Il duro comunicato vaticano su padre Maciel

[photopress:marcialmacielfundadormoOK.jpg,full,alignleft]Oggi la Santa Sede ha pubblicato un comunicato riferendo della riunione durata due giorni, che ha visto i vertici vaticani (a una sessione ha partecipato anche Benedetto XVI) confrontarsi con i vescovi incaricati della visita apostolica ai Legionari di Cristo, la congregazione fondata da padre Marcial Maciel, morto nel 2008, e colpevole di abusi su seminaristi nonché di essersi formato più famiglie con diverse compagne dalle quali ha avuto figli. Ecco un passaggio del comunicato: “I gravissimi e obiettivamente immorali comportamenti di P. Maciel, confermati da testimonianze incontrovertibili, si configurano, talora, in veri delitti e manifestano una vita priva di scrupoli e di autentico sentimento religioso. Di tale vita era all’oscuro gran parte dei Legionari, soprattutto a motivo del sistema di relazioni costruito da P. Maciel, che abilmente aveva saputo crearsi alibi, ottenere fiducia, confidenza e silenzio dai circostanti e rafforzare il proprio ruolo di fondatore carismatico. Non di rado un lamentevole discredito e allontanamento di quanti dubitavano del suo retto comportamento, nonché l’errata convinzione di non voler nuocere al bene che la Legione stava compiendo, avevano creato attorno a lui un meccanismo di difesa che lo ha reso per molto tempo inattaccabile, rendendo di conseguenza assai difficile la conoscenza della sua vera vita”. In questo momento difficilissimo per la vita della congregazione, vorrei esprimere la mia vicinanza e solidarietà ai tantissimi sacerdoti e laici appartenenti rispettivamente alla congregazione e al movimento Regnum Christi,  che non sapevano e non sospettavano nulla e che hanno dato e continuano a dare fedele testimonianza al Vangelo. Spero vivamente che l’arrivo del delegato papale, il cui nome sarà annunciato più avanti e che avrà la funzione di “commissario”, aiuti a far pulizia e anche a individuare e allontanare coloro che hanno fatto parte dell’entourage del fondatore, coloro che sapevano e hanno taciuto e coperto.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

287 risposte a Il duro comunicato vaticano su padre Maciel

  1. Che dire?
    Il Papa Benedetto XVI
    -coerentemente con quanto, fin da Cardinale, ha sempre detto-
    vede il “fango” in alcune zone ed in alcuni uomini
    lo “condanna” duramente
    lo combatte
    e, con la Grazia di Dio, riuscirà ad eliminarlo.
    (mai del tutto, ma questo riguarda il paolino misteryum iniquitatis(.

    La notizia appena dataci
    -peraltro non inattesa-
    è la ennesima conferma.

    Grazie Santità!

  2. Francesco1 scrive:

    Una riflessione ad alta voce: essendo il movimentgo dei Legionari di Cristo frutto di una mente veramente diabolica in tutti i sensi, non sarebbe il caso di cancellarlo completamente con un colpo di spugna anzichè commissariarlo e accogliere tutti i sacerdoti che vi aderiscono nelle tante parrocchie italiane e straniere sguarnite di preti?
    Un corollario: le enormi ricchezze dei Legionari accumulate chissà come non potrebbero andare alle missioni evangelizzatrici ( quelle vere) del terzo e quarto mondo?

  3. Cantuale scrive:

    Non sarà facile per i membri della Legione come religiosi, pensarsi figli di un padre tanto degenere. Mi preoccupa soprattutto lo sbandamento interiore dei più giovani, che non sapranno a chi guardare come modello. Più che di un semplice commissario o delegato, c’è proprio bisogno di rifondare la congregazione per garantirle la sopravvivenza, che – al momento – non è così scontata. Soprattutto dal punto di vista economico. Dopo che padre Garza lascerà il governo delle finanze, e dopo che – presumibilmente – molti benefattori si tireranno indietro, visto gli scandali, non sarà facile per le numerose opere dei Legionari sopravvivere economicamente. La Provvidenza vedrà e deciderà. Ma molte cose sono ancora da sistemare nell’oscura gestione delle finanze della congregazione. E non è tutta colpa di Maciel…

  4. LIBERAMENTE scrive:

    Oh, finalmente qualche provvedimento davvero severo!

    Direi che ci vuole proprio una bella revisione generale nella Chiesa Cattolica Apostolica Romana, del resto, se essa è ancora rispettosa del Concilio Ecumenico Vaticano II, queste revisioni le dovrebbe fare molto spesso e con un po’ di entusiasmo se è possibile, l’impressione che dà alla gente sembra avere molta importanza.

  5. Giorgio A. scrive:

    Il comunicato vaticano sui Legionari di Cristo , anche se atteso,mi sembra un poco ingeneroso.Anche il modo in cui viene riportato qui è un poco umiliante.

  6. massimo scrive:

    totale fiducia nel papa.

  7. xagena scrive:

    Tornielli oggi su sky tg 24 ho visto un servizio ……. si vedeva Marcial Maciel abbracciato da Giovanni Paolo II in pompa magna.
    La cosa mi ha colpito perchè mentre andavano in onda le immagini il giornalista ne elencava i misfatti e ,da esperto di comunicazione,sai bene che questa associazione può far pensare ad una connivenza del defunto papa…..io ci rifletterei…

  8. azzurra scrive:

    Anch’io RINGRAZIO il Santo Padre….però sarà una bella gatta da pelare in quanto notizie dicono che i vertici attuali della suddetta congregazione, sono abbastanza chiusi e molto sospetti non lasciano trapelare nulla se non ai più stretti collaboratori di questi…..Grazie Santo Padre uno bello smacco a quanti l’hanno accusato di tutto e di più sul caso pedofilia….che tristezza…. imparassero da lei questi 4 tromboni….

  9. emiliano scrive:

    Che dire se non grazie Santità! Forse alcuni potrebbero dire e pensare in questo blog che la pentola era scoppiata e non si poteva tacere! Noi da parte nostra abbiamo piena fiducia nel magistero del Sommo Pontefice. Non lasciamoci sviare da pensieri che cercano in tutti i modi di farci allontanare ho dire ho pensare ciò che ha noi non passa per la testa e il cuore! Chi ha orecchi per intendere intenda! Grazie Santo Padre. I giovani e la chiesa è con Lei,domani la chiesa darà di nuovo l’ennesima dimostrazione che ha ancora fiducia nel vostro operato e dei vostri collaboratori e che non si lascia sviare da casi lontani di anni!

  10. Simon de Cyrène scrive:

    Come sempre: Ubi Petrus, ibi Ecclesia!

    Non ci si scampa da venti secoli, grazie allo Spirito Santo.

    Oremus et pro pontefice nostro…..

    Buona notte e buona domenica a tutti in Pace

  11. pino d. scrive:

    Micidiale requisitoria che lancia due messaggi forti: Chi ha sbagliato, si sottoponga al giudizio della S. Sede, perché prima o poi, non importa quale sia il suo ruolo, verrà raggiunto comunque; Chi sentisse d’esser “a rischio” sappia che non otterrà nessuna benevola copertura e si metta, o chieda d’esser messo, in condizione di non nuocere. Ma, una cosa mi lascia sconcertato. La lettera di sottomissione di Maciel e dei Legionari, in cinque punti. Sottolineo alcuni allucinanti passaggi: “…egli (Maciel)ha affermato la sua innocenza e seguendo l’esempio di Gesù Cristo ha scelto sempre di non difendersi in nessun modo”. “Egli, con lo spirito di obbedienza alla Chiesa che sempre lo ha caratterizzato, ha accettato questo comunicato con fede, con totale serenità e con tranquillità di coscienza, sapendo che si tratta di una nuova croce che Dio, il Padre della Misericordia, ha permesso che soffra e dalla quale otterrà molte grazie per la Legione di Cristo e per il Movimento Regnum Christi”. “ Noi legionari e membri del Movimento Regnum Christi, seguendo l’esempio del padre Maciel e uniti a lui, accogliamo…” Altro che sottomissione, nella lettera si dichiara chiaro e tondo il “martirio” di Maciel. Penso che una simile sottomissione andrebbe respinta al mittente. pino d.

  12. Buona e santa Domenica
    -Giorno del Signore-
    pure a te.

    Ed a tutti!

  13. azzurra scrive:

    Caro Pino lo penso anch’io…eccome se lo penso….

    Ciao e Buona notte!

  14. pino d. scrive:

    Comunque, c’è un po’ di confusione. Il tutto sembra accaduto mentre Maciel era ancora in vita, infatti la lettera di sottomissione dice: “Considerando la sua avanzata età e il suo precario stato di salute, la Santa Sede ha deciso di non realizzare il processo canonico e «invitare il Padre ad una vita riservata di preghiera e di penitenza, rinunciando ad ogni ministero pubblico»”. Quindi il tutto risale a prima del 2008. Se è così, la lettera che dichiara il “martirio” di Maciel è stata scritta anche dallo stesso ed è stat accettata, così accettando anche l’autodichiarazione di martirio. Ho perso il filo. pino d.

  15. pino d. scrive:

    Non ci capisco più nulla. Quindi taccio ed aspetto lumi. Buona notte e buona domenica a tutti. pino d.

  16. Cameriere! Una spuma e un chinotto scrive:

    Hai capito a Padre Maciel!

    Un dottor Jekyll e mister Hyde.

  17. stefanop scrive:

    Troviamo un capro espiatorio, meglio se morto, cosi’ tutte le colpe ricadranno su di lui, vecchia questa “storiella” avrebbero potuto ricavarne una nuova, magari con un vivo , sarebbe stato cosi’ facile, bastava che si fossero guardati attorno!!!!!!

  18. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile pino d.,

    quella “sottomissione” data del 2006: niente a che vedere con il comunicato vaticano di ieri.

    In Pace

  19. Marco N. scrive:

    Una presa di posizione coraggiosa come forse mai c’era stata da parte della Santa Sede.Un Papa sempre più sorprendente!

  20. Simon de Cyrène scrive:

    Per rispondere a Francesco1:

    leggendo il comunicato vaticano stesso è chiarissimo che è stata decisa una “rifondazione radicale” di fatto dei Legionari (e della R.C.).

    Stiamo a vedere chi sarà il “commissario”

    In Pace

  21. Francesco1 scrive:

    @ Simon de Cyrene

    Hai letto male: a

  22. Marco N. scrive:

    Altro che lotta donchisciottesca. Mi pare che la Santa Sede oltre che agire con concretezza e drasticità stia inaugurando un nuovo linguaggio più diretto e che stia seppellendo il vaticanese di sempre.

  23. pino d. scrive:

    Suppongo che l’intervento sul capo dei Legionari sia avvenuto in due tempi. Innanzitutto la “messa in sicurezza” del sistema con la pulizia, radicale ma non rumorosa, immediatamente seguita da una chirurgica ristrutturazione per non buttare il bambino con l’acqua sporca. Oggi il deposito della sentenza, nei fatti già eseguita. In quest’ottica diviene più digeribile il tono ed il senso della lettera di sottomissione. Torno al mio primo impatto. E’ un chiaro e deciso avviso agli scarafaggi. Venite fuori, altrimenti sarete beccati e sarà peggio. Ha già incominciato a dare frutti. Ed è un avviso ai possibili scarafaggi. Mai più chiudere un occhio, mai più perdono di fatto perchè “ormai, è passato tanto tempo”. Quanto alle ricchezze dei Legionari, sembra proprio che invece una cattiva amministrazione li avesse portati a situazioni al limite del fallimento. Un metodo di governo come quello che è stato scoperto non poteva riuscire ad avere i conti in ordine. Infatti sembra che l’intervento si sia mosso a tutto tondo per portare la pulizia morale e la stabilità finanziaria. pino d.

  24. xagena scrive:

    A me tutti questi ringraziamenti al papa fanno ridere…..nei decenni a capo della congregazione della fede un’occhiatina no????
    Un paio di amanti , 3 figli e tanti abusati che i vescovi delle diocesi mandavano a Roma e Roma al vescovo non li vedeva nessuno???
    Ora che la bomba è scoppiata tutti buoni a lapidare (che se lo merita x carità) il morto, ma quelli che sono stati ciechi e sordi la passano liscia?
    Non si aspetti che muoiano altri capi e capetti di strane “chiese interne alla chiesa” per far pulizia …..

  25. bo.mario scrive:

    Leggo che tutti sono contenti di quello che succede in vaticano. Dopo due anni dalla morte di quel legionario si interviene, tanto lui non c’è più. Senza entusiasmarvi, consideratelo un piccolo passo verso la glassnost, niente di rivoluzionario. Se veniva fatto mentre era con le mani sulla marmellata potevate essere soddisfatti. Così mi sembra una difesa d’uffico del pope. Tutto quello che avviene in vaticano per Voi è giusto? beati Voi.
    Un saluto.

  26. pino d. scrive:

    Alcuni commenti mi portano ad evidenziare alcuni aspetti significativi. Nel 2006 Maciel aveva 86, anni quando è stato rimosso e mandato a condurre “una vita riservata di preghiera e di penitenza, rinunciando ad ogni ministero pubblico”. Una età a cui nessuno stato lo avrebbe potuto mandato in galera e non solo, perché, per l’abbondante superamento dei termini di prescrizione, nessuno stato avrebbe potuto fare qualcosa. Allora diviene chiaro che la Chiesa è stata inesorabilmente determinata nel suo giudizio. pino d.

  27. azzurra scrive:

    Legionari. La “nomenklatura” che deve sparire

    Nome per nome, tutti gli alti dirigenti della congregazione. Il loro legame strettissimo col fondatore e con il suo scandalo. L’impossibilità di ogni vero rinnovamento, finché essi resteranno al potere

    di Sandro Magister
    ROMA, 29 marzo 2010 – Alla fine di aprile i cinque vescovi che hanno ultimato la visita apostolica ordinata dalla Santa Sede tra i Legionari di Cristo illustreranno alle autorità vaticane i contenuti dei loro rapporti, consegnati alla metà di marzo.
    Una precedente, lontana, visita apostolica tra i Legionari, tra il 1956 e il 1959, finì con l’assoluzione.
    Questa volta, però, tutto fa pensare che non sarà così.
    Si prevede che molto rapidamente le autorità vaticane metteranno al comando della Legione un commissario esterno dotato di pieni poteri.

    E a lui dovranno ubbidire gli attuali capi della congregazione, che sono il vero ostacolo a qualsiasi cammino di rinnovamento, anche minimo.

    Ma questo gruppo dirigente è tutt’altro che rassegnato a cedere il passo.

    Liberati dall’assillo dei visitatori e non ancora sottomessi al comando del commissario, in questo periodo d’intervallo che sperano si prolunghi “vari mesi” stanno facendo di tutto per consolidare il loro potere e conquistarsi l’appoggio della gran parte degli 800 sacerdoti della Legione e degli altri adepti religiosi e laici.

    Il 25 marzo, durante la riunione annuale a Roma dei direttori territoriali con il direttore generale e il suo consiglio, hanno emesso un comunicato nel quale per la prima volta pubblicamente descrivono ad uno ad uno e “riprovano” gli atti peccaminosi del loro fondatore Marcial Maciel (1920-2008), chiedono perdono alle vittime e affermano di “non poter più guardare alla sua persona come modello di vita cristiana o sacerdotale”.

    Ma quanto è affidabile questa presa di distanza dei dirigenti della Legione dal loro fondatore e in particolare dal “repentino svelarsi” – così dicono – delle sue malefatte?

    E da chi è composta questa “nomenklatura”?

    Eccola qui di seguito, aggiornata alle ultime nomine.

    Direttore generale

    Álvaro Corcuera, messicano, 53 anni

    Vicario generale

    Luís Garza Medina, messicano, 53 anni

    Consiglieri generali

    Francisco Mateos, spagnolo, oltre 60 anni
    Michael Ryan, irlandese, oltre 60 anni
    Joseph Burtka, statunitense, 40 anni

    Segretario generale

    Evaristo Sada, messicano, 50 anni

    Procuratore generale

    Cristóforo Fernández, messicano, oltre 70 anni

    Direttori territoriali

    Luís Garza Medina, messicano, 53 anni: Italia, Svizzera, Belgio, Polonia, Terra Santa, Corea, Filippine

    Jesús María Delgado, spagnolo, 45 anni: Spagna

    Emilio Díaz Torre, messicano, 50 anni: Messico-Monterrey

    Rodolfo Mayagoitia, messicano, 50 anni: Messico e America Centrale

    José Manuel Otaolaurruchi, messicano, 45 anni: Venezuela e Colombia

    Leonardo Nuñez, messicano, 45 anni: Brasile

    José Gerardo Cárdenas, messicano, 55 anni: Cile e Argentina

    Julio Martí, venezuelano, 45 anni: Stati Uniti-New York e Canada

    Scott Reilly, statunitense, 45 anni: Stati Uniti-Atlanta

    Jacobo Muñoz, spagnolo, 40 anni: Francia e Irlanda

    Sylvester Heereman, tedesco, 40 anni: Germania e Centro Europa

    Per tornare alla domanda circa l’affidabilità della presa di distanza dei capi della Legione dal loro fondatore, occorre tenere presenti alcuni fatti.

    Il direttore, il vicario e i membri attuali del consiglio generale sono stati eletti nel corso del terzo e ultimo capitolo della congregazione, nel gennaio del 2005. In quell’occasione Maciel, il fondatore, aveva rinunciato a ogni carica, essendo scattata da qualche mese contro di lui l’indagine ordinata dall’allora prefetto della congregazione per la dottrina della fede, cardinale Joseph Ratzinger. Indagine compiuta dal promotore di giustizia della stessa congregazione, Charles J. Scicluna, e sfociata l’anno dopo, con Ratzinger divenuto papa, in una punizione canonica.

    Ma l’ascesa al potere, nella congregazione, dell’attuale gruppo dirigente risale al precedente capitolo generale, il secondo, tenuto a Roma nel 1992.

    In quell’occasione fecero blocco attorno al fondatore Maciel i due che sono tuttora gli uomini forti della Legione: i padri Corcuera e Garza, il secondo più del primo, con attorno a loro un gruppo di fedelissimi i cui nomi si ritrovano quasi tutti nell’attuale “nomenklatura”.

    Stando ad alcune testimonianze rese nei mesi scorsi ai visitatori apostolici, in questo gruppo c’era chi sapeva della doppia vita del fondatore, degli atti carnali da lui compiuti su tanti suoi seminaristi nell’arco di decenni, delle sue amanti, dei suoi figli, del suo uso di stupefacenti. Ma nonostante ciò si costruì attorno a Maciel un fortilizio a difesa delle sue virtù, se ne alimentò il culto tra i seguaci, tutti all’oscuro della verità, se ne magnificarono i talenti, anche tra le alte gerarchie della Chiesa. Fu tale l’efficacia di questa esaltazione della figura del fondatore che ancora oggi essa ispira il senso d’appartenenza alla Legione di molti suoi sacerdoti e religiosi.

    La coesione del gruppo dirigente, originata dal suo pluridecennale legame con Maciel, perdura oggi nel vincolo che lega e subordina tutti a Corcuera e più ancora a Garza.

    Garza concentra in sé due cariche chiave. È vicario generale, con il controllo dell’amministrazione, ed è direttore della provincia italiana della congregazione, quella con sede a Roma, dove c’è il Vaticano. Di questa seconda carica ha preso possesso poco prima che iniziasse la visita apostolica, trasferendo il suo predecessore, Jacobo Muñoz, alla provincia della Francia e dell’Irlanda.

    Ma in più Garza è anche il creatore e il signore assoluto di Grupo Integer, la holding che fa da cassaforte e da centro direttivo di tutte le opere della Legione nel mondo, il cui patrimonio complessivo è stimato in 25 miliardi di euro.

    Garza è parente di una ricchissima famiglia di Monterrey, grande benefattrice per decenni delle opere di Maciel e legatissima a un altro dei consiglieri generali della Legione, Francisco Mateos. Il segretario generale, Evaristo Sada, è suo cugino.

    Oltre che vincolati a Garza e Corcuera, alcuni degli attuali dirigenti sono stati per anni vicinissimi al fondatore. Alejandro Ortega, direttore fino a due anni fa di una delle due province del Messico, fu segretario personale di Maciel. Julio Martí, direttore della provincia degli Stati Uniti e del Canada, fu superiore della casa generalizia dei Legionari a Roma. Michael Ryan fu amico d’antica data della famiglia di Maciel e sostenitore della causa di beatificazione della madre, Maura Degollado Guízar.

    Nei giorni scorsi Garza e Corcuera hanno serrato ancor più le file dei fedelissimi, con alcuni spostamenti. Alla direzione della provincia di Monterrey, in Messico, è stato designato Emilio Díaz Torre. E al suo predecessore Leonardo Nuñez è stata affidata la provincia del Brasile.

    Sia l’uno che l’altro sono messicani, come la maggior parte degli alti dirigenti dei Legionari. La seconda nazionalità privilegiata è la spagnola.

    Gli italiani, invece, SONO SEMPRE STATI TENUTI LONTANI DALLE CARICHE IMPORTANTI. Sono ritenuti meno fidati, oltre che troppo introdotti nella curia vaticana, dove i Legionari hanno amici ma anche nemici, questi ultimi oggi di più.

  28. pino d. scrive:

    La Chiesa del passato, quella che, gelosa custode dei propri errori, chiudeva un occhio, era indifferente al fatto che di ogni simile evento, quand’anche taciuto e nascosto, sarebbero stati molti i testimoni la cui complicità era indipensabile. Ne veniva fuori una intricata ragnatela di collusioni. E la “facciata” pulita si fondava anche sui silenzi. Errori che son costati molto. Nei fatti si deve riconoscere che se la Chiesa è riuscita a sopravvivere anche a questo, deve esser portatrice di una forza che nessuna debolezza umana può abbattere. Oggi con il coraggio da cui non dovrebbe mai prescindere, la Chiesa fa le pulizie di primavera. I frutti, certamente arriveranno. pino d.

  29. pino d. scrive:

    Grazie, Azzurra. Nulla meglio delle informazioni, per riuscire ad orientarsi. Avevo sentito di Garza, il quale sembra che davvero si comporti come “padrone” dell’organizzazione e soprattutto della cassa, di cui sarebbe geloso ed esclusivo quanto incontrollato custode. Tutto l’insieme, così come era, mi ricorda quelle strutture religiose medioevali create dalla nobiltà locale al solo scopo di trovare “degna” sistemazione ai figli cadetti che non fossero adatti alla carriera militare. pino d.

  30. Giovannino scrive:

    Solidarietà ai Legionari di Cristo, uno dei pochi gruppi veramente ortodossi rimasti, nonostante la condotta di padre Maciel, della quale giudice unico è il buon Dio.

  31. Sal scrive:

    Ma come siamo bravi, ma come diamo giusti, abbiamo scoperto che c’era del marcio e lo abbiamo condannato !

    Abbiamo preso provvedimenti…..non importa quando, era il momento giusto per denunciare una ingiustizia.

    Ma come siamo bravi, ma come siamo giusti……magari riusciamo ad acchiappare anche quei 25 miliari di cui ci parla azzurra.

    E per non fare dietrologie suggerirei di leggere in Vaticano Spa di Nuzzi, pag. 205, il capitolo “Il Sogno di una banca mondiale” pag. 213 : “ Arrivano così i Ratzi-bankers” religiosi e laici che in silenzio raccolgono il potere finanziario dopo la salita di B16 al soglio….ecc”
    e dal “Einfuhrung in Das Christentum”: “ Ciò non vuol dire che bisogna lasciare tutto così com’è sopportando così com’è” …

  32. azzurra scrive:

    E VISTO CHE SAL SI STRACCIA LE VESTI SU COSE CHE NON GLI COMPETONO…LEGGIAMO COSA SUCCEDE IN CASA SUA

    PEDOFILIA tra i TdG: 2010-04-10 Jim Henderson

    La storia di James Henderson, anziano di congregazione e sorvegliante di città, PREDATORE SESSUALE TDG sin dal 1964, è particolarmente raccapricciante:

    Durante i mesi di Febbraio e Marzo 2007, La Watch Tower Bible and Tract Society, ha stipulato un accordo pecuniario segreto quale risarcimento per 7 cause legali intentategli, evitando di trattarle in tribunale, nella contea di Napa, California. Si è trattato di 14 querelanti e 6 Testimoni di Geova predatori sessuali, provenienti da 6 congregazioni dei Testimoni di Geova del Nord California e una congregazione del Sud California.

    JamesHenderson, anziano nella congregazione di Red Bluff Nord, in California, era tra i colpevoli. Il signor Henderson fu nominato nel 1988 Sorvegliante di Città a Red Bluff City, in quel periodo accadde che un Testimone, sorvegliante nella congregazione di Red Bluff Sud ricevette un rapporto che ignorò, nel quale si accusava Henderson di aver molestato un ragazzo sul posto di lavoro. Nel 1992, un giovane telefonò a un anziano della congregazione di Red Bluff dicendogli che era stato molestato da Henderson, il quale aveva firmato una confessione, nella quale ammetteva gli abusi su di esso e su altri ancora. Offrì di rimettere una copia della confessione all’anziano, il quale rifiutò dicendogli di non contattarlo più. …/…

    Solo dopo che un’altra delle vittime di Henderson si recò alla polizia nel 1994, Henderson confessò a un anziano, il fratello Bodie Lyon, che aveva commesso abusi sessuali su bambini. Una volta ancora la Watchtower cercò di ‘riprendere’ Henderson privatamente, finché la notizia di altre vittime non fu portata alla loro attenzione e a quella della polizia di Red Bluff. Alla fine Henderson fu disassociato.

    La Watchtower Bible and Tract Society of New York, Inc., era a conoscenza del fatto che James Henderson era un predatore sessuale sin dal 1964. Malgrado ciò, per la maggior parte di 3 decenni, lo hanno nominato e ri-nominato come anziano e servitore di ministero, permettendogli di spostarsi di congregazione in congregazione, commettendo atti di perversione sessuale e abusi, atti che vennero riferiti, di volta in volta, a varie entità dei Testimoni di Geova.

    Hanno nascosto agli altri membri che Henderson era un predatore sessuale, perché davano più importanza al mantenimento del segreto che al rispetto dei diritti e la sicurezza dei bambini nelle congregazioni. Di conseguenza, le vittime di Henderson hanno sofferto trauma psicologici, difficoltà emotive, manifestazioni fisiche di disagio emotivo, imbarazzo, perdita della stima di sé, vergogna, umiliazione e perdendo la gioia di vivere.

    Il responsabile dei rapporti con le congregazioni del reparto ‘Servizio’ della Watchtower era

    Merton Victor Campbell, tuttora in servizio attivo dopo 60 anni. Tra il 1963 e il 1993, almeno cinque volte, Campbell, ha ricevuto rapporti sui crimini sessuali commessi da Henderson, malgrado ciò, ha ripetutamente nominato Henderson per servire in posizione di autorità.

    Non solo la Watchtower ha mancato di proteggere i bambini da un predatore sessuale, James Henderson, ma in un certo periodo, Henderson, e un altro molestatore, Alvin Heard, si trovavano ad essere nella stessa congregazione. Heard, abusò sessualmente di tre bambini nella congregazione di Red Bluff tra il 1976 e il 1981. Nel 1981, Henderson fu nominato servitore di ministero in quella stessa nella congregazione di Red Bluff.

    Alvin Heard fu disassociato in Agosto 1981 per aver costretto 3 bambini a fargli sesso orale. Fu poi riassociato il 22 Marzo, 1982. Il caso di Heard non fu denunciato alle autorità, perché la Watchtower non aveva tra le direttive, il mandato di informare le autorità degli abusi su bambini. Di conseguenza, Alvin Heard continuò a molestare molti altri bambini, finché non fu condannato a una pena di prigione di 75 mesi, nel 2004.

    Nel febbraio 1996, la polizza assicurativa della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania, chiamata “Dispositivo di Assistenza alle Sale del Regno” [Kingdom Hall Assistance Arrangement (KHAA)], a seguito della richiesta della Congregazione di Red Bluff, pagò la somma richiesta di 50’000 dollari, per ‘errato comportamento degli anziani’. Quel denaro servì a risarcire la o le vittime di Henderson o di Heard, i cui nomi non comparivano nei registri della corte, è molto più che probabile, che la somma fosse stata pagata ad alcune delle vittime di Henderson.

    Perché la Watchtower avrebbe risarcito alcune delle vittime di molestie della congregazione di Red Bluff? Secondo la lettera segreta del comitato giudiziario della Congregazione di Red Bluff, a proposito di Henderson, riferisce che “il problema é sotto i riflettori del pubblico, e grazie all’accordo stipulato dai fratelli Lyon e Reed con le autorità, tutte le parti son state riferite alla polizia e il nome di Geova non è ancora stato biasimato riguardo a questa faccenda”.

    Ovviamente, non volendo che le vittime rendessero pubblico il problema, una delle quali era un giovane non battezzato, gli anziani della congregazione di Red Bluff Nord, chiesero che l’assicurazione risarcisse le vittime degli abusi in compenso per le loro sofferenze, a causa del ‘comportamento biasimevole’ di un anziano.

    Dato che nessun Testimone di Geova voleva recare « biasimo sul nome di Geova », riferendo alla polizia delle molestie, si dovette aspettare fino al 2003, così che alcune vittime della California potessero procedere con azioni legali contro la Watchtower, la quale avrebbe dovuto assumersi la responsabilità di proteggere i bambini nella propria organizzazione, ma fallirono nel compito di esercitare ragionevole cura e di possedere direttive interne dettate dal buon senso per adempiere al loro dovere.

    Hanno invece, celato le molestie alle autorità secolari e ai membri delle congregazioni non avvertendoli che un pericoloso molestatore sessuale si trovava in mezzo a loro. Le prove a questo riguardo, si trovano nei documenti pubblici della Corte, e provano che hanno tentato qualsiasi tattica per tenere questi crimini nascosti, e nel 2007, hanno raggiunto un accordo amichevole con le vittime per evitare che testimoniassero in processi pubblici riguardo ai fatti di cui i dirigenti della Watchtower erano a conoscenza e per i quali avevano mancato gravemente di proteggere i bambini da tali predatori, come nella congregazione di Red Bluff, California.
    ………………………………………………………..
    Rapporto ricevuto il 10 aprile 2010, da Steve Espino, membro della congregazione di Red Bluff, California, redatto da Barbara Anderson e pubblicato con il loro consenso.

    P.S. magari posto anche qualche riferimento in soldini che dici….visto che i TDG sono soliti IMPADRONIRSI DEI BENI ALTRUI, come facevano gli ebrei in tempi remoti dediti all’usura tanto che Santa Madre Chiesa dovette istituire i MONTE DI PIETA’per salvare le persone DA QUESTI USURAI.

    La setta dei TDG E’ STATA FONDATA DA UN EBREO…..

    QUESTA E’ SEMPLICEMENTE STORIA….CARO AMICO

  33. pino d. scrive:

    Mi cito, da un commento su altro tema. “Azzurra, per aggiornarmi, ho riletto tutti i commenti, e questi mi hanno fatto ricordare che la Chiesa Cattolica nei periodi di “calma”, quando poteva esser comodo fare i cristiani o i cattolici, ha preso sbandate inimmaginabili, per l’affollamento di affaristi malintenzionati che salivano a bordo. Nei momenti in cui è stato difficile, se non pericoloso, esser cristiani o cattolici, gli approfittatori son scappati, e la nave ha ripreso a fendere le onde con tutta la forza della Verità. Oggi la Chiesa è circondata da mazzolatori con gli occhi chiusi o meglio bendati, che menano colpi senza saper che cosa fanno. Come tanti amici del Blog che, anche se non lo sanno, son lì per dare una mano a ripulire la Chiesa. Non li cito tutti per timore di dimenticarne qualcuno, ma c’è solo da ringraziare chi odia e attacca la Chiesa Cattolica perché proprio loro, rendendo la vita difficile ai credenti, collaborano a far scappare i falsi cristiani. Ci pensi quanti di loro si direbbero cristiani, se oggi fosse facile esserlo? Come pensi che si potrebbe subire Sal, se non si fosse ben saldi? Quindi un plauso all’indefesso lavoro di quanti collaborano, volenti o nolenti, al rafforzamento della Chiesa”. Riepilogando, Sal, grazie di esistere. Detto senza alcun intento sarcastico. pino d.

  34. pino d. scrive:

    Ahi ahi ahi! Che mi tocca sentire. Anche gli scampanelletori sono esseri umani, e quindi anche tra loro si nascondono scarafaggi. Se li martelleremo, forse faranno pulizia anche loro? O sono ancora allo stadio del non parlo non vedo, non sento? pino d.

  35. pino d. scrive:

    “…La politica di protezione di cui beneficiano i pedofili appartenenti all’organizzazione, deriva come al solito da una interpretazione letterale di un passo biblico, quello di Deuteronomio 19:15, che prevede la necessità di almeno due testimoni per inoltrare una denuncia. (Deuteronomio 19:15 : “Nessun testimone singolo deve levarsi contro un uomo rispetto a qualunque errore o a qualunque peccato, nel caso di qualunque peccato che egli commetta. La questione dev’essere stabilita per bocca di due testimoni o per bocca di tre testimoni”)

    Poiché nella stragrande maggioranza dei casi, il bambino affronta la violenza o la molestia da solo, i due testimoni di cui parla la bibbia non ci sono e il pedofilo la fa franca, dato che il “comitato giudiziario” non può proseguire in quel caso la propria azione. Qualora i familiari della vittima decidessero di rivolgersi alla polizia (come sarebbe bene che facessero DA SUBITO), essi vengono nella quasi totalità dei casi processati a loro volta dal “comitato giudiziario” per non aver seguito le disposizioni DELLA BIBBIA ( della Bibbia, non del “Crimen Sollecitationis”: la Torre di Guardia è infinitamente più furba del Vaticano, non c’è che dire), per non aver mostrato LEALTA’ all’organizzazione visibile di Geova sulla Terra, o per aver “recato biasimo” al nome di Geova stesso….” http://mstatus.splinder.com/post/12477848/Religioni+e+pedofilia:+i+Testi. pino d.

  36. Simon de Cyrène scrive:

    Le parole usate dal comunicato del Vaticano inverso padre Marcial Maciel sono durissime, anzi violente, nella loro stessa espressione : quando si sà che Pietro ha le chiavi che legano nei cieli e sulla terra e che si leggono espressioni al riguardo di padre Maciel come « gravissimi e obiettivamente immorali comportamenti», « veri delitti e manifestano una vita priva di scrupoli e di autentico sentimento religioso», se ne trova raramente riscontro nell’epoca attuale rispetto ad una persona decessa e ci rimanda alle parole di Gesù circa Giuda. Peggio di questo giudizio finale ad hoc di Pietro, c’è solo morire scomunicato da Santa Romana Chiesa secondo le regole obiettive del diritto canonico.

