Scandalo pedofilia, Scicluna e il Papa

Quanti hanno lavorato con il cardinale Joseph Ratzinger alla Congregazione per la dottrina della fede sui casi di abusi sessuale, ne hanno ammirato «il coraggio e la determinazione». Lo ha detto il procuratore di giustizia della Congregazione per la dottrina della fede, il prelato maltese Charles Scicluna, in un’intervista rilasciata al vaticanista Greg Burke per il canale televisivo americano Fox News. Scicluna ha raccontato dell’impegno del futuro Papa nel contrastare gli abusi sessuali. Il promotore di giustizia ha poi offerto un’interessante chiave di lettura su quanto è accaduto e sta accadendo: «la gente definisce quanto sta avvenendo come una crisi, si tratta certamente di una crisi per la Chiesa, ma è anche un’opportunità. È l’occasione per guardare in faccia il “peccato” e fare qualcosa al riguardo. È un’opportunità per la Chiesa di mostrarsi a sua volta determinata nella lotta contro il peccato e contro la criminalità». Scicluna ha quindi spiegato poi che il problemi degli abusi sessuali contro i minori non riguarda soltanto la Chiesa, ma la Chiesa ha una responsabilità particolare: «Perché noi vogliamo comunicare un messaggio limpido, che dovrebbe essere una luce per il mondo. Di questo si lamentano a volte i titoli dei giornali, ma quei titoli rispecchiano il fatto che il mondo prende molto sul serio ciò che diciamo ed è scandalizzato quando ciò che facciamo non corrisponde a quello che diciamo». Mi sembra un giudizio importante, che ci aiuta a capire lo sguardo del Papa sulla vicenda.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Varie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

49 risposte a Scandalo pedofilia, Scicluna e il Papa

  1. Marco N. scrive:

    E’ certamente un’opportunità per la Chiesa e per Papa Ratzinger di ripulire meglio e più a fondo la vigna del Signore dallo sterco che non pochi vi hanno seminato “dall’interno”. Non vorrei però che le lenti di ingrandimento dei media e degli “studiosi” ( dello sterco)di mestiere continmuassero a focalizzarsi e a crogiolarsi in maniera quasi morbosa solo sulla pedofilia nella Chiesa, trascurando totalmente tutte le altre forme di deposito stercoraceo che vi si continuano a seminare proprio dall’interno. E non penso solo a problemi di etica spicciola, ma anche di teologia e di dottrina…

    Preoccupante comunque rimane anche l’accanimento mediale esterno alla Chiesa, cui peraltro, si è abituati da quel Venerdi Santo di quasi duemila anni fa…

  2. Sal scrive:

    Confesso che il mondo non finisce mai di stupirmi.

    Non avevo idea che dopo aver frequentato le “Facoltà
    Teologiche”
    , le “Pontificie Università”
    (su wikipedia ne troverete un elenco infinito), dopo aver digerito
    l’ermeneutica e la meta-emeneutica, con l’aggiunta
    della “Filocalia” che non deve durare meno di 100
    anni come afferma p. Danilo, perchè racchiude in sé
    l’ascetica e la mistica, oltre che l’ortodossia, (e che vide la luce
    sul monte Athos), il pensiero potesse raggiungere questi così
    alti picchi di comprensione che fanno rimanere a bocca aperta e
    spalancata, senza parole, muti dalla sorpresa. “È
    l’occasione per guardare in faccia il “peccato” e
    fare qualcosa al riguardo.
    “ – “ È
    un’opportunità per la Chiesa di mostrarsi a sua volta
    determinata nella lotta contro il peccato e contro la criminalità»
    ( Ma prima dove stavano
    ? Sul monte Athos con l’ascetica ? )
    Ma che meraviglia, che stupendi concetti illuminati. “Perché
    questo messaggio è la luce del mondo preteso anche dai
    giornali che si scandalizzano “quando ciò che facciamo
    non corrisponde a quello che diciamo» “
    (
    Ma come si permettono di scandalizzarsi questi impertinenti
    giornalisti !)
    (Dopo che i giornali ci hanno
    martellato i timpani con questo chiacchiericcio, ci siamo guardati
    allo specchio, dopo tanto, e abbiamo scoperto che se non lavori ti
    licenziano.)
    Ma la chicca è: “ È
    un’opportunità …di mostrarsi…determinata….. “
    Domanda: “ E’ solo uno
    show ?”

  3. Pasquale scrive:

    A SAL
    La risposta alla domanda finale mi sembra lapalissiana.
    Il tuo è solo uno show !

