Exorcismus

Per un paio di giorni, sulla scena mediatica – Tv, carta stampata e Internet – è tornato alla ribalta il diavolo. O meglio un presunto «esorcismo» che sarebbe stato compiuto da Papa Francesco, su un giovane sofferente e a quanto pare «disturbato» da presenze demoniache. Le immagini della brevissima preghiera che Bergoglio ha fatto tenendo entrambe le mani sul capo di questa persona e la reazione del giovane, hanno fatto il giro del mondo. Padre Federico Lombardi, portavoce vaticano, ha precisato che il Papa non aveva intenzione di fare alcun esorcismo ma solo di pregare per una persona sofferente. Esorcismo si, esorcismo no, esorcismo forse. O meglio, «giallo» sull’esorcismo del Papa.

Poco più di un anno fa era accaduta la stessa cosa con Benedetto XVI, anche se in quel caso non c’erano immagini. Padre Gabriele Amorth, decano degli esorcisti italiani e non nuovo a interviste shock sul suo rapporto conflittuale con il principe delle tenebre, aveva concesso una lunga intervista trasformata in libro dal vaticanista Paolo Rodari e raccontava di un episodio accaduto nel maggio 2009 in piazza San Pietro, quando due indemoniati avevano cominciato a dimenarsi e a dare in escandescenze mentre Papa Ratzinger si avvicinava. Benedetto XVI, in lontananza, su era limitato a tracciare un segno di croce, una benedizione a distanza, che però era bastata per far infuriare i due soggetti. Anche un anno fa, dopo che il settimanale «Panorama» aveva parlato di «esorcismo del Papa», padre Lombardi aveva ridimensionato e smentito: «Si tratta di un racconto senza fondamento. Non si può dire che il Papa abbia effettuato un esorcismo perché non era stato informato» della presenza dei due uomini.

Che cosa è dunque accaduto con Francesco? Perché l’episodio è stato ridimensionato, spiegando che il Papa non aveva alcuna intenzione di fare un esorcismo? Se un tempo la più grande vittoria di satana era quella di far credere che non esiste, oggi si può dire che la sua più grande vittoria sia quella di far credere che esiste solo in queste manifestazioni eccezionali e spettacolari: negli indemoniati, nelle messe nere, nelle sette sataniche talvolta tristemente famose perché balzate al disonore della cronaca. Guardare queste manifestazioni comodamente seduti davanti alla TV, dà l’idea che il diavolo sia solo lì e dunque la sua azione non ci riguardi mai da vicino.

L’esorcismo è un rito da non sottovalutare. Le testimonianze di chi ha avuto in qualche modo a che fare con le possessioni diaboliche sono raccapriccianti. L’esorcismo non può essere reso noto, né tantomeno può svolgersi in presenza di telecamere o registratori. La Chiesa fugge o dovrebbe fuggire da ogni sensazionalismo al riguardo, non perché ritenga questi fenomeni un retaggio medioevale politicamente scorretto, ma proprio perché conosce serietà e gravità della materia trattata. Senza contare la privacy a cui ha diritto chi ne è vittima. È più che comprensibile dunque che venga ribadito che il Papa non aveva intenzione di compiere un esorcismo (non conosceva il caso, era la prima volta che si trovava di fronte quella persona, si è trattato di un passaggio durato pochi secondi), anche se una preghiera o una benedizione del vescovo di Roma può avere conseguenze oggettive che vanno al di là dell’intenzione.

L’altra faccia del sensazionalismo, l’esito non voluto, è la ridicolizzazione. Ma il Papa che ha citato spesso il diavolo nelle sue prediche, come ogni sincero credente, sa bene che con il maligno e con le sue manifestazioni non si scherza.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • email
  • Print
Pubblicato il da Andrea Tornielli Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

294 risposte a Exorcismus

  1. Mimma scrive:

    @Andrea Tornielli
    Buongiorno Andrea, desidero sottoporle quanto dice Padre Amorth in proposito…
    Il Sangue Prezioso di Cristo ci liberi da ogni male e la Vergine Madre ci ponga al riparo del suo manto verginale.

    http://91.211.156.213/mp4/2013/05/13ec7ba4ad0-5_0.mp4

    • Massimo Conti scrive:

      Grazie tante per aver messo il link del video di commento di Padre Amorth, che NON avevo trovato. Come sempre da lui sante parole!

      Ma questi commentatori del Vaticano in merito agli esorcismi farebbero bene a stare un pò zitti! NON sia mai che il Papa faccia un esorcismo od una preghiera di liberazione. Intervengono subito per dire che non sia mai, quasi si trattasse di qualcosa fuori dal cristianesimo.

      Per carità! Gesù NON ha mai liberato dal demonio! Non hai mai guarito dalle malattie e NON ha mai dato tali poteri e mandato di fare altrettanto ai suoi
      apostoli e discepoli. Figuriamoci!

      (Matteo 10:1)
      “[1] Chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d’infermità. … [8]Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. ”

      Ma poi in pubblico, davanti alle telecamere…
      “La Chiesa fugge o dovrebbe fuggire da ogni sensazionalismo al riguardo”. Sensazionalismo?

      Qui bisogna informare Gesù che ha sbagliato, che NON doveva farlo in pubblico. L’esorcismo NON è mica una preghiera pubblica, non è mica un sacramentale della Chiesa, è una preghiera privata, da fare in privato, dopo che l’ossesso ha firmato per la privacy!

      Ma per favore! Questi discorsi sono abominevoli!
      Seguo don Amorth da 20 anni, ho letto tutti i suoi libri e l’ho visto un paio di volte dal vivo a Messe di guarigione e liberazione. Ho viso esorcismi dal vivo.
      Oggi c’è carenza di esorcisti ed estremo bisogno. Per primi Preti e Vescovi che NON hanno esperienza di esorcismo – poichè in seminario non hanno avuto modo di studiarne e farne – e che quindi molti non ci credono, dovrebbero per primi farne esperienza. Maestro dove abiti? Gesù dice: vieni e vedi! La gente dovrebbe proprio vedere il Male in persona, così si rende conto. Parola di chi ha esperienza:
      http://www.vaderetro.tv2000.it/puntate/nelle-stanze-segrete-di-padre-amorth/

      Pace e Bene

  2. Teseo scrive:

    Mi sembra che ci sia il solito perbenismo fariseo da parte dei media legati alla Chiesa, soprattutto da parte di padre Lombardi. Che problema c’è se Francesco ha fatto un breve rito di esorcismo? Fa parte della cultura cristiana da secoli. Ma forse oggi non sta bene…

  3. fab scrive:

    non aveva intenzione di fare alcun esorcismo ma solo di pregare per una persona sofferente.

    Pochi giornalisti hanno fatto notare come la frase della sala stampa sembra un piccolo capolavoro di ambiguità, in cui i curiali sono maestri.

    un esorcismo non è forse anche una preghiera per una persona sofferente?
    se si interpreta esorcismo come sinonimo di Grande Escorcismo, è evidente che il Papa non abbia fatto alcun esorcismo. Ma gli esorcismi non sono solo quelli, è il catechismo stesso a spiegarlo. Le preghiere di liberazione possono essere fatte da qualunque battezzato. Anche il Padre Nostro contiene un esorcismo: libera nos a malo, liberaci dal maligno.

  4. miki scrive:

    Il Papa ha fatto una preghiera di Liberazione. che può valere come un esorcismo. L’ha detto Padre Amorth in una sua ultime intervista.

    • italicus scrive:

      non sarebbe il caso di ridimensionare un pò la figura spettacolare di quell’esorcista da libreria che ama farsi mettere in copertina con inquadrature inquietanti e spettrali? non sarebbe meglio che si tacesse un pò e si pregasse di più? il maligno esiste, eccome, ma eccessiva pubblicità ridicolizza più che combattere seriamente. suggerisco di leggere le “lettere di berlicche” ancora attualissime e illuminanti… tanti rimarrebbero sorpresi…

    • italicus scrive:

      non sarebbe il caso di finirla di dare il monopolio di tutto ciò che riguarda il demonio a padre amorth? non abbiamo il vangelo per riferimento, oppure andiamo in cerca di personaggi costruiti e osannati dai mass media o presentati dalle case editrici con fantasmagoriche copertine tipo horror? perchè mai dovremmo avallare tutto ciò che riguarda l’esorcismo con le interviste a padre amorth?

  5. macv scrive:

    Gli Ortodossi pregano il Padre nostro ancora così “liberaci dal Maligno” dove il Maligno non è il concetto astratto del ” male”, ma una persona concreta il Diavolo.
    Nei Vangeli Gesù ha compiuto tantissimi esorcismi.
    Ma oggi ai bambini nel Cathechismo ( ai miei figli) è stato insegnato che il “male” è solo una mancanza di bene, quindi in ultima analisi il male non esiste, il Diavolo poi è stato derubricato sotto la categoria “Miti e Leggende” di cui è piena la Bibbia come gli Angeli, il Diluviio universale ecc.
    Stesso orizzonte teologico del “siamo tutti salvati” “tutte le religioni sono buone” ecc. .
    Il Maligno per la moderna teologia è un Mito e come tale non esiste, e se non esiste il Maligno l’esorcismo è solo un rito supestizioso, appartenente ad una umanità ancora allo stadio “magico” pre-scientifico e pre-illuminista.
    Il “Progresso” i LUMI e la scienza non possono ammettere il Diavolo e tanto meno gli indemoniati , che sono semplicemente degli sterici o dei casi di disturbo mentale. Dunque il Papa non ha fatto alcun esorcismo, via non scherziamo !!!, siamo tutti uomini colti, illuminati e scientifici, come Padre Lombardi….

    • Luis scrive:

      @macv

      “Ma oggi ai bambini nel Cathechismo ( ai miei figli) è stato insegnato che il “male” è solo una mancanza di bene, quindi in ultima analisi il male non esiste”

      Mi perdoni se intervengo, ma i catechisti dei suoi figli non hanno mica tanto torto. Se il male, in quanto tale, esistesse, sarebbe stato creato anch’esso da Dio e ciò è impossibile. E’ stato l’angelo ribelle che, pur appartenendo al bene, perché creato da Dio, ha voluto scostarsi da tale bene.

      Per il resto sono d’accordo con le sue parole.

    • Massimo Conti scrive:

      Anche nel Catechismo della Chiesa Cattolica (CCC) viene ribatito che il Male (lettera maiuscola) non è un’astrazione; indica invece una persona: Satana, il Maligno.

      (Dal CCC)

      VII. Ma liberaci dal Male

      2850 L’ultima domanda al Padre nostro si trova anche nella preghiera di Gesù: “Non chiedo che Tu li tolga dal mondo, ma che li custodisca dal Maligno” ( Gv 17,15 ). Riguarda ognuno di noi personalmente; però siamo sempre “noi” a pregare, in comunione con tutta la Chiesa e per la liberazione dell’intera famiglia umana. La Preghiera del Signore ci apre continumente alle dimensioni dell’Economia della salvezza. La nostra interdipendenza nel dramma del peccato e della morte diventa solidarietà nel Corpo di Cristo, nella “comunione dei santi” [Cf Giovanni Paolo II, Esort. ap. Reconciliatio et paenitentia, 16].

      2851 In questa richiesta, il Male non è un’astrazione; indica invece una persona: Satana, il Maligno, l’angelo che si oppone a Dio. Il “diavolo” [dia-bolos", colui che "si getta di traverso"] è colui che “vuole ostacolare” il Disegno di Dio e la sua “opera di salvezza” compiuta in Cristo.

  6. macv scrive:

    L’imbarazzo con cui il povero Boffo,(evidentemente redarguito da qualcuno il “alto loco”) , ha chiesto scusa è veramente comica.. VADE RETRO si intitola la trasmissione di TV2000, m a a dover “andare indietro” è stato proprio il povero Boffo ! ;-)

  7. Ilsanta scrive:

    Ancora una volta si alimentano le superstizioni a danno di persone deboli.
    Se vi piace così …

    • Luis scrive:

      Ancora una volta tanta supponenza a danno delle persone.
      Se le piace così…

      • Ilsanta scrive:

        @Luis

        Basta che poi non si arrabbi se la paragono a coloro che credono nel malocchio e nelle fatture.

        • Luis scrive:

          @Il Santa

          Non mi arrabbio, ma sarebbe una cosa stupida: non credo né al malocchi e né alle fatture

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Il fatto che non ci creda non classifica la cosa come stupida visto che i presupposti sono i medesimi.

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Questo è solo quello che crede lei. In realtà la cosa resta stupida proprio perché i presupposti non sono i medesimi.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Interessante come coloro che credono nelle superstizioni siano convinti che i presupposti corretti siano solo i loro …

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Ma non capisce? Io non credo alla superstizione.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Ho capito, ma allora lei crede anche alle fatture malocchio e via dicendo?

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Le ho già detto che non credo né a fatture e tanto meno a malocchi. Vede, sono cristiano, quindi ritengo tutte queste cose come una spazzatura.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Quindi lei non crede alla superstizione … ma crede nelle possessioni che non hanno mai mostrato alcun fondamento medico o scientifico, non più di quanto non lo dimostrino i vari maghi e magonzi che girano.
            Ovviamente lei si sente diverso da quelli che vanno dai maghi, lei semmai andrebbe dall’esorcista …
            Purtroppo però chi guarda la cosa dal di fuori non può che sorridere rilevando che in realtà fra esorcismi e riti magici vari non c’è proprio nessuna differenza, in entrambi i casi qualcuno o qualcosa da fuori influisce sulla vita di qualcun altro, e questo cos’è se non superstizione?

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Quindi lei crede solo a ciò che può essere sondato dalla scienza umana. Pensa che tale scienza sia in grado di svelare e convalidare ogni aspetto della realtà che ci circonda.
            Io, invece, non credo che sia così, esiste ben altro oltre a ciò che possiamo provare con la scienza sperimentale.
            Tra l’altro il principio stesso di poter considerare esistente solo ciò che è provabile sperimentalmente è di per se fallace in quanto, a sua volta, non è provabile sperimentalmente.

            Diversamente dal mago, che è totalmente autoreferenziale, i cristiani hanno Cristo che è veramente morto e risorto svelandoci la Verità, la vita dopo la morte. Una realtà insondabile dai semplici mezzi scientifici umani.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Prima di tutto io non ho bisogno di credere a ciò che la scienza dimostra, ne prendo semplicemente atto.
            Secondo, io non credo ne ho mai detto che la scienza oggi comprende tutto (per il futuro non sò), ma c’è una bella differenza fra dire “non sò” e il dire che certe malattie mentali sono frutto di possessione solo perchè non riesco a darne (ammesso che sia così) una motivazione medica.
            Sul fatto poi che i maghi siano autorefernziali la blocco subito, molti di questi si dicono in contatto con entità superiori, o con i defunti per cui la differenza non c’è proprio.
            Credo che un bel esame di coscienza, ma soprattutto un bel esame psichiatrico potrebbero risolvere molto meglio certe situazioni che di sovranaturale hanno solo l’arretratezza.

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Si, lei prende solo atto di ciò che la scienza dimostra, però non crede all’esistenza delle cose che non riesce a dimostrare. Quindi non fa altro che credere nell’indimostrabile.
            Chi è libero dal dogma scientista può benissimo superare i “non so” e non escludere alcuna circostanza, una volta eliminata ogni prova scientifica.

            Quanto ai maghi, mi sembra assurdo paragonare entità superiori o defunti alla figura storica di Cristo, quindi ritengo più che autoreferenziale ogni manifestazione dell’occulto.

    • Teseo scrive:

      la verità è che per lei il cristianesimo è una superstizione; e quello in cui lei crede NON è il cristianesimo.

      • Ilsanta scrive:

        @Teseo

        Per quale motivo la sua non è una superstizione mentre quella di un mago che toglie fatture si?
        Dove starebbe la differenza oggettiva?

        • Luis scrive:

          @Il Santa

          “Dove starebbe la differenza oggettiva?”

          In Cristo, caro Il Santa… in Cristo.
          Noi sappiamo per certo che la superstizione e la magia ingannano l’uomo, il mago no.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Ma quella delle possessioni cos’è se no nsuperstizione? E come può separare il mago dalla magia che compie?

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            No, non è superstizione, perché mentre la magia non ha alcun contatto con la realtà, noi cristiani sappiamo, per merito di Cristo, che non esiste solo una realtà sensibile.

          • Ilsanta scrive:

            @Luis

            Perchè la magia non avrebbe alcun contatto con la realtà? Solo perchè lei ritiene che Gesù sia veramente esistito? E poi se lei stesso ammette che non esiste solo la realtà visibile perchè negare la stessa possibilità ad altri?
            Non credo abbiate il monopolio dell’invisibile ….

          • Luis scrive:

            @Il Santa

            Ma perché questa realtà invisibile ci è stata mostrata davvero da Cristo e non corrisponde alle invenzioni di maghi e fattucchiere.

  8. Annarita scrive:

    Immagino le ghigna del maligno, che non dorme mai e si gode a vedere tutto questo imbarazzo per le cose sante. Esorcismo o non esorcismo, questo è il dilemma. Se poi il Papa non aveva nessuna intenzione, figuriamoci che danno al maligno, che già è difficile da scacciare quando l’intenzione si ha. Ma in conclusione, questo ragazzo come sta?

  9. Marino scrive:

    San Filippo Neri raccomandava che del maligno è bene sapere che esiste e opera. Fine. Ogni altro ragionamento, discussione, riflessione sul maligno è inutile e potenzialmente peccaminosa!
    Prendiamo atto che il Male esiste e basta. Per dirla alla Dante “non ragioniam di lor ma guarda e passa”.
    Non perdiamoci in riflessioni sul maligno.

  10. Cherubino scrive:

    Mi sembra che abbia ragione chi ha parlato di preghiera di liberazione come cosa distinta dall’esorcisma (maggiore come dice qualcun altro).

    Così credo che correttamente Lombardi dica che non è stato un esorcisma, senza negare che il papa sia intervenuto contro i disturbi del Maligno verso quella persona.
    La sostanza della distinzione è che nella preghiera di liberazione si chiede a Dio un dono, una grazia per la persona per cui si prega. Nell’esorcisma maggiore l’esorcista intima direttamente al diavolo di allontanarsi dalla persona, ordinandolo nel nome dell’autorità che Gesù ha dato alla Chiesa, quindi con l’autorità di Cristo stesso.

    Questo è il motivo per cui si raccomanda sempre, in caso di preghiera di liberazione, di non interloquire con il demone, di non fargli domande e non dargli ordini. Evidentemente il papa ha invocato la grazia di Dio su quell’uomo, non perchè non avesse l’autorità di fare un vero esorcisma, ma perchè non era il contesto giusto, ma nello stesso tempo non voleva passare oltre ignorando la domanda di aiuto che gli veniva rivolta.
    Mi sembra dunque che l’azione del papa e la precisazione di Lombardi, sia un eccellente esempio di carità guidata dalla Sapienza, la quale valuta sempre il bene del caso specifico.

    • Massimo Conti scrive:

      Cherubino hai parlato bene.
      Tuttavia il Papa ha il potere (ed il dovere) di fare l’esorcismo.
      Nulla vieta che dopo aver imposto le mani sul capo di quel messicano, abbia intimato al demonio di andarsene nel nome di Gesù Cristo! Basta una frase, come nel Vangelo od anche alcuni episodi della vita di Padre Pio (“vattene”).

      NON ci sta che i vaticanisti commentino questo fatto per riprenderlo!
      Ogni commendo è deleterio!

      Francesco ha fatto quello che avrebbe fatto Gesù: ha imposto le mani e pregato un attimo, vista la situazione.

      Che motivo c’è di commentare?

      Pace e Bene.

      • Cherubino scrive:

        or a vogliamo togliere ai vaticanisti il lavoro ? E poi perché dobbiamo sempre dubitare di Lombardi che parla a nome del papa?

  11. Simone 2 scrive:

    Non vorrei esser polemico, ma trovo un po’ infantile e molto comodo considerare il diavolo come unico responsabile di tutto il male presente nel mondo.
    Sbaglierò, ma io sono convinto che responsabile del male è unicamente e soltanto l’uomo, che non avendo istinti non è codificato nella sua vita come lo sono gli animali e quindi non è costretto a dare risposte rigide agli stimoli e può scegliere se agire in un senso o nell’altro.
    Incrociando una bella donna la si può fare oggetto di un complimento o di parole volgari e infine la si può anche aggredire per farle violenza.
    Va bene essere fantasiosi, ma è difficile far credere sia il diavolo a scegliere tra le possibilità esposte e poi sia sempre lui a convincere l’uomo ad agire di conseguenza.

    • Teseo scrive:

      Mi sembrano ragionamenti semplicistici. NOI siamo responsabili del male che facciamo perché cediamo al diavolo. Tutto qui.

    • francesco scrive:

      Satana è l’origine e la causa di ogni male, lo dice la Chiesa fin dall’inizio. Per questo Gesù è venuto al mondo, non per l’amore o la pace tra i popoli, ma per distruggere le opere di Satana! L’amore ecc sono un risultato della distruzione delle opere di Satana.

      • Simone 2 scrive:

        Accidenti!
        E allora sì che stiamo freschi.

        • peccatore scrive:

          L’amore è il modo di essere di Dio. Con o senza peccato dell’uomo. Il modo di essere di Dio sconfigge Satana. Il risultato di Satana è di far credere di poter sconfiggere Dio e di poter usare l’amore persino contro Dio!

  12. peccatore scrive:

    Papa Francesco sta dicendo esplicitamente che il diavolo (proprio quello di cui parla il Catechismo) c’è davvero. Ci crediamo anche noi?
    Se si facesse un referendum, a scrutinio segreto, tra i cattolici -più o meno praticanti- non sarei così sicuro che passerebbe il sì. Probabilmente vincerebbe il “forse” oppure il “sì, ma nel senso che…”.
    Di fatto l’incapacità di mettere a tema l’argomento senza sconfinare nella rimozione o nella spettacolarizzazione è abbastanza evidente.
    Comunque l’esorcismo e la preghiera di liberazione ci sono e si fanno: stupisce constatare che molti se ne stupiscano. Il diavolo è una creatura che ha rifiutato Dio: Dio non ha creato ne’ il male, ne’ il diavolo, ma il rifiuto di Dio ha innescato il suo farsi “principe di questo mondo”, falsario e omicida, già sconfitto definitivamente da Cristo, ma ancora presente, seducente e tentatore, in questa fase storica in cui addirittura molti lo “scelgono” e si fanno possedere volontariamente.
    I “posseduti” in senso tecnico non sono nel pieno possesso delle proprie facoltà, perciò in un certo senso incolpevoli, per quanto disturbati e sofferenti.
    Invece chi vende la propria anima al diavolo, lo fa “convinto dell’affare” (anche se il diavolo ala fine ti frega sempre, essendo un “pessimo pagatore”).
    Infatti il diavolo tende insidie non solo attraverso i “poco di buono” che attraversano la storia, pieni di difetti e soccorsi dalla misericordia di Dio (se si pentono e lo chiedono), ma soprattutto tramite degli affascinanti personaggi “positivi” (ssecondo il mondo) con tanto autocontrollo da servire il loro principe nei modi più raffinati e apprezzato dalle masse.
    Perciò serve tanto discernimento, un cuore vigilante e l’umiltà di chi sa di essere pieno di peccati e bisognoso del perdono di Dio. I “perfetti” non sono i “santi”.

  13. Giorgio GB scrive:

    Anche se Padre Lombardi dice che non era un esorcismo, qual è il problema ? Il Papa per un credente è il Vicario di Cristo, potrebbe aver pronunciato direttamente la formula ‘Io ti esorcizzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” e liberare la persona già pochissimi secondi: negli Atti degli Apostoli o nelle biografie di vari Santi, questo è spesso successo. Dopotutto il diavolo di fronte al Pontefice è sempre stato in grossissima difficoltà.
    Poi se a qualcuno ciò crea problemi e pone delle domande per una fede tiepida…Chi se ne importa!

  14. peccatore scrive:

    Non è necessario essere cristiani per fare il bene!
    E infatti ciò che appare bene o che sostanzialmente è bene lo può fare chiunque.
    Dunque lo specifico del cristiano, che è adorare quel Dio che ha conosciuto per mezzo di Gesù Cristo e da quella fede riuscire ad amare la vita, il creato, il prossimo e persino il nemico( e sapendo offrire -in unione al sacrificio eucaristico- anche le proprie sofferenze) non è essenzialmente il “fare il bene”, anche se dal “fare il bene IN NOME DI CRISTO” (e non semplicemente a nome nostro) saremo riconosciuti cristiani, avendo amato COME LUI ha amato noi, avendo nel cuore la gioia, perchè la nostra gioia sia piena, riusciamo a portare frutto e il nostro frutto “rimanga” (perchè molti altri frutti sono destinati a marcire molto presto…).
    Il diavolo c’entra: perchè anche lui fa il bene, se serve per distogliere da Dio…
    E quante cose buone si fanno “in coscienza”, ma contro Dio. Ne è pieno l’umanesimo.

  15. peccatore scrive:

    Ecco perchè il “volontariato” -in parrocchia come nella società civile- pur prezioso e benemerito, può benissimo “convivere” con vite che non hanno fede o ce l’hanno così “mondanizzata” da non sapere che cosa farsene dei sacramenti e dell’adorazione di Dio, avendola ormai tradotta (e ridotta) a “valori”, “ideali” e “concretezza”.
    In effetti Marta non aveva meno fede di Maria, ma Maria aveva fede anche quiando Marta la metteva dopo il proprio “darsi da fare”, quasi che stare con il signore fosse una perdita di tempo! E quanta ipocrisia c’è in tanti “benpensanti”: persino Giuda criticava lo spreco di nardo profumato versato per profumare Gesù e non venduto per “aiutare i poveri”. Così alla fine ha venduto persino Gesù…

    • Cherubino scrive:

      questo discorso finisce per diventare ideologia.
      Dato che noi non sappiamo quanto il bene che gli altri fanno venga da Dio o no, e non bastano certo l’etichetta esteriore o le dichiarazioni verbali per saperlo, non possiamo che limitarci ad apprezzare il bene da chiunque venga e qualsiasi sia la sua veste esteriore, lasciando a Dio il giudicare in foro interno.
      Vi sono cristiani di nome che fanno un bene fasullo, e non cristiani che fanno un bene vero mosso dallo Spirito di Dio. E se Tommaso ricordava che “la verità da chiunque detta, è sempre mossa dallo Spirito Santo” lo stesso si deve dire della carità.