    E’ evidente che un’opera qualunque presenta i tratti spirituali e psicologici del fondatore : abbiamo i casi positivi di Santa Teresa di Calcutta o di un San Escrivà, la cui personalità e carisma ha dato nascita a delle dinamiche profondamente cattoliche.

    E’ ovvio, invece, che da un fondatore che coltiva la doppiezza, en uscirà un’organizzazione che manterrà i suoi membri nel segreto e l’assenza di chiarezza, oppure che da un fondatore disobbediente nascerà un movimento che sarà sempre nella disobbedienza e nella critica negativa della gerarchia.

    Cosa potrebbe salvare i Legionari, allora ? Perchè non dissolverli, semplicemente come chiede Francesco1 ? Personalmente penso che la decisione di S.S. Benedetto XVI sia quella giusta, perchè i Legionari hanno l’amore dell’obbedienza al Vicario del Cristo, Dolce Cristo in terra.

    E quest’obbedienza, la regina delle virtù, quella che ha permesso al Nostro Salvatore di obbedire al Padre per riscattarci dal peccato e dall’accusatore, sarà il cammino che confermerà la loro vocazione di « militia Christi ».

    Solo il futuro lo mostrerà, ma finora i segni « esterni » mostrano un genuino desiderio della LC e della RC di agire da veri figli della Santa Chiesa obbedienti senza se e senza ma al Vicario di Cristo.

    In Pace

  37. azzurra scrive:

    Carissimo Pino SCUSAMI TANTO se non ti ho risposto subito e hai dovuto rimettere il post a me indirizzato, ma a volte vado di fretta tra una cosa e l’altra e capita quel che capita….quindi ti richiedo scusa.

    Per rispondere al tuo devo dire che HAI PERFETTAMENTE RAGIONE dentro la NOSTRA AMATA CHIESA sono entrati tanti lupetti travestiti da agnelli e hanno fatto strage.

    La storia di questa infiltrazione risale ai tempi più remoti ma ad attendere al varco questi lupacci c’era sempre qualcuno che ANIMA NOBILE E VERO CATTOLICO non aveva paura di prendere in mano il BASTONE DELLA FEDE per scacciarli. Ricordo l’ex Sant’ Uffizio una sorta di detective per salvaguardare il Deposito della Fede e le pecorelle dai lupi cattivi. Ebbene quel Sant’Uffizio istituito nel Medioevo periodo FLORIDISSIMO per la Fede Cattolica e per questo messo continuamente sotto accusa dai nemici della Chiesa, ebbe dei straordinari risultati. Le pene inferte ai colpevoli erano SEMPRE ed ESCLUSIVAMENTE penitenze ritiri e preghiere obbligatorie si veda la storia della “punizione” del citatissimo caso di Galileo Galilei..checchè ne dicano i soliti noti dei tromboni che insegnano a scuola e non…

    Solo gli infiltrati dentro alla Chiesa hanno e continuano a fare danni i veri Pastori invece devono rimediare ai loro danni. Certo ora la Nostra Amatissima Madre che è la Chiesa ha parecchie difficoltà in quanto il lassismo il buonismo il pacifismo che si è introdotto al suo interno, l’ha indebolita un po’ ma….LE PORTE DEGLI INFERI NON PREVARRANNO CONTRO DI ESSA.

    La Storia MERAVIGLIOSA della Chiesa Cattolica, nei secoli ha subito ogni sorta di attacco e anche quando sembrava tutto finire Gesù ha MANDATO alla Sua Sposa un Salvatore.

    Ricordo l’eresia ariana alla quale aderirono quasi tutta la Chiesa di allora e lo stesso papa di allora la favorì ma ECCO dal Cielo un VERO UOMO di Dio S. Atanasio che fu pure scomunicato dallo stesso papa….ma poi la Chiesa che è Santa condannò il papa ed elevò agli onori degli altari il “scomunicato ed esiliato” S. Atanasio.

    Trascorse i suoi due ultimi esili nel deserto, presso gli amici monaci, questi simpatici anarchici della vita cristiana, che pur rifuggendo dalle normali strutture dell’organizzazione sociale ed ecclesiastica, si trovavano bene in compagnia di un vescovo autoritario e intransigente come Atanasio.

    Per essi il battagliero vescovo di Alessandria scrisse una grande opera, la Storia degli ariani, dedicata ai monaci, di cui ci restano poche pagine, sufficienti tuttavia per rivelarci apertamente il temperamento di Atanasio: sa di parlare con uomini che non intendono metafore e allora dice PANE AL PANE, SBEFFEGGIA L’IMPERATORE CHIAMANDOLO CON NOMIGNOLI IRRISPETTOSI E METTE IN BURLETTA GLI AVVERSARI; ma PARLA CON CALORE E SLANCIO DELLE VERITA’ CHE GLI PREMONO, PER STRAPPARE I FEDELI ALLE SGRINFIE DEI FALSI PASTORI.

    Durante le numerose involontarie peregrinazioni fu anche in Occidente, a Roma e a Treviri, dove fece conoscere il monachesimo egiziano, come stato di vita organizzato in maniera del tutto originale nel deserto, presentando il monaco ideale, nella suggestiva figura di un anacoreta, S. Antonio, di cui scrisse la celebre Vita, che si può considerare una specie di manifesto del monachesimo.

    Ciao!

  38. azzurra scrive:

    Siamo alle solite ci sono caproni che parlano di obbedienza al Vicario di Cristo….ma poi si scopre che questa “obbedienza” E’ SOLO APPARENTE ma CELATEMENTE OPPOSITRICE AL PAPA….

    infatti come i VARI movimenti CHE SON delle sacche chiuse e quindi a porte chiuse se po fà tante cose….ma appena suona il campanello per il visitone tutti in campana e tra sorrisi e SI SI COMANDI SIOR …molte cose passano per così dire innorservate….

    ci vorrebbero tanti commissari alla S. Atanasio tanti come sono le variopinte realtà ecclesiastiche dei movimenti e movimentucci vari.

  39. Marco N. scrive:

    Sulla vicenda dei Legionari di Cristo tutti i commenti sono leciti, per carità. Ma credo occorra andare oltre il fatto in sè. Rendersi conto cioè che ogni capo “carismarico” che inventa un movimento o un gruppo consolidato di credenti in fondo si sostituisce alla Chiesa, alla gerarchia apostolica e, in ultima analisi, a Cristo.
    Padre Maciel oggi viene dipinto come il diavolo e sotto certi aspetti lo è stato: un uomo che è riuscito a coprire con le armi del ricatto, del falso, della menzogna e della vendetta le proprie mille malefatte, su che cosa ha fondato la propria chiesa parallela se non sul Male?
    Attenti a non condannare solo la malapianta ed a conservarne e consumarne i frutti.

  40. azzurra scrive:

    E questo per pulire certo baillame quasi quotidiano e introdotto sibillina “filosofia biblista del dopo concilio proveniente da una postazione doltr’Alpi…che ormai mi ha rotto le B…E

    Repubblica — 12 aprile 1991 pagina 13 sezione: POLITICA INTERNA

    CITTA’ DEL VATICANO Lefebvre NON è morto scomunicato. E’ quanto il cardinale senegalese Hyacinthe Thiandoum ha sorprendentemente dichiarato nel corso di una intervista pubblicata nell’ ultimo numero del mensile 30 giorni, periodico vicino a Comunione e liberazione.

    Il porporato africano, successore dello stesso vescovo ribelle alla diocesi di Dakar, pur manifestando il suo profondo dolore per la rottura avvenuta tra il Vaticano e monsignor Lefebvre, si è detto assolutamente convinto che il fondatore della Fraternità di S.Pio X sia morto in grazia di Dio. Una certezza, ha giurato il cardinale, legata al fatto che Lefebvre fino all’ ultimo ha dichiarato la sua incrollabile fedeltà a Dio, alla Madonna e alla Chiesa di Roma.

    Commentando la scomunica inflitta dalla Santa Sede al vescovo tradizionalista per aver quest’ ultimo consacrato quattro vescovi senza l’ autorizzazione del papa, Thiandoum ha detto testualmente non voglio usare la parola scomunica!. Questo perchè, ha specificato, ci sono teologi che pur non essendo affatto d’ accordo con monsignor Lefebvre non la utilizzano.

    Rifiutano l’ idea che ci sia stato uno scisma e un’ eresia. Io preferisco parlare di una rottura, perchè Lefebvre ha SEMPRE sostenuto di non aver mai lasciato la Chiesa. Lo dico francamente ha precisato il cardinale NON amo affatto il termine scomunica. Alla domanda se la scomunica abbia potuto compromettere la salvezza eterna di Lefebvre, Thiandoum risponde che la salvezza di qualcuno dipende dalla sua carità verso Dio, così come dalla misericordia di Dio stesso.

    Colui che mantiene la fede in Gesù Cristo, che aderisce a Lui nell’ amore e nella fiducia assoluta, verrà salvato. E’ stato questo il comportamento finale di Lefebvre? Le sue ultime parole non le conosco precisa ancora il cardinale so però che il monsignore era un uomo che ha SEMPRE sostenuto di essere nella comunione della Chiesa e che amava Dio e la Vergine Maria. Io mi TENGO a questo.

    P.S. tanto per chiarire una volta per tutte e se ci son tromboni che FANNO gli GNORRI STORICI per interesse di partito post conciliare vadano a tener lezioni “protestantbibliste” altrove….GRAZIE!!!

  41. Binda scrive:

    Se essere fuori dal coro tradizionalista pieno di fumi,porpore e ori significa essere “protestanbiblisti” (?)forse dovrenno preoccuparci in molti, anzi in moltissimi, sicuramente la stragrande maggioranza dei cattolici, considerato che i quattro gatti tradizionalisti, cara Azzurra-Livida, sono solo quattro anche se graffiando come te pensano di fare per 400.
    Ma non attacca affatto.
    Cordialità.
    Rosa B.

  42. Sal scrive:

    @ azzurra,

    apprezzo molto lo sforzo che fa, e le sono grato a nome della verità.

    Se posso avanzare un suggerimento, visto che avete numerosi giornali amici perchè non organizza un bel pezzo da fare pubblicare in modo da dare ancora maggior risalto alla vicenda ?

    Io sarei il primo ad esserne felice. Non deve dirlo solo a me,

    (Matteo 20.27) – “ciò che udite sussurrare, predicatelo dalle terrazze.”

    (Luca 12.3) – 2e ciò che bisbigliate nelle stanze private sarà predicato dalle terrazze”

  43. pino d. scrive:

    Sal, vorrebbe spiegare come si interpreta: Deuteronomio 19:15 : “Nessun testimone singolo deve levarsi contro un uomo rispetto a qualunque errore o a qualunque peccato, nel caso di qualunque peccato che egli commetta. La questione dev’essere stabilita per bocca di due testimoni o per bocca di tre testimoni”. Che cosa dovrebbe fare la vittima d’una violenza? Grazie. pino d.

  44. azzurra scrive:

    Quando a parlare sono i VERI PASTORI le tenebre dei FALSI MAESTRI SI DISSIPANO……

    RATZINGER CONDANNA LO SCISMA DI ECONE MA ATTACCA LA CHIESA DEL DOPO CONCILIO

    Repubblica — 27 luglio 1988 pagina 9 sezione: POLITICA INTERNA
    CITTA’ DEL VATICANO Nel caso-Lefebvre ci sono elementi positivi che non trovano spazio nella Chiesa di oggi. Per cui, se veramente si vuole comprendere tutta la vicenda che ha portato alla scomunica del vescovo ribelle e il grande successo che il suo movimento tradizionalista sta ottenendo, specialmente tra i giovani, occorre interrogarci sulle DEFICIENZE PASTORALI sorte in questi ultimi anni nella Chiesa di Roma. E’ quanto ha affermato il cardinale Joseph Ratzinger, prefetto della congregazione per la dottrina della Fede, l’ ex Sant’ Uffizio, parlando in una conferenza tenuta la scorsa settimana ai vescovi cileni, su cui il prossimo numero del settimanale di Comunione e liberazione, Il Sabato, pubblicherà un servizio. Il porporato, nel corso della conferenza, ha anche avanzato palesi riserve sulla Chiesa postconciliare (Il Concilio Vaticano II è stato considerato come un superdogma) e sul cosiddetto spirito di Assisi, l’ incontro ecumenico dei capi delle maggiori religioni del mondo svolto due anni fa nella città di San Francesco per desiderio di papa Wojtyla.

    Il caso-Lefebvre non si è chiuso con la rottura del 30 giugno (le 5 scomuniche di Econe ndr), ha spiegato il cardinal Ratzinger, secondo il quale sarebbe troppo comodo lasciarsi prendere da una specie di trionfalismo e pensare che questo problema ha cessato di essere tale dal momento in cui Lefebvre si è separato nettamente dalla Chiesa.

    La vicenda che ha portato alla scomunica del capo dei tradizionalisti di Econe ci deve FAR RIFLETTERE spiega il cardinale sul fatto che non pochi uomini, al di fuori del ristretto circolo dei membri della Fraternità di monsignor Lefebvre, stanno vedendo in quest’ uomo una specie di guida o perlomeno un utile alleato.

    Per capire un simile fenomeno non basta rifarsi a motivi politici, alla nostalgia o ad altre ragioni culturali di tipo secondario, queste cause per Ratzinger non sono sufficienti a spiegare l’ attrazione anche e specialmente di giovani, verso il movimento tradizionalista lefebvriano. Il cardinale non ha, quindi, mancato di analizzare quelli che, a suo giudizio, sono stati i due maggiori punti di discordia che hanno generato la rottura di Econe, e cioè il Concilio Vaticano II e l’ incontro delle religioni di Assisi. Si ha l’ impressione che molti credono che dal Concilio sono parole di Ratzinger nella Chiesa tutto sia cambiato e che non abbia valore quello che l’ ha preceduto. Per il cardinale si tratta di un atteggiamento errato, perché lo stesso Concilio Vaticano II NON HA DEFINITO NESSUN DOGMA e ha voluto, in modo cosciente, esprimersi ad un livello più modesto come CONCILIO PASTORALE.

    In merito alle deficienze manifestate dalla Chiesa di Roma sul caso-Lefebvre, Ratzinger ha detto che esiste un atteggiamento di strette vedute che isola il Vaticano II e che ha provocato l’ opposizione dei tradizionalisti. Secondo il cardinale MOLTI INTERPRETANO IL CONCILIO COME SE FOSSE QUASI UN SUPERDOGMA che toglie importanza a tutto il resto, con la conseguenza che molta gente si chiede se la Chiesa oggi è realmente quella di ieri o se l’ hanno cambiata con un’ altra, senza avvisarli.

    Per quanto riguarda lo spirito di Assisi e il tema della libertà della religione, il prefetto-cardinale ha commentato che senza dubbio si tratta di un movimento spirituale legato al tempo post-conciliare, che però molte volte si E’ DETERMINATO IN UN OBLIO E TALURA IN UNA SOPRESSIONE DELLE VERITA’.

    E la verità, ha aggiunto il porporato, è apparsa come una pretesa troppo alta, un trionfalismo che non si poteva più permettere. Questo processo, secondo Ratzinger, si avvertirebbe in modo chiaro nella crisi in cui sono caduti l’ IDEALE E LA PRASSI MISSIONARIA.

    Se non puntiamo alla verità nell’ annunciare la nostra fede ha concluso il prefetto della congregazione per la dottrina della Fede e se questa verità non è più essenziale per la salvezza dell’ uomo, allora le missioni perdono il loro senso.
    Continua, intanto, l’ opera di recupero da parte del Vaticano dei lefebvriani pentiti. Il cardinale di Parigi Jean-Marie Lustiger ha autorizzato tre parrocchie della sua diocesi a celebrare la messa in latino secondo le recenti disposizioni del papa. Ha fatto affiggere, inoltre, una serie di manifesti che invitano i credenti a partecipare il 15 agosto prossimo, festa dell’ Assunzione, ad una grande processione per rinnovare il voto solenne di re Luigi XIII che consacrò Parigi alla Madonna. Il raduno, significativamente, si terrà nel piazzale di Saint Nicolas-du-Chardonnet, dove, cioè, ha sede la prima parrocchia occupata con la forza il 27 febbraio del ‘ 77 dai seguaci di monsignor Lefebvre e diventata il simbolo dell’ integrismo francese. – di ORAZIO LA ROCCA

    P.S. a scanso di equivoci e per smascherare le cattoprotestantpacifiste e ormai becere dichiarazioni doltr’alpi e poichè certi sapientono quuando parlano di concilio vat2 continuano a chiamarlo santo come fosse stato Dogmatico RIPOSTO QUANTO DETTO DALL’ALLORA CARD. RATZINGER:

    “”"Per il cardinale si tratta di un atteggiamento errato, perché lo stesso Concilio Vaticano II NON HA DEFINITO NESSUN DOGMA e ha voluto, in modo cosciente, esprimersi ad un livello più modesto come CONCILIO PASTORALE.”"”

    E vorrei altresì ricordare che a veder tutto bello tutto santo dopo il concilio…..sono solo i FALSI MAESTRI possibilmente doltr’Alpi.

    PUNTO!!!!

  45. Giorgio A. scrive:

    Troppo comodo prendersela con un vecchio ormai defunto.Il marcio non era solo lì evidentemente………….

  46. Simon de Cyrène scrive:

    Il soggetto del thread mi sembrano essere i Legionari: cosa c’entra la FSSPX?????

    Io sono per la libertà di espressione, per carità: però, sarebbe bene non ridurre tutti i soggetti proposti dal Dr Tornielli alla solita tiritera sui fratelli separati della FSSPX.

    Questo rompe indebitamente le discussioni interessanti e le fan deviare su slogan emotivi ininteressanti.

    Personalmente sono davvero interessato ad avere l’opinione degli altri bloggisti se sia o no possibile riformare la LC senza distruggerla a medio termine.

    E, per adesso, chi se ne importa di Mgr Lefevbre? Lasciamo le discussioni in Vaticano colla FSSPX continuare tranquillamente.

    In Pace

  47. azzurra scrive:

    binda egregia e grigia binda ma che ci fai ancora in giro? che sei scesa di già dal colle? e hai tirato il freno a mano della tua utilitaria prima di scendere? sai non vorrei che ci mettessero nuove tasse per comperarti la utilitaria nuova, visto che i tuoi dineri li spendi tutti per i “poveri” del partito…sai quelli che hanno appartamenti e yotch in coopertive bada bene ho scritto COOPERTIVE…ovvero cooperture…che dici?

  48. azzurra scrive:

    Senti mestatore doltr’Alpi hai anche il coraggio di dire che cosa centra Mons. Lefebvre dopo che lo hai tirato e tutt’ora lo tiri in ballo in ogni 3d in cui lasci le tue pernacchie “filosofiche” e non perdi occasione per denigrarne la sua figura?

    Ti riposto quello che hai scritto poc’anzi a scanso di equivoci e ti ricordo che a denigrare una persona defunta si incorre sempre in un grave peccato…chi sei tu per giudicarne la sua Fede? chi sei? chi ti credi di essere?

    1) Peggio di questo giudizio finale ad hoc di Pietro, c’è solo morire scomunicato da Santa Romana Chiesa secondo le regole obiettive del diritto canonico.

    2) Cosa potrebbe salvare i Legionari, allora ? Perchè non dissolverli, semplicemente come chiede Francesco1 ? Personalmente penso che la decisione di S.S. Benedetto XVI sia quella giusta, perchè i Legionari hanno l’amore dell’obbedienza al Vicario del Cristo, Dolce Cristo in terra.

    3)Solo il futuro lo mostrerà, ma finora i segni « esterni » mostrano un genuino desiderio della LC e della RC di agire da veri figli della Santa Chiesa obbedienti senza se e senza ma al Vicario di Cristo.

    4) In Pace…. P.S. risparmiaci da questa ridicola firma proveniente da una lingua biforcuta come la tua!!!

    E poichè tu credi di essere superiore agli altri per qualche fume protestante che ti ha investito, TI RICORDO che ci son quelli che ci vedono e sentono bene nonostante il tuo fumo protestante condito da pernacchie filosofiche del nulla…grazie!!!

  49. pino d. scrive:

    Simon, se LC è salvabile e se è da salvare, lo potrà dire solo chi ci metterà dentro non solo il naso, come gli “ispettori”, ma ci metterà dentro le mani, come potrà fare il commissario. In linea di principio, ovviamente, si dovrebbe fare il tifo perchè la Legione -LC mi richiama Lotta Continua- non sia stata irrimediabilmente inquinata e ce la possa fare. In ogni caso andrebbe de-regionalizzata. pino d.

  50. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Azzurra,

    scusi l’OT,l’articolo di Repubblica da Lei citato in azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 2:36 pm è interessantissimo e mi piacerebbe molto averne il link diretto, perchè andando da solo sul sito di Repubblica non riesco a trovarlo; ma so di non essere bravo con internet.

    Grazie

    In Pace

  51. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Azzurra,

    sono davvero un imbranato: non riesco neppure a trovare il link originale dell’articolo a quale Lei si riferisce in azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 2:14 pm.

    Grazie per l’aiuto e mi scusi ancora per non essere bravo con internet.

    In Pace

  52. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Azzurra,

    ho ben letto il Suo azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 3:11 pm ma, francamente, non vi vedo nessuna referenza alla FSSPX.

    Mi dica perchè Lei pensa che ce ne dovrebbe essere una?

    Quanto agli insulti nei miei riguardi, La ringrazio e la benedico: rispetto a chi sono davvero rispetto a N.S. Gesù Cristo sono addirittura complimenti indebiti!

    Con tutta la mia Pace !

  53. Binda scrive:

    Non per fare gossip( non ci sono affatto abituata), ma secondo me tra Simon de Cyrene e Azzurra c’è del tenero………………anzi del fragile::::::::::
    Cordialità
    Rosa B.

  54. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Binda,

    sì, sembra una storia d’amore mal finita, sarebbe divertente senochè il tizio che firma azzurra è troppo maschile per i miei gusti e non ho nessuna tendenza omosessuale.

    In Pace

  55. azzurra scrive:

    Eh! binda per NA zitellona come te è facile vedere gossip ovunque…..

    P.S. simone mi ci ha costretta e ne faccia ammenda per la prossima volta…è grave peccato provocare l’ira del prossimo negando le evidenze come sei solito fare tu con le tue pernacchie filosofiche.

    Riguardo ai siti non te li mando finchè non mi è passata…..l’incavolatura e finchè non la smetti di scrivere quell’ in pace ipocrita!!! risparmia inchiostro fa’ un po’ di sana economia domestica accidenti!!!

  56. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Azzurra,

    no, no ..ci tengo ai link diretti di quei due articoli, perchè sono troppo interessanti e sarebbe peccato che fossero solo delle bufale.

    Quando ha tempo faccia la ricerca che io non ce l’ho fatta sul sito di Repubblica.

    In Pace

  57. Binda scrive:

    Toh, Simon e Azzurra sono la medesima persona!?!?!
    Questa poi!!!!!
    Sarò zitellona( e me ne vanto) ma non cretina.
    Rosa B.

  58. Luisa scrive:

    Per fortuna che questo blog può contare su veri cattolici come Rosa Binda che ha un rispetto tutto particolare per i suoi fratelli di fede, ammesso e non concesso che Binda sia cattolica, quei beceri quattro gatti di tradizionalisti oggetto mirato delle sue amorevoli attenzioni, moralista d`eccezione Binda sa chi inquina questo blog e il ditino puntato li indica…sa anche chi è corretto teologicamente e conduce la buona battaglia e chi è sganciato dalla realtà cattolica attuale e semina sputi fascistoidi e tradizionalisti…contenuti= zero, interventi i suoi mirati solo a distribuire buoni e cattivi punti, qui i buoni, là i cattivi.
    Beh, comunque, ripassando da queste parti, ogni tanto, e dando un` occhiata alle discussioni, osservo che, come al solito, c`è chi può offendere, insultare, liberamente, senza essere ripreso, e c`è chi sembra intoccabile, in effetti chi critica o fa anche solo osservazioni, chi testimonia o pone domande su certi movimenti ecclesiali, incorre rapidamente nei fulmini del moderatore che si dice stanco degli OT, anche se li ha sopportati tutti in precedenza, anche se si va OT molto rapidamente e regolarmente, anche se quegli OT sono insultanti per la Chiesa e la nostra Fede, la discussione può svolgersi liberamente, gli insulti volano, in mezzo ai quali per fortuna ogni tanto si intercalano interventi di qualità, come delle pause di respirazione che innalzano il livello di questo spazio e ne allegeriscono l`atmosfera.

  59. azzurra scrive:

    No no sei Zitellona……quando ti vedo in tv devo correre subito in bagno….sarà la primavera sanno le allergie ma fatto sta che mi succede pure ad inverno inoltrato….eppure il medico non sa spiegarsi la cosa…ma io avendo detto quale sia la causa scatenante, cioè vedere e sentire te con tutti gli altri tuoi compagni di partitoe alleati vari……allora mi ha detto che purtroppo remedio……..nu ce’…..

  60. azzurra scrive:

    Carissima Luisa finalmente un po’ di ossigeno…..grazie!!!

    @ simone caro io sono una femminuccia abituata a portare i pantaloni…vorrei spedirti la foto….ma il mio fidanzato è geloso e pure divertito…tu caro prendendo a superdogma il pastorale concilio vat.2 che ha voluto cancellare tutta la Storia della Chiesa e Dogmi compresi…ti sei perso una bellissima fetta di donne che portavano i pantaloni quando erano in battaglia quindi non sai distinguere una mosca da una farfalla!!!

    ti restituisco la tua “pace”

  61. xagena scrive:

    @Binda il tuo stato civile merita la maiuscola……:-) sai qui c’è gente che sparisce per un pò perchè si è andato/a a mondare la coscienza dal confessore per i peccati di invidia ed ira ed espia tenendosi lontano/a…ma poi torna, tanto il perdono è a buon mercato, almeno per i ferventi cattolici.
    Pensa se io , te o bo.mario che saluto scrivessimo che quando parla qualcuno di loro in tv ci vien da vomitare, che vespaio e che contumelie!!!!
    A me spesso vien da ridere………..
    Speriamo che passi questo mio messaggio all’amica orgogliosamente single , dovrebbe visto che ne sono passati insulanti verso la stessa……….. ma io sono moderata…..

  62. azzurra scrive:

    toh! com’è che è sparito un post che stava subito dopo o prima di Luisa?….non ho fatto a tempo di leggerlo…e vorrei poterlo leggere.

  63. Giorgio A. scrive:

    Era un mio post, cara Azzurra.Ma i post sui movimenti per Tornielli sono tabu.

  64. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile pino d.

    a me sembra salvabile per tre ragioni: la prima perchè Dio può dare figli ad Abrahamo anche da sassi e la Legione si è mostrata molto feconda in vocazioni presbiterali e anche laiche; la seconda perchè S.S. Benedetto XVI ha riconosciuto che il carisma proprio a loro, il fatto di capirsi come “militia Christi” era cosa buona; la terza perchè vivono nell’obbedienza del Vicario di Cristo, obbedienza al S.S. Concilio Vaticano II, ed obbedienza agli insegnamenti del Magistero di ogni tempo fino ad oggi incluso.

    E’però anche chiaro che la Legione di domani dovrà essere molto differente nel suo modo di funzionare di quella che conosciamo oggi e che i quadri attuali dovranno essere cambiati in tempo relativemente breve.

    Resterà loro però una missione particolare, l’ultima eredità del loro peccato originale: pregare, mortificarsi e fare penitenza per le vittime degli abusi e chiedere a Dio la grazia del perdono per il loro fondatore e quelli che lo hanno coperto.

    In Pace

  65. pino d. scrive:

    Binda, la tua presenza è sempre preziosa. L’assenza d termini di paragone toglierebbe qualcosa a molti. Spero che tu ci rallegrerai a lungo con le tue acute notazioni. A presto. pino d.

  66. pino d. scrive:

    Salvo errori ed omissioni, Simon de Cyrène più che d’oltralpe dovrebbe esser d’oltremare, ove mai si volesse credere al nick. pino d.

  67. azzurra scrive:

    @ Giorgio

    Ma allora è vero….vengono cancellati quelli su il rinnovamento? e perchè? mi sembra molto strano… non voglio metterci la malizia però non mi sembra corretto….

    Come dice Luisa da’ l’impressione che non si debba parlare dei movimenti, non so’ però quanto bene questo faccia alla Santa Madre Chiesa….non lo so…..perchè non debbono essere corretti e smascherati certi comportamenti?

    La cosa come credente mi riguarda ci riguarda…vorrei chiedere al dott. Tornielli di non lasciare passare questo messaggio negativo la prego… grazie!

    Comincio però ad insospettirmi….e di certo non sarà la censura che eviterà di ricercare la Verità…su certi comportamenti….anzi forse li alimenterà….Gesù non ci ha insegnato questo…a che pro allora fermarsi davanti al Sacro Telo di Lino se poi non sappiamo distinguere ciò che è giusto fare e ciò che non è giusto fare?

    Chi è più importante la Chiesa Fondata da Cristo o le chiesuole formate dai movimenti?

  68. azzurra scrive:

    se i vari KOMUNISTI/E con la X o senza si lamentano per il fatto di non poter comandare un blog che NON appartiene al loro partitino, o si lamentano per i conati di vomito causati dai loro beniamini/e, nell’ascoltarli e vederli… ricordo che questo è il blog de IL GIORNALE diretto da Vittorio Feltri una persona tutta di un pezzo che dice pane al pane vino al vino….e di certo NON è KOMUNISTA come non lo è il GIORNALE, adifferenza dei vari unità o corriere di turno.

    Le X o senza vadano a vomitare la loro nauseante boria nei siti dei centri sociali…là si, troveranno tanti amici che faranno loro tanti complimenti sulle porcherie che scrivono e sul Santo Padre e sulla Chiesa e sui cattolici.

    Storicamente I Komunisti sono abituati ad impossessarsi delle cose altrui….infatti è loro la teologia della liberazione…ovvero: E’ lecito rubare…..

  69. Giorgio A. scrive:

    Cara Azzurra
    il lato paradossale di questo black out imposto da Tornielli è che oggi, proprio oggi, in chiusura di convegno a rimini, il Presidente del Rinnovamento nello Spirito ha avuto eloquenti parole di fuoco contro i comportamenti falsi, rivolgendosi “agli anziani e ai responsabili del RnS”.
    Sul sito del Rinnovamento nello Spirito la sintesi del sorprendente discorso di Salvatore Martinez Presidente del movimento.

  70. Giorgio A. scrive:

    Ecco un passaggio del discorso di Martinez sul Rinnovamento nello Spirito, sorprendentemente somigliante per molti aspetti al comunicato di ieri della Santa Sede sui LC:

    “…Gesù è la Verità. La falsità uccide, la verità salva. Senza Spirito di verità, non c’è vita – ha accusato Martinez – muore la famiglia, muore l’economia, muore la purezza nei giovani. Muore anche il Rinnovamento nello Spirito Santo quando allo Spirito di verità si sostituisce lo spirito di convenienza che, talvolta, somiglia allo spirito di menzogna. Quante volte la menzogna si camuffa di verità”. Come ha scritto l’austriaco Robert Musil, “la menzogna può indossare più abiti mentre la verità ne ha uno solo”. Allo stesso modo, ha aggiunto Martinez, “anche il Rinnovamento può indossare tutti gli abiti che vuole ma deve sempre fare i conti con la verità. Rivesti pure il tuo corpo a piacimento di mille e mille vestiti ma nudo, dinanzi allo specchio, sei sempre lo stesso. La Verità non è un vestito che si indossa, ma un corpo, una carne che vive. Un corpo nudo e crocifisso: Cristo”.

    Servire con falsità e con mancanza di verità i fratelli è uno dei rischi nei quali si incorre. “Confessiamolo – ha esortato Salvatore Martinez rivolgendosi, in particolare, agli anziani e ai responsabili del Movimento – quante eucarestie e confessioni accostiamo senza avere fatto la verità dentro di noi. Una menzogna innocua, amabilmente camuffata di verità, non genererà mai vita ma sempre morte”…”

  71. pino d. scrive:

    Ho tentato, girando su internet, di appofondire per quanto possibile e su RnS non ho sentito nulla di sulfureo. Un dubbio me l’ha creato l’uso continuato del termine “carismatico” ma mi son convinto che nulla può indurre ad equivocare, e nulla lascia minimamente dubbi su commistioni con altri usi pregressi, anomali, dello stesso termine. Credo che vogliano coltivare una delle tante espressioni della poliedrica essenza dell’esser cristiano, senza per questo ignorarne o negarne le mille altre. Certamente la mia è solo una analisi a naso, ma sinceramente mi porta a chiedermi da dove nasca tutto il rancore di qualcuno. Forse è più in generale una antipatia per le moderne organizzazioni che riuniscono laici e religiosi di entrambi i sessi. Per secoli strutture del genere si son moltiplicate ma solo tra cristiani in tonaca, preti, frati e laici, tenendo rigorosamente separati uomini e donne. Immagino che le organizzazioni che si moltiplicano potrebbero esserne la naturale evoluzione nella diversa situazione storica. pino d.

  72. Francesco1 scrive:

    La Sua scorrettezza, Tornielli, è grave: se il discorso sul Rms è OT lo deve essere per tutti e non solo per i miei e per altri commenti.
    Non avrei mai creduto che un giornalista arrivasse a tali livelli di bassezza.

  73. pino d. scrive:

    Rileggendo, mi sono accorto d’aver saltato un passaggio che ritengo potrebbe aiutare ad esser meno ostili alle nuove organizzazioni cristiane. Parlavo degli Ordini religiosi. Non credo che ce ne sia stato uno anche tra i più apprezzati oggi, che al suo nascere non abbia suscitato alcuni o molti sospetti ed alcuni o molti timori. E la cosa non è affatto negativa, perchè diviene il naturale filtro che vigila sulla loro “regolarità”. Ma osteggiarne per un sentore, prima di aver approfondito credo non sia giusto. pino d.

  74. azzurra scrive:

    Caro Pino se ti può essere utile:

    I sette vizi capitali dei movimenti, secondo “La Civiltà Cattolica”

    Tre “pericoli” e quattro “sfide”: tramite la rivista dei gesuiti di Roma, il Vaticano fa un bilancio critico dei movimenti. Neocatecumenali, Focolari, Sant´Egidio, Bose sono avvertiti

    di Sandro Magister

    ROMA – Con Giovanni Paolo II, le comunità e i movimenti sorti nella Chiesa cattolica negli ultimi decenni hanno vissuto una stagione felice, avvolta dalla simpatia del papa. Ma accanto alle luci vi sono le ombre. Un recente editoriale di “La Civiltà Cattolica” ha elencato i “pericoli” e le “sfide” posti alla Chiesa da molti di questi movimenti.