  4. Sal scrive:

    A parziale
    modificazione di quanto scritto precedentemente invito a considerare
    anche (1Corinti 13.9-11) : – “Poiché abbiamo
    conoscenza parziale e profetizziamo parzialmente; ma quando sarà
    arrivato ciò che è compiuto, ciò che è
    parziale sarà eliminato. Quando ero bambino, parlavo da
    bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino; ma ora che son
    divenuto uomo, ho eliminato i [tratti] del bambino. “

    L’argomento
    è semplice.

    Perchè
    mai Paolo che era stato battezzato, aveva ricevuto lo SS, aveva
    ricevuto i poteri direttamente da Cristo per andare al spiegare il
    vangelo ai gentili, (Galati), fariseo istruito nella legge ai piedi
    di Gamaliele, sostiene di poter profetizzare solo parzialmente ?

    Sembrerebbe
    una contraddizione, infatti dopo dice che non è più
    bambino ma che è cresciuto, ma nonostante la crescita, ora
    che è uomo, ( con lo SS e i poteri) profetizza solo
    parzialmente e dovrà attendere ciò che è
    compiuto.
    Stando
    così le cose, possiamo certamente sorvolare sui piccoli lapsus
    che ho indicato nel primo post, ma rimane un dubbio: Come si fa ad
    avere l’infallibilità e la Vera interpretazione basata sulla
    Tradizione (non traduzione) come sostiene Simon. Se Paolo
    profetizzava parzialmente ?
    T
    utti
    gli altri possono essere scusati se prendono qualche toppa, no ?
    Certo,
    c’è da impazzire, questo Vangelo è proprio complicato.
    ! Altro che università e i 100 anni di Filocalia di p.Danilo,
    bisogna aspettare ciò che è compiuto. Ma sono più
    di 2000 anni che aspettiamo……quanto ancora ?

  5. Luisa scrive:

    In libreria “Attacco a Ratzinger”di Paolo Rodari ed Andrea Tornielli: commenti, recensioni ed articoli

    http://benedettoxvielencospeciali.blogspot.com/2010/08/in-libreria-attacco-ratzinger-di-paolo.html

  6. Luisa scrive:

    E qui Andrea Tornielli su Radio Maria, nell`emissione Andrea presenta e anticipa i contenuti del libro scritto con Paolo Rodari : “Attacco a Ratzinger”.

    http://www.radiomaria.it/archivio_audio/popup.php?id=3342&browser=0

  7. Daithe de Paore scrive:

    The problem is more profound than the article suggests.The Pope covered up for many years the abuse prevalent within the Church.Both this Pope and the last knew for years of what was happening and only did something when all else had failed.The recent decision to maintain the Irish bishops without explanation suggests that the thirst for justice will be somewhat modified if a COLLAR is involved.A Mitre even more so.The mentality and the corruption of the past years cannot be ignored no matter how many words they pour out with evangelical fervour.If they could go back they would only be more careful in covering up.Does anybody doubt this?

  8. Simon de Cyrène scrive:

    Grazie Luisa!

  9. Simon de Cyrène scrive:

    Daithe is helping us with a whole bunch of false statements.

    1)The popes didn’t cover up anything as these cases used to be managed locally by the dioceses and not to be reported to the Holy See before 2001 when procedural rules were changed

    2)The two Irish bishops have been mantained simply because they have been judged unguilty even by the civil authorities in charge of the cases. Is the punishment of innocents going to help the victims?

    And by writing down “If they could go back they would only be more careful in covering up” Dathe is simply judging people on mere biased intent as, actually, all the cues we currently get from the Holy See are showing a direction of full transparency in these matters.

    In Pace

  10. bo.mario scrive:

    Lo scritto di SAL dice un pò come stanno le cose. Da fuori si ha l’impressione che se la cantano e se la ballano da soli. I fatti sono importanti, le intenzioni non servono.
    Leggendo in questi giorni ho letto che Gesù veniva fustigato e lo faceva per noi. Immagino sia stato legato e non poteva fare niente, però lo faceva per noi. Idem sulla croce, non è sceso, come poteva? GPII stava male e disse o qualcuno disse che faceva come il cristo che non scese dalla croce. Mi piacerebbe capire come funzionano le cose e se qualcuno me le può spiegare gliene sarei grato. Niente di provocatorio, vorrei capire. Un saluto.

