interventi non hanno spesso nulla a che fare con l’articolo e si riducono a battibecchi quasi personali.
    Peccato!

  4. P.Danilo scrive:

    Sal, ma chi le dice che Gesù Risorto non appare mai? Lui ha promesso di essere presso i Suoi (para-eimi) fino alla consumazione dei secoli. Il fatto è che i Suoi, che lo vedono ogni giorno, non vanno a scriverlo sul N.Y.T. et similia. E chi le ha detto che i Suoi non sanno la data precisa del suo ritorno-non-ritorno? In verità, si tratterà del Giorno grande della sua grande Manifestazione, perché Lui non è mai andato via. Lei non può avere la pretesa di capire le Sacre Scritture perché non conosce il metodo della compitazione e lettura del testo sacro, un metodo riservatissimo, trasmesso oralmente. Quindi, per favore, ci risparmi i suoi commenti.

  5. mauro scrive:

    Caro P.Danilo, ho letto della sua cosiddetta “compitazione e lettura del testo sacro” come un metodo riservatissimo. Devo dire che per poco non mi sono messo a ridere.
    Diciamo che è impossibile perchè Gesu’ è venuto sulla terra a portare un messaggio divino agli uomini e se questo messaggio fosse in codice, a cominciare dagli apostoli, se ne sarebbero subito disinteressati perchè troppo complicato per le capacità mentali di allora e per la poca cultura che avevano essi stessi non essendo certi dottori della Legge ebraica ma semplici pescatori etc.. Se fosse un metodo di interpretazione conoscere cosa sia il cristianesimo, sarebbe fallito sul nascere perchè non avrebbe trovato terreno fecondo su cui impiantare le proprie radici.

    E’ vero invece che la lettura dei testi sacri, con il passare del tempo, è diventata un metodo per stare al passo dei tempi in quanto è ovvio che Gesu’ poteva parlare solo della realtà in cui viveva assieme agli apostoli che corrisponde anche alla realtà in cui Dio stesso è intevenuto tramite la persona di Gesu’ per far conoscere all’uomo il suo disegno divino, che rimane sempre un progetto spirituale, unico non taroccabile.

    Se il cristianesimo è considerato un punto fermo spirituale per l’uomo, per quell’unico disegno divino che aveva avuto Dio per l’uomo, è anche vero che reinterpretarlo è fuori luogo perchè esso è già completo di tutto, considerando anche le lettere degli apostoli dove è ben spiegato cosa sia il cristianesimo, cosa Dio chieda agli uomini di fare e quali comportamenti debba assumere.

    Una volta che si seguano questi semplici e comprensibili insegnamenti spirituali è superfluo prendere la tangente ed immaginare di essere Dio che dica qualcosa di diverso da quello che ha già detto perchè costringe la mente umana ad immaginare un nulla dove tutto ed il contrario di tutto abbia valenza per l’uomo, e solo per lui, quando quel messaggio iniziale già portava all’uono chiarezza, fermezza e risolutezza.

  6. P.Danilo scrive:

    Mauro, perché spendere tante parole inutili? Bastava dire: non conosco il metodo.

  7. mauro scrive:

    Caro P.Danilo, sinteticamente ho detto che non Dio non ha previsto nessun metodo, credo che per l’ennesima volta non abbia capito la semplicità insita in quanto ho scritto al pari delle affermazioni riportate delle sacre scritture.

  8. P.Danilo scrive:

    Mauro, se a lei le sta bene così, si accomodi pure. Perché perdere tempo in discussioni inutili?

  9. isideo scrive:

    Dite tante parole inutili e tanti bla,bla,bla. Volete la prova certa che Dio non esiste? eccola, ed è molto semplice:Se ci fosse Dio tutto il clero compreso il Papa non si comporterrebbero cosi come si comportano; avrebbero certo paura di incontrarlo…
    Basata leggere i giornali e i comportamenti contradittori della chiesa cattolica romana.
    isideo
    la censura fa 90

  10. xagena scrive:

    Ciao Tornielli post decisamente OT :
    Visto che sei a stretto contatto con l’ineffabile padre catto/leghista Livio per il quale l’uico problema di questo paese sono le strade pulite dalle deiezioni canine …..vorrei rispondere al suo.
    Bonino e Bresso il cattolico non è fesso….con
    Cota e Borghezio il laico non è fesso bye-bye 8 per mille!!!!
    …….e che padre Livio digerisce male …

  11. Sal scrive:

    Questo era di ieri ma è stato cancellato

    Il rattoppo peggio del buco. Ora per proteggere il papa dallo scandalo hanno trovato il capro espiatorio che si prende la colpa e se ne va contento.
    Repubblica online 3/30 titola: “ Ratzinger voleva colpire il vescovo pedofilo, fu bloccato da ambienti della curia.” – “B16..fece ogni sforzo per aprire un’inchiesta sul cardinale austriaco Hans Hermann Groer, ma fu bloccato dall’ala della Curia romana favorevole all’insabbiamento e contraria all’inchiesta,…Questo, secondo il sito della Bbc, è quanto l’arcivescovo di Vienna, cardinale Schoenborn, ha detto in dichiarazioni alla Orf, la tv austriaca. “

    Così Schoenborn, Principe della chiesa, afferma che il fenomeno non è solo circoscritto a qualche povero prete di campagna, ma che anche vescovi e arcivescovi ne sono coinvolti.
    Si scopre che il papa non conta niente, e che anche che la Curia (che conta molto di più ) preferisce l’inganno e la menzogna, alla Verità. La curia che non è l’ultima ruota del carro della processione di cui il papa predica, è costituita dai “Principi” della chiesa e si scopre che sono proprio i “Principi” che preferiscono la menzogna, l’inganno, il sotterfugio, che vogliono apparire belli di fuori mentre dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni sorta di impunità pieni di ipocrisia e di illegalità” e Gesù lo aveva già detto, ora ne abbiamo anche una prova da un rappresentante autorevole. (Matteo 23.27).

    Ma il bello della storia è che pubblicamente dichiarano che “non si faranno intimorire dal chiacchiericcio”. Secondo la più alta autorità ecclesiastica, 30 anni di malefatte con milioni di porcherie sarebbero un “chiacchiericcio” che è pure fastidioso perchè tanto loro “non si fanno intimidire.” Proseguiranno imperterriti sul percorso intrapreso. Orgogliosi della propria storia determinati a non cambiare neanche una virgola.

    E Gesù che non ha sbagliato neanche una virgola, continua dicendo : “ Perciò date testimonianza contro voi stessi” – (Matteo 23.31) – “Ebbene colmate dunque la misura dei vostri antenati.”

    Repubblica online: “Nella sua intervista, Schoenborn ha ricordato gli eventi del 1995, quando l’allora arcivescovo di Vienna, appunto il cardinale Hans Hermann Groer, fu accusato dai media e dalle sue vittime di aver ripetutamente compiuto abusi sessuali su giovani in un monastero negli anni Settanta. Ma fu solo tre anni dopo le accuse, cioè nel 1998, che Groer, per ordine della Santa Sede, si dimise da ogni incarico. Annunciò il suo ritiro in pubblico chiedendo perdono”

    E l’arcivescovo se la cava dopo aver continuato per ulteriori anni a fare il porco, e se la cava col perdono, dimentico lui e gli associati, che la Bibbia impone “opere degne di pentimento.”che ancora non si sono viste.
    Ma si, loro non si fanno intimidire tanto l’arcivescovo è già morto e sarà sicuramente in paradiso a sghignazzare : “vi ho fregato, vi ho fregato !”