    L´editoriale – in data 19 giugno 2004, intitolato “I movimenti ecclesiali oggi” e firmato dal gesuita Giuseppe De Rosa – è tanto più importante in quanto è stato rivisto e autorizzato, prima della stampa, dalla segreteria di stato vaticana, come avviene di regola per ogni numero di “La Civiltà Cattolica”. Leggerlo, è come scorrere un promemoria ad uso non dell´attuale pontificato, ma del prossimo, con un elenco di questioni irrisolte. E da risolvere.

    Nel passare in rassegna i “pericoli” e le “sfide” posti dai movimenti, la rivista non fa nomi. Ma agli esperti non è difficile identificare gli istituti che cadono sotto la sua critica, punto per punto.

    Stando a quanto scrive “La Civiltà Cattolica”, “le sfide più gravi e difficili che i movimenti ecclesiali pongono oggi alla Chiesa” sono le seguenti quattro.

    VUOTO LEGISLATIVO

    La prima è “la mancanza di una legge quadro”. “L´attuale codice di diritto canonico non tratta esplicitamente dei movimenti ecclesiali” e questo genera confusione. Occorre “dare ad essi una sistemazione canonica”: impresa “che però si rivela particolarmente difficile”.

    Questo rilievo vale per la gran parte dei movimenti. Un´eccezione importante è rappresentata dall´Opus Dei, che da quando è divenuta prelatura personale – unica nella Chiesa d´oggi – gode di una sistemazione giuridica solida e inattaccabile.

    DOPPIE APPARTENENZE

    Il secondo allarme è la presenza in alcuni movimenti di religiosi e religiose appartenenti ad altri istituti: ciò “ha provocato in taluni una crisi d´identità e ha indotto altri a lasciare il proprio istituto o a stabilire una sorta di doppia appartenenza”.

    Il fenomeno si verifica soprattutto tra i carismatici e i neocatecumenali. È frequente, ad esempio, che dei gesuiti oppure dei francescani entrino a farvi parte. Padre Raniero Cantalamessa, predicatore ufficiale della casa pontificia, è un caso famoso di doppia appartenenza: è frate francescano e nello stesso tempo fa parte del movimento carismatico Rinnovamento nello Spirito. Tra i carismatici le doppie appartenenze sono numerose. Invece tra i neocatecumenali avviene più spesso che un religioso o una religiosa abbandoni il proprio istituto d´origine e passi in toto al movimento fondato da Kiko Argüello e Carmen Hernández. È comprensibile che antiche e gloriose famiglie religiose non vedano di buon occhio la fuoruscita di propri uomini e donne consacrate, e il loro passaggio ai nuovi movimenti.

    NON CATTOLICI IN CASA

    La terza sfida “è costituita dal fatto che alcuni movimenti ecclesiali [...] ammettono battezzati non cattolici”: se questi “diventassero molto numerosi, nelle assemblee generali potrebbero influire su cambiamenti sostanziali degli statuti, mettendo in pericolo la natura cattolica del movimento stesso”.

    Qui il pensiero va al movimento dei Focolari fondato e presieduto da Chiara Lubich, che ha tra i suoi membri migliaia di non cattolici e di non cristiani, tra cui numerosi musulmani e buddisti. È vero che i non cattolici appartenenti ai Focolari non godono di alcun potere deliberativo, ma il timore è che possano pesare come gruppo di pressione e incidere sull´immagine pubblica del movimento e della Chiesa, in senso relativista.

    Più sostanziale è il caso della comunità monastica di Bose, con fondatore e priore Enzo Bianchi. Di essa fanno parte a titolo pieno anche dei non cattolici: il pastore riformato svizzero Daniel Attinger, altri due protestanti e l´ortodosso Emilianos Timiadis, già metropolita di Silyvría. E questo basta perché Bose non possa ricevere l´approvazione canonica dalla Santa Sede; senza contare l´altro ostacolo costituito dal suo essere una comunità mista, con monaci e monache nello stesso monastero.

    PRETI STRAPPATI ALLE DIOCESI

    Il quarto punto critico segnalato da “La Civiltà Cattolica” merita d´essere riportato per intero:

    “La sfida più delicata è quella della partecipazione dei sacerdoti ai movimenti. Si deve ricordare, anzitutto, che alcuni movimenti hanno creato seminari propri, nei quali gli studenti vengono formati secondo il carisma del movimento e vengono preparati per essere sacerdoti a servizio del movimento stesso. Rimane aperto allora l´interrogativo canonico circa l´incardinazione di questi sacerdoti: se il movimento ha come nota propria l´universalità e l´attività missionaria, che è riconosciuta e approvata con l´erezione ad associazione pubblica dalla Santa Sede, chi deve incardinarli? Generalmente si ricorre a una incardinazione strumentale, per la quale un vescovo benevolo verso il movimento incardina il sacerdote nella propria diocesi, lasciandolo però a disposizione – in genere a tempo pieno e con piena possibilità di mobilità – per il movimento stesso, mediante un accordo scritto. Ciò significa che un sacerdote così incardinato è a servizio del movimento, ovunque questo abbia bisogno di lui. Ma può subentrare una difficoltà, se al vescovo ne succede un altro che non concorda con questo tipo di incardinazione, o se urgenti e gravi necessità pastorali richiedano la presenza di quel sacerdote nella diocesi: in questo caso può avvenire che il vescovo tenda a restringere la libertà del sacerdote e ad ignorare l´accordo scritto. D´altronde tale accordo ha più un valore formale che giuridico, in quanto non è previsto dal diritto”.

    Sono numerosi i movimenti che corrispondono a questo profilo. Il caso più vistoso è quello del Cammino Neocatecumenale, con più di cinquanta seminari “Redemptoris Mater” in tutto il mondo, dai quali sono usciti migliaia di preti giuridicamente incardinati nelle diocesi ma spesso, di fatto, a servizio esclusivo del Cammino.

    Casi analoghi sono quelli della Comunità di Sant´Egidio, dei Focolari, delle Oasi Mariane, della Comunità Missionaria di Villaregia e di altri movimenti ancora: tutti con sacerdoti a proprio servizio, ordinati o prestati da vescovi amici.

    La soluzione proposta da “La Civiltà Cattolica” è che “i movimenti di natura universale e missionaria dovrebbero ottenere la facoltà di incardinare i propri chierici”, analogamente a quanto avviene per francescani, domenicani, gesuiti e in genere per gli istituti di vita consacrata.

    In effetti, tra i movimenti sorti negli ultimi decenni, alcuni hanno già ottenuto la facoltà di incardinare propri preti: i Legionari di Cristo, i lefebvriani rientrati nella Chiesa cattolica, i Missionari di San Carlo Borromeo – legati a Comunione e Liberazione e con superiore generale don Massimo Camisasca – e naturalmente l´Opus Dei, in quanto prelatura personale.

    Anche il Cammino Neocatecumenale ha cercato, in passato, di ottenere per sé lo statuto di prelatura personale. Ma senza successo. Molti dei nuovi movimenti hanno caratteristiche che li rendono inidonei a un´approvazione piena da parte della congregazione vaticana per gli istituti di vita consacrata. Le Oasi Mariane, ad esempio, oltre ad avere una donna come superiore generale, hanno comunità fatte di uomini e donne assieme: con simili requisiti, è inverosimile che ottengano dalla Santa Sede la facoltà di incardinare propri sacerdoti.

    * * *

    All´elenco di questi quattro problemi irrisolti, l´editoriale di “La Civiltà Cattolica” aggiunge inoltre tre richiami ad altrettanti pericoli inerenti ai movimenti.

    Il primo pericolo:

    “La tendenza ad assolutizzare la propria esperienza cristiana ritenendola la sola valida, per cui i ´veri´ cristiani sarebbero coloro che fanno parte del proprio movimento”.

    Il secondo:

    “La tendenza a chiudersi in se stessi, cioè a seguire i propri piani pastorali e i propri metodi di formazione dei membri del movimento, a perseguire le proprie attività apostoliche, rifiutando di collaborare con le altre organizzazioni ecclesiali oppure chiedendo di occupare da soli tutto lo spazio, lasciando scarsi margini alle attività di altre associazioni”.

    Il terzo:

    “La tendenza a estraniarsi dalla Chiesa locale, facendo riferimento, nella propria azione apostolica, più ai metodi del proprio movimento e alle direttive dei propri dirigenti che alle direttive e ai programmi pastorali delle diocesi e delle parrocchie. Di qui le tensioni, talvolta aspre, che si possono creare tra i movimenti ecclesiali da una parete e i vescovi e i parroci dall´altra”.

  75. Binda scrive:

    Azzurra
    è facile estrapolare dai loro contesti alcuni scritti e fare in modo che essi dicano più di quanto in effetti vogliano dire.
    La civiltà Cattolica e anche il gesuita portavoce del Papa, Padre Lombardi, sono invece entusiasti dei movimenti, primavera della Chiesa, boccate d’ossigeno per le parrocchie avvizzite e asfittiche, veicoli veri per la creazione di un cattolicesimo adulto.
    Parlare male dei movimenti, come fa qualcuno in questo blog, significa lanciare accuse a vuoto. Indietro non si torna
    I nostalgici della messa di San Pio V farebbero bene a rinchiudersi in qualche museo diocesano.
    Inoltre le offerte ai movimenti sono indispensabili per la vita di queste organizzazioni libertari della nuova chiesa.
    Cordialità
    Rosa B.

  76. Simon de Cyrène scrive:

    Per una volta che la gentile Azzurra cita un articolo reale e non le solite bufale come in azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 2:36 pm o in azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 2:14 pm o quelle su pretesi baci dal corano inventati negli ambienti integristi sedevacantisti nel 1999 …

    fa progressi! Brava!

    In Pace

  77. Binda scrive:

    Si, caro Simon, qualcuno, anzi qualcuna, forse sta imparando qualcosina……
    In pace Rosa B.

  78. pino d. scrive:

    Azzurra, ti ringrazio per l’informazione. Condivido le notazioni e gli allarmi, ma analizzando, sarà facile notare che più che tendenze sbagliate ci si trova in assenza di regole, con organizzazioni che cercano una via, tutte in modi diversi. E allora non è colpa delle organizzazioni ma di chi avrebbe dovuto dotarsi di regole precise da porre a modello per tutte e ciascuna delle organizzazioni. Ci si avvia alla stranezza, assai più pericolosa, della Chiesa da condominio che decide le proprie vangelizzazioni, spesso in aperta alternativa alla Chiesa cattolica, una sorta di simil-moschea simil-cattolica con tanto di simil-muezzin eletto dai fedeli che pure credono di essere e vorrebbero restare nel Cattolicesimo e non sanno di aderire al cattolicesimo adulto che come un adulto è uscito dalla Casa del Padre. Quei movimenti correttamente costituiti su regole prestabilite, potrebbero essere il momento di coordinamento e di recupero di micro-tendenze centrifughe, in nome e per conto della Chiesa, secondo le Sue linee. Quindi se colpe ci sono, sono in chi forse per capire meglio, sta attendendo troppo. pino d.

  79. pino d. scrive:

    Binda, siamo alle minacciose parole d’ordine? “Indietro non si torna!” Penso alla enorme preoccupazione che avrà attanagliato tutti i cattolici credenti. Come faranno ora che è stato lanciato l’ultimatum? Ci vogliamo mettere anche “Avanti, c’è posto”? Lo so, non c’entra, ma tanto… pino d.

  80. pino d. scrive:

    Meno male che Binda ci ha spiegato di conoscere le intenzioni dello Spirito Santo. Altrimenti avrei potuto dubitare delle sue affermazioni. pino d.

  81. Binda scrive:

    Vedi, pino d., nessuno può imporre allo Spirito Santo di soffiare come e dove vuole. Cosa pretendereste te e Azzurrà di dirigere il soffio e di graduarlo?
    Sarebbe solo ridicolo.
    Cordialmente
    Rosa B.

  82. Giuseppe scrive:

    per capire perchè tante denunce di pedofilia alla Chiesa in usa: http://www.libertaepersona.org/dblog/

  83. pino d. scrive:

    Per fortuna Binda ci ha spiegato di conoscere le intenzioni dello Spirito Santo. Altrimenti avrei potuto dubitare delle sue affermazioni. pino d.

  84. pino d. scrive:

    Sarebbe bello se dalla S.Sede qualcuno leggesse le affermazioni di Binda, quelle sui movimenti e sullo Spirito Santo. Capirebbe a volo quanto sia urgente una congrua regolamentazione. E Binda seppure inconsapevolmente e del tutto involontariamente avrebbe fatto cosa buona e giusta. pino d.

  85. azzurra scrive:

    Beh! ma caro Pino…interessanti sono le numerose testimonianze dei fuoriusciti da questi movimenti, ne ho letto parecchie…non solo mancanza di regole (anche se per esse si intendono le approvazioni degli statuti che NON DEBBONO ASSOLUTAMENTE SOSTITUIRE il MAGISTERO perenne della Chiesa che è quello Dogmatico cioè intoccabile)ma descrizioni particolari di situazioni di un qualcosa che NON CORRISPONDE alla Tradizione di Santa Romana Chiesa.

    Alcuni di loro dopo tali esperienze si sono allontanati e altri hanno perso la Fede. Sacerdoti coraggiosi che hanno denunciato ma sono stati inascoltati.

    Resta il fatto che in molti ci chiediamo come mai debbono esistere molti modi di vivere la fede…non sarà che forse si voglia costruire un cattolicesimo magico, dove ognuno segue le proprie voglie?

    @ all’essere doltr’Alpi vorrei dire che quì l’unica bufala sei tu!

    @ alla binda….vorrei chiedere che ne pensa della festa di ieri…sai quella istituita dai tuoi amici ed alleati compreso pannella…..ma che sei andata a raccogliere un po’ di siringhe lasciate in giro da parecchi vostri monelli, dopo lo sballo?….spero di si altrimenti che cattolica adulta sei….oh! “benedetta” primavera postconcilare!!

  86. azzurra scrive:

    No…ma vedi caro Pino la binda è una discepola dell’enzo bianchi ed è pure zitella….quindi non credo tu debba avere paura….anzi ci mostra a quale malanno si incorra seguendo la sua via…meglio cambiare strada. Solamente per il fatto che non sa nemmeno che cosa sia la Fede cattolica abituata come è dai suoi “maestri” a molte promiscuità e asemblaggi religiosi postconciliari.

    Se hai letto quello che ho postato sull’allora Card. Ratzinger quando parlava di postconcilio e vedendone i frutti e sentendo certi discepoli….credo che ci si possa fare un’idea.

  87. pino d. scrive:

    Azzurra, dopo le fibrillazioni da gelosia per i tuoi scontri con il Cireneo d’oltremare, Binda ora potrebbe ingelosirsi per la cordialità che mostri nei miei confronti. Forse la conosci meglio di me. Se s’arrabbia, devo aver paura? pino d.

  88. Binda scrive:

    Affiora molto livore in pino d e in azzurra a causa di considerazioni mie che non credo scalfiscano minimamente l’integrità delle verità di fede.
    I movimenti non mi risulta che siano sostituti della Chiesa. Dire questo è dire cosa blasfema e stupida. Mi meraviglia non tanto di Azzurra avvezza a queste cose ma di pino d che a volte sembra più lucido.
    Comunque anche se in Vaticano leggessero ciò che ho scritto non avrebbero nulla da obiettare sul fatto che lo Spirito Santo soffia come e dove vuole e non certo a comando di nessuno o pigiando qualche pulsante.
    Cordialità
    Rosa B.

  89. azzurra scrive:

    No…ma vedi caro Pino la binda è una discepola dell’enzo bianchi ed è pure zitella….quindi non credo tu debba avere paura….anzi ci mostra a quale malanno si incorra seguendo la sua via…meglio cambiare strada. Solamente per il fatto che non sa nemmeno che cosa sia la Fede cattolica abituata come è dai suoi “maestri” a molte promiscuità e asemblaggi religiosi postconciliari.

    Se hai letto quello che ho postato sull’allora Card. Ratzinger quando parlava di postconcilio e vedendone i frutti e sentendo certi discepoli….credo che ci si possa fare un’idea.

  90. pino d. scrive:

    Lo temevo. Binda s’è arrabbiata. pino d.

  91. Binda scrive:

    No caro Pino non sono affatto “arrabbiata” anche se in tutta sincerità Azzurra, come avrai avuto modo di constatare personalmente, è indisponente con le sue baggianate.
    Crdialità
    Rosa B.

  92. Binda scrive:

    Si caro Simon, si tratta proprio di isteria provocatrice.
    In pace. Buonanotte
    Rosa B.

  93. Simon de Cyrène scrive:

    Certo che Azzurra deve essere paonazza colle due sberle che ha ricevuto citando una bufala su Ratzinger ed un’altra su Thiandoum… azzurra+paonazza dà che colore? viola?

    Allora quando in azzurra Scrive: May 2nd, 2010 at 7:53 pm cita le “testimonianze che ha letto” chissà che valore avranno! Pretenderebbe che la crediamo….

    Bah… meglio che la smetta di occuparmi di questo personaggio insignificante e disonesto nella sua isteria provocatrice.

    Buona notte a tutti in Pace

  94. azzurra scrive:

    Si caro tizietto emerito mentitore e falso mestro, doltr’alpi …le sberle te le sei prese tu molte volte a partire dalle tue sparate sul bacio del corano…. poveretto…fai tanta pena chissà quale che sia la tua setta di certo cattolica apostolica romana non è, per dire che islam e cristianesimo adorano lo stesso Dio.

    Poi non te la prendere se non ti ho dato i preziosissimi link che smentiscono le tue continue pernacchie filosofiche postconciliari…chette devo dì….le porte degli inferi non prevvarranno contro di essa….vai a nanna si che è meglio!

    @ a binda….vai meditare un pochino come ti insegna il tuo maestero dai….fai la brava su….

  95. azzurra scrive:

    CARO PINO NON SO FORSE TI PUO’ INTERESSARE….

    DALL’OSSERVATORE ROMANO…..

    http://www.rns-italia.it/news/AndreaMonda/OsservatoreRomano050210.pdf

  96. Binda scrive:

    Che rozzezza……

  97. azzurra scrive:

    Ma come egregia binda e grigia binda o che tu non sai che lo spirito soffia dove vuole?…ebbene ha soffiato pure su di me….pensa mi fa scoprire sempre link preziosi per sbugiardare le vostre pernacchie….

  98. pino d. scrive:

    Azzurra, ho letto, velocemente, ma me lo devo studiare con calma. Certamente dopo un giorno e mezzo a pieno regime su due temi proposti da Tornielli, con ricerche incluse, ne so assai più di quanto io credessi di sapere. Ma un simile corso intensivo, autenticamente da full immersion, può anche spaccare la testa. Dovrò riesaminare e rimettere a posto tutto. Al momento la mia testa s’accosta più ad una cassetto pieno di carte dopo che ci si è cercato un foglietto che non si è trovato. Saluto cordialmente tutti, ma domani è lunedì, il peggior giorno della settimna. Andrebbe abolito. Un saluto particolare ad Azzurra e, nel timore chhe si arrabbi, a Binda. pino d.

  99. azzurra scrive:

    Un saluto anche a te caro Pino e ti ringrazio dello scambio di vedute….purtoppo in questo blog quelli con cui si può parlare seriamente senza dover tradurre le molte pernacchie filosofiche….cioè i falsi maestri….sono pochi.

    C’era Luisa ora se ne andata e sento la sua mancanza.

    P.S. non ti preoccupare la binda in realtà è un certo salvatore si è fatto prendere in castagna da Cosimo….
    cerca di fare la signorina zitella….ma in realtà dovrebbe essere un caprone…radicalizzato anticlericale..
    ma come sempre questi sono estremi difensori della famosa “primavera postconciliare”…..chissà il perchè!!!

  100. Cherubino scrive:

    DISCORSO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI AI PARTECIPANTI ALLA XIII CONFERENZA INTERNAZIONALE DELLA «CATHOLIC FRATERNITY OF CHARISMATIC COVENANT COMMUNITIES AND FELLOWSHIP»

    Basilica Vaticana Giovedì, 30 ottobre 2008

    “Come ho avuto già modo di affermare in altre circostanze, i Movimenti ecclesiali e le Nuove Comunità, fioriti dopo il Concilio Vaticano II, costituiscono un singolare dono del Signore ed una risorsa preziosa per la vita della Chiesa. Essi vanno accolti con fiducia e valorizzati nei loro diversi contributi da porre a servizio dell’utilità comune in modo ordinato e fecondo. Di grande interesse è poi l’attuale vostra riflessione sulla centralità di Cristo nella predicazione, come pure sull’importanza dei “Carismi nella vita della Chiesa particolare”, con riferimento alla teologia paolina, al Nuovo Testamento e all’esperienza del Rinnovamento Carismatico. Ciò che apprendiamo nel Nuovo Testamento sui carismi, che apparvero come segni visibili della venuta dello Spirito Santo, non è un evento storico del passato, ma realtà sempre viva: è lo stesso divino Spirito, anima della Chiesa, ad agire in essa in ogni epoca, e questi suoi misteriosi ed efficaci interventi si manifestano in questo nostro tempo in maniera provvidenziale. I Movimenti e le Nuove Comunità sono come delle irruzioni dello Spirito Santo nella Chiesa e nella società contemporanea. Possiamo allora ben dire che uno degli elementi e degli aspetti positivi delle Comunità del Rinnovamento Carismatico Cattolico è proprio il rilievo che in esse rivestono i carismi o doni dello Spirito Santo e loro merito è averne richiamato nella Chiesa l’attualità.”

  101. Cherubino scrive:

    Benedetto XVI al Movimento “Famiglie Nuove” dei Focolari.
    (RAdio Vaticana 3.11.2007)

    “Il vostro è in effetti un impegno di evangelizzazione silenzioso e profondo, che mira a testimoniare come solo l’unità familiare, dono di Dio-Amore, possa rendere la famiglia vero nido di amore, casa accogliente della vita e scuola di virtù e di valori cristiani per i figli. Di fronte alle tante sfide sociali ed economiche, culturali e religiose che la società contemporanea deve affrontare in ogni parte del mondo, la vostra opera, veramente provvidenziale, costituisce un segno di speranza e un incoraggiamento per le famiglie cristiane ad essere ‘spazio’ privilegiato dove si proclami nella vita di ogni giorno la bellezza del porre al centro Gesù Cristo e del seguirne fedelmente il Vangelo”.

  102. Luisa scrive:

    Se è vero che Benedetto XVI, come i suoi predecessori Paolo VI e Giovanni Paolo II, fedeli alla Lumen Gentium, ha sempre parole di gratitudine nei confronti dei nuovi movimenti nati dopo il Vaticano II, se dice che devono essere accolti con fiducia, è anche vero che accompagna sempre i suoi ringraziamenti da richiami importanti, come nel discorso citato da cherubino dove ricorda che la loro autenticità viene però garantita dalla disponibilità a sottomettersi al discernimento dell’autorità ecclesiastica (CCCn. 2003) e che è importante che i Pastori esercitino nei loro confronti un prudente e saggio discernimento.
    Altri forti richiami sono fatti affinchè questi gruppi collaborino con le altre realtà ecclesiali presenti nella parrocchia, partecipino alla vita della parrocchia. Sappiamo purtroppo che ciò non avviene sempre, è il meno che si possa dire.
    In una lettera al card. Cordes, per i suoi 75 anni, Benedetto XVI, pur come sempre ringraziando questi gruppi ( nomina il Movimento Carismatico, Comunione e Liberazione ed il Cammino Neocatecumenale) che considera dei doni, pur avendo per loro parole molto belle e incoraggianti, ha aggiunto :
    “Certo, questi movimenti devono essere ordinati e ricondotti all’interno della totalità; devono imparare a riconoscere i loro limiti e a diventare parte della realtà comunitaria della Chiesa nella sua costituzione propria insieme con il Papa e con i Vescovi. Hanno pertanto bisogno di guida e anche di purificazione per poter raggiungere la forma della loro vera maturità.”
    Accettano questa guida e questa purificazione? Son sicura che così è per molti ma taluni non seguono forse un`altra guida che per loro riveste una maggiore autorità rispetto a quella del Papa?

  103. Cherubino scrive:

    è tornata la giocatrice di parole… richiami ? non lo sono ! sarebbe contraddittorio associare parole di garnde stima con “richiami”.
    Usiamo le parole giuste: raccomandazioni, che sempre un padre fa verso i suoi figli. D’altra parte i movimenti più grandi, quelli per esempio citati dal papa e quelli che godono di Statuto DEFINITIVO, sono ormai da decenni del tutto obbedienti al papa e ai vescovi. E il fatto che tutta la serie di papi abbiano continuamente confermato il loro giudizio positivo vuol dire che nei decenni non è sorta alcun fenomeno di disobbedienza, tale da far dubitare delle bontà e della loro PROVVIDENZIALITA’.
    Insinuare come fa Luisa che non lo siano, giocando sulle parole, è del tutto falso e mistificatorio. E del resto, questo tentativo di “rovesciare” il senso della loro benedizione verso i movimenti e ben poco rispettoso verso gli stessi papi.
    Come al solito Luisa pretende di insegnare anche ai papi cosa devono dire e pensare.

  104. Luisa scrive:

    Trop aimable cherubino! Non so chi fra lei e me è miglior giocatore di parole, comunque, se io lo sono, ho trovato in lei un temibile concorrente.
    Richiami? Raccomandazioni?
    Sono richiami, caro cherubino, ri-chiami ancora necessari, richiami che se sono fatti è perchè l`osservazione del fenomeno movimenti impone che vengano ancora fatti.
    Le parole del Santo Padre sono molto chiare.
    Osare dire che il cammino neocat è del tutto obbediente al Papa è una tale controverità che non sto qui a dilungarmi. Chi è interessato può andare a leggere le discussioni che abbiamo avuto qui, ancora recentemente, suscitando l`intervento autoritario e direttivo del moderatore.
    Mi limiterò a ricordare che la disobbedienza dei responsabili del cammino neocat riguarda punti essenziali come la sacra Liturgia o ancora la pubblicazione, voluta dal Papa, del direttorio catechetico CORRETTO del cammino neocat.
    Due anni dopo la consegna dello statuto questa pubblicazione non è ancora avvenuta, abbiamo così nella Chiesa cattolica l`anomalia di un gruppo che catechizza con testi segreti.
    Chissà forse il 13 giugno prossimo sarà cosa fatta per festeggiare i due anni dell`approvazione da parte del PCL!

  105. Cherubino scrive:

    no Luisa, non sono richiami, lo dimostri ! un richiamo si deve riferire ad un evento già avvenuto, la raccomandazione si riferisce ad evento eventuale non avvenuto.
    Quali eventi di disobbedienza lei può citare da parte di RnS, Focolarini, CL, Coursillos… ? Nessuno. Anche perchè questi movimenti hanno forme di controllo interno per cui sono essi stessi che mettono fuori dal movimento eventuali personaggi che non stanno nelle indicazioni ricevute. Sempre alle richieste dei vescovi questi movimenti hanno obbedito prontamente e con riconoscenza verso la Chiesa che è madre e maestra.
    Lei non può citare nessun episodio in cui il movimento sia accusabile di qualcosa. Quindi la parola giusta è raccomandazioni, non richiami.
    Lei invece, che altera il senso delle parole, che semina diffidenza verso ciò che la Chiesa approva e benedice, che segue movimenti ereticali (i lefebvriani) e si diletta di new age, lei sarebbe l’esempio di obbedienza ?

  106. Luisa scrive:

    Stia attento ai travasi di bile già il lunedì mattina, cherubino.
    Lei non solo gioca con le parole ma le usa per tentare, solo tentare, di offendere le persone con le sue ridicole e monotone e ripetitive affermazioni, io eviterò ancora questa volta di ridicolizzarla riportando qui ciò che è per lei il new age del quale io mi diletterei, potrei evitare di aggiungere che lei sa perfettamente che non sono lefebvriana, ma purtroppo devo constatare che tutto fa brodo quando non si hanno argomenti.
    Io ho citato la disobbedienza del cammino neocat, lei risponde citando altri movimenti, prendo atto che almeno tace sul cnc.
    Se poi vuole che parliamo di disobbedienza, il discorso dovrebbe esser allargato e potrei citare i vari documenti del Magistero sulla Liturgia, restati lettera morta, contenevano raccomandazioni questi documenti? Solo raccomandazioni lasciate al libero apprezzamento e alla libera interpetazione dei destinatari?
    O erano richiami precisi, pressanti?
    Non è perchè una prescizione del Magistero non è stata rispettata che si trasforma per miracolo, o con l`usura del tempo, solo in una raccomandazione e che alla fine sia l`errore che diventa la norma perchè non è stato corretto a tempo, perchè le prescrizioni del Magistero non sono state seguite dal controllo delle loro applicazioni.
    Dunque, e per terminare, le parole del Papa, sono molto chiare, le lodi e i ringraziamenti si accompagnano sempre dagli stessi richiami, “rappels”, di ciò che va ancora corretto, e i punti sottolineati sono sempre gli stessi.

  107. Cherubino scrive:

    la disobbedienza neocatecumenale è una sua fisima. I rapporti tra il movimento e la Santa Sede sono ottimi. C’erano cose da chiarire nel percorso che ha portato all’approvazione degli Statuti definitivi e il fatto che si sia arrivati a ciò indica che il chiarimento e le opportune rettifiche ci sono state.
    E non è vero che lei si riferiva, parlando di richiami, solo ai nc, perchè nel posto delle 8:15 il termine era riferito a tutti… e partiva dal discorso fatto ai carismatici.
    Quanto alla liturgia e al resto, come al solito lei si erge a giudice, usurpando un potere che non ha e che spetta esclusivamente ai vescovi.

  108. Cherubino, che tu lo ammetta o meno, è evidente e nota la progressiva marginalizzazione della Vita Sacramentale e della Liturgia in alcuni àmbiti. E questo, oggettivamente, non è un bene. Senza nessuna demonizzazione, si intende. Ma certe cose sono davvero pericolose. Oltretutto, ti rammento, che spesso queste realtà “attirano” dei lontani (e questo ovviamente è positivo). Ma annunciare loro ALTRO DAL VANGELO (e dal Magistero!) è oltremodo dannoso. Si creano i c.d. “convertiti a metà”.

  109. Francesco1 scrive:

    Un saluto per prova…

  110. Francesco1 scrive:

    Egregio Tornielli, mentre tutti qui scrivono a dismisura OT su neocatecumenali, carismatici ecc, (castronerie comprese)Lei continua a moderare ed a cancellare solo i miei interventi, dimostrando ancora una volta a se stesso (glielo dico nellaq riservatezza della moderazione)la Sua piccineria e la sua parzialità paludata di coerenza.
    Stia bene nella sua melassa. Non la disturberò oltre.

  111. Tradizionalista scrive:

    Chiedo scusa se mi rifaccio al topic e non vado OT… (sic!), ma qualcuno – magari il dottor Tornielli – saprebbe dirmi se risulta a vero che il Papa abbia deciso di nominare il Cardinale José Saraiva Martins quale ‘commissario’ dei Legionari di Cristo?
    La notizia è stata rilanciata dal Catholic National Reporter in America e rilanciata in Italia dall’Agi.
    Grazie.

  112. Cherubino scrive:

    vabbè andate pure avanti a spargere falsità… i fatti sono chiari: gente che torna alla fede E ai sacramenti, sotto il controllo della Chiesa. Il resto sono solo chiacchiere malevoli e invidiose. Da chi vengono è già chiaro.
    Quindi, visto che è già da un pezzo argomento OT, vi lascio sguazzare nell’impurità della mente e della parola, ma attenti, perchè nuoce prima di tutto a voi.

  113. Luisa scrive:

    Al moralista cherubino, la cui parola e la cui mente volano sempre in altezze pure e angeliche, mentre chi lo contraddice sguazza nell`impurità, dico che non siamo OT (facendo le debite e evidenti distinzioni con il caso di padre Maciel), perchè grandi sono i problemi che possono sorgere in un gruppo quando il “carisma” del fondatore è così forte da infuenzare i membri e non solo positivamente, obbedienza, fiducia, lealtà vanno in primis al fondatore, con i relativi problemi che possono nascere, con i meccanismi di difesa in caso di critica o attacco, con il segreto sia che venga imposto dal sistema, sia che venga scelto per proteggere il gruppo.
    Anche se è giusto dire che il carisma di certi iniziatori, come don Giussani, non li ha spinti ad inventare nuove “dottrine” o “riti”e che l`obbedienza al Papa e al Magistero petrino, e non solo quello degli ultimi 50 anni, non è mai stata messa in discussione.
    Per quel che riguarda la disobbedienza dei responsabili del cnc, mentre sorrido al suo rifiuto di ammetterla, anche se evidente e documentata, concordo con lei dicendo che i rapporti del cnc con la Santa Sede sono ottimi,è senza dubbio grazie a questi rapporti così ottimi con alcuni prelati che la disobbedienza prolungata sulla pubblicazione dei testi CORRETTI è tollerata, o che l`iniziatore ha potuto disobbedire apertamente al Papa sulla Liturgia.
    Negare queste realtà, sminuirle, banalizzarle, relativizzarne l`importanza non le farà di certo sparire.
    Quando vedo qualcosa che è storto, e non perchè lo penso io ma perchè leggo i testi del Magistero e osservo la realtà, anche se so che non ho il potere di raddrizzarlo, conservo il diritto, dovere e responsabilità di dire il mio sconcerto che va ben al dilà del cnc.
    E termino qui questa parentesi.

  114. I Sacramenti, dici?

    Che se i Sacramenti vengono pubblicamente irrisi dinanzi a oltre tremila persone(di cui almeno il 75% preadolescenti in formazione!).
    Il pastore della “chiesa” (ci tengono a definirsi così, non gruppo rock cristiano) ha parodiato la Confessione.
    Ha detto chiaro che BASTA SOLO PENTIRSI, dopo un pò di concentrazione e meditazione tantrico-yogica, ed il Signore perdonna e cancella i peccati.
    Gesù disse una cosa diversa, mi pare.

  115. azzurra scrive:

    Sempre per RICORDARE ai vari esseri alati e cirenaichi e categorie simili che svuotano la loro melma ” alchimista ” spiritualvaticano secondista che a proposito di focolari, enzo bianchi, carismatici etc…che la Chiesa tiene conto di questo ed altro ancora:

    NON CATTOLICI IN CASA

    La terza sfida “è costituita dal fatto che alcuni movimenti ecclesiali […] ammettono battezzati non cattolici”: se questi “diventassero molto numerosi, nelle assemblee generali potrebbero influire su cambiamenti sostanziali degli statuti, mettendo in pericolo la natura cattolica del movimento stesso”.