  11. Daithe de Paore scrive:

    Simon,
    It would be wonderful if what you write was true.It is not.Sadly.That the then Cardinal Ratzinger knew of sexual abuse cases in the 90s is a fact.He knew of cases as far back as 1980 when his diocese moved a pedophile to another parish where he raped another child.Fact.He showed clemency to a Priest who had raped 200 deaf children.Fact.Pope John Paul applauded a letter by Cardinal Hoyos who wrote to a bishop in praise for not bringing his rape of children to the civil authorities.That is not a fact per se but the word of a Cardinal.Cardinal Brady interviewed two victims of Fr Smythe who then went onto rape about 20 more kids ,he was eventually arrested after the Church had tried to shield him for years he died in prison.When Archbishop brady was offered a cardinals hat in 2006 he saw no reason to say no.He even said he was shocked to discover abuse in the Church.Cardinal Law moved Shanley and Geoghan around to different parishes throughout the 80s where they repeatedly raped kids.more than 80 each according to the Police.He was in Rome himself throughout the 80s and was close friends with Cardinal Ratzinger.He is now the Archpriest of St Mary Major in Rome.The Church “has decided to do the right thing after they exhausted every other option”.This is depressing but true.

  12. Sal scrive:

    @ Daithe de Paore
    If I may, I do agree with your statement. The amazing reply of my
    friend Simon is really an astonishng one due to his usually
    perfection and prudence.
    A part the fact that he is always right and everybody else is
    wrong whatever truth may be stated, ( he challenges also his own
    friends) the amazing thing is that he is saying that the church is
    acting simply because the civil authorities in charge, have stated
    the innocence of the two. The funny thing is that they always change
    behavior when the civil authorities in charge say differently.

    In such a case they never agree.
    Simons (Oops 3) !

    Simon says: “Is the punishment of innocents going to help
    the victims? “

    He does not know the Bible he prefers the authentic in arabic
    Qu’ran – but (Jhon 11.52) : – “ Nor consider that
    it is expedient for us, that one man should die for the people, and
    that the whole nation perish not. “
    By

    </HTML

  13. Daithe de Paore scrive:

    http://www.cathnewsusa.com/article.aspx?aeid=20777
    The problem in Ireland is more complex than what you could understand.You are not Irish.If you were you would not have written what you did.The rape of thousands of children in Ireland was dependent on silence by Bishops who were in the know.They may not have had direct contact with the cases but they knew of them.That is why they resigned and why the Archbishop put pressure on them too and why the Irish people were so adamant that they did.

    PEACE but with thoughts for victims

  14. Simon de Cyrène scrive:

    Dear Daithe,

    I’m definitely not going to argue on each your specific sentence as the whole topic has already been object of endless discussions in this same blog as well as in the massmedia and, frankly, it wouldn’t lead us to new conclusions.

    Nonetheless, I notice that the examples you bring up in your last post do confirm my first reply to you, i.e. that till 2001 this specific subject was left to local diocesan authority and, however disgusting is the matter, the Holy See as such had no direct involvement nor influence.

    That some of your local Bishops misbehaved is obvious to everyone and there is no point from side to argue against it. But not all of them were involved and the proof is very precisely these two Bishops who have been asked to stay.

    If you allow me, I would really like to suggest you to widen your focus in your very ethical fight against this disgusting crime making sure that the cleaning process started in your Church jut also out to your whole civil society.

    For the sake of the victims.

    In Pace

  15. Sal scrive:

    @ Pasquale
    si caro Pasquale, lei ha ragione. Non ci provo neanche a negarlo
    perché in fondo è una verità che accomuna tutti
    i cristiani (veri) ma forse non lo sapeva.
    ( 1Corinti 4.9-10) : – “ siamo
    divenuti uno spettacolo teatrale per il mondo, sia per gli angeli che
    per gli uomini.
     Noi
    siamo stolti a causa di Cristo, ma voi siete discreti in Cristo; noi
    siamo deboli, ma voi siete forti; voi avete buona reputazione, ma noi
    siamo nel disonore. “

    La
    ringrazio per il complimento, e per la sua conferma.
    Diceva un saggio,
    “diffida di un prete che non sa ballare” così se
    vuole ballare, si rilegga la lettera di congratulazione del Card.
    Dario Castrillon inviata al vescovo di Bayeux-Liseux mons Pierre
    Pican….e approvata da GPII. La trova su 3 w blitz quitidiano-it –
    politica-mondiale – preti -pedc
    e poi se ci vorrà
    ripensare sullo show.
    Saluti

  16. bo.mario scrive:

    Tornielli spero dedicherà un commento all’attuale situazione editoriale di famiglia cristiana. Non si capisce cosa abbia di cristiano, ci provi. Un saluto.