  12. Bisbetica76 scrive:

    Quoto Jacu al 100%
    Prima frequentavo con piacere questo forum, ma da un po’ di tempo non riesco più…legge ogni tanto e poi scappo: non si riesce mai a restare sul tema lanciato da Tornielli che subito qualcuno parte con vaneggiamenti biblici, copiando e incollando selvaggiamente capitoli interi…non si riesce a dialogare poichè la Verità in questo blog sta solo nelle menti di alcuni ( unti direttamente dal Signore) e tutti gli altri sono bestie…la maggior paret delle volte no si capisce nemmeno dove certi post vadano a parare…che delusione, se questi sono i credenti di oggi!

  13. ritaroma scrive:

    dr TORNIELLI, auguro una serena e felice S. Pasqua a lei e famiglia e grazie sempre della sua infinita pazienza.

    Auguro a tutti i forumisti una felice S. Pasqua anche a quelli che puzzano di bruciaticcio…. oh non si può mai sapere…. le vie del Signore sono infinite!!!

  14. Reginaldus scrive:

    “ l ’umile credere con la Chiesa….”: ma quale chiesa,di grazia? quella che fonda la sua fede sul dato oggettivo della Rivelazione, immutabile e mai sufficientemente assimilato, o quella che la fonda sulle proprie fantasie raziocinanti che piegano la Rivelata al mutare di esse ? La chiesa pensata alla maniera dei Padri della Chiesa e di san Tommaso d’ Equino, o la chiesa continuamente ricostruita dal pensiero soggettivo di stampo tedesco: ( Kant e discepoli )???—… Io voglio la Chiesa perenne e prego che ritorni presto a risplendere.

  15. xagena scrive:

    @ritaroma gli auguri si fanno di cuore , altrimenti ci si astiene!
    Uso j’adore di Dior a litri……………

  16. Cherubino scrive:

    segnalo due bei siti, utili per prepararsi al triduo pasquale:
    - il sito di padre Raniero Cantalamessa, predicatore del papa, nel quale appunto possono essere lette le prediche di questa Quaresima alla Casa Apostolica.
    http://www.cantalamessa.org/it/index.php

    - segnalo poi il sito http://www.gesuiti-villapizzone.it nel quale si possono trovare le lectio dei padri Fausti e Clerici, cliccando su “la lettura dei Vangeli”

    Buona Pasqua innanzitutto al dr. Tornielli e tutti agli altri.

  17. Simon de Cyrène scrive:

    In questa vigilia del Triduum desidero porgere i miei più sinceri auguri di ottime festività pasquali prima di tutto al nostro caro ospite, il Dott. Tornielli, ed in seguito a tutti i participanti del blog.

    Agli amici cristiani, che conoscono il valore infinito del Sacrificio di cui ci apprestiamo a rivivere gli eventi con amorevole fervore, auguro la grazia di unire le nostre proprie croci a quella di N.S. Gesù Cristo, di aiutarLo a portare la Sua ed, in cambio, di ottenere che queste croci personali, dopo essere state portate da noi con generosità, ci accompagnino aldilà della fine, nella Resurrezione.

    Buona settimana in Pace

  18. Poichè c’è libertà di opinione io dico che i gesuiti di villapizzone sono una prolifica filiale del martinesimo-dossettiano e che da essi vengono esegesi bizzarre che piu bizarre non si può.

    (a proposito di quello lì: le smentite, come è noto, sono notizie date due volte. Lui vuole -e con lui tutti i suoi adepti- la assurda abolizione del santo CELIBATO DEI PRETI. Ed i contorsionismi linguistici non servono a nulla. w i Consacrati ubbidienti al Papa)

  19. Di più: a proposito di antipapi(veri o presunti)segnalo l’intervento breve ma incisivo di S. E. Mons. Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo di Trieste.
    L’articolo si trova alla pagina 64 del Settimanale “Tempi”(ultimo numero in edicola).
    Buona lettura.

  20. Cherubino scrive:

    quella del card. Martini più che una smentita è una piena affermazione, come chiarisce bene il post di Tornielli nell’altro thread. Infatti le parole del cardinale (cardinale !) erano tutt’altro. Anzi, per chiarezza, il cardinale (cardinale !) dice apertamente di non vedere un nesso tra i fenomeni di pedofilia e il celibato sacerdotale.

    Che poi una dichiarazione del genere, invece di essere accolta con soddisfazione, venga addirittura (e nuovamente) ignorata e confusa con il suo contrario, mostra quanta falsità passi per la testa e per il cuore di qualcuno.

    Quanto ai Gesuiti di Villapizzone sono esegeti stimatissimi e sacerdoti apprezzati dentro e fuori della Compagnia di Gesù. Comunque per farsi un’idea se quello che dico è vero, basta ascoltare le registrazioni audio in mp3 scaricabili dal sito che ho indicato.

  21. sal scrive:

    @ Lotharius
    sono rimasto un pò indietro, non per colpa mia ma volevo congratularmi per la bella difesa del suo March 31st, 2010 at 1:46 pm. Mi congratulo per la passione. Toccante e sincera. Ho anche letto l’erudita spiegazione del Salmi 110.1 e fra le molte cose mi è sembrato volesse dire che il primo Signore è il Padre e il secondo è il Figlio. Non capisco però come può essere che se il Figlio deve attendere che il Padre faccia qualcosa per lui egli sia uguale a lui.

    Comunque poiché il suo post é sincero e poiché lei dimostra di conoscere Bene le scritture, malgrado la modestia, mi permetto farla riflettere sui questi versetti.

    (Numeri 6.23-27 – NR) – Così metteranno il mio nome sui figli d’Israele e io li benedirò».
    (Amos 9.12 – NR) – “affinché io possegga il resto di Edom e tutte le nazioni sulle quali è invocato il mio nome», dice il SIGNORE che farà questo.
    Come si fa a mettere il nome ? O a invocare il nome ?

    (Geremia 23.27 – NR) “pensano forse di far dimenticare il mio nome al mio popolo
    con i loro sogni che si raccontano l’un l’altro,come i loro padri dimenticarono il mio nome per Baal? “
    (Isaia 52.6 – NR) – “il mio popolo conoscerà il mio nome,”
    Benchè alcuni vorrebbero farlo dimenticare, quel nome sarebbe stato conosciuto. Vero ?

    (Salmi 91.14-15 – NR ) – io lo salverò; lo proteggerò, perché conosce il mio nome “
    Come i fa a conoscere a quel nome ?

    (Atti 15.17 – NR) “ affinché il rimanente degli uomini e tutte le nazioni, su cui è invocato il mio nome, cerchino il Signore, dice il Signore che fa queste cose,
    Su quali nazioni è stato invocato il nome ?
    Ecco, queste domande mi interessano particolarmente, e se lei volesse fornire una spiegazione come ha fatto prima le sarei grato.
    Un saluto

  22. Barzillai scrive:

    E questi sarebbero gli amorevoli cattolici che pretendono di essere cristiani.