    Qui il pensiero va al movimento dei Focolari fondato e presieduto da Chiara Lubich, che ha tra i suoi membri migliaia di non cattolici e di non cristiani, tra cui numerosi musulmani e buddisti. È vero che i non cattolici appartenenti ai Focolari non godono di alcun potere deliberativo, ma il timore è che possano pesare come gruppo di pressione e incidere sull´immagine pubblica del movimento e della Chiesa, in senso relativista.

    Più sostanziale è il caso della comunità monastica di Bose, con fondatore e priore Enzo Bianchi. Di essa fanno parte a titolo pieno anche dei non cattolici: il pastore riformato svizzero Daniel Attinger, altri due protestanti e l´ortodosso Emilianos Timiadis, già metropolita di Silyvría. E questo basta perché Bose non possa ricevere l´approvazione canonica dalla Santa Sede; senza contare l´altro ostacolo costituito dal suo essere una comunità mista, con monaci e monache nello stesso monastero.

    Poi RICORDO ANCORA che proprio questi tizi nominati sopra tempo fa ANATEMIZZAVANO CHIUNQUE dicesse che i carismatici e gli altri SUBDOLI movimenti SONO DI DERIVAZIONE PROTESTANTE….ma….che mi tocca leggere….proprio ieri ho postato un articolo dell’Osservatore Romano che diceva ESATTAMENTE QUESTO.

    Altro che Luisa che gira e storpia le frasi…CE NE FOSSERO TANTE COME LEI in giro per il web, certo FALSI MAESTRI sarebbero scoperti di fatto, come in effetti lo sono stati quelli che scrivono quà dentro!!

    Una cosa però la voglio dire al Dott. Tornielli NON trovo assolutamente giusto che NON si possa CRITICARE i movimenti perchè di fatto questi grupposcoli che si sono impossessati delle parrocchie RIGUARDA TUTTI NOI me per prima.

    Altra cosa, all’eretico cherubino che ancora insiste sulla FSSPX chiamandola eretica vorrei far notare che MAI E POI MAI E DA NESSUNA PARTE STA SCRITTO DI ERESIA CHE RIGUARDA LA FSSPX, dimostrando così tutta la sua ignoranza e lingua biforcuta in assemblaggio perfetto con il tizio che si firma simon di cirene, oltretutto proprio questi cafoni eretici sostengono che islam e cristianesimo ADORANO LO STESSO DIO ponendosi in netta contrapposizione con il Dogma di Santa Romana Chiesa e questa E’ ERESIA….poi non mi si venga a dire che dopo il pastorale vaticano 2 questo è possibile perchè RIPOSTO quello che scrisse l’allora Card. Ratzinger a proposito di concilio:

    da:

    RATZINGER CONDANNA LO SCISMA DI ECONE MA ATTACCA LA CHIESA DEL DOPO CONCILIO

    Repubblica — 27 luglio 1988 pagina 9 sezione: POLITICA INTERNA

    ——————————————-

    Per il cardinale si tratta di un atteggiamento errato, perché lo stesso Concilio Vaticano II NON HA DEFINITO NESSUN DOGMA e ha voluto, in modo cosciente, esprimersi ad un livello più modesto come CONCILIO PASTORALE.

    ——————————————-

    lUISA CONTINUA A SCRIVERE E LO CHIEDO SIA A FRANCESCO1 A PINO D. E A GIORGIO A. perchè sarebbe davvero un peccato che voi non possiate contribuire a questo blog credo che se il Direttore Vittorio Feltri lo potesse seguire ne sarebbe colpito in modo positivo….intendo i vostri interventi perchè gli altri fanno proprio pena, sono confusi e menzogneri proprio come i KOMUNISTI che in effetti sono molto più subdoli dei radicali. Almeno loro si dichiarano apertamente anticlericali….al contrario dei falsi dei mercenari….che per ingannare postano un discorso del santo Padre sulla Sindone e poi aggiunge….mi sono venute le lacrime agli occhi…. finito questa farsa si gira e colpisce i suoi nemici cioè la Chiesa con eresie mascherate da buonismo… e infine tacciando di criptoprotestantesimo chi difende il Deposito e non si fa certo ammagliare da un ipocrita sorrisino……

  116. pino d. scrive:

    Le generalizzazioni sono sempre sbagliate. E’ sbagliato diffidare, così come lo è l’entusiasmarsi per ogni Movimento. L’esser Movimento, in sé, è solo forma, una forma di aggregazione e quindi, in sé, né buona né malvagia. L’approvare acriticamente ogni Movimento, come il volerlo cancellare, prima che abbia avuto il tempo di farsi conoscere, è sbagliato. Gli esempi negativi, Maciel, non inficiano automaticamente tutto, ma provano che doverosa per tutti è una attenzione che si deve esprimere soprattutto attraverso una approfondita conoscenza, e non solo per “sentito dire”. Anzi, Maciel sembra dimostrare che in un Movimento può esser costretto a convivere il bene ed il male. E come sempre, il male di pochi lorda il bene di tanti che però non meritano di essere chiamati a rispondere per quei pochi. Proprio la volontà legittima di sottrarsi al rischio di un giudizio sommario, può produrre il colpevole silenzio ed il timore di approfondire i dubbi. Del pari, l’ostracismo preventivo indurrebbe un Movimento a richiudersi su se stesso, a difesa, così che eventuali successive deviazioni sarebbero assai meno visibili dall’esterno. E’ nell’insieme tutto assai difficile da gestire. C’è da ammettere che sarebbe sciocco osteggiare un movimento che forse è orientato esattamente nel senso delle nostre migliori speranze. pino d.

  117. azzurra scrive:

    Si daccordo Pino ma che bisogno ha la Chiesa di movimenti? ognuno come vedi segue un proprio vivere la Fede secondo i dettami di un iniziatore e questo iniziatore si mette al posto del Capo Supremo della Chiesa che è il Deposito CUstodito in primis dal Santo Padre.

    Nei casi da me postati di Civiltà Cattolica si parla di movimenti che hanno al loro interno persone che NON sono cattoliche e che pregano il loro deo. Ora già SOLO QUESTO va’ contro l’INSEGNAMENTO di Gesù Cristo….che vogliamo fare? Inoltre chi si affida ai movimenti è PERSONA DEBOLE CONFUSA ed ignorante nella propria Fede altrimenti NON avrebbe bisogno di aggregarsi a gruppi che sono sempre ed agiscono (anche in parrocchia) da realtà a parte…non a caso dicono: io sono di questo e io di quest’altro e quando partecipi ai loro raduni od incontri automaticamente ti senti di un’altra categoria….diversa dai fedeli che normalmente frequentano la parrocchia e che non sono legati a nessun gruppo.

    Io allora penso se le lineee pastorali e non dogmatiche che sono state inculcate a forza (ma che in realtà NON dovevano esserlo affatto del pastorale vaticano 2), permette che ogni voglia laica sia soddisfatta e questa voglia la chiama carisma, allora anch’io con il permesso del pastorale vaticano 2 POSSO SECONDO IL MIO “CARISMA” fondare un movimento dove estrapolerò un contesto e solo uno del Vangelo e fonderò il mio movimento….in mente ho la scena INCONTESTABILE dove GESU’ SCACCIA I MERCANTI DEL TEMPIO ROVESCIANDO TUTTI I TAVOLI, dei venditori….chi potrà contestarmi? NESSUNO e guai a farlo….anche questo E’ un CARISMA….O SBAGLIO?…ma voglio vedere se passa…

    Questo esempio è per dire quanto ASSURDO SIA formare dei gruppi seguendo le voglie del fondatore che per i movimenti sono tutti o quasi laici. Tenendo anche presente il fatto che i Sacerdoti e i vari Prelati che aderiscono al movimento di fatto tradiscono l’ UNITA’ e l’UNICITA’ di Santa Romana Chiesa e passano automaticamente alle direttive del fondatore o della fondatrice obbedendo a loro….infatti i loro statuti interni SONO IN FUNZIONE A QUESTO….altrimenti a che pro gli statuti?

  118. Si, Pino. Ma le scelte dei “relatori”(diciamo così) e le prassi degli show(a pagamento)sono oggettivamente un distanziarsi dalla Liturgia e dalla Tradizione. E dico questo senza volere idolatrare quest’ultima, ci mancherebbe. Ma perchè lasciare “educare” migliaia di ragazzini al PERDONO DEI PECCATI ad una rock band protestante? E’ una scelta totalmente sbagliata, da condannare essa scelta e chi(PERSONE) la hanno promossa, non certo il movimento ispirato, SENZA DUBBIO ALCUNO, dal Paraclito.

  119. pino d. scrive:

    Penso che se si apre una Chiesa cattolica, entreranno cattolici e forse qualche curioso, per scoprire di che si tratta. Lo stesso accadrebbe, se si aprisse una moschea o una sinagoga. Se un credente non ha paura della “concorrenza” perché sicuro della forza di ciò in cui crede, può aprire un centro multiculturale dove tutti si possano confrontare. pino d.

  120. azzurra scrive:

    Si Pino il tuo ragionamento fila….solo per un verso però.

    Il fatto è che E’ prprio questo il punto…se si è sicuri della propria Fede e se si conosce il proprio Credo tanto da poterlo confrontare con quelli altrui….ma converrai con me che la Fede oggi E’ messa in discussione dalla libertà filosofica di dire tutto e il contrario di tutto….non so’ se ti ricordi di certe sparate di certi “teologi”…non ultimo il ravasi che ha detto:

    ” CRISTO NON E’ RISORTO MA SI E’ INNALZATO”

    Credi allora che se NON si e’ ancorati al Deposito DI SEMPRE i cattolici possano vincere la sfida di una Fede annaccquata come lo e’ quella di adesso?

    Esempio plateale i focolarini che come “carisma” ha dio è amore…(estrapolato in un contesto del Vangelo, che lascia ognuno nel proprio credo che NON salva e se si dimentica questo siamo AUTOMATICAMENTE ERETICI perchè QUESTA E’ VERITA’ DI FEDE)…..ebbene questo “carisma” di tale fondatrice dice: rimanete nel vostro credo l’importante è essere buoni islamici, buoni buddisti, buoni ebrei, buoni induisti etc…etc…

    Lascio a te giudicare se questo è bene o è male…. infatti il numero di questi e di altri gruppi adepti sale, ma rimane nelle proprie posizioni…..non so’……

    Senza contare che l’Eucarestia viene distribuita indistintamente a tutti quelli che partecipano ai loro panraduni e pancerimonie….non a caso nelle loro cittadelle ci sono NON CHIESE ma cappelle ecumeniche….

    Oblio della Fede inoltre E’ dare culto al fondatore come in ogni movimento che si “rispetti”…..fortissimo è il culto dato alla fondatrice prima durante e dopo…..io questo lo chiamo oblio della Fede e della ragione.

  121. azzurra scrive:

    E se Dio è amore punto e basta e noi adoriamo lo stesso Dio degli islamici a che pro per certi uomini che ragionano dalla cintola in giù, rimanere fedeli fin che morte non li separi se nell’islam il deo che si adora è lo stesso?

    …..visto che nell’islam E’ AMMESSA anzi E’ onorifica la POLIGAMIA?…..ma stiamo scherzando?

    Attenzione quindi alle ERESIE che si sono “dolcemente” introdotte nel Santo Ovile a scapito delle anime…la Chiesa quella di adesso se fosse veramente Madre…
    dovrebbe scacciare i mercanti dal tempio.

    Mi ritornano in mente i molti “GUAI A VOI DI GESU’”….

  122. Cherubino scrive:

    ma quante bugie che dite…
    Focolarini ? cattolicissimi.
    L’ecumenismo? un grande impegno benedetto dalla Chiesa
    La Confessione ? sempre al primo posto, al contrario di chi invece di pentirsi dei propri peccati continua a giudicare il prossimo
    il vescovo Ravasi ? non ha mai detto che Cristo non è risorto

    Ma non lo sapete che mentire è peccato ?

  123. Cherubino scrive:

    ah dimenticavo:
    i Concili ecumenici ? sono sempre dogmatici in ogni materia essi si esprimano in tal senso (quindi per i testi approvati con il nome “Costituzione dogmatica”…)

  124. Cherubino scrive:

    facciamo poi un contro-test.
    Se si chiede ad un focolarino, un “carismatico”, un ciellino, ecc. ecc. un’adesione totale al Catechismo della Chiesa Cattolica, vi risponde senza problemi di sì

    Ora, chiedo ad Azzurra, Luisa, e qualcun altro: sottoscrivi senza se e senza ma il presente Catechismo della Chiesa Cattolica ?

    ah dimenticavo: La Civiltà Cattolica non ha mai sostenuto qsa contro i movimenti ecclesiali. E del resto non potrebbe visto che sono approvati da papi e vescovi…

  125. azzurra scrive:

    Ah ah ah….cherrubbino….ma ti leggi prima di scrivere la melma che posti?

    Ma seriamente….credi davvero a quel che scrivi e credi davvero che gli altri non siano in grado di leggere quel che dice il Deposito della Fede…e credi davvero che il CCC abbia SOSTIUITO la millenaria Tradizione della Chiesa? e credi davvero tu di venire a pernacchiare eresie in ambito cattolico senza essere smentito?…

    TI RIPOSTO QUELLO CHE E’ IL PASTORALE VATICANO 2….DALL’ALLORA CARDINALE RATZINGER:

    RATZINGER CONDANNA LO SCISMA DI ECONE MA ATTACCA LA CHIESA DEL DOPO CONCILIO

    Repubblica — 27 luglio 1988 pagina 9 sezione: POLITICA INTERNA
    CITTA’ DEL VATICANO Nel caso-Lefebvre ci sono elementi positivi che non trovano spazio nella Chiesa di oggi. Per cui, se veramente si vuole comprendere tutta la vicenda che ha portato alla scomunica del vescovo ribelle e il grande successo che il suo movimento tradizionalista sta ottenendo, specialmente tra i giovani, occorre interrogarci sulle DEFICIENZE PASTORALI sorte in questi ultimi anni nella Chiesa di Roma. E’ quanto ha affermato il cardinale Joseph Ratzinger, prefetto della congregazione per la dottrina della Fede, l’ ex Sant’ Uffizio, parlando in una conferenza tenuta la scorsa settimana ai vescovi cileni, su cui il prossimo numero del settimanale di Comunione e liberazione, Il Sabato, pubblicherà un servizio. Il porporato, nel corso della conferenza, ha anche avanzato palesi riserve sulla Chiesa postconciliare (Il Concilio Vaticano II è stato considerato come un superdogma) e sul cosiddetto spirito di Assisi, l’ incontro ecumenico dei capi delle maggiori religioni del mondo svolto due anni fa nella città di San Francesco per desiderio di papa Wojtyla

    Il cardinale non ha, quindi, mancato di analizzare quelli che, a suo giudizio, sono stati i due maggiori punti di discordia che hanno generato la rottura di Econe, e cioè il Concilio Vaticano II e l’ incontro delle religioni di Assisi. Si ha l’ impressione che molti credono che dal Concilio sono parole di Ratzinger nella Chiesa tutto sia cambiato e che non abbia valore quello che l’ ha preceduto. Per il cardinale si tratta di un atteggiamento errato, perché lo stesso Concilio Vaticano II NON HA DEFINITO NESSUN DOGMA e ha voluto, in modo cosciente, esprimersi ad un livello più modesto come CONCILIO PASTORALE.

    SOTTOSCRIVI QUELLO CHE HA DETTO IL SANTO PADRE ALLORA CARDINALE? O DISUBBIDISCI AL SANTO PADRE?

    ….ma guardà tu sto’ emerito cosino con le “ali”

    E QUINDI:

    Se Dio è amore punto e basta e noi adoriamo lo stesso Dio degli islamici a che pro per certi uomini che ragionano dalla cintola in giù, rimanere fedeli fin che morte non li separi se nell’islam il deo che si adora è lo stesso?

    …..visto che nell’islam E’ AMMESSA anzi E’ onorifica la POLIGAMIA?…..ma stiamo scherzando?

    Attenzione quindi alle ERESIE che si sono “dolcemente” introdotte nel Santo Ovile a scapito delle anime…la Chiesa quella di adesso se fosse veramente Madre…
    dovrebbe scacciare i mercanti dal tempio.

    Mi ritornano in mente i molti “GUAI A VOI DI GESU’”….

    Domanda al cosino con le “ali”:

    islam e cattolicesimo adorano lo stesso dio? (scritto RIGORASAMENTE IN PICCOLO PERCHE’ NON SI SA A QUALE DIO CI SI RIFERISCE)

  126. i test ed i contro test fàlli ai matti che, dici tu, curi.

  127. azzurra scrive:

    e PER QUANTO RIGUARDA LE “APPROVAZIONI” di papi e di vescovi a certi movimenti NON SONO DOTTRINA CATTOLICA NON SONO DOGMI E NON IMPEGNANO ASSOLUTAMENTE NESSUN CATTOLICO.

    Ti dirò di più NEANCHE LE APPARIZIONI MARIANE impegnano il cattolico FIGURIAMOCI UNA COMBRICOLA di personaggi aggregati e fondati da laici……SEI RIDICOLO E PARECCHIO DISINFORMATO nell’ABC della Fede.

    Come volevasi dimostrare gli adepti dei movimenti lo diventano perchè NON CONOSCONO l’ABC del Deposito… altrimenti NON ADERIREBBERO a nessun altro gruppo che propone il “carisma” cioè le voglie di un qualsiasi personaggio….. e tu ne sei una clamorosa testimonianza di questa triste realtà!!!

  128. Andrea Tornielli scrive:

    Azzurra, mi permetto sommessamente di chiederle di moderare i toni e soprattutto di farle notare che i “carismi” nella Chiesa non sono un’invenzione dei neocatecumenali: da sempre la Chiesa cattolica, con il suo unico Depositum Fidei, si è espressa in diverse e talora diversissime forme. Basti pensare a quanti santi fondatori di ordini, congregazioni, spiritualità, noi possiamo annoverare. Nessuno la obbliga ad appartenere a qualche movimento. Ma un cattolico deve sempre ricordare che i Papi hanno definito queste realtà ecclesiali dei doni dello Spirito.

    at

  129. Cherubino scrive:

    ora vi vanno bene i riassunti giornalistici di Repubblica per sapere cosa pensa il papa? siete proprio alla frutta …

  130. pino d. scrive:

    Per il cattolicesimo le regole sono importanti, ma non è una setta. Le sette di qualunque tipo, le identifico come gruppi che raccolgono le persone che sentono il bisogno di seguire linee precise, millimetricamente tracciate, che spersonalizzano. Le sette alzano muri e barricate, chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori, e per entrare, lunghe e laboriose procedure di avvicinamento, estenuanti selezioni e verifiche pressanti dell’autenticità della scelta di sottomettersi. E infatti le sette, che hanno paura anche della minima variazione delle loro regole, per autodifesa si dotano di giudici inappellabili che non accettano valutazioni e deroghe, e assolvono solo se tutto corrisponde alle disposizioni, condannano se qualcosa, la minima cosa, non collima. Il cristianesimo è l’esatta negazione di tutto ciò, si apre a tutti, si affianca a sostenere l’uomo nella sua debolezza e mentre è “errante”, sa aspettare il figliol prodigo e sa perdonare. Chiede di accettare e non di subire. E non ha paura di confrontarsi. Certamente potranno esserci deviazioni, quante deviazioni in due millenni, quanti hanno tentato di trascinare la cristianità di qua e di là, e nonostante tutto questo e tanto, tanto altro, il cristianesimo è ancora qui, fresco e pimpante, al punto che dopo duemila anni affronta ancora problemi che, non ci si può sbagliare, sono “problemi di gioventù”. Che cosa e chi dovrebbe temere? Forse le mosche cocchiere che pensano di potersi tirar dietro tutta la Chiesa Cattolica? Non prevalebunt. pino d.

  131. Cherubino scrive:

    sinceramente resto sbigottito: affermare che un atto di discernimento del papa, anzi di più papi consecutivi, non sia dottrina è stupefacente.
    Questo rivela un’ide adi ubbidienza (proprio che si vorrebbe rimproverare agli altri) decisamente carente e poco cattolico.
    Ricordo che l’autorità del Papa non è solo nella definizione di dogmi, ma anche nel governo spirituale della Chiesa. L’approvazione di un ordine, di un movimento, di una qualsiasi realtà ecclesiale non è un fatto puramente giuridico (o giuridico nel senso statalista), ma un discernimento degli spiriti, la valutazione se un fenomento provenga da Dio oppure no.
    Del resto è evidente che in queste approvazioni c’è una larga parte dottrinale, perchè vengono esaminati comportamenti liturgici, teologici, catechetici.
    Una delle prime cose che la Chiesa esamina è proprio se vengano diffuse eresie o errori dottrinali in una certa esperienza dei christifideles.
    Affermare che in tali approvazioni non si tratta di dottrina è segno di profondissima ignoranza della Chiesa, oltre che della dottrina stessa.

  132. Francesco1 scrive:

    @ Azzurra
    @Tornielli

    Mi ero riproposto di non scrivere più su questo blog, che negli ultimi giorni ha cancellato una serie di miei interventi ( per alcuni dei quali, riferiti al Rinnovamento nello Spirito, Tornielli tre giorni fa aveva dichiarato di essersi “stancato degli O.T.”).
    Quest’oggi ho espresso a Tornielli apertis verbis ciò che pensavo del suo operato e, in particolare, della parzialità con cui, pur tollerando decine di commenti sui movimenti, continuava a cancellare i miei (peraltro non più off thread in quanto conseguenti in gran parte al post sui Legionari di Cristo, movimento anomalo nella Chiesa, ma pur sempre movimento).

    Vorrei ringraziare Tornielli per aver pubblicato oggi il mio ultimo commento con il mio aperto rimprovero al suo discutibilissimo agire, fermo restando che nulla cambio, nemmeno una virgola, di quanto penso di lui nel bene e nel male, specialmente come moderatore ,parziale e debole,di un pubblico blog!

    Questo ultimo post (che non so se passerà)solo su incitamento di Azzurra e per far capire al signor Tornielli che non tutti hanno le sue remore nel dire pane al pane e vino al vino quando qualcosa non va nei movimenti.

    Ieri mattina, ad esempio, Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito (ora i movimenti, anche se non assembleari hanno anche i “presidenti”),in chiusura del Convegno di Rimini testualmente (cfr. resoconto sul sito ufficiale) ha affermato:

    “La falsità uccide, la verità salva. Senza Spirito di verità, non c’è vita – ha accusato Martinez – muore la famiglia, muore l’economia, muore la purezza nei giovani. Muore anche il Rinnovamento nello Spirito Santo quando allo Spirito di verità si sostituisce lo spirito di convenienza che, talvolta, somiglia allo spirito di menzogna. Quante volte la menzogna si camuffa di verità”. Come ha scritto l’austriaco Robert Musil, “la menzogna può indossare più abiti mentre la verità ne ha uno solo”. Allo stesso modo, ha aggiunto Martinez, “anche il Rinnovamento può indossare tutti gli abiti che vuole ma deve sempre fare i conti con la verità. Rivesti pure il tuo corpo a piacimento di mille e mille vestiti ma nudo, dinanzi allo specchio, sei sempre lo stesso. La Verità non è un vestito che si indossa, ma un corpo, una carne che vive. Un corpo nudo e crocifisso: Cristo”.

    Servire con falsità e con mancanza di verità i fratelli è uno dei rischi nei quali si incorre. “Confessiamolo – ha esortato Salvatore Martinez rivolgendosi, in particolare, agli anziani e ai responsabili del Movimento – quante eucarestie e confessioni accostiamo senza avere fatto la verità dentro di noi. Una menzogna innocua, amabilmente camuffata di verità, non genererà mai vita ma sempre morte”.

    Si osservino bene le espressioni chiarissime di denunzia e di rimprovero lanciate dal di dentro al Rinnovamento nello Spirito:

    “…Muore anche il Rinnovamento nello Spirito Santo quando allo Spirito di verità si sostituisce lo spirito di convenienza che, talvolta, somiglia allo spirito di menzogna. Quante volte la menzogna si camuffa di verità”. Come ha scritto l’austriaco Robert Musil, “la menzogna può indossare più abiti mentre la verità ne ha uno solo”. Allo stesso modo, ha aggiunto Martinez, “anche il Rinnovamento può indossare tutti gli abiti che vuole ma deve sempre fare i conti con la verità.

    Convenienza, falsità, menzogna: parole forti rivolte anche ( o particolarmente?) agli anziani e ai responsabili del Rinnovamento.
    Ciò significa chiaramente – perché nasconderlo? – che qualcosa non va nella gestione di quel movimento..

    E tra le cose che non vanno, a parer mio, una,sicuramente tra le più piccole, la tariffa esosa e vergognosa di 85 euro applicata OBBLIGATORIAMENTE alla preghiera in fiera nella tre giorni del Rinnovamento a Rimini.

    Punti di vista…certamente … di un lettore del blog tra i tanti, non responsabilità diretta dell’amministratore dello stesso blog, sul quale ogni giorno se ne sparano a mille di strali e insulti alla Chiesa e al Santo Padre .

    Ma certo Tornielli avendo remore (stavo per dire “paura”) di pubblicare i miei commenti, non ci ha fatto una bella figura.
    Nè come persona democratica aperta al confronto nè come giornalista.

    Un saluto a tutti.

  133. azzurra scrive:

    Caro Dott. Tornielli mi scuso se i miei toni sono accesi, ma se si negano le evidenze non si serve la Verità nella Carità.

    La Carità ha mille sfacettature e non solo la gentilezza, la Carità è Verità la Via Maestra alla Vita.

    Ora è vero che la Chiesa ha sempre accolto i carismi ma i carismi non si sono sostituiti alla Chiesa e quand’anche, in tempi lontani si formarono gli Ordini Religiosi questi sono semprestati fondati da Religiosi e di carismi la Chiesa ne è piena, basta guardare alle centinaia e centinaia di Santi, ognuno/a di essi incarnavano un carisma un pezzetto di Vangelo….ma erano sempre legati al Deposito della Fede l’unico collante. Nessuno di loro si è inventato nulla che NON corrispondesse a quello che era l’Insegnamento e il loro pezzetto di Vangelo vissuto non era estrapolato ma era tutt’uno con tutto il resto.

    Tutti i Santi che appartenevano a qualche Ordine avevano lo stesso Sacro Rito nonsi potevano inventare nulla quello che invece ognuno può fare oggi….alchè non si può parlare di carismi.

    Il mio Padre Spirituale era un Francescano Uomo di Grande Fede e lui di carismi se ne intendeva senza mai aderire ai carismatici ….e sempre mi metteva in guardia di come distinguere un vero da un falso….mi diceva:

    ” Lo Spirito Santo quando agisce si riconosce da come mette ordine e scaccia la confusione specie in un gruppo e nella parrocchia, si riconosce se E’ lo Spirito Santo ad agire se le persone che parlano di Dio lo fanno senza contorsioni verbali e parlano al fedele in modo elementare e chiaro, altrimento non E’ lo Spirito Santo ma altra cosa. ”

    Ora che non c’è più, le sue parole mi ritornano in mente e devo ringraziare Iddio per il dono della sua Paternità Spirituale.

    Nei movimenti tutto questo non c’è, e come cattolica questo mi riguarda, considerando il fatto che ne sono diventati i nuovi padroni e a sua volta hanno portato i loro riti e dottrine all’interno di esse.

    P.S. senti cherrubbino cos’è adesso DISSENTI e DISUBBIDISCI quello che ha detto il Santo Padre sul pastorale vaticano 2, tutta quì la tua conoscenza sull’Abc della Chiesa? vatti a leggere la DICHIARAZIONE E IL TITOLO CHE FU del PASTORALE VATICANO 2 …tu non solo sei alla frutta ma stai lavando i piatti sporchi….metti su i guanti altrimenti il liquido per lavarli ti rovina le tue zampette….

  134. Francesco1 scrive:

    @Tornielli

    E’ tanto privato il suo blog da essere aperto a tutti.
    Le Sue difese d’ufficio del Rns vada a farle a Salvatore Martinez che ieri mattina evidentemente dava solo i numeri dicendo cià che ha detto.
    Mi consenta di dirLe con sincerità: facvcia il giornalista,non il moderatore di un blog: è troppo polemico e a v olte anche pettegolo per farlo come si deve.
    Buonasera.

  135. pino d. scrive:

    Cherubino, ma che mi combini. Io davvero credevo che tu stessi discutendo per “crescere”, per capire ed aiutare a capire. Invece, ti vien fuori la sterile invettiva: “ ora vi vanno bene i riassunti giornalistici di Repubblica per sapere cosa pensa il papa? siete proprio alla frutta …”. Sappi che spesso ci si serve di Repubblica per proporre citazioni a chi attacca la Chiesa Cattolica è proprio perché si vuol sottintendere: e se lo dice persino Repubblica, che vuoi di più? Poi il “siete” alla frutta. Siete, chi? I cristiani? I cristiani cattolici? I cristiani cattolici osservanti? Se sono alla frutta, hanno finito, devono alzarsi e andare. Giusto? E sei tu, che in cristiana modestia, li mandi? Comunque, credo che Cherubino sia il tuo nick e non la tua funzione. pino d

  136. Andrea Tornielli scrive:

    A Francesco, io non sono certamente all’altezza di moderare un blog, sono un giornalista parziale, debole, attento al politically correct, mai pronto a denunciare quei satanassi che allignano nei cattivissimi movimenti ecclesiali.
    D’accordo.
    C’è una sola cosa che vorrei dirle: questo non è un “pubblico blog”, è il blog del (pessimo) vaticanista del Giornale. Se dunque io, che sono l’indegno titolare, dopo averle permesso di scrivere ciò che ha voluto contro l’incolpevole Rinnovamento nello Spirito (il punto, caro moralista Francesco, non è se viene chiesto un ticket: il punto è che fine fanno quei soldi e se le persone o le famiglia in difficoltà che non possono permetterselo vengono aiutate o meno… S’informi, magari potrebbe scoprire che certi movimenti non sono così terribili)
    le chiedo pubblicamente di cambiare argomento e di smetterla con questo OT, lei non può trattarmi con sufficienza, prendermi a pesci in faccia, e poi pretendere che io – indegno suo servo – pure la ringrazi!
    Ma chi si crede di essere?

    at

  137. Cherubino scrive:

    oh che bello, ora che ho ricevuto queste perle di saggezza… però un pò di umiltà da parte di chi si affaccia al blog da poco, e giudica senza sapere nel passato anche non recentissimo, cosa è stato detto da parte dei frequentatori più vecchi, che quindi si conoscono già da un pezzo… non guasterebbe.
    Poi, chissà perchè, questo voler dire agli altri cosa devono dire… con che tono ecc. ecc.
    Se permetti, caro pino, decido io cosa dire e come dirlo. Se il contenuto è censurabile ci penserà il padrone di casa a farmelo notare, se il tono va oltre il normale diritto di critica e di risposta, anche polemica, idem.
    Però mi preoccuperei più della verità delle cose che si dicono, perchè d aogni punto di vista (legale, morale, cristiano…) alla fine è la diffamazione il vero atto da censurare. Spero che tu intervenga con lo stesso zelo in questo caso.

    A proposito, visto che ci siamo, che ne pensi del Catechismo della Chiesa Cattolica (in particolare quello attuale, approvato nel 1992) ?

  138. azzurra scrive:

    Caro Francesco1….non è bene che tu te ne vada non è giusto.

    Anche la Luisa della quale apprezzo molto i suoi chiari limpidi post (e stando al mio Padre Spirituale essendo chiari provengono sicuramente da un cuore pulito), mi hanno sempre fatto crescere.

    Non è bene che questo blog sia infestato da personaggi ambigui che si arrocano il diritto di insegnare o dire cose che non solo sono contro la Chiesa e il suo Deposito, ma anche da chi vorrebbe capovolgere i fatti e la Sua GLORIOSA STORIA….come KOMUNISTI, i protestanti , i modernisti ad oltranza, gli anticlericali smascherati e non.

    A presto ci conto e grazie delle informazioni che ci hai inviato.

  139. azzurra scrive:

    Innanzitutto cherrubino anche se Pino si è affacciato da poco….magari da tempo leggeva o ancor meglio si è accorto da subito di che stampino sei fatto….sai mica tutti sono accecati o ottusi come te e di certo si individuano subito chi NEGA L’EVIDENZA e storpia la Verità!!

  140. anniballo scrive:

    “Azzurra, mi permetto sommessamente di chiederle di moderare i toni”, scrive il dr Tornielli.
    Ed io mi permetto di applaudire questa presa di posizione: le accese partigianerìe non qualificano il dibattito, soprattutto quando sono espressi con toni da stadio (e-spesso- tesi soltanto all’offesa dell’interlocutore.)
    La propria identità e la propria appartenenza vanno difese con argomenti seri.

  141. emiliano scrive:

    Cari amici del blog,ma vi rileggete quando scrivete? Ognuno sputa fango su ognuno,sembra di assistere ad un tiro al bersaglio contro la croce rossa. Perchè non attenersi al tema del blog,” Il duro comunicato sui Legionari” è al quanto offensivo e brutale questi attacchi reciproci tra di voi! Poi non potete definirvi cristiani,chi è seguace del Cristo, indipendentemente ha quale gruppo appartenga nella chiesa ho fuori la chiesa non può in modo assoluto arrivare ha perdere le staffe scendendo in un linguaggio non appropriato ad un Cristiano. La chiesa è aperta ha tutti i tipi di carismi che lo Spirito suscita,noi non siamo nessuno per criticare,la chiesa è predisposta ad accettare ho no riconoscendoli con i loro statuti. Quindi ragazzi guardatevi bene dal criticare chi la pensa differentemente da voi. Io non sono nessuno certo per dire quanto ho scritto,ma agli occhi di chi si affaccia in questo blog per la prima volta potrà solo farsi un’idea sbagliata del cristiano cattolico o altro! Scusate l’osservazione ma secondo me è doverosa,anche se il dott Tornielli lo fa in maniera migliore della mia. Ps: Rispettate chi vi ospita in questo blog,in questo caso il dott. Tornielli. Pax

  142. Luisa scrive:

    Anche se l`osservazione di Andrea Tornielli non era indirizzata a me ma a Azzurra mi permetto di dire ad Andrea che il suo confronto fra i diversi santi o sacerdoti fondatori di associazioni, ordini o altro e il signor Kiko Arguello, laico iniziatore del cnc, è leggermente “déplacé”, che io sappia nessuno dei santi fondatori ha inventato un nuovo e diverso “direttorio catechetico” che ha impegnato durante diversi anni la Santa Sede per correggerlo ma che ancora non è pubblicato, nessun santo fondatore ha modificato,dovrei dire stravolto,la Sacra Liturgia creandone una nuova fatta apposta per le sue comunità.
    Come non credo che il cnc sarebbe stato approvato prima del Vaticano II.
    Del resto Andrea lei, come vaticanista sempre molto informato direttamente alle fonti, saprebbe darmi le ragioni della non ancora avvenuta pubblicazione dei testi catechetici del cammino neocat, lo ripeto un`anomalia sconcertante nella Chiesa cattolica?
    Grazie.