  16. Eremita scrive:

    “Riguardo ai diavoli, la razza umana può incorrere in due errori uguali e di segno opposto. Il primo consiste nel non credere ala loro esistenza. Il secondo, nel crederci e sperimentare nei loro riguardi un interesse eccessivo e malsano. I diavoli si sentono lusingati da entrambi gli errori, ed accolgono con eguale entusiasmo sia un materialista che uno stregone.” (Lewis, Lettere di Berlicche). E molte credenze e pratiche in uso fra certo clero e certi fedeli sono molto simili alle stregonerie. Fossi io, la smetterei di esorcizzare poveri diavoli che non fanno male a nessuno, e mi dedicherei ad esorcizzare assassini, torturatori, tiranni, sfruttatori, delinquenti economici di alto bordo. Il buon Amorth non corre grandi rischi a parte qualche fazzoletto rovinato da vomiti verdi, provi invece se ha coraggio ad esorcizzare i posseduti di cui sopra, qalche camorrista o mafioso. Io credo che il diavolo esiste, ma credo anche che è intelligentissimo e che non perda tempo con queste magie da baraccone, e vada invece al sodo dove ci sono soldi e potere.

    l

    • stefano scrive:

      Eremita, lei ha una nozione erronea della possessione. Il posseduto non è necessariamente un grande peccatore, e un peccatore, anche se grande, non è per questo da considerarsi un posseduto. L’indemoniato in quanto tale non è affatto una persona malvagia, anzi, ci sono stati molti santi provati da gravi disturbi demoniaci, ricordo appena il beato Don Calabria e lo stesso Padre Pio. La possessione non è un peccato, semmai una croce. A volte avviene infatti che, per misteriosa permissione divina, al diavolo sia concesso di possedere il corpo del malcapitato. Mentre, per il possesso dell’anima – come lei sa – è sempre necessario il consenso dell’interessato (è infatti sufficiente un peccato mortale). Se davvero si teme il diavolo, è dunque massimamente necessario confessarsi. Del resto, anche l’esorcismo non si può fare senza il consenso dell’interessato.
      Ciò detto, Padre Amorth sostiene che molti indemoniati hanno effettivamente commesso peccati molto gravi, soprattutto contro il primo comandamento (divinazioni, sortilegi, ecc), o sacrilegi (messe nere), o ripetuti atti di lussuria e di crudeltà, o il consumo massiccio di droghe. E’ quindi probabile che molti appartenenti alle categorie da lei ricordate possano avere un diavolo in corpo senza saperlo, ma solo come conseguenza, non come causa della loro condotta. Del resto è noto che lo spiritismo è molto popolare nell’alta società, per non dire nelle società segrete e nelle elite di potere. Ma quei diavoli, che probabilmente si limitano a turbare il sonno di chi di giorno vive ovattato e impasticcato, non hanno certo interesse a farsi notare, se non altro per non distogliere quegli individui dal loro stile di vita. Eppure, può capitare che, in presenza di santi sacerdoti, quei diavoli siano costretti a rivelarsi, e, per la potenza concessa alla Chiesa da Chi ha sconfitto Satana, che essi siano costretti a lasciare la loro dimora. Questo può avvenire dopo lunghi esorcismi, o anche per la semplice preghiera di liberazione di un santo papa come Francesco. Affinché attraverso quelli che lei ha apostrofato come fenomeni da baraccone, le persone di buona volontà riconoscano l’azione del braccio potente che guida la Chiesa. Saluti.

      • peccatore scrive:

        da manuale…

        • peccatore scrive:

          intendo dire che quello di stefano è un intervento davvero ben assortito e lo ringrazio

      • boy scrive:

        MATTEO 17
        [19]Allora i discepoli, accostatisi a Gesù in disparte, gli chiesero: «Perché noi non abbiamo potuto scacciarlo?». [20]Ed egli rispose: «Per la vostra poca fede. In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile. [21]Questa razza di demòni non si scaccia se non con la preghiera e il digiuno]».

        MARCO 9
        [38]Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». [39]Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. [40]Chi non è contro di noi è per noi.

        Gesù ha dato il potere di scacciare i demoni (e di guarire le malattie) a tutti i suoi discepoli. La Chiesa per varie ragioni ha voluto istituzionalizzare l’esorcistato, che oggi è affidato solo a sacerdoti:
        CODICE DI DIRITTO CANONICO
        Can. 1172 – §1. Nessuno può proferire legittimamente esorcismi sugli ossessi, se non ha ottenuto dall’Ordinario del luogo peculiare ed espressa licenza.
        §2. L’Ordinario del luogo conceda tale licenza solo al sacerdote che sia ornato di pietà, di scienza, di prudenza e d’integrità di vita.

        Ma TUTTI i battezzati possono pregare Gesù per la liberazione di chi è posseduto dal demonio.
        Chi libera dal demonio è solo Gesù, sia per l’intercessione di un laico che prega, sia attraverso il sacramentale dell’esorcismo.
        Fino al CVII l’esorcistato era rimasto uno degli ordini minori, questo perché un tempo non serviva l’ordine sacro per essere esorcisti.
        San Benedetto da Norcia fu un grandissimo esorcista e non mi risulta fosse sacerdote; famoso è l’episodio di San Francesco d’Assisi che scaccia i demoni da Arezzo, e non era sacerdote.

        • Massimo Conti scrive:

          Io sono di Arezzo :-)

          Parli bene boy.
          TUTTI i battezzati possono pregare Gesù per la liberazione di chi è posseduto dal demonio.

          (Marco 16:15..18)
          “[15]Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. [16]Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. [17]E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, [18]prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».”

          Nel corso della storia la Chiesa Cattolica ha riservato l’esorcismo (sacramentale, preghiera pubblica) ai Vescovi che possono dare mandato ai sacerdoti. Nella Chiesa Ortodossa invece chi se la sente può fare esorcismi (credo di ricordare bene).

          Pace e Bene

  17. boy scrive:

    Dal Vangelo di Marco:

    CAPITOLO 16
    [14]Alla fine apparve agli undici, mentre stavano a mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato.
    [15]Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. [16]Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. [17]E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, [18]prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».

    Giusto per riflettere, vediamo come Gesù dice che chiunque crede in Lui scaccerà i demoni nel suo nome (questo è un segno della sua potenza).
    Quindi è vero che il ministero istituito dell’esorcismo è regolato dal diritto canonico, ma ogni battezzato ha ricevuto da Gesù il potere di scacciare i demoni.
    La preghiera nel nome di Gesù da parte di ogni battezzato può scacciare il demonio.

    Gesù ha dato il mandato di guarire dalle malattie e di scacciare i demoni a ogni battezzato. Noi cosa ne abbiamo fatto di questo mandato?
    Il cristianesimo è un fuoco che libera e guarisce, noi nel migliore dei casi l’abbiamo ridotto a cenere fumante. Che addormenta.

    • peccatore scrive:

      La “chiesa baby sitter” ti dice che non c’è l’uomo cattivo, ma che hai mangiato troppo e ti dà una camomilla.
      La “Chiesa madre” schiaccia il capo al serpente, rischiando lei il veleno, perchè non vuole che sia fatto del male al figlio…

  18. Iva scrive:

    Concordo con i tre commenti di peccatore, ottimi. Soprattutto ho tristi riscontri di ciò che egli descrive nel terzo, riguardo alla fede “mondanizzata” consistente in un vanitoso e terreno “darsi da fare” in opere da filantropi, credendo che tale beneficenza possa sostituire l’amore e il culto di Adorazione dovuto a Dio, secondo il I e sommo Comandamento.
    Rendendo così visibile a tutti l’idea che “di Gesù e del vivere cristiano si può fare a meno ed essere buoni ugualmente”:
    questo è il senso di ciò che dicevo nel post prec., circa il generico “fare il bene” che unirebbe atei e cristiani in una presunta unione ideale di intenti (?)
    Alcuni miei conoscenti anni fa criticarono un parroco perchè non accettò questo loro proporsi come volontari atei in parrocchia, forse temendo la loro opera di demolizione efficace e DIDATTICA della Fede, mentre magari facevano buone opere sociali e assistenziali.
    Tutte le predizioni circa l’anticristo, anche le immaginazioni letterarie (come quella di Soloviev) dicono che egli sarà di sicuro un grande benefattore dell’umanità, che vorrà oscurare nelle coscienze fin anche il ricordo di Cristo Signore e Salvatore.
    Si saprà presentare come un nuovo “messia”, inteso ad assicurare la felicità nell’aldiqua, con portenti e miracoli mai visti, SPECIE guarigioni da mali incurabili.
    Il demonio è sempre geniale artista nel presentare il MALE sotto forma di bene, ingannando e seducendo anche gli eletti, se possibile. Ha iniziato a farlo nell’Eden e proseguirà fino alla fine del mondo, fino a quando il Signore gliene consentirà varie opportunità, di dare assalti inauditi alle anime e alla sua Chiesa, (v. visione mistica di papa Leone XIII) fino a quel Giorno in cui Egli stesso verrà a “mettere tutti i nemici sotto i suoi piedi”.

  19. Reginaldus scrive:

    Milingo sì- Milingo no- Milingo forse… Anche con Milingo succedevano fatti strani, fatti di questo tipo, e sappiamo come è finita… Che il diavolo si serva di tutto per confondere, non fa meraviglia….( come con altri fatti strani, che fanno gridare a molti: miracolo!)

    • stefano scrive:

      Ma cosa c’entra Milingo. Finché non è stato sospeso Milingo cacciava i demoni nel nome di Gesù. Ma quel potere non lo ha preservato dal peccare gravemente contro la Chiesa. Cosa c’è di strano, non sapeva che siamo vasi di coccio? Chi sta in piedi stia attento a non cadere, ricorda?

      • Reginaldus scrive:

        e io ripeto che la confusione è l’ arte del Mentitore!

        e aspetto che questo presunto papa ci dica anche dove sta di casa questo povero diavolo esorcizzato, e se nella casa dove è stato ricacciato- sembra , dicono… – è esclusivamente insieme agli altri come lui, o se in quella c’ è anche qualcun altro che ha preferito la loro compagnia a quella di Dio….

        • Reginaldus scrive:

          …e poi, a ricordarsi bene, quando Milingo “stava in piedi” vedeva i diavoli ballare sopra il vaticano…Quindi un bell’esorcismo ci vorrebbe proprio sul vaticano, a cacciare via tutti quegli indemoniati che lo abitano, a cominciare dal suo fasullo comandante in capo….

  20. riccardo scrive:

    Io non ci vedo niente di male se il papa ha fatto questo presunto esorcismo. Ci siamo dimenticati che Gesù passava tra le folle e scacciava il demonio, faceva miracoli tanto da rendere scandalo agli scribi e i faresei del tempo? Non è il Papa il rappresentante di Cristo in terra? Si vuole nascondere l’esorcismo o il diavolo?

    • macv scrive:

      Secondo di me non è che si vuole, da parte delle autorità vaticane, proprio “nascondere” l’esorcismo ma cercare di minimizzare un ‘episodio che non è in sintonia coll’immagine di Papa nuovo, moderno, in rottura col passato, che stanno cercando di costruire intorno a Bergoglio.
      Purtroppo per loro ( e per fortuna dei buoni cattolici) ci sono dei lati di questo
      pontefice che non si lasciano facilmente incasellare sotto l’”etichetta” progressista”. Credo che ne vedremo delle belle! e che i più delusi saranno quelli che sognavano già la rivoluzione nella Chiesa!

      • Iva scrive:

        ne vedremo delle belle ? ad onta di tante disillusioni già avvenute ?
        lo spero, macv, lo spero……ma non mi illudo più; quell’establishment modernista che ha determinato (già con tanti passi precedenti negli anni postcv2, e specie con l’inopinata “abdicazione” di BXVI) una svolta epocale di declino del papato, con l’abbandono delle insegne sacre simboliche, diminutio e svilimento di titoli e riti pontificali tradizionali, procede ora speditamente sulla strada del cambiamento rapido e incessante; il discorso del papa attuale circa i “lenti e stolti” che resistono ai mutamenti evolutivi(=panta rèi)della Chiesa, e tutta la sua figura, il look, l’eloquio, la forma mentis pauperista-umilista, nonchè l’”andatura” di nonchalance (sia in senso stretto che figurato), infine la sua palese allergia (da tempo nota e mostrata in forme durissime) alla Liturgia antica, non lasciano prevedere nulla di buono circa un possibile ritorno del rispetto e onore alla Tradizione.
        Poi si sa: a Dio niente è impossibile.

        • Cherubino scrive:

          a Dio niente è impossibile ? Allora cosa se ne fa di titoli, insegne e merletti ?

          • Cherubino scrive:

            l’unico Nome che salva è Gesù. La Chiesa è mezzo, non fine.

          • Iva scrive:

            la Chiesa non è solo “un mezzo”, ma molto di più:
            la Chiesa è Sposa di Cristo
            come ci insegna s. Paolo
            ( Ef 5, 21-33)
            Mistero mirabile e insondabile dell’Amore di Dio per l’umanità: Egli l’ha creata per farla Sua Sposa in Cristo >
            l’immacolata Sposa dell’Agnello immacolato, (Ap 19,7)

          • Cherubino scrive:

            lasci perdere l’esegesi che non le si addice, e ripassi il CREDO
            credo IN Dio … credo la Chiesa (senza in)

          • Iva scrive:

            a Cherubino, (rif. ore 0.54):

            vedo che lei mi segue con attenzione ossessiva, che non merito, vista la sua stratosferica superiorità culturale rispetto a tutti i bloggers presenti (+ assenti + occasionali).
            Rilevo qui che:

            1) NON ho fatto alcuna esegesi, ma ho semplicemente ricordato = RIPETUTO, riscritto, pari pari, così come si legge sui testi sacri noti da 2000 anni, e presenti in migliaia di siti web cattolici (di laici o sacerdoti),
            un insegnamento importante di S. Paolo: che la Chiesa è SPOSA DI CRISTO, da Lui solo resa senza macchia e senza ruga, immagine presente anche in Ap. di S. Giovanni (19,7) dove parla della “Sposa pronta per le nozze con l’Agnello”;
            una verità (mistica) della Fede cattolica, così come il Corpo Mistico di Cristo, di cui ci parla S. Paolo, tutte cose che si insegnavano SEMPRE a grandi e piccoli fino a qualche decennio fa, e che oggi nessuno più nomina, nè in omelie nè in catechesi a bambini o adulti;
            ho citato verità dottrinali dimenticate dai parroci moderni, surclassate dal poli-ecumenismo dialogante e fratellanza egalitaria con eretici e pagani, ( come se la Chiesa includesse “in certo modo” anche loro): dunque ho detto qualcosa di biasimevole ?
            non so….ma a lei pare di sì !
            evidente allora che il mio “delitto” è quello di voler RICORDARE ciò che ci hanno fatto dimenticare in 47 anni di pervicace annacquamento della Dottrina cattolica !

            2) non c’è alcun nesso logico tra il suo commento e il mio (che c’entra il Credo ? usato qui con malignità sopraffina, come “diversivo” sul mio commento);

            3) si nota solo una sua persistente reazione “acida” verso alcuni bloggers, come questa, del tutto immotivata;

            4) cerchi lei di capire in se stesso le ragioni di questa acidità che la spinge a tanti commenti reattivi astiosi e pungenti, spesso fuori luogo e del tutto inutili al dialogo (dopo tanto sproloquiare 40ennale di dialogo-con-tutti-i-diversi ecc. ecc.)

          • Cherubino scrive:

            non si sopravvaluti, non merita così tanta attenzione da diventare un’ossessione.

            Comunque, sul piano dottrinale lei fa un grosso minestrone, il che è forse scusabile, viso il dilettantismo culturale e dottrinale che connota i tradi-mentalisti in genere, ma non per questo non deve essere corretto.

            Le ho citato il Credo perchè c’entra appieno. Il fatto che si dica “credo IN Dio” e poi “credo la Chiesa” senza in, è fondamentale. Noi ci ababndoniamo nella mani di Dio per mezzo della Chiesa. Il fine della vita cristiana è “lodare, riverire e servire Dio nostro Signore, e così raggiungere la salvezza; le altre realtà di questo mondo sono create per l’uomo e per aiutarlo a conseguire il fine per cui è creato”.
            La Chiesa quindi non è Dio, ma qualcosa che Dio crea, realizza con il suo Spirito. La stessa anima umana, per quanto creata per essere in piena comunione con Dio, non è Dio, è creatura.

            L’immagine della sposa è bellissima, ma è un’analogia, in cui occorre prendere ciò che è pertinente e non usarla per dimostrare le proprie tesi. Nel nostro ordine di creature la sposa e lo sposo hanno la stessa natura e la stessa dignità, nell’immagine mistica sponsale questi elementi non ci sono: la Chiesa, come l’anima umana, restano creature, mentre lo sposo è Dio.
            Inoltre la sposa è la Chiesa trionfante, che è più della Chiesa in questo mondo. E’ una pura unione spirituale, nella quale non ci sarà più l’organizzazione nel tempo e nello spazio, la debolezza e l’impurità degli “uomini della Chiesa”, la non perfetta conoscenza che abbiamo in questa vita.
            Per questo è esatto dire che la Chiesa istituzione terrena è mezzo e non fine, così come la Chiesa mistica e trionfante è effetto e non fine.
            Infatti il fine è l’inabitazione dello Spirito Santo in tutto e tutti, la comunione tra l’anima e Dio in particolare, mentre l’unità che rende le anime “corpo mistico”, Chiesa trionfante, è ciò che si genera dall’inabitaizone, è l’effetto o, meglio, il “frutto”.

  21. Cherubino scrive:

    vissto che al solito ci sono quelli che pian piano sviano il pensiero del papa, mi sembra bello riportare le parole pronunciate ieri all’omelia della messa in Santa Marta, da papa Francesco:

    “Il Vangelo di questo mercoledì ci parla dei discepoli di Gesù che impediscono a una persona esterna al loro gruppo di fare il bene. “Si lamentano” – afferma il Papa nell’omelia – perché dicono: “Se non è dei nostri, non può fare il bene. Se non è del nostro partito, non può fare il bene”. E Gesù li corregge: “Non glielo impedite – dice – Lasciate che lui faccia il bene”. “I discepoli – spiega Papa Francesco – erano un po’ intolleranti”, chiusi nell’idea di possedere la verità, nella convinzione che “tutti quelli che non hanno la verità, non possono fare il bene”. E “questo era sbagliato” e Gesù “allarga l’orizzonte”. “La radice di questa possibilità di fare il bene, che tutti abbiamo” – osserva il Papa – è “nella creazione”:

    “Il Signore ci ha creati a sua immagine e somiglianza, e siamo immagine del Signore, e Lui fa il bene e tutti noi abbiamo nel cuore questo comandamento: fai il bene e non fare il male. Tutti. ‘Ma, padre, questo non è cattolico! Non può fare il bene!’. Sì, può farlo. Deve farlo. Non può: deve! Perché ha questo comandamento dentro. ‘Ma, padre, questo non è cristiano, non può farlo!’. Sì, può farlo. Deve farlo. Invece, questa chiusura di non pensare che si possa fare il bene fuori, tutti, è un muro che ci porta alla guerra e anche a quello che alcuni hanno pensato nella storia: uccidere in nome di Dio. Noi possiamo uccidere in nome di Dio. E quello, semplicemente, è una bestemmia. Dire che si possa uccidere in nome di Dio, è una bestemmia”.

    “Invece, il Signore – prosegue il Papa – ci ha creati a sua immagine e somiglianza e ci ha dato questo comandamento all’interno del cuore: fai il bene e non fare il male”:

    “Il Signore tutti, tutti ci ha redenti con il sangue di Cristo: tutti, non soltanto i cattolici. Tutti! ‘Padre, gli atei?’. Anche loro. Tutti! E questo sangue ci fa figli di Dio di prima categoria! Siamo creati figli con la somiglianza di Dio e il sangue di Cristo ci ha redenti tutti! E tutti noi abbiamo il dovere di fare il bene. E questo comandamento di fare il bene tutti credo che sia una bella strada verso la pace. Se noi, ciascuno per la sua parte, facciamo il bene agli altri, ci incontriamo là, facendo il bene, e facciamo lentamente, adagio, piano piano, facciamo quella cultura dell’incontro: ne abbiamo tanto bisogno. Incontrarsi facendo il bene. ‘Ma io non credo, padre, io sono ateo!’. Ma fai il bene: ci incontriamo là!”.
    http://www.nuovaevangelizzazione.org/index.php/home/documenti/francesco/omelie-a-casa-santa-marta/192-la-cultura-dell-incontro-e-alla-base-della-pace

    • Reginaldus scrive:

      la BOIATA teologica – modernista – del “salvi tutti” perché Cristo è morto per tutti! Il sofisma diabolico! Ma non è morto per tutti per dare a tutti la possibilità della salvezza CONVERTENDOSI a Lui?!? ” Sine fide impossibile est placere Deo”: parola di San Paolo, parola di Dio: altro che parola del francescotto di turno! ( ecco un’ altra prova che questa razza nova di papi sono il TRADIMENTO della Fede cattolica! E io dovrei riconoscerli come papi, custodi della fede! consolandomi con il diritto/dovere di ‘resistere’ loro in faccia, quando dicono simili ‘boiate’???)

  22. Eremita scrive:

    Più le proprie convinzioni tentennano, più hanno bisogno di lunghe argomentazioni.

  23. giovannino scrive:

    Liberazione di ossessi
    Gesù incontra talvolta uomini “posseduti dal demonio”. Il termine “posseduto” , nel Vangelo, non indica un peccatore , ma uno che non è più se stesso e manifesta, con gesti e con parole, la più raccapricciante follia. Alcuni ossessi vengono descritti come ammalati , per esempio in Mt 17, 15 , dove si legge che il giovane ossesso soffre di mal caduco o epilessia. Per il Vangelo , malattia e ossessione sono dunque meno diverse che non pensiamo. In entrambe Gesù vedeva qulcosa dell’ Avversario , fosse esso un dorso deformato ( Lc 13,16 ) o fossero gli urli dell’ indemoniato che si aggirava solitario “tra le tombe e sulle montagne ” ( Mc 5,5 ) . Ma in quest’ ultimo caso Gesù incontrò il male più direttamente : non il corpo di quell’ uomo era stato offeso , ma lo spirito. In questo frangente , il potere di Gesù che salva è uno dei segni più evidenti del Regno.
    Gesù parla di Satana come di una potenza personale. I Vangeli riferiscono di ossessi che chiamano Gesù “Santo di Dio” ( Mc 1,24) , ” Figlio del Dio altissimo” ( Mc 5,7 ) . Quali forze operino qui , non lo sappiamo . ”
    da Il nuovo catechismo. Annuncio di fede agli adulti. pag 133 dell’ edizione italiana.

  24. CRISTIANOTRIESTE scrive:

    Paolo VI 15 novembre 1972 (allocuzione).

    “Quali sono oggi i bisogni maggiori della Chiesa? Non vi stupisca come semplicista, o addirittura come superstiziosa e irreale la nostra risposta: uno dei bisogni maggiori è la difesa da quel male, che chiamiamo demonio” (…)

    “Il male non è più soltanto una deficienza, ma un’efficienza, un essere vivo, spirituale, pervertito e pervertitore. Terribile realtà. Misteriosa e paurosa. Esce dal quadro dell’insegnamento biblico ed ecclesiastico che si rifiuta di riconoscerla esistente; ovvero chi ne fa un principio a sè stante, non avente esso pure, come ogni creatura, origine da Dio; oppure la spiega come una pseudo-realtà, una personificazione concettuale e fantastica delle cause ignote dei nostri malanni”.

    Paolo VI capolavoro di chiarezza dogmatica.

    Padre Lombardi capolavoro di dissimulazione.

    • gibici scrive:

      Padre Lombardi non poteva permettersi in un breve comunicato tutte le considerazioni che abbiamo fatto, ma va giustamente apprezzato per i molteplici servizi che adempie – mi sembra tuttora – a servizio della Chiesa, tra i quali anche come addetto alla sala stampa.
      Torno su un punto accennato sopra, quello della presunta deviazione verso le opere e l’attivismo dell’attuale clima ecclesiale.
      E’ vero il contrario, si tratta infatti di una dovuta e tardiva correzione. Nella polemica antiluterana giustamente ci si era preoccupati dell’importanza delle opere, indicate nel Vangelo come cruciali nel giudizio finale, penso perche’ sono la spia piu’ sincera dell’anima: c’e’ chi dice si’ a parole e poi non fa nulla e chi dice no e poi ubbidisce al padre. Ma nei secoli successivi cattolici e protestanti hanno solo visto l’impegno esclusivo delle loro chiese nel culto, come se esso potesse sostituire la rinnovata vita del crisiano, invece di esserne l’espressione. Il fariseismo descritto e condannato nei vangeli ha imperato nuovamente ed e’ per questo che oggi figure che appaiono piu’ autentiche, come l’attuale papa, danno fiducia.

    • stefano scrive:

      Ma no, Padre Lombardi deve solo fare informazione politicamente corretta. Non gli si può chiedere di più, non confondiamo i piani.

      • gibici scrive:

        Deve fare informazione non solo come direttore della sala stampa ma anche come direttore della radio e del centro televisivo vaticani.

  25. italicus scrive:

    insisto nel suggerire la lettura di “LE LETTERE DI BERLICCHE”. dipanerebbero tante opinioni non corrette…

    • Eremita scrive:

      Italicus, non insista, alcuni (troppi) leggono soltanto i libercoli approvati dalla propria combriccola settaria , i suoi inviti cadranno nel vuoto.

      • Eremita scrive:

        Leggete almeno la nota di Tornielli in questo sito, La scossa del Papa alla Cei, se certe cose non riescono ancora a recepirle i vescovi figuriamoci altri.

      • macv scrive:

        A quale combriccola settaria allude ? Lewis era un perfetto cattolico pre-concilare, e Le lettere di Berlicche sono un capolavoro di teologia tradizionalista ( e non modernista). Dunque di quale combriccola parla?
        i tradizionalisti come me le Lettere di Berlicche l’hanno sul comodino, insieme ai testi di Chesterton .

        • gibici scrive:

          Come rispondo solo ora al Suo intervento del 22 maggio 2013 alle 22:46 sul post precedente a proposito delle opere buone dei non cristiani, non vorrei che Lei sul comodino avesse messo anche autori piu’ “lontani”, benche’ fratelli separati.

        • Eremita scrive:

          Non si tratta di tradizionalisti o meno, ma di intelligenza. A volte i tradizionalisti intelligenti sono usati come foglie di fico per far passare altre tesi indigeribili, alla Williamson. Mettere Chesterton in compagnia di don Giulio Tam, «la mia tonaca è una camicia nera taglia XXL”, è improponibile. Macv, sotto Chesterton e Lewis quali libretti ci sono nascosti?

  26. alberto citron scrive:

    1) padre amorth ha fatto il nome del posseduto, ha detto che è sposato, che è messicano, che ha moglie e figli e che stavano a Roma per un esorcismo precedente con padre amorth

    2)boffo ha fatto un lancio sensazionale del tutto

    3) attorno a Papa Francesco c’è una notevolissima attenzione mediatica

    Padre Lombardi ha fatto un capolavoro di gesuitismo verbale per dire smentiamo l’esorcismo con smentita molto parziale: classica frase per fare sbollire il turgore mediatico e per non fare che travolgesse l’interessato e la sua famiglia.

    se avesse detto sì, il Papa ha fatto un grande esorcismo, poi il Papa o p. lombardi avrebbero saputo districare i malcapitati da 200 giornalisti o più???

  27. Eremita scrive:

    Stefano, letto va bene, ma anche capito?

  28. Eremita scrive:

    Blake, Newman, Chesterton, Lewis e Tolkien…soltanto un ignorante può associare quel cenacolo di intellettuali inglesi anticonformisti agli ultratradizionalisti nostrani di oggi.

    • macv scrive:

      Caro Eremita e invece soltanto un ignorante può associare ai “modernisti” gli autori che tu citi! Essi non erano certo “ultratradizionalisti” ma erano cattolici ortodossi e ligi alla tradizione della Chiesa. Leggiti “Ortodossia” ed “Eresia” di Chesterton . Ogni riga di quei testi farebbe venire un attacco di bile ad Hans Kung e ai vari Enzo Bianchi, Vito Mancosu e compagnia bella
      Ti ricordo poi che Tolkien negli anni 70 quando io ero giovane era addirittura vietato leggerlo dai “compagni” , perchè considerato “di destra”.

      • macv scrive:

        Fra l’altro Chesterton era sì “anticonformista” ma proprio perchè il conformismo del suo tempo, come quello di oggi , si chiamava “progressismo positivismo scientismo.” Se avessimo un Chesterton oggi sai che pamphlet contro l’ipocrisia della scienza e l’arroganza dei cosidetti “progressisti”!

        • Eremita scrive:

          Non ho mai associato Chesterton ai modernisti, ma mi fa andare in bestia la malafede di chi prende un defunto che non può dire nulla per accodarlo a compagnie poco raccomandabili. E’ così sicuro che Chesterton oggi frequenterebbe il vostro circoletto? Si può essere tradizionalisti sinceri senza dover necessariamente ritrovarsi con dei Borghezio o deib Don Tam qualsiasi, e questo purtroppo è quello che succede nella realtà. Il vangelo non lo si deve leggere nè con Il Capitale o Freud nè con Mein kampf o Nietzsche o Venner.