    Amano mostrare il loro amore sul blog che non è cattolico ma è come se lo fosse, a parole; però preferiscono nascondere le magagne. Usano fantasiose dottrine, ma non se ne deve parlare perché frutto dell’infallibile magistero, ogni altra considerazione è Mistero.

    Quando gli fai notare le contraddizioni, si offendono e ti deridono, ti censurano, ti chiamano con epiteti e dimenticano che il libro che definiscono “Sacro” recita : “che l’offendersi riposa nel seno degli stupidi,” (Ecclesiaste 7.9) poi non contenti si rivolgono con tono intimidatorio ai moderni sgherri censori, che prontamente eseguono il volere dei loro padroni. Perché le suscettibilità sono si offese.

    Sono i primi a lamentarsi per la mancanza di libertà di espressione, e fanno grande gazzarra, per pretendere i loro diritti violati ma sono i primi a vietarli agli altri.
    Verrebbero essere definiti cristiani ma dimenticando che il Cristo si è perfino fatto sputare in faccia senza reagire. Si eleggono a difensori del cristianesimo con la Sacra Bibbia in una mano e la spada pronta nell’altra; sono i migliori crociati ma dimenticano che lo stesso libro che hanno in mano dice loro: “ Perché non vi lasciate lasciatevi piuttosto fare un torto? Perché non vi lasciate piuttosto defraudare? Al contrario, voi fate torto e defraudate” (1Corinti 6.7-8)

    Sono i veri cristiani templari che combattono per la loro impossibile e fantastica fede (e che furono sterminati da altri cristiani) dimentichi che il Cristo dice: “Continuare ad amare i nemici e a pregare per quelli che vi perseguitano” (Matteo 5.45).

    Ma com’è che vogliono essere cristiani ma non sono capaci di agire come tali ? Se si scopre qualcosa che rivela le loro menzogne insorgono, sempre pronti a nascondere, smentire, ad invocare ed auspicare censure e moderazioni. A strapparsi le vesti per l’onta subita e chiedere vendetta.

    Questa è la loro coerenza. Vuoi vedere che esiste un nuovo tipo di cristiani nel mondo e nessuno se n’è ancora accorto ?

  23. john coltrane scrive:

    Toh, questo “barzillai” scrive come il logorroico Sal: “cattivi cattolici, voi non seguite il Cristo, guardate io vi cito le Scritture x dimostrarvelo”-
    Se è (già) di nuovo saluccio, beh, forse la sua situaz è proprio irreversibile.
    Stia allegro barzillai.

  24. Dario scrive:

    @Barzillai: “…dimenticando che il Cristo si è perfino fatto sputare in faccia senza reagire…”
    Caro Barzillai!…. le piacerebbe!….
    lo so che è questo che vi piacerebbe!…
    si rassegni!…non è questo il Tempo!
    I cristiani la verità ce l’hanno nel DNA (e non perchè sono i + belli e intelligenti, ma per grazia di Dio e del suo Spirito, perchè prima di tutto l’hanno ACCOLTA!… RICEVUTA & ACCOLTA) e continueranno a dirla “in faccia” sempre… fino agli sputi.
    Caro Barzillai… di quale Gesù parla?? forse anche lei è di quelli che pensano che Gesù fosse un buonista!…. quale Gesù, quello che chiama gli scribi e i farisei “figli del diavolo… voi avete per padre il diavolo”?!? Caro Barzillai, lei non conosce la scrittura… Lei non conosce Gesù Cristo.
    (ma si può rimediare…)

  25. mauro scrive:

    Scrive: “I cristiani la verità ce l’hanno nel DNA (e non perchè sono i + belli e intelligenti, ma per grazia di Dio e del suo Spirito, perchè prima di tutto l’hanno ACCOLTA!… RICEVUTA & ACCOLTA) e continueranno a dirla “in faccia” sempre… fino agli sputi.”

    Sapendo che siamo tutti, nessuno escluso, figli di Dio, sembra che Dio abbia voluto mettere il DNA dell’Islam o del Giudaismo o del Brahamismo etc. in altri suoi figli oppure che questi altri suoi figli, diciamo pure disgraziati, gli siano riusciti male per colpa di quel DNA mal riuscito.

    Faccia così, per rendere comunque merito a Dio per averci provato o aver pensato diversamente, sia piu’ comprensivo con loro e non si atteggi con comportamenti consoni a superiorità razziale.

  26. Barzillai scrive:

    @ Dario,
    Vero, ha ragione anche gli ebrei erano il popolo eletto e avevano il Dna, ma guardi che fine !

  27. anniballo scrive:

    Forse, Gesù non era un “buonista”, come ha scritto qualcuno, ma non sappiamo fino a che punto Gli piacerebbe che sul Suo messaggio qualcuno ci ha fondato una Istituzione e -quel che è peggio- una politica.
    La quale politica, spesso, ha richiesto (e richiede) che si passi sopra disinvoltamente a punti centrali del messaggio cristiano.
    Credo fosse questo che Barzillai voleva intendere. Se è così, Barzillai ha del tutto ragione.

  28. Salvatore scrive:

    Condivido la giusta visione di Mauro e l’interpretazione di annibalo. L’impiego del concetto sul DNA mi pare pericoloso,perchè appare come l’interpretazione moderna e scientifica di presupposti razziali.
    Resta da capire come mai Dio avrebbe dotato del giusto DNA solo una parte minoritaria dell’umanità; e perchè ,avendo dato DNA diversi, abbia posto le basi per incomprensioni, divisioni, scontri e guerre tra i Suoi figli.

  29. mauro scrive:

    Caro Salvatore, Dio non ha posto le basi per incomprensioni, divisioni, sconti e guerra fra i suoi figli perchè egli “ama” ogni essere umano in quanto Sua opera.

    Ma è quell’affermare di essere il “popolo eletto” che guasta tutta l’opera di Dio.

    Per anni gli ebrei sono stati dispersi in tutto il mondo conosciuto, senza alcun governo e attirandosi l’odio di tutti i popoli per il non accettare le leggi che lì vigevano (la cosiddetta integrazione). Questo motivo di orgoglio li ha spinti a considerarsi “popolo eletto da Dio” perchè furono gli unici a riconoscere Dio ed a trovare nelle Sue Leggi quel governo che loro mancava.

    Il concetto di “popolo eletto” è stato perciò costruito dall’uomo (ebreo) e non proviene certo da Dio in quanto, se così fosse, considererebbe popolo eletto tutta l’umanità proprio perchè da lui creata.

    Come non vedere che tutte le religioni monoteiste dell’area del mediterraneo (avendo lo stesso Dio) si considerano popolo eletto, dicono tutte di essere nel vero, cercano tutte di sopraffarsi vicendevolmente considerando chiunque si ponga al di fuori un pericolo e lo condannano ( da una pena corporale – che può arrivare alla morte per chi è contrario a quella fede – ad una spirituale come può arrivare,ad es., alla scomunica cattolica – per i credenti che abiurano la fede)?