  143. pino d. scrive:

    Confesso che non riesco a seguire il ragionamento di Francesco 1. Avevo letto la chiusura del convegno RnS, che Francesco riporta. Ma devo confessare che ero arrivato a conclusioni esattamente opposte a quelle alle quali è giunto lui. Mi è sembrata una serie di avvertimenti, probabilmente in risposta ai timori di alcuni, allo scopo di allertare gli aderenti sollecitandoli a tener alta la guardia per non scivolare, anche involontariamente, verso strade sbagliate. Mi sembra che ammonire a non mentire, non può significare che si è trovata una menzogna. pino d.

  144. pino d. scrive:

    Cherubino, credevo che in un blog si rispondesse, ragionando, ai ragionamenti degli altri e non ai propri ricordi d’infanzia. E’ vero, son qui da poco, e non sapevo che prima di intervenire avrei dovuto chiederLe il permesso. Vorrà perdonarmi, io spero, per la mia somma impertinenza. La ringrazio, inoltre per avermi incentivato ad esser più presente a dir quel che penso. Ho abbastanza cose da dire da non aver bisogno di ricorrere alle offese.

  145. emiliano scrive:

    Per Luisa:
    Scusi l’intrusione,lei chiede del perchè non sia ancora avvenuta la pubblicazione dei testi catechistici del cnc,non fà prima ad andare alla fonte stessa? I neocatecumenali potrebbero aiutarla ha dissipare il suo vuoto di conoscenza del perchè ciò non sia ancora avvenuto. Almeno si può essere tranquilli che ciò che ci viene detto è senza distorsioni,non crede? Pax

  146. anniballo scrive:

    Il post di Emiliano (6:58) rivela una nobile ispirazione di fondo ed è improntato a sentimenti degni di stima e di approvazione. Allo stesso tempo, è testimonianza di malessere di fronte ad una situazione di fatto che –però- temo non sia modificabile.
    Ogni essere umano,infatti, è prigioniero di una propria innata tendenza alla appartenenza ed alla identificazione . Poiché esiste anche una marcata tendenza anche alla diversificazione delle convinzioni e dei pareri, ciascuno vorrebbe che i propri fossero sponsorizzati ai massimi livelli e vorrebbe vederli trionfanti.
    La chiesa,per parte sua, ha i problemi che può avere,al riguardo, una Istituzione che, non solo è legata agli interessi propri del suo stesso essere, ma deve tener conto delle diverse tendenze che agitano il popolo di Dio : sto per dire che è tirata da tutte le parti e che ,comunque fa, scontenta qualcuno.
    La parte bella del post di Emiliano è quella in cui egli nota un allontanamento dalla parola del cristo, in termini di assenza di carità, di fratellanza, di attenzione misericordiosa verso gli altri.
    Si rassegni, Emiliano, dico io : la tendenza allo scontro ed alla contrapposizione è una inclinazione geneticamente fissata nell’Uomo, è infinitamente più antica di qualsiasi religione ed è uno dei più incrollabili pilastri del fenomeno biologico che chiamiamo “vita”.
    Non solo la religione non può sottrarsi a tale meccanismo, ma –spessissimo- nella storia, se ne è fatta complice; ed è servita,cioè, a frazionare in gruppi il popolo dei credenti, allo scopo di onorare il solo ,grande, vero, unico comandamento che esiste nel nostro basso mondo : la vittoria del più forte.

  147. Salvatore scrive:

    Vorrei tornare al tema proposto…..Mi consentite un commento sincero?
    Ratzinger non ha dato prova di nessun particolare coraggio, prendendo posizioni severe ,oggi che ,praticamente, c’è costretto dall’opinione pubblica mondiale. Ratzinger sta soltanto cercando di ripararsi dalla grandinata che i preti pedofili, (da lui sempre coperti), hanno scatenato.
    Ratzinger sta disperatamente cercando di fermare l’ondata di richieste di risarcimento che hanno affondato diverse diocesi, e che si avvicina al Vaticano.
    Ratzinger sta disperatamente cercando di difendersi dalla squalificazione della Chiesa, sacrificando (con le dimissioni) alcuni vescovi o cardinali prossimi alla pensione. O condannando alcuni addirittura già morti.
    Ratzinger e i suoi, al momento, non hanno ancora denunciato nessuno all’Autorità Giudiziaria, come avevano promesso di fare.
    Ratzinger e i suoi, passata la bufera, continueranno ad insabbiare come prima, ( tanto di sabbia ce n’è tantissima…)
    Grazie.

  148. azzurra scrive:

    @anniballo

    Innanzitutto egregio tu come ti ho già detto molte volte tu non puoi dare lezioni ai cattolici.

    1) non sei uno che appartiene alla Chiesa Cattolica anzi la critichi a dismisura….ora in un modo più sommesso ma i post che inviavi mesi fa erano altro che offensivi e il tuo linguaggio non solo era da stadio ma veramente da tombino.

    2) credo che a fare i moralisti senza essere prima moralisti di se stessi e del partito a cui si appartiene ti classifica quale tu sei…ossia uno che non essendo stato capace di smontare l’avversario e in questo caso le attenzioni erano rivolte a me, allora l’unica arma che ti rimane è quella dell’umiliare (questo è quello che pensi tu ovviamente). Sai li considero solo complimenti se provengono da te. Se non sbaglio l’ultima volta che ci siamo rivolti la parola io ti ho detto (dopo le tue performance anticlericali):

    ” PER IL BENE CHE TI VOGLIO RITORNA IN STESSO DEPONI L’ASCIA DA GUERRA CONTRO LA CHIESA! ”

    E ora tu vieni a dare lezioni di bon ton a me? credo che quando comincerai a vergognarti sarà troppo tardi.

    @ emiliano

    Ed ora mi rivolgo a te che molto probabilmente dopo aver dettato la tua “alta” moralità e firmandoti con PAX firma dei soliti arcinoti ipocriti (che ovviamente credono di avere un mandato particolare per farlo, non a caso il suo post moralista lo conferma), non si accorgono che quello che scrivono son in antitesi alla verità, e questo gli fa scrivere a Luisa che invece di lamentarsi vada a chiedere i catechismi ai neo catecumenali stessi, oltretutto rivolgendosi a Luisa che di questo argomento pensa ne sappia più di te!

    Ora se tu non sai che quei catechismi sono stati chiesti e richiesti non da una Luisa o da me o da altri ma da persone ben più alte…e non sono ancora stati pubblicati per intero ma a rate…a piccole rate…meglio che parli di altro invece di stracciarti le vesti.

    P.S. ah! volevo dirti che le tue battute per contrastare le eresie anticlericali di mauro….non sono ne carne e ne pesce e se io fossi una non credente e leggessi il tuo dibattere….beh! mi metterei a ridere….studiati i Padri dellla Chiesa e già che ci sei leggiti i grandi leoni della Fede…il loro parlare non era certo come il tuo! Quindi prima di criticare pensa se quello che tu dici è convincente oppure no!!

  149. P.Danilo scrive:

    Salvatore, il suo commento “sincero” è semplicemente tendenzioso e del tutto “sballato”. Dimostra soltanto la sua malignità d’animo e che trae le sue informazione da giornali tendenziosi e anti-clericali. I quali, tra l’altro, se ne sarà accorto, non hanno più nulla da dire. Finalmente, dopo una figuraccia, hanno capito chi menava il can per l’aia, finendo essi stessi di essere menati tra frasche e melighe.

  150. Salvatore scrive:

    Padre Danilo, il suo commento “sincero” è semplicemente tendenzioso e del tutto “sballato”. Dimostra soltanto la sua ingenuità d’animo e che trae le sue informazione da giornali tendenziosi, schierati e filo-clericali. I quali, tra l’altro, se ne sarà accorto, non hanno più come mettere una pezza decente a questo mare di scandali che –finalmente!- fanno luce su tante vergogne.
    Cristo non amava il nascondimento delle vergogne, non amava l’ipocrisia, non amava l’omertà.
    Tremo all’idea del giudizio che Dio darà di chi pretende indegnamente di rappresentarLo, da sempre.

  151. pino d. scrive:

    Non stavo seguendo il blog, perché Luisa mi ha fatto incuriosire sul cnc. E mi è scattata la voglia di capire. Mi sembra d’esser tornato a scuola. Comunque, in un primo giretto ho appreso che il Direttorio catechetico è ancora sotto osservazione, al Vaticano. Probabilmente è comprensibile, visto che il Direttorio è in 14 volumi, e non so quante siano le pagine. Quindi spero proprio di non trovarlo. Altrimenti, se mi viene di mettermi a leggerlo, per la gioia di qualcuno sul blog, ci vediamo tra qualche anno. pino d.

  152. pino d. scrive:

    Luisa mi ha fatto incuriosire sul cnc. E mi è scattata la voglia di capire. Mi sembra d’esser tornato a scuola. Comunque, in un primo giretto ho appreso che il Direttorio catechetico è ancora sotto osservazione, al Vaticano. Probabilmente è comprensibile, visto che il Direttorio è in 14 volumi, e non so quante siano le pagine. Quindi spero proprio di non trovarlo. Altrimenti, se mi viene di mettermi a leggerlo, per la gioia di qualcuno sul blog, ci vediamo tra qualche anno. pino d.

  153. pino d. scrive:

    Salvatore (May 3rd, 2010 at 7:35 pm), l’Italia non può esser chiamata a risarcire danni prodotti da un cittadino italiano all’estero. Lo stesso vale per il Vaticano, stato sovrano, tanto più che i preti non sono nemmeno cittadini del Vaticano. Diverso è il discorso della sofferenza del Papa per gli abusi commessi da preti. pino d.

  154. Salvatore scrive:

    PinoD, infatti, c’è un tale imbroglio giuridico amministrativo che pare studiato apposta da essere sempre di massimo vantaggio per il Vaticano, da tutti i punti di vista. In America son più seri, e le diocesi hanno dovuto sborsare bei danari.
    Ribadisco punto per punto la lucidissima analisi da me compiuta; ed il fatto che un uomo dell’Istituzione come pDanilo me la contesti, mi conferma nella totale esattezza delle mie convinzioni.

  155. P.Danilo scrive:

    Salvatore, lasciamo perdere… comunque non traggo le informazioni da giornali filo-clericali, e dove sarebbero questi giornali? Me ne indichi uno così domani lo acquisto…, quanto al mare di scandali, è linguaggio iperbolico, forse voleva dire: una pozzanghera…

  156. Cherubino scrive:

    pino d. diventa spiritoso… un colpo al cerchio e uno alla botte… dare ragione a questo ora a quello, annacquare le posizioni diverse… sarà mica l’ennesimo troll ?

    per inciso: non ho mai detto che doveva chiedermi qualche permesso, la cosa era esattamente al contrario, era lei che mi diceva quello che dovevo o non dovevo dire. Si rinfreschi la memoria.

  157. pino d. scrive:

    Riflettevo. Forse sbaglio, ma credo di ricordare che il Cristo non s’è mai sottratto al ragionamento, anche se spesso ha dato risposte indirette e mai ha aggredito chi non la pensava come Lui. Ma ha inseguito chi usava, per suoi personali affari, un ambiente dedicato al divino. E l’ambiente che difendeva era quello del Dio degli ebrei cioè di coloro che l’avrebbero ucciso. Credo che tutti coloro che lungo qualunque percorso dicono di voler seguire Cristo, dovrebbero tener presente questo.

  158. Senti carlo.maria.cherubino,

    hai mai pensato
    -sempre se i tuoi “anziani” te lo permettono-
    di impiegare il tuo enorme cervello (lu capacchioni ca tieni)
    nella ricerca scientifica?

    Pensa: potresti scoprire tante cose e magari trovare persino la cura del parkinson!
    Vuoi che non ti promuovano a lecchino di primo grado?

  159. pino d. scrive:

    Cherubino, se almeno si prendesse la briga di leggere… Espongo quel che penso, e non sto a dar ragione o torto, rifletto e scrivo. Tranne qualche battuta al volo tento sempre la via del ragionamento. Se poi nella sua religione è vietato sorridere, mi spiace per Lei. pino d.

  160. pino d. scrive:

    Vedi, Cherubino, io non ho timore di chiacchierare o discutere, -litigare, no, mai-, perchè so che posso imparare qualcosa da tutti e specialmente da chi non la pensa come me. Col tuo atteggiamento, dai la sensazione di aver paura di chi non la pensa come te. pino d.

  161. pino d. scrive:

    Le idee più forti si rafforzano e si consolidano offrendole alla critica di chi non è d’accordo. Quindi tu sei importante per rafforzare chi potrebbe aver dubbi sulla proprie idee. Non posso far altro che ringraziarti. pino d.

  162. Di dove sei pino?

  163. emiliano scrive:

    Per Azzurra:
    azzurra Scrive: May 3rd, 2010 at 7:49 pm
    Ed ora mi rivolgo a te che molto probabilmente dopo aver dettato la tua “alta” moralità e firmandoti con PAX firma dei soliti arcinoti ipocriti (che ovviamente credono di avere un mandato particolare per farlo, non a caso il suo post moralista lo conferma), non si accorgono che quello che scrivono son in antitesi alla verità, e questo gli fa scrivere a Luisa che invece di lamentarsi vada a chiedere i catechismi ai neo catecumenali stessi, oltretutto rivolgendosi a Luisa che di questo argomento pensa ne sappia più di te!
    Ora se tu non sai che quei catechismi sono stati chiesti e richiesti non da una Luisa o da me o da altri ma da persone ben più alte…e non sono ancora stati pubblicati per intero ma a rate…a piccole rate…meglio che parli di altro invece di stracciarti le vesti.

    Io se volevo potevo anche firmarmi con il mio nome,di fati mi chiamo emiliano! Poi Pax è Pace in senso buono del suo significato! Mi spiace che tu ti risenti del mio post,ma non mi sento moralista,ne ho un mandato, e non sono un ipocrita ma sono realista in quello che ho detto leggendo in post nel blog! Forse lei crede che si può attaccare chiunque e gratuitamente con qualsiasi termine,ma non è così! Se io fossi cafone e ipocrita la potrei colorare con qualsiasi definizione esistente,mi guardo dal farlo perchè rispetto il mio pensiero e quello altrui cosa che lei non fà con i suoi attacchi gratuiti verso tutti,credenti e non.
    Poi il mio riferirmi alla Luisa non era una critica ma un semplice suggerimento non perchè non conosce,ma solo al fatto di trovare risposte in coloro che sono nel cnc,era ed è un suggerimento che può far suo ho farlo cadere nel vuoto perchè sicuramente ne sa più di me nel tema neocatecumenale. Io non mi straccio le vesti non ne ho motivo,il mio era un osservare il definirsi ha vicenda commentando post altrui, ma siamo tutti liberi nella figliolanza di Dio,siamo dotati del libero arbitrio.
    Chi legge per la prima volta si potrebbe fare una brutta idea del cattolico nel modo in cui difende la propria fede.
    Lei Azzurra è libera di continuare ad usare i suoi termini che ha me non scalfiscono e non mi toccano ne anche nell’intimo più profondo,ma lo dico per Lei sa perchè credo che sei Lei difende in rete la fede cattolica in questo modo nella vita reale di tutti i giorni è peggio!
    Ripeto non mi sento un moralista ma realista in quello che ho letto in questi post!
    Pace, Emiliano!

  164. pino d. scrive:

    Vado spudoratamente fuori tema, per una breve nota personale. Me ne scuso. Seguo da tempo il Giornale e fino a poco tempo fa mi limitavo a commentare gli articoli, ed è facile capire dal mio imperversare, che di commenti ne ho scritti parecchi, sono a circa duemila. Ho sempre scritto o battute veloci o ragionamenti, sempre compattati faticosamente nel limite dei mille caratteri. Un fine settimana i commenti non passavano ed ho iniziato a seguire con maggiore attenzione i blog. Ed ho preso ad inviar qualche commento, con più frequenza di quanto facessi in passato. Poi ho progressivamente capovolto la presenza tra blog, un po’tutti, ed articoli, divertendomi a scrivere, libero dai ceppi dei mille caratteri. Mi son tuffato soprattutto sui blog di Tornielli perché mi son sembrati molto coinvolgenti ed interessanti i blogger. Ed eccomi qua. Scrivo quel che penso e potrò anche nel tempo modificare qualcosa, ma si studia e si riflette proprio per crescere e crescere cambia sempre qualcosa, nei tempi lunghi e non nell’arco di dieci minuti. E se a volte involontariamente dovessi pestare il calletto, proprio quello sensibile, a qualcuno, me ne scuso. pino d.

  165. mauro scrive:

    Giornali filo-clericali? esempio il Foglio, il Resto del Carlino, Secolo XIX, l’Informazione. Qualcuno li può comprare tranquillamente e ci si può anche gioiosamente specchiare. Un lettore in piu’ fa cultura e dà consenso.

  166. pino d. scrive:

    Cosimo, dovrai accontentarti di questo. Centro-nord, ma con mai ripudiate origini meridionali. pino d.

  167. Grazie Pino: è già tanto. C’è chi non mi avrebbe neppure risposto! E cmq, anche se non me lo hai chiesto, io son di Brindisi e qui vivo. :)

  168. azzurra scrive:

    @ emiliano caro innanzitutto a te non devo rendere conto di come o cosa scrivo se quello che scrivo E’VERITA’ e io prima di te MI ATTENGO AI FATTI.

    Innanzitutto chi te lodice che il tuo modo E’migliore del mio lo Spirito Santo? il tuo carisma PAX? vedo intanto che volendo essere originale di la’ nel 3d sulla Sindone hai scritto una PAX eresia rispondendo a sal NOTO tdg….te la ripropongo 3d La Sindone, il business e le reazioni degli oppositori

    emiliano Scrive: May 3rd, 2010 at 2:41 pm

    —Potremmo andare avanti ore,ma se non si parte da un punto in comune non c’è dialogo! Io ho il mio catechismo,la Bibbia e qualsiasi mezzo per discernere il giusto e lo sbaglio,ma se non si accettano i mezzi con cui dimostrare la propria fede non si arriva da nessuna parte!
    non perchè ce l’ho con i tdg,ma se loro usano le loro riviste per sostenere la loro fede io uso il catechismo per sostenere la mia!
    ————————————————
    Credo che basta solo credere in Cristo e nelle sue opere,nel suo amore di Padre e di Figlio! Mi scriva se vuole, ffi2009@live.it saluti
    ————————————————-

    Ecco questa è una frase quella che ho sottolineato, che da uno che fa le pulci al cattolico che difende la fede,accusandolo di allontare riassume il tuo pensiero diciamo molto contradditorio….pensa a un giovane che non ama tanto essere menato per il naso e ha bisogno di autorevolezza specie nella Fede, e se si sente dire questo le dirà…. vacciappà…..non so se rendo….ne carne ne pesce….i tiepidi….quelli che Dio ha vomitato dalla Sua Bocca….la parola PAX E’ stata fin TROPPO ABUSATA dai nemici della verità come del resto la frase dio è amore!!

    e ti rimando la tua pax

    P.S. il vero cattolico si deve firmare con Sia Lodato Gesù Cristo il Pax lo davano anche i KOMUNISTI…fu infatti lenin che inventò il pacifismo….

  169. azzurra scrive:

    E sempre per emiliano come si fa a difendere la fede nella realtà di tutti i giorni? tu lo sai come funziona a scuola? o negli ambienti di lavoro? tu lo sai che NON bisogna mai dichiararsi cattolici altrimenti succede un finimondo? che ne sai tu di quello che ho passato io? e quanti come me? se hai letto tutti i miei post e NON solo quelli per cui aver carne sul fuoco per umiliare avresti capito molte cose…invece evidentemente la tua pax….

  170. Salvatore scrive:

    Padre Danilo è talmente furi dal mondo che neppure conosce i giornali filo/clericali. Ma è possibile? Dice la verità? Bene fa Mauro a ricordarglieli (e la lista potrebbe continuare).
    L’ingenuità di padre Danilo gli impedisce di vedere che adesso, il furbo Ratzinger, con le sue disposizioni, falsamente datate, con le sue lacrime, con le sue tardive minacce (non mantenute, tra l’altro), vuol solo catturare o tener buoni i polli come lui .

    E ci riesce, perchè i polli sono lì apposta per abboccare.(Vedete Azzurra ed il suo isterico e continuo frignare sui Komunisti).
    Scusate la sincerità, ancora una volta, ma penso che il blog ne guadagni.

  171. Non è sincerità.
    E’ feroce odio contro il Papa e la Chiesa.

  172. emiliano scrive:

    Per Azzurra;Guarda in primo,anche io nel mio quotidiano di lavoro ora e nel passato ha scuola ho sempre dichiarato la mia confessione cattolica difendendola in qualsiasi modo ragionevole! Sono 20 anni che lavoro non un giorno ma anni! Certo che non so cosa ai passato,sicurissimo no ti conosco,non mi sembra di averti umiliato dicendo nel mio post prima che tu rispondessi in maniera alterata,di non essere troppo irrispettosi degli altri,altrimenti chi legge dal di fuori si fà una cattiva idea del cattolico! Tu non conosci me e la mia storia. Non sono bigotto come crede che io sia,è vero che non deve rendere conto. Io nel post con Sal cercavo un punto i comune da dove partire,Lui mi ha detto che non gli interessa il catechismo della chiesa cattolica,se mi permette ogni cattolico nel difendere il proprio credo deve usare i strumenti messi ha disposizione dalla chiesa non crede? Quindi non vedo dov’è l’eresia nel dire che io uso il catechismo,la Bibbia e ogni altro strumento disponibile,non credo che sia eresia credere in Dio,nel suo Figlio e nelle sue opere e nel suo amore. non mi risulta di aver detto eresie,ma di aver espresso un concetto da cui si basa la mia fede, su Cristo e i suoi insegnamenti scritti nel Vangelo!Mi spiega perchè non accetta la parola Pax? Dal suo post posso trarre la seguente conclusione;non vede oltre,lei non ha piacere nei tradizionalisti,ma usa una frase che era di quel tempo” Sia Lodato Gesù Cristo”sia usa tutt’oggi e non ho problemi nell’usarla,come non trovo del male nel dire Pace!
    Lei odia i comunisti,ma Gesù dice al cristiano di “amare i nemici” lei mi attacca in modo gratuito dimostrando la scarsa educazione del rispetto reciproco,del resto io non l’ho accusata di nulla,ho parlato in generale rivolgendomi nel blog ha chi difende la fede cattolica di usare termini appropriati ad un cristiano niente più. Da come si pone è piena di complessi lo dice lei stessa nel suo ultimo post,le consiglio di risolverli i suoi problemi interni,forse le riuscirà meglio ad essere più calma nel colorare chi non la pensa come lei!
    Per quieto vivere; Cristo è veramente risorto,Alleluia!
    Rida che Gesù è gioia!

  173. pino d. scrive:

    Salvatore, spero non se la prenderà per una notazione. Credo che tra le sue affermazioni, la più significativa sia quella sui polli che abboccano.pino d.

  174. Bisbetica scrive:

    @Azzurra che dice ” lo sai che NON bisogna mai dichiararsi cattolici altrimenti succede un finimondo?”
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAH
    Mi perdoni la liberatoria risata….e che succede???? Che dovrebbe succedere? Provi invece a dichiararsi ateo! Verrà subito considerato un delinquente! Faccia un po’ la prova a dichiararsi non credente in ambiente scolastico, comunale, ospedaliero….magari quì in Lombardia dove Comunione e Liberazione spadroneggia a tutti i livelli. Provi un po’ la vita del non credente i cui diritti sono da sempre considerati minoritari: in ogni campo, da quello dell’ora alternativa alla religione a scuola ( ora per cui non ci sono mai fondi); mentre gli insegnanti di religione sono sempre assunti e hanno appena ricevuto un aumento di stipendio, tutti gli altri restano precari quanto e più di prima; da ogni tema che riguardi la libertà personale: come e se sposasarmi e con chi; la libertà di cura, il testamento biologico, ecc…tutte questioni in cui la posizione del non credente è COSTANTEMENTE schiacciata dalla vostra. Avete testate di giornali, radio, ogni TG nazionale che OGNI GIORNO ci comunica ogni dichiarazione di Papi e Vescovi ( anche quando non dicono niente di fondamentale)….E AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI DIRE CHE SIETE DISCRIMINATI!!!!!!!!!!!!!! Un po’ decenza, per favore.

  175. Sal scrive:

    @ emiliano
    bravo emiliano, condivido tutto il suo post ad azzurra e mi permetto complimentarmi per l’equilibrio e la sincerità di cui è stato capace. Vede proprio questo volevo dirle e lei ricorderà che è anche scritto, “se ti volgi per fare il bene non ci sarà un esaltazione ?” ricorda Caino ?

    Mi permetta di farle notare, con chi si è andato a mettere, urlano, strillano, odiano i komunisti, non hanno spiegazioni credibili, credono al fantastico ai misteri, si odiano tra modernisti e tradizionalisti, si inchinano ad un lenzuolo che non è autentico e lo sanno ma fanno finta che sia una icona non una reliquia come se ci fosse differenza, inchinarsi all’una o all’altra, dovrebbero vivere in povertà e modestia, e sono sempre alla ricerca di come aumentare i profitti, non conoscono nemmeno neanche il loro dio, chi dice che è il dio unico, il dio di Abraamo e chi dice che è una trinità, chi bacia il corano e chi non lo può accettare.

    Lasci perdere, “ma a chi non ha sarà tolto anche quello che immagina di avere”. (Luca 8.18) – “il regno di Dio non significa mangiare e bere, ma [significa] giustizia e pace e gioia con spirito santo.” (Romani 14.17) – ““Mi son lasciato ricercare da quelli che non avevano chiesto [di me]. Mi son lasciato trovare da quelli che non mi avevano cercato. “ (Isaia 65.1) Ci pensi.

    Saluti

  176. A 22 anni Russell scoprí che dalla morte degli apostoli fino a lui nessuno aveva mai interpretato la Bibbia, per cui si mise lui a spiegar­la giustamente.

    Nel libro Il divino piano delle età si dichiara «l’ultimo profeta in­viato da Dio a svelare il piano di Dio, nascosto oggigiorno a tutti » (p. 92); scoprí che tutti gli uomini vissuti nella terra erano stati 143.000 miliardi, ma scoprì pure che il numero degli eletti è solo di 144.000, giusta Ap 7,4; scoprí ancora che fino allora si erano salvati pochi uomini e che i 144.000 posti erano tutti riservati ai suoi discepoli viven­ti e a quelli futuri.

    Egli ancora scoprí che nel 1799 era finito il potere del papato e si era iniziato il tempo della fine; che nel 1829 erano finiti i 1290 giorni o anni profetici ed era cominciata la comprensione delle profezie; che nel 1844 erano finiti i 2300 giorni o anni profetici e il Santuario era stato pulito dagli errori del papato; che nel 1874, esattamente nell’ot­tobre, Gesú era ritornato alla chetichella nel mondo per entrare nel suo tempio (Studi Scritturisticl, vol. 2°, p. 118).

    Poi, nel 1878 scoprí che erano risorti quelli che si erano addor­mentati in Gesú, ossia il primo scaglione dei 144.000 eletti (TFM, p. 539); che nel 1881 era finita la chiamata a essere coeredi con Cristo nel Regno (Studi Scritturístici, vol. 3°, p. 304).

  177. john coltrane scrive:

    Bisbetica, guardi che la discriminazione inizia a livello psicologico in fase adolescenziale, quando se vai a Messa sei un idiota, se osservi una certa morale sessuale sei schernito, ecc.
    Di questo lei deve tener conto, in quanto si tratta della vero momento formativo della discriminazione, che poi si sostanzia in eleganti dibattiti intellettuali.
    Lo dico a ragion veduta, xchè così mi sono comportato da adolescente: mi divertivo un sacco a deridere i coetanei credenti.
    Quindi la sua risata è un pò fuori luogo.
    X il resto, forza Inter, Gasparri ci vuole mandare in serie C, ma che centriamo noi con le rivalità capitoline?
    N’est pas?
    Buona giornata.

  178. john coltrane scrive:

    Cosimo, sono davvero tante le incredibili affermazioni dei simpatici testonidigeova; personalmente, quella che trovo + comico-demenziale, era la credenza (adesso l’hanno un pò mollata) che DIO abitasse nella costellazione delle Pleiadi-
    DIO creatore dell’universo che abita all’interno di esso…geniale.
    Lacan avrebbe potuto tirarne fuori un trattato.
    Per altro, io credo che il buon successo di una simile banda di pazzoidi, sia (come ogni cosa che avviene nel mondo) un richiamo di DIO ad approfondire seriamente le Parole del CRISTO: chi infatti conosce davvero cosa dice Gesù, mai potrà scadere nel delirio dei mattacchionidigeova, io credo.
    La saluto.

  179. pino d. scrive:

    Bisbetica, dichiararsi ateo fa molto chic, molto intellettuale, roba da intelligenza superiore. Deliziosamente cesellato il momento di outing dell’ateo, quando esibisce il proprio status, atteggiando il volto a comprensione e commiserazione per la plebaglia. Dopo un attimo di silenzio, per lasciar sedimentare il ribollire di reazioni, dallo stupito all’incredulo, solitamente l’ateo gira lo sguardo, scrutando ad uno ad uno gli astanti, come a sollecitarli, a sfidarli a contestare. Poi con un sorrisetto a mezza bocca, per lasciare la plebaglia libera di spettegolare s’allontana, galleggiando sulla sua nuvoletta personale . Non ho mai visto un ateo timoroso di dichiararsi tale. Questo accade solo ai comuni mortali, come cristiani, ebrei e a volte persino mussulmani. Son proprio gli atei che appena sentono il più vago accenno ad una fede, attaccano, deridono, sminuiscono le capacità intellettive del credente, che, a loro dire, può esserlo solo perché dotato di scarso spessore intellettuale. E un insegnante ateo si sentirà in dovere di “punire” un alunno così stupido da esser credente, colpevole soprattutto di essere andato a raccontarlo ad un ateo. pino d.

  180. Si, john, concordo.
    Solo qualche altra perla:
    Rutherford, studiando meglio e meglio istruito da Geova, scoprì che gli uomini vissuti fino allora erano stati di meno, esattamente 25.000 miliardi, ma che i predestinati restavano sempre 144.000

    Quando, però, egli vide che il numero dei TdG stava superando i 144.000, preoccupato di non poter convertire piú nessuno perché non c’era posto piú in cielo, studiando meglio, scoprí che il buon Geova, vedendo l’ottimo comportamento dei TdG, volle premiare i futuri TdG e cambiò progetto, stabilendo sia di rinviare di un po’ di anni l’Armaghedon, esattamente fino al 1942, sia di creare dopo l’Ar­maghedon un delizioso paradiso terrestre per mettervi un po’ di mi­lioni di TdG. In tale paradiso terrestre i futuri TdG si sposeranno di nuovo, saranno prolifici per ripopolare nuovamente la terra, divenuta vuota dopo l’Armaghedon e saranno felici per mille anni. Per andarvi basta diventare TdG e non venire espulsi dai dirigenti della sacra Congregazione.

    Raggiunto un certo numero (che lui, Rutherford, prudentemente non volle scoprire), Geova li renderà tutti sterili per non superare il numero stabilito. Passati tali mille anni, ci sarà un altro Armaghedon, quello definitivo, nel quale i TdG infedeli saranno annientati e reste­ranno nel paradiso terrestre, felici per sempre con le loro mogli, tutti i TdG fedeli (Salvezza, pp. 218-219).

    Un’altra meravigliosa scoperta è stata quella del luogo dove sta Geova. Russell dice: « Le Pleiadi sono il simbolo di Dio e il centro del­l’universo e Alcione, che è la stella principale delle Pleiadi è il trono di mezzanotte nel quale l’intero sistema di gravitazione ha il suo cen­tro e dal quale l’Onnipotente governa il suo universo… È da tempo che le Pleiadi sono state ritenute il centro dell’universo, il centro di Geova, la sua abitazione (Studi Scritturistici, vol. 3°, p. 321-327; vol. 6°, p. 608).

  181. Reginaldus scrive:

    (post sostitutivo del precedente)

    erano anni e anni che si sapeva di questa storia…ma anche qui BXVI interviene solo ora – e per giunta post-mortem! – perché sotto attacco, sotto la pressione dei media…Ma la pressione di Dio e della propria coscienza prima non funzionava??? Che non sia ancora una forma di insabbiamento delle proprie – di Ratzinger – responsabilità? Un tentativo disperato, come gli altri, per sottrarsi al pubblico furore? E poi che significa ‘commissariare’? Avocare a sé la direzione della congregazione, al fine di ”di preservarne l’entusiasmo della fede dei giovani, lo zelo missionario, il dinamismo apostolico”? ??? ( Grazie, non si preoccupi, BXVI, ne facciamo a meno del loro entusiasmo del loro zelo del loro dinamismo…se mai si erano accorti delle immonde imprese in sottana del loro santo fondatore….). Avocandola a sé, come avocando alla santa (!) sede il disbrigo degli affari pedofil-clericali – in barba a tutte le formulazioni di governo collegiale ( diremmo federalista ) della chiesa conciliare… ) ???? E dopo aver dato così luminosa prova, da questa centrale unica delle decisioni, di vigilanza e severità per colpire con la massima efficacia i casi immondi in sottana sottoposti al suo giudizio??? ( torno a ricordare come esemplare il caso Stephen Kiesle- Ratzinger card. Prefetto della CDF) ….

  182. john coltrane scrive:

    Sì, x chi fosse interessato a scoprire le meraviglie dei testoni, consiglio il sito infotdgeova.it/
    Dopo i sorrisi che inevitabilmente vengono fuori, conoscendo un pò le loro buffe dottrine, si scoprono anche tante storie tristi, tipiche delle sette.
    Tutto lezione di DIO.
    Buona giornata.