  17. Marco N. scrive:

    Concordo con bo Mario: una deriva, quella di Famiglia Cristiana, che rischia di trasdcinare con sè tutto il gruppo editoriale ormai allineato o quasi sulle posizioni incomprensibili di Don Sciortino, al quale l’estrema sinistra forcaiola, la Fiom e certa cultura ateistica ormai sembrano fare solltanto un baffo.
    A fronte dei titoli cubitali antigovernativi e antiberlusconiani i Paolini ormai associano i best sellers di Vito Mancuso et similia sempre al posto d’onore nelle vetrine delle loro librerie, tanto che le librerie paoline ormai vengono privilegiate e frequentate dagli intellettuali sinistrirsi più accesi che considerano i materiali venduti nelle librerie Feltrinelli e in quelle alternative roba da educande…

  18. Marco N. scrive:

    Mi chiedo se “Don” Sciortino per la prossima “spallata” all’attuale governo indosserà una tuta da metalmeccanico o resterà ancora in giacca e cravatta, essendo categoricamente escluso che egli possa pensare ormai di vestirsi almeno una tantum da prete…

  19. Lo so che in tanti diciamo e ripetiamo la frase che stò per dire
    (io stessi feci un articoletto, una ventina d’anni fà, sulla “discussione” -allora organo del cdu- e non potei che dirlo).

    Ebbene:

    ” POVERO IL BEATO GIACOMO ALBERIONE, SANTO SACERDOTE PIEMONTESE! SAREBBE OGGI CONTENTO DI QUEL CHE E’ DIVENTATA OGGI LA SUA FAMIGLIA CRISTIANA? ”

    Ma, come è noto, il Bene vincerà.
    Saluti a tutti.
    Persino ai più accesi paolini cattocomunisti ;)
    (ma, VI ASSICURO, ne ho conosciuto di meravigliosi. E poi basta da solo il Paolino Don Gabriele Amorth a rivalutare immensamente la Congregazione e gli altri ben nove “rami” della numerosa famiglia del Sacerdote di Fossano)

  20. Reginaldus scrive:

    8 (otto) anni per ‘ licenziare” don Stephan Kiesle dalla data di uscita di costui dalla prigione , dove aveva scontato tre (3 ) anni per reato di pedofilia- quindi pedofilo accertato e conclamato e iscritto nello speciale album dei pedofili dalla giustizia americana…-… sono testimonianza del “coraggio e della determinazione” del card. Ratzinger nell’esercizio delle sue mansioni???“ Ma questo Scicluna a chi la vuol dare da intendere??? Le date son date, i dati sono dati, e le chiacchere, anche se devote ( al Sig. Padrone… ) fanno solo pena…

  21. Marco N. scrive:

    E poi basta da solo il Paolino Don Gabriele Amorth a rivalutare immensamente la Congregazione e gli altri ben nove “rami” della numerosa famiglia del Sacerdote di Fossano)

    Cosimino, sei grande! Quoto in pieno.

  22. emiliano scrive:

    1Corinzi 4:9-10

    9 Poiché io stimo che Dio abbia messi in mostra noi, gli apostoli, ultimi fra tutti, come uomini condannati a morte; poiché siamo divenuti uno spettacolo al mondo, e agli angeli, e agli uomini. 10 Noi siamo pazzi a cagion di Cristo, ma voi siete savî in Cristo; noi siamo deboli, ma voi siete forti; voi siete gloriosi, ma noi siamo sprezzati.

    “Teatrale” nella tnm e all’amico Sal piacciono le aggiunte in quella traduzione tradotta falsamente. Saluti solo una piccola correzione.

  23. don Luciano Sanvito scrive:

    Le debolezze della Chiesa, qualunque siano, la obbligano a percorrere il suo cammino nella storia umana condivisa, evitando di camminare sopra, a un livello astratto e astruso. Il vero potere della Chiesa è sempre più quello della condivisione con la storia, e sempre meno un potere sulla storia umana. In questo senso, la Chiesa sta acquisendo il suo vero potere, e perdendo quello falso e illusorio che si stava creando seguendo il piacere, la grandezza e il potere solo umano.