    Possiamo, come cittadini del mondo (oggi possiamo considerarci tali), fidarci, avere fiducia in esse quando per un nostro cambiamento dell’idea religiosa ci troveremmo nei guai e potremmo rischiare di perdere la vita, quella stessa che ci ha dato Dio?

  30. Salvatore scrive:

    Acutissimo Mauro, autore di interessanti posts, non so fino a che punto mi sento d’accordo con Lei, stavolta. Voglio dire che tendo a diffidare di un certo concetto di base , (presente in tutti gli orientamenti religiosi), che tende invariabilmente a colpevolizzare l’uomo.
    Facendo riferimento ai tre monoteismi principali, dunque all’opera di una stessa “Identità Divina”, ci troveremmo di fronte ad uno scenario ebraico, cui si sovrappone l’invio di Cristo ,figlio di Dio, (ponendo i presupposti di una divisione epocale), cui si sovrappone –ancora- poi, la scelta di un profeta nella penisola Arabica, ponendo le basi di una ulteriore frattura.
    Sono due interventi nella Storia imputabili a Dio ed alle Sue scelte ,dunque, all’origine della triplice identità dell’universo monoteista.
    Qui non siamo di fronte a responsabilità umane : ciascun popolo, alla propria latitudine, ha assistito all’invio di un messaggio divino e trovandosi, magari, e del tutto legittimamente, all’oscuro di verità religiose vigenti nel continente limitrofo; non dimentichi che parliamo di masse ignoranti, in secoli del tutto bui, prive di efficienti meccanismi comunicativi/informativi.
    Ciascuno ha abbracciato il proprio, ci ha costruito la propria identità e ci ha fondato i suoi valori; col risultato –del tutto inevitabile- di avviare contrapposizioni spaventose, guerre,lutti etc etc..
    Un Dio pasticcione? Un Dio improvvido? Un Dio minore? (O un pasticcio del tutto umano?)
    Boh…

  31. Lotharius scrive:

    @ Mauro

    La sua concezione di fede è talmente assurda che faccio fatica a credere che esistano persone come lei.
    Lei demolisce tutto ciò che l’umana ragione può pensare in materia di fede, dice certe assurdità che farebbero ridere un condannato a morte.
    Veramente complimenti.
    Chapeau!

  32. Salvatore scrive:

    “Lei demolisce tutto ciò che l’umana ragione può pensare in materia di fede” ..
    Vi è un errore tipografico, in questo post.
    Pertanto, in luogo di “ragione”, leggasi “emotività”.
    Grazie.

  33. Reginaldus scrive:

    mauro Scrive: April 1st, 2010 at 5:40 pm:
    “Caro Salvatore, Dio … ama ogni essere umano in quanto Sua opera. …..” No, caro signor Mauro, “Dio non ama ogni essere umano “, a PRESCINDERE: Dio ama ogni creatura sua in quanto ha ricevuto l’ adozione a figlio nel Figlio Suo, per la predicazione, la fede e il Battesimo: oggetto dell’ amore di Dio infatti non può essere che Dio stesso e quindi tutti coloro che sono stati fatti figli nel Figlio Suo. Questa è Fede cattolica perenne, la Nostra Aetate può dire i cavoli teologici che vuole.—- [ Nota: chi fa le operazioni di CENSURA, stia attento a come corregge: come si fa a trasformare ‘Aquino’ in ‘Equino…’, e a scrivere ‘Rivelata’ tralasciando ‘Verità’? mah…

  34. mauro scrive:

    Caro Lotharius, la fede è riporre la propria fiducia in qualcosa e/o qualcuno, non costruirsi una propria idea e seguirla, sinonimo di non fidarsi. Gesu’ non ha detto di interpretare la sua parola ma di seguirla e se lei ha fiducia in Lui e nella rivelazione che ha portato a conoscenza di tutti gli uomini, quando la interpreta la demolisce perchè, proprio come dice lei, è un frutto dell’umano pensiero.

    La Chiesa interpretando quella parola illude l’umano pensiero che Dio sia sulla terra e per il tramite suo [della Chiesa] dica cosa è giusto fare nella vita ma nella realtà, oltre alla certezza che Egli ci aspetta fuori dalla terra per giudicarci, ovvero non interviene nelle nostre decisioni [aspettandoci], la Parola di Dio ha un unico significato perchè il messaggio, essendo universale e puramente spirituale, deve essere compreso da tutti gli umani, senza dimenticare che ha invitato ognuno a seguire le Leggi del proprio popolo, evenienza che esclude che la Sua parola possa intervenire nella vita dell’uomo e regolarla.

    Un condannato terminale può anche ridere al pensiero della morte imminente, come se la sfidasse, ma è sicuro che la Chiesa vuole che lei rida sempre al pensiero altrui affinchè non pensi al loro.

  35. mauro scrive:

    Caro Salvatore, non vorrei averle confusione. Vi è sempre un’unica Parola di Dio che è stata riportata nei Vangeli dagli apostoli, Maometto se l’è realmente sognato perchè ha avuto e c’è stato tutto il tempo per rielaborare una religione non sua.

    Il discorso che facevo era relativo alle diverse visioni di un’unico messaggio (quello islamico rielaborato proprio perchè i personaggi sono quasi tutti quelli del cristianesimo, con qualche opportune differenza) ma non sostengo certo che vi possano essere diverse visioni (interpretazioni) perchè Gesu’ ha detto di seguire la Sua parola non di interpretarla.

    E’ l’uomo che è in malafede e per imporre un suo potere lo chiama divino per quelll’interpretare un messaggio in modo tale da risultare il tramite fra il credente e Dio, quando sappiamo tutti che Dio ci giudica singolarmente sulla base delle uniche Leggi che ha lasciato all’uomo. Se avesse lasciato all’uomo la facoltà di modificarle a proprio piacere Egli non sarebbe piu’ un essere supremo, non sovrainenderebbe al mondo che ha creato e allo stesso uomo, ma diverrebbe suo schiavo.

    Spero di essere stato chiaro, questa volta.

  36. azzurra scrive:

    Caro Lotharius, forse qualcuno ma son sempre gli stessi dimentica che Gesù Cristo HA DETTO:

    ” Tu sei Pietro e su questa Pietra EDIFICHERO’ la Mia CHIESA, tutto quello che scioglierai sulla terra sarà sciolto anche in Cielo, e tutto quello che legherai sulla terra sarà legato anche in Cielo…”

    E poi continuano a dire che la Chiesa si è arrogata il diritto di interpretare quello che ha detto Gesù….non ma siamo proprio alla follia pura.

    Solo satana può parlare così….e non si venga a fare la romanzina perchè son troppo dura, mi son proprio stancata di veder scritte queste eresie. Un conto è quando questi personaggi aderisca al loro credo eretico e finisce li, (loro libera scelta), un’altro invece è quando questi interferiscano continuamente in un credo che non è il loro e vogliano dettare l’agenda di casa, senza contare che vorrebbero che il Santo Padre facesse quello che vorrebbero loro…è assurdo!! Chiedo al Dott. Tornielli che vengano invitati a lasciare il Blog. Ma con quale diritto essi si intromettono in cose che non gli riguardano? Ed è TEMPO DI FINIRE CON QUESTI RICATTI, E’ TEMPO DI DIRE BASTA! E’ TEMPO CHE SI CHIARISCA UNA VOLTA PER TUTTE A QUESTI PERSONAGGI, CHE IL PAPA HA TUTTI I DIRITTI DI DIRE COSA FARE E COSA NON FARE AI CATTOLICI.