  29. giovannino scrive:

    cara Iva , la Chiesa Sposa dell’ Agnello , corpo mistico di Cristo . Qui si tratta di definire correttamente il concetto di ” chiesa” . Certo è che la pedofilia , la simonia e altre forme di avidità , l’ ipocrisia , l’ invidia , la vanità e gli altri numerosi peccati specialmente diffusi tra il clero, i religiosi e i movimenti ecclesiali non sono in nessun modo riferibili alla comunione con Gesù . Nonostante la scappatoia teologica della validità del sacramento ex opere operato, desta scandalo che chi amministra i sacramenti non sia in comunione con il Dio di cui i sacramenti stessi sono segno sensibile. Anche la questione del Diavolo e del Male è illusorio pensare di risolverla con qualche formuletta catechistica. Guardando le immagini di orgoglio e gioia di colui che ha appena terminato di spiccare la testa dal corpo di un suo fratello , mi sento sgomento e incapace di razionalizzare tanto orrore. Il male è un mistero, è quasi insondabile e ritengo pericoloso banalizzarlo. In questo concordo con Tornielli. Più che la comprensione razionale credo possa essere afferrato dalle espressioni artistiche . Penso ai “Fratelli Karamazov” , a “Moby Dick ” ,a ” Cuore di tenebre ” … Il Male ( e la sua personificazione) è orrore abissale, del quale non si vede il fondo.

    • Eremita scrive:

      Giovannino, mi ha fatto bene leggere il suo intervento. Il bene, ed il male non sono riconducibili a formulette, quanto è vero.

    • Mimma scrive:

      @Giovannino
      Verissimo! Il Male insidia e circuisce chiunque nelle forme e strategie via via più subdole e personalizzate anche nelle anime più devote …
      Il Male, travestito di Bene può sedurre astutamente come angelo vestito di Luce anche coloro che fanno della Preghiera la loro ragione di vita. L’esempio e la testimonianza di tanti grandi santi ce ne da atto.
      Per questo uno dei doni importanti da chiedere allo Spirito Santo è quello del discernimento, senza il quale ciascuno di noi può essere tratto in inganno mille volte al giorno, nelle scelte e nel servizio.

  30. Reginaldus scrive:

    Leggo su il Messaggero, nella sezione Vatican Report:

    “Boffo si scusa con Papa Bergoglio
«Nessun esorcismo, solo una benedizione:
divulgata involontariamente notizia non vera». E il Boffo- forse inclinato a quella interpretazione per sue frequenze a riti tipo milingo…- precisa che si è trattato solo di “ uno speciale gesto di attenzione e benedizione particolare per il ragazzo, e che quindi “non c’è stato nessun esorcismo»

    Quindi basta discorsi sul diavolo cacciato dal papafrancesco… il diavolo non c’ entra…

    Il diavolo poi c’ è??? Subito i devoti per forza del papa ad ogni costo, si sono affrettati a vedere in quel gesto una professione di fede nella presenza del diavolo – se lo esorcizza, significa che il diavolo c’ è…Ma il diavolo non c’entra;il diavolo infatti dov’ è, se “tutti sono redenti” “se tutti sono stati lavati dal sangue di Cristo” “tutti anche gli atei” “tutti fatti figli di Dio di prima classe “tutti belle immaginette di Dio, grazie a quel sangue versato” ( parole del papafrancesco, nella messa del mercoledì 22, in Domus Mariae, sul tema della “cultura dell’incontro” ). E che c’entra la conversione, il “ convertitevi e credete al vangelo!”( Mc) , l’ avvertimento che “ l’ira imminente” incombe ineluttabile su chi si rifiuta alla conversione e al vangelo (Mt 3)… se anche chi non crede è redento è salvo, è beato e felice, e quindi chi va a finire dannato, chi colpito da dall ‘ira divina, chi cacciato all’inferno??? E che inferno del diavolo, se dio ha redento la sua creazione, l’ha lavata e purificata, e quindi anche i diavoli, che della creazione sono parte integrante??? e che offesa all’uomo solo pensare che possa essere esposto alla presa diabolica, e quindi passibile di esorcismo!

    E allora un suggerimento a questo francescopapa che si è detto nostalgico della sua Buonos- Aires: lasci stare tutto, che bisogno c’ è di lui, se gli uomini sono tutti dei modellini di Dio, tutti figliolini di Lui per diritto di nascita, che credano o non credano, che credano in un modo o che credano in un altro…??? Perché morire di nostalgia in questa nuova strana città, la sua vita non può ridursi a farsi scarrozzare per le strettoie transennate di una piazza, in cerca di bambini da baciare o di malati da ‘benedire’…. Lasci quei Palazzi – Sacri Palazzi! – che sono stati la scena di una storia millenaria di prepotenze angherie sfarzo e corruzione…Torni nella sua amata Buenos Aires, che un compito privo di senso non merita il sacrificio del distacco, e un tango con le vecchie amiche vale più delle sceneggiate in Piazza san Pietro!

    • vincenzo da torino scrive:

      che non sia proprio il diavolo a suggerirle commenti tanto astiosi quanto strampalati? Probabile…

      • Reginaldus scrive:

        “The Lord has redeemed all of us, all of us, with the Blood of Christ: all of us, not just Catholics. Everyone! “Father, the atheists?” Even the atheists. Everyone!”

        “Il Signore ha redento tutti noi, ciascuno di noi, con il Sangue di Cristo: tutti noi, non solo i Cattolici; ciascuno di noi”. ” “Padre, anche gli atei?” . “Certo, anche gli atei!”

        Certo, tutti redenti tutti salvi tutti fotografia di dio tutti figli di dio….e che differenza c’ è tra un cattolico un ateo un Adebolajo o Adebowale che redimono le colpe degli altri col sangue loro??? Anche questi fotografia di dio figli suoi, vero?…. Ma tornala a raccontare nelle tue Logge massoniche, la tua religione da strapazzo e il tuo melting pot delle culture!”

        • gibici scrive:

          Caro Reginaldus,
          buongiorno. Di tanto in tanto ci incrociamo, ringrazio Dio, anche se e’ sempre per contraddirci.

          Anche in questo caso dov’e’ lo scandalo, la novita’, il problema?

          Una volta si diceva che il frutto della Redenzione (detto in gergo grazia santificante) si applicava a tutti mediante il battesimo. Nei secoli si e’ cercato di dare un significato sempre piu’ ampio al fatto del battesimo, che divenne non solo quello sacramentale, ma anche quello di sangue e di desiderio. C’era poi anche il desiderio della Chiesa nel battesimo degli infanti. E la ricerca di spiegazioni era sempre piu’ ampia per venire a capo di una verita’ che non si riusciva a spiegare completamente con il battesimo, neppure allargato: Cristo e’ morto per tutti.

          Oggi siamo, penso, alla soluzione: la morte di Cristo ristabilisce il legame con Dio per tutti, prima e dopo la Sua nascita. Questo e’ detto nella sostanza, ma non ancora apertis verbis nei documenti ufficiali. Viene invece detto quando la remora dell’ufficialita’ non c’e’.

          Ma allora sono tutti salvi?

          No. Questo resta come prima. Ora per tutti vale quello che era detto dei battezzati: chi si comporta bene (v Andre), andra’ in Paradiso.

  31. Mimma scrive:

    @Reginaldus
    “Lasci quei Palazzi – Sacri Palazzi! – che sono stati la scena di una storia millenaria di prepotenze angherie sfarzo e corruzione…”

    Ma lei non è quello che vuole il ritorno alla tradizione e difende quei sacri palazzi che ritiene vuoti da Pio XII in poi? Come mettere d’accordo queste sue parole con quello che lei ha sempre detto sulla storia antica di un papato efflorescente e tradizionale da difendere? Con un solo modo. Lei un tdg travestito da tradizionalista. Questa volta si è davvero tradito. Giù la maschera amico mio. Se il papa deve, secondo lei, tornare in Argentina, sarebbe invece conveniente che lei ritorni nella sua sala del regno o alla bethel di New York. Lei potrebbe invece danzare il ballo del qua qua. O se vuole del quacquaraquà.

  32. Iva scrive:

    Grazie a Reginaldus per aver riportato chiarezza sulla strana notizia di un esorcismo mai fatto; chiarezza fondamentale per rendersi conto della immane confusione in cui stiamo navigando, senza una guida ferma e certa al timone della Barca, che ci porti sulla rotta DI SEMPRE. Il caos aumenta, (diventa maremoto quotidiano) e i media lavorano ottimamente a intorbidare le acque già inquinatissime della fede alterata nel popolo cattolico, da 47 anni di deriva protestantizzante e indifferentista-causa DIALOGO poli-ecumenista, non-apostolico- caos CREATIVO di nuove letture del Vagnelo (già sollevai l’allarme da mesi) cominciano perfino a propinarci nelle chiese parole del Vangelo tradotte falsamente=tradite, cioè cambiando radicalmente i significati di ciò che Gesù ha detto ! abominio condannato da Lui stesso (cfr. “le mie parole non passeranno” );
    e in conseguenza di ciò la vera Fede cattolica si va spegnendo, demolita da mille menzogne, occulte o palesi, con sfrontati RIMANEGGIAMENTI della Dottrina di Cristo, in contraddizione del Magistero perenne; le tenebre assediano tutto l’orbe cattolico, con sommo gaudio di satana, -padre di menzogna ed eresia – mentre molti dicono di vedere e sono sempre più ciechi, e col contributo confusionario venuto dall’alto, non solo da preti e prelati deviati e devianti per il modernismo imperante che travisa la Dottrina di Cristo, ma anche da tanti discorsi e atteggiamenti papali (le non-benedizioni, il tutti-salvi, tutti-buoni ecc.) approssimativi, vaghi e fumosi, e pericolosamente equivoci, secondo stile conciliare.
    Tanta gente non riesce a capire che quel discorso riportato ancora qui dal 3d prec. è la quintesssenza del relativismo = tutto vabene = il bene = al male, ognuno sa qual è il bene “per sè”, non esiste un Bene assoluto a cui conformarsi. Di fatto i 10 comandamenti vengono accantonati, come superflui. Nessuna autorità morale o spirituale deve indicare alle coscienze confuse quali siano i CONFINI TRA BENE E MALE, per operare la scelta tra l’uno e l’altro. Tutto va bene, Gesù ha fatto già tutto, no problem. Vivi pure, pecca fortiter, andrà tutto bene, perchè anche peccando tu ritieni (in coscienza?) di “fare il bene”. Anche quelli che hanno ucciso ritenevano di fare cosa buona: hanno agito secondo la loro “coscienza”.
    C’è ancora qualcuno che voglia educare e illuminare le coscienze ? Non si vede più nessuno là in alto: il faro di Verità eterna è stato spento. Tutti si illuminano da soli.
    Gesù Luce del mondo viene messo da parte, perchè la sua “parte” l’ha già svolta 2000 anni fa, (il Sacrificio della Croce ha già “salvato tutti” secondo papa Bergoglio, così la gente capirà da quelle parole) ed ora non deve più intromettersi nella vita degli uomini, che sanno fare a modo loro, costruire il loro mondo “a misura d’uomo” e non di Dio.
    Deduzione ovvia finale: la S. Messa non serve più a niente.
    ( Infatti anche gli atei possono “fare il bene” secondo quel discorso).

    • Mimma scrive:

      Mai lette tante assurdità tutte insieme!
      Fin dagli inizi questo Pontefice ha fatto dei Sacramenti il centro focale della sua predicazione!

    • Cherubino scrive:

      La cosa incredibile è che voi cerchiate di far passare le vostre tesi per cattoliche e tradizionali e quelle del papa per erronee.
      Ma vediamola questa Tradizione, quella vera:

      Dalla Bolla “Ex omnibus afflictionibus” – Condanna delle Tesi di Michele Baio – san Pio V

      1 ottobre 1568
      Errori di Michele Baio sulla natura umana e sulla grazia

      12. E opinione di Pelagio: l’opera buona, compiuta al di fuori della grazia di adozione, non è meritevole del Regno dei cieli.
      25. Tutte le opere di coloro che non credono sono peccati, [26] e le virtù dei filosofi sono vizi.
      35. Tutto quello che un peccatore o un servo del peccato compie, è peccato.
      40. In tutti i suoi atti il peccatore serve la cupidigia che lo domina.
      65. [62.] Solo in base a un errore pelagiano può essere ammesso un qualche uso buono o anche non cattivo del libero arbitrio, e compie ingiuria alla grazia di Cristo colui che così pensa e insegna.
      67.[64.] L’uomo pecca anche in modo degno di condanna, in quello che compie per necessità.
      68.[65.] L’infedeltà puramente negativa in coloro ai quali Cristo non è stato predicato, è peccato.
      Queste proposizioni, che sono state valutate con un rigoroso esame in Nostra presenza, sebbene alcune da un certo punto di vista possano anche essere sostenute, nel senso proprio e rigoroso delle parole inteso da coloro che le propongono, Noi, con l’autorità del presente (scritto), le condanniamo, le rifiutiamo e le rigettiamo, come eretiche, erronee, sospette, temerarie, scandalose e in quanto introducono un danno nelle orecchie pie, come anche tutte le cose formulate con parole o con scritti a loro riguardo.

      PAPA CLEMENTE XI – UNIGENITUS DEI FILIUS
      Costituzione dell’8 settembre 1713

      Errori giansenisti di Pasquier Quesnel – Proposizioni condannate:
      (§ 3) 1. Cos’altro rimane all’anima che ha perduto Dio e la sua grazia, se non il peccato e le conseguenze del peccato, la miseria superba e la fiacca indigenza, cioè la generale impotenza al lavoro, alla preghiera e a ogni opera buona? Questa proposizione si trova nelle Observationes morales di Quesnel a proposito di Lc 76,3.
      2. La grazia di Gesù Cristo, principio efficace del bene di qualsiasi genere, è necessaria per ogni opera buona; senza di essa non solo non si fa nulla, ma non si può fare nulla. – Gv 75,5: ed. 1963.
      29. Al di fuori della chiesa non è concessa nessuna grazia. – Lc 10,35.36.
      38. Il peccatore, senza la grazia del Liberatore, non è libero se non di fare il male. – Lc 8,9.
      39. La volontà che non è prevenuta dalla grazia non ha nessuna luce, se non per aberrare, nessuno slancio, se non per precipitare, nessuna forza se non per ferirsi, è capace di ogni male e incapace di ogni bene. – Mt 20,34.
      40. Senza la grazia non possiamo amare nulla se non per la nostra condanna. – 2Ts 3,18: ed. 1693.
      59. La preghiera degli empi è un nuovo peccato; e quello che Dio loro concede, è un nuovo giudizio su di loro. – Gv 10,25: ed. 1693.

      Vediamo poi Pio IX, Quanto conficiamur moerere
      “A Noi ed a Voi è noto che coloro che versano in una invincibile ignoranza circa la nostra santissima religione, ma che osservano con cura la legge naturale ed i suoi precetti, da Dio scolpiti nei cuori di tutti; che sono disposti ad obbedire a Dio e che conducono una vita onesta e retta, possono, con l’aiuto della luce e della grazia divina, conseguire la vita eterna. Dio infatti vede perfettamente, scruta, conosce gli spiriti, le anime, i pensieri, le abitudini di tutti e nella sua suprema bontà, nella sua infinita clemenza non permette che qualcuno soffra i castighi eterni senza essere colpevole di qualche volontario peccato. ”

      Pio IX Singulari quadam
      Ma nel tempo stesso si deve pure tenere per certo che coloro che ignorano la vera religione, quando la loro ignoranza sia invincibile, non sono di ciò colpevoli dinanzi agli occhi del Signore. Ora, chi si arrogherà tanto da poter determinare i limiti di codesta ignoranza secondo l’indole e la varietà dei popoli, delle regioni, degl’ingegni e di tante altre cose?
      [risposta: i tradi-mentalisti]

      Catechismo di Pio X
      “Chi, trovandosi senza sua colpa, ossia in buona fede, fuori della Chiesa, avesse ricevuto il Battesimo, o ne avesse il desiderio almeno implicito; cercasse inoltre sinceramente la verità e compisse la volontà di Dio come meglio può; benché separato dal corpo della Chiesa, sarebbe unito all’anima di lei e quindi in via di salute”

      Lettera del Sant’Offizio all’Arcivescovo di Boston, dell’8 agosto 1949, sotto Pio XII10:
      “Per infinita sua misericordia Dio volle che gli effetti necessari alla salvezza di quegli aiuti della salvezza, che sono ordinati per sola divina istituzione e non per intrinseca necessità al conseguimento del fine ultimo, anche in certe circostanze potessero ottenere l’effetto salutare, allorché fossero usati soltanto in voto o per desiderio. Il che lo vediamo enunciato nel sacrosanto Concilio Tridentino sia a proposito del sacramento della rigenerazione che di quello della penitenza. Parimenti si deve dire a suo modo della Chiesa, in quanto essa è l’aiuto generale per la salvezza. Affinchè ogni volta ognuno ottenga la salvezza, non è sempre richiesto che egli sia effettivamente incorporato come suo membro, ma si richiede soltanto che vi aderisca in voto o per desiderio. Tuttavia non è necessario che questo voto sia sempre esplicito, come avviene nei catecumeni, ma nel caso che l’individuo sia soggetto ad un’ignoranza invincibile, Dio accetta anche il voto implicito, chiamato con tal nome, perché esso è contenuto nella buona disposizione dell’anima, per la quale l’uomo vuole che la sua volontà sia conforme alla volontà divina” .
      E specifica:
      “Tuttavia questo dogma [dell'extra ecclesiam nulla salus] deve essere
      compreso nel senso in cui lo comprende la stessa chiesa. [...] i testi
      magisteriali… possono essere interpretati solo nel loro contesto e
      alla luce di altri EGUALMENTE AUTORITATIVI insegnamenti magisteriali…
      solo in armonia con il magistero di OGGI i testi magisteriali di IERI
      possono essere compresi”.

      • Reginaldus scrive:

        non ce n’era più da incollare???

        • Reginaldus scrive:

          basta questa da incollare qui :

          “SINE FIDE IMPOSSIBILE EST PLACERE DEO”.s

          Bisogno di commenti cherubici o francescotti?!?

          • Mimma scrive:

            Frasi da sepolcri imbiancati… La fede senza le opere è NULLA!

          • Cherubino scrive:

            e lei è quello che può giudicare se uno ha la fede o no ? Non lo ha letto Pio IX ?

            Dialogo tra un papa pre-conciliare e un falso tradizionalista:

            Pio IX: chi si arrogherà tanto da poter determinare i limiti di codesta ignoranza secondo l’indole e la varietà dei popoli, delle regioni, degl’ingegni e di tante altre cose?

            Reginaldus: Io

  33. Eremita scrive:

    Con lo spirito anarcoide che mi ritrovo mi accoderei volentieri a qualsiasi critica fondata all’istituzione Chiesa, ma quando leggo i deliri strampalati di Iva e Reginaldus paradossalmente mi metto a difendere il papa e quant’altri. La cosa strana è che il papa Francesco è un conservatore convinto e si trova agli antipodi di quella teologia fumosa ed intellettualistica, soprattutto nel vocabolario, che era di moda in certi ambienti ecclesiastici “di sinistra”negli ultimi 5o-60 anni, in altre parole vi era gente che parlava della partecipazione del popolo di Dio e poi si esprimeva in termini che per il popolo erano arabo. La vera novità, e non da poco, di questo papa è che parla in modo comprensibile dei temi cristiani, e le sue devozioni sono quelle tradizionali, in gesti e parole: la gente lo segue non perchè appaia come un essere eccezionale, ma proprio perchè non si presenta in quel modo, e lo capisce immnediatamente a cominciare dai gesti e dai comportamenti. Ma è un papa molto tradizionale, e mi riesce incomprensibile che certi conservatori dai paraocchi non lo capiscano. Certa gente non sa guardare oltre le apparenze, soprattutto da quelle descritte dai mezzi di comunicazione che semplificano banalmente tutto.Ma il tema delle forme religiose tradizionali e popolari si ripresenterà in questo pontificato, è molto importante e non può essere abbandonato ad un uso strumentale da parte degli ultraconservatori. E non deve essere confuso con la riforma delle strutture di governo della chiesa, che possono essere cambiate senza pericolo per la fede.

    • Reginaldus scrive:

      che meraviglia che le venga voglia di difendere questi papi strampalati!!!”Difenda difenda e viva in pace!

      • Mimma scrive:

        La Pace è sempre minacciata da coloro che Pace non hanno e si fanno coadiutori del Divisore…

        • Reginaldus scrive:

          e del Confusionario! Come a mediuggorie….

        • Iva scrive:

          Eremita, guardi la gente lo segue perchè è un astuto demagogo;
          inoltre la gente è diventata ignorantissima di Dottrina e dogmi, e morale cristiana e devozione VERA, (non di manine alzate e gridolini) e segue chi gli promette “panem et circenses”, cioè la felicità terrena + la salvezza a buon mercato = tutti perdonati senza pentimento, prima ancora di compiere le cattive azioni.
          Nessuna collaborazione con la Grazia, nessuna ascesi o mortificazione della carne nessuna Via Crucis è richiesta da un simile peda-dema-gogia buonista e facilista.
          Un papa che accarezza la pigrizia e il COMODISMO delle masse, ci credo che è osannato dalle masse, perchè compiace i capricci del mondo, la sua superficialità e carnalità avida di soddisfazioni immediate, che rifiuta il SACRIFICIO => parola chiave ora travisata, obliata e sostituita dalla “festa” o festival-carnevale permanente a cui è ridotta la Messa (cfr. la “nostra festa non deve finire ecc.” tutte le boiate tipo -sanremesi che ornano le celebrazioni da teatro)
          e di conseguenza la Fede* !
          I Santi e Martiri possono ormai andare in soffitta, con tutta la loro faticosa ed spinosa via di VIRTU’ EROICHE e martirio quotidiano della CARNE: sono diventati inutili, anzi intralcio alla magnifica fede conciliare che rende santi tutti appena nascono.
          Dal “santo subito” al “santo-giàprima (di vivere, SOFFRIRE/OFFRIRE e morire)” il passo è fatto.

          • Mimma scrive:

            @Eremita
            Certi “profeti sparasentenze” non cessano di emettere cretinate e scemenze contro tutto e tutti, pur ignorando categoricamente il mondo di “perdizione”che vanno descrivendo arrogandosi arbitrariamente addirittura il giudizio delle anime e del loro cammino ascetico verso la santità!
            Continuano inesorabilmente a gettare strali contro questo pontefice che a dir loro tende a sminuire la gravità del peccato , mentre tra le prime cose da lui sottolineate vi è stata proprio la fondamentale importanza della riconciliazione con Dio e l’unione con il suo Amore Misericordioso!
            Già, forse è la parola Amore che è troppo difficile da digerire… probabilmente certi “profeti si confrontano meglio con la parola Odio e Divisione… Chissà come mai?
            A dirla tutta, per la loro superbia, non hanno neppure l’umiltà di rispondere direttamente ai post inviati loro e lo fanno con messaggi cifrati usando altre persone come sto facendo ora io.
            Grazie Eremita per il prestito!

          • Iva scrive:

            papa molto tradizionale, ….
            ?!
            davvero ?
            ma prima di usare le parole, analizzarle ad occhi aperti, (discernendo vero da falso/apparente):
            il problema è vedere che cosa si intende per “tradizionale”.
            Data la profonda e tenace adulterazione del LINGUAGGIO, che il potere modernista è riuscito a diffondere capillarmente da tutte le cattedre (scolastiche + ecclesiastiche), alle parole usate in 19 secoli, oggi non si da più lo stesso SIGNIFICATO di prima.
            Provi a vedere che cosa sia la SANTITA’ per il cattolico medio di oggi: essa si identifica con la popolarità = essere graditi a tutti, suscitare entusiasmo, consensi, applausi, PIACERE AL MONDO prima che a Dio.
            Ma è questo che Dio ci mostra nei veri Santi di 2000 anni, iniziando da S. Giovanni Battista, santificato nel seno materno) dalla SS.ma Vergine, S. Giuseppe e poi a seguire i Martiri, in martirio fisico o spirituale, tra cui cito ad es.
            S. Domenico Savio che ripeteva
            “La morte ma non peccati” ? provi lei a proporre ai suoi figli (se ne ha) come modello di vita questo purissimo fanciullo che aborriva l’idea di commettere un solo peccato, PER NON OFFENDERE DIO, oltre che per custodire il giglio della purezza, la “veste bianca del S. Battesimo” come si diceva fino al 1965,
            e vedrà…anzi
            sentirà che sberleffi ! o mi dica quanti giovani o adulti leggono vite di Santi, e se li prendono a modelli, ma piuttosto, quanti PARROCI o vescovi li raccomandano i Santi da imitare, quanti preti mostrano santità di vita (virtù cristiane, NON MONDANE) da prendere ad esempi: ne conosce qualcuno ?
            Lei come lo spiega, questo fenomeno di mutazione genetica del linguaggio, con alterazione massiccia di significati ?

          • Mimma scrive:

            si può spiegare solo così:
            CON IL VANGELO DI GESU’ CRISTO.

            Luca 23,39Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». 40L’altro invece lo rimproverava dicendo: «Non hai alcun timore di Dio, tu che sei condannato alla stessa pena? 41Noi, giustamente, perché riceviamo quello che abbiamo meritato per le nostre azioni; egli invece non ha fatto nulla di male». 42E disse: «Gesù, ricòrdati di me quando entrerai nel tuo regno». 43Gli rispose: «In verità io ti dico: oggi con me sarai nel paradiso».

          • cuba_libre scrive:

            “….Ma è questo che Dio ci mostra nei veri Santi di 2000 anni, iniziando da S. Giovanni Battista, santificato nel seno materno) dalla SS.ma Vergine, S. Giuseppe e poi a seguire i Martiri, in martirio fisico o spirituale, tra cui cito ad es.
            S. Domenico Savio che ripeteva
            “La morte ma non peccati” ? provi lei a proporre ai suoi figli (se ne ha) come modello di vita questo purissimo fanciullo che aborriva l’idea di commettere un solo peccato, PER NON OFFENDERE DIO, oltre che per custodire il giglio della purezza, la “veste bianca del S. Battesimo” come si diceva fino al 1965,
            e vedrà…anzi
            sentirà che sberleffi ! o mi dica quanti giovani o adulti leggono vite di Santi, e se li prendono a modelli, ma piuttosto, quanti PARROCI o vescovi li raccomandano i Santi da imitare, quanti preti mostrano santità di vita (virtù cristiane, NON MONDANE) da prendere ad esempi: ne conosce qualcuno ?
            Lei come lo spiega, questo fenomeno di mutazione genetica del linguaggio, con alterazione massiccia di significati ?….”