  24. Marco N. scrive:

    La sintesi di Don Luciano Sanvito gronda verità e sangue.
    Pienamente condivisibile da tutti, credo. Sarebbe sciocco non condividerla.
    Solo un corollario: le spinte interne alla Chiesa a ” scrivere” sopra e non dentro la storia (Vds. la testarda ermeneutica della discontinuità conciliare, da parte di alcuni, forse molti, forse troppi) sono ancora palesi e disgreganti, ma noi confidiamo in Cristo!

  25. xagena scrive:

    @bo.mario, ciaoo…e ben tornati a tutti.
    Se Don Sciortino si presenta alle elezione io lo voto!!
    Nel sonno profondo del PD, ormai non ci rimane questo mitico prete come bandiera….!
    Se poi facciamo il tandem con Niki Vendola e ci date un paio d’ore a reti unificate in tv abbattiamo questo regime di ipocriti, dove tutti si proclama cattolici ma si comportano ….bhe come si comportano (non lo scrivo altrimenti Andrea mi banna).
    Intanto bella gente ci aspettano altri 1200 euro di aumenti,qualche centinaia di migliaia di nuovi disoccupati,le case dell’Aquila pagate come ville a Capri già cadono a pezzi e la ricostruzione si è fermata lì,meglio non andare a Napoli perchè nelle discariche si brucia di tutto per dimostrare che la monnezza è sparita e l’aria è avvelenata…….potrei continuare ma ci sono i festeggiamenti per Gheddafi da preparare!!! E’ ovvio che i nostri cattolicissimi governanti quando si tratta di un liberale illuminato come il mussulmano dittatore libico che regala Corani alle ragazzette reclutate per allietarlo, corrono ad inginocchiarsi nella tenda…
    Aspettiamo anche Putin….ma quello è un altro discorso:la Russia devastata da incendi e mafia è consacrata al cuore di Maria….
    ma si lapidate don Sciortino….è meglio lo scandalizzato Bondi , comunistissimo sindaco toscano, ovviamente divorziato , fulminato sulla via del Sacro Cuore
    …..e poi dicono che babbo natale non esiste….

  26. Marco N. scrive:

    @ xagena

    non ti sei accorta che “Don” Sciortino è da sempre alla parossistica ricerca della lapidazione mediale?
    Non può vivere ormai senza, per questo spara solo cazzate contro tutto e contro tutti, anche contro se stesso, se necessario!

  27. emiliano scrive:

    La chiesa è alla deriva,non sa più dove andare,dire e fare!
    Proprio come i scribi e i farisei del tempo di Cristo! Che Dio vi perdoni per il male commesso e occultato.

  28. P.Danilo scrive:

    Caro don Luciano, sono sostanzialmente d’accordo con Lei, tuttavia, a me sembra che al governo della Chiesa ci siano ancora troppi “deboli”. Una volta chi era “debole” veniva allontanato; ora ciò non è più possibile, in quanto non c’è nessun controllo, né al padre spirituale è permesso dire ad uno: tu non puoi diventare prete, oppure: tu non puoi diventare vescovo.

  29. Sal scrive:

    @ don Luciano Sanvito
    Interessante il suo punto di vista come espresso in Scrive:
    agosto
    25th, 2010 at 6:52 am
    . Sarebbe quasi auspicabile. Peccato che
    fino ad ora l’unico risultato ottenuto sia quello di aver dato modo
    di accomunare il nome di Cristo ad aggettivi quali – :
    “fanghiglia cristiana pornografica”.
    Lei ha ragione anche quando dice : “ la chiesa sta
    perdendo quel [potere] falso e illusorio che si stava creando
    seguendo il piacere la grandezza e il potere umano”
    ;

    non fa altro che confermare certe parole antiche: –
    ma se il sale
    perde il suo sapore, come sarà ristabilita la sua salinità?
    Non serve più a nulla se non a essere gettato fuori perché
    sia calpestato dagli uomini.”

    (Matteo 5.13) e può notare anche la conferma anche in
    un’altra espressione, anch’essa antica: –
    dalle tue parole sarai dichiarato giusto e dalle tue parole sarai
    condannato”

    (Matteo 12.36).

  30. emiliano scrive:

    Sempre per sal una piccola correzione:

    In Matteo 12:36 dice quanto segue:

    Matteo 12:36
    Or io vi dico che d’ogni parola oziosa che avranno detta, gli uomini renderan conto nel giorno del giudizio;

    sbaglio ho non è la scrittura da lei scritta per intero?
    Anche la TNM da una simile traduzione,quindi mi domando quale Bibbia usa oggi.