    QUELLI CHE NON LO SONO NON SI PREOCCUPINO…IL PAPA NON LO STA’ DICENDO CERTO A VOI QUINDI VOI FATE LA VOSTRA VITA E LASCIATE VIVERE I CATTOLICI IN PACE….ma tu guarda questi……incredibile ma vero!!!

  37. azzurra scrive:

    @ Mauro caro Mauro…ma che te frega a te della scomunica…mica sei cattolico…poi sai meglio la scomunica per voi non credenti legati al materialismo, che l’uccisione corporale come fanno i maomettani o altri generis….trovi?

    Quindi un’altro punto a favore di Santa Romana Chiesa lo possiamo dare? o non va’ bene nemmeno questo…

  38. mauro scrive:

    Cara Azzurra, mi meraviglio che ancora oggi si creda alla storiella che afferma: “tutto quello che scioglierai sulla terra sarà sciolto anche in Cielo, e tutto quello che legherai sulla terra sarà legato anche in Cielo”.

    Gesu’[Dio fattosi uomo] viene sulla terra per portare la buona novella, ovvero far conoscere il disegno che Dio stesso ha avuto per l’uomo e per il Suo tramite indica quale sia la strada da seguire affinchè vi possa accedere. Questo vuol dire che Dio indica quali regole si debbano seguire, che queste sono opera Sua e che su queste Dio baserà il suo giudizio decidendo imparzialmente, per ognuno di noi, se potremmo accedere o meno al Regno dei Cieli.

    Se la Chiesa sulla terra scomunica (o quant’altro) anticipa un giudizio di merito sulla terra che spetta solo a Dio in quanto detentore delle regole, giudice finale, essere superiore a tutti ed unico che può conoscere singolarmente l’animo di ogni uomo. Ciò significa che ( come esempio) se in punto di morte ci si pente realmente (solo Dio può saperlo perchè conosce l’animo di ognuno di noi), benchè si possa essere stati scomunicati dalla Chiesa, si potrà accedere al Regno dei Cieli.

    Ciò sfata che Gesu’ abbia potuto affermare che la Chiesa (o chiunque altro) sia sulla terra detentrice del potere di decidere (legare o slegare) quando questo avviene dopo la vita terrena, in una dimensione spirituale dove emerge nella sua intierezza l’animo di ognuno di noi.

    Ciò conferma anche che Dio ci porta benevolenza per tutta la vita, in quanto sue creature, e fino all’ultimo crede in noi tanto da giudicarci benevolmente dopo quell’istante finale in cui ci pentimmo realmente.

    Ciò conferma anche che il rapporto che abbiamo con Dio è strettamente individuale e senza intermediari di sorta.

    Ciò conferma anche che Dio, considerandoci tutti uguali per quella benevolenza che porta verso ciascun di noi, ci chiede di considerare fratello ogni persona che potremmo incontrare sulla nostra strada (il prossimo) in quanto accomunati da quella benevolenza divina che a nessuno di noi viene a mancare per tutta la vita terrena.

    Ancora una cosa, cara azzurra, Ekklesia non corrisponde a Chiesa ma ad “invito” perchè il termine greco EK-KHLALEO è sinomino di “invitare”, quindi Gesu’ non disse a Pietro che doveva fondare la Chiesa (cosa che peraltro non fece per tutta la sua vita limitandosi a gestire la comunita cristiana di Antiochia per una trentina d’anni) ma che Pietro rappresentava il fondamento dell’invito che aveva Lui [Gesu'] rivolto all’uomo [quello di convertirsi dal paganesimo], frase che Pietro e gli altri apostoli capirono così bene che continuarono a predicare la Parola di Dio finchè Dio stesso non li accolse fra le sue braccia.

    P.S. La scomunica non ha alcuna validità per Dio, prova ad immaginare se per me, ma anche universalmente per il genere umano, non assomigli ad una bufala.

  39. Francesco scrive:

    @ Mauro e Azzurra
    La scomunica che la Chiesa(Ekklesia in greco significa Assemblea) infligge non è una condanna alla dannazione eterna o simili: è semplicemente, come si vede nel termine stesso, una separazione forzata dalla comunità a causa del pericolo che il colpevole porti al peccato altri membri della comunità. Si tratta di scegliere il minore fra due mali.

  40. azzurra scrive:

    Mauro…caro Mauro….ebbene a quanto pare il tuo dio NON E’ GESU’ CRISTO che e’ PADRE FIGLIO E SPIRITO SANTO…. hai presente la SS. Trinita’?

    Chi ha visto me ha visto il Padre….ha SOTTOLINEATO GESU’

    Quindi SE A TE PARE CHE SIA UNA STORIELLA QUANTO DETTO DA GESU’A PIETRO….ma che c’iavemo in comune…NIENTE!!

    Tu E tanti che scrivono quà dentro, arrivando a minacciare il Dott. Tornielli come la tua anima gemella sal/marina appartieni ad una setta e lo si è capito in lungo ed in largo, i vostri discorsi fanno acqua da tutte le parti e pretendete si sapere.

    Per quanto riguarda la Storia non ne ne sai un’acca zoppa e da qui’ il tuo livello intellettivo….figurati quando ti metti a disquisire la Dottrina della Chiesa….da mettersi le mani nei capelli.

    Che ti piaccia o non ti piaccia GESU’ CRISTO CHE PROSEGUE DAL PADRE ED ASSIEME AL PADRE E Allo SPIRITO SANTO SONO LA STESSA PERSONA HA DETTO CHE:

    ” Tu sei Pietro e su questa Pietra EDIFICHERO’ la Mia CHIESA, tutto quello che scioglierai sulla terra sarà sciolto anche in Cielo, e tutto quello che legherai sulla terra sarà legato anche in Cielo…”

    Quindi anche se a te della scomunica non te ne può fregà de meno….chi ti obbliga a crederci…vai tranquillo e aspetta la sorpresa finale, in tutta beatitudine quando arriverai al capolinea, scoprirai che chi ti giudicherà sarà GESU’ CRISTO che è Dio, e allora tutti i pecoroni sapranno chi è Dio e chi è che governa il mondo.

    Tu intanto se ti senti tranquillo, e dici di aver ragione di aver scoperto la panacea della vita, stai sereno no? Perchè ti affanni tanto e perseveri nei tuoi farneticanti scritti…tanto a parte i tuoi e gli orchi/e assassini dei bambini che elogiano la 194 e obbligano ad uccidere i bambini con la pillola RU486 che già la somma dei numeri è tutto un programma, infatti: 4+8+6= 18 e guardacaso 18 è la somma di 6+6+6….ovvero il numero della bestia!!!