            Gent. Iva,
            Mimma le ha gia’ risposto in modo magistrale con la parabola del ladrone, che a me non sarebbe mai venuta in mente.
            Io che invece sono un po’ piu’ terra terra e che mi baso piu’ su fatti storici che su citazioni evangeliche, sarebbe cosi’ gentile da dirmi se fra questi santi di 2000 anni che Dio ci mostrerebbe, sono annoverati per esempio S.Cirillo di Alessandria o S. Damaso papa? Cosi’, due a caso.
            Per dovere di informazione storica, Cirillo di Alessandria fu quello che scortico’ viva la scienziata Ipazia perchè ritenuta eretica per un doppio motivo: perche’ era una donna e una donna non poteva insegnare niente e poi perchè fu precursore di quella che fu la rivoluzione copernicana un millennio dopo, e per la quale Galileo fu costretto a fare abiura davanti ai sodali criminali di Cirillo del XVI secolo, per non fare la stessa fine.
            Damaso usurpo’ il seggio papale di Ursino con la corruzione e il terrore, con un manipolo di briganti assaltò la basilica Giulia dove era avvenuta l’elezione di Ursino trucidando i fedeli di quest’ultimo. Lo stesso ottenne dall’imperatore Teodosio (quello che impose con la forza il cattolicesimo) i cosiddetti “editti di sangue” con cui si dava la caccia a quei cristiani invisi al papa, non solo eretici ma semplici dissidenti o rivali.
            La santità di questi due criminali non e’ mai stata revocata!
            Allora gent. Iva,…. mi conferma se anche questi due degni esemplari di santità sono annoverati fra i “veri” santi indicati da Dio?
            E per ora ci fermiamo qui, la prossima volta parleremo del piu’ alto “custode” della santità cattolica, ovvero Torquemada e dei suoi magnaccia Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona.
            Stia bene.
            Ciao Mimma, un caro saluto

          • emmegi scrive:

            ancora equivoci sul perdono, che non è PERDONISMO ?

            Il perdono concesso da NSGC al buon ladrone non cancella nè l’esistenza dell’inferno, nè la necessità IMPRESCINDIBILE di essere pentiti dei propri peccati, PRIMA di morire, per essere salvati in extremis: atto di Fede e di umiltà= riconoscimento delle proprie colpe !
            Ovviamente bisogna credere che Gesù è Dio e Salvatore della nostra anima mediante la Sua Grazia.
            Il ladrone cattivo non ha chiesto perdono, quindi o NON è stato salvato, o se si è pentito (senza dirlo) avrà dovuto scontare le pene in purgatorio, secondo Giustizia Divina; e questo è palese, anche se nessuno lo mette in evidenza.
            E’ necessarissima la FEDE, come dice S. Paolo !
            Quindi : gli atei e peccatori impenitenti NON SI SALVANO: se giungono all’ostinazione nei peccati (>obduratio cordis!) e all’impenitenza finale, si dannano. Altro che salvezza per tutti, finiamola con gli equivoci.
            Dove sta scritto che tutti vanno in Paradiso, con tutti i peccati nell’anima, e RIFIUTANDO ostinatamente di accettare Gesù come Salvatore ?
            S. Agostino dice chiaramente:

            Colui che ti ha creato senza di te, NON TI SALVERA’ SENZA DI TE.

          • gibici scrive:

            @ Iva.
            Lei come Teobaldo sembra capire poco della Chiesa contemporanea, ma ogni tanto pone delle questioni concrete alle quali si puo’ tentare una risposta.

            Lei dice: ” cito ad es. S. Domenico Savio che ripeteva “La morte ma non peccati”… provi lei a proporre ai suoi figli (se ne ha) come modello di vita questo purissimo fanciullo che aborriva l’idea di commettere un solo peccato, PER NON OFFENDERE DIO, oltre che per custodire il giglio della purezza, la “veste bianca del S. Battesimo” come si diceva fino al 1965, e vedrà…anzi sentirà che sberleffi !”

            Rispondo: La Chiesa contemporanea ha gli stessi parametri di una volta per valutare la santita’: amore di Dio e del prossimo, imitazione evangelica, ortodossia, …tutto vissuto con un grado di virtu’ straordinario. Questo vale per Romero, che ha versato il sangue, come per qualsiasi altro. Si ricorda spesso una delle ultime giovani di cui e’ in corso la beatificazione Chiara Luce Badano. Per certi versi non ha nulla di diverso da Domenico Savio. Tranne forse il richiamo alla veste bianca. Ma questo diverso richiamo esteriore deriva dal fatto che si pensa che l’obiettivo del cristiano non sia tanto quello di mantenere qualcosa, quanto quello di diventare santi, cioe’ progredire sulla strada del vangelo. Ed e’ un passo avanti non della santita’, ma della riflessione sulla santita’.

  34. CRISTIANOTRIESTE scrive:

    Gentile IVA, il fine primario della Chiesa è la salus animarum.

    Poichè però dalla fine del Concilio ci insegnano che tutti siamo destinati ad andare in Paradiso (il Purgatorio peraltro è considerata una burletta di matrice medioevale) i Sacramenti sono stati svuotati di ogni significato e la Chiesa ha subito una trasformazione genetica venendo a coincidere con una semplice società (eminentissima e lodevolissima) filantropica.

    Di ciò si ha chiara percezione appena si constati che al momento della distribuzione della SS. Comunione tutti (eccetto pochissimi casi) vi si recano.

    A fronte di tale aspetto, vi è l’abbandono della Confessione in particolare e lo smarrimento della percezione del futuro (per tutti) momento della ricompensa o della pena eterna.

    La prego quindi di non fare più riferimento ai Santi (salvo al vescovo Romero che oggidì sembra che sia stato l’unico martire della Chiesa) posto che, per i nostri chiarissimi teologi, siamo non già, soltanto, una comunità di salvati ma financo di Santi.

    E del resto non ha visto che le nostre messe di requiem sono ormai divenute beatificazioni anticipate per tutti: pubblici concubini (tra i tanti: Pavaratti con celebrazione del Vescovo) lenoni e pornografi (Siffredi che, con prostitute sull’altare, è arrivato a dire che Schicchi era un vero artista perchè ha elevato la pornografia a vera e propria arte), comunisti, massoni e suicidi. Ma i casi sono molti altri (mi pare che Qualcuno avesso detto qualcosa su quali fossero le conseguenze dell’indurre in scandalo i piccoli… ).

    Mi creda però che in Italia siamo ancora fortunati perchè abbiamo ancora tanti buoni sacerdoti.

    • gibici scrive:

      A Trieste c’e’ una setta particolare, con un concilio di riferimento diverso? Perche’ sarebbe ora di essere seri, o almeno onesti: dove nel Vaticano II si dice che tutti andanno in Paradiso? Da nessuna parte.

      Che tutti siamo destinati al Paradiso e che se non ci andremo sara’ per colpa nostra si e’ sempre detto e chi non lo dice e’ sempre stato in errore.

  35. Reginaldus scrive:

    è il passo strisciante della Vedova Nera ( che è tale anche quando veste di bianco!), che sta coprendo il mondo della sua lurida bava: tutti fratelli tutti miscugliati tutto uguali tutti carini tutti dialoganti tutti figli di dio (del dio Nero) e tutti ….disperati: ma la Vedova Nera (anche quando vestita di Bianco) se la gode: tutti frullati nella sua macina!!!

    • Mimma scrive:

      il dramma è che purtroppo qualcuno quì dimostra di avere il cervello frullato e non sa fare altro che scrivere le solite idiozie nascondendosi sotto mentite spoglie.

      • Eremita scrive:

        Straordinarie le immagini usate da Reginaldus, da dove le ha prese? Da Stephen King e dai suoi romanzi horror? Adesso tutte le volte che vedo il papa mi immagino un grosso ragno nero sotto la tonaca bianca, da spanciarsi dal ridere. Una paranoia in progressione accelerata, quella di Reginaldus.

        • Reginaldus scrive:

          eccolo qui un piccolo esemplare di figlio della Vedova, rintanato nei recessi del suo eremo…

  36. Timorato scrive:

    X Mimma Rif. Post del 25-05-2013 ore 00:12

    Mi può spiegare punto x punto -con irrinunciabili dati storici- quello che la Chiesa è stata -cito Lei- “….Scena di una storia millenaria di prepotenze, angherie, sfarzo e corruzione”?

    A.M.D.G.

    • Mimma scrive:

      @Timorato
      Caro timorato, la frase che lei mi attribuisce è di Reginaldus, legga meglio…

  37. Timorato scrive:

    X Mimma

    Dimenticavo, che male c’è nel:”ritorno alla Tradizione”?

    A.M.D.G.

    • Mimma scrive:

      @Timorato
      Forse lei non sa leggere. Io riportavo un frase di Reginaldus chiedendo proprio a lui comepotesse coniugare questa sua frase con quanto dice in altri post sul papato e la tradizione. Come può dire il Reginal-Sal-dus difendere la tradizione e poi fare certe affermazioni? Quindi il mio post voleva mettere in evidenza la contraddizione del suddetto. Legga bene i post, signor Timorato.

      • Reginaldus scrive:

        allora questa Minn non capisce quello che legge, e i generi letterari le sono sconosciuti….

        • Mimma scrive:

          Lei Reginrifaldus non si nasconda dietro un dito. Lei non solo non conosce i generi letterari, ma neanche i generi di specie. Alias, scrive idiozie senza nessuna connessione logica. ma il tranello non funziona. Torni alla sala del regno per qualche bella lezione di teocrazia.

  38. Eremita scrive:

    Dalle “Lettere di Berlicche” di Lewis. (Il Nemico è Dio, in questo testo è il Diavolo che parla.)
    ….ogni piccola chiesuola, unita da qualsivoglia interesse che altri uomini non approvano od ignorano, tende a sviluppare al suo interno una accesa ammirazione vicendevole, e verso il mondo esterno una enorme quantità di orgoglio e di odio che viene mantenuta senza alcuna remora perchè la “Causa” la protegge e si pensa che questa è impersonale e disinteressata.
    Fintanto che il piccolo gruppo è nei fatti al servizio del Nemico (di Dio) questo può esser vero. Ma noi diavoli vogliamo che la Chiesa sia piccola non solo affinchè meno uomini conoscano il Nemico (DIO), ma anche perchè quelli che lo conoscano possano acquisire l’incomoda intensità e la virtuosità difensiva di una setta segreta, di una “diga” contro gli altri.
    Su questo lato però la Chiesa è ben difesa, e non siamo mai riusciti a darle completamente le caratteristiche faziose di una setta, anche se alcuni settori dentro di essa ci hanno dato molte soddisfazioni ed eccellenti risultati, dai partigiani di Apollo contro Paolo a Corinto…” . Ed io direi, fino ai parabolani ad Alessandria., o i efebvriani ed altri ultratradizionalisti di oggi.

    • Teobaldo scrive:

      E son io che mi spancio dalle risate…..

      Le risposte deliranti, sconnesse agitate (sintomo di malattia spirituale e mentale) agli interventi della gentilissima signora Iva e di Reginaldus, senza tralasciare quelli di altri eccellenti blogger come Timorato e Macv, che producono sugli altri nulli impastati con il niente, blogger … mostrano lo stesso effetto che una spruzzatina di acqua benedetta sugli ossessi
      ( rimanendo a tema d’ exorcimus), lo stesso poi che osservare l’agitarsi dei scarafaggi quando vien loro spruzzato un po’ di ddt….

      IL CORAGGIO DEI GIUSTI, FA’ TREMARE GLI EMPI….. è proprio il caso di dirlo….

      E ci vuol coraggio, nel rispondere alle molte masturbazioni mentali che si leggono in certi post (tanto per restituire il ‘complimento’ a me rivolto dal saputo eremitico…che bene farebbe a chiudersi nella tana e cominciare seriamente a provvedere ad un vero eremitaggio…. la società ne guadagnerebbe… così come ne guadegnerebbe, se altri seguissero l’esempio…

      costoro si spacciano cattolici ( ma non lo sono), ….i…maestrini ministrelli del nulla, impastati appunto con il niente……..e con ciò si mettono a pontificare, pensano di insegnare ciò che un cattolico vero deve dire o deve fare….

      ma satana ha creato una gerarchia e a quella in Paradiso… quindi ‘cherubini’ , oltemodo ha creato un catechismo analogo, spacciato per Catechismo vero….quindi pseudo catechisti….pseudo santi….pseudo esorcisti, pseudo impositori di mani, pseudo riposi nello spirito, pseudo tradizionalisti, PSEUDO APPARIZIONI, ….. ora va tanto di moda …eh! satana segue i sondaggi …legge il web, saggia i gusti … le voglie…

      satana non è FORSE CHIAMATO ANCHE LA SCIMMIA DI DIO?

      Oltremodo imbarazzante che un ‘cherubino’ uno che si da una manica di ‘ ‘conoscitore di esegeta’ copi incolli (senza sapere che cosa ) un passaggio del Beato Pio IX e del Catechismo di S. Pio X ….’…insomma uno che, quando posa le zampette sulla tastiera ad un certo punto viene ‘rapito dal suo spirito’ …quello che invoca nelle adunanze magico cataro carismatico….. ricordo quando questo spiritato nell’ardomentazione spirituale carismatica, negò la chiara DISUBBEDIENZA del defunto Martini al CCC del 1992…. numeretti alla mano…d’altronde che aspettarci da un persnaggio come questo…uno che accusa di protestantesimo e paragona la RESISTENZA CATTOLICA ALLE ERESIE E AGLI ERRORI ORRORI POSTCONCILIRI, con la tesi e l’eresia di lutero?

      eremitico…si risparmi la sceneggiata del far credere di conoscere, certi scritti…conoscere significa capire….e conoscere per capire a partire dalla conoscenza storica di cui lei proprio non è avezzo…..e come al solito lei non ha CAPITO UNA MAZZA …..

      le piccole chiusuole sono le chisuole separate protestanti …. ….le chiuesuole di cui parla, lo scritto …sono alla stregue dei movimrenti ‘ecclesiali’ che sono all’interno della chiesa nova di adesso, chiese autocefale all’interno dell’Una Santa…. se lo rammenti piccolo ‘eremita’…..

      • gibici scrive:

        Come al solito se dal Suo intervento si tolgono gli insulti, le insinuazioni, le condanne, non resta nulla. E’ questo che Lei ha in testa?

        • Teobaldo scrive:

          oh, ma gbc …. cosa vuol dimostrare lei?

          che forse lei di insulti e di pochezza ossia il nulla impastato con il niente, tipico degli anticlericali modernisti che si spacciano per cattolici, dalla mente e conoscenza e storia confusa…..

          …. forse dico, che lei vuol dimostrare qualcosa? Ohibò non mi son accorto di nulla…..cerca di dimostrare che lei è un personaggino gentile ed educato? uno che conosce …che cosa se è lecito sapere? vuol forse dimostrare, che lei èuno che non ha mai dimostrato l’ intolerranza verso chi non la pensa come lei?

          Bene, il solo fatto che si è precipitato a rispondere solo per il gusto di insultare senza sapere e arrivare al dunque, significa che il DDT dedla RATIO ha colpito nel segno….

          lei è una tipica nebulosa (e pure informe) anti e basta, non è neppure aggoirnato sulle cose che la circondano figuriamoci su tutto il resto….si legga paperino, si ritiri anche lei con l’eremitico saputo che scambia STORIA , con i sentito dire senza prove e controprove….. si vede che a voi manca l’ABC della vera ricerca storica ….si vede ….che ne sapete di masturbazioni mentali …tanto per ricambiare il ‘ complimento’ eremitico di cui sono stato oggetto, qualche 3d fa…..

          Su vediamo cosa sa fare risponda lei alle accuse rivolte dal solito logorroico mentitore anticlericale sul presunto ‘scorticamento’ di una certa Ipazia, commesso da S. Cirillo d’Alessandria…. vediamo la nebulosa informe che cos’ ha da dire…. oppure pensa che l’ennesima leggenda nera sia verità storica inconfutabile ed ineludibile?

          Su, vediamo qual’è il tipo di preparazione ….che lei assurge dimostrare ….

          • gibici scrive:

            @ Teobaldo.
            Cerco, al contrario di quello che secondo me fa Lei, di limitarmi a quel poco che so, con interventi che reputo succinti.
            Su Ipazia, sembra martire dell’intransigenza, non ricordo i dati precisi e sinceramente non mi sembra in relazione diretta con il blog, se non in polemica con accuse gratuite, alle quali ho in parte risposto. Sui suoi accenni al cccccc, potrei anche rispondere se Lei fosse piu’ esplicito. Si ricordi comunque che al di sopra dei codicilli c’e’ il Vangelo.

        • Cherubino scrive:

          ha ragione, mi ha tolto le parole di bocca, gli insulti e le menzogne (vedi card. Martini mai ripreso dalla Congregazione per la dottrina della fede o dal papa) rivelano il vuoto siderale di queste menti perse nell’ideologia.

          • Teobaldo scrive:

            Quindi lei conferma mastro ‘cherubino’ riposato nello spirito ( quale non si sa…ve ne sono a schiere laggiù…..) che la congregazione non riprende e non corregge chi, si macchia di disubbedienza palese e PLATEALE ai numeretti, non dico del Catechismo di S. Pio X Chiaro Limpido Lampante, ma nemmeno quando vengono disobbediti i numeretti del CCC? edire che i numeretti da me riportati…riportavano in auge colpe non di poco conto……

            Uh…ma che grande chiesa, ma che brava questa nova chiesa…. e del Gallo cosa possimao dire?

            certo che il Gallo….era ubbedientissimo tutti i numeretti del CCC tutti tutti …anzi è andato molto oltre….augurava la morte a Berlusconi e a tutti quei che lo votavano…. ma che bravo il Gallo ….che bravo…quindi lui augurava la morte anche a tutti quei milioni di Italiani che lo hanno votato….. ma he bravo il gallo….poi i matrioni gay…quindi adozioni etc… ma che bravo il gallo….e anche quì, nessuna congregazione lo ha mai ripreso….. eh! certe nullità impastate con il niente ….. sanno rispondere come il cui sopra mastro ‘cherubino’ che ricordo….. tali ‘ranghi’ esistono anche nella geenna per volere della scimmietta di Dio….mi pare che si chiami lucifero….

            quanto ad insulti…provi a rimanere sveglio …prima di attivare le zampette sulla tastiera…chissà forse, sarà colto da qualche momento di lucidità….e accorgersi che magari…dico magari…..forse..lei non è da meno…..

          • Cherubino scrive:

            l’unica disobbedienza plateale è la sua.
            Quanto al resto del suo post, rivela solo una mente disturbata.

          • Teobaldo scrive:

            oh excelso ‘cherubino’….dica dica…. dove io avrei disubbedito ‘platealmente’….. e a chi?

            al suo spiritello consigliere? Oh! ma è un piacere…anzi un dovere…. poi dica excelso ‘cherubino’ ha mai sentito parlare del disturbo psichico chiamato Bipolarismo? …ecco lei ne ha tutti i sintomi…..infatti chi segue i falsi dei, chi prega spiriti che provengono da chi sa’ dove….chi segue pseudo apparizioni, chi segue la pseudo dottrina postconcilaire commista ad ERRORI ED ORRORI, rischiano grosso…l’anima nell’aldilà …e la mente nell’aldiquà ….di li non si scappa….con Dio non si scherza ….chi ha deturpato la Sua Sposa…dovrà rendere conto a Lui..

            la saluto mastro ‘cherubbbbino’ è stato un piacere…..

          • Cherubino scrive:

            dove avrebbe disobbedito ?
            Ora uno che continua ad offendere, calpestare, infangare, contraddire, istigare a fare lo stesso, l’autorità della Chiesa, ossia i pontefici dopo e prima il Concilio (perchè lei in realtà deforma anche il Magistero precedente), il Collegio episcopale e ogni autorità nella Chiesa …
            uno così si ritiene obbediente ?

            Lei ha dei seri problemi.

  39. Reginaldus scrive:

    insomma questo Exorcismus non c’ è mai stato, e tantomeno se lo poteva permettere un tal Francescotto presunto papa che nemmeno crede alla Materia Prima da esorcizzare…. e quindi di che cosa stiamo parlando, di un nulla avvenuto, sì, no, forse???

  40. Reginaldus scrive:

    Parliamo piuttosto di lui, che se non fosse così docummentato si farebbe fartica a crederlo vero…

    1-“Atheists Who Do Good Are Redeemed By Jesus As Well As Catholics”, Pope Francis Says / “Gli atei che fanno del bene sono redenti da Cristo così come i cattolici”

    2-“…E se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo per esser bruciato, ma non avessi la carità, niente mi giova”(1 Cor.13)

    Questo Francescotto detto papa almeno un po’ di astuzia la potrebbe usare per mascherarsi un po’, e non farsi così platealmente scoperchiare in contraddizione con la Santa Scrittura. Forse riceverà un biasimo dai suoi stessi fratelli nella Vedova….

    • Mimma scrive:

      perchè non si smaschera lei, Regin -Sal-dus tdg sotto mentite spoglie? Guarda caso Scompare Sal a appare Regin-Sal-dus. E viceversa. Ma a chi la volete raccontare? La vedova betheliana, o meglio la vedova nera che chi morde fa morire vi ha istruiti bene. Siete degni figli della madre che vi ha generati. La strategia teocratica vi ha ben insegnato a mentire.

    • Mimma scrive:

      E semmai lei non lo sapesse, Reginsaldus, il papa esercita un mandato dato da Cristo stesso. La carità non è certo la prerogativa di un ciarlatano come lei che sa solo scrivere apoftegmi sconclusionati e senza senso. Quanta carità c’è nelle sue viperesche parole? Pare che la vipera che l’ha morsa sia morta dopo aver gustato il suo sangue avvelenato.

      Missione dei dodici
      Marco 6,6bGesù andava attorno per i villaggi, insegnando.
      7Allora chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi. 8E ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: né pane, né bisaccia, né denaro nella borsa; 9ma, calzati solo i sandali, non indossassero due tuniche. 10E diceva loro: «Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo. 11Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro». 12E partiti, predicavano che la gente si convertisse, 13scacciavano molti demòni, ungevano di olio molti infermi e li guarivano.

    • gibici scrive:

      @Reginaldus
      Le ho risposto sopra, ma forse Lei non l’ha visto perche’ fuoritempo.
      La risposta e’ talmente semplice che la ripeto:
      La Redenzione e’ per tutti, ma questo non vuol dire che tutti si salvino. La salvezza, come sempre si e’ detto, presuppone la collaborazione umana, cioe’ la carita’ del cuore.

      • Reginaldus scrive:

        d’accordo, gibici, allora perché il
        Francesco papa vostro non dice expressis verbis che l’ateo se non si lascia convertire a Dio e al suo Cristo
        (“credete in Dio e credete anche in me” Gv.14) è escluso dai frutti della redenzione, e quindi NON-REDENTO???
        E perché non dice, sempre expressis verbis, che è UNICAMENTE la FEDE nella Redenzione per il Sangue di Cristo che porta alla Salvezza?

        La redenzione è per tutti certissimamente, ma TUTTI sono chiamati- di necessità di salvezza- ad accoglierla, in qualsiasi sponda si trovino, della non-credenza o della falsa-credenza!

        Altro che libertà di religione, altro che figli di Dio, immaginette di Dio a prescindere…

        ( vuole un esempio banale? La corrente elettrica ha già raggiunto il territorio dove abito e la mia casa: ma se non accendo, non premo l’ interruttore, resto al buio…. Chiaro???)

        • gibici scrive:

          Caro Reginaldus,
          come si e’ sempre detto bisogna lasciare giudicare a Dio se l’ateo o chiunque altro abbia meritato al momento del giudizio l’ingresso nel regno dei cieli.
          Cio’ in cui Lei sbaglia, non papa Francesco, e’ l’interpretazione legalistica e letterale del giudizio: anche l’ateo potra’ dire “dove mai ti ho visto o conosciuto?”. Ciascuno sara’ giudicato su cio’ che avra’ potuto fare in risposta alla grazia salvifica di Cristo. Potra’ essere che l’ateismo in alcuni sia una colpa, in altri forse no, ma dall’esterno non possiamo giudicare.

          Non e’ vero in senso letterale che “UNICAMENTE la FEDE nella Redenzione per il Sangue di Cristo che porta alla Salvezza?”. Gia’ la teologia tradizionale in molti casi contemplava eccezioni a questo principio, finche’ si e’ compreso che esso derivava non direttamente dal vangelo, ma dalla concezione del peccato originale originato come stato di disgrazia nei confronti di Dio e dalla corrispondente sopravvalutazione del battesimo quale strumento di salvezza. Quest’ultima concezione derivava soprattutto da s.Agostino e dalla polemica antipelagiana.
          Le espressioni paoline sulla necessita’ di confessare il Cristo non vogliono escludere la salvezza dei singoli che prima o dopo Cristo non sono stati raggiunti dal vangelo.

  41. Eremita scrive:

    Insulti rabbiosi aumentano, continuiamo con l’esorcismo.

    • Teobaldo scrive:

      infatti con lei gli exorcismus non funzionano….. provi a far l’eremitico per davvero…. penitenza preghiera e si confessi, na ha tanto bisogno a giudicare dalle c…te che scrive…. ..magari forse…..

      comunque grazie per il suo ‘masturbazioni mentali’ ….. a me rivolti senza neppure essere stato interrogato…. il suo si che è un bell’esempio da seguire..

      chissà che gran padre spirituale ha costui…per fagli credere che esso può insultare e giudicare dall’alto del suo scragnetto…. ma se poi l’insultato gli risponde a dovere allora…sia mai…. attentato ai diritti umani….. il suo padre spirituale è per caso un seguace del gallo?

      • Eremita scrive:

        Questo Teobaldus sta sognando, quando mai l’ho accusato di masturbazioni mentali? Non sapevo nenache che esistesse…questo fa tutto da solo…senza doppi sensi, s’intende.

        • Teobaldo scrive:

          senta eremitico….anche se lei fa recchie da mercante…. glila rinfresco io la memoria eremitica….. si ricorda il discorso sulla Donazione di Costantino?

          bene lei eremitico, senza nemmeno essere interrogato, ha aspetatto che il discorso si scemasse e poi , credendo di essere figo più degli altri….ha postato tre righette e pure storte…

      • Mimma scrive:

        Inquanto a triviaità e scortesia lei non ha davvero nulla da invidiare a nessuno caro teobaldo

        • Teobaldo scrive:

          senta innominabile blogger delle 18:58

          CHE VA’ CERCANDO LEI?

          si accontenti di scrivere le solite C….TE, senza RIVOLGERSI A ME, COME LE AVEVO GIA’ CHIESTO.

          GRAZIE!!!

          • Miky scrive:

            @Mimma
            Lo lasci perdere. L’arroganza e la scortesia sono il segno più chiaro che chi parla è un maleducato e un patologico narcisista. Non sprechi il suo tempo dietro a gentaglia simile. Sono dei malati e dei frustrati in cerca di affermazione. La saluto.

          • Mimma scrive:

            @miky
            Non capisco proprio dove questo pezzo da 90 voglia andare a parare e chi gli ha dato tutta questa autorità Hitleriana sulle persone.
            Davvero al peggio non c’è fine …e si imbarcano pure in discorsi sulla lotta al demonio!!!!

        • Mimma scrive:

          AVE MARIA!

          • Teobaldo scrive:

            senta miky mouse, abbia almeno il pudore di leggere ..prima di mettere le zampette sulla tastiera…..ma evidentemente è anche un cieco…un’altra nullità impastata con il nulla!!

            guardi egregio miky mouse, che E’ stato il sottoscritto a chiedere PIU’ VOLTE DI ESSERE LASCIATO IN PACE … dall’innominabile blogger di tal si fatta….

            si faccia gli affari suoi e le consiglio una frittatina con il bacon alla mattina, così avrà a disposizione proteine che le arrivino al piccolo grumo di materia grigia che si ritrova ….prima della cena…così, che quando le capitasse di dover connettere il piccolo grumo di materia grigia … non le capiterà di intervenire così sguaiatamente con persone che non si sono a lei mai rivolte…..oltretutto, il sottoscritto, non si è mai rivolto a lei …ne tantomeno in questo modo….con ciò prima di accusare me di essere un maleducato si lisci il pelo e si guardi allo specchio…..

            poveraccio di un miky mouse.

            Ora almeno le mie attenzioni se l’è meritate ….. roda e rosicchi….io mi diverto….a proposito di exorcismus….. APPENA SI PARLA E SI RICORDA LA DOTTRINA DI SEMPRE ….saltano fuori come cavallette questi pseudo cattolici, novi evangelizzati….commisti ad ERRORI ED ORRORI POSTCONCILIARI….

            buon segno…. significa che satana sta’ rosicando…..infatti basta leggere i commenti insultanti ridicoli anticlericali, dei suoi scagnozzi…. i deliri e i spalleggi tra amici degli amici …….presenti in questo blog. ….