  183. Bisbetica scrive:

    @John
    D’accordo, ammetto che esiste un certo pregiudizio puzzone e un po’ snob che riguarda i credenti, sopratutto tra i giovani e giovanissimi; è altrettanto vero che, ad altri livelli, funziona un pregiudizio un po’ al contrario: cioè se non sei cattolico sei automaticamente una persona senza valori…( basterebbe leggere alcuni post in questo blog per avern ela conferma :-) ) io parlo per me e penso proprio di essere una persona perbene, ma posso garantirlo anche di tutte le persone che conosco e che frequento che non sono credenti.
    Fondamentalemente io prediligo pensare alle persone in quanto individui, cittadini, non in quanto appartenenti a club ( io sono credente, tu no, ecc…)

  184. Bisbetica scrive:

    Pino non sono molto d’accordo,di questi atei che descrivi non ne conosco nemmeno uno; ne conosco insegnanti che puniscono qualcuno per non essere credente…semmai sento parlare di dare dei punti in più a scuola a chi frequenta religione, tu questa come la definisci?
    Perchè assisto a trasmissioni Tv ( pagate da tutti su reti RAI) dedicate a santi di ogni tipo? In ogni occasione? Perchè assisto a dibattiti su angeli e demoni in cui, cinque contro uno ( perchè questa è la normalità) l’unico che parla di cose vere e tangibili è guardato come uno scemo, mentre chi discute di angeli e diavoli passa per intelligentone? Mi riferisco ad una penosa puntata di porta a porta: un luminoso esempio di televisione all’italiana ;-) Nella quale alle domande di Oddifreddi, domande da logico e matematico, e persona non credente ( che può non stare simpatico m questo non dovrebbe permettere a nessuno di trattarlo con sufficenza e molto poca educazione come è successo in trasmissione) ad ogni sua domanda, o suggestione veniva guardato come lo scmeo del villagio, lui, mentre si sproloquiava di apparizioni, esorcismi, tutte cose che possono sembrare tollerabili a chi crede, ma sono ugualmente indimostrabili ad un altra visione.

  185. Ma uno dei “must” dei nostri amici è sicuramente il loro gusto per le PROFEZIE.
    tutte, sistematicamente, rivelatesi dei clamorosi “flop”.

    Ecco in ordine cronologico alcune di queste tappe. Va ricordato che tantissime persone (e le loro famiglie) sono vissute tenute sotto scacco da tali “imminenti” eventi. Ovviamente il plagio è attuato anche aldilà delle “profezie”, ma queste ultime sono curiose da conoscere:

    Rutherford, studiando meglio e meglio istruito da Geova, scoprì che gli uomini vissuti fino allora erano stati di meno, esattamente 25.000 miliardi, ma che i predestinati restavano sempre 144.000

    Quando, però, egli vide che il numero dei TdG stava superando i 144.000, preoccupato di non poter convertire piú nessuno perché non c’era posto piú in cielo, studiando meglio, scoprí che il buon Geova, vedendo l’ottimo comportamento dei TdG, volle premiare i futuri TdG e cambiò progetto, stabilendo sia di rinviare di un po’ di anni l’Armaghedon, esattamente fino al 1942, sia di creare dopo l’Ar­maghedon un delizioso paradiso terrestre per mettervi un po’ di mi­lioni di TdG. In tale paradiso terrestre i futuri TdG si sposeranno di nuovo, saranno prolifici per ripopolare nuovamente la terra, divenuta vuota dopo l’Armaghedon e saranno felici per mille anni. Per andarvi basta diventare TdG e non venire espulsi dai dirigenti della sacra Congregazione.

    Raggiunto un certo numero (che lui, Rutherford, prudentemente non volle scoprire), Geova li renderà tutti sterili per non superare il numero stabilito. Passati tali mille anni, ci sarà un altro Armaghedon, quello definitivo, nel quale i TdG infedeli saranno annientati e reste­ranno nel paradiso terrestre, felici per sempre con le loro mogli, tutti i TdG fedeli (Salvezza, pp. 218-219).

    Un’altra meravigliosa scoperta è stata quella del luogo dove sta Geova. Russell dice: « Le Pleiadi sono il simbolo di Dio e il centro del­l’universo e Alcione, che è la stella principale delle Pleiadi è il trono di mezzanotte nel quale l’intero sistema di gravitazione ha il suo cen­tro e dal quale l’Onnipotente governa il suo universo… È da tempo che le Pleiadi sono state ritenute il centro dell’universo, il centro di Geova, la sua abitazione (Studi Scritturistici, vol. 3°, p. 321-327; vol. 6°, p. 608).

  186. Bisbetica scrive:

    Io purtroppo sono una materialista: non riesco a vedere cose dove non ci sono, facevo anche fatica a frequentare i corsi di yoga! Quando c’era la parte meditativa mi sembrava di essere un’aliena :-)
    Per me una cosa è la fantasia, l’immaginazione, il desiderio ( amabili e rispettabilissimi), ben altra cosa la realtà dei fatti. Non ci vedo nulla di male nell’apprezzare le cose così come sono, dove sono belle le ammiro e le gusto, ove siano brutte cerco nel mio piccolo di migliorarle. Dove c’è il mistero, non vedo dio o spiriti, ma vedo solo un orizzonte nuovo da esplorare, vedo possibili scenari e risposte, vedo la ricerca della verità. Ma non riesco a credere in uno Spirito Creatore, e sopratutto non riesco a comprendere l’intricata teologia cattolica. Non la capisco e non ne vedo l’utilità.
    Questo è il mio modo di vedere che, però, non impongo a nessun altro mentre io vengo costantemente bombardata; poi permettetemi di sorridere, si, quando si parla di demoni e angeli…ma senza offendere nessuno, ok? :-)

  187. MI SCUSO: ho erroneamente RI-postato il mio precedente intervento.
    Invece intendevo riferire questa gustosa cronologia:

    Diamo un elenco delle loro principali profezie: si trovano nei libri di Russell, di Rutherford e di altri geovisti, qui riportati con le sigle e col numero di pagina: Studi Scritturistici, in 6 vol. (SS); The fnished Mystery (FM); Sia fatta la tua volontà (SFV); Milioni ora viventi non moriranno (MVNM); Salvezza (S); Vita eterna nella libertà (VEL); Governo (G); Il dominio divino (DD); Crísís of Coscience (Cr).

    1874 – Esatta data del ritorno di Cristo (SS, v. 3, pp. 304-308).

    1878 – Risorgono quelli che si sono addormentati in Gesú; resur­rezione del primo scaglione dei membri del corpo di Cristo (FM, p. 539).

    1888 – Russell, facendo calcoli acrobatici sui numeri di Daniele (7 tempi, 3 t. e mezzo, 1260, 1290, 1335, 2300), fra le altre mirabili scoperte fece questa: « Dentro i prossimi 26 anni tutti i presenti go­verni saranno rovesciati e dissolti; ogni vestigia del papato sarà di­strutta… e il pieno ristabilimento del regno di Dio avverrà per la fine del 1914» (SS, v. 2, pp. 99-101).

    1914 – « Chiusura del tempo della fine. I regni della terra saranno tutti rovesciati e fatti a pezzi; il regno di Cristo sarà pienamente stabi­lito col Giudizio Univerale ». Non essendosi tale profezia verificata, Russell disse che tale data doveva spostarsi, per misericordia di Dio, di alcuni anni, al massimo al 1918. I suoi discepoli, nell’edizione suc­cessiva degli SS dissero che egli non sapeva che dovevano esserci, prima della fine del mondo, i 40 anni della Epifania che la data dove­va spostarsi al 1954 (SS, v. 3, p. 382, nota 1).

    1918 – Dio distruggerà le Chiese in blocco e i membri delle Chiese a milioni (FM, p. 485). Il diavolo fu gettato nella terra il 26.3.1918 (SFV, p. 330): (lo vide lui)!

    1920 – Nell’autunno del 1920 l’anarchia abbraccerà il mondo intero (FM, p. 542), e spariranno persino le repubbliche (FM, p. 258); e, in pari data, ai milioni di uomini allora viventi verrà offerta la possibilità di non morire, naturalmente se si faranno TdG (MVNM, p. 2).

    1924 – Rutherford scrive il libro La via del Paradiso. Ivi a p. 224 dice: « Noi aspetteremo di vedere la resurrezione di Abele un pochi­no dopo il 1925 ».

    1925 – L’ 1.4.1925 avverrà la resurrezione dei Patriarchi e dei Pro­feti. L’ 1.10.1925 Abramo prenderà possesso della sua eredità (NVNM, pp. 97, 108, 110).

    1928 – I Patriarchi e i Profeti spostarono la data della loro venuta di alcuni anni (G, p. 274).

    1939 – Rutherford, rifatti ormai bene i calcoli sui numeri dati dal profeta Daniele e giunto alla certezza assoluta che la fine del mondo avverrà nel 1942, ne conclude che i grandi profeti ritorneranno un po’ di anni prima per prepararla e costruisce a San Diego di California una grandiosa villa per accoglierveli, disponendo un confortevole ap­partamento per ciascuno di essi: per Mosè, per Elia, per Isaia, ecc. Non trovando però egli nella Bibbia né il luogo preciso dove sarebbe­ro scesi, né la data precisa, dispose le cose per ogni eventualità: sta­bilí nella reggia di Brooklin una Torre di Guardia e vi mise delle senti­nelle di turno che, forniti di un ottimo telescopio, dovevano osserva­re, giorno e notte il cielo, per vedere dove sarebbero planati i Profeti. Quindi dispose una bella fuoriserie nella suddetta villa, che denomi­nò Beth-Sarim (cioè « Casa dei Principi ») e nella fuori serie dispose un autista di turno, collegato, via radio, con la Torre di Guardia di Brook­lyn. Tale autista, appena avuta notizia dalla Torre di Guardia, dove sarebbero planati i Profeti, vi sarebbe precipitosamente accorso, per portarli a Beth-Sarim (S, p. 301).

    1941 – Rutherford, sicuro che ormai mancano pochi mesi per l’Ar­maghedon invita i giovani a non sposarsi per attenderlo (Cr., p. 196).

    1943 – Knorr, successo a Rutherford, per togliere una vergogna e una prova contro il geovismo, vende la villa di Beth-Sarim e toglie la Torre di Guardia di Brooklin.

    1944 – I 2300 giorni del profeta Daniele, male interpretati da Rus­sell, termineranno 1’8.10.1944 (Annuario dei TdG, p. 248).

    1975 – Rimangono pochi mesi per la fine del mondo (A wake, ot­tobre 1968, p. 13; Cr., p. 22). Per tal motivo molti TdG vendono subi­to le case e i beni (Ministero del Regno, giugno 1974).

    2000 – È altamente improbabile che questo mondo duri fino al 2000 (The Watch Tower Oct. 1980, p. 31).

    CHE GIORNO E’ OGGI?
    E, SOPRATTUTTO, IN CHE ANNO SIAMO? :)

  188. pino d. scrive:

    Cosimo, davvero interessante. A leggere, parrebbe la trama d’un manga giapponese fantascientifico. Ma, a pensarci bene, ho sentito che c’è anche chi sta proponendo religioni che confidano nell’avvento degli alieni. Mi aspetto che prima o poi i TdG, cooptino anche i marziani nel loro olimpo. O lo hanno già fatto? pino d.

  189. sI, VI SONO GRUPPI RELIGIOSI che mischiano ufologia e profezia. sono molto diffusi ed anche in italia diffondono tali eresie.

  190. john coltrane scrive:

    Cosimo e Pino D- Sì, da non escludere che in un futuro prossimo geova rivelerà che Russell era un alieno delle Pleiadi venuto come messia.
    Non me ne stupirei molto.
    Buona giornata.

  191. P.Danilo scrive:

    Caro pino d., leggo con molta attenzione i suoi commenti, e anche con un certo interesse. Le è tuttavia sfuggito un dettaglio. Ed è questo: nessun ateo può pretendere di essere un intellettuale. In quanto l’intellettuale ateo è un non-senso. Se si dichiara ateo significa che ha già perso il ben dell’intelletto. Dante docet! Infatti, si dà il caso che l’intelleto umano può essere risvegliato e purificato soltanto dal “Verbum Domini”. Quindi gli atei che si danno arie di saperla più lunga degli altri in realtà sono soltanto pseudo-intellettuali. E guarda caso, ce ne sono legioni da ogni parte…

  192. pino d. scrive:

    P.Danilo, simpatica osservazione. Ma quando vede un serpente strisciare, son certo che all’istante anche lei si chiederà, perché c’è? Poi, riflettendo arriverà alla conclusione che, nella sinfonia dell’universo, anche quello ha un suo ruolo. Bene se gli atei ci sono, probabilmente servono a qualcosa. Non so a cosa, ma certo servono. Come i TdG. Forse per tenere bene attiva la vita dei credenti. Ma se l’immagina un mondo fatto solo di credenti? E, peggio, di soli cristiani? Che desolante triste omogeneità. Perchè poi, con chi si discute? pino d.

  193. pino d. scrive:

    Doverosa precisazione. Non intendevo affatto paragonare atei e TdG a serpenti. Facevo solo l’esempio di qualcosa che si può esser indotti a credere inutile, come ad esempio una mosca o una zanzare. pino d.

  194. Bisbetica scrive:

    Pino P e P. Danilo siete davvero simpatici, cattolici ma simpatici :-)
    Sul fatto poi che essere intelligenti equivalga a credere in una entità superiore invisibile e indimostrabile…non esiste una prova, una sola che in tutti questi anni sia riuscita non dico a convicermi, ma nemmeno a farmi per un solo secondo esitare…ma sono sempre aperta alle novità :-)

  195. azzurra scrive:

    Egregio emiliano..forse dall’Emila Romagna?….Ah! zona rossa Komunista…non è che ne hai respirata troppa?

    Dai su era solo una battuta…

    Ritornando a noi, vedi sal il testimone di genova oh! scusa di geova ti sta’ appoggiando…(strano no?) ti ha fatto i complimenti…a pensar male…..si indovina sempre….

    Comunque volevo dirti che l’eresia che hai sparato E’ evidente ma ovviamente una volta colto in castagna….

    Ma te la ripropongo e poi ti faccio un paio di domandine….(visto che sei più bravo più gentile e più credente di me…sai non si finisce mai di imparare)

    ————————————————–
    DAL 3d La Sindone, il business e le reazioni degli oppositori

    emiliano Scrive a sal : May 3rd, 2010 at 2:41 pm

    —Potremmo andare avanti ore,ma se non si parte da un punto in comune non c’è dialogo! Io ho il mio catechismo,la Bibbia e qualsiasi mezzo per discernere il giusto e lo sbaglio,ma se non si accettano i mezzi con cui dimostrare la propria fede non si arriva da nessuna parte! non perchè ce l’ho con i tdg,ma se loro usano le loro riviste per sostenere la loro fede io uso il catechismo per sostenere la mia!
    ————————————————
    Credo che basta solo credere in Cristo e nelle sue opere,nel suo amore di Padre e di Figlio! Mi scriva se vuole, ffi2009@live.it saluti
    ————————————————

    ECCO…. QUEL CREDO CHE BASTA SOLO CREDERE IN CRISTO al SUO AMORE E ALLE SUE OPERE che cosa vuol dire rivolto ad un tdg che NEGA la SANTISSIMA TRINITA’…me lo spieghi please?

    POI, che cosa vorrà dire che il saluto Sia Lodato Gesu’ Cristo si usava una volta e adesso si usa pace? Mai sentito sta fregnaccia……

    Sai che ti dico? sei proprio un perfetto focolarino altro “santo movimento” da 60 anni all’interno della Chiesa. La loro nuova (si fa per dire perchè è vecchia come il mondo, ed inventata proprio dal nemico di Dio) dottrina spirituale insegnata ai loro adepti E’:

    “”restare maomettani buddisti induisti tdg etc…
    ma mi raccomando siate dei buoni e bravi maomettani buddisti ebrei protestanti induisti tdg etc..”"

    Bene detto questo che mi proponi come spiegazioni le solite pernacchie filosofiche trite e ritrite? … ma a te che cosa mai dirà la Resurrezione di Gesù Cristo? perchè si è morto in Croce? perchè si è fatto uomo? perchè ha detto ” Andate battezzate nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo chi CREDERA’ sara SAlVO chi NON crederà NON sarà SaLVO? forse non sapeva che cosa dire..evidentemente…..poverino ti sei perso qualche passaggio importante della dottrina Cattolica…del Vangelo….ma mica avrai la “bibbia dei tdg per caso…sai pure loro NEGANO TRALASCIANO QUESTO PASSAGGGIO…..

    Altra cosa se islamici e cattolici adorano lo stesso dio perchè mai un cattolico dovrebbe rimanere tale se nell’islam è permesso avere 4-5 mogli? e poi e che diamine loro son più fortunati non devono nemmeno sborsare dineri per il mantenimento e 4-5 concubine a gratisse….dai coraggio che son curiosa di sentire la tua prossima “catechesi” focolarinamente dialogando…..tanto dire focolari e dire ebrei musulamni protestanti induisti buddisti e tdg E’ la stessa cosa….parlano la stessa lingua, non a caso pregano tutti insieme l’unico dio…nella cappella ecumenica….e distribuiscono la Santa Eucarestia a tutti anche a chi nega e combatte la Santissima Trinità….

    P.S. ma lo sai tu che e’ stato il mio Padre Spirituale che mi disse che il saluto del Cattolico E’ Sia Lodato Gesù Cristo? come vedi ti sei smascherato da solo…forza dai che il testimone di genova pardon di geova sal ti aspetta per la prossima scenetta in questo blog…davvero molto astuti….ma non abbastanza!!

    Sia Lodato Gesù Cristo ORA E SEMPRE!!!!

  196. Se Iddio non esistesse, si dovrebbe, per così, dire, crearlo, affinché l’umanità possa mantenersi nell’equilibrio morale. Se il mondo va male, almeno in gran parte, lo si deve al fatto che molti vivono come se non ci fosse un Essere Supremo.

    La credenza in Dio e l’osservanza delle sue leggi sono i due coefficienti di capitale importanza, necessari all’individuo, alla fa­miglia e alla società.

  197. bo.mario scrive:

    Alle riflessioni di Bisbetica c’è poco da aggiungere, dice le cose come sono. Dal creatore, al figlio del creatore, ai vangeli con annessi dogmi si va oltre la capacità di rispecchiare una realtà. La cristianità è quella meno invasiva? solo nell’ultimo secolo è stata riconosciuta come diritto dell’individuo e non delle società. Invece tra vaticano, papi, cardinali, vescovi, ecc. ecc. non sembra una religione intimistica ma l’emanazione di un tentativo di potere sulle persone e le cose. Adesso si cambia discorso con i TDG, un’altra religione? ma quante ce ne sono? Un saluto.

  198. Da qualche mese la signorina è ritornata in famiglia. Ha compiuto il corso regolare di studi in collegio ed ha conseguito con lode il diploma magistrale.

    Pasqualina, o semplicemente Lina, non intende darsi all’insegnamento; appartiene a famiglia discretamente agiata e preferi­sce badare alla casa.

    Durante i sette anni di vita collegiale si è formata un buon corredo, non solo di co­gnizioni letterarie e scientifiche, ma più che tutto morali e religiose. Essendo ora in famiglia, continua l’indirizzo già preso da tempo: vivere appieno la vita cristiana.

    La presenza di Lina nel paesetto marit­timo non può restare inosservata, poiché la sua modestia fa da calamita. Qualche si­gnorinella, amica d’infanzia, cresciuta in ambiente un po’ libertino, si azzarda a far­le qualche osservazione: – Senti, Lina, la tua condotta è esage­rata! Sei stata in collegio, hai ricevuta l’e­ducazione religiosa…; ma ormai che sei in paese, non vivere più da monaca! Ogni giorno ti si vede andare a Messa; raramen­te vai a passeggio; non segui l’amore; mai ti vediamo al cinema! E dire che sei stata in città, ove hai visto la vita moderna! -

    Troppo forte il carattere di Lina per la­sciarsi influenzare da un’amica di cervello dolce! Ecco la risposta: – Io non mi sono permessa di criticare il tuo modo di vivere! Tu sei libera di fare ciò che vuoi! Ma sappi che sono libera an­ch’io e, poiché la mia amicizia ti garba po­co, fai meglio a troncarla! Preferisco esse­re sola e buona, anziché lasciarmi guastare da te o da chi ti somiglia!

  199. Marco N scrive:

    Ma secondo voi possiamo veramente assimilare I Legionari di Cristo ai moderni movimenti nati dopo il Concilio?

  200. Mario ha conseguito quest’anno la laurea in ingegneria. Ormai è deciso a sposare. Il giovane è intelligente e di aspetto si­gnorile; è cresciuto però senza mamma e non ha trovato alcuno che gli abbia inoculato il vero sentimento religioso. Tuttavia, essendo di vivace ingegno e riflessivo, è arrivato a questa conclusione: Il mondo è questo; la donna, che è danno, “è forse la causa prima dello rovina della società. Meglio non sposare se si dovesse poi star ma­le! Vale più una signorina seria e timorata di Dio, anche povera di dote, anziché cento giovani moderne, che sono fumo e fango!

    Il novello ingegnere è preoccupato della scelta, della fidanzata; avrebbe potuto sce­glierla in città nei lunghi anni di studio universitario, eppure non l’ha fatto.

    Nei passeggi vespertini, nei giorni festivi specialmente, passa a rassegna un po’ tutte le ragazze del paesetto. Il cuore però non palpita.

    Una mattina verso le otto, mentre attra­versa lo spiazzale della Chiesa, è colpito dalla figura semplice di Lina.

    La signorina è appena uscita dal tempio e, poco curandosi del giovane che l’osserva, s’avvia a casa.

    Sarà il colore dei capelli, o lo sguardo sereno, sarà quel certo velo di modestia che spicca nella giovane, il fatto è che l’inge­gnere non può più riposare. Il pensiero è sempre rivolto a lei; la segue spesso con lo sguardo e cerca l’occasione di farle cono­scere la sua intenzione.

  201. E’ l’imbrunire. L’ingegnere, mentre esce dal tabacchino, scorge la signorina. Ha un sussulto al cuore.

    - Devo parlarle!… Il momento è prezio­so, poiché la via è deserta. – Affretta il pas­so e raggiunge la giovane.

    - Scusi, signorina, se mi permetto trat­tenerla un istante! Non so se lei mi cono­sca; io però conosco lei. Sono laureato da fresco. -

    Il volto di Lina si turba un poco; ma pre­sto si ricompone. – In che cosa potrei ser­virla?

    - Sono un giovane serio, modestia a par­te, e da qualche settimana ho posato gli oc­chi su di lei. Desiderei tenere qualche con­versazione, avere qualche appuntamento…

    - Scusi, non prenda a male la mia ri­sposta! Io intendo accasarmi. Ma affari co­sì delicati ed importanti non si trattano sulla via ed all’insaputa dei genitori. Se lei ha intenzioni rette, si presenti al babbo e alla mamma; io non farò giammai un pas­so senza il loro consenso!… Buona sera! -

    L’ingegnere, davanti ad una risposta co­si asciutta, rimane un po’ male; ma subito riflette: Questa signorina non è come le al­tre! Se fosse leggera, agirebbe diversamen­te! E’ proprio questa la donna che io cerco! Se ha trattato così me, è segno che nella sua vita è stata molto corretta.

  202. Marco N. scrive:

    Mi chiedevo se veramente, secondo voi, possiamo assimilare i Legionari di Cristo ai moderni movimenti nati dopo il Concilio. Ma la risposta tempo sia scontata.

  203. azzurra scrive:

    Egregio emiliano..forse dall’Emila Romagna?….Ah! zona rossa Komunista…non è che ne hai respirata troppa?

    Dai su era solo una battuta…

    Ritornando a noi, vedi sal il testimone di genova oh! scusa di geova ti sta’ appoggiando…(strano no?) ti ha fatto i complimenti…a pensar male…..si indovina sempre….

    Comunque volevo dirti che l’eresia che hai sparato E’ evidente ma ovviamente una volta colto in castagna….

    Ma te la ripropongo e poi ti faccio un paio di domandine….(visto che sei più bravo più gentile e più credente di me…sai non si finisce mai di imparare)

    ————————————————–
    DAL 3d La Sindone, il business e le reazioni degli oppositori

    emiliano Scrive a sal : May 3rd, 2010 at 2:41 pm

    —Potremmo andare avanti ore,ma se non si parte da un punto in comune non c’è dialogo! Io ho il mio catechismo,la Bibbia e qualsiasi mezzo per discernere il giusto e lo sbaglio,ma se non si accettano i mezzi con cui dimostrare la propria fede non si arriva da nessuna parte! non perchè ce l’ho con i tdg,ma se loro usano le loro riviste per sostenere la loro fede io uso il catechismo per sostenere la mia!
    ————————————————
    Credo che basta solo credere in Cristo e nelle sue opere,nel suo amore di Padre e di Figlio! Mi scriva se vuole, ffi2009@live.it saluti
    ————————————————

    ECCO…. QUEL CREDO CHE BASTA SOLO CREDERE IN CRISTO al SUO AMORE E ALLE SUE OPERE che cosa vuol dire rivolto ad un tdg che NEGA la SANTISSIMA TRINITA’…me lo spieghi please?

    POI, che cosa vorrà dire che il saluto Sia Lodato Gesu’ Cristo si usava una volta e adesso si usa pace? Mai sentito sta fregnaccia……

    Sai che ti dico? sei proprio un perfetto focolarino altro “santo movimento” da 60 anni all’interno della Chiesa. La loro nuova (si fa per dire perchè è vecchia come il mondo, ed inventata proprio dal nemico di Dio) dottrina spirituale insegnata ai loro adepti E’:

    “”restare maomettani buddisti induisti tdg etc…
    ma mi raccomando siate dei buoni e bravi maomettani buddisti ebrei protestanti induisti tdg etc..””

    Bene detto questo che mi proponi come spiegazioni le solite pernacchie filosofiche trite e ritrite? … ma a te che cosa mai dirà la Resurrezione di Gesù Cristo? perchè si è morto in Croce? perchè si è fatto uomo? perchè ha detto ” Andate battezzate nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo chi CREDERA’ sara SAlVO chi NON crederà NON sarà SaLVO? forse non sapeva che cosa dire..evidentemente…..poverino ti sei perso qualche passaggio importante della dottrina Cattolica…del Vangelo….ma mica avrai la “bibbia dei tdg per caso…sai pure loro NEGANO TRALASCIANO QUESTO PASSAGGGIO…..

    Altra cosa se islamici e cattolici adorano lo stesso dio perchè mai un cattolico dovrebbe rimanere tale se nell’islam è permesso avere 4-5 mogli? e poi e che diamine loro son più fortunati non devono nemmeno sborsare dineri per il mantenimento e 4-5 concubine a gratisse….dai coraggio che son curiosa di sentire la tua prossima “catechesi” focolarinamente dialogando…..tanto dire focolari e dire ebrei musulamni protestanti induisti buddisti e tdg E’ la stessa cosa….parlano la stessa lingua, non a caso pregano tutti insieme l’unico dio…nella cappella ecumenica….e distribuiscono la Santa Eucarestia a tutti anche a chi nega e combatte la Santissima Trinità….

    P.S. ma lo sai tu che e’ stato il mio Padre Spirituale che mi disse che il saluto del Cattolico E’ Sia Lodato Gesù Cristo? come vedi ti sei smascherato da solo…forza dai che il testimone di genova pardon di geova sal ti aspetta per la prossima scenetta in questo blog…davvero molto astuti….ma non abbastanza!!

  204. P.Danilo scrive:

    Cara Bisbetica, l’unica prova sicura per credere in Dio, è provare a crederci; provi per un giorno intero a fare tutto come se Dio esistesse, poi per due giorni, per tre, per un mese, per un anno… vedrà che poi andrà in chiesa tutti i giorni…, però, mi raccomando, non diventi troppo bigotta.

  205. pino d. scrive:

    Gentile Bisbetica, son davvero lieto per la tua simpatia. Bisbetica, anche se in conflitto, il reciproco rispetto arricchisce comunque. Ciò non toglie che potrà accadermi di lasciar partire qualche frecciatina, mai malevola e sempre sorridente. So per esperienza che alzare a propria insegna uno stemma come quello che ti sei scelta, denota sempre una sensibitità che vuol essere difesa. Ciò mi rende ancor più preziosa la tua simpatia, contraccambiata. pino d.

  206. Bisbetica scrive:

    Caro P.Danilo, probabilmente la mia risposta la turberà ma no, non posso fare violenza a me stessa e alla mia ragione, nella quale non c’è spazio nemmeno per l’idea di Dio.
    Ho fatto il mio percorso di vita, di studio, di riflessione e, finchè non giunga qualcosa di veramente risolutivo resterò così come sono :-)
    Ma forse tu mi suggerisci che credere in Dio è come allenarsi? Prima o poi ci si abitua? :-)
    Ci sono troppe cose che non tornano, non riesco a far quadrare i miei pensieri…troppe religioni, troppe persoen che pensano di essere intermediari di dio, troppe versioni, troppi cambiamenti, troppe scelte arbitrarie…la teodicea che non trova spiegazione…

  207. Barzillai scrive:

    @ azzurra
    le fa tante domande ma non è mai in grado di dare risposte.

    Le avevo chiesto se nella trinità il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono uguali, perchè si può bestemmiare il Figlio ma non lo Spirito Santo ? Allora non sono uguali forse che lo SS è superiore ? O è più facile far finta di nulla ?

    Sal

  208. Bisbetica scrive:

    Ciao Pino, non ti preoccupare per le frecciatine…sono ben imbottita :-)

  209. azzurra scrive:

    Qualcuno di bravo di gentile di veramente cattolico(io infatti non lo sono perchè difendo troppo la mia Fede)…AVREBBE la Carità di rispondere al mio:

    “”"se islamici e cattolici adorano lo stesso dio perchè mai un cattolico dovrebbe rimanere tale se nell’islam è permesso avere 4-5 mogli? e poi loro son più fortunati non devono nemmeno sborsare dineri per il mantenimento e 4-5 concubine a gratisse…”"”

    Mi sembra na domandina facile facile e doverosamente da spiegare….visto che E’ LA NUOVA DOTTRINA ENTRATA DENTRO LA MIA CHIESA dopo il PASTORALE VATICANO 2…..NO?

  210. Nessuno scrive:

    Bisbetica (forse lo è o se lo sente nella vita, certo non per come si esprime sul blog) le sue considerazioni mi hanno riportato ad altre stagioni del mio passato che ricordo con nostalgia.
    Credere alle cose che si vedono (materiali, da cui materialista come si definisce) e non credere alle cose che non si vedono appare come un solido, limpido ed onesto programma di vita.
    Particolarmente se completato dal desiderio di indagare i misteri per venirne a capo.
    Purtroppo le cose che esistono e non si vedono, assai più numerose di quelle che si vedono, nella loro invisibilità hanno conseguenze decisive sulla nostra esistenza.
    Allargando la visione, come trascurare le cose che non si vedono in quanto immateriali ma i cui effetti sono quotidianamente riscontrabili?
    Alla luce del prevalere, nel nostro quotidiano, dell’invisibile e dell’immateriale sul visibile e materiale il suo programma risulta ancora così solido?
    Come non bastasse la visione delle cose materiali è profondamente influenzata dai condizionamenti culturali. In effetti nessuno vede le cose per quello che sono. Proprio lei parla di bello e di brutto che sono due valori quanto mai relativi e dipendenti dal soggetto.
    Se si indaga sul mondo fisico poi (cosa di più materiale?) gli oggetti della nostra esperienza scompaiono in un turbinio di particelle quasi inconsistenti e la loro solidità apparente si rivela non molto diversa da una nuvola di polvere.
    La scienza ha accettato limiti alle sue possibilità di indagine: non prima del Big Bang, non oltre i buchi neri, non dove gli strumenti di indagine (anche solo l’illuminazione) hanno effetti devastanti sul fenomeno osservato.
    Allora, in questo evanescente esistere in cui siamo coinvolti non per nostra scelta, rimane qualcosa a cui aggrapparsi? Come giustificare il divenire in cui siamo immersi a che ci lascia senza scampo? Tutto questo ha un senso? Noi abbiamo un senso?
    Purtroppo la realtà esiste indipendentemente dalla visione che ne abbiamo e prevale su tutte le nostre considerazioni. La realtà supera di gran lunga i nostri sensi. La realtà è certamente più complessa e misteriosa di come la scienza attuale cerca di descriverla o di come la scienza sarà mai in grado di descriverla.
    Non credo che alla realtà si possa applicare il concetto di utilità. Le cose sono come sono anche quando non ci serve o non ci fa comodo.
    La teologia cattolica, per quanto complicata (più complicata del mondo fisico?), è l’effetto di una rivelazione, una sua conseguenza diretta, magari con qualche integrazione introdotta da teologi troppo diligenti.
    Anche gli angeli e i demoni, per quanto ci sia praticamente impossibile capire di cosa realmente si tratti, sono frutto di quella rivelazione, che può essere accettata o rifiutata in totale libertà ma che sicuramente merita un’analisi almeno accurata quanto quelle che si dedicano al mondo materiale e forse, mi perdoni, anche un pochino di più.

  211. azzurra scrive:

    Ho capito…..Troooopppoooo difficile la mia domandina semplice semplice….eppure alcuni si ergono da evangelizzatori dialoganti e da bravi e gentili cattolici…..puntano il dito contro chi paura di dire la verità non ha…. stracciandosi poi le vesti se qualcuno alza lo sguardo e chiede…..PERCHE’……

  212. Bisbetica scrive:

    Caro Nessuno,
    è interessante la tua riflessione. Ma quando mi parli cose immateriali che pure fanno parte della nostra vita a cosa ti riferisci esattamente?
    E’ vero che esistono diversi “buchi neri” nella conoscenza, e nella ricerca scientifica e filosofica, ma confido che l’uomo, e la sua innata curiosità, li colmino presto…io non mi domando cosa ci fosse prima di me, fors eun idea di “bisbetica” forse il nulla…ne pretendo che prima del big bang ci sia necessariamente “qualcosa”…nè lo escludo. Semplicemente mi limito a non accettare la risposta che ci sia sempre Dio dietro a ogni domanda irrisolta, dietro a ogni mistero ancora da scoprire. Se così fosse, se ci fossimo sempre accontentati, arresi a questa idea, non saremmo dove siamo oggi…

  213. pino d. scrive:

    Azzurra, non tutti vedono ciò che guardano. C’è chi guarda un fulmine e vede uno strale celeste, chi invece vede la benevolenza di Dio che gli illumina la via, chi vede un cattivo presagio, chi vede una maledizione che avrebbe anche potuto bruciargli il granaio e c’è chi pensa che forse verrà a piovere. pino d.

  214. pino d. scrive:

    Bisbetica, io mi son sempre chiesto come sia possibile che i sentimenti possan esser pure reazioni chimiche. pino d.

  215. azzurra scrive:

    Pino… fatto sta però, che se un cieco guida un’altro cieco….tutti e due cadranno demtro al burrone.