  31. emiliano scrive:

    Come al solito si cita ciò che si vuole,non è Matteo 12:36 ma Matteo 12:37. Caro sal non citi solo versetti che fanno comodo ma citi l’intero versetto e non mozzato come fa lei e i suoi amici.

  32. Sal scrive:

    @ emiliano,
    mi scusi se ho fatto, come lei dice un “piccolo” errore citando 12.36 invece che 12.37 mi ha preso in castagna, e chiedo venia, mi copro di sacco e cenere. Rispondendo alla sua domanda confermo che è sempre la stessa traduzione (NW) che ho in versione elettronica.

    Approfitto della sua pazienza per chiederle se può dare conferma di questi concetti che ho letto qua e là.
    Saluti

    “L’Anziano Bruce R. McConkie ha affermato: “Nessun altro popolo sulla terra tiene la Bibbia in così alta considerazione come [i mormoni]. . . . Tuttavia non crediamo . . . che la Bibbia contenga tutto ciò che è necessario per la salvezza”. Il presidente Gordon B. Hinckley scrisse nell’opuscolo What of the Mormons? (Che dire dei mormoni?) che tutte le diverse sette e chiese “sono una prova dell’inadeguatezza della Bibbia”.

    Scrittori mormoni esprimono profondi dubbi sull’attendibilità della Bibbia a motivo di presunte cancellazioni ed errori di traduzione. L’apostolo mormone James E. Talmage, nel suo libro A Study of the Articles of Faith (Studio degli Articoli di fede), esorta: “La Bibbia si legga dunque con riverenza e con devota attenzione, e il lettore cerchi sempre la luce dello Spirito per poter discernere tra la verità e gli errori degli uomini”. Orson Pratt, uno dei primi apostoli mormoni, andò oltre e chiese: “Chi può dire che anche un solo versetto dell’intera Bibbia sia sfuggito alla corruzione?” “

  33. emiliano scrive:

    Sal se li ha letti qua e la sono veri. Del resto la bibbia che lei usa è frutto di traduzione falsa,non si offenda se degli uomini ispirati da Dio le dicono la verità come Dio la rivela ai giorni nostri per mezzo del profeta vivente o gli apostoli ho i membri del quorum dei settanta,ma come al solito lei crede solo alle fandonie del suo cd che non esistono rivelazioni ulteriori ma solo nuovi intendimenti che vengono dati per mezzo del canale fedele discreto che è il corpo direttivo. Saluti

  34. leggo di un certo vecchio politicante (nel PCI da oltre trent’anni) che viene indicato da un utente come la unica speranza -curiosa l’idea del ticket con sciortinelli- per l’italia.
    Verrebbe da dire che se davvero queste sono le “nuove leve” c’è da essere molto pessimisti.

    PS: qui trovate una foto molto indicativa del vecchio terlizzese http://cosimino.myblog.it/archive/2010/08/13/temp-fc8f1ad773837fde658af3d02999b014.html

  35. Marco N. scrive:

    Cosimino, il “vecchio terlizzese” ormai ha svenduto tutte le sue carabattole filocomuniste e viaggia in barca axtralarge in quel di Capalbio.
    Non condivido dunque la tua condanna delle sue origini, anche se fa un po’ senso pensare che ancora oggi qualcuno vorrebbe definirlo “l’Obama di Terlizzi”.
    Condivido invece moltissimo il tuo accenno alle simpatie ” sciortinesche” che egli riscuote, sebbene mi vada sempre più convincendo che le ” simpatie sciortinesche” sia sempre piu narcisistiche.
    Te lo immagini il direttore di un settimanale cattolico candidato nel Nuovo Ulivo?

  36. Marco, ti pare che , DA PUGLIESE, attacco le origini terlizzesi di una persona?
    La “critica” riguardava tutto tranne il suo borgo natio…

    No. Non me lo immagino un direttore di un settimanale cattolico alla guida del centrosinistra.
    Tuttavia oramai non mi meraviglerei.
    Anzi (rincaro la dose): il Paese pullula di giornali DIOCESANI (sic) diretti da similsciortini.
    Anzi: alcuni son persino peggiori.
    Fidati: ho vissuto una grossa e nota diocesi del nordest(dove moltissimi Presbiteri proliferano -nel senzo letterale del termine- e se non proliferano è perchè hanno “gusti” inconciliabili con la procreazione come Dio comanda)e conosco questi bollettini di partito…

  37. Marco N. scrive:

    conosco questi bollettini di partito…

    Li conosciamo anche qui nel profondo sud ahimè.
    Ma ormai basta per tutte il bollettone di pseudopartito firmato dall’ineffabile sciortinus.