          • Mimma scrive:

            UAHUUU!!!!!
            MA DA DOVE VIENE , DA PLUTONE?????
            E CHI SARA’ MAI???
            IL SECONDOGENITO FORSE????

          • Mimma scrive:

            Dimenticavo, il post era per Teobaldus…

          • Miky scrive:

            Satanasso di un Teobaldo, vada all’inferno, il suo posto ideale, e si immerga nella melma dei maleducati e degli psicopatici. Ci starà benissimo.

          • Teobaldo scrive:

            senta miky mouse …poveraccio/a

            all’inferno stia sicura che lei non mancherà…..stia serena…..è ben disposta…quindi aspetti e preghi il suo dio….

            le posto una bella riflessione di un eremitico che si da’ una gran manica di conoscitore…pure di comportamenti dei satanassi e pare abbia colto nel segno….
            dice così:

            “il miglior modo per cacciare i diavoli, se non si arrendono alle Scritture, è prenderli in giro. Il diavolo, lo spirito orgoglioso, non sopporta che ridano di lui.”

            ————–

            ecco lei ha dimostrato in soldoni ciò che l’eremitico pensava di mostrare su di me ….ho adottato esattamente questo concetto cara miky mouse….. e lei che fa?

            mi manda all’inferno?

            oh…..ma non si fa così….non si dice….sarà mica na’ mecciùccoriana travestita da tradizionalista…..visto che ha anche postato link presi dalla S. Pio X? ….oh! cosa non si fa per indossare le mascherine…..cosa no si fa……ma quando il topo vede il formaggio…..nessuno lo trattiene…..vede …cosa significa non dare al piccolo grumo di materia grigia che le rimane …le proteine e gli zuccheri necessari?

            fare figure barbine….e cretine…..e ora continui a rosicchiare….

            e il bello è che l’innominabile blogger, che caso strano è da lei la ‘assitita ‘ con veemenza…stramna molto strana….ma oltremodo significativa…..

          • Mimma scrive:

            @Teobaldo
            Vada pure a dormire , caro, per stasera può considerare il suo ruolo di cretinoide ampiamente assolto!
            Per oggi va bene così, Grazie!

          • Miky scrive:

            @Teobaldo il folle
            Lei è già all’inferno. perchè da spara sentenze impietoso sarà giudicato da Dio senza pietà. “Il giudizio sarà senza misericordia contro chi non avrà usato misericordia”. Le consiglierei una bella cura psichiatrica perchè la sua malattia è la psicosi.

            “Non è facile fare una classificazione di questa patologia sia pure sommaria del vasto mondo delle psicosi con i particolari sintomi e le varie terapie. Ad ogni modo la caratteristica principale dei sintomi psicotici è che possono portare il malato a vedere la vita in modo distorto. Esistono fissazioni, allucinazioni, disturbi del pensiero, perdita dell’affettività, stati maniacali e depressione e una buona psicoterapia”.

            Cominci magari con un’analisi del comportamento per inquadrare di che tipo di psicosi si tratta e magari la potrebbe aiutare lo zuclopentixolo.

          • Miky scrive:

            @Teobaldo
            Io poi sono per la Tradizione e non tradizionalista. Venero, rispetto e combatto per la Tradizione, ma mi sdegnano gli ipocriti che vogliono darsi l’aria dei tradizionalisti insulsi. Il miglior modo di difendere l’opera di Mons. Levefre non è la sua follia volgare, ma restare nei ranghi dell’educazione. Si vergogni. Il padre é stato fermo ma sempre educato. Deciso ma non superbo, difensore della Tradizione ma non un tradizionalista. Lei è la patologia che non fa onore alla causa di Mons. Lefevre. Essere nella Tradizione non è essere arroganti, superbi e maleducati come lei mostra di esserlo. C’è una bella differenza.

  42. Timorato scrive:

    x mimma

    mi sembrava evidente il sarcasmo di Reginaldus, la cosa che mi fa preoccupare è il fatto che Lei non riesce a capire tale sarcasmo. La prego di rispondere alle domande, nonostante tutto.

    Le affermazioni di Reginaldus, si muovono a DIFESA della Sacratissima Tradizione della Chiesa, accontonata con i fatti anche da Papa Francesco (che il Signore Lo illumini!) perchè -ormai lo dovrebbe già sapere- : contro i fatti non valgono gli argomenti (S. Tommaso).

    A.M.D.G.

  43. Timorato scrive:

    x Teobaldo

    Ero davvero scoraggiato per le Sua assenza.
    Carissimo Lei non si può permettere di abbandonare il blog, La prego di non farlo mai!
    Grazie ancora.

    • Teobaldo scrive:

      Carissimo Timorato, sapesse i salti mortali che devo fare…. ma la prego non si scoraggi, anche a me consola la Sua presenza.

      Facciamo quel che possiamo, dai, la Provvidenza ci verrà in aiuto…anche con la tempistica….

      Un caro Saluto

  44. giovannino scrive:

    Esorcismo -diavolo – dannazione-salvezza , mi pare che una volta tanto c’è una logica nello sviluppo del dialogo sul blog . Cercare di evitare le ingiurie migliorerebbe sicuramente la qualità del dibattito. Vorrei portare un modesto contributo osservando che accusare il Papa di pelagianesimo è assurdo . Un’ eresia così antica e nota è impensabile che Bergoglio non la conosca e la eviti . Se dunque il Papa dice qualcosa che riecheggia , per un ascoltatore superficiale, il pelagianesimo , si dovrebbe cercare di capire , invece di lanciare improbabili accuse di eresia contro il Papa stesso. Venendo alle parole di Bergoglio , propongo la seguente interpetrazione : il comportamento orientato al bene può arrivare a salvare , perchè Gesù con il suo sacrificio , ha salvato tutti coloro che accolgono la sua grazia. Poichè la bontà , la giustizia e le altre virtù etiche sono conseguenze della grazia, chi si comporta secondo l’ etica cristiana , dimostra coi fatti di essere toccato dalla grazia . Dunque ha fede in Gesù , anche se crede di averla in qualche religione o ideologia . Ciò che di buono c’è nell’ islamismo o nel marxismo o nello scientismo , viene dal Cristo necessariamente , perchè tutto ciò che è buono nel mondo viene dal Cristo e non dal mondo. Meglio di me , lo hanno detto i Vescovi olandesi e il teologo Schilleebeckx:
    ” I cristiani evangelizzati dagli altri
    Sembra che la verità di Cristo sia operante anche negli elementi proprie di ideologie non cristiane. Vi si manifestano spesso fortemente messe in rilievo verità parziali della fede cattolica. Vongono talvolta vissute incompletamente , ma spesso anche – a nostra vergogna- più intensamente che tra noi. Guardiamo , per esempio , l’ impegno totale dell’ indù , la mitezza del buddista , la rassegnazione dell’ islamita , la cura per i valori terreni dell’ umanista , la passione per la giustizia e l’ attenzione per lo sviluppo sociale del marxista. si potrà dunque dire che , in un certo senso , le vie non cristiane ricordano continuamente , a noi cristiani , frammenti di verità evangelica . E di quando in quando esse ci evangelizzano in questo senso !”
    L’ argomento non si fonda dunque su una pretesa bontà originaria dell’ uomo ( Pelagio) , ma tutto il contrario. Poichè l’ uomo è corrotto dal peccato e incapace di fare il bene senza l’ aiuto della grazia di Dio e del battesimo , se un uomo fa il bene significa che è in lui opera la grazia santificante e dunque è battezzato . Nei sacramenti infatti è Dio che opera , normalmente per mezzo dei suoi ministri , ma non è che sia obbligato a questo. Nè a questo nè a nient’ altro : Dio è assoluto , non può essere obbligato a nulla . Nulla dunque impedisce a Dio di battezzare a insaputa di Roma e , a fortiori, di Econe . Così abbiamo dei fratelli spirituali che non conosciamo e che crediamo appartenere a un’ altra “famiglia”. Del resto non capita questo , alle volte , anche coi fratelli carnali ?

    • gibici scrive:

      Caro Giovannino,
      tutto ben detto. Aggiunga solo che non e’ necessario attendere le opere buone per sperare in bene di una persona umana. L’uomo e’ dall’inizio chiamato e accompagnato verso la salvezza dalla grazia meritata da Cristo, concepito nel peccato ma non peccatore. Non perche’ sia stato concepito attraverso un atto sessuale, come si diceva, ma perche’ l’uomo lasciato a se stesso non e’ capace di raggiungere la perfezione, anche solo umana, alla quale aspira.

  45. Timorato scrive:

    x eremita

    ha dimenticato che Nostro Signore malediceva i diavoli spirituali e carnali con gli insulti, del tipo: razza di vipere?

    Mi sembrano fin troppo faziosi i Suoi interventi,anche se mascherati da “verginale “ingenuità.

    Perchè . non separa la persona di Don Tam da tutto il mondo tradizionalista ?
    Si ricordi che il Diavolo pecca anche di omissioni e discorsi fatti a metà!

    A.M.D.G.

  46. Riccardo scrive:

    Ed invece il santo Padre dovrebbe,oltrechè pregare per la loro salvezza, incominciare, a fare esorcismi , cominciando dall’anima di Don Gallo per finire con quella del Cardinale Bagnasco, che ha somministrato la comunione al tristemente noto transessuale Luxuria.

  47. Timorato scrive:

    x ENRICO

    EMMEGI

    MURMEX

    IVA

    non abbandonate il blog, le anime delle povere pecorelle del Signore, sanno riconoscere la Voce del Pastore. Anche se i Diavoli presenti in mezzo a noi aumentano,
    Nostro Signore col Soffio delle Sue Labbra, li farà svanire sicuramente.

    A.M.D.G.

  48. Timorato scrive:

    x cuba_libre in rif. post del 25-05-13 ore 15,27

    mi può riferire le fonti da cui ha attinto i fatti riguardanti S. Cirillo e San Damaso ?

    • Teobaldo scrive:

      Glielo dico io caro Timorato…. sono i soliti libercoli dispensati presso gli uarrini, i protestanti e tutte quelle strane sette che purtoppo sono anche all’interno della nova chiesa postconciliare… ossia i movimenti ‘ecclesiali’ di stampo cataro, pancristiano e neogiudeotalmudico…..

      Il bello è che scrivono di quelle C—TE, che fanno rabbridire…. oltre ad essere ridicoli…sono anche covinti di convincere……..

      se fosse credibile o furbo veda lei….avrebbe quantomeno, scritto come e in che modo è stata uccisa questa Ipazia..invece non ha imbroccato nemmeno quello…si figuri il resto…..

      che poi, come vede ci son ‘cattolici’ quelli novi che fanno ferro e fuoco contro chi scrive contro GLI ERRORI ED ORRORI POSTCONCILAIRI, ma TACCIONO SU MENZOGNE ED ACCUSE GRAVISSIME ad un Santo del calibro di S. Cirillo di Alessandria…. non le sembra strano?

    • cuba_libre scrive:

      @ Timorato

      vi sono caterve di documentazioni, ultimamente e’ stato girato anche un film sulla storia di Ipazia, “Agorà” che e’ molto fedele, a parte nella scena dell’uccisione di Ipazia che e’ stata “addolcita” perche’ troppo cruda.

      Comunque, per un primo approccio abbastanza diretto puo’ consultare i rispettivi siti di Wikipedia.

      • Teobaldo scrive:

        Caro Timorato…come vede i rimandi sono …wikipedia (sic!!) e il film di agorà…..

        La storia di Ipazia è un famoso cavallo di battaglia laicista anticlericale….. la storiella leggenda nera cui il responsabile della morte uccisione di questa filosofa Ipazia, sarebbe S. Cirillo di Alessandria, non è documentata e nemmeno accertata, in quanto le fonti d’accusa provengono da Damascio un noto pagano anticlericale…. si figuri quindi la ‘bontà’ della fonte…poichè la ricerca storica è ben altro, la rimando all’ottimo intervento su il Timone di Rino Camilleri:

        di Rino Cammilleri,
        tratto da Il Timone, novembre 2009

        Sulla Rete è partita una raccolta di firme per far uscire in Italia il film del regista spagnolo Alejandro Amenabar Agorà, che la solita “subdola censura ecclesiastica” vorrebbe vietare agli italiani. Sì, perché il film parla di Ipazia, la affascinante filosofa pagana di Alessandria uccisa dai cristiani per ordine del vescovo s. Cirillo nel 415.
        Ma la “verità” della pellicola di Agorà non è la “verità storica”…

        I cercatori professionisti di scheletri nell’armadio cristiano ogni tanto tirano fuori l’episodio e, ovviamente, lo adattano al politicamente corretto corrente.

        Fino all’Illuminismo nessuno sapeva neanche chi fosse, questa Ipazia. Poi, il positivista John Toland nel 1720 e il solito Voltaire nel 1736 aprono le danze sulla progressista Ipazia vittima dell’oscurantismo clericale. Nel 1776 l’inglese Edward Gibbon consolida il mito nella sua celebre opera sulla caduta (per colpa del cristianesimo) dell’Impero romano.

        Nel secolo seguente tocca ai romantici: Ipazia è bellissima ed è l’ultima rappresentante dei mondo antico (dipinto come un’arcadia tutta ninfe, zefiri, pastorelle e satiri) trucidata dal fanatismo papista. Naturalmente, nel Novecento, Ipazia, vetero femminista, diventa la preda della misoginia cattolica. L’unica voce un po’ fuori coro è quella di Mario Luzi, che le dedica un dramma nel 1978.

        Adesso, il film (e il cinema, forma di arte totale, si imprime nelle menti con una forza che la parola scritta neanche si sogna la scienza contro la religione, la tolleranza contro il fideismo. E indovinate chi sono i buoni e chi i cattivi. Roba da Odifreddi.

        Dunque, rassegniamoci al solito minestrone politicamente corretto. E non contate su una cinematografia contraria perché non esiste: Martinelli e il suo Barbarossa sono stati presentati come “leghisti” su tutti i media, così che il pubblico è rimasto a casa.
        Coi nostri limitati mezzi, dunque, ecco la verità sul «caso, Ipazia». Innanzitutto bellissima lo sarà stata forse, da giovane, visto che nel 415 la filosofa aveva sui sessant’anni (in un’epoca in cui già a quaranta pochi avevano ancora denti in bocca). Il suo fu un omicidio politico e la religione non c’entrava affatto. Ipazia, figlia di un filosofo – Teone – molto addentro nell’ermetismo e nell’orfismo, era una neoplatonica che teneva scuola ad Alessandria. Una scuola tra le tante, in quella capitale della cultura antica. La parola “scuole” non deve trarre in inganno: si trattava di cenacoli per selezionati adepti. Di lei non è rimasta alcuna opera. Quel che si sa lo si deve ai suoi discepoli. Tra i quali c’erano parecchi cristiani. Uno di questi, Sinesio di Cirene, divenne addirittura vescovo. Secondo il metodo platonico (derivato a sua volta da quello pitagorico) i discepoli apprendevano «misteri» che non dovevano essere divulgati, perché non tutti erano in grado di comprendere. Ipazia non era affatto pagana nel senso di adoratrice di Giove, Giunone e Mercurio; anzi, come neoplatonica era più vicina al cristianesimo che al paganesimo. Infatti, lodava virtù come la verginità (non si sposò mai) e la modestia nel vestire. Ma, come i pitagorici e i platonici, sosteneva che i filosofi, essendo i più sapienti, dovevano occuparsi di politica, anche solo come consiglieri del principe. Infatti, ai suoi consigli ricorreva spesso il cristiano Oreste, prefetto di Alessandria. Oreste, da buon funzionario bizantino, aveva la classica visione cesaropapista dei rapporti con l’autorità religiosa, mentre il patriarca Cirillo cercava di salvaguardare l’indipendenza della Chiesa rispetto al potere politico. Nel 414 il contrasto tra i due divenne plateale; Cirillo cercò un compromesso ma Oreste rimase fermo sulle sue posizioni. Si formarono, al solito, due partiti (cosa normalissima nell’antichità; S. Ambrogio di Milano ne sapeva qualcosa). Tra i partigiani del patriarca, però, c’erano i cosiddetti parabolani, cristiani in odore di eresia per la loro ricerca fanatica del martirio: si consacravano con giuramento alla cura degli appestati, sperando in tal modo di morire per Cristo. Li chiamavano così in ricordo degli antichi gladiatori (aboliti da Teodosio) che affrontavano i leoni nel circo. Cirillo cercava di tenerli sotto il suo controllo ma la città era turbolenta: nel 361 un vescovo imposto da Costantinopoli, Giorgio di Cappadocia, era stato linciato; sette anni dopo la morte di Ipazia stessa sorte era toccata al nuovo prefetto; nel 457 venne ucciso a furor di popolo un altro vescovo di nomina imperiale, Proterio. Fu in questo ambiente e in questo clima che la colpa dell’intransigenza di Oreste venne attribuita a Ipazia e ai suoi consigli. Si sparse la voce che i «misteri» della sua scuola riguardavano pratiche magiche e negromantiche. La donna venne assalita da un gruppo di esagitati mentre gli schiavi la portavano a passeggio in lettiga, tirata giù e trucidata. Oreste e Cirillo, messi di fronte al fatto compiuto (e impressionati dalla piega che aveva preso la loro disputa), si riconciliarono. Il prefetto lasciò Alessandria, forse per fare rapporto alla capitale; comunque, forse sostituito, non tornò più.

        Un’altra cosa da chiarire: Cirillo non aveva niente contro il paganesimo, sia perché ormai minoritario e praticamente ininfluente, sia perché la sua preoccupazione principale era costituita, semmai, dalle eresie cristiane, che a quel tempo spuntavano al ritmo di quasi una al giorno.

        Solo anni dopo, con l’avvento di Giuliano l’Apostata, prese la penna per contrastare il tentativo – tutto politico – dell’imperatore di ripristinare l’antica religione civile romana. Il neoplatonismo, col suo desiderio di attingere il divino tramite la filosofia e la pratica delle virtù, continuò ad avere la città di Alessandria come suo centro fino all’invasione islamica. Tra l’altro, quest’ultima fu enormemente facilitata dall’astio accumulato dall’Africa romana contro Bisanzio, la sua gravosa tassazione (in parte giustificata dalle guerre quasi continue contro i persiani, i bulgari, gli avari e infine gli arabi) e la sua politica della mano pesante contro le eresie (che in quelle zone avevano sempre trovato terreno fertile).

        Naturalmente, ai cantori del politicamente corretto (il quale, come abbiamo visto, varia di epoca in epoca) tutto questo non interessa. Così, il mondo pagano viene immaginato (e rappresentato) come un’epoca d’oro di scienza e tolleranza, dove la gente viveva in armonia con la natura, un mondo che, ahimé, è stato distrutto dalle religioni monoteistiche, in particolare l’odiato cristianesimo. Quel mondo in realtà disperato in cui pochi campavano alle spalle di milioni di schiavi, sconvolto continuamente da guerre scatenate dalla personale ambizione di uno, quel mondo che accolse con sollievo la religione dell’amore del prossimo e della dignità umana, non è mai esistito per gli intellettuali, gli artisti, i registi e gli scrittori che, fiutato dove tira il vento, si allineano supini al Potere del momento. I milioni di martiri cristiani? Se la sono cercata e se la cercano. I cristiani sono cattivi perché hanno ucciso Ipazia, così come gli statunitensi fanno schifo perché hanno ammazzato Toro Seduto. In effetti, Hitler e Stalin erano battezzati, non si può negarlo. Anche Robespierre. È strano che non siano stati ancora messi tra gli scheletri nell’armadio della Chiesa cattolica. Eh, il Papa dovrebbe chiedere scusa…

  49. Timorato scrive:

    x cherubino rif. post del 25-05-13 ore 16,38

    visto che il cardinal Martini è “santo” perchè la Dottrina della Fede, non lo ha mai ripreso, mi spieghi: perchè è cosi sicuro che gli occupanti di tale Dicastero non possono essere fallibili come per Lei lo fù il Cardinal Ottaviani ( Prefetto illustre di Questa Congregazione) a proposito del Breve Esame Critico sul Novus Ordo Missae ?

    Non mi risponda con le solite canzonette, metta in moto la sua fantasia!

    Leggiamo di nuovo, quella verità che anche i massoni possono dire, se necessitano di colpire uno di loro che magari non gli è stato benevolo!
    P.S.
    A proposito, è un parente del cardinale che voleva fare querele ? Speriamo che si facciano davvero per sapere solo la verità !

    DOCUMENTO progressista DELLA SETTIMANA

    Card. Martini, membro della Massoneria italiana

    Recentemente un documento della Massoneria italiana datata 12 settembre 2012 è stato portato alla nostra attenzione. In esso il Grande Oriente d’Italia Democratico(GOD – Italiano Grande Oriente Democratico) riconosce che l’ex arcivescovo di Milano, card. . Carlo Maria Martini, che morì il 31 agosto 2012, è stato iniziato come uno dei suoi membri. Con questo riconoscimento pubblico, il documento va un passo oltre l’omaggio a Martini dal Grande Oriente de Italia – GOI – già qui riprodotto su questo sito. A giudicare dal fatto che GOD e GOI sono due gruppi diversi, sembra una spaccatura all’interno Massoneria italiana. Entrambe le parti lodano Martini. È interessante notare che il documento riconosce anche indirettamente che p. Pedro Arrupe, in passato Superiore Generale della Compagnia di Gesù, e di un gruppo di gesuiti influenzato da lui erano pure massoni. Non crediamo che la critica emozionale fatto contro Benedetto XVI lo esenta dall’essere un sostenitore della Rivoluzione pure. Egli ha dimostrato più e più volte che lui ( continua a leggere)
    ______________________
    http://www.traditioninaction.org/ProgressivistDoc/A_163_MartiniI.html

    A.M.D.G.

    • Cherubino scrive:

      Lei dice un sacco di balle.

      1) Quel documento è un falso e non risulta neanche, viene solo “citato”.
      Inoltre il Grande Oriente d’Italia Democratico non è riconosciuto neanche dalla Massoneria ufficiale. In ogni caso replicando quelle affermazioni lei si rende complice di diffamazione.

      2) Il card. Ottaviani non era prefetto della Congregazione per la dottrina della fede quando scrisse il Breve esame critico, dietro il quale c’era Lefebvre, e il prefetto di quel tempo lo bocciò come superficiale, tendenzioso ed errato.

      3) la Congregazione per la dottrina della fede gode dell’autorità del papa e pur non essendo infallbile allo stesso grado le ricordo che sopra di essa c’è solo il papa (non certo lei), inoltre ho aggiunto che lo stesso papa ha definito Martini un servo fedele della Chiesa cattolica, nella lettera inviata per le esequie.
      Ma per lei neanche il papa ha abbastanza autorità perchè in realtà lei è un anarchico che vuole picconare la Chiesa e la fede cattolica. La sua ignoranza dottrinale e l’argomentare sconclusionato lo mostrano abbondamente.

  50. Timorato scrive:

    X PER TUTTI QUELLI CHE DEL PAPISMO PRO TEMPORE HANNO FATTO IL
    MARCHIO DI GARANZIA PER INGANNARE LE POVERE PECORELLE DI
    CRISTO

    perchè, in nome di Quel: ” siate semplici come colombe e furbi come serpenti”, nessuno può dubitare di un Papa che nei fatti stà dando conferma della presenza di diavoli preannunziati dal Cielo ?
    Dove sono le prove provate che possono smentire il tutto?

    Vediamo cosa dice il Cielo:

    1) Il seguente esorcismo detto di: Papa Leone XIII, già denuncia una presenza diabolica fin dentro la Santa Sede Apostolica, e fù per questo che tale Orazione -manco a dirsi- venne pure “riformata” e manco a dirsi dallo stesso autore della diabolica riforma liturgica della S. Messa, che trasgredendo la Bolla Quod Primum Tempore (Indulto PERPETUO) prosegui nei suoi diabolici sentimenti come da lunga data, costui si chiamava “mons.” Annibale Bugnini, in odore di Massoneria!

    questa è la sacra proposizione che venne eliminata, con la solita scusa delle riforme

    “……… Laddove c’è la sede del beatissimo Pietro posta a cattedra di verità per illuminare i popoli, lì hanno stabilito il trono abominevole della loro empietà, affinché colpendo il pastore, si disperda il gregge.”

    Visione di Leone XIII e traduzione esorcismo

    Visione profetica che si avvera in questi tempi avuta da Sua Santità Leone XIII
    guardiamola con occhi attenti sembra riferirsi ai giorni nostri.

    Prima della rifor­ma liturgica dovuta al concilio Vaticano II, il cele­brante e i fedeli si mettevano in ginocchio alla fine di ogni messa, per recitare le cosìdette: “preci leonine” che devono il loro nome proprio a Leone XIII e che constano di 3 Ave 1 Salve Regina l’Orazione per la liberazione della Santa Chiesa la famosa preghiera a S. Michele Arcangelo e 3 invocazioni al Sacro Cuore. Riportiamo il testo di quella a San Michele, perché è una preghiera bella, che può e deve essere recitata da tutti con frutto alla fine di ogni Messa e quando si può:

    «Sancte Michael Archangele, defende nos in praelio: contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium. Imperet illi Deus, supplices deprecamur. Tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtute in infernum detrude. Amen.

    San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; contro le malvagità e le insidie del diavolo sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi! E tu, principe delle milizie celesti, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spinti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizio­ne delle anime».

    Come è nata questa preghiera? Trascrivo quanto pubblicò la rivista Ephemerides Liturgicae, nel 1955.

    P. Domenico Pechenino scrive: «Non ricordo l’anno preciso. Un mattino il grande Pontefice Leone XIII aveva celebrato la S. Messa e stava assistendone un’altra, di ringraziamento, come al solito. Ad un tratto lo si vide drizzare energica­mente il capo, poi fissare qualche cosa al di sopra del capo del celebrante. Guardava fisso, senza batter palpebra, ma con un senso di terrore. e di meraviglia, cambiando colore e lineamenti. Qual­cosa di strano, di grande avveniva in lui. Finalmente, come rivenendo in sé, dando un leggero ma energico tocco di mano, si alza. Lo si vede avviarsi verso il suo studio privato. I familiari lo seguono con premura e ansiosi. Gli dicono sommessamente: Santo Padre, non si sente bene? Ha bisogno di qualcosa? Risponde: Niente, niente. Dopo una mezz’ora fa chiamare il Segretario della Con­gregazione dei Riti e, porgendogli un foglio, gli ingiunge di farlo stampare e di farlo pervenire a tutti gli Ordinari del mondo. Che cosa contene­va? La preghiera che recitiamo al termine della Messa insieme al popolo, con la supplica a Maria e l’infocata invocazione al Principe delle milizie celesti, implorando Dio che ricacci Satana nel­l’inferno».
    In quello scritto si ordinava anche di recitare tali preghiere in ginocchio. Quanto sopra, che era stato pubblicato anche ( continua a leggere)

    http://unesorcistaoggi.blogspot.it/2013/03/visione-di-leone-xiii-e-traduzione.html

    A.M.D.G.

  51. Timorato scrive:

    x giovannino

    sappiamo benissimo tutta la dottrina della Chiesa, ma ciò non autorizza nessuno, quindi neanche il Papa a fare discorsi generici facendo credere anche eresie.
    Il battesimo di desiderio si può paragonare all’eccezione, ma la Regola vuole che si deve dire -specialmente da parte di un Papa-:Extra Ecclesiam nulla salus!

    A.M.D.G

    • Cherubino scrive:

      “il battesimo di desiderio si può paragonare all’eccezione”

      A parte il modo sgrammaticato di parlare (non sarebbe un paragone, ma un’affermazione), il punto non è se sia la regola o l’eccezione, ma il fatto che lei non può mai dire di qualcuno se vive o no un legame spirituale (voto implicito con la terminologia di Pio IX) con la Chiesa.