    E se poi questo burrone E’ più profondo che largo come se ne uscirà?

    A ben pensarci quindi sarà tempo che la Chiesa MIA Madre CHIARISCA al più presto il quesito che ho posto perchè NON E’ di secondaria importanza non credi? Ciao e grazie!

  216. pino d. scrive:

    Mi son sempre chiesto come sia possibile che una notizia possa scatenare una reazione chimico-elettrica che mi faccia star male. O il vedere, ma perfino solo immaginare un sorriso, possa farmi sentir bene. pino d.

  217. azzurra scrive:

    Si, ma questo che cosa vorrà mai dire? Anche Gesù nell’Orto degli Ulivi vide quanti dopo il Suo Sacrificio offerto in loro Salvezza non sarebbe loro…e dal dolore che ne provò SUDO’ SANGUE….

    Il sorriso si è bello ma se sincero….ora di falsi sorrisi ne vediamo sempre e tutti i giorni e ti giuro non mi fanno sentire affatto bene. L’ipocrisia ha preso il soppravvento e ha sostituito la Verità.

    S. Padre Pio sorrideva gran poco, anzi era abbastanza austero…ma era SINCERO e solo la sincerità mi fa stare bene.

    Grazie comunque della risposta. Tra i tanti credenti che scrivono quà dentro sei stato l’unico a rispondere…ma in fondo anche di ammettere che alla mia domanda non c’è risposta e il quesito da me posto resta e resterà irrisolto….fin che Gesù dirà basta!

  218. mauro scrive:

    Cara azzurra, rispondo alla tua domanda facendoti notare che le due dottrine sono diverse in quanto esse ed i sistemi dottrinali ad esse inerenti sono il risultato del tentativo di riflettere razionalmente e in modo coerente su Dio in cui credono e così spiegare e difendere la loro fede e il loro modo di vivere.

  219. Marco N. scrive:

    La domandina di Azzurra è semplice e provocatoria, ma provocatorio è tutto il concetto di ecumenismo cosi come oggi viene propagandato.
    Se si andasse all’essenza dei documenti conciliari,(non li cito perchè ho fretta e chiunque puo andare a leggerli) ci si accorgerebbe che al termine Ecumenismo attribuiamo una valenza assolutamente inaccettabile. Primo fra tutto Enzo Bianchi. Altra cosa credo siano i Focolari i quali, piu che teorizzare l’ecumenismo fine a se stesso, creano con ler azioni unità.
    Enzo Bianchi, idolatrato dai Paolini( nelle loro librerie i suoi libri sono propagandati a mille insieme a quelli di Vito Mancvuso e a quelli sulla Sindone, eccezione fatta per il libro di Tornielli, mai visto in nessuna delle librerie paoline che ho visitato)ha curato la rubrica di commento al S.Vangelo per un anno, scrivendo cose orripilanti entrate nella casa di tante famiglie italiane. Va be che ( per fortuna in questo caso) i piccoli non leggono certe cose,ma ci sarebbe da domandarsi se dalle parte dei Paolini siano impazziti o meno.

  220. Marco N. scrive:

    La domandina di Azzurra è semplice e provocatoria, ma provocatorio è tutto il concetto di ecumenismo cosi come oggi viene propagandato.
    Se si andasse all’essenza dei documenti conciliari,(non li cito perchè ho fretta e chiunque puo andare a leggerli) ci si accorgerebbe che al termine Ecumenismo attribuiamo una valenza assolutamente inaccettabile. Primo fra tutto Enzo Bianchi. Altra cosa credo siano i Focolari i quali, piu che teorizzare l’ecumenismo fine a se stesso, creano con ler azioni unità.
    Enzo Bianchi, idolatrato dai Paolini( nelle loro librerie i suoi libri sono propagandati a mille insieme a quelli di Vito Mancvuso e a quelli sulla Sindone, eccezione fatta per il libro di Tornielli, mai visto in nessuna delle librerie paoline che ho visitato)ha curato la rubrica di commento al S.Vangelo per un anno, scrivendo cose orripilanti entrate nella casa di tante famiglie italiane. Va be che ( per fortuna in questo caso) i piccoli non leggono certe cose,ma ci sarebbe da domandarsi se dalle parte dei Paolini siano impazziti o meno.

  221. azzurra scrive:

    Grazie mauro…e quali tra le due dottrine sono più conformi al rispetto all’ordine morale e quindi al benessere fisico e psichico della famiglia?
    il Cattolicesimo che insegna fin che morte non vi separi o l’islamismo che “benedice” la poligamia?

    questo è il dilemma…….la variante teologica è la causa della variante sociale!!

  222. Nessuno scrive:

    Cara Bisbetica le cose immateriali a cui mi riferisco non sono i puri spiriti di cui sembri diffidare ma i moti della spiritualità umana. L’attrazione per ciò che riteniamo bello, la repulsione per ciò che riteniamo brutto, il bisogno d’infinito, l’odio, l’amore, la curiosità, la religiosità e avanti a non finire.
    Allo stato dell’arte esistono per la scienza confini da questa riconosciuti come invalicabili ed a questi mi riferivo per dire che, molti degli interrogativi che ci poniamo, difficilmente potranno avere dalla scienza una risposta.
    Dio non serve a spiegare i temporali o a giustificare l’influenza che, come ben sai, sono stati indagati con successo, almeno fino ad un certo punto.
    La ricerca di Dio trae le sue origini dalla necessità di trovare un senso al cosmo ed alla nostra esistenza e nasce con l’uomo, alimentata dal suo bisogno di capire, di ordinare e giustificare.
    L’esigenza di una comprensione più generale può essere tenuta a bada per lunghi periodi, ma poi capita di trovarsela davanti all’improvviso e magari in momenti già difficili per altri motivi. Solo per questo sostengo che meriti una riflessione accurata da sviluppare quando i tempi lo consentano.
    Quanti si definiscono religiosi non sono necessariamente bacchettoni, sempliciotti, illusi e senza peccato. Si tratta di persone che spesso hanno lungamente sofferto la loro conversione, che non sono esenti da dubbi, e quindi soffrono ancora, e che spesso contraddicono ciò in cui credono per la loro debolezza. Non per niente, secondo il catechismo, le virtù teologali sono fede (non ragione), speranza (non certezza) e carità (amore e non giustizia).

  223. Cherubino scrive:

    Qui si può leggere chi è veramente Enzo Bianchi (tutt’altro rispetto a ciò che i soliti diffamatori vanno dicendo) e si può vedere anche la foto dell’incontro con Benedetto XVI (che tra l’altro lo ha convocato come “esperto” nell’ottobre 2008 al Sinodo dei Vescovi su la Parola di Dio).

    http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/30/105/lang,it/

  224. Marco N. scrive:

    Probabilmente hai ragione Azzurra,non conosco bene la realtà dei Focolari.
    Comunque mi sia permesso un appunto di corsa: fvorse per carità cristiana, dopo aver lasciato esposto padre Maciel alla gogna di questo blog per tanti giorni farebbe bene a cambiare argomento, visto che ne avete detto di tutti i colori e che i defunti….non possono difendersi al contrario dei vivi….
    Forse per carità cristiana si potrebbe anche togliere la foto di padre Maciel.
    Spero che il gfestore non si offenda, ho visto come ha rimproverato altri, ma io non voglio dare suggerimenti a nessuno. GHo solo espresso un mio parere.

  225. azzurra scrive:

    Caro Marco N. grazie anche a te..sono daccordo su molto di quello che hai scritto…ma c’è a mio avviso una mala informazione sui focolari….sono stati essi i primi a mettere in pratica l’ecumenismo di cui tu parli….e se per l’”unità” si deve cadere in un burrone meglio essere non uniti altrimenti cadremmo tutti dentro a quel burrone non credi?

    E quanti di loro, di questi chiamati all’unità intesa dai focolari hanno visto la luce? nessuno perchè la dottrina spirituale della lubich insegna proprio questo…. rimanere nell’errore…e a proposito dovresti sentire anche qualche testimonianza di qualche fuoriuscito….è da brivido…..personalità sdoppiate e quanti dal carattere forte invece, si sono ribellati e sono diventati atei!
    una in particolare di queste testimonianze mi ha colpito……

    Mi dispiace ma Mia Madre la Santa Chiesa deve al più presto risolvere il quesito che NON E’ di poco conto!

  226. Marco N. scrive:

    Enzo Bianchi è rispettabilissimo come biblista, ma non è un cattolico. Ecco tutto. Il Papa ha fatto bene a chiamarlo come consulente al sinodo e ha chiamato insieme a lui altri illustri biblisti valdesi, evangelici e protestanti in genere. Perchè meravigliarsi?
    Anche Lutero era rispettabilissimo quale conoscitore della Scrittura.
    Comunque non intendevo aprire fronti di nuove polemiche sotto il ritratto di Padre Maciel. Toglietelo, per favore.

  227. mauro scrive:

    Cara azzurra, la dottrina dipende in gran parte dalle proprie tradizioni plurisecolari, dal modo di intendere la vita che altro non è un insieme di leggi che formano il senso morale nel cittadino.

    In passato, ad esempio fra gli ebrei, la poligamia era una pratica riservata a ceti sociali elevati o prestigiosi, in quanto avere più mogli rappresenta anzitutto un costo, ma poi anche perché permetteva la generazione di numerosi figli, che come si sa, in certi ambienti rappresentano essi stessi una ricchezza. Abramo, Mosè, Re Davide, Re Salomone. furono poligami ed ebbero mogli e concubine.

    Leggendo sulla poligamia islamica, ho trovato qualcosa di interessante:

    “La poligamia islamica si giustifica nella esigenza di giustizia sociale e nel bisogno di non essere preda delle proprie passioni (cercarsi un amante e tradire la moglie). In più, storicamente, questo è stato un mezzo per ‘accasare’ le vedove, le orfane e le divorziate, che per guadagnarsi da vivere da sole, senza un uomo accanto (che spesso moriva in guerra), non avevano altra strada che fare le prostitute. ”

    Se mi chiedi se sia piu’ giusto avere una o piu’ mogli è un problema di difficile risoluzione perchè nell’Islam ha un risvolto sociale non indifferente. Non si tradirebbe e rientrerebbero in una famiglia le vedove etc.

  228. Vittorio scrive:

    Perchè “togliere” la foto di Padre Maciel?

  229. Cherubino scrive:

    Azzurra la Chiesa ha già risolto il problema, disapprovando completamente le idee che lei continua a rimenare.
    I focolorini sono benedetti dalla Chiesa, fanno un lavoro di ecumenismo corretto e approvato dalla Chiesa, Chiara Lubich è stata stimatissima da diversi papi. E non ha mai detto che è indifferente essere cristiani o musulmani, lei sta inventando cattiverie su cattiverie. Si prega tutti lo stesso Dio perchè sappiamo che Dio è uno solo, di cui però ognuno ha una conoscenza diversa e soprattutto con il quale ha una comunione di grado diverso. La seconda cosa è più importante della prima e la dottrina cattolica ammette che vi possa essere chi ha un’idea errata di Dio ma è con Lui in comunione inconsapevole. Se quindi un non cristiano nel cuore ama Dio e ama realmente il prossimo a parte da ciò, egli “non è lontano dal Regno dei Cieli” come disse un giorno Gesù ad un fariseo. Ci sono invece molti che dicono “Signore, Signore”, ma Egli dirà loro “non ti conosco”.

    Infine forse le sfugge che l’apostolato ecumenico-interreligioso lo fanno prima di tutto i papi, i quali non hanno nessuna paura di pregare insieme a rappresentanti di altre religioni.

  230. Binda scrive:

    Sono d’accordissimo con Cherubino, uno dei pochi che sembra scrivere con serietà in mezzo al mare magnum di sciocchezze velenose, postate da Azzurra ( oltre cento post) FrancescoI ( sul cui atteggiamento verso Tornielli sospendo il giudizio) e il signor De Matteis che ho il sospetto venga qui sotto almeno quattro identità diverse a seminare pietismo e nello stesso tempio odio.

    Cordialità

    P.S il governo inizia a perdere pezzi. Era ora vero?
    Rosa B.

  231. Cherubino scrive:

    MESSAGGIO DEL SANTO PADRE IN OCCASIONE DELLE ESEQUIE DI CHIARA LUBICH, 18.03.2008

    Prendo parte spiritualmente alla solenne liturgia con cui la comunità cristiana accompagna Chiara Lubich nel suo commiato da questa terra per entrare nel seno del Padre celeste. Rinnovo con affetto i sentimenti del mio vivo cordoglio ai responsabili e all’intera Opera di Maria – Movimento dei Focolari, come pure a quanti hanno collaborato con questa generosa testimone di Cristo, che si è spesa senza riserve per la diffusione del messaggio evangelico in ogni ambito della società contemporanea, sempre attenta ai “segni dei tempi”.

    Tanti sono i motivi per rendere grazie al Signore del dono fatto alla Chiesa in questa donna di intrepida fede, mite messaggera di speranza e di pace, fondatrice di una vasta famiglia spirituale che abbraccia campi molteplici di evangelizzazione. Vorrei soprattutto ringraziare Iddio per il servizio che Chiara ha reso alla Chiesa: un servizio silenzioso e incisivo, in sintonia sempre con il magistero della Chiesa: “I Papi – diceva – ci hanno sempre compreso”. Questo perché Chiara e l’Opera di Maria hanno cercato di rispondere sempre con docile fedeltà ad ogni loro appello e desiderio. L’ininterrotto legame con i miei venerati Predecessori, dal Servo di Dio Pio XII al Beato Giovanni XXIII, ai Servi di Dio Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II ne è concreta testimonianza. Guida sicura da cui farsi orientare era per lei il pensiero del Papa. Anzi, guardando le iniziative che ha suscitato, si potrebbe addirittura affermare che aveva quasi la profetica capacità di intuirlo e di attuarlo in anticipo. La sua eredità passa ora alla sua famiglia spirituale: la Vergine Maria, modello costante di riferimento per Chiara, aiuti ogni focolarino e focolarina a proseguire sullo stesso cammino contribuendo a far sì che, come ebbe a scrivere l’amato Giovanni Paolo II all’indomani del Grande Giubileo dell’Anno 2000, la Chiesa sia sempre più casa e scuola di comunione.

    Il Dio della speranza accolga l’anima di questa nostra sorella, conforti e sostenga l’impegno di quanti ne raccolgono il testamento spirituale. Assicuro per questo un particolare ricordo nella preghiera, mentre invio a tutti i presenti al sacro rito la Benedizione Apostolica.

  232. P.Danilo scrive:

    Per chi ancora non lo sa, Enzo Bianchi fu guidato nei suoi primi passi “monastici” dal Card. Michele Pellegrino, un santo, grande studioso dei Padri della Chiesa, ottimo pastore che riuscì a calamitare tutta la diocesi di Torino, in tempi piuttosto difficili. Enzo Bianchi è il promotore di Convegni su temi interessantissimi, non perdeteveli, o almeno leggetene gli Atti. Ricordo quello sulla direzione spirituale: ottimo!

  233. Binda scrive:

    Chi ha seguito ieri mi pare su La7 l’intervista ad Andrea Sarubbi (deputato genuinamente cattolico del PD), ha avuto modo di comprendere esattamente il punto di vista della Chiesa sulla questione degli immigrati e su quella della coesistenza di varie religioni in chiave ecumenioca. Mi spiace non poter dare qui il link, ma credo che qualcuno più bravo di me al pc riuscirà a trovarlo.
    Infine una raccomandazione ad Azzurra e a De Matteis con tutti i suoi nick( per igiene mentale) meglio scrivere poco e bene che tanto, quanto nessuno con uno stomaco normale riesce a leggere.
    Cordialmente
    Rosa B.

  234. Binda scrive:

    Un’ultima considerazione , non sono “un certo Salvatore”. Sono Binda e basta. Ho una sola identità.
    Cordialità
    Rosa B.

  235. P.Danilo scrive:

    Dimenticavo: a Bose usano una traduzione del salterio dalla Bibbia greca dei LXX; la Bibbia della tradizione! Ottima liturgia, ottimi ritiri, ecc. Il monastero è sempre aperto…

  236. Cherubino scrive:

    Marco N. lei sta dicendo una grandissima bugia, Enzo Bianchi è del tutto cattolico, e come già detto Benedetto XVI lo ha chiamato al Sinodo come “esperto”. Se poi va sul sito della Comunità di Bose può vedere che vi si svolgono anche ritiri per sacerdoti.

  237. Binda scrive:

    Concordo anche ora con Cherubino e P. Danilo. Enzo Bianchi è una figura di primissimo piano per il cattolicesimo ed ha ormai un ruolo guida per i cattolici riconosciuto da tutti. A Bose devo tanto anche io.
    Ma credo che a Bose e di Bose in futuro i cattolici dovranno recarsi in molti per rivedere le loro incrostazioni teologiche rigide, ormai fuori dal tempo ed accogliere la nuova Chiesa.

    Cordialità
    Rosa B.

  238. Sal scrive:

    Interessante, solo su questo argomento, dove sono stati registrati 225 interventi, sorpresa sorpresa quelli di azzurra sono 44 ed iniziano dalle 9.30am del mattino e per tutta la giornata continuano imperterriti fino alle 9.46 pm.

    Si può proprio dire che le donne hanno molto da dire anche se in genere oltre a monopolizzare l’attenzione non hanno granché di argomenti da proporre, ma si sa loro hanno sempre voglia di protagonismo, c’è chi si mette in mostra in un modo e chi in un altro, ma sempre di vanità si tratta.

    Chissà perchè Dio lei avrà fatte così complicate e loquaci ? Forse per mettere alla prova la pazienza di Adamo ? O per renderle ridicole senza che se ne accorgano ? O forse si tratta di un tanto a battuta ?

    Eppure la Bibbia Dice : ” La donna impari in silenzio con piena sottomissione. 12 Non permetto alla donna di insegnare né di esercitare autorità sull’uomo, ma stia in silenzio.” (2 Timoteo 2.11-12)
    Ma forse nel loro Vangelo non c’è scritto !

  239. Salvatore scrive:

    Azzurra ed il cieco che guida…..
    Commenterei che ,quando si vive immersi nel buio, può essere comodo farsi guidare da un cieco : egli si muove meglio.
    Ma quando,poi, arriva la luce, farsi guidare dai ciechi è controproducente.
    E’ una metafora interessante….

  240. azzurra scrive:

    l’unico fiato che spreco…(per gli altri sono poveretti uno un cosino con le ali l’altro è la caricatura di una parte politica che fa venire i conati di vomito), dicevo l’unico fiato che spreco è per un nich che si firma con la p davanti al nome danilo….com’è che alla mia semplicissima domanda (e la ripropongo) lei non ha proferito parola? Troppo difficile? ma che cosa risponderebbe ad un giovane che le pone questa domanda? se lo ha mai chiesto? Ma del resto che aspettarsi da uno che ha stabilito la data (2030) della seconda e ultima venuta di Gesù Cristo? …bravo complimenti lei è proprio fuori strada e se davvero lei è quello che dice di essere come le ho già detto cambi “mestiere” farà sicuramente meno danni!

    Marco N ha detto il vero riguardo i paolini….e riguardo l’enzo bianchi….ma fin tanto che credete che lo spirito soffi su di voi….e non su chi chiede spiegazioni e critica atteggiamenti e parole che NON SONO CATTOLICI…
    NON VI ACCORGETE CHE LO SPIRITO SANTO….SE NE E’ GIA’ ANDATO DA UN PEZZO DALLE VOSTRE 4 MURA AMMUFFITE….e basta leggervi per capire e la conferma arriva in tempo reale….

    binda/salvatore….di che colore vuoi la collanina per la tua prossima uscita in tv?….mi raccomando metti la cipria sul nasone che hai…sai la cipria quella opaca lo riduce un po’…..

  241. Salvatore scrive:

    Denuncia, preoccupato, deMatteis : “VI SONO GRUPPI RELIGIOSI che mischiano ufologia e profezia. sono molto diffusi ed anche in italia diffondono tali eresie.”
    Commenta, risoluto, Salvatore : questo ben dimostra che le motivazioni profonde che fanno prosperare i ministri del culto, non sono troppo diverse da quelle che fanno prosperare maghi e fattucchiere.
    Meditate,gente,meditate.

  242. azzurra scrive:

    sal caro….ancora arrabbiato sulla chicca dei PEDOFILI in casa TDG?….sai non potevo non farlo per amor di VERITA’

    quanto ad interventi…..contiamo i tuoi e se possibile i contenuti? vedi un po’ di tenere le zampette in tasca…GRAZIE!!!

  243. LIBERAMENTE scrive:

    Caro Nessuno, quello che tu chiamni spiritualità con queste parole:

    “L’attrazione per ciò che riteniamo bello, la repulsione per ciò che riteniamo brutto, il bisogno d’infinito, l’odio, l’amore, la curiosità, la religiosità e avanti a non finire”

    E’ invece parte dell’eredità genetica, a volte anche per due gemelli la stessa cosa potrebbe avere un gusto diverso ma fondamentalmente è bello per entrambi, mentre per il resto dell’umanità le categorire estetiche non sono necessariamente trascendentali, possono essere parte di una cultura artistica e religiosa ma quello che può immorale per un religioso è invece bellissimo per un artista disincantato dalle solite estetiche moraliste.

  244. Libera scrive:

    Mi pare che Bisbetica abbia ragione : vi è un atteggiamento di sostanziale riverenza verso chi si professa credente ed un perdurante senso di disagio nei confronti di chi si dichiara ateo.
    Inoltre, otto volte su dieci, esiste una aurea di sacralità nei confronti delle idee e dei personaggi di fede, che appare sottintesa e del tutto scontata.
    Nè si capisce perchè debba esser così, nei confronti delle sole opinioni religiose. E’ perfettamente lecito sostenere un partito o un altro, una scuola di economia piuttosto che un’altra, una teoria scientifica o un’altra e cosi’ via, ma -se qualcuno dice: “la mia religione mi vieta di girare un interrutore il sabato”-, tutti replicano “Benissimo, lo rispettiamo”.

  245. anniballo scrive:

    Pochissimi apprezzano Sal per ciò che merita, in quanto autonoma coscienza critica.
    Moltissimi lo criticano per le sue convinzioni religiose. Nessuno guarda alla sua intelligenza, tutti lo giudicano per le cose in cui crede.
    Basterebbe questo a far capire quanto sono pericolose le religioni.
    Nonostante l’eroico e benemerito lavoro fatto nei secoli dai razionalisti, vedo che –almeno in Italia – c’è ancora molto, molto da fare

  246. azzurra scrive:

    Scrive la caricatura GATTOCOMUNISTA certa binda rosa…

    “”"A Bose devo tanto anche io.
    Ma credo che a Bose e di Bose in futuro i cattolici dovranno recarsi in molti per rivedere le loro incrostazioni teologiche rigide, ormai fuori dal tempo ed accogliere la nuova Chiesa.”"”

    RISPONDO….SI VEDE E SI LEGGE….non serviva che ci dessi sta notizia infatti sei proprio na caricatura “intellettuale”…..

    e di quale nuova Chiesa parli sapientone ERETICO? Da questa frase si evince che il tuo pensiero malato NON E’ CATTOLICO….CRISTO E’ UGUALE IERI OGGI E DOMANI….GUAI A CHI CAMBIA UNA SOLA DELLE MIE PAROLE…

  247. azzurra scrive:

    E GRAZIE a Dio pochissimi apprezzano sal…..se non quelli della sua setta pochissimi altri per GRAZIA di Dio lo fanno!!

  248. john coltrane scrive:

    Salvatore, non ho compreso il senso della sua affermazione.
    Comunque sia, le dico la mia (modesta) opinione: essendo l’uomo fatto x DIO, x l’Assoluto, ed essendo DIO non conoscibile con i sensi umani, ma richiedendo -ovviamente- il superamento dell’io (“Chi vuol venire dietro di ME, RINNEGHI SE’ STESSO, prenda la sua croce e Mi segua”), è comprensibile che, se non si è (magari “non ancora”) individuato l’unico Maestro che ci può condurre alla realizzazione del nostro destino (“nessuno viene al PADRE se non x mezzo di ME”), cioè la conoscenza di DIO (GV 17,3), si possa cadere in parodie della religione, in parodie della ricerca della Verità.
    Tutto qui, in my opinion.
    Forse lei ritiene che il fatto di cadere in sette demenziali significhi che la religione è tutto una stupidaggine, ma io non credo proprio.
    Con tutto il rispetto, credo che lei sbagli a fare di ogni erba un fascio.
    Le auguro una buona serata.

  249. LIBERAMENTE scrive:

    mi associo ad Anniballo, sono convinto che Sal, non solo ha un’ottima preparazione biblica, ma ha una mente aperta e agnostica in un certo senso, disposta a mettersi in discussione.

  250. Salvatore scrive:

    Ma da dove ha preso Azzurra questa sua buffa convinzione che io e la signora Binda saremmo la stessa persona?
    La cosa è divertente, certo, ma ha anche un risvolto preoccupante : è,infatti, chiara testimonianza di quanto sia facile, per certi intelletti, abbracciare un convincimento e restarvi aggrappato, senza più discuterlo. Non importa se sia un convincimento fondato, o fasullo.
    Credo che la chiesa si auguri che nascano mille Azzurra ogni giorno…..

  251. azzurra scrive:

    A salvatò/bind…..sei stato preso in castagna non pochi giorni fa da Cosimo ….cattadevodì…..non tutte le ciambelle escono con il buco…la disonestà lascia sempre il segno…..

  252. anniballo scrive:

    Che peccato, questo blog, una volta, si avvantaggiava della contribuzione di credenti intelligenti (Un nome su tutti, ricordate “Quixote”?).
    Ora ci siamo ridotti a cecità disarmanti ed a settarismi da supporters calcistici; oppure a starnazza menti plebei tipici di certe Savonarola da crocicchio…
    Bene ha fatto il dr Tornielli a richiamare “Azzurra” ad un maggiore autocontrollo; ma, vedo che sono parole del tutto sprecate.

  253. azzurra scrive:

    Oh! anniballo con la m? o con la b?….ma ancora con sto vizietto di occuparti di me? poichè tu sei una mente altamente “intellettiva”….ti chiedo, ma perchè non vai oltre e leggi i commenti di quelli della tua setta….o devo pensare che apposta ti occupi di me per il sol fatto che SCRIVENDO COSE VERE ANZI VERISSIME….tu vuoi impedirmelo?

    Eh! si le menti “intellettive”…..si sentono tali solo quando censurano o chiedono di farlo!!!

  254. emiliano scrive:

    Cara Azzurra,oltre che ignorante ha questo punto le dico senza mezzi termini è cafona in tutto e per tutto!!!!!! Io non sono un focolarino,non ho pretesi filosofiche (pernacchie) come lei dice,io con Sal non ho nessun tipo di accordo xchè non lo conosco,rispondo semplicemente alle sue contestazioni ha noi cattolici! Sono Roma e la sua battuta è fuori luogo! Lei pretende di prendere in giro chiunque anche se appartiene alla sua fede! é redicola lei con il suo modo di porsi e il suo linguaggio offensivo sia alla persona e alla fede che crede di essere parte! Io del comunista non ne ho ne anche la puzza sono di destra e no ho problemi ha dirlo pubblicamente! Lei non si rende conto delle emerite sciocchezze per essere galantuomo uso il termine sopra scritto, Per dialogare con persone di altre confessioni bisogna sempre partire da un punto in comune,essere cristiano è seguire il Cristo unico modello di vita dell’uomo,la chiesa è in un cammino ecumenico con altre confessioni non cristiane,sa la cosa strana che per fare tale cammino bisogna partire da un qualcosa! Se lei è una persona complessata non è colpa mia ma sua! Le domande che lei si pone ha cui non trova risposta è segno della sua ignoranza ha tutto campo,se aveva un Padre spirituale,se ne trovi un’altro che l’accompagni e la illumini sui tanti interrogativi che pone in questo blog. Sai Azzurra la tua rabbia è talmente evidente in quello che scrivi che per te sono tutti uguali! Se non accetti ciò che il Papa stesso riconosce e accoglie nella chiesa,mi domando: perchè non lascia la chiesa! Sei cos’ astiosa nei confronti di questi gruppi che si rende redicola da sola senza che nessuno debba dirtelo. Io ho la Bibbia ultima versione della Cei dei testi riveduti,credo in Cristo morto e risorto per la nostra salvezza! Ho il catechismo della chiesa cattolica e il compendio,e molto altro materiale ha disposizione di cui la chiesa è piena! Non avevo letto i complimenti di Sal,è evidente che la turbano profondamente se sostiene che siamo in sintonia! Ma lei è sicura di avere le idee chiare? Si esami e poi posti nel blog frasi sensate senza veleno contro chi non sostiene le sue tesi,senza sputare addosso chi è nella fede cattolica che lei dice di difendere ma infanga con i suoi commenti! Le ripeto che al tempo di mia nonna già si usava Sia Lodato Gesù Cristo, rispondendo; Sempre sia lodato! Le parlo del 1912, quindi non creda di aver fatto la scoperta dell’acqua calda! Io saluto come voglio ho come dice lei ho con la parola Pax che vuol dire Pace! La stessa Pace che Gesù le dona,se ha letto il vangelo del giorno,ho è andata ha messa!
    Ho finito credo,le raccomando una cosa di tenere sotto controllo i suoi toni offensivi,forse un giorno incontrerà qualcuno che è peggio di lei e gli vomiterà addosso le sue stesse parole e affermazioni! Gesù la conservi nella fede! Pace!

  255. azzurra scrive:

    emiliano emerito nulla…ed ignorante tanto ignorante che non sa scrivere a da solo perchè ci mette sempre l’acca davanti…vei siamo in buona compagnia tu ignorante io ignorante….ma proseguiamo…vista la tua pace e la tua “bontà” del quale credi essere investito ti voglio dire che se tutti i cattolici fossero come te la CHiesa sarebbe già morta…ma NON PREVALEBUNT.

    Già ieri ti dissi che la tua farsa nel dimostrare quanto tu vali ti ha smascherato basta leggere il commento di prima comparsa che hai fatto su questo 3d.

    Inoltre essendo tu dotato di vera “fede” purtroppo le eresia che spari ti hanno sbugiardato. Ti ho posto una domanda e come sempre in questi casi con quelli come te di norma vengono sempre eluse, la domanda era:

    QUEL CREDO CHE BASTA SOLO CREDERE IN CRISTO al SUO AMORE E ALLE SUE OPERE che cosa vuol dire rivolto ad un tdg che NEGA la SANTISSIMA TRINITA’…me lo spieghi please?

    Posta dopo il tuo:

    Credo che basta solo credere in Cristo e nelle sue opere,nel suo amore di Padre e di Figlio!

    PERCHE’ emerito cafone non hai risposto?

    E se da qui a dire che tu sei migliore di me perchè con l’altro tu sai porti in modo più costruttivo …discorsi tipici e cattiveria tipica dei focolarini contrastati..

    vuoi spiegarmi com’è che se tanto bene avete fatto IN 60 anni voi che siete la “nuova chiesa” DA UN PEZZO LA CHIESA PARLA DI NUOVA EVANGELIZZAZIONE e qualche anno fa fu scritta ECCLESIA IN EUROPA lettera enciclica appunto per correre ai ripari dell’ENORME DEFEZIONE DELLA FEDE IN TUTTA EUROPA?….ma chi ti credi di essere uno che conosce la Chiesa? leggiti anche IOTA UNUM già che ci sei e impara l’ABC della Fede altrimenti taci e pensa ai tuoi peccati che penso non manchino anzi direi proprio di no!

    ma come si fa ad essere così ipocriti firmare con pace dopo un post pieno di livore …ti sei classificato da te stesso…come sempre la disonestà lascia sempre la firma….”pace”…ti rispedisco la tua pace ipocrita!!!

  256. azzurra scrive:

    Una chicca dell’emiliano che mi era sfuggita…. trooopppoooo bella….per non essere riproposta e per evidenziare come questi “nuovi credenti della nuova chiesa” si approcciano con quelli che non si lasciano certo ingannare dai falsi maestri…l’emiliano mi scrive minaccioso:

    “” Azzurra la tua rabbia è talmente evidente in quello che scrivi che per te sono tutti uguali! Se non accetti ciò che il Papa stesso riconosce e accoglie nella chiesa,mi domando: perchè non lascia la chiesa! Sei cos’ astiosa nei confronti di questi gruppi che si rende redicola da sola senza che nessuno debba dirtelo.”"

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE QUELLI APPARTENENTI A QUESTI MOVIMENTI VORREBBERO CACCIARE DALLA CHIESA QUELLI COME ME MA TENERSI QUELLI COME SAL…..infatti buoni con quelli che non fanno parte della Chiesa i non battezzati e catttivi con quelli che invece difendono il Deposito della Fede….

    A questo punto CHIEDO che la Santa Madre Chiesa FACCIA CHIAREZZA….GRAZIE!!!

  257. emiliano scrive:

    Azzurra,vedi io non mi sento ignorante e non mi sento depositario di niente come sostieni. Sai il difetto dell’h è un difetto che ho e non sò come liberarmene,anche il mio direttore spirituale me lo fa sempre presente ma continuo nel mio errore! Come ti ho detto non sono un focolarino e non appartengo a nessun movimento,ma ne anche condanno ho critico in modo così colorato come fa lei ciò che la chiesa accoglie. Rispondendo alla sua domanda,l’importante è seguire le sue orme e fare la sua volontà è segno di amare e mettere in pratica il Vangelo! Ora se il Sal non crede nella trinità come tdg ho di altro credo questo ha me non importa,mi importa invece instaurare un dialogo con la persona che è lontana e chiusa nei confronti della chiesa. Sa ho 32 anni e sono cattolico praticante da ben 22 anni,in questi anni ho avuto modo di conoscere la mia fede basata su Cristo e il suo Vangelo,attenendomi agli insegnamenti della chiesa e del magistero del Papa! Essendo imperfetto sicuramente sbaglio,ma non mi arrogo nessun diritto di offendere come fa lei in questo blog. Il rispetto della persona è fondamentale e la chiesa questo lo ha sempre insegnato. Io non ho mai sentito il Papa ho un vescovo ho un prete usare i toni che usa lei,eppure la chiesa è ancora viva e resiste agli attacchi gratuiti di certi ambienti anticlericali! Ora se vuole rispondere a me in maniera educata lo faccia ma non le tollero di rivolgersi nei miei confronti con toni dispregiattivi e arroganti come ha fatto fino ad ora. Se non riesce ad accettare la parola pace è un suo problema che non mi scalfisce minimamente! Se vuole essere presa in considerazione cerchi di dare segnali positivi altrimenti continui nel suo modo arrogante di depositaria. Le ripeto io non m ritengo buonista,ma rtealista di ciò che mi circonda e difendere la propria fede con il lume della ragione non è segno di investitura particolare,ma di buon senso e rispetto altrui che lei non mostra! Buona serata.