    Che poi questi orchi/e assassini uguali uguali alle streghe che nel medioevo facevano riti satanici, sacrificando neonati rubati dalle culle, OBBLIGHINO I CITTADINI ONESTI A VERSARE DALLE LORO TASCHE SOLDI PER UCCIDERE I BAMBINI….QUESTO POI NO!!! E POI NO!!!

    QUESTA E’ UNA DITTATURA VOLUTA DAI KOMUNISTI E CATTO/KOMUNISTI che prendono mazzette dalle case farmaceutiche e similari!!!

    ONORE AL MERITO ai neo eletti Presidenti delle Regioni Piemonte e Veneto Cota e Zaia che NON VOGLIONO che nelle loro Regioni si faccia uso negli ospedali di questa pasticca satanica. Studi recenti e non solo hanno dimostrato che le donne che hanno usato questa pillola HANNO AVUTO SERI DISTURBI DI SALUTE.

    E tu e la tua banda l’altro giorno hai parlato di carità e di amore elogiando l’aborto, accusando il Santo padre e la Chiesa di intromissione nelle leggi dello Stato, accusando la Chiesa di uccisioni e morte….ma perchè non ti vergogni anzi non vi vergognate, grandissimi caproni KOMUNISTI?…che poi sono gli stessi caproni che saranno posti alla Sua sinistra nel giorno del Giudizio!!

  41. azzurra scrive:

    @ Francesco….ma per caso ce l’hai con me?

    guarda che io non ho detto che la scomunica è una condanna eterna….perchè da infatti la possibilità di pentirsi… mentre diverso è chi uccide i secondo loro infedeli…come nel caso dei cristiani e uccisi dai maomettani e simili!!

    Ma perchè invece di fare anche se giusta correzione fraterna non ti mette a ribattere le menzogne che quesrti propinano? Lo sai tu che è altrettanta mancanza di carità verso il prossimo più debole, quello di tacere di fronte alle menzogne e agli attacchi da parte dei nemici della Chiesa….perchè UNA VERITA’ SPESSO TACIUTA E UNA MENZOGNA NON COMBATTUTA FANNO DANNI IRREPARABILI E LA MENZOGNA RISCHIA DI PASSARE COME UNA VERITA’…E’ mio DOVERE intervenire non appena trovo il tempo di farlo, con il mio modo di esprimermi….perchè non è vero quel che dici che se anche dico il vero le persone arretrano..
    per il modo in cui lo dico…io guardo la sostanza e mai la forma. Figurati se avessi guardato la forma sarei cascata nelle sgrinfie di quella mia purtroppo prof, che va’ dicendo che la NOSTRA ARTE Geometrica E’ di derivazione islamica!!
    E’ stato questo slogan che ha’ fatto sì che i menzogneri avanzassero…non lo dimenticare mai!!!

  42. Francesco scrive:

    Azzurra, Lei deve essere molto giovane per essere così veemente. Quando parlo della correctio fraterna mi riferisco al nostro modo di correggere quelli che sono in errore. Io non ho un buon carattere, ma mi sono reso conto che quasi mai l’animosità serve il Bene. Peraltro, le Sue opinioni sono condivisibili.

  43. Francesco scrive:

    Azzurra, per Carità, non ce l’ho con Lei. Parlando della scomunica mi rivolgevo principalmente a Mauro (per questo ho commesso la villaneria di scrivere un nome maschile prima di uno femminile). La forma è molto importante: ricordi il motto del Generale gesuita Acquaviva: Fortier in re, suaviter in modo. Se può consolarla: mi sta bene che l’arte europea cristiana sia stata influenzata da quella islamica, ma ricordiamo che nei tempi della prima espansione maomettana proprio dei cristiani furono ammessi fra i dignitari arabi, dove godevano di grandissima stima come medici, scienziati, letterati, artisti, amministratori.

  44. Francesco scrive:

    Infine, mi piacerebbe ribattere prontamente, ma mi manca il tempo. Devo limitarmi a qualche intervento ogni tanto, e alla preghiera.

  45. azzurra scrive:

    E va bene Francesco…ma non ne facciamo un Dogma di Fede quello che giustamente hanno detto grandi Sacerdoti, riguardo la forma. Oggi come oggi CONVERRA’ con me, che si è seguito troppo la forma a scapito del contenuto.

    Ora se io e altri come me, non hanno a mente la forma ma solo il contenuto, non mettiamoli alla gogna…faremmo il gioco dei nemici di Cristo e della Chiesa, infatti quì si divertono costoro, non vede che non appena si sentono smascherati si appellano al bon ton anche quando giustamente vengono RIPRESI per le loro Bestemmie sia storiche che teologiche?

    No! non mi dica che a lei sta’ bene l’influenza islamica nella nostra Arte….allora non ha letto bene quello che io ho scritto. lo so’ che gli arabi hanno copiato a ricopiato da noi e sono sempre stati molto invidiosi e della nostra Arte e di tutto il resto….come lo sono ora, ma non mi venga a dire che a lei sta bene così…per 2 motivi:

    1) perchè non è vero che nella nostra Arte abbiamo la loro influenza….si guardi l’Arte Greca Romana….la protoigeometria per esattezza…e troverà che tutta la GEOMETRIA la dobbiamo a loro…e poi come se non bastasse le cupole ma chi le ha inventate?….ora quando si parla di cupola….si pensa alla moschea…per favore!!!

    2) è come dire che queste menzogne sono vere…ha visto cosa vuol dire non combattere le menzogne?….a poco a poco diventano realtà!!!

    Aggiungo poi che dove sono passati i maomettani hanno distrutto tutto quello che di Arte Cristiana c’era. Basti pensare quante Chiese Cattoliche sono state trasformate in moschee….ha presente la moschea blu in Turchia?… era Cristiana poi adattata al loro culto…e ora chi entra la’ dentro, ha il coraggio di dire che è arte islamica….per favore!!…siamo seri….chi può credere a tali scemenze?

  46. Squilpa scrive:

    Azzurra, la càtara…..
    Non è molto giovane, anche se è veemente, credo. Azzurra interpreta molto bene, nella sua lucida follia, l’unico modo in cui è possibile vivere bene : come don Chisciotte, con l’adesione totale ed irrazionale ad una fede.
    Alla fine del romanzo don Chisciotte rinsavisce e vede la sua follia; e subito dopo sapete che gli succede? Muore!
    Con un istinto primordiale, Azzurra sa una grande verità nascosta : l’intelligenza dubbiosa è mortifera, la certezza irrazionale ed acritica è vincente.

  47. ho il pc rotto (scrivo queste righe da una postazione volante)e forse è meglio così: mi concentro sulla Passione, Morte e Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo.
    saluti a tutti.
    cosimino.

  48. Binda scrive:

    Cosimo De talis cerca di non riparare mai il tuo pc così ci risparmi le tue cavolate reazionarie e beghine.
    Buona Pasqua anche a te comunque va.

  49. azzurra scrive:

    Squilpa/alias i soliti noti…….
    vecchio “saggio razionalista” dice:

    “”Con un istinto primordiale, Azzurra sa una grande verità nascosta : l’intelligenza dubbiosa è mortifera, la certezza irrazionale ed acritica è vincente.”"