      Lo rilegga:
      Pio IX, Singulari quadam
      Ma nel tempo stesso si deve pure tenere per certo che coloro che ignorano la vera religione, quando la loro ignoranza sia invincibile, non sono di ciò colpevoli dinanzi agli occhi del Signore. Ora, chi si arrogherà tanto da poter determinare i limiti di codesta ignoranza secondo l’indole e la varietà dei popoli, delle regioni, degl’ingegni e di tante altre cose?

      Lei vuole avere l’arroganza di determinare i limiti dell’ignoranza invincibile, quando neanche un papa (pre-conciliare) ritiene di poterlo fare ?
      La verità è che voi fate uno sfregio alla Tradizione, procurano alla Chiesa la ferita del volto della Madonna di Cestocova.

    • giovannino scrive:

      caro Timorato , ti do atto di avere avuto il coraggio di non ignorare un argomento scomodo. Credo però che sbagli a minimizzare . In verità dal battesimo di desiderio si viene , logicamente , a dover accettare la dottrina del cristianesimo anonimo di Rahner , cioè a una concezione inclusiva di ” Chiesa” , che depotenzia radicalmente l’ aggressività implicita nello slogan ” extra Ecclesiam nulla salus”. Se infatti chiunque può entrare a far parte della Chiesa , senza mediazione dei sacerdoti ordinati canonicamente , ma direttamente per il sacerdozio del Cristo Gesù ( vd. Lettera agli Ebrei ) , allora lo slogan diventa una tautologia : al di fuori della totalità dei cristiani in stato di grazia ( la Chiesa ) , non ci sono cristiani in stato di grazia ( i salvati ) . Ma cristiani anonimi ce ne possono essere ovunque , nelle moschee , sinagoghe , nel comitato centrale del PCC…

      • gibici scrive:

        Caro Giovannino,

        sono d’accordo. Farei solo osservazione sulla terminologia: mi sembra improprio da molti punti di vista chiamare “cristiano anonimo” chi non e’ cristiano ed anzi eventualmente combatte i cristiani.

        Meglio dire semplicemente che tutti gli uomini sono raggiunti dalla redenzione di Cristo, che prevede nella storia (della salvezza) l’esplicita azione dei cristiani e percio’ della Chiesa.

  52. Eremita scrive:

    Sono apparsi tutti, di colpo? Quando si scaccia un demonio, la casa resta pulita, poi ne arriva uno, la vede bella e nettata, e ne chiama altri sette peggiori del primo, e la situazione diventa peggiore di prima. Ah, Gesù la sapeva lunga!

    • Mimma scrive:

      @Eremita
      Si, la sapeva lunga e infatti ci ha anche lasciato le istruzioni per il viaggio nella giungla…

    • Eremita scrive:

      “il miglior modo per cacciare i diavoli, se non si arrendono alle Scritture, è prenderli in giro. Il diavolo, lo spirito orgoglioso, non sopporta che ridano di lui.”

      TOMmaso MORO

      Ecco perchè l’ho messa sul ridere, e le reazioni rabbiose mi hanno dato ragione.

      • Mimma scrive:

        @Eremita
        Tutto sommato ha ragione: è noto che il Nemico acerrimo di Dio non sopporta certo sentir parlare di Amore… e sopratutto che lo si screditi pubblicamente.

  53. Iva scrive:

    Grazie di cuore a Timorato, Teobaldo e CristianoTrieste per la comprensione, stima e fiducia.
    Non sempre posso essere presente come vorrei, ma seguo con interesse il dialogo, poichè i temi toccati sono di vitale importanza per la Fede cattolica, nel marasma relativista che assedia la Chiesa odierna, sfigurata dalla rivoluzione cv2ista, causa di continuo sbandamento del povero Gregge di Cristo, e offuscamento e declino della vera Fede, che temo peggiorerà sotto questo pontificato, dato il tenore (superficiale, “scanzonato”, buonista e confusionario a dir poco) di discorsi, gestualità e iniziative varie di cambiamenti demolitori, per i quali bisogna rimpiangere i pur miti tentativi di BXVI di riportare in auge la Tradizione.

    Grazie mille a Timorato per aver citato quella pagina dello stimabile sac. esorcista, che volevo segnalare io stessa giorni orsono (notate bene l’impostazione, e l’omaggio significativo di preghiera, dedicato al papa BXVI).
    Nostro Signore e la sua SS.ma Madre soccorrano la Chiesa che va verso il suo Calvario.

  54. Teobaldo scrive:

    in riposta al delirio di certa miky mouse del
    25 maggio 2013 alle 21:45

    guardi continui a rosiccare il suo formaggio putrefatto al di quà…..che all’inferno sicuramente ve ne sarà uno ancora più putrefatto, con l’aggiunta di tizzoni ardenti…..
    quindi si goda uesti attimi……

    poi le consiglio ancora di lisciarsi il pelo e guardarsi allo specchio…prima di mettere le zampette sulla tastiera, solo per il gusto di insultare chi nemmeno conosce …

    questi sono i novi evangellizzati della nova chiesa postconcilare e i frutti sono questi…

    delle nullità impastate con il niente….. gonfie e tronfie di aria fedita d’ orgoglio…..piene di livore di odio e bava schiumosa …… infatti son gli effetti di un exorcismus….. l’ossesso attacca per primo….

    P.S. le consiglio una lettura veloce sul disturbo psichico del Bipolarismo…..può essere che trovi degli spunti da riferire al suo medico…..

  55. Miky scrive:

    @Risposta al poliedrico folle Teobaldo.

    Lei è già all’inferno. perchè da spara sentenze impietoso sarà giudicato da Dio senza pietà. “Il giudizio sarà senza misericordia contro chi non avrà usato misericordia”. Le consiglierei una bella cura psichiatrica perchè la sua malattia è la psicosi.

    “Non è facile fare una classificazione di questa patologia sia pure sommaria del vasto mondo delle psicosi con i particolari sintomi e le varie terapie. Ad ogni modo la caratteristica principale dei sintomi psicotici è che possono portare il malato a vedere la vita in modo distorto. Esistono fissazioni, allucinazioni, disturbi del pensiero, perdita dell’affettività, stati maniacali e depressione e una buona psicoterapia”.

    Cominci magari con un’analisi del comportamento per inquadrare di che tipo di psicosi si tratta e magari la potrebbe aiutare lo zuclopentixolo.

    Io poi sono per la Tradizione e non tradizionalista. Venero, rispetto e combatto per la Tradizione, ma mi sdegnano gli ipocriti che vogliono darsi l’aria dei tradizionalisti insulsi. Il miglior modo di difendere l’opera di Mons. Levefre non è la sua follia volgare, ma restare nei ranghi dell’educazione. Si vergogni. Il padre é stato fermo ma sempre educato. Deciso ma non superbo, difensore della Tradizione ma non un tradizionalista. Lei è la patologia che non fa onore alla causa di Mons. Lefevre. Essere nella Tradizione non è essere arroganti, superbi e maleducati come lei mostra di esserlo. C’è una bella differenza. Il dramma è che lei si spaccia per quello che non è. Si guardi allo specchio Salmastro.

    • Teobaldo scrive:

      senta emerita nullità, ma che vorrebe anche far credere di essere una che difende la tradizione ….quale di grazia…..quella ripresa in mano dai novi ovi evangellizzati accozzaglia di eresie moderniste?

      su su….vada a farsi una doccia che si comincia a sentire un po’ di puzzo…..si prepari una tisana depurativa…dopo tanta bava ingoiata….le sarà rimasta nel gozzo…..e con ciò non potrà che farle tanto bene….ma dico che ne sa lei, emerita nullità e falsa pseudo difensor della tradizione? che ne sa lei, dellai situazione spirituale? ..lo ha chiesto alla sfera magggicca della gospa balcanica?

      lo ha letto l’ultimo sms che contiene un’altra delle solite bestemmie? e cosa ne dice? su dai che son curioso, conoscere le sue ‘doti’ elevate di vera e brava tradizionalista…..

      ci pensi bene, prima di mettere le zampette sporche sulla tastiera….e spacciarsi per amante della ‘tradizione’ che con me casca male…..

      continui a rosiccare che quanto verrà il suo turno dovrà spiegare, tante cosucce al Buon Dio…..

      Avete capito cari Timorato, Iva, Reginaldus questi poveracci si spacciano per tradizionalisti?…ora non più cattolici…ma tradizionlisti…..oh! ma guarda un po’……fra un po’ avremmo anche gli uarrini che si metteranno la talare……satana infatti guarda ai sondaggi e vede dove deve rosicà……

      rosichi rosichi egregia nullità….rosichi…..

      e ora mi lasci in pace e prosegua la sua via, nessuno la trattiene tantomeno il sottoscritto….. rivolga i suoi schizzi bavosi in altro loco….

      • Miky scrive:

        E’ lei che rosica stercoide nullità. Vergogna dei veri difensori della Tradizione, e folle malato di protagonismo. Lei è non solo una nullità, ma un fanatico tdg di puzzolente stupidaggine travestito da tradizionalista, come i suoi compari. Peggio dei vandali. Lei è semplicemente la vergogna di questo blog. Sia lei a lasciarmi in pace perchè io ho parlato con la signora Mimma, e non certo con uno psicopatico come lei, sapendo bene che con i pazzi non c’è nulla da ricavare. A lei non ho mai rivolto la parola, perchè merita solo il disprezzo di tutti. Si curi perchè ne ha bisogno.

        • Mimma scrive:

          @Miky
          Lasci correre Miky, certa gentaglia non merita davvero considerazione alcuna!
          Questo sopracitato “TRATTATO DI SUPERBIA” sembra ignorare che l’Eternità è chiusa inesorabilmente ai superbi e agli orgogliosi!
          E’ veramente una delle persone più spregevoli con le quali ho avuto mai modo di confrontarmi.
          Non credevo potessero esistere palloni gonfiati più gonfiati di così!

          • Nella scrive:

            @Mimma
            Ciao Mimma. Oggi ho seguito con grande commozione la beatificazione di Padre Puglisi. Quanto ha da insegnarci questo sacerdote martire della mafia, che ha versato il suo sangue per portare il Vangelo in un mondo di odio e di morte. Seguiamo i suoi passi. Sono i passi che portano all’eternità. Ti abbraccio carissima Mimma. Che il Beato Pino Puglisi preghi per noi.

          • Mimma scrive:

            @Nella
            La via della mia vita è stata già tracciata su quella del martirio… “Ti seguirò dovunque andrai”
            Con Gesù Cristo, su qualunque via ci porti, nel suo Amore e nella fedelta… Ti abbraccio anch’io in Gesù!

      • Teobaldo scrive:

        Miky scrive:
        25 maggio 2013 alle 21:19

        Satanasso di un Teobaldo, vada all’inferno, il suo posto ideale, e si immerga nella melma dei maleducati e degli psicopatici. Ci starà benissimo.

        ——————-

        e lei sarebbe una che venera e rispetta la tradizione? una che agggedisce il suo prossimo senza ESSERE IN ALCUN MODO INTERPELLATA? MA NON SI VERGOGNA?

        lei fa proprio schifo ….ma non si preoccupi…ci penserà il Buon Dio a metterla in riga….. si sciacqui la fornace prima di offendere il prossimo …..senza essere interpellata…. stesso modus operandi di altre mecciuccoriane.di triste memoria…….altro che venera e rispetta la tradizione…e mi piacerebbe conoscere cosa intendano questi poveri stolti ciechi sepolcri imbiancati….

        P.S. per inciso che cosa c’entri Mons. Lefebvre, non l’ho ancora capito….che lei presume di far le veci di Mons. Lefebvre? e anche se fosse debbo io rendere conto a lei? o a Mons. Lefebvre? ma mi facci il piacere…..

        vada a confessar le sue colpe ne ha bisogno….prima di giudicare gli altri…emerito pallone gonfiato!!!!

        • Mimma scrive:

          Lei che prova “schifo ” per i fratelli si fregia ancora del titolo di cristiano?
          Non prova vergogna a parlare così volgarmente?
          Ma vada a darla a bere a qualcunaltro e cerchi qualcuno che possa colmare le sue carenze affettive… semmai potesse trovarlo!
          A dire il vero qualche ora di Adorazione al SSMO Sacramento non le farebbe male!

          • Miky scrive:

            @Mimma
            Di Mons. Lefevre a questo non gliene frega niente. Si serve di lui per far passare le sue stupide idiozie che non hanno nulla a che vedere con il caro Padre. E’ una sua maschera. Tutto quì.

        • Teobaldo scrive:

          penso non sia difficile capire che il il linguaggio che usa questo pallone gonfiato che si firma con miky è lo stesso delle fanatiche meccùccoriane di triste memoria….e ha avuto pure il coraggio di postare link della S.Pio X…bene pallone gonfiato.. cominci intanto a studiare il Catechismo di S. Pio X….. e vedrà che troverà tante cosucce che la riguardano…..

          stesso liguaggio stessi disturbi psichici…..stessa aggressività ….stesse menzogne…stesso puzzo…dei fanatici megiugoriani modernisti appartenenti ai movimenti ‘ecclesiali’ di matrice catara, pancristiana e neogiudeotalmudica….. travestiti da ‘difensori della tradizione’

          semplicemente da conati di vomito…..

          • Miky scrive:

            si è descritto bene e da bravo tdg si è letto dentro guardandosi allo specchio. Complimenti.

          • Teobaldo scrive:

            su su miky mouse vada a nanna…. si faccia una buona dormita….ne ha tanto bisogno….e già che c’è si prenda anche dei tranquillanti…mi sembra troppo esagitata…..chissà…. come mai….acciderbola…ah! ora ho capito!!!

            è il giorno del sms della gospa balcanica….. ora capisco…l’ansia dell’attesa ha mandato fuori di testa le fanatiche….. ah! allora …è tutto più chiaro….. e dopo che han ricevuto l’sms che succede?

            cominciano a vomitare insulti…a detra e a manca….. ma che bona cosa la gospa balcanica…di che dovremmo preoccuparci essa, sta preparando i suoi figliolini alla battaglia finale….. tutto okappa!!!

            meno male che la gospa balcanica c’è, così come meno male che i fanatici/e gosparoli balcanici sono presenti in questo blog…altrimenti…. che noia….però però….. e mi vien un sospetto ….son spariti i vari Sal e sono apparse le fanatiche e tutte insieme …. tra l’altro la comparazione dei tdg con quelli dei movimenti ‘ecclesiali’ è una mia analisi ….che ora se la son fatta propria…. accusando chi? ma ovvio CHI RESISTE AGLI ERRORI ED ORRORI POST CONCILIARI….

            e così anche il chiamare in causa la Tradizione….

            manco la fantasia hanno questi …..che pena …poracci…..

          • Miky scrive:

            Vada lei a dormire con 50 gocce di tranquirit. Le faranno tanto bene. La materia grigia è in tilt. Poraccio, (impari a scrivere) poi è lei, anzi più che poveraccio, mentecatto. La Tradizione è il sole che splende nella chiesa è lei è la nuvola di Fantozzi che la copre. Si ritiri in un pensionato per dementi senili. E si curi bene.

          • Mimma scrive:

            @Miky
            Ha solo carenza d’affetto ! Volesse la Madonna colmargli questo vuoto abbissale!

  56. Miky scrive:

    @Teobaldo
    E lei fa ribrezzo più di un verme fanatico. vada al diavolo, malato mentale. Trovi un bravo psichiatra per farsi curare. E’ da ricovero. Si confessi lei emerito ipocrita e maleodorante superbo.

    • Teobaldo scrive:

      e questa esaltata sarebbe una che ama e difende la Tradizione e si permette di postare link della s. Pio X, onde mascherare la sua vera e stolta identità….
      e si permette di far la ramanzina a me…incredibile ma purtroppo vero…..

      • Miky scrive:

        e questo pazzo da legare sarebbe un tradizionalista? Giù la maschera Satana betheliano.

      • Mimma scrive:

        Ma tu chi sei??????????

        • Miky scrive:

          @Mimma
          Sono una che difende la Tradizione ma non una tradizionalista fanatica. Un’ammiratrice di Levefre per il suo coraggio di difendere la bimillenaria Tradizione della chiesa, ma non una folle settaria come lo sono certi energumeni misogini di questo blog.

          • Mimma scrive:

            @Miky
            La domanda era posta al Gallo Cedrone Istrionico di dubbia provenienza….

          • Miky scrive:

            @Mimma
            Mi scusi, pensavo si rivolgesse a me. Quanto al gallo cedrone si sa bene chi è, come lei stessa l’ha capito. Un tdg travestito da tradizionalista. Non ci vuole molto a capirlo. Evviva i burattini.

          • Mimma scrive:

            @Miky
            Ti propongo un pensiero di Padre Pio che dovrebbe far riflettere i BARONI del blog!

            “Hai visto un campo di grano in piena maturazione? Potrai osservare che certe spighe sono alte e rigogliose; altre, invece, sono piegate a terra. Prova a prendere le alte, le piú vanitose, vedrai che queste sono vuote; se, invece, prendi le piú basse, le piú umili, queste sono cariche di chicchi. Da ciò potrai dedurre che la vanità è vuota (CE, 62). “

          • Miky scrive:

            @Mimma
            Ben detto, Mimma. Sapessero capirlo gli spifferoni betheliani. Noi siamo con la Tradizione, ma non fanatici come loro. Ci sta a cuore la chiesa e non la follia settaria di chi non ha capito che si cambia la chiesa cominciando da se stessi. La si riporta alla pienezza della tradizione con dignità, coraggio, determinazione e rispetto della dignità umana come ha fatto Mons. Lefevre.

          • Mimma scrive:

            @Miky
            Io in realtà come Gesù , mi sforzo di andare incontro all’uomo nel rispetto della sua dignità e nel riconoscimento della sua divina figliolanza inquanto dal creatore pensato e generato.
            L’uomo accoltonell’aspetto di quella dimenione orizontale della nostra fede che implica l’incontro con Dio anche attraverso il fratello, chiunque esso sia e qualunque cosa la sua esistenza contenga.
            E’ difficile che io dica a qualcuno “fai schifo!”

          • Teobaldo scrive:

            miky mouse la ‘difensor traditio e ammiratrice di mons. Lefebvre’

            su allora dimostri di difendere la Tradizione millenaria, dai su coraggio, mi dica…egregia volpona megiugoriana…. che mi dice degli sms della gospa balcanica tutto Okappa? e quello di stasera quello novo poi…. che mi dice tutto okappa? ….vediamo se questa volta riesce a ripondere…..

            Su, faccia vedere di che pasta è fatta…e mi dica che cosa pensa del gallo e di bagnasco che ha distribuito la S. Eucarestia anche al luxuria, tutto okappa?

            faccia vedere a tutti chi è lei su, qual’è il livello della sua ‘fede’ e della difesa della Tradizione …su …. di ogni parola vacua e di ogni malaintenzione lei dovrà rendere conto al Buon Dio…di li no si scappa…

            altro che Signore Signore…altro che difendere la Tradizione …o ammirare mons. Lefebvre…questi poveracci di novi ovi evangelizzati…non sanno più che inventarsi…..pur di cucirsi un novo abitino…..

            ma prima di indossare l’abito novo, bisogna usare tanta acqua e un buon sapone….

          • Mimma scrive:

            @Teoballe!
            Farebbe bene lei a fare penitnza per le sue logorroiche e abberranti maldicenze verso la Chiesa e i fratelli!
            Che dire poi della sua volgarita!
            faccia penitenza lei piuttosto vestendo sacco e coprendosi di cenere.
            Se il Buon Dio non deciderà di piegare la sua Superba Superbia, il gallo cedrone finirà arrosto!

        • Miky scrive:

          Io non ti devo mostrare nulla imbecille. Io non ho mai parlato di Medjugorie, ma rispetto chi ci crede. Io sono per il rispetto della persona, lei invece è uno che la calpesta con la sua arroganza e il suo fanatismo teocratico. E poi non devo dire a lei quello che penso, emerito ipocrita. Si faccia i cavoli suoi, cretinoide subumano.

          • Teobaldo scrive:

            come volevasi dimostrare…..poraccia…di una miky mouse …..

            ma guarda un po’….. quindi questa fanatica megiugoriana travestita da tradizionalista che difende la tradizione …. alla domanda che cosa pensa della gospa balcanica OVE LA TRADIZIONE, SE APPLICATA E RISPETTATA, NE AVREBBE GIA’ DECRETATO LA FINE….

            che RISPONDE? che essa rispetta chi ci crede…quindi la fanatica modernista medgiugoriana travestita da difensor traditio…. rispetta e non trattiene chi è tratto nell’inganno….ma che spasso questi novi ovi evangelizzati che si travestono da tradizionalisti …non più cattolici ora…ma amanti della tradizione….e sarà una nova direttiva ….dei movimenti ‘ecclesiali…. di origini catare, pancristiane e neogiudeotalmudiche….

            sempre di nuove se ne imparano……

          • Mimma scrive:

            @Teobaldo
            Mi sembra un disco incantato… ripete le stesse cose da settimane senza andare a parare su niente!
            ha ragione senz’altro Miky, un po di neurolettici la aiuteranno!

          • Miky scrive:

            Fanatico tradizionalista e mentecatto, io le ho detto che di Medjugorie non ho mai parlato. La sfido a leggere i miei post. Se lei è matto si faccia curare. E’ malato di demenza senile,ripete sempre le stesse cose. Fa pena, povero malato. Io seguo solo la sana Tradizione della chiesa e nessun movimento.lei invece da buon tdg si traveste sotto mentite spoglie. Vada a dormire e non dimentichi la dose di tranquirit.

  57. Nella scrive:

    ECCO ALCUNI PENSIERI E CITAZIONI ESTRAPOLATI DAGLI SCRITTI DEL BEATO PINO PUGLISI, OGGI PROCLAMATO BEATO PERCHE’ UCCISO IN ODIUM FIDEI. IMPARIAMO DA LUI AD ESSERE DISCEPOLI DEL SIGNORE.

    -Il Signore sa aspettare.
    “Nessun uomo è lontano dal Signore.Il Signore ama la libertà, non impone il suo amore. Non forza il cuore di nessuno di noi. Ogni cuore ha i suoi tempi, che neppure noi riusciamo a comprendere. Lui bussa e sta alla porta. Quando il cuore è pronto si aprirà.”

    -Il senso della vita.
    “Ognuno di noi sente dentro di sé una inclinazione, un carisma.Un progetto che rende ogni uomo unico e irripetibile. Questa chiamata, questa vocazione è il segno dello Spirito Santo in noi. Solo ascoltare questa voce può dare senso alla nostra vita”.

    -Ho fatto del mio meglio.
    “Bisogna cercare di seguire la nostra vocazione, il nostro progetto d’amore. Ma non possiamo mai considerarci seduti al capolinea, già arrivati. Si riparte ogni volta. Dobbiamo avere umiltà, coscienza di avere accolto l’invito del Signore, camminare, poi presentare quanto è stato costruito per poter dire: sì, ho fatto del mio meglio”.

    -Come le tessere di un mosaico.
    “Pensiamo a quel ritratto di Gesù raffigurato nel Duomo di Monreale. Ciascuno di noi è come una tessera di questo grande mosaico. Quindi tutti quanti dobbiamo capire qual’é il nostro posto e aiutare gli altri a capire qual’è il proprio, perché si formi l’unico volto del Cristo”.

    -Le parole e i fatti.
    “E’ importante parlare di mafia, soprattutto nelle scuole, per combattere contro la mentalità mafiosa, che è poi qualunque ideologia disposta a svendere la dignità dell’uomo per soldi. Non ci si fermi però ai cortei, alle denunce, alle proteste. Tutte queste iniziative hanno valore ma, se ci si ferma a questo livello, sono soltanto parole. E le parole devono essere confermate dai fatti”.

    -Dio ci dà forza.
    “L’amore per Dio purifica e libera. Ciò non vuol dire che veniamo spersonalizzati ma, anzi, la nostra personalità viene esaltata e potenziata, cioè viene data una nuova potenzialità alle nostre facoltà naturali, alla nostra intelligenza. Viene data una luce nuova alla nostra volontà”.

    -Se ognuno fa qualcosa.
    “Le nostre iniziative e quelle dei volontari devono essere un segno. Non è qualcosa che può trasformare Brancaccio. Questa è un’illusione che non possiamo permetterci. E’ soltanto un segno per fornire altri modelli, soprattutto ai giovani. Lo facciamo per poter dire: dato che non c’è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto…”

    -La testimonianza che diventa martirio.
    “Il discepolo di Cristo è un testimone. La testimonianza cristiana va incontro a difficoltà, può diventare martirio. Il passo è breve, anzi è proprio il martirio che dà valore alla testimonianza. Ricordate San Paolo: “Desidero ardentemente persino morire per essere con Cristo”.Ecco, questo desiderio diventa desiderio di comunione che trascende persino la vita”.

    “C’è nella parrocchia un buon fermento di persone impegnate in un cammino di fede, nel servizio liturgico, catechistico e caritativo, ma i bisogni della popolazione sono molto superiori delle risorse che abbiamo. Vi sono nell’ambiente molte famiglie povere, anziani malati e soli, parecchi handicappati mentali e fisici; ragazzi e giovani disoccupati, senza valori veri, senza un senso della vita; tanti fanciulli e bambini quasi abbandonati a se stessi che, evadendo l’obbligo scolastico, sono preda della strada dove imparano devianza, violenza e scippi. Che cosa fare?” (in una lettera del 4 ottobre 1991)

    “Saper ascoltare il fratello significa andare oltre le parole per entrare nel mondo interiore dell’altro e apprezzare le cose dal suo punto di vista, entrare nel cuore dell’uomo. Al fratello bisogna dare e chiedere quanto è necessario per aiutarlo. La capacità di accogliere e comprendere i fragili e i delicati frammenti interiori che un individuo trasmette incoraggia ad esplorare il suo mondo e a trasformare la sua paura in libertà, la disperazione in speranza , la solitudine in condivisione”.

    “Dio ci ama, ma sempre tramite qualcuno”.
    “Temiamo la sofferenza, la malattia, la povertà, la miseria, però potremmo dire che la sofferenza più grande è quella di essere soli. Essere soli, senza nessuno che ci ama è la cosa peggiore”. “Credo a tutte le forme di studio, di approfondimento e di protesta contro la mafia. La mafiosità si nutre di una cultura e la diffonde: la cultura dell’illegalità. La cultura sottesa alla mafia è la svendita del valore della dignità umana. E i discorsi, la diffusione di una cultura diversa sono di grande importanza. Ma dobbiamo stare molto attenti che non ci si fermi alle proteste, ai cortei, alle denunce. Se ci si ferma a questo sono soltanto parole. Le parole vanno convalidate dai fatti”.
    “L’azione dei volontari e delle suore del centro “Padre Nostro” deve essere un segno. Non può trasformare l’ambiente, questo non ce lo possiamo permettere neppure come illusione. E’ soltanto un segno per cercare di dare un modello di comportamento, per spingere le autorità a fare il loro dovere. Non per risolvere i problemi del Brancaccio. Se ognuno di noi fa qualcosa, allora si può fare molto”.
    “Mi rivolgo ai protagonisti delle inutili intimidazioni che ci hanno bersagliato. Parliamone, spieghiamoci, vorrei conoscervi e conoscere i motivi che vi spingono a ostacolare chi cerca di educare i vostri figli al rispetto reciproco, ai valori della cultura e della convivenza civile”.
    “Nessun uomo è lontano dal Signore. Il Signore ama la libertà, non impone il suo amore. Non forza il cuore di nessuno di noi. Ogni cuore ha i suoi tempi, che neppure noi riusciamo a comprendere. Lui bussa e sta alla porta. Quando il cuore è pronto, si aprirà”.