    Quanto al resto non mi permettevo di sindacare nè il paese pugliese nè le origini pugliesi di qualcuno, ma piuttosto la sua”evoluzione”.

    Cambiando discorso, che ne pensi di Enzo Bianchi?

  38. Di bianchi penso (bip) ed anche (censored). Inoltre è un (biiip bip bip). In definitiva: (CENSORED)

    Scherzi a parte: che vuoi che ti dica? Che fra mille diocesi d’italia sai quale (sotto il Precedente Pastore: precisazione importante)ha accolto questa bizzarra congrega?

    La mia!!!!

    Non ci crederai ma è così.

    E con questo ti lascio ed auguro a te(ed a tutti) una serena notte.

    cosimino.

  39. Sal scrive:

    @ emiliano,

    lei mi fa torto. Perdoni se ritorno sull’argomento. Lei sa meglio di me che nel mondo ci sono moltissimi modi per far viaggiare le informazioni. Una volta c’erano solo i libri, voluminosi e polverosi ed era difficile e faticoso leggerli tutti. Oggi basta saper digitare e la ricerca è facilitata perché è l’elettronica che legge per me più velocemente di quanto non possa fare io.

    Ciò che io sostengo e che ho sempre sostenuto, è che ciascuno deve usare il proprio dono, la propria testa, la propria coscienza, la propria sensibilità, la propria curiosità, la propria devozione se ce l’ha. Dopo accurata ricerca e analisi che non finirà mai, deve agire nella propria vita secondo quanto ha metabolizzato, o digerito. (2Corinti 9.7: – “ Ciascuno faccia come ha stabilito nel suo cuore”).

    Qualcuno mi ha definito “ruminante” non sapendo che la cosa che mi ha fatto felice perchè ruminare significa 1. far tornare il cibo dal rumine alla bocca per una nuova masticazione (detto di certi animali) 2. [in senso figurato] meditare a lungo, agitare nella mente. A Conferma che non si finisce mai di imparare da qualunque fonte giunga l’informazione non importa, l’essenziale è sapere se quella informazione è vera o falsa, se utile o dannosa se profittevole o inefficace, ragionevole o non credibile. Questo significa il ruminare. Saper valutare con la propria testa, essendo pienamente convinto.(Romani 4.21) Dopo chi giudica è Altri.

    Personalmente ritengo che non si finisce mai di imparare perchè tutto si muove ed è in cammino, in evoluzione per cui tutti abbiamo l’opportunità di aggiungere cose nuove a cose vecchie (Isaia 42.9) accrescendo in conoscenza e abilità, ma l’importante è “non mettere le passioni davanti ai principi perchè anche se vinci perdi”.

    Concludo, non se la prenda se le dicono cose che non le piacciono, la pace ritorna sempre indietro se a chi l’hai inviata non è meritevole. (Matteo 10.11) e ricordi che l’obiettivo è semplice e facile, si riepiloga in : “non avere fede nella fede di altri” , ma avere una fede propria con fondamento sulla roccia e ragionata con la mente di cristo.(1Corinti 2.16) usando il proprio talento.
    Saluti

    p.s. Come fa a sapere se quegli uomini sono ispirati da Dio ?

    Noti come Dio parla agli uomini :

    (Numeri 12.26) “ Udite le mie parole, suvvia. Se ci fosse un vostro profeta per Jehovah, mi farei conoscere a lui in una visione. Gli parlerei in un sogno” (a lui non ad altri per lui)

    (Genesi 31.10) “ alzai gli occhi e vidi in sogno “

    Giobbe 33.14-17 ) “ Poiché Dio parla una volta, E due volte — quantunque uno non vi badi — In un sogno, una visione della notte, Quando profondo sonno cade sugli uomini, Durante il sonnecchiare sul letto. Allora egli scopre l’orecchio degli uomini, E sull’esortazione [rivolta] a loro mette il suo sigillo,”

    (Daniele 4.5) – “Vidi un sogno, ed esso mi intimoriva. E immagini mentali sul mio letto e visioni della mia testa mi spaventavano “

    (Matteo 1.20) “ ecco, l’angelo di Jehovah gli apparve in sogno, dicendo: “Giuseppe, figlio di Davide,”

    (Atti 2.17-21) ‘“E negli ultimi giorni”, dice Dio, “verserò del mio spirito su ogni sorta di carne, e i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno e i vostri giovani vedranno visioni e i vostri vecchi sogneranno sogni… E chiunque invocherà il nome di Jehovah sarà salvato”’.