    Ce ne azzeccassi una….potrei anche credere che tu fossi un vecchio saggio….ma poichè non ne azzecchi una che te devo dì?….avanti popolo alla riscossa bandiera rossa…
    ….scolorirà!!!!

    Certo che voi siete proprio ridicoli….credete di giocare una partita di calcio…. dove in tre/quater si mettono a marcare stretto l’attaccante della squadra avversaria…suvvia che siete noiosi e monotoni….

  50. Barzillai scrive:

    Una dei più bei doni fatti all’uomo è la capacità di rendersi conto, di avere coscienza, di capire e di meditare. Ma è qualcosa l’uomo deve utilizzare bene, infatti Gesù disse : ““Per [questo] giudizio sono venuto in questo mondo: affinché quelli che non vedono vedano e quelli che vedono divengano ciechi”. Quelli dei farisei che erano con lui udirono queste cose e gli dissero: “Non siamo ciechi anche noi, vero?” Gesù disse loro: “Se foste ciechi non avreste alcun peccato. Ma ora dite: ‘Noi vediamo’. Il vostro peccato rimane” (Giovanni 9.39-41)

  51. Sal scrive:

    Cara Azzurra

    se i nostri discorsi facessero acqua da tutte le parti, ci lascerebbero parlare perchè potrebbero ridere, invece ci censurano e ci cancellano perchè è vero il contrario, perchè la Verità fa male e Gesù dice: “molti verranno da luoghi orientali e occidentali e giaceranno a tavola con Abraamo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, mentre i figli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Là sarà il [loro] pianto e lo stridore dei [loro] denti”. ( Matteo 8.11-12) e aggiunge ““Felici quelli che sono stati perseguitati a causa della giustizia, poiché a loro appartiene il regno dei cieli.” (Matteo 5.10)

  52. Sal scrive:

    ara Azzurra
    le elenco una serie di scritture,

    (Isaia 28.16) perciò il Sovrano Signore Jahvèh ha detto questo: “Ecco, io pongo come fondamento in Sion una pietra, una pietra provata, il prezioso angolo di un fondamento sicuro. Nessuno che eserciti fede proverà panico.
    (Salmo 118:22) La pietra che gli edificatori hanno rigettato È divenuta la testa dell’angolo.
    (Romani 9:33)“Ecco, io pongo in Sion una pietra d’inciampo e un masso di roccia d’offesa, ma chi ripone fede in esso non proverà delusione”.
    (1 Pietro 2:6) Poiché è contenuto nella Scrittura: “Ecco, io pongo in Sion una pietra, eletta, angolare, preziosa; e chi esercita fede in essa non sarà affatto deluso”.

    (Efesini 2.20) “Gesù stesso è la pietra angolare.”

    saprebbe dirmi di chi sta parlando ?
    Potrebbe essere che Gesù parlava a Pietro e stava parlando di sé ? Indicando se stesso ?

    Saluti

  53. mauro scrive:

    Cara azzurra, mettiamo subito in chiaro una cosa. Le sette sono in grado di controllare le coscienze dei propri adepti facendo credere o fare quello che ritengono giusto. Questo non lo dico io ma è stato detto a Uno mattina weekend dell’altra domenica da un Padre Cattolico.
    Io qui scrivo che chi si ritiene cattolico tuo pari fa parte di una setta perchè la Chiesa Cattolica è in grado di controllare le vostre coscienze.

    Ed è inutile che sbraiti sul blog del dott. Tornielli perchè così facendo dimostri tutta l’acredine che solo un islamico può averi nei confronti di un’altra religione.

    Come ho già scritto è Dio che giudica, non azzurra nè chiunque altro, per cui chi sulla terra giudica un suo simile e lo ritiene non meritevole avrà sempre a che fare con Dio.

    La sorpresa ci sarà per tutti, stanne certa cara azzurra, ma non potrai mai dire “chi vivrà vedrà” (la vita eterna) perchè dipende solo da te e da come ti comporti con Dio che corrisponde anche al tuo prossimo, ovvero anche a coloro che frequentano questo blog.

    Io me ne starei tranquillo ma soffro nel vedere quanta gente crede nell’irrazionale terreno proposto dalla Chiesa Cattolica quando la razionalità del pensiero divino esiste solo nel campo spirituale in quanto tale era il messaggio di Dio.

    Non è appannaggio della Chiesa Cattolica la Legge 194 nè la pillola RU486 perchè esse riguardano la terra, la materialità delle cose quando è evidente che la cura che deve prestare la Chiesa Cattolica è quella di favorire l’incontro spirituale con Dio di ogni credente. Questo è ben scritto nel Vangelo! si debbono osservare le Leggi del proprio popolo.

    Cara Azzurra, non esistono solo le streghe nere ma anche quelle bianche che hanno poteri di guarigione e così è per gli stregoni. Allora anche Padre Pio era uno stregone bianco, tranne che tu non voglia rimangiarti la parola sul concetto di streghe, in quanto tale termine proviene da dicerie popolari che possono benissimo essere assimilate a persone che portano o non portano fortuna, possono o non possono guarire. Voi avete assimilato quel tuo concetto di strega o stregone bianco a coloro che avevano compiuto miracoli di guarigione, cerchiamo di non dimenticarlo. Che rubino bambini succede quotidianamente in tutto il mondo ancora oggi, anche su commissione a pagamento, ma sei proprio sicura che dipenda dalle streghe e solamente da loro o consideri strega genericamente, chi si appropria di un bambino non suo?

    Azzurra, le dittature sono di destra e sinistra, La Chiesa cattolica è schierata oggi a destra ed impone come sempre il suo volere sui propri fedeli. Stai vivendo in una dittatura cattolica e ti lamenti di una dittatura di sinistra che non esiste nemmeno nel governo italiano! Ti chiedo, dove l’hai vista? Sulle pagine del libretto rosso di Mao?

    Cota e Zaia ragionano secondo le proprie convinzioni, come del resto fanno tutti ma non è detto che le Leggi italiane permettano loro di bloccare la RU86 perchè ha avuto l’autorizzazione della Commissione Italiana del Farmaco e le Regioni non possono vietarla, nè contrastarne l’uso.

    Ognuno deve rispettare il compito che ha nella vita, cara Azzurra, il Papa è il reggente di uno stato straniero e si deve interessare delle Leggi della Città del Vaticano, così come il clero che dipende dalla Città del Vaticano e non dallo stato italiano.
    L’unica a dimostrare di essere comunista sei tu, cara azzurra perchè il motto per loro e: ” il tuo è il mio ed il mio è il mio”. ovvero gli altri non hanno alcuna possibilità di decidere.

  54. Francesco scrive:

    @ Azzurra
    Io non la metto alla gogna, solo Lei provi a curare la forma: scelga quella giusta, il recipiente giusto per la Verità. E’ un po’come un calice sacro: deve essere bello e prezioso, dovendo contenere il Sangue di Nostro Signore.
    Poi: il Male non si vince negandolo, ma ponendo il Bene. Mostri ad uno di questi professori di Storia dell’Arte progressisti e anticristiani una bella chiesa della Sua città: se anche l’arte geometrica può aver subito un’influenza maomettana (ma ricordi che noi abbiamo influenzato loro per primi), non potranno certo dire che una Madonna di Cimabue, un’icona bizantina o russa (io amo molto quelle di Rubljoff), colla loro bellezza e spiritualità possano essere nate dall’arte islamica che non prevede la raffigurazione dell’uomo! Però bisogna anche che pronunciamo un bel Confiteor, perché a Costantinopoli i Turchi Ottomani non hanno distrutto niente, mentre i soldati normanni della IV crociata hanno saccheggiata reliquie, vasi sacri, sculture. In pace.