  58. Cherubino scrive:

    Certo che vedere due che litigano per chi è più lefebvriano fa un pò impressione …

    Ma il fatto che sia stato prima sospeso dagli uffici ecclesiastici, poi scomunicato, che abbia detto cose impronunciabili con il Santo Padre beato Giovanni Paolo II, che abbia consumato uno scisma, che fosse gravemente in errore …
    tutto questo non conta nulla ?

    Litigate pure su chi sia più lefebvriano, tanto la cosa migliore è non esserlo e restare in comunione con il papa.

    • Miky scrive:

      @Cherubino
      Mons. Lefevre è morto il giorno dell’annunciazione di Maria. Un chiaro segno che Colei che lui amava tanto lo ha gradito e amato come un caro figlio e l’ha portato in cielo proprio nel giorno più bello. Io non accetto le volgarità dei Tradizionalisti, che infangano il padre che invece ha difeso la Tradizione apostolica con amore, fervore e coerenza di vita e con opere di carità compiute nel silenzio. Quanti giovani ha portato sul sentiero di Dio. si trovassero nella chiesa di oggi vescovi convinti e fedeli alla Tradizione come lui. Ci sarebbe più luce e meno tenebra intorno a noi.

      • Teobaldo scrive:

        ma si vergogni povera fanatica …ma chi crede di essere lei…. una che conosce mons. Lefebvre? la Tradizione? Il Deposito Millenario?

        fa si imperessione questa fanatica sdoppiata ….medjugorista commista al modernismo..che si mette a parlare di tradizione e vomita volgarità ed insulti, senza essere interpellata….lei della tradizione conosce solo il nome di mons. Lefebvre…evidentemente copia incollando qualcosa della S. Pio X …ha dovuto leggerne qualche stralcio…..

        • Miky scrive:

          vada a quel paese, ipocrita e psicopatico. Lei di copia incolla ha pieno un cervello in rottamazione. Vai al diavolo, tuo padre, tdg travestisto.

        • Mimma scrive:

          @Teobaldo
          Vada a dormire caro, e mediti sul fatto che a lei solo due cose potrebbero salvarla!
          - L’Eucaristia
          - Il Santo Rosario ogni giorno.

          Dio abbia misericordia di lei e di noi tutti!

      • Cherubino scrive:

        ma quale chiaro segno! l’autorità Chiesa, del Papa ! Questo è il segno che Cristo ha dato all’umanità. ubi petrus ibi ecclesia.

    • Teobaldo scrive:

      ah non si preoccupi …egregio io sono Cattolico Apostolico Romano e basta…lei invece …mi sa che ha sbagliato chiesa…..

      • Mimma scrive:

        @Teobaldo
        Si trasferisca sull’alytro thread e riprenda il nome di Sal. Questa parte teobaldiana l’ha già esaurità a suo sfavore. Forse la parte Saliana le sarà più confacente.

        • Mimma scrive:

          Già, il gioco continua….

          • cuba_libre scrive:

            Ciao Mimma, buona notte
            e lascia perdere…….. :-)

          • Teobaldo scrive:

            da sbellicarsi dalle risate!!!

            troppo forte….e! ma non credevo che il Bipolarsmo fosse così grave…. addirittura imbecille…. si è mai guardata allo specchio? Non ha mai fatto profonda analisi dei suoi peccati? non ha mai visto quanta tenebra alberga nella sua povera animella?

            una che si spaccia come difensor traditio…e poi che fa…. mi scivola sulla buccia di banana….ahi ahi….

            Altra domandina…o egregia e grigia miky muose ….visto che riguardo la gospa balcanica ha glissato e di parecchio….e quindi è tutto okappa..che mi dice dell’ecumenismo, dei movimenti ‘ecclesili’ all’interno della chiesa nova? tutto okappa?

            su su , vediamo di che pasta ‘difensor traditio’ lei è fatta…. vediamo se conosce l’ ABC del Deposito Millenario che SIGNIFICA TRADERE = TRADIZIONE ….

            vediamo su coraggio!!!
            poi veda di andare in pace, MA SOPRATUTTO veda DI NON RIVOLGERSI A ME.
            NON MI PIACCIONO LE PERSONE SGRADEVOLI, saccenti volgari e attacca brighe. Per inciso, il fanatico, l’imbecille e tante amenità che ha scritto le rivolga a suo padre o altri con cui ha certa e sicura confidenza.

            GRAZIE!!

          • Miky scrive:

            A me non piacciono gli spacconi, i volgari e le persone idiote come lei. Quindi non faccia più domande idiote come lei. Lei è uno sciocco che merita solo disprezzo e compassione. E’ un povero malato. Non mi rivolga più la parola. Parli con gli idioti come lei. Io non le ho mai rivolto parola. E’ lei che da bravo tdg travestito offende la causa del venerabile padre Lefevre. Si vergogni.

          • Miky scrive:

            e poi attenzione lei non scivola ma siede sulla banana. La banana che ha nel cervello e che la tormenta.

          • Mimma scrive:

            @Cuba-libre

            Buongiorno Cuba, resta nell’Amore e nella ricerca della Verità, metti la tua vita in mano a Dio e sotto il Manto Verginale di Maria nostra Madre…
            Loro ti condurranno sulle vie della Speranza… Non so per quali percorsi, ma se viviamo in completo abbandono alla sua Volontà, egli permetterà soltanto ciò che è Bene per la nostra Santificazione.
            Buona Domenica…

        • Miky scrive:

          e se ha una figlia degna del suo genio pazzoide, rivolga a lei le sue sconsideratezze e follie. Forse è l’unica con cui può delirare. da pares inter pares.

    • Eremita scrive:

      Qualsiasi cosa credi tu di essere, c’è sempre qualcuno che crede di esserlo di più.

      • Iva scrive:

        restare in comunione con il papa.

        bisogna però vedere se il papa attuale è o non è in comunione coi papi di 1930 anni, ovvero col Magistero perenne (e con la Comunione dei Santi, dato che ammette -apertamente e coi fatti, multibenedizioni miste-carismatiche- che eretici vari e protestanti siano compresi nella Chiesa Cattolica).
        Il che mi pare sempre più arduo affermarlo, dati gli innumerevoli svarioni dottrinali che propaga, iniziando da quello pronunciato nell’omelia di Pentecoste in piazza San Pietro, (trasmessa in diretta su Rai1), dove il Papa ha usato l’espressione inaccettabile (ma tempo fa usata ahimè nel libro di un noto teologo):
        “il Dio di Gesu’ Cristo” !!
        Ma noi sappiamo e crediamo che Cristo e’ Dio Lui stesso; la frase
        “il Dio di Gesu’ Cristo” implica che Cristo non e’ Dio.
        Altrove aveva detto che lo Spirito Santo, “viene dal Padre”
        Ma il Credo dice: “procede dal Padre e dal Figlio”
        Se mettiamo insieme queste due affermazioni – e magari vi aggiungiamo l’ostinazione nel NON inginocchiarsi alla Consacrazione (vi pare un bell’esempio per i sacerdoti?) ed il modo sciatto, per non dire sacrilego, in cui viene distribuita la Comunione alle messe papali riprese in TV – il risultato e’ che non e’ affatto chiaro se Papa Bergoglio creda in Cristo vero Dio e vero uomo, (o sia solo “un simbolo” quell’Ostia consacrata ? tra l’altro vista la gran facilità di darla oggi alle pornostar di tutti i colori, v. funerale di Schicchi e don Gallo).
        E se volessimo analizzare il discorso del Sangue “sparso per tutti” del discorso ripprtato qui…. beh, certo che si risalirebbe alla riforma disastrosa di PaoloVI/Bugnini e al solito concilio-egalitè, demolitore della Chiesa di Cristo, col fine di costruire un neo-cattolicesimo, adeguato ai protestanti….e catto-atei uniti & mondialisti (a)variati.
        Ma come al solito la gente per la crassa ignoranza postcv2, non se ne accorge, troppo inebriata dallo zucchero filato e cuoricini volanti dell’aggiungiunposto-xtuttialNWO…….

        • cuba_libre scrive:

          Non implica assolutamente niente! Se fosse come dice lei, allora tutte le Sacre Scritture sarebbero da rifare: infatti Gesu’ non e’ usato similmente per indicare Dio. Quando in alcuni passi c’e’ scritto ad esempio: ” In quel tempo, Gesù sceso dal monte e giunto presso i discepoli, li vide circondati da molta folla e da scribi che discutevano con loro…..” non dice “Dio etc…..”
          C’e’ un Dio di Gesu’, un Dio di Maometto, un Dio di Buddha, ognuno crede nel proprio,…. e ognuno fa la guerra all’altro, come si addice a tutti gli integralisti di questa terra, nessuno escluso, laici compresi.
          E lo si percepisce dai suoi passi successivi: “…col fine di costruire un neo-cattolicesimo, adeguato ai protestanti….e catto-atei uniti & mondialisti (a)variati.”

          Sarebbe cosi’ gentile da spiegarmi cosa siano i catto-atei??? Come si fa ad essere contemporaneamente cattolici e atei? Questa mi mancava proprio, e dire che ne ho sentite in vita mia, lo potrei associare ad un altro neologismo coniato da quelle grandi persone di intelligenza sopraffina che sono i berlusconiani, quando parlano di catto-comunisti!!!
          E lasci perdere Don Gallo per favore, mi spiace solo che non sono potuto andare al suo funerale: persone come lui ne nascono una ogni generazione.
          E sa che le dico, anche se la scandalizzera’? meglio una pornostar che chi nega la Comunione ad uno solo perche’ e’ divorziato; almeno la prima non e’ ipocrita, anzi….
          Per ultimo, cortesemente, invece di parlare di zucchero filato e di cuoricini, potrebbe rispondere, se le va ovviamente, al quesito che le avevo posto ieri sui santi?
          Un ringraziamento anticipato

  59. Gianna scrive:

    Povero Boffo????Intanto sto Boffo è il classico personaggio che esce dalla porta(Avvenire) e rientra dalla finestra(TV 2000) sarebbe ora che uscisse definitivamente e andasse in pensione o in missione visto che TV 2000 è una tv che per essere dei vescovi dovrebbe distinguersi per qualità invece molto molto mediocre il sig. Boffo ha una considerazione molto bassa dei telespettatori pensa che noi siamo cretini per non capire che quello che ci propina è molto molto scadente ripeto per una tv che osa definirsi cattolica dove predomina il chiacchiericcio dilagante nelle altre tv commerciali e non.

  60. marco scrive:

    Seguo da tempo questo blog e mi sento molto ignorante in materia di teologia.
    Personalmente io penso che Luxuria abbia voluto prendere in giro il cardinale Bagnasco, ma la mia opinione non è importante. Però mi accorgo di non essere il solo a rimanere turbato dallo spettacolo di Genova, e non mi riferisco alla comunione data a Luxuria che nessuno può permettersi di giudicare, ma agli interventi dall’altare compreso quello di Ciotti. Allora mi chiedo se finalmente avremo una risposta anche per le “anime semplici” come me da questo papa.

  61. Iva scrive:

    caro Marco,
    purtroppo questo Papa che tutti dicono “della gente” vuole appunto piacere al mondo e non a Dio, quindi non condannerà questo NE’ ALCUN altro scempio di messe profanate ! lui è nel mondo e DEL MONDO, segue e LUSINGA con paroline melliflue e compiacenti i gusti e le voglie e gli istinti (natura peccaminosa e volubile) del mondo profano, vuole ed esorta ad amare tutti senza correggere nè peccati nè eresie o blasfemie, è un papa del TUTTOVABENE, non esistono peccati, allegria !
    amare gli uomini scavalcando l’amore dovuto a Dio, cioè il I e sommo comandamento, insieme col II e III, che non ammettono la profanazione o by-pass o RI-facimento umanistico e dissacrante-teatrante del sacro culto a Dio !
    a lui interessa essere dalla parte del mondo, essere gradito, simpatico a tutti, e non turbare nessuno con nessun rimprovero, anche se si tratta di un abominevole SACRILEGIO,
    Questo, caro Marco, è stato un clamoroso SACRILEGIO, somma empietà che dà scandalo a milioni di piccoli inermi fedeli, che pensano che TUTTO E’ PERMESSO, anche a un peccatore ostinato ricevere la Comunione ,e anche a un buddista, o di altra religione!
    Empietà somma attuata nel Tempio di Dio, da sacerdoti che non sanno più insegnare la differenza tra SACRO E PROFANO, SANTITA’ DI DIO E PECCATO DELL’UOMO.
    Perchè sono pastori accecati dal mito dell’ACCOGLIENZA di tutte le diversità, un relativismo che fa scempio delle cose sacre, del sacro culto a Dio, in nome dell’Uomo al di sopra di ogni cosa.
    E così preparano magnificamente le masse all’adorazione dell’uomo (di UN uomo che verrà tra poco sulla scena del mondo, secondo le Scritture) messo al posto di Dio !

  62. Teobaldo scrive:

    miky scrive:
    26 maggio 2013 alle 00:59

    A me non piacciono gli spacconi, i volgari e le persone idiote come lei.
    ——————————-

    R spaccone, volgare, idiota, imbecille, psicopatico ed altre amenità uscite dalla sua fornace, glielo vada a dire a suo padre o a sua madre o altra persona con cui gode confidenza…. ci conosciamo forse? Le ho forse rivolto la parola per primo? L’ho forse insultata come ha fatto lei, e per di più senza essere interpellata?

    e la neotradizionalistamodernistamegiugorista prosegue:

    ———————–
    Quindi non faccia più domande idiote come lei. Lei è uno sciocco che merita solo disprezzo e compassione. E’ un povero malato.
    —————————-

    R. quindi non le devo più fare domande? perchè? troppo scomode per lei che si spaccia per una tradizionalista? lei sa che io son malato…..quindi lei sarebbe una specie di doctoressa….oh! ma quale onore….dunque è in grado di fornire delle ‘diagnosi’…..bene bene….ma intanto più che fornire ‘diagnosi’ cominci a RISPONDERE ALLE DOMANDINE che per l’ennesima volta le pongo:

    1) che cosa pensa della gospa balcanica, degli sms che invia ai poveracci che pendono dalle sue labbra, con i risultati noti oramai pure a Striscia la Notizia.

    2) che cosa, dice riguardo l’ecumenismo, la colleggialità, gli abusi liturgici, i documenti usciti dal 21 concilio? che cosa pensa delle riunioni pancristiane? spero lei conosca le Encicliche che fanno parte del Deposito che condannano tali riunioni….oppure lei per tadizione intende qualcos’altro? ……anche se non nutro alcun dubbio a riguardo….ma aspetto una sua rspostina anche a quiz …purchè sia una rispostina….

    3) che cosa mi dice riguardo i movimenti ‘ecclesiali’ post conciliari….sono di suo gradimento? scommetto che non conosce…non sa…. lei è una personcina dabbene eduvcata tutta dedita alla ‘ tradizione ‘ quale quella nova? quella uscita dai novi ovi evangelizzati?

    ——————–
    Parli con gli idioti come lei.
    —————-

    R. infatti mi sto rivolgendo ad un’idiota ‘come’ me……

    —————-
    Io non le ho mai rivolto parola.
    ————————

    R. oh….ma davvero? ……. il bugiardo deve avere buona memoria….altrimenti ahi ahi ….che figure barbine e cretine…. lei è la stessa ‘ miky’ che si è intromessa in un modo insultante nei miei confronti senza essere interpellata?

    —————
    E’ lei che da bravo tdg travestito offende la causa del venerabile padre Lefevre. Si vergogni.
    ————–

    R. e quì arriva lo spasso……tdg? ma li conosce lei i tdg? se si, allora mi descriva tutto il loro pensiero, i rituali….le canzoncine….etc…poi confuti il mio con la dottrian dei tdg…. su vediamo cosa sa fare….

    e poi mi spieghi cosa c’entra la causa di Mons. Lefebvre con la RESISTENZA AGLI ERRORI ED ERRORI POSTCONCILIARI che TUTTI devono fare? su su vada nella sua piccola comunità neo tradibalcanomodernista…e prosegua la sua via….il travestimento non le è riuscito bene…ha tentato è vero….ma ha fatto cilecca, come del resto, sono destinate tutte le opere del cornuto…che ora, sappiamo, travestito pure da difensore della ‘causa di Lefebvre’…da sbellicarsi dalle risate….

    per inciso….la vergogna deve essere la sua… aspetto le rispostine alle semplicissime domande che le ho posto…. risponderò solo a quelle… quanto volgarità e alle continue le rimando ai mittenti…..

    • Miky scrive:

      Vergognati tu, pazzo e folle maniaco della tastiera. Scrivi balle perchè sei un pallone gonfiato pieno di protervia, e capace solo di dire idiozie grosse come lo sterco di un bue. Vatti a fare curare imbelle co………..
      Tu non sei nessuno, pallone gonfiato, per fare domande. Falle a tua moglie e ai tuoi figli e chiedi loro come fare per farti uscire dalla psicosi maniacale che ti tormenta. CURATI.

      • Teobaldo scrive:

        e così la nova ova tradimodernistafanaticamegiugorista, continua a dar mostra di se, si appella IMPROPRIAMENTE alla figura di mons. Lefebvre…. insulta, insulta, denigra, maledice…

        la nova ova tradimodernistafanaticamegiugorista….continua a NON RISPONDERE alle semplicissime domandine che ho posto….

        come mai? troppo difficili? il suo ‘cornuconsigliere’ non le ha insegnato le rispostine…che sarà mai…. ci metta del suo …su coraggio, vediamo di che ‘pasta tradizionalista’ è stata impastata….

        ma come…. non è lei che ha cominciato con l’insultare me dicendo che mons.Lefebvre non lo avrebbe mai fatto? e che IO SAREI LA VERGOGNA DELLA TRADIZIONE UN TDG TRAVESTITO DA TRADIZIONALISTA? quindi io sarei un ‘tdg’ travestito…che strane ste accuse….. sono le stesse dei soliti troll fanaticimediugoristi che INCAZZATI DA MORIRE, perchè non possono postare le lenzuolate pro gospa balcanica….eh! in tempi di crisi…. le gite possono sensibilmente diminuire…. accidenti mi dispiace assai….. ora quindi indossano i panni dei ‘bravi boni novi ovi tradizionalisti…..eh! si! perchè la gospa balcanica sarebbe anche la nova ova tradizionalista…prima è ‘ venuta ‘ per ‘rinnovare ‘ la chiesa….ora nel frattempo che arrivi sto benedetto 3 segreto… bellissimo visibile e indistruttibile…. ora ha deciso di ‘rinnovare’ la tradizione…quindi fra un po’ avremo i novi ovi megiugoristi tradizionalisti…

        anzi dirò di più…. fra un po’ avremmo una ‘apparizione’ della gospa con accanto mons. Lefebvre…. il quale dirà che la certi tradizionalisti …. in realtà sono dei tdg travestiti, infiltrati …. ohibò …come potremmo fare senza le ‘apparizioni’ e i sms della gospa balcanica…che ci mette in gurdia da brutti personaggi come il sottoscritto….

        e quindi se lei ‘conosce’ così bene la figura santa di mons. Lefebvre…e se lei ‘è ‘difensor traditio’ ….. come mai quando apre la fornace lo fa per insultare denigrare maledire, intromettendosi in post che non le riguardavano affatto?

        Cosa l’ha spinta, a fare da badante ad una sprezzante troll provocatrice che da tempo imperversa in questo blog…tra l’altro rea di aver più volte offeso mons. Lefebvre, tanto da essere stata più più volte ripresa da altri stimatissimi blogger?

        Com’è che lei in quei frangenti non ha usato la stessa veemenza che ha usato nei miei confronti per difendere la figura di mons. Lefebvre così tanto amata da lei?

        Ma le pare…che abbia bisogno di una risposta? le è caduta la mascherina…. e a poco serve presentarsi come ‘difensor traditio’ tanto l’ eresia modernista ….riaffiora sempre….e comunque….

  63. Miky scrive:

    Vai a farti curare, te lo ripeto, povero malato mentale. Fai pena. Tu sei la vergogna di questo sito. Vacci tu a medjugorie, visto che di deliri sei un maestro. CURATI

  64. Miky scrive:

    Ed ecco come avrei insultato Levefre. Riprendo il postt inviato a Cherubino. Che lei sia un pazzo è evidente. Delira talmente che deforma non solo il suo pensiero ma anche quello altrui. La sua malattia è incurabile. Si ricoveri in un acasa per dementi.

    Miky scrive:
    26 maggio 2013 alle 00:09
    @Cherubino

    “Mons. Lefevre è morto il giorno dell’annunciazione di Maria. Un chiaro segno che Colei che lui amava tanto lo ha gradito e amato come un caro figlio e l’ha portato in cielo proprio nel giorno più bello. Io non accetto le volgarità dei Tradizionalisti, che infangano il padre che invece ha difeso la Tradizione apostolica con amore, fervore e coerenza di vita e con opere di carità compiute nel silenzio. Quanti giovani ha portato sul sentiero di Dio. si trovassero nella chiesa di oggi vescovi convinti e fedeli alla Tradizione come lui. Ci sarebbe più luce e meno tenebra intorno a noi”.

    Lei ormai non sa cosa dire e mente da vero psicopatico.

    • Teobaldo scrive:

      quindi lei che è ‘sana di mente’ …tanto sana da non saper nemmeno leggere quel che le viene indirizzato….t …. vediamo un po’….

      non mi pare di aver scritto che lei ha offeso Lefebvre…ma se non è analfabeta e quindi impossibilitata alla comprensione e alla lettura…avrei appena scritto:

      >> Cosa l’ha spinta, a fare da badante ad una sprezzante troll provocatrice che da tempo imperversa in questo blog…tra l’altro rea di aver più volte offeso mons. Lefebvre, tanto da essere stata più più volte ripresa da altri stimatissimi blogger?

      Com’è che lei in quei frangenti non ha usato la stessa veemenza che ha usato nei miei confronti per difendere la figura di mons. Lefebvre così tanto amata da lei?>>

      MI PARE LAPALISSIANO ….le chiedevo come mai lei, che si spaccia per una ‘tradizionalista tutta d’un pezzo’ e per farlo mette in mezzo la figura santa di mons. Lefebvre, NON HA USATO LA SULFUREA FORNACE CHE SI RITROVA, per correggere le OFFESE che son pervenute dalle fanatiche megiugoriste contro mons. Lefebvre? Offese che hanno scandalizzato altri stimatissimi blogger, tanto da essere state riprese?

      dia retta a me ….. indossi i panni che le si addicono, ovvero quelli della modernista nova ova evangelizzatagospabalcanica, lasci stare la tradizione e mons. Lefebvre…. non sa nemmeno come si scrivono i termini…figuriamoci se conosce il resto…. se fosse presente, mons. Lefebvre le avrebbe sicuramente imposto un EXORCISMUS….

  65. Mimma scrive:

    @Miky
    Lascialo perdere, è un poveraccio che si sente importante per le balle che dice e si crede il padre eterno. Lascialo nella sua follia. Gli fa bene sentirsi onnipotente. C’è solo una via per lui. La casa di cura, come tu ben dici. O forse potrebbe ritornare alla sala del regno per parlare ai poveri idioti. E’ il suo habitat naturale da cui proviene. Ciao

    • Miky scrive:

      @Mimma
      Hai ragione, che crepi nei suoi insulsi deliri. Ti saluto.

      • Teobaldo scrive:

        che crepi nei suoi insulsi deliri

        ———————

        ma che brava la fanatica megiugorista, che ha ben pensato di indossare i panni di tradizionalista, per poter meglio ingannare….ora dovrei pure crepare…. oh! ma com’è brava lei….lei si che è veramente una ‘difensor traditio’…. brava lei si che esprime per intierezza il pensiero e la lezione di mons. Lefebvre….

        ohibò…. ma i tradimodernistimegiugoristi …..per caso stanno revisionando alla lor eresia la figura di mons. Lefebvre?

        acciderbola….interessante…beh! dd’altro canto non è una novità… i modernisti, ovvero coloro che aderiscono alla summa di tutte le eresie, lo hanno già fatto con molti Santi …quindi non è una novità….

        però interessante….la cosa…. si stanno dedicando alla figura di mons. Lefebvre…. come mai?

        semplicemente perchè il cornuto lor maestro e consigliere è uno che si interessa di sondaggi e ha cominciato a capire, che la Tradizione dapprima offesa vituperata denigrata censurata…ora sta cominciando a prendere piede…e quindi acciderbola…. bisogna, assolutamente prendere la palla al balzo…. e con ciò tra accordisti e pseudo tradizionalsti forse …anche questa volta riuscirà nell’intento di appropriarsi della Tradizione, così come dal cv2 in poi si è appropriato degli edifici della Chiesa tutta….inserendo nei posti di comando vari suoi sponsor….camuffati da benefattori dell’umanità….e le varie sette che da lui provengono, ossia i movimenti ‘ecclesiali’ ….

  66. Miky scrive:

    il cornuto tui maestro e consigliere è uno che si interessa di un pazzo come te e ti usa alla grande.

    • Teobaldo scrive:

      Ah ah aha aha …. da spiaccicarsi dalle risate…..!!!

      sta poveraccia è come il draghetto Grisù che voleva a tutti i costi diventare un pompiere….eh! povero Grisù….. non si rendeva conto di essere un draghetto sputafuoco e con ciò difficilmente avrebbe potuto diventare un pompiere…..ma malgrado le evidenze ha comunque insistito….allora s’è fatto cucire la divisa da pompiere (abitino di pseudo tradizionalista dfensor traditio), poi ha acquistato il piccolo idrante per spegnere il foco…( i copia incolla dal sito della S. Pio X) e così tutto agghindato, il piccolo draghetto Grisù (che credeva di essere un pompiere)….andava per le vie a spegnere il foco…( trollare sui blog e farsi spacciare per difensor traditio e accusare insultare i nemici di essere altro…)….bravo Grisù il simpatico draghetto sputafuoco, che si credeva un pompiere…..

  67. Miky scrive:

    sto poveraccio è come il draghetto Grisù che voleva a tutti i costi diventare un pompiere….eh! povero Grisù….. non si rendeva conto di essere un draghetto sputafuoco e con ciò difficilmente avrebbe potuto diventare un pompiere…..ma malgrado le evidenze continua ad insistere continua ad essere un coglione. Poveraccio, Chiamati il reparto di psichiatria. E’ matto da legare. Le teobaldiane sono demenze da legare. TSO! SUBITO.

  68. Miky scrive:

    Il fanatico burlato

    Don Teobaldo, eccentrico Barone-cazzone del fantomatico territorio del Cocomero, si fa abbindolare dall’amante della figlia (la bethel) e con una farsa turchesca viene da lei nominato Gran Mammalucco. Il Gran Mammalucco è in linea. Vietato parlargli di intelligenza. nel pese dei cocomeri idioti abitano i cretini come lui e capisce solo la lingua degli scemi. tenersi alla larga da questo pericoloso settario tdg travestito da lefevriano.

    • Teobaldo scrive:

      su su, non se la prenda…. usi un po’ la fantasia….non scopiazzi ciò che scrivono altri sul suo conto…. faccia lavorare il piccolo grumo di materia grigia che madre natura le ha messo a disposizione……. magari sarà la volta che riuscirà a gonfiarlo di volume…….da piccolo grumo, potrebbe diventare una pallina da ping pong….e sarebbe un bel passo avanti…..una vittoria inaspettata….

      …prosegua la sua ‘ strada ‘…… mi raccomando però, faccia una capatina dal suo confessore…..se mai ne avesse uno…..