  258. emiliano scrive:

    Azzurra,minaccioso di cosa? Le ho semplicemente chiesto che se non accetta ciò che la chiesa accoglie e di cui il Papa è garante lascia la chiesa. Non c’è nulla di minaccioso,solo una domanda che deve porsi. Io non appartengo alla vecchia ho alla nuova chiesa,io appartengo alla chiesa di sempre che lei continuamente attacca perchè accetta nuovi movimenti come cnc,rns,cl ed altro ancora! Se chi è predisposto ha riconoscere tali movimenti,in questo caso il Pontificio consiglio per gli Istituti di Vita consacrata e per i Laici,accetta sottoponendo il riconoscimento al Santo Padre,chi è lei per dire al Papa Pastore della chiesa di fare chiarezza? Si faccia questa domanda e non domande sulle mogli dei musulmani.

  259. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Emiliano,

    credo che la cafoncella viola si ponga problemi circa le mogli dei musulmani perchè il suo fidanzato è musulmano e cerca di convertirlo: ma il sant’uomo, degno delle più belle Uri del paradiso di al Lah, sta rifletetndo se invece di prenderla come moglie non farebbe meglio di tenersela come concubina prima di scaricarla.

    Ecco perchè fa quest’ossessione sui musulmani.

    Buona notte in Pace!

  260. anniballo scrive:

    No, Azzurra, Lei si sbaglia….Vede, ho ricordato Quixote, che era un credente; dunque, non è una questione di fede o non fede, di Verità o non Verità.
    Io stimo moltissimo le persone che sanno motivare con argomenti qualificati le loro posizioni ed i loro convincimenti, non chi si limita a strepitare senza sostanza e senza stile, come Lei fa. E’ una questione di piccinerìa mentale e Lei insulta anche il dr Tornielli (che L’ha esortata ad adottare uno stile più composto e civile).

  261. azzurra scrive:

    Allora tanto per essere chiara se tu intendi “ragionare” con me i toni li devi moderare tu punto primo! e se tu non ti senti ignorante come hai detto perchè ti permetti di dirlo a me punto secondo….non che mi sia offesa sai ci mancherebbe, son ben altre le cose che mi offendono ad esempio la tua disonestà intellettuale volontaria o no….

    Se tu fossi e facessi quel che dici non ti saresti posto come ti sei posto (e come ti ripeto basta leggere il primo post che hai inviato in questo 3d)….sei partito con il dito puntato e non lo hai più abbassato.

    Se tu fossi senza colpe non sarei quì a discutere con te.
    Ancora se tu fossi onesto avresti letto che nei miei post dai toni decisi, (ci metto sempre l’ironia con chi irride o storpia la Fede la la sroria della Chiesa il Deposito il Santo Padre), ma quello che conta SONO VERI…non importa che tu dica il contrario la VERITA’ NON TEME NULLA anzi IRRITA e di irritazione ne ho colta molta nei tuoi passaggi.

    Fermo restando poi che se tu fossi realmente realista e onesto cattolico avresti apprezzato i contenuti dei miei interventi…che ti dirò NON SONO MAI STATI SMENTITI lo sai perchè?

    Perchè in tutti i miei interventi ho raccontato la verità e ho difeso la Mia Fede quello che invece non sembri fare tu. Non ritorno sulla parola pace perchè ne ho già spiegato il motivo….

    Non devi temere quelli come me…ma semmai TEMI i MOLTI lupi travestiti da agnello…. quelli si che parlano con “dolcezza” e si pongono come piace a te! MEDITA….

  262. Sal scrive:

    @ azzurra
    evidentemente lei pensa che occhio per occhio sia una buona tattica per stare a braccetto con Simon (che lei naturalmente contesta) ma di cui condivide la tesi: lebbrosi qui ma lebbrosi anche altrove. E’ vero ci sono lebbrosi da tutte le parti, per questo dovevano stare lontani da quelli sani e non sempre lo fanno.

    Le sue acute osservazioni, le fanno perdere di vista il cuore della faccenda che è il Testo. Da un lato riuscire a leggere ciò che è scritto e affermare il significato dall’altro leggere e predicare il vangelo ma fare poi tutto il contrario. (La storia dell’inganno) Non saranno le chiacchiere a dimostrare realmente CHI SIAMO, ma saranno i fatti della nostra vita a testimoniare in armonia con quello scritto. Forse ha dimenticato che “il giudizio comincia dalla casa di Dio. Ora se comincia prima da noi, quale sarà la fine di quelli che non sono ubbidienti alla buona notizia di Dio?  “E se il giusto è salvato con difficoltà, dove si mostreranno l’empio e il peccatore” (1 Pietro 4.17-18)

    Non dice che sarà salvato il cattolico o il TdG perchè tanto non sarà qualunque casa in cui lei potrà trovarsi a proteggerla.

    Quindi in qualità di moderna Ipazia, che farà continuerà a dire al suo Dio che si è sbagliato a far scrivere quella scrittura a Timoteo, o continuerà ad amarlo pazzamente come dimostra di voler fare facendo sempre e comunque una difesa all’ultimo insulto ? Dimostrandogli quanto lo ama ?

    Io non ce l’ho con lei, mi spiace che si sia voluta dimostrare così splendidamente e pubblicamente molto elegante, e piena di fascino. Spero che troverà un compagno dotato di sopportazione e pazienza che sia forte abbastanza da farle capire che l’Amore copre una moltitudine di peccati, (1Pietro 4.8).

    Sia felice, se può !

  263. azzurra scrive:

    E riecchete il mestatore doltr’alpi….smascherato a dovere sta scaricando barili di fiele…dai su coraggio emerito buffone simone delle sirene il giochetto dai modi gentili è già finito? ma non avevi scritto pochi giorni fa che intendevi occuparti di altro invece di stare a leggere me?

    Ma guarda un po’ la verità come irrita i buffoni….

    Riposa in pace….buona notte…

    P.S. sai qualcuno aveva detto più che doltr’alpi eri d’oltre mare mi sà che aveva proprio ragione…

    ne sai troppe tu sugli islamici…..uhm….sarà un caso di teologia della simulazione in voga tra gli islamici?
    Ho letto il libro di Magdi Cristiano Allam molto utile….

  264. azzurra scrive:

    anniballo ti ho già detto..che le tue “altezze intellettuali” sono troppo sviluppate….quindi invece di leggere me pensa ad altro…nessuno ti obbliga…e dai non fare il gentile adesso….che sei veramente patetico.

    P.S. se vuoi ti riposto i tuoi vecchi post….così abbiamo modo di vedere chi è che è più piccino o cafone o maleducato..tra me e te?

    P.S. Non ti curar di me passa oltre e dimostra l’intelletto che dici di possedere….

    grazie!!!

  265. Salvatore scrive:

    @ Stimabile John Coltrane, preciso che non intendevo equiparare i contenuti di un messaggio religioso a quelli espressi da gente equivoca (da me definiti maghi e fattucchiere). Dunque, niente “religione demenziale”, né “di tutte le erbe un fascio”
    Le mie parole son state precise : io ho parlato delle ragioni che fanno prosperare l’una e l’altra, e che ,spesso, tendono ad essere simili; cioè, all’atto pratico, esiste un bisogno di supernaturale e di qualcosa che va oltre il mondo fisico; a questo bisogno, presente e diffuso nell’animo umano, rispondono strutture diverse e qualificazioni diverse.
    Io ho conosciuto persone superstiziosissime e religiosissime e non riuscivi mai a capire dove finisse il deteriore e dove cominciasse l’elevato, nei loro animi. Che questo accada, non va a disdoro della religione; va a disdoro della superficialità e dell’infantilismo di certe menti.
    E’ vero, tuttavia, che è mia convinzione che anche la religione –su piani diversi- possa ,in molti casi, trarre vantaggio dall’infantilismo di animi poco maturi.
    Spero d’aver chiarito.

  266. azzurra scrive:

    “”"chi è lei per dire al Papa Pastore della chiesa di fare chiarezza? Si faccia questa domanda e non domande sulle mogli dei musulmani.

    Mi ha scritto emiliano cattolico….

    Due semplici domandine…..ora ti pongo….

    1) perchè io non potrei chiedere di fare chiarezza al santo Padre alla Chiesa che E’ in primo luogo MIA MADRE e non madre degli altri credo? Chi invece tu sei per dirmi di non farlo?

    2) “””se islamici e cattolici adorano lo stesso dio perchè mai un cattolico dovrebbe rimanere tale se nell’islam è permesso avere 4-5 mogli?

    Mi sembra na domandina facile facile e doverosamente da spiegare….visto che E’ LA NUOVA DOTTRINA ENTRATA DENTRO LA MIA CHIESA dopo il PASTORALE VATICANO 2…..NO?

    Chiedere è lecito e rispondere non è solo cortesia ma per un cattolico come dici di essere tu E’ DOVEROSO GRAZIE!!!

  267. Squilpa scrive:

    CIRCA PADRE MACIEL E GLI ATTUALI SCANDALI ….
    Io dico che il Celibato dei preti è certamente un problema che la Chiesa dovrà decidersi ad affrontare.

    Ma è solo una parte di un problema più grande. E il problema più grande è l’approccio della Chiesa alla Sessualità. Le regole predicate dalla Chiesa sulla sessualità (in sintesi: proibizione totale fuori del Matrimonio) sono folli, innaturali, e inapplicabili.

    Per questo, i giovani si allontanano.

    E spesso, seguire i dettami della Chiesa sulla Castità, con le conseguenti mortificazioni, crea delle nevrosi o dei comportamenti innaturali, o degli inutili sensi di colpa.

    Può anche accadere che un giovane con dei problemi sessuali, che potrebbero essere facilmente risolti da un bravo psicologo, cerchi invece di dimenticarli entrando in una Istituzione che la Sessualità l’ha appunto rimossa e occultata.

    Senza risolvere un bel niente, perchè in seguito i problemi sessuali ricompaiono, ancora peggiorati. Con le conseguenze che vediamo.

  268. emiliano scrive:

    Per Azzurra,solo una cosa,vedo che è inutile essere gentili con lei,io non ho puntato il dito quando ho postato un mio pensiero nel dire di usare “diretto verso tutti” dei toni più pacati per un cristiano che difende la propria fede,di non inveire contro tutti,perchè chi legge da fuori può farsi una cattiva idea del cattolico. Lei rispondendo l’ha messa sul piano personale attacandomi con pensieri no veri,dandomi del focolarino,del finto cattolico perbenista ecc……..non sono io che punto il dito è lei che si sente offesa in una osservazione normale e tranquilla di cui non ritraggo ne anche una virgola. Io mi sono attenuto solo ai fatti,rispondere aad attacchi gratuiti come lei fa nei suoi post,dicendomi persino di essere d’accordo con Sal…..Perchè la domanda sulle mogli non la fa ad un musulmano,io sinceramente non posso darle una risposta perchè non conosco la fede musulmana,quindi io non mi sento di aver offeso nessuno fin qui con i miei modi pacati e di rispetto verso l’altro. Mi è venuta persino ha dirmi che sono u eretico nel modo in cui esprimo il fatto di essere cristiano. Si rende conto? Dare dell’eretico ad una persona che non dimostra nessun segnale di disobbedienza al Papa e nel suo magistero,la sua è affermazione fuori luogo e diffamante! fino ad ora solo lei si è sentita ferita dal mio consiglio di avere dei toni più consoni ad un cattolico.
    Lei mi dice:
    (ci metto sempre l’ironia con chi irride o storpia la Fede la la sroria della Chiesa il Deposito il Santo Padre), ma quello che conta SONO VERI…non importa che tu dica il contrario la VERITA’ NON TEME NULLA anzi IRRITA e di irritazione ne ho colta molta nei tuoi passaggi.
    Fermo restando poi che se tu fossi realmente realista e onesto cattolico avresti apprezzato i contenuti dei miei interventi…che ti dirò NON SONO MAI STATI SMENTITI lo sai perchè?
    Perchè in tutti i miei interventi ho raccontato la verità e ho difeso la Mia Fede quello che invece non sembri fare tu. Non ritorno sulla parola pace perchè ne ho già spiegato il motivo….
    Non devi temere quelli come me…ma semmai TEMI i MOLTI lupi travestiti da agnello…. quelli si che parlano con “dolcezza” e si pongono come piace a te! MEDITA….

    Io medito ogni giorno la scrittura del vangelo prima di recarmi ha messa,non sono l’unico nel criticarla,basta che si rilegge i suoi post passati,annibballo le ricorda anche che il dott Tornielli le chiede di abbassare i toni,non sono l’unico………..La sfottono di continuo per quello che dice e lei attacca me se cerco di spiegare la fede cattolica dandomi dell’eresia quello che dico ad un Sal non cattolico visto il suo modo di ragionare. Come le ho detto le sue parole che di ironico non anno nulla come lei invece sostiene,non scalfiscono,non attaccano la fede radicata su Cristo,la fede con le fondamenta non crolla,sa rileggendo i post che ha scritto vedo la sua tristezza nell’esprimersi,ma le ricordo che nell’Apocalisse ci viene ricordato che l’ultima parola spetta al sorriso,visto che nel Regno dei Cieli non ci sarà ne lutto e ne affanno. Le consiglio le sue stesse parole, Mediti! Io non temo nessuno e ne anche lei,temo solo di dovermi presentare davanti al Signore e presentare il conto delle mie opere, di quanto ho fatto per mostrare che Egli è presenza costante nella vita dell’uomo,visto che ogni tanto il faro di luce l’uomo non lo vede più per la tenebre che ha nel cuore! Gesù è la luce e dobbiamo dargli testimonianza nel mondo con le nostre opere! Disse:”Da questo riconosceranno che siete mie discepoli se avrete amore fra voi”. Le ripeto non possiamo sostituirci al Magistero della chiesa,la chiesa apre e accetta nuovi carismi,ognuno è libero di ascoltare cosa dicono e liberi di non farlo! Nessuno gli impone di seguire i carismi che lo Spirito suscita! Io non ne seguo,faccio il mio cammino nella chiesa seguendo nella mia imperfezione il più possibile gli insegnamenti del Cristo e la dottrina della chiesa,del Papa nel suo magistero,le sembra essere ipocriti in questo? le sembra essere eretici in questo? le sembra di essere contro la chiesa in questo? Mediti! Pace,quella pace di cui ieri ne parlava il Vangelo nella Messa!visto che ora sono le 0:10. Notte e mediti non per me,ma per se stessa.

  269. “Che la deriva patologica coinvolga i movimenti anti-sette francesi (e qualche loro ingenuo epigono in altri paesi, Italia compresa) è confermato dalla pubblicità che organismi anti-sette danno a tesi e testi di uno dei personaggi più bizzarri del complottismo anti-americano, la ricercatrice in scienze politiche all’Università di Parigi 1 Florence Lacroix, autrice di una discussa tesi sulla
    Soka Gakkai.
    Le opinioni
    di Florence
    Lacroix
    sulle “sette” sono un’impressionante antologia delle “teorie del complotto” che la sinistra di altri paesi ha abbandonato da diversi lustri, e che sopravvivono quasi solo nei manifesti
    di qualche organizzazione terroristica.
    Secondo Florence Lacroix negli Stati Uniti, “paese di pionieri”, “l’ateo è percepito come un pericolo. Meglio credere a qualunque cosa piuttosto che non credere”.

    Per gli americani, “ogni ateo è potenzialmente un comunista.
    Di qui la propensione degli Stati Uniti a sostenere i movimenti religiosi, anche i più fanatici.
    Le ‘nuove religioni’ sono diventate per gli Stati Uniti un modo di lotta contro i movimenti popolari in tutti i continenti. (…) La maggioranza delle sette sono ‘made in USA’. Un buon numero di esse è stato creato da specialisti della guerra psicologica per controllare lo spazio politico e diffondere la cultura americana. Sembra quindi si tratti di strumenti di diffusione dell’egemonia culturale americana e che intrattengano legami intimi con i servizi segreti americani”.
    Oltre all’esempio
    obsoleto
    dell’“uso delle sette per la difesa degli interessi americani in America del Sud”, secondo Florence Lacroix “non si deve dimenticare che il New Age è una creazione della costa Ovest americana e costituisce il terreno su cui proliferano i nuovi movimenti settari”.
    La ricercatrice francese sostiene pure che non solo la famiglia Bush è pagata dalle “sette”: la signora Clinton era “cronista del Washington Time (sic), che appartiene a Moon” e “le costose campagne elettorali del signor Clinton sono state finanziate da Moon e dalla Scientologia”.”

  270. azzurra scrive:

    @ emiliano dopo tanto ciarlare e autoincensamenti ti sei dimostrato ancora più piccolo e ignorante nelle più elementari consonanti della Fede Cattolica.

    Tu mediti il Vangelo dici e vai a messa tutti giorni dici e quindi tu ti senti migliore degli altri?

    Alle mie domande non hai risposto e questo non fa altro che declassare la tua “bontà” d’animo.

    Ti senti migliore, lo affermi da te stesso e se questo non è orgoglio luciferino dimmi che cos’è!

    Inutile dirti che attraverso la tua falsa pace esprimi tutto il tuo livore. Se a te è stato insegnato che si deve essere buoni con i cattivi e cattivi con i buoni allora vuol dire che il tuo Vangelo è diverso da quello di Gesù Cristo.

    Inutile dirti che quello di cui tu mi accusi sono le stesse accuse dei moltissimi atei tdg e uaaristi che scrivono quà dentro, per farmi tacere…chissà il perchè….la tua maschera non ti è servita.

    P.S. ma se sei così cattolico e mediti il Vangelo perchè tu che vuoi insegnare a me ad essere gentile e di non offendere intanto non cominci tu per primo?

    Ma chi ti credi di essere? Tu sei eretico perchè metti credo diversi sullo stesso piano e non fare lo gnorri con me la frase che ti ha smascherato è:

    “”l’importante è credere in Gesù Cristo al suo amore etc..”"

    e questo rivolto ad un tdg…..

    P.S. ..non ho chiesto il tuo parere..so badare a me stessa e lòa mia Fede E’ Fondata sulla roccia egregio…quello che invece non hai tu..tu non hai le carte in regola per fare correzioni proprio non le hai!

    Tanto per essere chiari riposto all’attenzione di quanti vorranno leggere il tuo primo post che non era in generale ma bensì lasciava intendere quello che ho inteso io.
    “”emiliano Scrive: May 3rd, 2010 at 6:58 pm

    Cari amici del blog,ma vi rileggete quando scrivete? Ognuno sputa fango su ognuno,sembra di assistere ad un tiro al bersaglio contro la croce rossa. Perchè non attenersi al tema del blog,” Il duro comunicato sui Legionari” è al quanto offensivo e brutale questi attacchi reciproci tra di voi! Poi non potete definirvi cristiani,chi è seguace del Cristo, indipendentemente ha quale gruppo appartenga nella chiesa ho fuori la chiesa non può in modo assoluto arrivare ha perdere le staffe scendendo in un linguaggio non appropriato ad un Cristiano. La chiesa è aperta ha tutti i tipi di carismi che lo Spirito suscita,noi non siamo nessuno per criticare,la chiesa è predisposta ad accettare ho no riconoscendoli con i loro statuti. Quindi ragazzi guardatevi bene dal criticare chi la pensa differentemente da voi. Io non sono nessuno certo per dire quanto ho scritto,ma agli occhi di chi si affaccia in questo blog per la prima volta potrà solo farsi un’idea sbagliata del cristiano cattolico o altro! Scusate l’osservazione ma secondo me è doverosa,anche se il dott Tornielli lo fa in maniera migliore della mia. Ps: Rispettate chi vi ospita in questo blog,in questo caso il dott. Tornielli. Pax”"”

    Ecco tu che sei cristiano migliore degli altri ( questa storia del medito il Vangelo tutti i giorni e vadoa messa sono le stesse frasi che si sentono dagli aderenti ai movimenti…loro sono migliori…., ma non ti sei accorto che hai sbagliato bersaglio? ma che ti credevi che nessuno se ne accorgesse? E cosa vorrà mai dire vedi che tutti di sfottono?….evidentemente come non sai scrivere non sai nemmeno leggere e per questo ti perdono….ma falla finita e gira al largo…. da te non accetto nessun consiglio..metti in ordine le tue fisime mentali prima e dopo potrai dare consigli!

    Fisime come queste che riporto sotto:

    tu dici:

    “”Io medito ogni giorno la scrittura del vangelo prima di recarmi ha messa,non sono l’unico nel criticarla,basta che si rilegge i suoi post passati,annibballo le ricorda anche che il dott Tornielli le chiede di abbassare i toni,non sono l’unico………..
    Io ti rispondo:

    lo hai già detto e straridetto tu sei migliore tu sei perfetto e io sono ignorante perchè ripeterlo…..prendo atto che tu sei migliore….ma non farmi troppo ridere ti prego….

    poi continui:

    “”La sfottono di continuo per quello che dice e lei attacca me se cerco di spiegare la fede cattolica dandomi dell’eresia quello che dico ad un Sal non cattolico visto il suo modo di ragionare.”"

    Rispondo:

    Beh! ma ti che te preoccupi?….mi sfottono di continuo
    ooh! accidenti da uno migliore come te queste parolacce? sai non stanno bene in bocca a uno migliore come te….

    hai detto di avere 32 anni? strano ne dimostri molti di meno…dai ragionamenti….

    Ah! ultima cosa non cercare di dimostrare la fede cattolica a me pensa piuttosto a capirla bene tu…visto che in questa materia deficiti molto!!!

    A conclusione non potevo non mettere anche quest’altra perla….vedi prima di fare le pulci in casa d’altri e trattare da ignoranti o di dire ma vi rileggete perchè non fai un corso accelerato di minima scrittura base? non so’ tutte queste H messe dove non bisogna e non messe dove bisogna…

    Come ad esempio:

    “”"Come le ho detto le sue parole che di ironico non anno (senza h) nulla come lei invece sostiene,non scalfiscono,non attaccano la fede radicata su Cristo,la fede con le fondamenta non crolla,sa rileggendo i post che ha scritto vedo la sua tristezza nell’esprimersi,ma le ricordo che nell’Apocalisse ci viene ricordato che l’ultima parola spetta al sorriso,visto che nel Regno dei Cieli non ci sarà ne lutto e ne affanno.

    rispondo:

    No ma allora tu ci sei o ti fai…..senti bamboccio se quà dentro ci son quelli che han SEMPRE DIFESO la FEDE tra questi ci sono anche io.

    Dov’eri tu emerito nulla quando si facevano certe battaglie e sul Crocifisso e sulla Liturgia e sulla Pedofilia e le accuse rivolte al Santo Padre? e dov’eri tu emerito nulla quando si offendeva e si derideva la nostra fede la Santa Vergine la Gloriosa Storia della Chiesa dai tuoi amici alla sal anniballo etc…? Dov’eri tu? e dove’eri tu quando si difendeva la vita? eh! dove eri tu? emerito nulla?

    Prima di giudicare ed accusare me, sciacquati la bocca…emerito nulla…..la durezza del mio post è stata doverosa visto i termini e le menzogne di questo tizio emerito del nulla.

    Vai a fare il tuo catechismo altrove nella tua setta, perchè tu di Cattolico hai solo la tua parola contro la mia, e sappi che è da un pezzo che scrivo quà dentro e da te consigli non ne accetto!! io so badare a me stessa grazie a Dio!

  271. Americo scrive:

    Benedetto XVI dovrebbe avere un poco dell’energia e della decisione mostrate da Gregorio IX quando nel 1228 mandó John of Abbeville, cardinale vescovo di Sabina,a mettere ordine, come legato papale, nella torpido stato di compiacimento della chiesa spagnola. Non basta parlare ai vescovi americani, bisogna dargli una strigliata a tutti, e non c’é maniera migliore del mandare un legato papale negli Stati Uniti.

  272. P.Danilo scrive:

    Caro Emiliano, ancora una volta ti esprimo la mia piena solidarietà; un suggerimento: lascia cantare le cinciallegre…

  273. hilarius scrive:

    Cara Azzurra volevo intervenire ancora ieri sera ma un impegno mi ha trattenuto dal farlo.

    Lei ha tutta la mia stima e non si lasci ammagliare da questi personaggini che puntano il dito su quanto lei scrive. Si denota una scarsa lucidità mentale e debolezza spirituale.

    A P.Danilo non credo ai miei occhi solidarizzare con un utente che si vede lontano un miglio dove voleva andare a parare. Il suo unico intento era rivolto ad Azzurra e per questo da uno che si dichiara cristiano non merita rispetto. Mi meraviglio di lei P.Danilo lei mi ha deluso.
    Credo inoltre che il suo intervento dimostri una scarsa sensibilità ed intelligenza.

    Buona Giornata

  274. Simon de Cyrène scrive:

    Questo blog a volte sembra davvero essere come alla comemdia e la cosa diventa divertentissima:

    la cafoncella violacea pretende essere più anziana del gentile Emiliano che ha dichiarato avere 32 anni, visto che è capace di giudicarne l’età ;

    d’altro canto ci dice che è ancora studentessa, il che la dice lunga sul suo impegno negli studi e sul fatto che non ha nessua esperienza professionale;

    perdipiù ci parla di un suo “fidanzato” (che abbiamo precedentemente dedotto essere musulmano visto il suo intenso interesse per le mogli dei musulmani) per sbatterlo in faccia alla Sra Binda e soprattutto per cercar di farci dimenticare che in realtà sembra essere una zitellona scontrosa;

    ma il più bello ecco, di nuovo, apparir si rivede al soccorso della bisbetica cafoncella il suo alter ego mentale, grammaticale e sintattico, il gentilissimo ed educatissimo Hilarius, ben conosciuto dai bloggers.

    Aspettiamoci adesso alla solita bufera di parolacce e di insulti svariegati alla quale questi estrosi difensori del (pseudo)cattolicesimo disobbediente, calunnioso e criptoprotestante ci hanno, purtroppo da lungo abituati per il malore di questo, peraltro, eccellente blog.

    Mi siedo e mi frego le mani al pensiero di ricomininciare a ridere di buon gusto.

    Nel frattempo Pace a tutti!

  275. Bisbetica scrive:

    Il caro Symone sarebbe così gentile da citarmi quale dei mie post è risultato “cafone”?
    Sennò sarebbe molto più saggio e farebbe più bella figura a tenersi i suoi insulti gratuiti per sè e per il suo alter-ego malato di maiuscole e arroganza Azzurra.
    Grazie

  276. Simon de Cyrène scrive:

    Gentile Bisbetica,

    nessun post Suo è risultato cafone ai miei occhi.

    In Pace

  277. emiliano scrive:

    Sa Azzurra,continuo a notare ( con ho senza h) non me ne po fregà de meno) non è questo il punto della discussione. Il punto è che lei si sente ferita,quand mi sono rivolto con il mio post verso tutti. Se lei è sensibile alle mie parole non è colpa mia,ma le ripeto lei è l’unica che si lamenta di quanto avevo postato. Le sue domande? LE mogli dei musulmani? Le ho detto che non conosco il credo musulmano,quindi non le posso rispondere. Lei dice che io sono povero ed emerito di nulla,bene ne prendo nota,ma lei che usa termini scurrili nel parlare con me è altrettanto povera di parole,se sa usare solo termini dispregiativi. Io conosco la mia fede e nella vita di relazione quoditiana è ben condivisa con tutti,mai detto di essere migliore di altri è una sua idea contorta ed erronea. Che male c’è nel meditare il Vangelo prima di andare alla messa? Sa negli ordini religiosi di vita consacrata è prassi dedicare un’ora di meditazione al vangelo del giorno. Cmnq dopo aver letto il suo ennesimo ed ultimo post le posso solo esprimere il mio dispiacere che una persona che si dichiara cattolica continui a vedere nero ed essere così rabbiosa e scontrosa verso chi non c’è l’aveva con lei nel postare il mio iniziale disappunto in merito nel criticare e affosare chiunque. Posso notare che non tiene in considerazione gli esseri umani con i suoi toni pessimi e di taverna. Continui sulla sua strada,se incontra per strada un non credente che per difendere la sua fede,lo uccide? Questo è quello che fa con le sue parole in rete. Buona giornata e di nuovo Pax.

  278. Bisbetica scrive:

    Meno male, è vero che il mio nick è bisbetica, ma lo è in modo simpaticamente ironico: almeno spero :-)
    Sono consapevole che la mia posizione fieramente atea non mi porti la simpatia di molti partecipanti a questo blog, ma lungi da me l’essere maleducata o irrispettosa.
    Non fa parte del mio carattere ne della mia educazione; mi piace molto invece discutere, anche animatamente, si, ma sempre civilmente

  279. emiliano scrive:

    In ultimo Azzurra,le imi fa domande su dove ero qusando c’era da difendere,sicuramente non su questo blog visto che ancora non lo conoscevo,ma da quando ho il mio primo post lo fatto in difesa della chiesa,dialogando con Mauro nella discussione sull’umiltà del

  280. P.Danilo scrive:

    Ed io mi meraviglio di lei, caro Hilarius, che si meraviglia della mia solidarietà nei confronti di Emiliano… e Lei, con Azzurra, sareste dei cattolici tradizionalisti? Ma va là…

  281. azzurra scrive:

    Innanzitutto RINGRAZIO Hilarius….

    Sono appena tornata e ho acceso il pc….non c’è che dire un bel quadretto.

    I due …anzi tre con il danilo p. stanno facendo a gara si sono coalizzati….davvero molto divertente.

    Comunque se davvero io fossi come voi dite non credete che (atei e tdg a parte) anche qualche altro blogger di indubbia fede e abbia pensato di darvi spalla?…invece no…segno che le vostre vostre pseudo lagne non sono state tenute in alta considerazione…meno male ci sono ancora persone intelligenti….faccio un piccolo excursus…numero:

    1) seconda e ultima venuta di Gesù Cristo…secondo gli “studi” del danilo p. avverrebbe nell’anno 2030…palese eresia dottrinale NESSUNO sa e può sapere ne l’ora ne il giorno….mi smentisca su invece di offendere!!

    2) l’emiliano rosso dal livore (negarlo è dire falsa testimonianza), ha deciso di intervenire a difesa della “fede”, attaccando ma scrivendo al tdg che in fondo basta amare Gesù Cristo (ohibò che bello che santo quel che dice sto tizio) Quale che sia la sua “fede” lo si può arguire dai suoi interventi e ciò che scrive. Se questo tizio crede che basti essere “gentile” (credo che non ne sappia il significato)si sbaglia di grosso.

    Ti avevo posto delle domande NON HAI RISPOSTO A NESSUNA DI ESSE…QUINDI COME TI HO GIà DETTO tu non PUOI dare LEZIONI. Pensa a curare la tua mente e assieme ad essa la tua fede che NON E’ cattolica.

    Per tua informazione non ho mai detto e non ho mai pensato di uccidere i non credenti…se non sbaglio questa E’ UNA PRASSI IN VOGA NEI PAESI MUSULMANI e poichè hai detto che non conosci la religione islamica e quindi non puoi rispondere alla mia semplice domanda…come ti permetti di venire a dare lezioni a me? sei un “consacrato”?

    Bene se tu sei un consacrato e odi così i battezzati ma rincorri i non battezzati questa E’ la prova provata che dentro alla Santa Madre Chiesa ci sono i lupi vestiti da agnello….quelli che poi contribuiranno ai dolorosi scandali che ci sono stati e che ci saranno dentro all’ Ovile Santo!

    Chiedo al Santo Padre di fare chiarezza e di cacciare questi mercanti dal tempio.

    Come si vede poi che le tue “meditazioni” non sono cattoliche…hai parlato di pace ma la Pace del Signore NON E’ quella intesa dai pacifisti E’ altra cosa! Scommetto che tra le tue “metitazioni” la frase dove Gesù dice ” Non sono venuto a portare la pace ma la guerra” manco sai dove si trova, nei Vangeli in fondo che aspettarci da uno come te che non sa mettere le acca al posto giusto…e chi se ne frega se a te te ne può fregà de meno…manco a me sai tanto chi ti legge sa fare le dovute distinzioni….non ti preoccupare…..

    Al quello d’oltre mare….che dire il suo odio sibillino lo hanno capito in tanti le sue pernacchie pure…che cosa vuoi di più dalla vita?….consolati e riposa in pace…buffone!!

  282. emiliano scrive:

    P. Danilo,grazie per la sua solidarietà.

  283. P.Danilo scrive:

    Chi offende, qua dentro, è soltanto Lei, cara Azzurra. Devo ritenere che Lei, impaccotata come è, non sappia nemmeno cosa sia un’eresia. Gesù nel Vangelo parla di giorno e di ora, non di mese e di anno; quindi a me sta bene il 2030, come già al card. Bellarmino e al card. Baronius; se vuole sapere anche il mese e il giorno e l’ora precisa, mi scriva una mail, e forse le risponderò. P.S.: Io sono Padre Danilo, abito in questa città (già segnalata più volte) e tutti sanno chi sono e cosa faccio… lei invece chi è?

  284. emiliano scrive:

    Che dire Azzurra,continui nell’essere ignorante con le tue affermazioni nel dire che io non sono cattolico,e ti impunti sulle h,sul come cerco di ragionare con Sal,io non ti ho detto che tu dici che bisogna uccidere,era una domanda alla quale non ai visto il punto interrogativo. Io non sono un consacrato,non sono rosso di rabbia come lei,io non mi esprimo in modo scurrile come fa lei nel rispondermi,probabilmente ciò che scrive in quanto offese in questo blog le dovrebbe fare verso le persone come lei!
    Spero che il dott Tornielli le dica di moderare i toni. Cmnq continui nel suo operato è libera di fare ciò che vuole. Il buffone se lo può tenere.

  285. anniballo scrive:

    Non infrequentemente ho avuto scambi di idee, anche con punte polemiche, con p Danilo; ma devo unirmi a lui nella censura dei modi sgarbati ed inurbani di Azzurra.
    La salvaguardia dell’educazione è fondamentale nei dibattiti, unitamente alla consistenza degli argomenti.
    Due cose che mancano in Azzurra, come ha detto anche Emiliano: un tono scortese abbassa sgradevolmente il livello del forum.

  286. pino d. scrive:

    Evidentemente, Anniballo crede che i suoi toni scortesi lo elevino, il tono. Evidentemente Anniballo, può giudicare ed esser scortese, anche se non ce ne sarebbe il motivo. Una pura prova di forza? O un tentativo di liberare il blog da presenze a lui sgradite? pino d.

  287. Scorpio scrive:

    Monsignor Crociata: “Non c’è obbligo di denuncia per casi di pedofilia”