  55. Francesco scrive:

    @ Mauro
    Io non sono un giurista, ma credo di ricordare che secondo la riforma costituzionale del 2001, le Regioni abbiano potestà legislativa su tutta una serie di materie, fra cui anche la sanità. Se legge l’art.117 della legge costituzionale 18 ottobre 2001 può vedere quale è la situazione giuridica attuale al riguardo.

  56. anniballo scrive:

    “SAL”, mi rammarico di leggerla un pò più raramente.
    Temo, tuttavia, di conoscerne il motivo e me ne dispiaccio molto. La esorto a non rinunciare.
    Con simpatia….

  57. ADRIANO MEIS scrive:

    E’ difficile capire questo sconfinamento in questioni politiche circa l’aborto e la pillola…I nuovi governatori del Nord, comunque, strepitano per scopi “demagogici”, poichè dovrebbero sapere benissimo che non è nei loro poteri ostacolare sul loro territorio una legge nazionale (anzi, europea).
    Ciò che non capisco, invece, è la debolezza cattolica….E’ evidente che il rifiuto della pillola dovrebbe nascere dalle coscienze e non da una proibizione amministrativa.
    Ma ciò non è mai accaduto,in Italia. Milioni di buone cattoliche -da quando io ero ragazzo- erano il mercoledì dalla praticante di aborti e la domenica mattina in chiesa.
    Confessione, perdono e tutti contenti…, anche Dio (o,almeno, così dicono….)

  58. mauro scrive:

    Caro Francesco, anche stasera nel TG5 hanno ricordato che le Regioni non possono opporsi alla RU486 in quanto in regola con i dettati della Legge 194. Quindi si rischia di essere denunciati con conseguenze inevitabili.

  59. LIBERAMENTE scrive:

    Caro P.Danilo, Gesù disse che non i sapienti e gli intelligenti ma oserei dire i semplici e gli agnostici possono capire il suo messaggio, il che escluderebbe la tanto complicata faccenda dei vangeli gnostici.

    In fatto di compitazione da lei citato trovo che lei si contraddica perchè dovremmo allora ammetere che esista una specie di gruppo “millenium” (film dello regista di X Files) che riservatamente nascosto a tutti noi, manterrebbe le redini teologiche dell’interpretazione del messaggio di Cristo ed allora tutti quanti i cristiani non avrebbero capito un cavolo di quel che ha detto il messia e si brancolerebbe ancora nel buio delle tenebre, quindi, dove sarebbe la salvezza oggi secondo lei? nella fiducia cieca nel papa e nella sua chiesa?

    Buona Pasqua a tutti!

  60. Cari amici,
    il pc è ancora rotto
    e tuttavia non mi sfugge come
    prosegua senza soste
    il “piano”:

    è in atto un terribile ed inaudito attacco alla Chiesa
    ed al Papa.

    Solo chi è disonesto intellettualmente non vede tutto questo.
    Ma il cristiano sa che questo non deve spaventare
    ed anzi deve rafforzarci nella fede
    e nella certezza che Cristo ha vinto il mondo.

    saluti a tutti.
    cosimino.

  61. RIGUARDO IL VELENO OMICIDA CHE HAN reso in compressina
    (ma sempre veleno omicida rimane, aldilà della iniqua 194 – che presto sarà abrogata dalla volontà popolare- legge firmata da un diccì)
    eccovi una delle tante testimonianza:

    http://annavercors.splinder.com/post/22503151/Altro+che+aspirina%21

  62. LIBERAMENTE scrive:

    Cosimo, per favore, sia onesto lei, non vede che p. R. Cantalamessa, da cui ha preso le distanze p. Lombardi, ormai affetto dalla sindrome di berlusocni (qui lo dico e poi lo nego), è caduto di stile; non si può paragonare gli atacchi antisemiti agli attacchi per motivi di denuncia della pedofilia, come se queste denunce fossero in odio generalizzato contro il papa, fra l’altro ritenuto responsabile di molta omertà imposta quasi per comendamento divino, visto che continua a dire che deve essere dio e non la giustizia umana a giudicare la chiesa cattolica, quindi, è palese che ritenesse in passato opportuno che certi scadali non uscissero dalla finestra del vaticano, anche se orrmai erano entrati dalla porta e c’erano rimasti secretati, era solo questione di tempo e poi si sarebbero viste le conseguenze dell’omertà.

    Qualcuno qui nel blog sa riconoscere, come gesù insegnava, i segni dei tempi? Ebbene oggi ne avete in abbondanza sulla meretrice di babilonia, quella che si è prostituita ai potenti della terra e che poi si ritrova nuda e abbandonata. Se non erro anche negli USA ormai il calo di popolarità del papa è sceso ad 1 su 4 americani, in Europa è in caduta libera, è difficile stare dietro agli aggiornamenti dei dati sull’affluenza alla chiesa cattolica e c’è pure il problema in germania e in Inghilterrra delle chiese messi in vendita perchè in disuso

  63. LIBERAMENTE scrive:

    Cosimo, la 194 non è facilmente abrogabile come spera lei, se n’è parlato in passato in modo trasversale in entrambi gli schieramenti politici in cui molti dicci si erano rifugiati dopo la fine della DC negli anni “90, e oggi la lega fa marcia indietro, quindi, si è arresa al suo rispetto a livello nazionale, quindi era una questione politica e non religiosa quella di Cota e di Zaia, forti euforicamente della porpria vittoria politica, (come diceva la Prestigiacomo), si son lasciati andare ad un rigurgito di clerico-fascismo da regime catto-talebano, ma sapete che il vaticano sugli OGM non ha imposto l’obiezione di coscienza mentre Cota e Zaia lo farebbero, quindi, due pesi e due misure anche molto contraddittorie se davvero loro sono dalla parte del papa.

  64. Artefice1 scrive:

    Grazie per lei dott Tornielli.

    L’ «essere-con» non si vede, né si tocca ma c’é. Permette Determinare Amore.
    Sarebbe proprio indispensabile Toccare e Vedere per Essere? Magari Unicità.

  65. Barzillai scrive:

    E per rimanere in tema di settimana santa deve essere notato che è stato interessante l’atteggiamento del papa che scalzo e senza paramenti sacri si è avvicinato alla croce per chiedere ciò che solo la speculazione potrebbe farci dire di sapere.
    Veramente toccante, proprio in armonia con quanto propone il vangelo. Peccato che lo fa solo a pasqua mentre dovrebbe essere il contrario, 364 giorni l’anno scalzo o e senza paramenti come i francescani e a pasqua il vestito da festa.
    Ma come si sa lì dentro è sempre tutto al contrario