  69. emmegi scrive:

    Il(la) volgare e sragionante blogger, di nome Miky, che è incapace di distinguere bianco da nero, cioè i geovisti dai cattolici che venerano i Santi e la Madonna (quindi prendendo a pugni la logica, come fanno i ciechi FAZIOSI).
    usando qui Lefebvre per i suoi giochi perversi di travestimento da insulso CAMALEONTE, per dar polvere agli occhi dei lettori sprovveduti, è chiaramente l’alias della Mimma, solo che col nome “Miky” ha perso ormai tutti i freni inibitori e non trattiene più l’iracondia, con cui si esibisce in una raffica di insulti, ritenendo di essere così un cristiano esempio di carità ….
    e sono i soliti grandi IPOCRITI, sempre a riempirsi la bocca di “dialogo accoglienza misericordia” ecc. ecc….e della fatidica frase “NON GIUDICARE!”
    ma con quale faccia bronzea, quando ha già dichiarato che
    “tizio sta già all’inferno di sicuro, …va’ all’inferno nella melma degli psicopatici ecc” e ancora non desistono dalle offese sfrontate !
    ed ecco che continua imperterrita la cristiana-tradizionalista (ma di QUALE RELIGIONE ci dica?!?)
    a lanciare epiteti di “pazzo, maniaco e folle ecc…”
    contro chi usa la retta ragione e Dottrina, e bypassa spavaldamente il fatto che Gesù ha detto:

    “Chiunque dice a suo fratello “pazzo” andrà ne fuoco della geenna”!
    ma che razza di tradizionalisti sono costoro ? a chi la danno a bere ?
    ah certo: qui si presentano come gli avanguardisti della neo-chiesa devota alla gospa ecumaniaca …così si spiega tutto: tolleranza VOLTAIRIANA con tutti, fuorchè con i cattolici della Chiesa di sempre, ovvero :
    schiacciate (calunniate e zittite) l’infame = il vero cattolico trattato da pazzo, da parte di chi ? da saccenti e arroganti conciliar-unionisti che sbandierano le loro false visioni fautrici del calderone ONU-panteista.
    DIALOGO con tutti, fuorchè con chi dice la VERITA’ e la dice tutta intera, senza falsi rispetti (umani compromessi con eresie), pane al pane vino al vino.
    da oltre 40 anni è vietato vietare, tutti sono redenti, tutti santi di default ma NON chi dice la Verità senza compromessi, quello è sicuro che deve andare all’inferno ! ….vero, eccelso giudice miky ? ?
    (anche il Talmud mette Gesù all’inferno, ciò è risaputo e bisogna dirlo a chi lo ignora).

    Davvero un colpo geniale di satana questo rovesciamento della Verità, da parte di sedicenti devoti fanatici di una madonna inesistente, che li spinge a simili assurdità.
    E si servono, con stratagemma diabolico e miserabile, del venerato nome di Lefebvre per imbrogliare gli sprovveduti, senza sapere neppure CHI sia mons. Lefebvre , nè vita nè opere nè pensiero autentico, nè lotte da custode fedelissimo del DEPOSITUM FIDEI e del sacerdozio e Messa cattolica (cose che costoro ignorano TOTALMENTE, non nominandole per non svelare il loro odio viscerale verso la Dottrina e Liturgia Opera Divina di NSGC, non antropo-latrica) : più perfidi di così, impensabile ! sono “utili idioti” leninisti SERVI del regime modernista che per reprimere e soffocare gli aneliti di restaurazione, sono pronti a dire:
    “Ve la dò io la Tradizione, ma NON quella che conoscete voi ! una falsa riveduta e corretta alla luce dell’ecumenismo vat-duista!”
    Mons. Lefebvre deve essere RIVEDUTO E RIEDUCATO alla luce della neo-chiesa catto-conciliare, secondo costoro.
    Dopo gli obbrobri e sconcezze svariate che si leggono uscire da simili “devoti” della gospa si deduce che:

    – se miky= mimma (>stessi argomenti, stesse idiozie, insulti e accuse a casaccio di geovismo, unico e stucchevole argomento-bavaglio usato dal fanatico blogger )
    - e se QUESTI SONO i bei frutti di un-a filo-gospa, è sempre più chiaro che quella figura balcanica, con tutti i suoi prodigi che incantano le masse, viene dal demonio:
    DAI FRUTTI li riconoscerete !
    complimenti al-la sig. Miky per le sue performance di sbracata volgarità, molto cristiana indubbiamente!
    ma qui non siamo scemi, credo.

    • Miky scrive:

      @Emmegi
      Mi dica quando ho parlato di Medjugorie? Ma siete tutti folli? Mi riporti il post dove io l’ho fatto. Ho detto solo che rispetto Mimma che ci crede, perchè io non ho il diritto, come lei non ce l’ha, di giudicare gli altri. Questo si che è Vangelo di Cristo. La libertà per voi è un optional?

    • Mimma scrive:

      @Emmegi
      Io sono persuasa che lei ed altri suoi amici qui fareste bene a non dichiararvi neppure cattolici.
      Continuate da secoli a sparare scemenze senza fondamento e accuse insulse su persone che non capite ne rispettate.
      Quanto a volgarità poi credo che ogni limite umano oltrepassabile sia stato largamente sfondato dal suo tanto caro amico settario tradizionalista teobaldo , il quale ha esordito qualche mese fa in questo blog con una lunga serie di insulti gratuiti nei miei riguardi senza che io avessi mai potuto proferire parola con lui!
      Tuttora mi accusa di aver offeso Mons. Lefebvre mentre io non ho mai fatto menzione di lui se non in modo vago e pacifico.
      Quanto alla mia identificazione con la blogger Miky, beh, devo dirle caro emmegi che lei non ha capito un emerito “tubo”
      Io ho solo un nickname tra l’altro il mio vero nome!
      E solo un indirizzo di posta elettronica dal quale scrivo da sempre e sul quale ricevo la mia posta elettronica .
      Ed ora mi consenta di dirle che è più cretino dell’amico suo!
      Cari saluti!

  70. Timorato scrive:

    x Teobaldo

    gli interventi della falsa tradizionalista ,mi sembrano una sorta di “Strategia della Tensione”, che Le pare ?

    Intanto non se La prenda, non possono fare altro, chi è abituato a strisciare nel fango, non conosce Luce di Paradiso; povere sventurate!

    Con Profonda stima in unione di Preghiere.

    • Teobaldo scrive:

      Grazie infinite carissimi….. grazie d’aver colto, quale pericolo sta correndo la VERA TRADIZIONE, il DEPOSITO DELLA VERA RELIGIONE…

      Non nego che sono rimasto turbato, dall’uso che se ne fa ora del nome di mons. Lefebvre…. e dall’ astuzia sibillina con cui questi pseudo novatores della tradizione, ( fanatici megiugoriani modernisti si presentano nel web) …. E’ un tentativo di modificare geneticamente la VERA TRADIZIONE, OSSIA LA SPOSA DI CRISTO…..

      Abbiamo potuto vedere, ….. fanno finta di essere contro i tdg…. in realtà, a costoro delle eresie dei tdg, non gli interessa una cippa….

      che figuracce fanno fare alla Sposa di Cristo questi pseudo ‘cattolici’ modernisti, novi ovi evangelizzati megiugoristi …

      Allo stesso tempo sdoppiandosi, copiano incollano, pezzi ineccepibili di vera Tradizione, oppure rimandano a link….. …..senza mai commentare….perchè se commentano si capisce al volo… poi il passo successivo si infilano dentro al gruppo che vogliono colpire …. e facendo credere di essere tradizionalista
      chi colpiscono? chi insultano? a chi augurano di crepare? OVVIO al loro nemico n. uno, ossia colui/e che DIFENDE AMA CUSTODISCE CIO’ CHE CI E’ STATO TRAMANDATO…. e RESISTE AGLI ORRORI ERRORI del cv2 e alle molte leggende nere storiche, che hanno infangato l’ Una Santa Cattolica Apostolica….

      altra ‘tattica’ non rispondono alle domande che potrebbero metterli in difficoltà…

      ma come abbiamo visto non solo in questo frangente, ….sui modernisti e sui rappresentanti delle varie sette, che si spacciano per tradizionalisti, la TRADIZIONE quella VERA, ….. ha su di loro, l’effetto di un EXORCISMUS….

      Ricambio la Profonda Stima e l’Unione di Preghiere a Timorato e ad Emmegi.

  71. Timorato scrive:

    x miky

    facciamo la prova del nove ?

    Mi dica il luogo della Cappella in cui assiste alla S. Messa e il Sacerdote che lì celebra;
    si ricordi che io conosco personalmente ogni Sacerdote, quindi eviti giochetti.

    Molti segnali confermano che lei non è affatto una persona che può insegnare nulla, a causa dei trattamenti che ha inflitto al caro Teobaldo, anche se si dipinge come cattolica e come cattolica tradizionalista.

    Mai si è vista una persona timorata di Dio, partire all’assalto per poi ingiustificatamente insultare il suo prossimo solo perchè riesce a confutare certi argomenti.
    La saggezza popolare insegna: “Fammi assagiare l’acqua e ti dirò la fonte”; di Teobaldo, abbiamo visto una sicura fonte, di Lei ancora no!

    La cosa più grave e significativa poi è quella di aver detto: pazzo al fratello che, alla Luce di quel Vangelo (che proprio per questo la condannerà) che dice di conoscere, verra usato contro di lei, poichè chi dice: pazzo al fratello è meritevole dell’inferno.
    Vada a leggere il Vangelo e lo trovera sicuro!

  72. Timorato scrive:

    AL DOTT. TORNIELLI

    LA PREGO DI OSCURARE OGNI POST, CHE RIPORTI INSULTI ALL’INTERLOCUTORE.

  73. Miky scrive:

    Mi dica quanto è coglione. Un abisso?

    • Teobaldo scrive:

      Lasci perdere caro Timorato, questa presenza sgradevole, si commenta da sola, sembra la fotografia del leone ruggente che va in cerca per divorare…ma poichè è anche un cane legato…. teniamoci a debita distanza…. IGNORIAMOLA.

      Abbiamo visto l’effetto EXORCISMUS, che la Tradizione fa sui modernisti che si spacciano per tradizionalisti, poi se sono anche seguaci della gospa balcanica…. ancor peggio. ….

      Un caro saluto.

  74. Timorato scrive:

    X MIKY E MIMMA

    Non avete nessun diritto di insultare, cosi facendo abusate dell’ospitalità dell Dott. Tornielli e vi attirate il disgusto da parte di tutti.

    • Mimma scrive:

      @Timorato
      Come sopra detto ad emmegi, rispondo anche a lei che da qualunque schiera proveniate di certo non sarebbe opinabile farvi chiamare cristiani e tantomeno cattolici!
      Dalla mia tastiera non sono mai partiti insulti pesanti e gratuiti come abbiamo avuto il dispiacere di leggere dai vostri post!
      Datevi tutti una calmata e abbassate i toni della vostra mega superbia …..
      Non avete capito ancora che davanti a Dio SIAMO TUTTI NULLA!!!!????
      E ancora venite a fare i Professoroni!
      Ma chi vi credete di essere?
      Sarete mangiati dai vermi pure voi un giorno e pensate comunque a salvarvi l’anima se siete ancora in tempo , facendo umiltà, decoro e penitenza… Sbruffoni!

  75. Miky scrive:

    i disgustosi siete voi, incivili, arroganti e attaccabrighe.

  76. Timorato scrive:

    allora parlo col demonio direttamente?

  77. Miky scrive:

    Si vede proprio che il suo interlocutore quotidiano e ispiratore il padre da cui lei proviene: Satana. Vade retro satana.

  78. Timorato scrive:

    Exorcísmus
    In nómine Iesu Christi Dei et Dómini nostri, intercedénte immaculata Vírgine Dei Genitríce Maria, beáto Michaële Archángelo, beátis Apóstolis Petro et Paulo et ómnibus Sanctis, (et sacra ministérii nostri auctoritáte confisi), ad infestatiónes diabólicæ fraudis repelléndas secúri aggrédimur.

    Psalmus 67 (si reciti in piedi)
    Exsúrgat Deus, et dissipéntur inimici eius, et fúgiant qui odérunt eum, a fácie eius.
    Sícut déficit fumus, defíciant: sícut fluit cera a fácie ignis, sic péreant peccatóres a fácie Dei.

    V – Ecce Crucem Dómini, fúgite, partes advérsæ;
    R – Vicit Leo de tribu Juda, radix David.
    V – Fiat misericórdia tua, Dómine, super nos.
    R – Quemádmodum sperávimus in Te.
    Exorcizamus te, omnis immúnde spíritus, omnis satánica potéstas, omnis incúrsio infernális adversárii, omnis légio, omnis congregátio et secta diabólica, in nómine et virtúte Dómini nostri Iesu + Christi, eradicáre et effugáre a Dei Ecclésia, ab animábus ad imáginem Dei cónditis ac pretióso divini Agni sánguine redémptis +.
    Non ultra áudeas, sérpens callidíssime, decípere humánum genus, Dei Ecclésiam pérsequi, ac Dei eléctos excútere et cribráre sicut tríticum.
    + Imperat tibi Deus Altíssimus +,
    cui in magna tua supérbia te símilem habéri adhuc præsúmis; qui omnes hómines vult salvos fieri, et ad agnitiónem veritátis
    venire.
    Imperat tibi Deus Pater +;
    Imperat tibi Deus Fílius +;
    Imperat tibi Deus Spíritus Sanctus +.
    Imperat tibi Christus, ætérnum Dei Verbum caro factum +,
    qui pro salúte géneris nostri tua invídia pérditi, humiliávit semetípsum factus obédiens usque ad mortem;
    qui Ecclésiam suam ædificávit supra firmam petram et portas ínferi advérsus eam numquam esse prævalitúras edíxit, cum
    ea ipse permansúrus ómnibus diébus usque ad comsummatiónem sæculi.
    Imperat tibi sacraméntum Crucis +, omniúmque christiánæ fídei Mysteriórum virtus +.
    Imperat tibi excélsa Dei Génitrix Virgo Maria +,
    quæ superbíssimum caput tuum a primo instánti immaculátæ suæ Conceptiónis in sua humilitáte contrivit.
    Imperat tibi fides sanctórum Apostolórum Petri et Pauli ceterorúmque Apostolórum +.
    Imperat tibi Mártyrum sanguis, ac pia Sanctórum et Sanctárum ómnium intercéssio +.
    Ergo, draco maledícte et omnis légio diabólica, adjurámus te per Deum + vivum, per Deum + verum, per Deum + sanctum, per Deum, qui sic diléxit mundum, ut Fílium suum unigénitum dáret, ut omnis, qui credit in eum, non péreat, sed hábeat vitam ætérnam; cessa decípere humánas creatúras, eisque ætérnæ perditiónis venénum propináre: désine Ecclésiæ nocére et eius libertáti láqueos inícere.
    Vade, sátana, invéntor et magíster omnis falláciæ, hostis humánæ salútis.
    Da locum Christo, in quo nihil invenísti de opéribus tuis: da locum Ecclésiæ unæ, sanctæ, cathólicæ et Apostólicæ, quam Christus ipse acquisívit sánguine suo.

    Humiliáre sub poténti manu Dei; contremisce et éffuge, invocáto a nobis sancto et terríbili Nómine Iesu, quem ínferi trémunt, cui Virtútes cœlórum et Potestátes et Dominatiónes subiéctæ sunt; quem Chérubim et Séraphim indeféssis vócibus láudant, dicéntes:
    Sanctus, Sanctus, Sanctus Dóminus Deus Sabaoth.

    V – Dómine, exáudi oratiónem meam.
    R – Et clámor meus ad te véniat.
    Orémus
    Deus cœli, Deus terræ, Deus Angelórum, Deus Archangelórum, Deus Patriarchárum, Deus Prophetárum, Deus Apostolórum, Deus Mártyrum, Deus Confessórum, Deus Vírginum, Deus qui potestátem habes donáre vitam post mortem, réquiem post labórem: quia non est Deus præter Te, nec esse postest nisi Tu, creátor ómnium visibílium et invisibílium, cuius regni non érit finis: humíliter maiestáti glóriæ tuæ supplicámus, ut ab ómni infernálium spirítuum potestáte, láqueo, deceptióne et nequítia nos poténter liberáre, et incólumes custodíre dignáris.
    Per Christum Dóminum nostrum. Amen.
    Ab insídiis diáboli, líbera nos, Dómine.

    V – Ut Ecclésiam tuam secúra tibi fácias libertáte servire,
    R – Te rogámus, áudi nos.
    V – Ut inimícos sanctæ Ecclésiæ humiliáre dignéris,
    R – Te rogámus, áudi nos.

    A.M.D.G.

  79. Miky scrive:

    Bello questo autoesorcismo che Timorato ha rivolto a se stesso. Sprofonda nell’abisso Saltana. o se vuole Satanasso. Lo ripeta guardandosi allo specchio tre volte al giorno. Le farà benissimo e sarà più umano e meno satanico. Lo consigli pure ai suoi compari.

  80. Miky scrive:

    Questo di San Benedetto è più efficace- “Bevi tu stesso i tuoi veleni Satanasso”.

    C. S. P. B.
    Crux Sancti Patris Benedecti
    Croce del Santo Padre Benedetto
    C. S. S. M. L.
    Crux Sacra Sit Mihi Lux
    Croce sacra sii la mia Luce
    N. D. S. M. D.
    Non draco sit mihi dux
    Che il dragone non sia il mio duce
    V. R. S.
    Vadre Retro satana
    Allontanati satana!
    N. S. M. V.
    Non Suade Mihi Vana
    Non mi persuaderai di cose vane
    S. M. Q. L.
    Sunt Mala Quae Libas
    Ciò che mi offri è cattivo
    I.V. B.
    Ipsa Venena Bibas
    Bevi tu stesso i tuoi veleni

  81. Timorato scrive:

    x teobaldo

    non diamo tregua agli impostori, l’importante è starci dietro riprendendo i loro stessi post con cui cadono in contraddizione e congiungerli ( per farli vedere all’interlocutore) con quelli che usano come esca, giusto per far notare all’interlocutore il tutto.
    La loro debolezza infatti è il giudizio degli altri!
    La cosa necessaria è quindi starci dietro, a Dio piacendo!

    Grazie e Saluti

    A.M.D.G.

    • Teobaldo scrive:

      Carissimo Timorato, certo che si, non bisogna dar tregua a questi impostori.

      La SS. Vergine, in questo frangente ci ha dato la possibilità e il tempo (sempre tiranno) di smascherare questi, leoni ruggenti travestiti da tradizionalisti….pseudo cattolici…che si aggirano sui blog per cercare chi divorare, le pewrsone deboli e male informate dall’ignoranza nella Fede a cui ci hanno costretti dal cv2 in poi….. ma Dio saprà rendere Giustizia alle sue pecorelle rimaste senza Pastore…..

      E’ ovvio che, che usano tutti gli stratagemmi possibili ed immaginabili, ma la SS. Vergine, che è Auxilium Christianorum, ci farà capire con chi abbiamo a che fare. E’ strano poi se osserviamo, come questi impostori abbiano l’appoggio dei soliti uarrini o giù di li, che postano leoramai trite e ritrite leggende nere contro la Storia della Chiesa…. e ovvio l’appoggio dei modernisti progressisti dichiarati…..

      quando 1+2 fa TRE ……

      A presto e un caro saluto, che Dio la Benedica.

      • Mimma scrive:

        @Teobaldo
        Guardi che l’atteggiamento da PIO non le si addice affatto caro scostumato!
        Oramai è stato lei stesso a smascherarsi alla grande lasciando chiaramente capire di che pasta e fatto!
        Avete un bel da fare a restare uniti in preghiera e poi maldicendo e calunniando chiunque vi capiti a tiro… Se voi siete i tradizionalisti, menomale che la Chiesa è cambiata!!!!
        Rivolgiamo piuttosto volentieri lo sguardo e il cuore a Gesù Cristo ….

  82. Miky scrive:

    Appunto, siete proprio la contraddizione fatta persona. Non sapete neanche leggervi.

    C. S. P. B.
    Crux Sancti Patris Benedecti
    Croce del Santo Padre Benedetto
    C. S. S. M. L.
    Crux Sacra Sit Mihi Lux
    Croce sacra sii la mia Luce
    N. D. S. M. D.
    Non draco sit mihi dux
    Che il dragone non sia il mio duce
    V. R. S.
    Vadre Retro satana
    Allontanati satana!
    N. S. M. V.
    Non Suade Mihi Vana
    Non mi persuaderai di cose vane
    S. M. Q. L.
    Sunt Mala Quae Libas
    Ciò che mi offri è cattivo
    I.V. B.
    Ipsa Venena Bibas
    Bevi tu stesso i tuoi veleni

  83. Timorato scrive:

    IPSA CONTERET CAPUT TUUM

    Oh! dell’animo ostinato Generosa Vincitrice

    che del serpe fulminato calpestaste la cervice

    deh! levateVi in difesa per trionfo della Chiesa!

    Gridiam con giubilo fino alle stelle: Viva la Vergine di Massabielle

    Lodiam con vera devozione la Immacolata Concezione

    A.M.D.G.

  84. Miky scrive:

    + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto

    . Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

  85. Miky scrive:

    A Maria

    O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, noi chiediamo umilmente di mandarci legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia e li respingano nell’abisso. Amen!

    • Sal scrive:

      @ Miky
      “a te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana,”
      Veramente la donna di Genesi 3.15 non è Maria, non avrebbe potuto.
      Lei fa confusione !
      Maria è troppo materiale ed è già morta da un pezzo mentre Satana è ancora in circolazione.

      “E vidi dei troni,…. Ed essi vennero alla vita e regnarono col Cristo per mille anni. (Il resto dei morti non venne alla vita finché i mille anni non furono finiti). Questa è la prima risurrezione…. su questi non ha autorità la seconda morte, ma saranno sacerdoti di Dio e del Cristo, e regneranno con lui per i mille anni.
      Ora appena saranno finiti i mille anni, Satana sarà sciolto dalla sua prigione, e uscirà per sviare quelle nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog, per radunarli alla guerra…. E il Diavolo che li sviava fu scagliato nel lago di fuoco e zolfo, dove [erano già] la bestia selvaggia e il falso profeta; e saranno tormentati giorno e notte per i secoli dei secoli.” ( Apoc 20.4-10)

      Maria non sarebbe stata in grado di gettarlo nel lago di fuoco nè di fare la regina del cielo.

      • Miky scrive:

        @Sal
        Come al solito la sua ignoranza biblica è proverbiale. Il problema è che lei legge una Bibbia manipolata e non quella della Rivelazione di Gesù Cristo.

        La donna e il drago
        1 Un segno grandioso apparve nel cielo: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e, sul capo, una corona di dodici stelle. 2Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto. 3Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi; 4la sua coda trascinava un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra. Il drago si pose davanti alla donna, che stava per partorire, in modo da divorare il bambino appena lo avesse partorito. 5Essa partorì un figlio maschio, destinato a governare tutte le nazioni con scettro di ferro, e suo figlio fu rapito verso Dio e verso il suo trono. 6La donna invece fuggì nel deserto, dove Dio le aveva preparato un rifugio perché vi fosse nutrita per milleduecentosessanta giorni.
        7Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme ai suoi angeli, 8ma non prevalse e non vi fu più posto per loro in cielo. 9E il grande drago, il serpente antico, colui che è chiamato diavolo e il Satana e che seduce tutta la terra abitata, fu precipitato sulla terra e con lui anche i suoi angeli. 10Allora udii una voce potente nel cielo che diceva:
        «Ora si è compiuta
        la salvezza, la forza e il regno del nostro Dio
        e la potenza del suo Cristo,
        perché è stato precipitato
        l’accusatore dei nostri fratelli,
        colui che li accusava davanti al nostro Dio
        giorno e notte.
        11Ma essi lo hanno vinto
        grazie al sangue dell’Agnello
        e alla parola della loro testimonianza,
        e non hanno amato la loro vita
        fino a morire.
        12Esultate, dunque, o cieli
        e voi che abitate in essi.
        Ma guai a voi, terra e mare,
        perché il diavolo è disceso sopra di voi
        pieno di grande furore,
        sapendo che gli resta poco tempo».
        13Quando il drago si vide precipitato sulla terra, si mise a perseguitare la donna che aveva partorito il figlio maschio. 14Ma furono date alla donna le due ali della grande aquila, perché volasse nel deserto verso il proprio rifugio, dove viene nutrita per un tempo, due tempi e la metà di un tempo, lontano dal serpente. 15Allora il serpente vomitò dalla sua bocca come un fiume d’acqua dietro alla donna, per farla travolgere dalle sue acque. 16Ma la terra venne in soccorso alla donna: aprì la sua bocca e inghiottì il fiume che il drago aveva vomitato dalla propria bocca.
        17Allora il drago si infuriò contro la donna e se ne andò a fare guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che custodiscono i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù.
        18E si appostò sulla spiaggia del mare.

  86. Timorato scrive:

    x miky in rif. post ore 19,42

    con il mio post delle ore 19,03 a lei rivolto, è caduta l’ultima maschera.

    Anche se cambia nome io le staro sempre dietro, registrando tutti i suoi post e facendo l’operazione già illustrata, si ricordi: contro la Beata Vergine Maria Addolorata è impossibile combattere!

    Che l’Onnipotente Dio del Cielo e della terra imponga le Sue Mani sul suo capo!

    A.M.D.G.

  87. Miky scrive:

    Al Signore Gesù

    O Gesù Salvatore, Signore mio e Dio mio, mio Dio e mio tutto, che con il sacrificio della Croce ci hai redenti e hai sconfitto il potere di satana, ti prego di liberarmi da ogni presenza malefica e da ogni influenza del maligno.

    Te lo chiedo nel tuo Santo Nome, te lo chiedo per le tue Sante Piaghe, te lo chiedo per la tua Croce, te lo chiedo per l’intercessione di Maria, Immacolata e Addolorata.

    Il sangue e l’acqua che scaturirono dal tuo costato scendano su di me per liberarmi da questi demoni infernali. Amen!

    • Sal scrive:

      @ Miki
      Ma non aveva detto Gesù che si doveva pregare nel segreto ?
      ( Mt 6.4)
      Cos’è il suo ? l’ultimo vangelo ? quello che contraddice il precedente per mostrare la sua fedeltà nella trasgressione ?

      • Miky scrive:

        @Sal
        Dove l’avrei detto? Se lei capisce da stolto e travisa da stolto, non è colpa mia. Ritorni a scuola nelle sale del regno, cameretta eretica dove lei impara le eresie degli anticristi.

        • Sal scrive:

          Perchè quello che ha scritto sopra cos’è ? Non legge più neanche quello che scrive ? o si dimentica ?

  88. Giorgio BG scrive:

    Mi sembra che accanirsi l’uno contro l’altro con così tanta pervicacia sia forse fuori luogo: perlomeno concorderete che non stiamo dando un bell’esempio di carità
    vicendevole. Forse ci anche sono persone che si sono avvicinate a questo “blog” per avere la possibilità e la gioia di confrontarsi su Gesù Cristo, sulla Santa Chiesa cattolica: magari qualcuno è anche in cerca di un sollievo spirituale perchè gravemente malato o disperato…A che giova accapigliarsi e disprezzarsi così l’un l’altro: abbiamo la possibilità di confontarci su eventi e realtà importanti, e facciamo a gara ad insultarci, al di là di chi possa avere ragione o meno. Che tristezza: ma perchè ci deve sempre essere qualcuno che vuole prevalere ad ogni costo; leggendo alcuni interventi, dal tono, sembrava di essere ad uno dei tanti talk show televisivi ! Bisogna per forza sempre urlarsi addosso, anche qui ? Al punto in cui siamo, non è proprio più importante chi ha ragione o chi ha torto…
    Grazie della sua ospitalità, dott. Tornielli e, se non vi è piaciuto, scusate a tutti lo sfogo: senza rancore,

    • Mimma scrive:

      @Giorgio BG
      Grazie a lei!
      E Perdoni….
      Ho motivo di credere che il suo sia il più AUTOREVOLE fra tutti i pensieri!
      Dio la Benedica e la custodisca per l’eternità.