    Saluti

  40. emiliano scrive:

    Caro Sal evidente che lei non conosce i mormoni,quindi non può sapere se il profeta parla con Dio! Le assicuro che il Profeta Monson Thomas è uomo ispirato da Dio. Visto che è internet che cerca per lei be guardi su youtube alcune cose sui mormoni e si renderà conto di quanto ha letto fino ad ora saluti cordiali. Se ha sempre la mia e-mail possiamo parlarne quando vuole

  41. Propongo ai due ai due appartenenti a due note sette sedicenti cristiane
    di SCAMBIARSI il numero di telefono
    (o la mail)
    e discutere FRA LORO:

    a noi interessano ben poco le vostre dispute.

    grazie.

  42. emiliano scrive:

    Caro cosimo a me non interessa la sua presenza sul blog,e lei sarebbe un cristiano,il suo atteggiamento non lo dimostra,e prima di dire setta guardi la sua chiesa che va ha rotoli!

  43. Propongo ai due petulanti appartenenti a due note sette sedicenti cristiane
    di SCAMBIARSI il numero di telefono
    (o la mail)
    e discutere FRA LORO:

    a noi interessano ben poco le vostre noiose dispute.

    http://piangerestedigioia.splinder.com/post/23200968/messaggio-del-25-agosto-2010

    grazie.

  44. Sal scrive:

    @ Cosimo de Matteis
    spiacente di averla importunata e mi spiace che le nostre chiacchiere non trovino in lei un orecchio attento poiché c’è sempre da imparare proprio quando e dove meno te lo aspetti.
    Senza presunzione, so bene che lei ha già un bagaglio completo di spiritualità e maniera, e non era mia intenzione infastidirla ne immaginavo che potessi suscitare tanto disagio alla sua nobile persona.

    Se lo ritiene opportuno, mi permetto suggerire di saltare completamente i commenti di coloro non appartenenti alla sua corrente spirituale così si risparmierà un mucchio di insulsaggini; sciocchi e logorroici interventi. Sono certo che qui sul blog troverà numerosi altri interlocutori alla sua altezza e trovare con loro maggior piacere.

    Mi permetto notare che lei dice “a noi interessano ben poco le vostre dispute” e mi colpisce quel “noi”. Mi chiedevo a chi si riferisce quando dice “noi”; e poiché lei frequenta i Sacri Palazzi, mi viene da chiederle se anche lei fa parte di quella “Legione” che si rifugiò nei porci per poi suicidarsi a cui Gesù chiese il nome. (Marco 5.9)

  45. emiliano scrive:

    Per una volta concordo in pieno e sottoscrivo quello che a scritto Sal nei confronti di Cosimo,mi ai tolto,le parole di bocca! Grazie Sal

  46. emiliano scrive:

    Cosimo,piangere di cosa? Dei peccati della sua chiesa,meglio di uomini di chiesa dicasi e cristiani cattolici? Ma per favore Siete guide ceche come al tempo di Nostro Signore. Scusi ma lei per quello che dice sal sul suo conto di cristiano non a ne anche la punta dell’unghia,rispettosamente Emiliano

  47. Sal scrive:

    @ emiliano
    mi ha colpito la sua affermazione che riporto come espressa in emiliano Scrive: agosto 29th, 2010 at 8:29 pm : – “ Del resto la bibbia che lei usa è frutto di traduzione falsa,… “

    Poiché tendo a prenderla seriamente, mi permetto chiederle, se potesse essere più preciso, dove e perchè sarebbe falsa, come in quali versetti ? Potrebbe gentilmente dettagliami un po’ meglio la questione che per me è di grande interesse ?

    La ringrazio sin d’ora per lo sforze che le chiedo.
    Cordialmente.

  48. adrealina scrive:

    Blablablablabla! Quanto tempo perso! Non siete nessuno.

  49. Americo scrive:

    Oggi é pedoifilia, ieri erano “le lascivie dei preti e dei frati” che il famoso Tommaso Guardati “nobele” di Salerno ossia Masuccio Salernitano racconta nel Novellino(1476) in cincuanta novelle ai membri della corte aragonese di Napoli, opera dedicata particolarmente a Ippolita Sforza de Visconti duchessa di Calabria che fu educata dal famosissimo umanista Constantino Lascaris in greco, latino e belle lettere.